Il Blog delle Stelle
L'architettura nelle città secondo il MoVimento 5 Stelle

L'architettura nelle città secondo il MoVimento 5 Stelle

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 184

foto: il quartiere Kronsberg di Hannover

di Beppe Grillo

In questi giorni leggo commenti molto feroci sui giornali dove architetti, ingegneri, urbanisti (oltre che giornalisti che ieri si occupavano di tutt'altro) si schierano contro la scelta di abbattere la volumetria, come una visione miope e profondamente sbagliata della nuova architettura ed urbanistica di Roma ed in generale dell'Italia.

Nella foga del risultato forse sono stati citati solo numeri legati ai metri cubi tagliati ed alla qualità energetica ottenuta. Forse è giusto fare chiarezza: il programma del Movimento ha una visione forse più ampia di quanto possiate comprendere. Mi rendo conto che le critiche accademiche (che parlano solo nell'emergenza), hanno taciuto decisamente di fronte a quello che le città italiane sono diventate negli anni passati: luoghi ingestibili, dove le speculazioni edilizie hanno creato interi quartieri, intere conurbazioni senza servizi (altro che oneri!!) e che ora le amministrazioni devono gestire, mantenere, strutturare, migliorare e rendere vivibili ed accessibili.

Pregherei i saccenti urbanisti, ingegneri ed architetti, qualora qualificati, ad agire nel loro mondo, migliorando la qualità della vita di tutti e poi ad esprimersi su una politica che cerca la sua strada per aprire una visione innovativa di città, una visione condivisa e sostenibile per lo sviluppo umano.

Certamente nella visione del futuro delle città e del paesaggio c'è anche la qualità architettonica, la bellezza, l'integrazione, la presenza di verde utilizzabile, di terra coltivabile, di occasioni per creare lavoro, cultura, partecipazione, servizi pubblici che sono a misura d'uomo ed ad una urbanistica partecipata che parla con la città e del paesaggio.

Il consumo di suolo per generare oneri e servizi non può essere il motore continuo di sviluppo. Quanto potrà durare consumare il territorio per avere vani che rischiano di rimanere vuoti o che non danno qualità a quartieri da riqualificare? Ora un'area verde diviene un'area strutturata con uno stadio. E' chiaro che siamo di fronte a qualcosa di importante che ci siano trovati a dover gestire nel modo più coerente con quello che pensiamo da anni e su cui pochi ci seguono. E stata una grossa responsabilità. Ora il Movimento sta crescendo anche nella gestione di progetti complessi su cui la responsabilità va posta. E' chiaro che io posso preferire un prato con le rane ad un grattacielo o ad uno stadio.

La visione futura più sensata in uno Stato che non riesce neppure a tenere puliti i bagni pubblici, che non sa parlare di energia se non per propaganda, che non ha la capacità gestionale di un territorio complesso, che non riesce a gestire appalti perchè corrotti etc etc, è di iniziare a controllare, a fare un passetto indietro per andare avanti meglio, con più sicurezza. Il futuro non è il consumo ma è il recupero di spazi dismessi e magari già perfettamente serviti, il riuso di cose ed edifici, l'economia circolare, la bellezza, la condivisione, l'autosufficienza energetica, l'ecologia e la cultura della partecipazione, la rigenerazione dei quartieri. Questo per parlare delle città, ma tutto il territorio italiano va recuperato e salvato dall'abbandono e dall'incuria. La ri abitazione ed il lavoro per tutti sono la vera finalità del nostro progetto.

Poi perché la verticalità deve essere sempre sinonimo di qualità? Chi lo dice? Esistono esempi di interi quartieri (in europa e quindi visitabili da tutti voi) che si sviluppano in orizzontale senza smania di verticalità, che a fronte sello sviluppo orizzontale aumentano la qualità della vita il rapporto con l'uomo e migliorano l'impatto ambientale. Il quartiere di Kronsberg ad Hannover è un ottimo esempio di progetto condiviso con progettisti, psicologi, esperti di partecipazione, cittadini, sociologi e non ultimi i costruttori, dove alla altissima qualità energetica si accostano servizi, collegamenti, cultura, bellezza del paesaggio, qualità ambientale ed autosufficienza energetica. Ed è un quartiere da 16000 abitanti in espansione con investimenti privati che si attestano oramai quasi solo su edifici in standard passivo. Altri esempi sono i quartieri Vauban e Riesenfeld a Fribugo, il quartiere Reinberg a Vienna e molti, molti altri ancora vecchi di oltre trenta anni, che possono dare una visione di città diversa da quelli che guardano solo alle torri come bene assoluto. In Italia un bell'esempio è il nuovo quartiere di Trento con il suo museo delle scienze, di Renzo Piano, che non ha certo necessità di torri per essere goduto e visitato.
E, per inciso, non è così semplice rendere sostenibile un grattacielo.
Il controllo sulle cose fatte, sui progetti e sulle realizzazioni che rispecchino le attese e le promesse, è anche questo un tema che vogliamo portare avanti. Per dimostrare che le parole stanno a zero.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Mar 2017, 18:21 | Scrivi | Commenti (184) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 184


Tags: architetti, architettura, ecosostenibili, green, quartieri, urbanistica

Commenti

 

VOLETE LA BACCHETTA MAGICA DI MAGO MERLINO PER BLOCCARE IL FLUSSO MIGRATORIO VERSO L'ITALIA?
ECCO LA MAGIA: NON PAGARE PIU' LE 50 EURO A MIGRANTE! E' L'UOVO DI COLOMBO.

Maurizio B., Roma Commentatore certificato 09.03.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa è stato coniato il termine di :" Città orizzontale"

termini con cui si indica tessuto urbano vivibile e sostenibile ..

in Italia la città orizzontale esiste da molti anni ..

è una regione
si chiama UMBRIA

gli urbanisti e architetti di mezzo mondo l'anno definita tale ..

un tessuto urbano , non congestionato dal traffico
grazie a strade adeguate e con una percentuale di verde adeguata per numero di abitanti

Roma , è stata e deve tornare ad essere città orizzontale ..

Basterebbe poco
potenziare i mezzi pubblici sulle consolari,anche a due piani

trasformare i "trenini" verso il litorale in vere metropolitane di superficie

creare un anello ferroviario sul GRA ,

creare parcheggi di scambio all'intersezione delle consolari servite da autobus e metro di superficie di cui sopra ..


insomma il GRA , come nodo di interconnessione tra periferie e centro
per renderle a loro volta centro ,grazie ai mezzi pubblici


E magari, alleggerire il centro storico , decentrando qualche ministero

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.03.17 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

matines guissipi Commentatore certificato 06.03.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI
Dio alla fine mi ha mostrato la sua esistenza e il suo amore per noi che bisogno del suo aiuto. . E 'incredibile ma vero caro parente e amico. Se si potesse conoscere il grande servizio che Dio mi ha fatto attraverso quella donna, la signora ANISSA Kherallah che mi ha concesso un sostegno finanziario di ieri, vi assicuro tutto sarai molto, molto gioiosa come sono oggi . E 'finita per i suoi falsi istituti di credito che hanno abusato nostra debolezza. Non cercate oltre i miei amici, è il vero e proprio con questa donna nel timore di Dio e che aiuta veramente. Il suo indirizzo è lo sviluppo. aide@gmail.com! Posso dirvi solo ciò che può essere giusto per voi e muovo di grazie Roberto per me l'invio alla persona giusta. Piacevole giornata a tutti voi

philippe darus rinaudo Commentatore certificato 06.03.17 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Mio figlio ha studiato urbanistica e per trovare lavoro è dovuto andare a Londra dove ha fatto anche un master. Spero che il movimento vada al governo per riportare i nostri figli in Italia, a lavorare per il loro paese!!!!

Grazia F., fabbrico Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 05.03.17 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono argomenti , quelli del testo del blog, sensati colti innovativi e che investono sulla qualità della vita di oggi e del futuro e di quelle generazioni che verranno .
però chissenefrega di altri esempi europei, sembra quasi che le nostre ragioni non siano abbastanza!
Noi li vogliamo e li possiamo fare meglio di tutti i nostri piani regolatori!!!

marco venturi 05.03.17 11:24| 
 |
Rispondi al commento

IO CREDO NEL NEL MIO SOGNO DI CAMBIAMENTO A 5 STELLE. CAMBIARE E' POSSIBILE, BASTA VOLERLO ! QUESTO E' UN PICCOLO ESEMPIO, Easy House System, start up italiana : https://www.youtube.com/watch?v=eZ0qePj13QQ

pietro p., roma Commentatore certificato 04.03.17 21:49| 
 |
Rispondi al commento

I grattaceli servono per consumare meno suolo. O mi sbaglio?
Se in tutto il mondo (a parte Friburgo e Hannover) ne costruiscono, ci sarà un motivo.
O noi siamo più intelligenti di tutto il resto del mondo?
Molte altre scelte nel passato sono state frutto "dell'intelligenza" italica e ne abbiamo pagato e ancona ne paghiamo le conseguenze.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 04.03.17 19:48| 
 |
Rispondi al commento

A Torino,con la giunta Fassino si è voluto a tutti i costi costruire un orrendo parallelepipedo che sarebbe il grattacielo della Regione Piemonte. oltre ad essere orrendo e deturpare il paesaggio della catena alpina dopo anni non è ancora finito e per di più ha un sacco di problemi non indifferenti con dei costi aumentati all'inverosimile vedi i vetri che non sono adeguati alla struttura. Un esempio di pessima gestione dei soldi dei cittadini.

renzo grillo 04.03.17 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti hanno di problemi finanziari. Tuttavia occorre molto diffidarsi degli avvisi del netto poiché la maggior parte di quest'avvisi non è per niente seria. Soprattutto coloro che propongono offerte di prestito di denaro tra privati. Mi ero fatto avere dai truffatori netto. Dopo molto ricerca, la mia amica lo ha messo in contatto con signore generoso che viene in aiuto alle persone in difficoltà finanziaria. Quest'ultimo mi ha conceduto un prestito di 9000€. Allora se avete bisogno di un prestito tra privati potete scrivergli direttamente con: cinziamilani62@gmail.com potrà voi venire in aiuto poiché è un uomo bene. Grazie
cinziamilani62@gmail.com
cinziamilani62@gmail.com

Paola Salvatore 04.03.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Io continuo a rimanere della mia opinione: la principale ragione per non costruire quelle tre torri è ingegneristica (la stessa ragione per cui sarebbe una follia realizzare il progetto del Ponte di Messina). Non si costruiscono enormi altissimi piloni (inevitabilmente fondati su una base molto ristretta (poiché altrimenti i costi sarebbero folli)) su un suolo pressoché inconsistente (detriti alluvionali depositatisi nei secoli nell'ansa di un fiume come il Tevere.

A parte ciò, andrebbe inoltre anche considerato il fatto che: a fronte di un minor consumo di suolo, c'è 1) la di molto inferiore qualità di mq realizzati nei piani alti di altissime torri e 2) il molto maggiore affollamento inevitabilmente conseguente ad un rapporto mc/mq spropositatamente alto

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 04.03.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo pezzo di programma elettorale.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 04.03.17 14:48| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/groups/235346200253943/permalink/245902665864963/ L A SITUAZIONE RIGUARDO ALLO STADIO !!!!

Giuseppe V., Roma Commentatore certificato 04.03.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Parlo solo di ciò che conosco, quindi anche se ideologicamente contraria allo stadio della Roma, non entro nel merito. Pistoia capitale della cultura? speriamo che serva a reperire qualche finanziamento. Il comune possiede un vasto patrimonio monumentale completamente in stato di degrado ed abbandono da almeno quaranta anni, e nulla è stato fatto per recuperarlo. A questo recentemente si è aggiunto l'ex ospedale del Ceppo. (ex Scuole Leopoldine, ex chiese quali S. Jacopo in Castellare, S. Lorenzo, S. Ansano, ex conventi ecc) Un'intera fetta di centro storico. Unico desiderio dell'Amministrazione è vendere il vendibile per far cassa. Quando i dirigenti pubblici non venivano nominati dai politici ma per pubblico concorso avevamo un architetto all'urbanistica soprannominato "Nonsimura" coraggioso samurai che difendeva il PRG dagli speculatori. E non mi consola che l'abbandono e svendita del centro storico valga anche per Firenze, Roma e tutte le altre città. Credo che la priorità debba essere data al riuso dell'esistente.

sandra s., pistoia Commentatore certificato 03.03.17 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Sarà ma a me i grattacieli piacciono e danno quel senso di modernità.

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.03.17 19:39| 
 |
Rispondi al commento

acheCiao signore/signora,
Sto cercando il prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo che fosse finita per me. Ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mm Josina gomez, che è come ho contattato mio mutuante per pagare i miei debiti e il mio progetto. e signora Josina mio concesse un prestito di 60,000 euro sul mio conto, posso assicurarvi che tutti questi carta suo governarlo mio aiuto per pagare fuori il mio contatto di debito la e sarebbe la verità Se avete bisogno di finanziamenti; prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto ti rendi cont questo vi aiuterà a raggiungere e sostenere finanziariamente sua e-mail prestitobancario2017@gmail.com

matines guissipi Commentatore certificato 03.03.17 19:37| 
 |
Rispondi al commento

L'dea espressa e' giusta .

Ma questo quartiere Kronsberg per me fa schifo .

E' un verminaio crukkese in salsa asburgica ammalato di cubicosi .

Imponiamopure volumi ed altezze ma lasciamo che lagente si faccia la casa sua secondo il proprio sentire edil proprio spirito .

Un italiano mentalmente sano produce la reggia di caserta , la villa barbaro a Maser , villa Emo o villa Manin e via citando .

Tali espressioni d'arte non sono nate nella mente dell'artista (es. il Palladio) ma nella mente del signore che le ha commissionate e che il Palladio ha interpretato .

Nel nostro caso il signore e' il popolo dovrebbe essere lui a scegliere le proposte degli "artisti" .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.03.17 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un articolo bellissimo, da approvare nei suoi contenuti tecnici e nelle motivazioni politiche.
Tragicomico invece il commento secondo il quale non dovremmo ispirarci ai paesi del centro nord Europa come bellezza e architettura. Consiglio un giro ogni tanto, per visitare una qualche città da quelle parti, basta anche solo la Svizzera...

Alex 03.03.17 17:22| 
 |
Rispondi al commento

concordo con l'articolo, tranne l'ultima parte in cui si citano quartieri tedeschi.
NON PRENDETE AD ESEMPIO SOLUZIONI ed ARCHITETTURE del nord Europa, non si addicono alla nostra peculiare realtà italiana complessa per bellezze paesaggistiche e storiche, RICORDATE che l'ARCHITETTURA l'abbiamo inventata noi ed insegnata al mondo.
La nostra soluzione al problema (come qualcuno ha già postato) è la demolizione totale di quell'edilizia priva di valore storico e architettonico, al suo posto realizzare nuove volumetrie in bio-archit. riprogettando con accuratezza estetica interi quartieri, con opere di urbanizzazione primaria e secondaria più razionali.

Lasciate perdere gli stranieri, non hanno nulla da insegnarci in questo settore.

Clesippo Geganio 03.03.17 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha una miglior architettura il CARCERE CIRCONDARIALE di Busto Arsizio noi dovremmo rispettare l'architettura dei nostri centri storici ---- ( Costruire il nuovo in continuità con il vecchio tanto da non percepirne la differenza ,ma nel rispetto dell'ambiente )

gi s. Commentatore certificato 03.03.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento

L'ARCHITETTURA URBANA E RURALE È STATA SEMPRE FONDAMENTALE PER LA QUALITA' DELLA VITA DI OGNI COMUNITA' !!!
PURTROPPO OGGI OCCORRE GUARDARE PRIMA ALL'URBANISTICA CHE ALL'ARCHITETTURA, RICONDUCENDO LE CITTA' E IL TERRITORIO NEI LIMITI DELLA LEGGE URBANISTICA (1150 E SUCC.) !!!
ALTRO CHE NUOVA EDILIZIA, OCCORRE DEMOLIRE I 3/4 DI QUELLO COSTRUITO DAL DOPOGUERRA E RIUTILIZZARE GLI INTERI CENTRI VUOTI !!!
È STIMATA IN OLTRE 7.000.000 LA DISPONIBILITA' DI ALLOGGI VUOTI IN ITALIA SUFFICIENTE PER OLTRE 16.000.000 DI PERSONE !!!
A ROMA SE NE STIMAMO 800.000 !!!
COME FARLI RIEMERGERE ???
CON L'IMPOSTA SULLA CASA MOLTIPLICATA PER 10 O PER 100 NEI CONFRONTI DI CHI NON USA, NON VENDE E NON AFFITTA ALLOGGI CON UTENZE E ARREDI !!!
DA 50 ANNI COMBATTO QUESTO SCEMPIO CHE HA UN SOLO BENEFICIO: IL DEGRADO DI TUTTE LE ATTIVITA' UMANE E LA POVERTA' DEI CITTADINI !!!
PRIMI RESPONSABILI DI TUTTO CIO' SONO I "TECNICI" ASSERVITI AL 99% ALLA POLITICA DEI PIANI REGOLATORI ILLEGALI IN TUTTA ITALIA !!!

Franco Della Rosa 03.03.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INTERVENTO ATTRAVERSO EDIFICI PUBBLICI

In architettura l'intervenire significa "avvenire fra" interazioni e rapporti, per trasformare i luoghi pubblici portano urbanità.

E possono essere ospedali, tribunali, università, scuole e per fino lo stadio, inserire in questo grande tema urbano, cercando di centrare il risultato è un compito non facile e ma non irraggiungibile.

Ogni idea di progetto prima si deve misurare con i problemi della città di oggi collocati, come sono, fra uno ieri di cui, spesso, si sono volute cancellare le testimonianze ed estirpare le radici ed un domani tutto affidato ad un salto nel futuro.

"La dimensione del tempo, la dimensione dello spazio, la dimensione dell'uso...la qualità urbana".

Pensare ad un progetto significa avere il potere di gestire, una volta gettato le basi sarà il progetto stesso a gestire noi...

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 03.03.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

RIPARTIRE DALLE PERIFERIE !!! perchè non COINVOLGERE GLI ABITANTI? molti sono senza lavoro, senza prospettive, rassegnati oltre che arrabbiati. perchè non coinvolgerli nella riqualificazione dei quartieri, per la pulizia, l'avvio di iniziative sociali, lavori di prima manutenzione. perchè non utilizzare i fondi a disposizione, magari esigui, per ridare a quei cittadini UN RUOLO, una responsabilità, un' OCCASIONE DI RISCATTO, di PARTECIPAZIONE, magari un minimi REDDITO . poi, quando saranno fatte i piani urbanistici, i grandi lavori, I CITTADINI SENTIRANNO DAVVERO LORO GLI INTERVENTI, E SOPRATTUTTO IL QUARTIERE.

luigi m., bergamo Commentatore certificato 03.03.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanto era bella 'l'EUR prima che arrivassero i BORGATARI.

Walter Borchia 03.03.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento

L'ARCHITETTURA DEL CEMENTO POTREBBE ESSERE, NON DI CERTO, ANDAR BENE PER PAESI O CITTA' MODERNE IN CONTINENTI CHE NON HANNO UNA STORIA MILLENARIA, ROMA A DIFFERENZA DI TANTE ALTRE CITTA' SPARSE NEL MONDO, HA EREDITATO UN'ARCHITETTURA DEI TEMPI DEGLI ANTICHI GRECI E ROMANI, DI QUALITA' E QUANTITA' CON IL FIORE ALL'OCCHIELLO, TUTTI GLI INGEGNERI E ARCHITETTI LO SANNO BENE QUESTO, MI MERAVIGLIO COME FACCIANO A DISPREZZARE LA SCELTA DELLA SINDACA, A MIO AVVISO DOVREBBERO CHIEDERE CHE LA STRUTTURA E' GIUSTO CHE SIA DIMEZZATA E FARSI AVANTI PER CHIEDERE CHE LA COSTRUZIONE SI RISPECCHI ALL' ARCHITETTURA DELLA VECCHIA ROMA, PER DARE PIU' PRESTIGIO ALLA CITTA' ETERNA. VIRGINIA RAGGI HA DATO IL MEGLIO DI SE CON QUESTA SCELTA, BRAVA E COMPETENTE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 03.03.17 10:46| 
 |
Rispondi al commento

“il programma del Movimento ha una visione forse più ampia di quanto possiate comprendere” = Siete stupidi ma me dovete vota’
“…dove le speculazioni edilizie hanno creato interi quartieri senza servizi” = paro paro a quello che avete convenuto con Parnasi & Co.
“nella visione del futuro delle città…c'è anche…una urbanistica partecipata che parla con la città” = Con chi l’hai partecipata? Con chi hai parlato? Hai detto pubblicamente che avresti interpellato i residenti a Tor di Valle. Vi siete chiusi in stanza con Parnasi e ci siete rimasti fino a che non l’avete fatto contento. Cazzaro!
“Il consumo di suolo per generare oneri e servizi non può essere il motore continuo di sviluppo” = A quel motore gli avete dato una bella accelerata: 35 ettari cementificati ex-novo. Cazzaro!
“Ora un'area verde diviene un'area strutturata con uno stadio” = Il contrario di quanto dichiarato PRIMA di mandare in Campidoglio la Raggina. Zero consumo di suolo? Parlavate del suolo di Marte? Cazzaro!
“E' chiaro che io posso preferire un prato con le rane ad un grattacielo o ad uno stadio” = Mica tanto chiaro. Avete appena fatto il contrario. Cazzaro!
“Il futuro non è il consumo ma è il recupero di spazi dismessi e magari già perfettamente serviti” = Tor di Valle l’unico servizio che ha è un traffico della madonna che peggiorerà in seguito al vostro accordo con i grattacielari pentìti
“il riuso di cose ed edifici” = Non riusi proprio niente: 600mila mc. di NUOVO cemento. Cazzaro!
Un intero post di parole vuote, false, contraddette dai fatti. E i leccaculo che hai mandato in Parlamento tutti a ripeterle. Abbi il coraggio di dire che con le elezioni politiche imminenti non potevi permetterti di inimicarti un mezzo milione di beoti, e hai dato assenso a un progetto già pronto (già bocciato da Marino) in cui i grattacielari realizzano gli stessi guadagni in minor tempo. Poi le opere pubbliche (se) si faranno a carico pubblico. Siete dei cazzari come tutti gli altri. Ci pensi chi vuole votarvi!

pancho villa 03.03.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Abito dall'altra parte del Tevere rispetto a dove sorgerà lo Stadio di Tor di Valle, quindi parlo a ragion veduta da cittadino coinvolto per progetto.
Le torri di Liberskind potevano piacere o non piacere, ma la questione delle cubature concesse "in altezza" aveva come obiettivi avere il minimo consumo di suolo possibile ed il massimo ritorno di utilità ai cittadini in termini di opere pubbliche. Ora non è ancora chiaro come sarà il progetto definitivo, ma è un dato certo che tagliando il 50% di cubature (senza tagliare consumo di suolo sia chiaro) comporta o un taglio delle opere pubbliche, oppure il fatto che quelle opere indispensabili vengano pagate dalle malmesse casse del comune.
Non sono un urbanista saccente ma semplicemente un cittadino della zona molto informato sul progetto, e anche se sono contento che lo stadio comunque si farà, so già che rinunceremo a qualche opera importante rispetto al progetto iniziale. Preferivo decisamente il progetto precedente con le torri di Liberskind e tutte le opere pubbliche pagate dai costruttori!

Giulio Sicari 03.03.17 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe Grillo, in questo post, afferma: " Il quartiere di Kronsberg ad Hannover è un ottimo esempio di progetto condiviso con progettisti, psicologi, esperti di partecipazione, cittadini, sociologi e non ultimi i costruttori, dove alla altissima qualità energetica si accostano servizi, collegamenti, cultura, bellezza del paesaggio, qualità ambientale ed autosufficienza energetica."

Il quartiere di Kronsberg ad Hannover è quello mostrato nella foto in alto che accompagna il post di Grillo. Adesso io in tutta onestà NON HO MAI VISTO UNA MOSTRUOSITA' SIMILE.
Ma come si fa ad additare tale mostruoso uniforme agglomerato di cubi tutti uguali, simili a una città costruita da uno stupidissimo popolo di insetti, oppure a quella che farebbe costruire il Grande Fratello di Orwell come esempio di cultura e bellezza? Grillo, ma ti sei bevuto il cervello?
Oppure la tua (sub) cultura da ragioniere, ti fa pensare che le città rinascimentali italiane siano esempi di spazzatura architettonica da radere al suolo? E non da recuperare, abitare e valorizzare, invece di anonime periferie urbane da riempire di supermercati e stadi per dare al popolo la sua droga a buon mercato e accontentare i costruttori che dalla costruzione di nuovi quartieri in zone inedificabili trarranno, come sempre, profitti colossali?

Giuseppe Pipino, Tavagnacco Commentatore certificato 03.03.17 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Me domannavo,sortanto,com'è er carcere de Hannover...

Buondì!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.03.17 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Gne,gne,gne.... non si sa ancora nulla di come sarà il progetto dello stadio,quindi datevi una calmata...non siate impazienti,avrete modo di dire la vostra,appena verrà fuori il progetto.
Siamo sicuri che non mancherete di dare il vostro apporto costruttivo,sul nuovo stadio.
Per il momento vi consiglio di porre la vostra attenzione su problemi urgenti che vi interessano da molto vicino e cioè:
1-Tessere fasulle in previsione delle Primarie.
2-Lotte intestine fra ex amici e leccaculisti per la poltrona.
3-Mazzette per Scandalo Consip.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.03.17 09:54| 
 |
Rispondi al commento

anche questa mattina stuolo di "gne,gne,gne,di Roma".....ma quanti romani è l'invasione...scommetto tutti novelli tesserati fasulli del PD!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.03.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

forse sarebbe utile divulgare i dettagli di questo progetto. leggo commenti di ogni genere su argomenti che io che sono un architetto con 34 anni di esperienza non mi permetterei mai di affrontare in mancanza di una completa conoscenza di tutti gli aspetti dell'accordo. ormai a Roma sono diventati tutti architetti urbanisti, mi toccherà trovarmi un altro lavoro!

Giorgio Nardone, Roma Commentatore certificato 03.03.17 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Anche questa mattina il conduttore di Agorà alza la gambetta contro il muro dei 5***** !!!!!
E nessuno che gli dica che è "poco educato " farlo !

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.03.17 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, vivo a Roma nella zona dello stadio e ho votato Raggi convintamente ma me ne sto pentendo.
Con lo stadio, la zona di Tor di valle non la riqualifichi ma vai a peggiorare la già disastrosa condizione della mobilità a Roma, finendo di uccidere tutti quelli che già si trovano tutti i giorni imottigliati sul GRA, svincolo Ostiense-via del Mare, Roma Fiumicino e tutte le principali vie di traffico dei dintorni (Ardeatina, Laurentina etc etc). Perchè a Roma da decenni non si fa altro che immettere nuovo traffico elevando ovunque residenze e cemento in una infrastruttura che è la stessa di 40-50 anni fa. Ad ogni operazione di questo tipo la nostra qualità della vita, già scarsa, peggiora ancor di più. Per questo penso anch'io che occorra intraprendere la via dello stop al consumo di suolo, subito, come promesso da M5S e ora subito disatteso. Ci vogliono PRIMA le infrastrutture che permettano di andare allo stadio SENZA auto,quindi niente parcheggi ma metro,ferrovie, bus, poi ne riparliamo, altrimenti sono solo chiacchere. ..senza parlare del GRANDE favore che state facendo ai soliti noti...che non siamo NOI!

maurizio carta 03.03.17 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TITOLO: "L'architettura nelle città secondo il MoVimento 5 Stelle":

lavoro all'AMA di Roma e quello che è avvenuto ieri con la macrostruttura è il ritorno al PD e a Cerroni da parte del m5s.

complimenti se questa è l'architettura della città di Roma, tanto valeva non votare

renato r., roma Commentatore certificato 03.03.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...non hanno neanche mangiato i PIZZINI e li han messi in discarica ,recuperati e ricostruiti dagli inquirenti.

A volte andar sempre in ristoranti con alta cucina ,..si diventa troppo schizzinosi.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.03.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento

I partiti sono come il male.

The Aubergine: Non tutto il male viene per nuocere, spesso viene proprio per infierire

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Nelly Naranjo
Altro che lavoro di Cittadinanza, qui c'è bisogno di galera di Cittadinanza!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Penso che i campi sportivi con le torri servono più che altro per concerti di rockstar miliardarie e sale videopoker, non allo sport. Questo sarebbe un bel quartiere modello secondo me

http://www.google.co.uk/search?q=The+Venus+Project&client=ms-opera-mini-android&channel=new&prmd=ivns&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwiFkoLR7rnSAhUsCMAKHXdlBUAQ_AUIBigB

undefined 03.03.17 09:07| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE tante chiacchiere come al solito ma purtroppo il FATTO che rimane e' la SCHIFEZZA del "PROGETTO STADIO" che la giunta Raggi ha approvato.
Non basta dimezzare le cubature per fare una cosa migliore, guardiamo alla QUALITA' non alla quantita'!

Avete dato il via a un progetto di stadio che dovra' ospitare oltre 50mial persone ma rimane del tutto scollegato! Come vuoi che ci andiamo allo stadio, in mongolfiera?

Questa e' solo la goccia che fa traboccare il vaso. Abbiamo votato RAGGI perche' ha fatto tante promesse, tutte disattese:
- presentare giunta prima delle elezioni => proemssa disattesa
- referendum sulle Olimpiadi => promessa disattesa
- referendum sullo stadio => promessa disattesa
- fare pulizia delle schifezze in Comune => promessa disattesa (vedi casi Marra e Romeo)
- dimissioni dei politici INDAGATI => promessa disattesa (Raggi pluri-indagata MA non si dimette).

Potrei andare avanti per ore, ma ci siamo capiti.
Il nostro voto lo avete preso e buttato per le strade sporche che ancora rimangono sporche esattamente come prima.

Mi spiace perche' sostengo il M5S dal 2010 ma saranno ben pochi i romani che rivoteranno M5S. E io non saro' tra loro. Votero' un'altra lista civica oppure mi asterro'.

Saluti.

Danilo Daglio 03.03.17 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia qualsiasi cosa si fa,si deve avere un bel "tornaconto".La consip è una mucca con mille mammelle, dove i soliti corrotti e corruttori ci si sono attaccati..con l'idrovora,adesso il compito principale dell'informazione di regime è declassare il tutto, come un fatto di costume tanto per capirci all'italiana e nel contempo i delinquenti coinvolti farli passare per ..benefattori, da premio nobel.Riguardo alle colate di cemento o di essere sempre quelli del no,mi è piaciuto quando un giornalista ha detto, di avere pronti per Roma due titoli di giornale,naturalmente sempre pronti a contestare la scelta della giunta capitolina sullo stadio.Quando è arrivata ..la terza, i terroristi e delinquenti dell'informazione ed i loro seguaci sono rimasti spiazzati,ed hanno ricominciato a dire (con il cervello che si ritrovano) che cristo è morto ..di freddo...e che la "faccenda" di Quarto ancora non è chiara.

Canzio R. Commentatore certificato 03.03.17 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Che brutta! Sembra una citta sovietica...
Un poco di allegria no?

Antonio Pettinato 03.03.17 09:02| 
 |
Rispondi al commento

M5S, in Italia come Trump in America.
(Con rammarico del Pd che non ha saputo riconoscere le volonta' della maggioranza silenziosa italiana).


Abbiamo assistito durante questo lasso di tempo a una nauseante e ridondante propaganda di regime messa in scena dall’attuale establishment mediatico internazionale .
Vedere come ogni telegiornale italiano commenta ogni passo o scelta della nuova amministrazione statunitense per mano di Trump produce un senso di disprezzo e ripudio. Trump ha indicato essere invece la più intima volontà della silent majority.
Trump fa paura perchè sembra essere l’unico politico nel mondo occidentale che fa esattamente proprio quello che ha promesso durante la campagna elettorale (e perche' vuole essere) il primo presidente nella storia degli States ad aver creato più posti di lavoro in assoluto.
Passiamo ora alla politica fiscale: sul tavolo ci sono investimenti in infrastrutture per un trilione di dollari (mille miliardi). di Eugenio Benettazzo che, a mio parere, e' un ragazzo davvero molto in gamba. [IMO]
https://it.finance.yahoo.com/notizie/analisi-trumponomics-072500569.html


Francesco C. Commentatore certificato 03.03.17 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma che brutta questa foto!
Sembra il quartiere dormitorio vicino a Brugherio (Mi) dove andai a vivere appena sposata, la morte sociale e la caduta di ogni estetica accettabile (non che Brugherio fosse meglio!)
Ma qualcos'altro non c'era?
Siamo o no il Paese della bellezza e dell'arte?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 08:56| 
 |
Rispondi al commento

I famosi saccenti, urbanisti, architetti, le corbusier italiàni, hanno ancora sulla coscienza quella porcheria che hanno fatto e che va sotto il nome di VELE DI SCAMPIA, ma che parlano a fare?
I loro interessi si sa quali sono e non sembrano certo quello di creare un tessuto urbanistico armonico e funzionale, almeno in questi casi.

Giovanni F. Commentatore certificato 03.03.17 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Visto in dettaglio il quartiere di Kronsberg è molto più attraente di quanto non appaia dall'alto
http://progettaresostenibile.altervista.org/wp-content/uploads/2015/11/quartiere-Kronsberg-di-Hannover-gestione-acqua.jpg
Poi detesto il pregiudizio per cui il caos all'italiana sarebbe indice di creatività; il più delle volte è più banalmente cialtroneria applicata che genera bruttezza assoluta

Luca Carosi 03.03.17 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S è il futuro

Vando T, roma Commentatore certificato 03.03.17 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Decostruire a tutto spiano, ecco il futuro!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 03.03.17 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fantastico Di Battista! Un mito!

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/02/m5s-di-battista-vs-formigli-e-latella-per-chi-ci-avete-preso-andate-a-parlare-coi-deputati-renziani-se-parlate-di-marionette/3428103/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno del Movimento mi può chiarire perchè non avete appoggiato la Lega sulla Legge concernente le banche in Toscana.
E vorrei avere chiarimenti sulla faccenda della immunità parlamentere della Le Pen, è vero che i parlamentari europei del 5S hano votato a favore?
E se sì perchè?

emilio DEL NUNZIO, Pescara Commentatore certificato 03.03.17 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la ‘meravigliosa riforma costituzionale’ e' stata dettata da Napolitano.

Walter Borchia 03.03.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento

mi viene in mente Il Maestro e Margherita. avremo anche il rappresentante 5 stelle di condominio ?

Walter Borchia 03.03.17 08:30| 
 |
Rispondi al commento

9 anni a Verdini, quello che dettò la ‘meravigliosa riforma costituzionale’ di Renzi. Il padre della Patria. Il re del neoliberismo italiano framassone, quello delle mazzette e delle soffiate, delle banche di famiglia e della vendita di influenze, quella del cerchio magico e delle tribù famigliari dove il più onesto sarebbe da ergastolo. 9 anni a Verdini, l’amico de noantri, il camorrista alla toscana. Se non hanno ancora trovato modo di prescrivergli il processo, gli alleggeriranno la pena, che so, avrà una allergia, dovrà essere messo ai domiciliari, alla fine gli daranno una amnistia o archivieranno il caso. Per i poveri non hanno la minima compassione, possono pure crepare, si devono arrangiare con in libero mercato degli squali e dei mestatori, ma per i complici del più corrotto governo della Repubblica ci saranno sempre ponti d'oro. Poi a noi ci dicono che ci sarebbe qualche povero che farebbe il furbo con il reddito minimo di cittadinanza. Ma chi fa il furbo derubando un intero Paese con una corruzione crescente e una impunità vergognosa non conta? E’ quella corruzione l’unico lavoro che ha ormai diritto di dignità dallo Stato oggi in Italia!??

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 08:26| 
 |
Rispondi al commento

IL FUTURO E’ METALLO

Nel prossimo ventennio ci sarà una rivoluzione industriale che cambierà completamente il nostro modo di vivere e di pensare e non possiamo permetterci progettualità datate e fallimentari.
Abbiamo visto come il “progresso” dell’edilizia abbia creato solo isole di cemento e ghetti relegando i centri urbani ad inferni congestionati dalle auto altamente inquinanti a livello acustico e respiratorio rendendoli insopportabili persino di notte con una illuminazione fastidiosa.
Le nostre case sono dormitori,luoghi dove rifugiarsi dopo giornate di continue aggressioni alla nostra mente e al nostro fisico mentre facciamo lavori frustranti.
Il futuro sarà egemonizzato dal grigio metallo dell’automazione perché parliamoci chiaramente l’imprenditore preferirà investire in un robot che lavora h 24,non fa mai scioperi e non prenderà mai una pensione,totalmente invisibile alle casse dello stato.
Nolenti o volenti sarà questo il futuro ed allora dobbiamo prepararci a rendere le città intelligenti e connesse ma soprattutto vivibili e accoglienti altrimenti ci moriamo nel cemento.Il lavoro degli umani consisterà nella progettualità,nella fornitura di servizi,nell’assistenza ma soprattutto dobbiamo preparare i nostri luoghi di lavoro e abitativi ad essere centri di formazione e scambio culturale con al centro il benessere dell’essere umano e dei suoi figli altrimenti trionferanno gli scontri sociali.
L’edilizia non è il fine.Considerato come mero strumento occupazionale in realtà è solo una piccola tappa di un progetto molto più ampio.L’edificio deve essere integrazione e non ghettizzazione come avviene in quei grossi quartieri di palazzoni dove la sera sono tutti rintanati dietro cancellate e porte blindate.
Il quartiere deve essere vita e la presenza del verde aiuta la pace,la vista deve essere ampia e gli edifici bassi,ci devono essere centri di aggregazione,illuminazione adeguata e corretta,servizi di trasporto pubblico.
Il grigio lo si combatte col verde.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.03.17 08:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scayola divette dimettersi per le sue frasi improvvide su Biagi.La Guidi dovette dimettersi per traffico di influenze.Calderoli dovette dimettersi per frasi razziste.Il Ministro degli Esteri Terzi dovette dimettersi per il caso dei due marò.Il Ministro Lattanzi dovette dimettersi quando Kappler evase dall'ospedale.Mastella dovette dimettersi per il caso Whi not?. Ora, in questo governo Renzi bis, emerge un caso di corruzione così enorme, così orrendo, che dovrebbe cadere qualunque Renzi, trascinando con sé complici, correi, sodali, parenti, cugini, amici e altre belve... E NON SI DIMETTE NESSUNO!!????????

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Un quartiere più brutto di quello neanche in Corea del Nord. E lo dico da architetto con una certa esperienza. Forse sarà funzionale, sostenibile etc ma di una alienazione tipica dei krukki. Ci vorrebbero dei regolamenti che impongono determinate scelte e che le incentivino, ed a Trento è stato fatto così, perlomeno quando preparai una ricerca qualcosa come 15/18 anni fa. Quella foto lì ti fa venire voglia di suicidarti.
Il problema non è semplice ma è risolvibile con il buon senso di tutti, regolatori, costruttori e proprietari. Ma tutti e tre i soggetti indicati purtroppo hanno come unico scopo quello di inculare il prossimo ed è così che siamo arrivati ad oggi.

PS: Austria e Germania lasciatele dove stanno sperando che un grosso sink hole se le porti via, specialmente la seconda. (Un po di astio per quella gente ci vuole sempre :)

Simone De Gradi 03.03.17 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un bel pensiero : la riqualificazione delle zone! Quanti stadi abbandonati abbiamo a Roma?
Riqualifichiamoli!
Non dicevi che il calcio bisogna imparare ad odiarlo? E ora facciamo un nuovo stadio? Facciamo piuttosto una fabbrica di macchine elettriche

Daniele defrancesco 03.03.17 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Franco Ranocchi
Fra un po' sapremo che Verdini e Tiziano Renzi andavano a piedi a scuola per 5 chilometri assieme al padre della Boschi.

:-)))

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 07:55| 
 |
Rispondi al commento

1

Un altro pezzo di Jobs Act

Oggi sul Foglio Tommaso Nannicini - il docente della Bocconi che è anche l'economista più influente del renzismo - spiega in che cosa consiste il "lavoro di cittadinanza" proposto dall'ex premier:

«Non un piano di lavori socialmente utili di massa ma una sfida culturale. (...) Non è lo Stato chioccia che trova lavoro a tutti, ma una visione per tenere insieme crescita e inclusione sociale continuando sul percorso tracciato dal Jobs Act, attraverso un menù di policy diverse che favoriscano l'attivazione e mettano al centro il capitale umano. (...) Ad esempio, servizi di riattivazione sociale con offerte formative che trovino sbocchi lavorativi, una dote messa dallo Stato che si spende per un processo formativo in un circuito di soggetti (...), un esonero contributivo individuale che il giovane si porta dietro in qualunque azienda. È il pezzo mancante del Jobs Act».

Nannicini ha ragione: così, è un altro pezzo di Jobs Act.

Perché è ispirato alla stessa cultura, alla stessa ideologia.

Secondo questa proposta, infatti, la società, attraverso le sue istituzioni e la sua fiscalità, non deve intervenire a ridistribuire i capitali accentrati a causa del mix recente di mutamenti tecnologici e scelte economiche; né ritiene che vi sia un problema di rarefazione del lavoro, determinato dalla robotizzazione e degli algoritmi, che rende indispensabile (per il mantenimento stesso della stabilità sociale ed economica) un meccanismo diverso da quello classico (salario in cambio di manodopera) per consentire a tutti un'esistenza dignitosa e una partecipazione alla dinamica di produzione e consumo.

La società, attraverso le sue istituzioni, così si limita invece ad agevolare i tuoi skill, le tue chance di essere utile al mercato del lavoro. Nella piena fiducia che, se tu ti aggiorni, sarai assorbito da detto mercato.

C'è appunto un'ideologia, alla base della convinzione che un intervento di questo tipo sia risolutiva e rappresenti

SEGUE SOTTO

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.03.17 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per i progetti fino a 70.000 euro con un tasso del 2% Contatta il tuo servizio di posta prestitobancario2017@gmail.com

matines guissipi Commentatore certificato 03.03.17 07:37| 
 |
Rispondi al commento

il ministro dello
Sport sbatte i pugni sul
tavolo

http://tinyurl.com/h4xuwoc


Beppe sei stato profetico nel primo e unico incontro che avevi fatto con babbeo Renzi, quando gli avevi detto: tu sarai ancora giovane ma sei già vecchio!

Avevi captato che dentro sto babbeo si nascondeva un vecchio babbo che già tramava per lui.

Aldo B. 03.03.17 06:33| 
 |
Rispondi al commento

Grattacieli e torri di metallo sono una visione urbanistica imposta dall'alto, dalla solita "elite" che sta rovinando il mondo e crede di sapere come deve vivere la gente. Gli skyline coi palazzoni grigi mi fanno vomitare, sono cose che possono piacere solo a cafoni che il senso del bello non sanno neanche cosa sia. Non ci voglio vivere io al 100° piano di un ecomostro, io non sono un cafone esaltato dalla più becera e ignorante società consumista, basta...Voglio essere circondato da ciò che é OGGETTIVAMENTE bello, da palazzi fatti con gusto, alti massimo 8 piani, voglio vedere l'orizzonte, non il cemento di alveari grigi alti un chilometro, mi fa schifo una visione del genere! Voglio il verde, tanto verde, alberi lungo le vie, parchi e giardini ove possibile. Rilanciamo queste idee dal basso! Facciamo capire ai cafoni cos'è il senso estetico!..Per riqualificare Roma basta prendere esempio dal quartiere EUR, dove OGNI viuzza, anche la più inutile é coerente, curata esteticamente e ricca di verde. Possibile che ad oggi un'architettura oggettivamente bella non fa scuola? Dobbiamo essere circondati dallo schifo che si vede in certe metropoli all'estero, ossia ecomostri in centro e periferie brutte e anonime? Ma basta, gli americani se li facessero al paese loro i grattacieli e non venissero a rompere le palle a noi!

undefined 03.03.17 05:19| 
 |
Rispondi al commento

...se l'immagine del post è un progetto di quartiere edificato su idea di quello che intenderesti realizzare a tua veduta, Beppe, sono un po' perplesso!
...certo non è che sia peggio di quanto già orribile esiste!
...presenta molte aree verdi! ...questa è una cosa buona!
...ma Dio Mio!?
...ma non si può evitare questi parallelepipedi cubici squadrati?
...ci costan troppo i tetti a capanna!
...qualche tegolo di mattone, rosso!
...sai che calore in più alla vista e che familiarietà, se non c'è il fotovoltaico installato naturalmente! ...mi saprebbe di focolare!
...ed un poco di varietà, svariare nelle forme, meno anonimo! ...se uno torna a casa un poco sbronzo rischia di schiavacciare alla porta sbajata! ...per dirne una!
...dare un po' di identità!
...codesto è un quartiere che potrebbe essere a Milano come a Napoli!
...mi raccomando di rispettare certi criteri!
...rispettare l'identità dei luoghi attraverso l'architettura è sinonimo di rispetto delle diversità!
Buon Lavoro!

Fabio Ciottoli, Pistoia Commentatore certificato 03.03.17 04:16| 
 |
Rispondi al commento

Il quartiere di Trento citato non è affatto un bell'esempio, sarebbe bene toglierlo dall'articolo per non screditare anche gli altri esempi.

emilio piccoli 03.03.17 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi, non è un commento che voglio fare, ma un suggerimento su una problematica di cui dovreste occuparvi, se già non lo state facendo e che, per quello che vi conosco, è nelle vostre "corde".Si tratta delle tariffe agevolate nel S.S.N. ovvero la modalità con cui diverse strutture sanitarie convenzionate "ricattano" gli assistiti che hanno bisogno di una prestazione medica urgente, facendo pagare loro una tariffa che viene definita "agevolata", spesso il 50% della prestazione privata. Una IRCCS che qui a Milano sta applicando questa procedura in maniera sistematica è l'Istituto Auxologico Italiano, ma come lui moltissimi altri. Purtroppo molti anziani a basso reddito, che hanno bisogno di cure specialistiche urgenti, per averle, accedono a queste tariffe agevolate, privandosi di altri generi di prima necessità. Altri, non potendosi permettere i 60-70 euro di tariffa agevolata, rinunciano a curarsi. Grazie per l'attenzione. Patrizia Serra

Patrizia Serra 03.03.17 00:43| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
pare che il m5s Europa abbia proposto di togliere l'immunità alla Le Pen per un reato d'opinione (aver mostrato su twitter foto violente dell'isis dopo che avversari politici avevano paragonato il suo partito all'isis).
Io son antieuro e antieuropeista quindi il m5s europa non lo posso votare comunque, ma mi chiedo se questa è pure la posizione del m5s in Italia.
Invito a fare un post riparatore (e tirare le orecchie agli eurosomari).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.03.17 00:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

della galassia geologica italica).
Nei giorni successivi, la diversamente bella Virginia s'arrabatta a spiegare che, al significativo taglio della cubatura aggiuntiva lo stadio (da un milione a 500mila metri cubi) e della capienza dell'impianto sportivo (da 60mila a 52-55mila posti, onde ridurre la pressione sul trasporto pubblico e privato), non corrisponderà una cospicua lacerazione delle opere e delle infrastrutture indispensabili per garantire la mobilità sia pubblica che privata dei “tifosi” nell'ansa del Tevere accanto ai depuratori di tutta la città metropolitana.
Poi, senza più alle spalle i friniti del grillo genovese (fattosi “marchese”), la sindaca tapina si lascia scappare che si modificherà solo la “tempistica” di realizzazione delle opere di viabilità a servizio dell'impianto sportivo. Giurando: >. E valuta inutili gli attacchi di chi dimentica che >.
E vai, sognando! In scioltezza. Meglio di chi annunciava che il “futuro prima o poi torna”.
A raggelar tutti i grullini-grulloti puffanti per la loro mora puffetta, ci pensa il focoso ed insopportabile Gargamella. Infatti, all'assessorato alle Politiche del Territorio ed alla Mobilità della regione Lazio, i portavoce di Michele Civita si strofinano le mani e leccandosi i baffi sibilano che: a) l'accordo supera le incertezze degli ultimi sette mesi; b) la CdS (Conferenza dei Servizi) è incardinata sulla Delibera (n° 132/'13) approvata dal C.C. (Consiglio Comunale) che ha riconosciuto il “pubblico interesse” al progetto

Luciano Belli Laura 03.03.17 00:32| 
 |
Rispondi al commento

ARRIVANO I NOSTRI? NO! ARRIVANO I SUOI.
Per il rapimento della bella Rosina cantavan “Arrivano i nostri” (a cavallo di un caval)
Arrivano i nostri/ a cavallo di un caval/ arrivano i nostri con in testa il General/ è il nobile Pancho/ che ha preso lo slancio/ facendo il cappello/ nel vento sventolar !
Per soccorrere la bella Virginia ... “arrivano i suoi” (a caval d'un grillo)
Arrivano i suoi (del fondatore/garante il M5Stadi): Luca avv. Lanzalone a vanificare il parere “pro veritate” di Ferdinando Imposimato ed Alessandro arch. Sasso a ribaltare il parere “non favorevole” di Paolo Berdini sul progetto di Eurnova s.r.l. di Luca Parnasi. Ed il genovese Dittatorello depista i media, sventolando balle ecologiche e tecnologiche mai udite e mai viste a Roma.
Così, venerdì 24 febbraio, la bella Virginia lascia la stanzetta del Presidio Ospedaliero San Filippo Neri in cui, dall'alba, stava “ricoverata” sull'orlo d'un “tramonto” fisico e politico e, solo al tramontar del sole, strappa alla maggioranza dei suoi consiglieri comunali un contestato via libera alla trattativa con i proponenti la speculazione finanziaria da 1,7 miliardi che, il 22 dicembre 2014, un'assai più bella Virginia aveva respinto da consigliera comunale del M5Stelle, votando contro alla Delibera Marino (n°132/2013) predisposta dall'assessore alla Rigenerazione Urbana Giovanni Caudo del PD.
Indi, completamente rigenerata dal soccombere di pochi irriducibili di coerenza e indossando la fascia tricolore, Virginia “contratta” UnoStadioFattoBene con i delegati della As. Roma, emissari dei Pallotta, dei Parnasi e, forse, della cordata Unicredit-RaptonGroup-Aecom-Salini-Impregilo-GruppoPizzarotti.
Ed al sopraggiungere della notte del 24 febbraio, la meno bella Virginia annuncia trionfante un taglio del 60% della cubatura del “business park” e la realizzazione d'uno stadio eco-sostenibile di classe costruttiva A4 (il meglio al mondo) da farsi comunque in aree a rischio idrogeologico a3 ed a4 (i più alti del

Luciano Belli Laura 03.03.17 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento è anche tutela rigorosa del patrimonio storico, riuso e riqualificazione delle aree industriali dismesse, che sono quasi sempre preda delle demolizioni, degli sprechi e delle speculazioni più efferate.
Ad esempio, da un punto di un programma elettorale M5S per il Comune di Ravenna del 2011, sono scaturiti, oltre a tante battaglie per fermare la cancellazione di un pregevole edificio del patrimonio industriale a favore di un centro commerciale, una monografia inedita ("Paraboloidi, un patrimonio dimenticato dell'architettura moderna", di Marcello Modica e Francesca Santarella, edizioni Edifir, Firenze, 2014), una proposta proposta progettuale ("Magazzino ex SIR a Ravenna. Progetto di recupero del padiglione industriale e di riqualificazione urbana della Darsena, di Marco Mattei, a cura di Francesca Santarella, edizioni Edifir, Firenze, 2016) e, grazie alla Senatrice Michela Montevecchi e a Simona Politini, un importante convegno in Parlamento ("Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio", ottobre 2016).
Sempre a Ravenna, è stata a lungo richiesta la redazione di una "Carta delle potenzialità archeologiche", perché la nostra storia ed il nostro passato, unico al mondo, sono il nostro futuro e non possono essere cancellati.

Francesca Santarella 03.03.17 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Sostenere che con i grattacieli si possono sviluppare gli edifici in altezza senza limiti alla quantità di edificazione che si genera, perché così comunque si risparmia consumo di suolo e si preservano spazi pubblici - come credono in molti - è come sostenere che si può consumare qualunque quantità spropositata di alcool senza danni per l'organismo purché la si beva in bicchieri alti e stretti o messi in fila molto vicini tra loro.

Ciò non toglie che lo champagne si gusti meglio in flutes affusolate e l'whisky e il cognac in bicchieri larghi o panciuti, ma "est modus in rebus": a seconda dei casi, si può discutere della maggior o minor opportunità di fare edifici più alti e isolati o meno alti e più ravvicinati, purché dietro la soluzione dei grattacieli non si celino quantità edificatorie spropositate, come spesso accade. Non c'è bisogno dell'urbanista: come direbbe qualunque buon medico, un bicchiere al giorno non può certo far male, ubriacarsi, invece sì, che lo si faccia un po' tutti i giorni o molto di quando in quando e in bicchieri più o meno alti e stretti o bassi e larghi.

Sergio Brenna - ordinario di urbanistica - Politecnico di Milano

Sergio Brenna 03.03.17 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!
Te l'avranno sicuramente già detto persone molto più importanti di me, ma sicuramente meriti una laurea onoris causa in architettura!
... di questo parli da anni: architettura della sostenibilità.
La dis-umanità stà distruggendo la Natura madre e la maniera migliore, la più spontanea, per evitarlo è costruire meglio e con più umiltà la nostre città...!

Paolo Garilli 02.03.17 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Eh, l’architettura secondo il MoVimento 5 Stelle ...
come dici tu, caro Beppe, le parole stanno a zero, mentre le chiacchiere le porta via il vento, le biciclette i livornesi e i commenti critici il censore.
Gino Bartali avrebbe detto le tutto sbagliato, le tutto da rifare.

A proposito di Gino, non il Bartali o quello che ci filava Berta,
rispondo al Sighicelli:
caro Gino, sarò pure fessa come dici tu però non sopporto i cori russi e la furbizia di chi fa i giochini di prestigio come col Post dell’iscritto 5 Stelle che vale uno.
Gli stessi giochini che fa con lo spazio dove ognuno conta uno, la promessa Piattaforma che scusate è in ritardo perchè non ve la daremo MAI.

Se questa è l’onestà intellettuale di chi dice che vuole difendere la libertà di espressione in Rete e poi quando qualcuno fa critiche scomode svicola, censura o magheggia,
se questa è la Trasparenza di chi decide nelle segrete stanze e poi dice che hanno deciso gli iscritti online,
se questa è la maturità di chi mi giudica infantile, allora preferisco mille volte essere infantile e anche fessa.

Buonanotte!

Unna Valeunna Commentatore certificato 02.03.17 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia conclusione è semplice, data la situazione internazionale che tutti conosciamo, la morsa del capitale finanziario e della speculazione privata che corrompe e mette il guinzaglio alle espressioni politiche che non soggiacciono ai loro voleri e la difficoltà culturale a capire non soltanto i problemi complessi della pianificazione del territorio ma anche il senso profondo della vita e il rapporto che l'uomo deve avere con l'ambiente che lo circonda, ci dobbiamo rassegnare a questo degrado informativo e purtroppo anche formativo?. Nel primo caso si continua a parlare di urbanistica "concertata" e di qualità architettonica e forse anche energetica in relazione alle "cubature" e alle altezze degli edifici per il consumo di suolo senza riuscire a guardare l'area metropolitana di Roma non dico dall'aereo ma da Google Earth. Ci accorgeremmo che sta per emulare la distesa di cemento di Napoli e di tante altre città cosiddette metropolitane o la cosiddetta città diffusa Padana. L'idea fondante è che le operazioni urbanistiche devono essere affidate ai privati e al loro interesse alla rendita fondiaria del suolo e quindi anche di quella edilizia e quindi alla speculazione che se ne può ricavare. Il ruolo della politica deve essere non quello di governare questi processi ma quello di sperare di poterne ricavare qualche piccolo utile per la collettività? Per governare intendo se realmente ci fosse la necessità di un nuovo Stadio calcistico (ma sarebbe da valutare) allora la collettività e la sua rappresentanza politica (Politica e Partecipazione pubblica) dovrebbero chiedere all'Ufficio della Pianificazione territoriale, urbanistica e Ambientale quali potrebbero essere gli scenari configurabi

Gustavo Cecchini, Palermo Commentatore certificato 02.03.17 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Il "ragioniere" si promuove architetto, urbanista e critico di storia urbana? Copiando ed incollando la visione dell'architetto Alessandro Sasso che >?

Luciano Belli Laura 02.03.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che si parta dalla riqualificazione delle periferie, urbanistica e sociale. Ora, perchè non COINVOLGERE GLI ABITANTI di queste periferie? molti sono senza lavoro, senza prospettive, rassegnati oltre che arrabbiati. perchè non coinvolgerli nella riqualificazione dei quartieri, per la pulizia, l'avvio di iniziative sociali, lavori di prima manutenzione. perchè non utilizzare i fondi a disposizione, magari esigui, per ridare a quei cittadini UN RUOLO, una responsabilità, un' OCCASIONE DI RISCATTO, di PARTECIPAZIONE, magari un minimi REDDITO . poi, quando saranno fatte i piani urbanistici, i grandi lavori, I CITTADINI SENTIRANNO DAVVERO LORO GLI INTERVENTI, E SOPRATTUTTO IL QUARTIERE.

luigi m., bergamo Commentatore certificato 02.03.17 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti voglio bene ma la domanda non è perché la verticalità è sempre un bene, bensì perché sia sempre un male. A Roma lì avrebbe consumato e consumerebbe meno suolo. E la seconda domanda è: ma voi avete ridotto le volumetrie per una ragione architettonica o politica ? E purtroppo la risposta è la seconda. Una soluzione ci sarebbe: riducete per ideologia le volumetrie ma lasciate la verticalità, lasciate la libertà almeno nel perimetro quantitativo che avete deciso. Il quartiere che hai messo in foto è orrendo, ricorda l'europa dell'est di alcuni decenni fa. Non scimmiottiamo i grattacieli di una Dallas qualsiasi come Milano, ok, ma neppure facciamo i giacobini. Restiamo liberi. Non vedo tanti grattacieli mentre vedo tante orrende palazzine.

Paolo Porreca 02.03.17 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe fai ripartire le consultazioni sul portale

Lex - Parlamento dà linea piatta - 4 interventi su 120 Mila iscritti per ogni Proposta di Legge ( non discusse preventivamente con i cittadini )

.. magari , se non è chiedere troppo come umili cittadini , il rispetto delle nostre Votazioni a livello Nazionale per scegliere quali Interventi istituzionali presentare come MoVimento 5 Stelle in Parlamento

Un'abbraccio

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 02.03.17 23:34| 
 |
Rispondi al commento

https://twitter.com/Eposmail/status/837415259145191425

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 02.03.17 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Di Battista su LA7.
Ora non ce nè più per nessuno. Nonostante cerchino di accerchiarlo se l'è cavata benissimo.
Forza, avanti così.

Rosa 02.03.17 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande DiBa a Piazza Pulita! Grande!!!

Franco Mas 02.03.17 22:33| 
 |
Rispondi al commento

cementificare tor di valle fa schifo. cosi i 5 stelle diventano uguali al pd. questo cemento e' una violenza assurda.

giovanni purentur 02.03.17 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Prioritario è il recupero di tutti quegli spazi urbani che con i cambiamenti dei modi di vivere, lavorare, acquistare sono stati abbandonati o non vengono più utilizzati, specialmente nei centri storici ma anche altrove.

mauro lancioni, carrara Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.03.17 21:45| 
 |
Rispondi al commento

DISCUTIAMO DI ROMA.

Apriamo su Rosseau una discussione e teniamola aperta almeno 30 giorni.

PROGETTI E IDEE PER ROMA.

Vediamo che succede, in fondo la Base e le discussioni sul Blog hanno dato origine al M5S, se non altro si potrà condividere una cosa così importante.

Chi segue il Blog dalle origini non credo abbia difficoltà a condividere quel che Beppe scrive oggi.

Non dobbiamo abbandonare la rete come mezzo di "condivisione", non cadiamo in tranelli da webbeti.

Buona notte.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.03.17 21:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Volete vedere una vera "schifezza" urbanistica?
Andate in una delle colline o montagne intorno a Torino, e meglio se c'è un pò di nebbia bassa, e vedrete due assurdi grattacieli spuntare dal tessuto urbano.
I grandi architetti e amministratori che hanno pensato queste assurdità, sarebbero da prendere a calci!

adriano 02.03.17 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dai che ci è andata bene il 4 dicembre ! Oggi avremmo un Padre Costituente, tal Verdini, condannato a 9 anni per bancarotta e truffa con interdizione perpetua dai pubblici uffici . . .

Er caciara Commentatore certificato 02.03.17 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' condivisibile il fatto che prima di costruire qualcosa ex novo sarebbe utile recuperare gli spazi dismessi perchè quello che viene lasciato all'incuria genera solo degrado sociale e anche porta problemi in ambito sanitario. Se gli amministratori pubblici non avessero i soldi per recuperare le aree dismesse ebbene lo facciano i privati ma lasciare inutilizzate intere aree urbane dismesse è uno spreco grave. Concordo su come in Italia non ci sia davvero spazio per sviluppare le città in senso verticale, non siamo negli USA dove le città si sono sviluppate in verticale sin dall'Ottocento e dove c'è un preciso stile urbanistico che risulta anche gradevole in posti come Manhattan o Chicago. In Italia abbiamo centri storici antichissimi e degni di essere valorizzati, solo un folle metterebbe grattacieli in città antiche e piene di storia come quelle che abbiamo in Italia.

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 02.03.17 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Solito bla bla bla, nel concreto NULLA!!!

Faber P. Commentatore certificato 02.03.17 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciando perdere il quartiere di Trento( sede del MUSE)che da quello che mi risulta è paragonabile a un capo firmato dove, per il solo fatto di portare la firma Renzo Piano, un appartamento costa 5000 euro/mq e con costi di manutenzione straordinaria altissimi per le scelte di materiali di facile deperibilità.

Comunque , caro Beppe, con quello che tu hai scritto:

"Poi perché la verticalità deve essere sempre sinonimo di qualità? Chi lo dice? Esistono esempi di interi quartieri (in europa e quindi visitabili da tutti voi) che si sviluppano in orizzontale senza smania di verticalità, che a fronte sello sviluppo orizzontale aumentano la qualità della vita il rapporto con l'uomo e migliorano l'impatto ambientale."

mi trovi d'accordo e ti dirò di più:

lo sviluppo in profondità con partenza a piano seminterrato e con manto di copertura a prato verde o erboso è senz'altro il futuro migliore eco-sostenibile che mimetizza l'edificio nella natura e che ha in più la possibilità di sfruttare la geotermia come fonte energetica primaria.

Aldo B. 02.03.17 20:49| 
 |
Rispondi al commento

http://m.dagospia.com/pasdaran-a-strasburgo-revocata-l-immunita-a-la-le-pen-per-un-tweet-su-un-esecuzione-isis-142645

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 02.03.17 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Condivido parola per parola. Chi rompe le palle su ogni scelta del M5S sappiamo che lo fa in malafede. Se M5s fa A si doveva fare B, se fa B si doveva fare A, se per caso fa una via di mezzo fra A e B si doveva fare C!!! Anche il più stupido degli ingenui ha capito che il "sistema", dove hanno mangiato in parecchi, le sta tentando tutte per diffamare il M5S, unica forza veramente alternativa al MARCIO che c'è in Italia. Quindi avanti con buonsenso, pragmatismo, buone idee e fuori dai coglioni quelli ancorati alle ideologie!! P.S Se mai riusciremo a governare questo paese dobbiamo essere giustamente intransigenti con i vitalizi osceni che percepiscono da anni parlamentari e consiglieri regionali. Una vergogna assoluta!

massimo f., milanosudest Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 02.03.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Condivido al 99%.
Sono solo contrario alle lodi fatte al quartiere di Trento ideato da Renzo Piano.
Un quartiere fatto in totale contrasto con il paesaggio alpino, e un incredibile fallimento immobiliare (e questo lo dicono i numeri non io).

mario d'alterio, Pomezia (Rm) Commentatore certificato 02.03.17 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono un simpatizzante del M5S ma il plastico dell'architettura ideale per il M5S non mi convince:primo mi fa un po 'paura' proprio l'idea di un'architettura 'imposta' perché mi ricorda troppo l'impostazione urbanistica di certi regimi non troppo democratici ,secondo a parte la presenza del verde non mi convince perché troppo simile a certi quartieroni già presenti aimè nelle nostre città che si sviluppano in orizzontale rovinando con la cementificazione il bellissimo paesaggio rurale (vedi Roma).
Non vedo le Piazze che dall'antichità passando per il Medio Evo e il Rinascimento caratterizzavano le nostre bellissime città ma solo cortiloni freddi e dispersivi che mi ricordano un degrado urbano già noto nelle nostre grandi città.
Poi perché continuare a costruire quando ci sono migliaia di appartamenti sfitti e non ristrutturare le case vecchie che hanno sicuramente un impatto estetico migliore?
A questo punto personalmente preferisco un'architettura ultra moderna che si sviluppa in verticale piuttosto che le solite palazzine anonime che già deturpano il nostro paesaggio!


Ore 20, come ogni sera a quest'ora apro il blog e mi informo.... con un tg a 5 stelle!
Ormai è un anno che i giornalisti di partito non me li filo neanche di striscio! ;)

Gilles 02.03.17 20:07| 
 |
Rispondi al commento

"Sorgerà a Torino il primo quartiere salutare ed ecosostenibile"!...

http://www.tuttogreen.it/sorgera-a-torino-il-primo-quartiere-salutare-ed-ecosostenibile/

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.03.17 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è successo a Roma è anche quello che abbiamo a livello nazionale.
La politica non ha fatto l'interesse della comunità, ma soltanto dei palazzinari, degli speculatori, non ci sono programmazioni nel lungo periodo ecc.
I partiti hanno cercato solo di far soldi.
Solo fra la comunità, fra i cittadini, è nato il senso di una città vivibile e a misura d'uomo.
Quindi questa gente così agguerrita non va ascoltata, saranno sempre critici. Infatti curiosamente dopo che la Raggi ha accordato lo stadio, il martellamento è cessato.
Il Movimento deve guardare avanti e fare la sua politica, senza temere i giudizi scellerati di costoro, atti soltanto a destabilizzare la rotta intrapresa, per poter continuare a lucrare.

Rosa 02.03.17 19:57| 
 |
Rispondi al commento

In Italia abbiamo l'idiosincrasia per tutto ciò che è svecchiamento e parlo sia per quanto attiene le costruzioni sia per le persone e per le funzioni che ricoprono. Demolire un palazzo vecchio e brutto è normale e dovrebbe essere imposto dalle normative locali e statali prima di concedere nuove aree per le costruzioni.Abbiamo la sindrome del mantenimento a tutti i costi e comunque anche se orrendo ed inquinante. Ma non è solo un vizio dei normatori ma anche degli investitori comuni quello di pensare che se acquisto un edificio forse è meglio ristrutturarlo piuttosto che demolirlo e ricostruirlo.
A mio avviso non sempre deve essere così, ovviamente con le eccezioni del caso e sempre con un occhio, anzi due, alla tutela dei beni artistici e monumentali, il concetto di ricostruzione andrebbe anche nel verso della riqualificazione energetica, sismica e funzionale, che in un intervento di ristrutturazione ovviamente costerebbe molto di più. Molto spesso si sceglie la verticalità per il minor consumo di suolo vedi gli Stati uniti o il Giappone,che come principio non è sbagliato,ma bisogna valutare l'impatto sull'esistente e altre necessità tecniche.E' ovvio che un impianto estensivo di tipo orizzontale ha un consumo di suolo eccessivo, considerando che necessiterebbe di strade, piazze, spazi pavimentati che andrebbero a diminuire il verde autoctono. Quindi la soluzione di demolire ciò che è possibile non la vedo una cosa da demonizzare, ma bisognerebbe convincere le sovrintendenze a non emettere decreti di tutela per le cose non più funzionali, non tutto può diventare un museo antropologico o uno spazio culturale, servono anche negozi, abitazioni, centri sociali e tutto quello che rende funzionale e moderna una città, anche se nuovo e anche se realizzato da privati.Come in tutte le cose ci vuole il buon senso e il coraggio buono, ovvero quello che ti fa fare le cose giuste anche se rischiose.

roberto russo 02.03.17 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Non so a voi, lo so viene difficile dare una opinione sincera a un post firmato Beppe che lo esalta, ma per me il quartiere Kronsberg di Hannover fa letteralmente schifo. Da suicidio. :((

Ga Thén 02.03.17 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piaci Beppe...6 il profeta del momento...piuttosto che ne pensi dello stile Gaudi'...io ne sono innamorata...uomo...natura e futuro...insieme con rispetto! Un abbraccio x la strada che hai intrapreso!

Loredana 02.03.17 19:34| 
 |
Rispondi al commento

L'uccello padulo questa sera ha perso n'ALA,non vola più!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento

E mo Barani se troverà perso,solo,senza più a bella compagnia!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe e pe' lotito dove 'o famo?
Ce sarebbe 'n posto..... ar centro dell'anulare sopra ar 23° piano de 'n ggrattacelo!
C'hai presente 'n gelato ar coni?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Cosa ne pensa il movimento della richiesta di condanna per la Le Pen rea di aver pubblicato un omicidio dell'ISIS su internet?? Siamo tanti in trepidante attesa...

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 02.03.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa sera Di Battista a la7 da formigli!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.03.17 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa sera voglio stare tranquillo ....starò a sentirmi la "Tranvata di Verdi-ni"

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:17| 
 |
Rispondi al commento

VERDINI ?
mmmhà!


http://notizie.libero.it/?ch=notizie&guid=e24b1ce4202d27b299106a92add7d20d&ref=libero

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 02.03.17 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

da torino.repubblica

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Pd, con il congresso le tessere lievitano. Murdocca denuncia: "A Mirafiori Sud triplicate all'improvviso".
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Al. P. Commentatore certificato 02.03.17 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Magamagò,Totti,Spalletti e Lotti leggeranno il post?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che TUTTA l'area di Tor di Valle non sia altro che una enorme sacca di ARGILLA profonda una cinquantina di metri. Dettagli heologici su topbtw.com/topbtw-754.html Che vadano a costruire strutture imponenti sull' ARGILLA pare, quanto meno, "strano".. Fino a quando i quattrini sono dei privati e non pubblici.. affairi loro.. Ma poi le vie di accesso, un raccodo metropolitan, qualche ponte in più, una controllatina agli argini, sono pure tutte spesuccie a carico del privato ? Staremo a vedere ?

giorgio comerio 02.03.17 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Un certo parlamentare, capo di un partito che sostiene il governo è stato condannato a nove anni.
E allora, come la mettiamo?

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.03.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

In Italia è avvenuta la "speculazione edilizia"...costruire per profitto non per necessità.
Si sono costruiti loculi tralasciando il fattore energetico.
Cemento,cemento e ferro,mai si è passati ad altri prodotti ecologici,mai...consumare petrolio...
Infine grandi altezze con grandi problemi di accesso ai piani alti.
Un grattacielo in cui non funziona l'ascensore,ve lo immaginate uno che abita al 22° piano?
Costruzioni con barriere architettoniche che impedisco l'accesso ai diversamente abili.
Scantinati e box sotterranei che alla prima pioggia si allagano.
Si è costruito a misura d'uomo?
Si sono spopolate le campagne per inurbare le città!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.03.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento

COME FAI FAI MALE
Caro Beppe, se lo stadio di Roma si fosse fatto secondo il progetto originario ci sarebbero state critiche ferocissime per l'enorme cementificazione. Adesso se ne fanno perchè è stata diminuita la cubatura. Era chiaro a tutti che qualsiasi scelta si fosse fatta sarebbe stata criticata. Il M5S se ne deve fregare dei soliti prezzolati di regime e deve andare per la sua strada. Deve fare le scelte secondo i propri ideali politici. Punto.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 02.03.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Beppe!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.03.17 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine tutto si traduce nell'equazione costi/benefici.
Se io costruisco in verticale, ed il piano regolatore mi permette una certa volumetria, avrò costi, paragonati alle costruzioni in orizzontale, nettamente inferiori.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.03.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo dirvi che la porcata fatta contro la Le Pen vi costerà il mio voto, e spero quello di molti altri, un errore veramente stupido! Nemmeno il PD poteva concepire una porcata del genere, complimenti

nicolas r. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.03.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse sarebbe il caso , che quando si costruisce un quartiere nuovo ..
se ne demolisca uno vecchio ..
magari riciclando le macerie del vecchio per fare il nuovo

le città , vanno trattate come i bonsai , vanno fatti piccoli interventi continui ,in modo che la pianta non diventi troppo grande e mantenga la sua bellezza ..

my 2 cent

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.03.17 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per i progetti fino a 70.000 euro con un tasso del 2% Contatta il tuo servizio di posta prestitobancario2017@gmail.com

antonie amdronia Commentatore certificato 02.03.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me i grattacieli non piacciono, ma a prescindere dai gusti di ognuno,dobbiamo pensare al futuro quindi progettare costruzioni a impatto zero e che siano in armonia con gli edifici antichi ma bellissimi che la nostra Italia possiede.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.03.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori