Il Blog delle Stelle
La Sicilia può diventare il faro d'Europa per la produzione di energia solare

La Sicilia può diventare il faro d'Europa per la produzione di energia solare

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 7

di MoVimento 5 Stelle Europa

In Sicilia produrre energia con fotovoltaico dovrebbe essere la norma. Invece, la Regione Siciliana si appoggia al carbon fossile per soddisfare i propri fabbisogni elettrici. Sembra un ossimoro, ma è la cruda realtà di oggi. L'elettricità che arriva nelle case dei siciliani viene prodotta per il 74% bruciando combustibili fossili, contro una media nel resto d'Italia del 61,5%. La cosa è non solo paradossale ma quasi ridicola se ci soffermiamo su questo grafico, che indica l'irraggiamento solare in Italia nel 2015. Anche i dati lo confermano poiché il rendimento di un fotovoltaico in Sicilia è superiore dell'8,2% rispetto alla media italiana.

La Sicilia produce energia attraverso l'olio esausto, le centrali di turbogas e tre impianti di petrolchimica (quello di Gela, di Augusta e di Milazzo), che stanno inquinando e continuano a inquinare. Questo perché chi l'ha governata non ha mai avuto una reale visione di futuro sostenibile. Ovviamente la Sicilia avrebbe tutte le possibilità per diventare un faro nella produzione di energia elettrica tramite le rinnovabili, anche se l'Europa non ci aiuta come dovrebbe: basta guardare cosa sta succedendo con i finanziamenti europei CEF-Energy che sono mirati allo sviluppo di infrastrutture energetiche all'avanguardia. A oggi l'unico paese d'Europa che non ha ancora ricevuto la sua parte dei fondi, oltre 5 miliardi di Euro, da poter investire in nuove infrastrutture è proprio l'Italia. Tuttavia, la Sicilia ha tutte le carte in regola per farcela da sola, perché le rinnovabili sono la sfida del futuro. Una sfida che dev'essere raccolta e affrontata.

Dal conto nostro, stiamo cercando di spingere le istituzioni europee a considerare il problema energetico non solo dal punto di vista economico, ma anche sociale. Durante la discussione della proposta di regolamento per la governance dell'Unione dell'energia abbiamo chiesto che gli Stati UE siano tenuti a fissare obiettivi nazionali vincolanti, da raggiungere entro il 2030, sui benefici sociali connessi all'energia. Questo obiettivi dovranno riguardare:

- riduzione della povertà energetica;
- aumento della produzione energetica da fonti rinnovabili attraverso le collettività dell'energia, gli autoconsumatori, e l'autoproduzione da imprese, municipalità;

- diminuzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 conseguente all'efficienza comportamentale;

- diminuzione degli impatti sanitari (compresi gli aspetti economici) legati alle minori emissioni di inquinanti in atmosfera ottenute grazie alla diffusione delle fonti rinnovabili e agli interventi di efficientamento energetico;

- diminuzione della quota di reddito procapite destinato agli usi energetici;

- aumento della quota di reddito procapite derivato dall'autoproduzione energetica.

A Bruxelles nei prossimi mesi saranno discussi molti pacchetti riguardanti il regolamento della governance energetica europea ed il risultato dei voti su queste problematiche potrebbero cambiare la mappa energetica dell'Europa. Tra i documenti più importanti troviamo:

- Revisione della direttiva sull'efficienza energetica verso il 2030;

- Revisione della direttiva sulle prestazione energetica nell'edilizia;

- Revisione della direttiva sulle energie rinnovabili verso il 2030;

- Regolamento per la governance dell'unione dell'energia;

- Revisione del regolamento sul mercato interno dell'elettricità;

- Revisione della direttiva sulle regole comuni del mercato interno dell'elettricità;

- Nuovo regolamento sulla preparazione al rischio nel settore dell'energia elettrica;

- Piano di lavoro per l'eco-design 2016-2019.

Questi testi ora sono nelle mani di Parlamento europeo e Consiglio per un processo legislativo intenso e pieno di sfide, che durerà almeno un paio di anni. È fondamentale che continuiamo a far sentire la nostra voce forte e chiara anche a livello europeo, poiché qui si decideranno le sorti del panorama energetico italiano.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

18 Ott 2017, 10:31 | Scrivi | Commenti (7) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 7


Tags: elettricità, energia solare, fossile, gas, m5s, sicilia

Commenti

 

Beneficia di prestito in modo sicuro.
Buongiorno,
Per soddisfare tutti i tuoi problemi finanziari. I prestiti a un tasso di interesse annuo del 3%, a qualsiasi persona seria che abbia bisogno di soldi, che è in grado di rimborsare le rate mensili. Il cliente è più sicuro con le mie condizioni, ti preghiamo di contattarmi per ulteriori informazioni direttamente all'e-mail: andreamaur3@gmail.com

Andrea Maur 21.10.17 11:14| 
 |
Rispondi al commento

E' una assurdità moderna volere sfruttare l'energia che il sole ha prodotto milioni di anni fa e che ora continuiamo a sfruttare estraendola dal sottosuolo.Producendo,inoltre,alti tassi di inquinamento. Potremmo ricavare il nostro fabbisogno energetico totale,semplicemente,creando tunnel fotovoltaici sulla nostra rete autostradale e ferroviaria e creando piastrelle fotovoltaiche con cui rivestire i fabbricati del nostro paese sfruttando tutti i fondi europei disponibili.Sarebbe una buona idea per il nostro programma elettorale

nicola mascolo 18.10.17 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è stato riferito che ad oggi la Sicilia ha già un surplus di energia alternativa, ma che i cavi posti sullo stretto consentono di portare energia elettrica dal continente e non viceversa. Per tale ragione il surplus viene consumato, spesso, tenendo accessa l'illuminazione pubblica anche di giorno in vari punti dell'isola. Buona giornata.

Piero Luigi Maggiori 18.10.17 17:21| 
 |
Rispondi al commento

BENISSIMO SFRUTTARE IL SOLE IN TUTTA L'ITALIA.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 18.10.17 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i tetti delle nuove costruzioni devono essere dotate di linea vita e pannelli fotovoltaici. Deve diventare una legge !!! Nelle vecchie incentivi per realizzarli !!!

Marco Melloni 18.10.17 11:49| 
 |
Rispondi al commento

#socialmedia
#Ass.BiologiUe
#tagada
#tagadala7
#ottoemezzo
#coffeebreakla7
#lariachetira
#lariachetirala7
Noi della @Docentemesmer @mesmerPwwa @moneyysunANTONIO ABBIAMO BREVETTI E RICERCA da oltre 40 anni fotovoltaico illuminazione strade villaggi elettrofotovoltaico auto tram metro treni imbarcazioni @beppegrillo contattaci siamo vicini con #M5S con #uniboro da sinistra a destra nel #M5S.Noi con la nostra creazione #socialmedia siamo e saremo sempre vicini al piu'grande #Leader @beppegrillo #Grillo

Antonio Interdonato 18.10.17 11:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori