Il Blog delle Stelle
#ProgrammaAmbiente: il costo ambientale dei prodotti

#ProgrammaAmbiente: il costo ambientale dei prodotti

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 78



Ogni oggetto o imballaggio ha un impatto ambientale nella sua filiera (ciclo di vita) in particolare per quanto riguarda lo smaltimento. Oggi si paga un contributo ambientale solo per gli imballaggi. Questo contributo obbligatorio, pagato dalle aziende, rappresenta la forma di finanziamento che permette interventi a sostegno delle attività di raccolta differenziata, e di riciclo dei rifiuti di imballaggi insieme ai proventi delle aste degli imballaggi raccolti. Anche un bene per essere prodotto richiede l'utilizzo di materia ed energia e lo si dovrà smaltire a fine vita. La mancanza della valutazione del ciclo vita e del pagamento in proporzione al costo e futuro inquinamento ambientale non avvia a privilegiare la produzione di beni riutilizzabili e riciclabili e non responsabilizza gli utenti. Nel quesito vi chiederemo di esprimervi sulla possibilità di inserire anche questo costo, proporzionale al ciclo di vita, sui beni e prodotti.

di Paolo Ermani, Associazione Paea

L'etimologia della parola Economia è: gestione della casa. La gestione della casa non comprende la devastazione della casa stessa, e nemmeno la produzione illimitata di merci in un sistema finito come è quello del pianeta. Fra l'altro a questa produzione illimitata di merci non stiamo partecipando solo noi come Paese, ma stanno partecipando altri Paesi che hanno molti più abitanti. Cina, India che hanno da soli 2 miliardi e mezzo di persone e altri ancora come Indonesia, Brasile, Sudafrica, Messico: sono paesi che stanno seguendo il nostro modello cosiddetto di sviluppo. Un modello di sviluppo che comporta la produzione illimitata di merci in un pianeta che ha risorse finite, limitate. Quindi non è possibile proseguire in questo modo.

Che fine fanno queste merci?
Normalmente prendono tre strade. La strada dell'incenerimento, che sappiamo bene essere uno dei sistemi peggiori di smaltimento delle merci, perché comporta problemi ambientali, problemi sanitari. È diseconomico e antienergetico, nel senso che l'energia che viene fuori è molta meno rispetto a quella che potremmo avere se riciclassimo i materiali.

Le merci vengono smaltite anche nelle discariche, che in futuro saranno sede di recupero materiali. Cioè la gente andrà a cercare di recuperare materiali in discarica, proprio perché continuando in questo modo a produrre merci costantemente, si esauriranno le risorse, e quindi si dovrà andare nelle discariche a cercare di recuperare qualcosa di utile.

Altro elemento di smaltimento delle merci è purtroppo il mare. Interi oceani sono pieni di rifiuti, continenti di plastica galleggiano in alcuni oceani, e ormai il mare è diventato un'immensa discarica.
Va fatto qualcosa. Si può intervenire in alcuni modi. Innanzitutto con una riduzione drastica della produzione di merci, che per la gran parte sono superflue.
Quindi fare in modo che le merci prodotte siano durevoli, cioè che durino il più possibile, per eliminare anche questo grosso problema dell'obsolescenza programmata. L'obsolescenza programmata fa sì che ci siano delle merci, soprattutto i componenti elettronici, i computer, le stampanti, che si rompano nell'arco di un determinato periodo. Queste cose le hanno costruite per far sì che si rompano a un certo punto, nonostante possano eventualmente essere riparate per poter proseguire con il loro uso.
Riusare il più possibile quello che si ha oppure riparare. Uno dei lavori che avrà più diffusione in futuro sarà legato al riutilizzo e alla riparazione delle varie merci. Ci saranno officine di riparazione ovunque. Adesso iniziano ad esserci parecchie​ ciclo officine per riparare le biciclette, ce ne saranno in futuro per riparare moltissime altre merci. Con i laboratori di riparazione si dovrà per forza ridurre il consumo delle merci o in qualche modo diversificarlo, perché per esempio l'utilizzo del legno potrebbe sostituire in molti aspetti l'utilizzo della plastica.

È importante poi la sempre più larga diffusione di negozi che abbiano prodotti sfusi. Non ha assolutamente senso continuare a comprare delle confezioni che poi vengono buttate, quando io posso andare col mio contenitore e riempirlo più volte di prodotti che posso acquistare da negozi che hanno merci vendute a livello sfuso. In tutto questo è assolutamente importante che ci sia una tassazione per le merci che non rispettano determinati parametri ambientali ed energetici.

Ci dovrà essere una tassazione e una etichettatura delle varie merci che comprende la cosiddetta impronta ecologica. Cioè quale merce ha utilizzato quanta acqua, quanta energia e quale è stato il suo impatto sull'ambiente. Avere una etichettatura di impronta ecologica è importante per far sì che queste merci abbiano una effettiva sostenibilità ambientale.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

24 Giu 2017, 14:31 | Scrivi | Commenti (78) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 78


Tags: ambiente, discariche, m5s, mare, merci, Paolo Ermani

Commenti

 

Da oltre 20 anni è in corso in Europa l’operazione, perversa sotto diversi aspetti, che ho descritto in questi due articoli

http://www.ecquologia.com/ecomobilita/2876-una-vigna-per-le-case-automobilistiche-il-disastro-delle-rottamazioni

https://aspoitalia.wordpress.com/2017/05/14/poverta-e-auto-da-20-000-euro/

Essa riguarda beni, le auto, il cui “costo energetico” unitario medio è di 30.000 kWh e comporta l’emissione di oltre 15 TONNELLATE di CO2 PER CIASCUNA DI ESSE prodotta nel mondo.

Essa persegue, con pretesti “ambientali” infondati o esagerati, il continuo rinnovo del parco circolante europeo, a prescindere dal chilometraggio di ogni veicolo, provocando un colossale spreco di energia che nuoce in primo luogo proprio all’Ambiente ed è la negazione dei principi-base dell’Economia Circolare, della quale il M5S è sostenitore dichiarato.

Il tutto ad esclusivo vantaggio di interessi privati, ma con l’aiuto, normativo ed ANCHE ECONOMICO di Poteri Pubblici, i cui motivi per assecondare i primi e diventarne oggettivamente complici meriterebbero di essere accertati.

Leonardo Libero

Leonardo Libero, TORINO Commentatore certificato 11.07.17 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Intervenire prima no ?
Se compri una pendrive (1 cm x 2 cm)ti porti a casa una confezione di 10 cm x 12cm(ma ha il buco in alto).
In croazia c'è l'economia parallela delle bottiglie in pet:funziona così:acquisti le bottiglie in plastica e ci paghi lo smaltimento alla cassa,poi se riporti indietro ti restituiscono il costo.C'è gente che si sfanga la giornata con questo sistema.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 26.06.17 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Il "costo energetico" di un prodotto è oggi una parte molto importante - anzi la più importante -
del suo "costo ambientale". Perciò mi piacerebbe che Paolo Ermani leggesse questo mio articolo http://ugobardi.blogspot.it/2017/02/una-vigna-per-le-case-automobilistiche.html ed esprimesse il suo parere al riguardo.

Grazie e cordiali saluti.
Leonardo LIBERO

Leonardo LIBERO 26.06.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Beppe perché non scrivi di Stefano Rodotà? Forse non merita un tuo/nostro ringraziamento per aver difeso con Te con Noi la Carta Costituzionale? Mi aspetto un tuo commento, grazie.

Giuseppe Maggio 25.06.17 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "dacci oggi il nostro cetriolo quotidiano".

"Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia auspica che si «eviti ansietà all’interno del sistema economico»: «c’è un’offerta di buon senso con Intesa San Paolo, speriamo che tutto converga".

Che "converga" o "con verga", se intuisce bbene, chi s'a pijerà ner culo.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.06.17 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Per incentivare la raccolta differenziata basterebbe valorizzare agli utenti i rifiuti portati a centri di raccolta specifici. Già funziona per le bottiglie di plastica, 100 valgono un buono sconto da 5 euro presso il supermercato. Dovreste vedere quanti portano contenitori di certo non di proprio utilizzo. Se si valorizzasseto anche le bottiglie di vetro, carta e cartone -a peso-, e tanti altri singoli materiali riciclabili, si otterrebbe una cernita dei materiali alla fonte ed un incentivo alla raccolta e conferimento da parte del singolo. Perché pagare in anticipo al CONAI, con costi che ricadono sul consumatore per una eventuale futura raccolta ? Diamo a chi porta materialmente.

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.06.17 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro harry haller,

aggiungo a tutto ciò che hai detto su Fazio (so), che non è vero, come vorrebbe far credere, che la Rai incassi tanta pubblicità per "merito" suo. Ci sono fasce orarie nelle quali gli ascolti sono ormai fidelizzati, indipendentemente dal personaggio di turno e perfino dal tipo di trasmissione.

Fazio vorrebbe far credere che tutti gli incassi pubblicitari siano merito suo, come se senza di lui, Rai 3 non esistesse neppure. Posto che la sua trasmissione sia di successo (tra i simpatizzanti PD), andrebbe fatta la differenza tra la raccolta pubblicitaria con Fazio e quella senza Fazio, nella stessa fascia oraria. Allora, verrebbe fuori che la Rai (leggi le nostre tasche) ci rimette alla grande a dare 11 milioni a quel soggetto.

Naturalmente, del cattivo gusto di portarsi a casa tanti soldi pubblici da sfamare un'intera cittadina, non accenno neppure, data la "sensibilità" degli artisti di sinistra.

Pensi il signor Fazio che, se si accontentasse soltanto di una bella villa, dello yacht, della Ferrari e delle vacanze a Porto Cervo, con la rimanenza degli eurini spillati ai disoccupati e ai pensionati al minimo costretti a pagare il canone, potrebbe salvare migliaia di africani dall'annegamento...

Vi siete mai chiesti come mai la Raggi è attenzionata dalla magistratura per una presunta irregolarità su un'assunzione, e nessuno indaga mai su come certi soggetti siano stati assunti in Rai? Perché non scatta una "assunziopoli" che metta a nudo tutti gli intrallazzi politici nel servizio pubblico?
Già, perché?

Gian Paolo ♞ 25.06.17 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "so' soddisfazioni";

"Un cecchino delle forze speciali canadesi ha ucciso un terrorista dell'Isis in Iraq da una distanza di oltre 3,5 chilometri stabilendo così un nuovo record per il colpo mortale confermato dalla distanza più lunga, che in precedenza era detenuto da un soldato britannico. Secondo quanto riporta il Times, il proiettile e' stato sparato da un fucile di precisione McMillan TAC-50 ed ha impiegato meno di 10 secondi per raggiungere l'obiettivo, che si trovava a 3.540 metri di distanza. Lo stesso esercito canadese ha confermato l'episodio".

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.06.17 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT Fazio(so);

Dunque, il tale l'ha spuntata: undici milioni e duecentomila euro per 256 puntate del "Cetriolo che vola" in quattro anni, al modico guadagno personale di 43.750 Euro a puntata (circa 85 milioni delle vecchie lire). Mi sfracella i coglioni il fatto che si cerchi di giustificare tutto con le entrate pubblicitarie garantite dall'"audience " del programma: ma vaffanculo, la RAI dovrebbe essere PUBBLICA e perseguire finalità di PUBBLICO interesse: il presentatore in questione, il prototipo del garbato conduttore di sinistra che cerca di contenere le intemperanze della vivace e volgarotta comica di sinistra (d' area PD, of course), se poteva avere un senso quando la TV commerciale non esisteva, non ha senso (ed anzi, fa girare i coglioni come una trottola), quando il tale e la tale potevano tranquillamente scegliere di farsi pagare quanto cazzo volevano dal "tycoon" di turno senza far la primadonna succhiando i soldi dei contribuenti (e quelli della pubblicità di cui si dovrebbero far procacciatori), lasciando il palinsesto a disposizione di programmi e finalità di PUBBLICO interesse, altro che "iolande" e minchiate varie; il "salottino" popolar-borghese del Piddino, anche per quest'anno (e per altri tre) è salvo...(altro cetriolo volant....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.06.17 08:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si cominci con l'eliminazione alla fonte della produzione di plastiche dedicate all'inscatolamento ed imbottigliamento: il vetro sarà pure una seccatura perchè pesa e si rompe facilmente, ma il fatto che sia sano e riutilizzabile, ne compensa abbondantemente gli svantaggi: una società previdente ed accorta, dovrebbe mettere al primo posto la sicurezza alimentare la protezione dell'ambiente naturale, ed "attrezzarsi"...( costi quel che costi...)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.06.17 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il denaro come il sasso di Pippo.

Pippo, l'amico sciocco di Topolino (conosciuto infatti come Goofy nel mondo anglosassone), facendosi abbindolare dall'imbroglione di turno, comprò un sasso per fare il minestrone.

Tutto entusiasta, invitò a pranzo l'amico Topolino e gli mostrò le caratteristiche miracolose di quel sasso speciale.

Dunque - spiegava - si mette il sasso in una pentola, si riempie d'acqua, e poi è sufficiente aggiungere, che so, una cipolla,
2 carote
2 zucchine
2 pomodori
2 patate
mezzo cavolfiore
2 gambi di sedano
uno spicchio d’aglio
piselli, fagioli
una manciata di prezzemolo tritato
olio, sale e pepe quanto basta...

Et voila, grazie al sasso magico, il minestrone è fatto.

Non solo: ma è sufficiente risciacquare il sasso, e questo è buono per tutti i minestroni che vogliamo.

Siamo tutti Pippo, ahimé...

Solo che al posto del sasso, ci facciamo vendere (anzi, "prestare" a interessi) il denaro. Fabbricato dal nulla.

E così, nell'isola dove prima non c'era che povertà, è sufficiente l'immissione di pezzi di carta denominati soldi, "grazie ai quali"
tagliare gli alberi
levigarli
intarsiarli
farne l'ossatura di una casa
e poi, scavare argilla e farne mattoni
costruire altre abitazioni
tracciare strade, edificare negozi, scuole, ospedali...
per trasformarla in un'isola ricca ed efficiente.

Tutto "grazie" a quei pezzetti di carta, tale e quale al sasso di Pippo.

"Uomini siate, e non pecore matte,
sì che 'l Giudeo di voi tra voi non rida"
(Dante Alighieri)

Gian Paolo ♞ 25.06.17 06:24| 
 |
Rispondi al commento

Da profano, condivido gran parte del contenuto. Mi lascia perplesso il metodo “ tassa ecologica” la quale andrebbe, come sempre, a ricadere sul consumatore. A mio parere si deve “pesantemente”, con tempi ragionevoli di riconversione, sulle produzioni. Intervenendo alla fonte si sbaglia sempre poco. La cosa che a me sta a cuore sarebbe il togliere, nel giro di 4/5 anni, tutte le confezioni in PET e plastica varia, utilizzate per le acque minerali, bibite, detersivi, cosmetici e quant’altro non necessariamente confezionabile in materiale plastico. In Italia si producono ogni anno, per le sole acque minerali, oltre 8 miliardi di bottiglie in PET, alla quali vanno aggiunte tutte le altre merci confezionate in plastica. Magari incentiviamo fiscalmente le aziende che prima si convertono al vetro, metallo, altro totalmente riciclabile. Credo che i tempi siano più che maturi. direi marciti.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 25.06.17 02:00| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ATTENZIONE...

seduta spiritica di ieri notte ...

spiritelli sono 2 ... almirante e berlinguer....

mi hanno passato la notizia che c'è un forte interesse da parte del piddimmerda che berlinguer mi ha descritti come "traditori della classe operaia"... l'interesse è di togliere ogni forma di pensione di reversibilità perché secondo la loro logica perversa... siccome lavorano moglie e marito ogniuno dei due cogniugi deve farsela da sola la pensione..... e comunque la reversibilità vorrebbero estenderla anche alle coppie di fatto...in parolo povere ai pederasti!

NOTA BENE: le sedute non sono verità assoluta ma possono essere usate per una seria riflessione..

notizie dai mondi invisibili 24.06.17 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi voglio farvi riflettere non sul costo ambientale bensì sul costo totale dell'italiota meedio....

l'italiota medio la mattina si sveglia e prende l'auto e va al lavro ( quelli che lo hanno ) e per portarsi a casa mediamente 50 euro al giorno ne producono 100 di debito pubblico.

ottimo grado di efficienza guadagnare 50 euro e fare danni per 100!

ma i nostri politicanti hanno pensato bene che 60 milioni di italioti che producono 50 per sperperarne 10 non sia abbastanza perciò stanno facendo arrivare migliaia e migliaia di africani che in futuro ( secondo loro ma lo dubito ) dovrebbero alzarsi la mattina per guadagnare 50 euro e produrne 100 di debito.


è chiaro che con questa idiozia siamo uno stato finito sia economicamente che culturalmente che etnicamete.....

entro 50 anni dell'italia non rimarrà più nulla!

costo beneficio 24.06.17 23:10| 
 |
Rispondi al commento

per me, quantificare il costo ambientale dei prodotti sarebbe una priorita'.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.06.17 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo.

OT: A tutti i cittadini di Trapani ed agli amici del nostro gruppo 5 Stelle di Erice:

Domenica "siate e fate" l'Amore con le vostre dolci metà, e lasciate che a farsi fottere siano solo quelli che continuano a votare coloro che non vogliono rappresentarli ma solo comandarli e che asseriscono da tempo, come tutti gli impotenti, che "comandare è meglio che fottere".

massimo m., Roma Commentatore certificato 24.06.17 21:54| 
 |
Rispondi al commento

IMBALLAGGI PLASTICA ACQUE MINERALI IL PPIU' GRANDE DISASTRO AMBIENTALE TERRA E MARE #AssBiologi #AssBiologiUe Prendiamo esempio nulla da inventare contenitori di tre bottiglie per acquaminerale e latte a restituire riciclo.Non difficile da fare premiare le ditte a Roma per prime per esempio CENTRALE DEL LATTE ROMA che ha latte e yougurt Bio CON filiere che alimentano le mucche con foraggio di alto valore di ERBA MEDICA ne beneficiano anche le API.Iniziare vuoti in vetro a rendere.Proviamo Roma come esempio Esimie Sindaco Dr.Virginia Raggi?ProfDr.Antonio Interdonato Pres.BiologiUe Studiosi e ricercatori per Umanita' curare le cause e non effetti e cosi per Humus terra bistratata con coltivazioni #ogm e diserbanti tossici che rendono la terra desertica vedi California che stiamo cercando di rimediare da solo due mesi anche con macchine nostra realizzazione che portiamo acqua salina in meravigliosa acqua minerale.Il problema di nanizzazione cellule di plastica mescolate al plancton marino.Noi Biologi della MESMER UNIVERSITY non siamo mai invitati nei talk show.In quanto si scoprirebbero le coperture Politichesi che partono da Bruxelles a Casa nostra.Si fanno parlare virologi pro #vaccinazioni al servizio multinazionali.Andiamo tutti a Votare e sosteniamo chi e' in buona Fede e si batte con serieta' #socialmedia


OT: (ma tanto dei rifiuti non parla nessuno , ci sono piu' offerte di prestito che on topic)

Anche io mi ripeto anche se non e' necessario ma lo faccio solo per romperVi le palle:

-concordo con il commento di quello/a che criticava i ns. "portavoce" che parlano come "deputati" impersonando idee di lobby e potentati : tale commento o e' sparito o lo ho letto su altro post.
Quel tizio/a ha ragione.

-Pure ha ragione Max (tatticamente) , anche se la sua visione "stalinista" (Oriazi-Curiazi) alla fine non e' perseguibile in democrazia ove la formazione di un governo si fa solo con compromessi sul da farsi.
Meglio dettagliato qui da piu' autorevoli di me e Max:
http://orizzonte48.blogspot.it/2017/06/sovranita-e-alleanze-un-falso-problema.html
http://orizzonte48.blogspot.it/2017/06/er-partito-famolo-strano-ma-sempre.html


Il punto fondamentale e' se M5S trae le conclusioni di cio' che propone (a mio avviso non lo sta facendo) cioe' propone politiche economiche e sociali che PRESUPPONGONO l'uscita da euro e trattati SENZA proporre l'uscita da euro e trattati e si avvia verso una soluzione "in salsa greca", dove si prendono i voti con un obbiettivo e poi si fa il contrario.


Un esempio sono i commenti del blog sul problema delle banche venete orientati a casta-cricca-corruzione , ben diverso un approfondimento piu' ragionato:
http://orizzonte48.blogspot.it/2017/06/argentarii-boni-viri-sistema-bancario.html
che richiama a Bagnai (2015) :
http://goofynomics.blogspot.it/2015/12/ci-siamo-feld-sullesproprio-con.html

Non mi spiego come mai non si usino i metodi quantitativi del prof. Bagnai e di a/simmetrie (scientifici) e ci si rivolga a persone che non hanno storicita' di attendibilita' (cioe' non ne hanno mai azzeccata una )

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 24.06.17 20:32| 
 |
Rispondi al commento

CREDEVO NEL MOVIMENTO......MA DA QUANDO ANNO CACCIATO VIA PIZZAROTTI NON CI CREDO PIU'....LA RAGGI INVECE NON E' STATA CACCIATA......CHISSA' PERCHE.... MI STA PIACENDO PIU' SALVINI....

cv 24.06.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se per cambiare le spazzole cambi vettura, è un tuo problema...Prova a cambiare da te le spazzole...

Tony 24.06.17 19:33| 
 |
Rispondi al commento

A mio avviso è importante inserire nel programma la tracciabilità degli alimenti e questo perchè, oltre a tante altre ragioni, consentirebbe ai consumatori di sapere se il prodotto è stato confezionato in tutto o in parte in paesi dove la normativa ambientale e sanitaria è meno restrittiva della nostra, oppure dove essa è notoriamente disattesa.

Mario C. Commentatore certificato 24.06.17 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlare di beni durevoli e riparabili quando è in essere il "consumismo" più sfrenato anche per cose inutili: è anacronistico.
ps: dovendo cambiare le spazzole della macchia...ti convincono a cambiare la vettura!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.06.17 18:45| 
 |
Rispondi al commento

...cercare di utilizzare e riutilizzare gli oggetti come si faceva..esempio: rasoi con lame asportabili e riutilizzabili al posto dei rasoi usa e getta...Purtroppo si è persa questa cultura.. Una volta un carrozziere ribatteva le lamiere, oggi , per far presto, prende l'intero pezzo e lo sostituisce..anche perché molte auto usano il sistema ''inscatolato''..Occorre ritornare alla cultura del '''riciclaggio'' .Per quelle cose che non è possibile ricilclare, viene in aiuto la tecnologia.....


http://www.pyromex.it

Tony 24.06.17 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Scusate le ripetizioni, ma è necessario
-------ANDATE A VOTARE ANCHE DOVE NON SIAMO AL BALLOTTAGGIO!--------

Non è difficle capire per chi votare! Grillo non può scriverlo, ma abbiamo un cervello anche noi; anzi dovremmo averlo!

DOBBIAMO SCONFIGGERLI UNO ALLA VOLTA!

Indipendentemente dal nostro voto di appoggio ad uno o all'altro, L'UNO O L'ALTRO VINCERANNO UGUALMENTE DOVE SONO AL BALLOTTAGGIO. TANTO VALE QUINDI, ESSERE NOI DECISIVI NEL DARE UN COLPO AL NOSTRO NEMICO PRIMARIO E MORTALE, SE DICENTE DI SINISTRA.

Questa è la classica situazione in cui "il nemico del mio nemico è, momentaneamente, mio amico"
Battuto il BOMBA, sarà più facile battere la destra.
La mia strategia di lotta è finalizzata a sconfiggere entrambi, proprio perchè essi sono "gemelli". La mia strategia punta solo a sconfiggerli uno alla volta, perché il tentativo di sconfiggerli contemporaneamente, secondo me porterà noi alla sconfitta.

Io punto a distruggere prima il PD, perché parte dei suoi elettori potrebbero, rimasti orfani, votare successivamente per noi, contro la destra, in seconda battuta.

Ora fatevi pure tutte le vostre masturbazioni strategiche e le dichiarazioni di "purezza" che volete, ma rifletteteci bene prima di rinunciare a dare un colpo al BOMBA!

ANDATE A VOTARE OVUNQUE SI VOTI!

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.06.17 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo articolo , pur stuzzicando la fantasia, è appunto ingenuo e naif. O dimostra una grossissima ignoranza. O forse peggio, non so.

Lao Tzi 24.06.17 17:04| 
 |
Rispondi al commento

On T.:
In molti casi il contenitore (es.: toner per stampanti , e molto altro in informatica e tecnologia ) supera il peso del contenuto .

Questi casi (es.: cartucce HP che contengono 16 o 20 grammi di inchiosto con oltre 100 grammi di plastica e circuiteria ) vanno obbligatoriamente resi riciclabili o ricaricabili .

Gli alimentari sono una parte importante di tale fenomeno ma non sono la parte piu' rilevante della distonia contenitore/contenuto.

Questa si realizza prevalentemente nella (alta) tecnologia di consumo , a cui si accostano i maggiori costi di smaltimento data la presenza di materiali composti di difficile separazione meccanica .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 24.06.17 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT:
ringrazio eposmail per :
http://www.newspedia.it/perche-salvini-difende-m5s-da-attacchi-berlusconi-ecco-il-piano/

Soluzione: voto splittato :
-M5S alla camera per premiare l'onesta'
-Lega al senato per premiare il NO EURO

E se non si mettono d'accordo si va far funzionare l'art. 1 della costituzione .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 24.06.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abolire l'infame legge Fornero!
Qual'è la posizione del movimento M5S in merito?

raffys . Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.06.17 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo l'ecologia occidentale sta facendo diventare ricca la Cina che da sola inquina mezzo mondo ma se ne fotte e guadagna tanto da comprarsi tutto e tutti! chi glielo dice ai cinesi di essere ecologici e dare dei diritti ai lavoratori? loro vincono sugli 'stupidi' ecologisti europei... purtroppo

Marc Heinrich, Milano Commentatore certificato 24.06.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma vogliamo scrivere qualcosa di bello su Rodotà oppure siamo incentrati solo sui nostri programmi? Che sensibilità abbiamo? Scusate lo sfogo.


http://www.newspedia.it/perche-salvini-difende-m5s-da-attacchi-berlusconi-ecco-il-piano/

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 24.06.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori