Il Blog delle Stelle
La Pianura Padana soffoca e muore

La Pianura Padana soffoca e muore

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 98

di Movimento 5 Stelle Camera e Senato

La Pianura Padana soffoca e muore, con danni sanitari ed economici enormi. E' una delle aree più inquinate d'Europa e del Mondo. E' necessaria l'istituzione di un tavolo tecnico per la redazione di un piano d'area tra le quattro Regioni della pianura Padana, con il coinvolgimento delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto per per individuare interventi strutturali idonei a fronteggiate la grave situazione di inquinamento atmosferico nell'area della Pianura padana. Il Movimento 5 Stelle ha presentato in tal senso una risoluzione alla Camera dei Deputati per porre la massima l'attenzione su questo problema. Parliamo di un' area che riguarda quasi 24 milioni di abitanti. Oltre a questo intervento il Movimento 5 Stelle chiede la pubblicazione a norma di legge dei dati d'inquinamento aggiornati nelle varie città e aree, dei dati di emissione aggiornati di tutti gli impianti presenti (industriali-energetici-rifiuti), nuovi studi sanitari ed epidemiologici con il coinvolgimento dell'Istituto Superiore della Sanità. Tra le misure preventive anche " il divieto di autorizzazione di nuovi impianti che comportino la combustione con specifico riferimento alle emissioni da ossidi di azoto e di particolato" e "un divieto di ampliamento o modifica agli impianti esistenti ad esclusione degli interventi finalizzati alla loro riconversione o revamping che perseguano standard ambientali più elevati comprovati da una valutazione basata sul ciclo di vita".

La situazione sanitaria è allarmante. Nella risoluzione M5S vengono citati diversi studi. Eccone alcuni.

OLTRE I LIMITI - Durante i mesi autunnali ed invernali gran parte dei cittadini di Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto è sottoposto ad alti livelli di inquinamento dell'aria oltre i limiti imposti dalle normative comunitarie (direttiva n. 2008/50/CE).

ASPETTATIVA DI VITA RIDOTTA - Secondo diversi studi, la concentrazione di polveri ultrasottili Pm 2.5 nella Pianura Padana, già da studi presentati nel 2006, riduce l'aspettativa di vita di 3 anni ed è una delle aree più inquinate del Mondo.

MORTI PREMATURE - L'European Environment Agency nell’«Air Quality in Europe 2016 report» desume nella Tabella 10.1 una mortalità prematura di 91.050 persone in Italia nel 2013 direttamente collegate ai valori di inquinamento atmosferico per i parametri PM2,5 (66.630 morti premature), Ozono (3.380) e ossidi di azoto (21.040).

ANNI DI VITA PERSI - Nel medesimo rapporto si evidenzia (tabella 10.2) che l'Italia, con riferimento agli anni di vita persi x 100.000 abitanti per ogni sostanza inquinante è: all'undicesimo posto su 41 Paesi per le PM2,5, con 1.165 anni di vita persi x 100.000 abitanti; di gran lunga al primo posto su 41 Paesi con 368 anni di vita persi x 100.000 abitanti per gli ossidi di azoto, distanziando di 1/3 di ore in più il secondo Paese; al quarto posto su 41 Paesi con 61 anni di vita persi x 100.000 abitanti per l'ozono. Le quattro regioni della Valle del Po sono in testa in questa triste classifica.

COSTI SANITARI - Anche lo studio «Economic cost of the health impact of air pollution in Europe» (WHO, 2015) ha evidenziato che, nel 2010, i costi sanitari associati all'inquinamento dell'aria per l'Italia sarebbero di 97 miliardi di dollari annui, tenendo conto della sola esposizione al particolato e di 133,4 miliardi di dollari tenendo conto della VSL (value of statistical life) nel calcolo. Praticamente, i costi associati al particolato sarebbero pari al 4,7 per cento, del Pil. Tra l'altro, la stima delle morti premature per l'Italia calcolata dall'Organizzazione mondiale della sanità era più bassa (32.447 morti premature nel 2010 per il particolato) delle stime per il 2014 dell'European environment agency; pertanto, se si tenesse conto di quest'ultima stima, i costi sanitari sarebbero molto più elevati.

DANNI DA INCENERITORI - Lo studio Moniter, promosso nel 2011 dalla regione Emilia Romagna in collaborazione con Arpa, ha evidenziato come nelle vicinanze d'impianti d'incenerimento si sia registrato un incremento di nascite premature, confermando precedenti studi.

MEDICI E MORATORIE - In data 10 settembre 2007 ed ancora nel 2011 l'Ordine dei medici e dei chirurghi dell'Emilia Romagna, avvalendosi del principio di precauzione, ha chiesto una moratoria sulla costruzione di nuovi impianti d'incenerimento nella regione Emilia Romagna.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Gen 2017, 10:05 | Scrivi | Commenti (98) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 98


Tags: inquinamento, morti premature, movimento, pianura padana

Commenti

 

Ma scusate...nessuno ha mai parlato del fatto che nei 3 principali aereoporti lombardi ogni hanni transitano piu di qyaranta milioni di passeggeri!? Facciamo un calcolo....se cinsideriamo un aereo di capienza media di 10p posti,questo significa 400.000 aerei l anno, cioé tra u 1209 e i 130o aerei al giorno. Considerando che jormalmente,uno arriva e uno decolla fa circa 650 aerei a giorno che decollano.Sapete che in nedia un aereo consma un terzo del carburante in fase di decollo, carburante i cui prodotti di combustione aleggiano sulle nostre teste...
Ma..nessuni pensa di limitarli in caso di smog conclamato cone in questi giorni!!allora per piacere..dite ai giornalisti di risparmiarci di difgondere solo allarmi (giustificati) senza pero che si interessini di valutare questi semplici ed evidenti aspetti!!
Andrea P.

Andrea Panaccione 21.10.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Al fine di realizzare il vostro progetto che si tuo cuore la soluzione è la signora gomez make l'acquisizione di beni immobili, eseguire il lavoro, intraprendere studi, intraprendere un progetto professionale e le vostre attuali risorse non mi permettono di realizzare la soluzione è la signora gomez lei mio make un prestito di 70.000 euro con un tasso del 2% sono stato truffato più volte ma grazie a lei ho sorriso e contare i miei progetti in tutte le sue carte sono come una regola l pregare si metta in contatto con lei non sarebbe deluso

gomez filia Commentatore certificato 29.01.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Pianura Padana inquinata? Sciocchezze. Il governo salvaguardera' la nostra salute rendendo obbligatorie tante vaccinazioni per tutti!

undefined 26.01.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento

La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .

.pablo portugal gomez Commentatore certificato 26.01.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento

non so leggere,ma intuisco

Fabio M., Ovada Commentatore certificato 26.01.17 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Ottima analisi. Ma adesso, a Torino, potete trovare una soluzione migliore del "se puoi comprarti una auto nuova gira e inquina quanto vuoi, se non puoi fottiti e vai a piedi"?. Vi sarei molto grato. Grazie.

Marco Zanette 25.01.17 23:50| 
 |
Rispondi al commento

that's awful!!!

Gustavo Woltmann Commentatore certificato 25.01.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Vi ringrazio per aver posto i riflettori su questa situazione.
I miei genitori, la mia famiglia e molti dei miei amici vivono proprio in quella zona, nel settore bresciano.
Tra agricoltori che si prendono ben poca cura della natura ed industrie cittadine dismesse che hanno sparso melma ovunque (vedasi Caffaro ed altre, la tristemente nota vicenda PCB ed i deposti di diossina nei comuni limitrofi la città di Brescia, così come la città stessa) i cittadini subiscono un inquinamento da Terra dei Fuochi.
L'ARPA lombarda ed altri organi di controllo hanno candidamente ammesso che la situazione è ben peggiore di quella della Terra dei Fuochi, purtroppo.
Sarebbe molto utile sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema, anche e soprattutto responsabilizzandola.
Un giornalista, che scrive anche per il Corriere della Sera trattando principalmente temi locali, ha ben raccontato questa situazione melmosa. Mi pare si chiami Pietro Gorlani ed abbia pure pubblicato un libro a riguardo.

Nicola T Commentatore certificato 25.01.17 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La pianura padana da sempre sotto la nebbia non c'e' piu'. Ora e' passata al Centro Italia. Come la neve anche adesso affligge l'Abbruzzo.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 25.01.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Affrontare questi temi in poche righe è una follia. Quest'anno stavo aprendo una scatola di tonno, una mia amica mi ha avvisato che sarei morto per avvelenamento da mercurio entro 24 ore. La stessa ha usato in una settimana l'acqua che io consumo in quattro mesi e non vi dico il detersivo, se tutti lo usassero come lei il mare sarebbe senza vita in pochi giorni. Volando la notte si vedono tutte le stradine d'Europa con i loro lampioncini accesi, ma abbiamo bisogno d'energia. Si fanno sepolture che sono un sequestro di organismi, metallo e legno e nessuno se ne preoccupa. Ci si incazza per cose che fanno tanti morti all'anno, poi si scopre che le macchine ne ammazzano molte di più, ma qualcuno parla di abolirle? Siamo così pieni di radiazioni che se Marconi ripetesse l'esperimento non potrebbe riuscire da quanto l'aria è zozza (ma non si vede). Ognuno prende un pezzettino del puzzle ed avrebbe ragione se non fosse che poi aumentano i miracolati che campano fino a cent'anni contro ogni ricerca e ogni scienza. Possibile che nessuno ha inventato o proposto un sistema di vita possibile? Perché se qualcuno riuscisse, altro che premio Nobel!

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 25.01.17 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per questo post illuminante che vado a condividere.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 25.01.17 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo quello della "padania" come una delle zone più inquinate d'Europa è cosa nota; così come risulta essere una delle zone più cementificata. Il problema è che se provi a parlarne ti rispondono con un sorrisino ironico e saccente: "e allora la terra dei fuochi?".....Se i "padani" non sanno difendere le proprie vite e le svendono per futili motivi di denari; se barano sulla qualità e salubrità dei prodotti alimentari; se spendono cifre enormi in propaganda per risultare poi in vetta alle classifiche del "benessere"; se continuano a costruire inceneritori, discariche e ogni schifezza inquinante; se lasciano spazio alla corruzione e alle mafie; se il "modus operandi" è rappresentato da pd, sindacati, massonerie, "famiglie" e l'OMERTA' IMPERANTE; avremo il quadro di ciò che viene spacciato per SISTEMA EMILIA!!! Per chi ne ha subito il tanfo è davvero un "Sistema"..... Per chi ha bisogno di riempirsi la bocca di concetti quali superiorità, efficienza, diversità ed esclusività consiglio di continuare così!!! NON C'E' PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOLE UDIRE, NON C'E' PEGGIOR CIECO DI CHI NON VUOL VEDERE.....

Giovanni Pizzi 25.01.17 16:57| 
 |
Rispondi al commento

INFORMIAMO CORRETTAMENTE...

PURTROPPO LE ANALISI SUI LIVELLI DI INQUINAMENTO DELLA PIANURA PADANA SONO DAVVERO SCONFORTANTI, COSI' COME LE CONSEGUENZE SULLA SALUTE DEI CITTADINI.
E' IMPORTANTE PERO' SAPERE CHE CIRCA IL 60% DI INQUINAMENTO DA POLVERI SOTTILI VIENE PRODOTTO DA CONSUMI DOMESTICI, COMMERCIO E SERVIZI.
SOLO IL 30% E' PROVOCATO DALL' EMISSIONE DELLE AUTO.
SOLUZIONI POSSIBILI : OBBLIGO DI LEGGE PER LA COSTRUZIONE DI CASE ENERGETICAMENTE AUTOSUFFICIENTI, CON IMPATTO INQUINANTE ZERO, GRAZIE ALL' UTILIZZO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI; NE ESISTONO GIA' IN DIVERSE PARTI DEL MONDO, PERFETTAMENTE FUNZIONANTI; BASTEREBBE COPIARE.
PER TUTTO IL TRASPORTO PUBBLICO NELLE CITTA' OBBLIGO DI MEZZI FUNZIONANTI A GAS NATURALE; PER IL TRASPORTO PRIVATO OBBLIGO DI COMBUSTIBILE ALTERNATIVO AL PETROLIO E AI SUOI DERIVATI.
MA SI VORRA' DAVVERO FARE QUALCOSA?

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 25.01.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Api a rischio estinzione: in gioco il 90% del nostro cibo

Alex 25.01.17 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono TUTTI dei MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA, i Politici che hanno distrutto tutta l'Italia solo ed esclusivamente per i loro interessi di Partito, causando morti in continuazione e distruggendo la Natura, tutto ciò in nome di un PROGRESSO che è sempre stato soltanto sulla carta!!!!

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.01.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO, Vi invito a diffidare dal fattoquotidiano il quale ha sempre detto che non prende finanziamenti pubblici. Molto bene, pochi giorni fa a causa di un articolo scomodo ENI ha ritirato il suo sponsor. MI chiedo quindi oltre ai cittadini, chi sono i finanziatori e sponsor del fattoquotidiano? Noto che molto spesso senza alcun senso mi vengono rimossi commenti scomodi. Vi invito ha pubblicare video su youtube con i commenti rimossi come tra un pò farò io LOTTIAMO PER UNA LIBERA INFORMAZIONE.

NO NWO 25.01.17 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Decenni di inquinamento di ogni genere e adesso arriva il conto. Mentre i profitti sono andati a chi ha inquinato o ci ha mangiato sopra le perdite saranno a carico dei cittadini contribuenti. E fosse solo la pianura padana.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.01.17 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Noto con dispiacere che pochissimi rimangono aderenti al tema. Se si vuole criticare l’assenza di post sulla Raggi, perché scrivere qui? Tornando a bomba.
Mi occupo di ambiente anche per lavoro, quindi ho letto il report dell’Agenzia Ambientale Europea (leggetelo anche voi, è molto chiaro). Condivido le preoccupazioni del post, ma non condivido le soluzioni individuate. In estrema sintesi: 1) Contrariamente al pensiero comune, l’industria ha fatto enormi progressi in 20 anni nella riduzione delle emissioni; 2) Al contrario, le emissioni delle famiglie, del commercio e dei servizi (trasporti esclusi) sono aumentate considerevolmente; a queste emissioni è dovuto il 56% delle emissioni di polveri sottili (contro il 10% dell’industria); 3) Il consumo di biomasse per il riscaldamento delle famiglie (legna e pellet) sta diventando una delle principali fonti di particolato, anche se molti pensano che siano soluzioni verdi; 4) L’agricoltura è di gran lunga il principale responsabile delle emissioni di NO2 e CH4, ma nel post non se ne parla; 5) Si chiede di applicare la metodologia dell’analisi del ciclo di vita (io la conosco e l’ho applicata), ma si dice anche di passare alle auto elettriche. Mi dispiace, ma l’analisi del ciclo di vita indica chiaramente che le auto elettriche hanno impatti ambientali complessivi simili o superiori alle auto a combustione interna. Insomma, le soluzioni ci sono, ma quasi mai sono quelle che sembrano più ovvie (di solito il contrario) e il post non le individua.

Paolo Ragni 25.01.17 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con l'inquinamento + calore, + calore = alta pressione = meno precipitazioni meno neve meno pioggia,meno stagioni = piu' inquinamento. Un circolo loop mortale che ci sotterrera'e noi ridiamo compiaciuti d'aver fatto anche oggi i nostri fottuti guadagni a danno della nostra Madre Terra. Ah,se gridasse la Natura......poveri noi!

antonio . Commentatore certificato 25.01.17 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Riflettete...il Presidente Gentiloni.........porta veramente "SFIGA" è....... come il ministro Burlando.........vi ricordate quanti incidenti ferroviari avvennero quando Lui era Ministro?............................RIFLETTE ...è un buon motivo perchè si voti

walter tiani 25.01.17 14:29| 
 |
Rispondi al commento

D'artronde,o smog è legale...

https://youtu.be/XcBnaA3LpZ4

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.01.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe oggi mi "diludi"
dopo le notizie di Roma mi sarei aspettato un post di altro genere..... che so :Reddito di cittadinanza a 2000€ al mese, Riunione del prossimo V-Day a Predappio, Votazione per passare al Gruppo UE GUE-NGL, Gomblotto dei Lavavetri.......
dai... fai sforzare Rocco Casalino, che si guadagni lo stipendio che gli paghiamo

ottavio e. Commentatore certificato 25.01.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fossi Beppe,ma non lo sono, vi lascerei nella merda!
Solo gli Italiani stanno bene lì(fortunatamente non tutti)...per poi lamentarsi!
Raga (infiltrati e troll + quelli che non va bene nulla) guardate che non vi stanno dando cioccolata!
Ricordo un vecchio slogan pubblicitario:" assaggiatemi e diverremo amici"!
LO avete fatto per 60 anni...e siete ancora amici?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.01.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao old,
possiamo anche continuare a fare filosofia, ma poi restano i fatti concreti.
In quasi 4 anni, i parlamentari pentastellati hanno quasi sempre dato il loro appoggio a politiche di sinistra.
Ogni qualvolta Grillo cercava di tenere la barra al centro (intesa come vicina alla volontà del popolo italiano), i vostri parlamentari facevano a gara per smentirlo pubblicamente.
Se poi non v'è ancora chiaro il senso del precedente post, allora diventa palese che volete portare il M5S, a schiantarsi, esattamente com'è avvenuto in passato con l'IDV di Di Pietro.
La rigidità degli elettori di sinistra, s'è sempre manifestata nelle loro prese di posizione (manifestazioni) degli ultimi 25 anni.
Nessuna persona sana di mente, potrebbe considerare Beppe Grillo vicino alle idee ideologiche del centro/destra, ma lui, prima di dar vita al M5S, ha voluto passare 20 anni della sua vita a combattere il sistema di potere e ascoltare la volontà dei cittadini.
Che vi piaccia o no, la stragrande maggioranza dei cittadini italiani sono di centro/destra.
Questo, che era chiaro da subito a Beppe, non lo è stato altrettanto per gli eletti.
Le parole odierne di Beppe, sono state chiare e perentorie: "chi vuole andare contro il programma del M5S, portando avanti le stesse politiche di questi 4 anni, vada fuori dal Movimento, altrimenti non verrà ricandidato".

gianfranco chiarello 25.01.17 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è un Paese fondato sull'avviso di garanzia.

vincenzodigiorgio 25.01.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà al Sindaco Raggi anche se non ha fatto molto fino ad ora.

gina alba, altamura Commentatore certificato 25.01.17 12:16| 
 |
Rispondi al commento

@ Gianfranco Chiarello 10:14

"Troppi tra gli eletti del Movimento, provengono da una rigida cultura di sinistra"

xchè quelli della cultura di destra e quelli della lega e gli anarchici e ci stanno anche i verdi gli animalisti, ecc.

la si vuol capire che il M***** è tutte queste cose ma non ne rappresenta nessuna a mio parere

quello che si prefigge il MoVimento è cambiare le cose che tutti e ripeto tutti questi partiti ci hanno lasciato in eredità

morale quando si finirà di dare agli altri una patente forse non ci verrà rinfacciata la nostra

ne destra ne sinistra ne centro solo un MoVimento

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 25.01.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le amministrazioni del M5S dovrebbero dare il buon esempio e promuovere la sostituzione delle auto diesel e delle caldaie a gasolio, con auto a gas e caldaie a metano.

Tommaso B 25.01.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Davide
Per me è ora che il blog si doti di un moderatore.
Vogliamo far divertire ancora:
gli oppositori
i FINTI amici, GIOGIONEGGIATORI vari
le rotture di palle quotidiane
(+ minaccie a blogger abituali)

gente a cui del Mov non importa una cippa!
Io sarei disposta anche a versare un contributo e penso lo farebbe chiunque abbia davvero a cuore il M5S.

Elena Commentatore certificato 25.01.17 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WATSON + SMOG.
Combattere lo smog nella pianura Padana? Semplice Watson: ridurre al minimo il trasporto su TIR, a vantaggio di quello marino (Adriatico e mar Tirreno), usare auto elettriche che stanno rivoluzionando la viabilità. La popolazione nella pianura Padana era in diminuzione fisiologica fino a pochi decenni fa: il recente incremento è dato dall'arrivo massiccio di extracomunitari senza reddito. AMEN.

Giuseppe C. Budetta 25.01.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SMOG SMOG!!!!Ne parlano tutti dalle iene alle reti rai e mediaset, la soluzione almeno in parte potrebbe essere un azienda vicentina, la Dukic Day Dream . Hanno trasformato veicoli da euro 0 a euro 4/5 come opacità . Lavoriamo per ditte pubbliche e non, ci siamo proposti in molti comuni ma solo alcuni hanno deciso di risolvere il problema con i dispositivi Dukic .Quando un azienda ha una grande invenzione ma va contro le LOBBY viene bloccata per vari motivi.Non gli frega niente a nessuno della salute pubblica.

davide kofol 25.01.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

@giorgio g.
ah beh, la pianura padana... certo, quale altro argomento importante oggi?

E invece l'argomento è importantissimo, direi anzi fondamentale per la sopravvivenza di noi tutti!

Oramai l'aria e l'acqua hanno raggiunto un livello di inquinamento talmente alto che se non cambiamo immediatamente la rotta andremo a sbattere contro un muro! Chi minimizza i problemi ambientali è un ignorante perchè non sa che il grosso di quello che mangia e respira è inquinato e che questo inquinamento porta ciascuno di noi ad avere patologie più o meno gravi (alzi la mano chi di voi non ha avuto un malato di cancro in famiglia o tra i parenti). Il problema è che queste sostanze inquinanti che circolano nell'aria e nell'acqua ci stanno facendo ammalare tutti piano piano a partire dai soggetti più deboli a finire poi con quelli più forti... per carità, qualcuno direbbe che si sta facendo una selezione naturale in questo modo....
Bisogna parlare assolutamente di questo problema, la gente non se ne rende conto, ma le nostre abitudini ci stanno uccidendo e stanno rovinando il pianeta....
ai nostri figli lasciamo un eredità catastrofica, è ora di cambiare verso!
Pertanto è giusto che il Blog dia risalto a questo problema perchè è uno dei problemi principali che abbiamo in Italia e non c'è un politico che ne parli! e' scandaloso questo!! Senza la salute dei cittadini tutto il resto non conta una mazza!
SALUTE = ARIA BUONA = ACQUA BUONA = CIBO BUONO = FELICITA' PER TUTTI
AFFANCULO I-PHONE e SUV!!
Marco

Marco 25.01.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Chiedete un censimento degli inceneritori attivi. Questi devono essere assolutamente spenti.
Se il Sud è stato investito dalla neve, questo non è accaduto sulla pianura Padana, che di solito aveva abbondanti nevicate.Si vede che la cappa sovrastante fa da scudo.

Rosa 25.01.17 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con l'innalzamento del livello dei mari, avremo nuovi resort estivi
e potremo fare il bagno a Langhirano (formula Prosciutto incluso)
o Tortellini di Mare, dopo un tuffo dalla balaustra di San Luca, a Bologna. Ogni evento ha i suoi pro e i suoi contro.

Alessandro Poggi 25.01.17 11:34| 
 |
Rispondi al commento

La Val Padana ed il Veneto devono avere la loro autonomia economica e leggi appropriate, come sopra dai 5 Stelle, da approvare subito anche per stimolare un maggiore spirito di iniziativa nelle restanti regioni dell'Italia. Recentemente è ancora maggiormente inquinata a causa degli eventi atmosferici che hanno portato ad un prolungamento della alta pressione al nord con maltempo al centro sud. Nelle regioni centro meridionali, inoltre, ci deve essere una nuova mentalità di collaborazione reciproca senza interessi di parte.

Monferrà Guido 25.01.17 11:31| 
 |
Rispondi al commento

EKYSSENE!

MICA HANNO AMMAZZATO VERHOFSTADT!!!

Buenos Dias!

https://www.youtube.com/watch?v=3JrygUF_FFQ

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 25.01.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

L'età media della vita nella pianura padana, è superiore a quella della Svezia, del Marocco, della Francia, degli USA, ecc.
Meno male che ci sono 4 anni in meno da vivere, altrimenti ci alzerebbero ancora L'ETA' DELLA PENSIONE.
Le femmine vivono mediamente fino a 88 anni.
A che serve vivere fino a 92 anni, rincoglionite, come i maschi, ovviamente.
Entrate in una casa di riposo, e rendetevi conto cosa vuol dire avere a che fare con persone sopra gli 80 anni. L'70% sono dementi, più o meno, 60% incontinenti, senza nessuna prospettiva se non ritardare la morte (infatti i suicidi avvengono mai con i vecchi), anche se la litania degli anziani e “ meglio che muoia”.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.01.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ PortaVoce Camera e Senato,
grazie per le informazioni, condivido “l'attenzione su questo problema” specifico.

Parlando più in generale, mi auguro che Voi condividiate la necessità di attenzione e rispetto per le regole e i principi su cui si fonda il M5S leaderless – orizzontale.
Mi auguro condividiate cioè l’assunto che chiunque persegue obiettivi e finalità diversi da quelli indicati nel “Non Statuto” è bene che li persegua -fuori dal MoVimento-.

Mi permetto allora di ricordare che “le parole guerriere” indicavano l’obiettivo di “rovesciare la piramide di potere”
e che l’art. 4 del “Non Statuto” stabilisce infatti che il M5S non si è costituito con la finalità di attribuire il ruolo di governo ed indirizzo -a pochi-,
eletti, leader, capi, padroni o vertici della piramide, ma al contrario si è costituito con la seguente Finalità :

“esso vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi”

Ci tengo inoltre a ricordare che lo strumento previsto per tale “rivoluzionaria” Testimonianza e per dar Voce a Voi PortaVoce,
non era un forum dove scrivere commenti o votare si - no a direttive calate dall’alto,
era invece “ la Piattaforma, uno spazio dove veramente -ognuno conta uno-”

Buongiorno

Eva Adami Commentatore certificato 25.01.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta tasse -stop tasse.si deve fare una politica serie sulle tasse.come si puo' pensare che un cittadino onesto deve versare anzi farsi succhiare letteralmete il sangue da questo stato?imposte comunali alle stelle con le varie scusanti,imposte regionale alle stelle sempre con le varie scusanti,imposte nazionali alle stesse sempre di piu' con le varie scusanti,imposte europee alle stelle(ma questa europa chi cazz...la vuole)BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.pagatele voi cari politicanti le tasse.sicuramente e' giustissimo pagare le tasse ma non cosi tante e cosi pesanti.GIUSTIZIA FISCALE.

ERNEST COGLIANDR 25.01.17 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In veneto la lega la fa da padrona leccando gli industriali e i gli allevatori alimentando con la propaganda ignorante gli operai: siamo ancora nella nebbia sarà dura da vincere.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.01.17 10:42| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.cz/
ho votato con piacere e mi raccomando restiamo uniti e vogliamoci bene

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.01.17 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Non vengono menzionati gli allevamenti di bestiame...che fanno molti danni da questo punto di vista e spreco di risorse!

undefined 25.01.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento

La pianura padana soffoca? Certo dai troppi problemi. Domani perché non parliamo che ne so, progetti del pranzo di Pasqua? Un post su raggi indagata? La legge sulla legittima difesa e' un po' debole. Perché non chiedete di votare quella della lega? Perché a molti di noi non e' capitato nulla fortunatamente....ma se un giorno ci trovassimo un delinquente in casa? Certo saremmo confortati dal programma energia dei 5 stelle...continuiamo così...le priorità sono alte....fate una consultazione per far scegliere i cittadini sui temi da trattare. Grazie. Saluti a tutti

Monica. nordest. 25.01.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento

La domanda sorge spontanea, direbbe il mitico Lubrano, come mai da circa 5 anni non viene mai effettuato il blocco automobilistico nei mesi invernali?

Che l'inquinamento è un fattore anche legato al colore dei governanti?

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 25.01.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Altro problema da risolvere ma il primo problema è essre eletti per governare, il resto sono considerazioni più o meno interessanti che fra l'altro si sanno da decenni, erano state previste ma in italia si sa che la parola prevenzione non è mai esistita per i governi precedenti e per l'attuale.

Di Battista a La 7 è stato GRANDE
Floris a La 7 è stato PICCOLO, non sapeva cosa chiedere.

Avviso di garanzia alla R...i per assunzione fratello di M...a, avviso di garanzia al ministro A....o per assunzione alle poste del fratello, forse è in preparazione o forse l'assunzione è avvenuta nel rispetto di tutte le procedure.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 25.01.17 10:26| 
 |
Rispondi al commento

ah beh, la pianura padana... certo, quale altro argomento importante oggi?
Poi c'è chi sbraita contro i media, quando il blog del capo sorvola sulle notizie che nemmeno la Pravda...

giorgio g. Commentatore certificato 25.01.17 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
chi in questi ultimi anni ha sempre contestato pubblicamente le tue indicazioni, l'ha fatto perchè le riteneva non in linea con le proprie ideologie.
Troppi tra gli eletti del Movimento, provengono da una rigida cultura di sinistra (disinformazione, menzogne e prevaricazione), ed è per questo che non riescono a liberarsene.
Tu da subito hai provato a contrastare questa deriva, ma nulla potevi contro la loro stragrande maggioranza, ed è solo per questo che è stato costretto a fare numerosi passi indietro.
Se nel 2016 sei stato richiamato al ruolo di Padre Fondatore, è solo perchè le liti interne erano diventate fuori controllo.
Oggi stai provando ad alzare la voce, ma senza un ruolo statutario, finirai per essere utilizzato ancora una volta come un oggetto usa e getta.

gianfranco chiarello 25.01.17 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori