Il Blog delle Stelle
Il reddito di cittadinanza è la fiamma della dignità

Il reddito di cittadinanza è la fiamma della dignità

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 213

di Beppe Grillo

"Prometeo è un titano amico dell'umanità e del progresso: ruba il fuoco agli dei per darlo agli uomini e subisce la punizione di Zeus che lo incatena a una rupe ai confini del mondo e poi lo sprofonda nel Tartaro, al centro della Terra. Ha spesso simboleggiato la lotta del progresso e della libertà contro il potere. Nella storia della cultura occidentale, Prometeo è rimasto simbolo di ribellione e di sfida alle autorità e alle imposizioni, e così anche come metafora del pensiero, archetipo di un sapere sciolto dai vincoli del mito, della falsificazione e dell'ideologia."

Il MoVimento 5 Stelle che porta il Reddito di Cittadinanza agli italiani è come Prometeo che porta il fuoco agli umani. Come l'uso del fuoco ha scatenato la rivoluzione che ha permesso il progresso dell'uomo così il Reddito di Cittadinanza è l'inizio di una rivoluzione che restituisce dignità agli italiani. Come Prometeo, il MoVimento 5 Stelle se ne frega dei vincoli imposti dall'ideologia dominante e dall'autorità costituita. Abbiamo il dovere di fare ciò che riteniamo giusto e di ribadire il diritto alla dignità della persona. Di fronte a 17 milioni di persone a rischio povertà il reddito di cittadinanza è la priorità del Paese.

Per questo domani marceremo tutti insieme per ricordare a tutti che la povertà è un crimine contro l'umanità e come tale va combattuta e debellata. Marceremo con delle fiaccole che rappresentano la fiamma della dignità che deve accendersi per 17 milioni di italiani che sono abbandonati dallo Stato e non dovrà mai più spegnersi. Ci vediamo domani a Perugia!

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Mag 2017, 14:31 | Scrivi | Commenti (213) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 213


Tags: 20 maggio, beppe grillo, m5s, perugia, prometeo, reddito di cittadinanza

Commenti

 

https://www.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/videos/10155079341697645/

gianni g., sassari Commentatore certificato 25.05.17 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Questo messaggio si rivolge alla persona avente bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie per uscire dal vicolo cieco che causano l'economia al giorno d'oggi. Siamo in grado di farvi prestiti in tutti i domini o che siate e con condizioni che vi faciliteranno la vita e un tasso annuale da partire dal 2%. se avete bisogno di prestito non esitate a contattarle per ulteriori informazioni sulle nostre condizioni.

Personale Mail: piombiipatrizia@gmail.com
Invia la nostra azienda loanprivate.invest@gmail.com
ecco il nostro numero di WhatsApp: +33755015299

Grazie e buona giornata.

Piombi 24.05.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono veramente spiacente, ma stavolta non vi darò il voto perchè sostenere il reddito di cittadinanza è una follia populista in quanto questo provvedimento, apparentemente dignitoso, DEVE essere riservato a una civiltà più evoluta.
Gli italiani non ne sono degni.- Vi saluto.

rinaldo zaniboni 23.05.17 02:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 60.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

cotez maldini Commentatore certificato 22.05.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

e' giusto...chiamiamolo pure "reddito di dignità"......serve per chi non lavora e lo sta cercando....ma con certi tipi di stipendi, servirebbe pure a chi già lavora.....il divario sociale che sta creando questa politica e' opprimente e devastante.....vedi scene di marziani ricchi che se la godono e famiglie con due/tre figli senza lavoro.....questa diseguaglianza e' una delle vergogne figlie del PD....perchè ne sono i promotori più incalliti....ne sono la causa e ne sono l'effetto....la vedono, e si girano dall'altra parte....i politici del PD a fatica si possono definire esseri umani.....tanti di loro sono incapaci...dalle riforme che stiamo vedendo ci sono le prove di assoluta mancanza di risultati e incapacità...ma tanti di loro sono ancora peggio....tanti di loro nemmeno ci provano...vegetano alle due camere in attesa di ciò che va votato, senza sapere nemmeno cosa......figurati se persone del genere possono pensare cos'e' la povertà.......

fabio S., roma Commentatore certificato 22.05.17 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace ma Renzi oltre a fare i propri interessi ha anche fallito. Tutto quello che ha fatto è stato bocciato, ha aumentato la disaccupazione a livelli storici. Ha un partito con il più alto numero di condannati, che protegge a spadatratta, che non fa dimettere ne espellere.
E' giunto il tempo di voltare pagina e iiziare un nuovo capitolo con una nuova mentalità, la mentalità del Movimento 5 Stelle

ALESSIO D., Bari Commentatore certificato 21.05.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, ma ha ragione Renzi, lo stato deve preoccuparsi di creare le condizioni economiche per avere buoni posti di lavoro e ben remunerati.
Per fare questo uno stato deve essere uno stato e non un ente subordinato ad enti superiori (come la UE o la Nato). Quindi fuori dalla UE, dalla Nato e ovviamente dall'euro. Queste sono le precondizioni, tutto il resto è fuffa.

max_sic 21.05.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

corine marth Commentatore certificato 21.05.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... Poi, una volta interrotta la tratta degli schiavi, bisognerà affrontare la questione di coloro che sono stati condotti qua abusivamente e che non hanno diritto a restare, in quanto non profughi.

Quanto alla marcia "per l'integrazione", ma di quale integrazione si va cianciando, se i terroristi saltano fuori anche di seconda e terza generazione?

Ma, infine, per tagliare la testa al toro, di quale integrazione si parla, se i nostri sinistri ancora non si sono integrati ad essere italiani?

Quando i nostri nonni morivano sul Piave per arginare l'avanzata austriaca, i sinistri facevano disfattismo.

Hanno sempre odiato la parola Italia. Quando le popolazioni dell'Istria scappavano dal macellaio Tito, i sinistri gli sputavano addosso e innalzavano la bandiera Iugoslava.

Quando c'è da difendere gli interessi italiani, stanno sempre con "gli altri", qualunque essi siano.

Scrivono sui muri: 100 Nassiriya, danno addosso ai marò imprigionati in India. Quand'è che questi sinistri si "integreranno" e diventeranno italiani?

GIAN PAOLO ♞ 21.05.17 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me sembra che l'invasione del nostro Paese sia frutto di criminalità organizzata, piuttosto che evento "naturale", e "ineluttabile".

Va da sé che chi non è in malafede non possa non riconoscere che il futuro degli africani debba essere in Africa e non sotto le pensiline delle nostre stazioni.

Al netto della malafede, infatti, non si può negare che gli africani vadano aiutati a casa loro, e che hanno pieno diritto a vivere (bene) dove sono nati i propri antenati: nessuno può argomentare che sia giusto strapparli dalle loro radici e inquinarne la cultura, solo perché le mafie si arricchiscano su di loro più che con la droga.

Ergo - sempre se si è in buona fede - quei 5 miliardi che il governo ha stanziato per il 2017 per "soccorrere" i migranti (e che invece vanno quasi tutti nelle tasche di cooperative equivoche), più tutti gli altri miliardi che ci costano in spese sanitarie, sussidi ecc; andrebbero investite in Africa, dando una vera opportunità agli africani in questione...

GIAN PAOLO ♞ 21.05.17 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Oggi: 21/05/2017, il solito iduota ha sentenziato (senza capire nulla, come al solito)..'

"IL REDDITO DI CITTADINANZA È CONTRO L'ARTICOLO 1 DELLA COSTITUZIONE che parla dell'importanza del lavoro che dà dignità all'uomo.
GRILLO VUOLE L'ASSISTENZIALISMO!"

RIDICOLO!!!!!!!!

PARLA CHI...

HA DISTRUTTO L'ARTICOLO 18, HA UCCISO IL LAVORO E LE IMPRESE (con lo stupido JOBS ACT)
HA UMIATO LA SCUOLA CON UNA INUTILE "SCUOLA NUOVA" (del cavolo)

E CHI... SE NON TACE E SPARISCE, ASSISTERÀ AD UNA RIVOLTA SOCIALE (libera, veloce e pacifica) CHE CANCELLERÀ IL FATUO SORRISO DAL VISO DI "CERTI" POLITICI E RIDARÀ DAVVERO LA DIGNITÀ AGLI ITALIANI!

RITORNIAMO SERI!

AD MAIORA!
Paola

Paola Zito 21.05.17 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Guardo al Movimento con grande simpatia, tuttavia non condivido posizione sul reddito di cittadinanza. Assistenza non favorisce lo sviluppo. È il lavoro che va aiutato a sostenere il walfare, non la carità.

Silvano Davoli 21.05.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono almeno due articoli della Costituzione che il decreto della Lorenzin calpesta:

- art. 32 : Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

- art. 34: La scuola è aperta a tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

18 ore fa
Il decreto sui vaccini approvato oggi dal Consiglio dei Ministri è per il Codacons palesemente incostituzionale e, pertanto, verrà impugnato dall’associazione al fine di ottenerne l’annullamento presso la Consulta.
“La decisione del Governo, oltre a rappresentare un regalo alla lobby dei farmaci grazie all’estensione dei vaccini obbligatori, presenta diversi profili problematici – spiega il presidente Carlo Rienzi – La trasformazione delle vaccinazioni facoltative in obbligatorie costringerà a sottoporre i bambini ad una dose massiccia di vaccini, senza alcuna possibilità di una diagnostica prevaccinale, con conseguente incremento delle reazioni avverse che secondo l’Aifa solo nel 2013, per l’esavalente, sono state ben 1.343, di cui 141 gravi”.
“Ai rischi connessi ai trattamenti sanitari coattivi si aggiunge anche un pesante conflitto col diritto all’istruzione, oltre alla crescita abnorme dei costi per il SSN derivante dalle decisioni del Governo – prosegue Rienzi – Resta poi l’impossibilità di ricorrere ai vaccini in forma singola e l’indisponibilità sul mercato dell’antidifterico se non abbinato ad altri vaccini. Per tali motivi ricorreremo contro il decreto del CdM per portarlo alla Corte Costituzionale e, se necessario, anche alle Corti di giustizia europee”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marcia Perugia-Assisi

Io non chiedo al ferito come si senta, io divento il ferito
(Walt Whitman)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Che lo Stato debba sostenere chi non trovi lavoro o non possa lavorare è giusto. Si deve solamente stare attenti agli scansafatiche. Con le giuste regole il problema non esisterebbe.
Di lavoro, senza ruberie, paghe insensate e opere inutili, ce ne sarebbe impiegando questi soldi per investimenti utili alla comunità, dalle case popolari allo sfalcio dell'erba.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 20.05.17 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Democrazia vuol dire prima di tutto fiducia del popolo nelle sue leggi: che il popolo senta le leggi dello Stato come le sue leggi, come scaturite dalla sua coscienza, non come imposte dall’alto. (Piero Calamandrei)
... e sopratutto non imposte col sospetto che non servano al bene di tutti ma al lucro di qualcuno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:47| 
 |
Rispondi al commento

C'è una grande differenza tra la cecità di chi cammina nel mondo chiuso in se stesso e nei propri interessi e la chiara percezione di chi partecipa con empatia ai problemi del mondo e sente come proprio il bene di tutti. (Viviana)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:44| 
 |
Rispondi al commento

"


Dalila Di Lazzaro

24 minuti fa ·

..

Decreto per l' obbligo a scuola (siamo governati da dei pazzi).
Per garantire a tuo figlio l'obbligo di studio, perché è un obbligo, devi sottoporre a tuo figlio a dei vaccini obbligatori che passano da 4 a 12.
Non vuoi farlo? 7500 euro di sanzione per i genitori di alunni dai 6 ai 16 anni ed è stata accettata anche la proposta suggerita dal ministro Fedeli (lei sì che capisce di scuola e pure di sanità) una sanzione più pesante, ovvero la
sospensione della potestà genitoriale.
Per la fascia 0-6 anni, se il bambino non viene vaccinato non potrà iscriversi ad un asilo nido e scuola materna.
La Lorenzin dice: “Ha vinto la salute delle persone, non il ministero della Salute. Finalmente si ribadisce un principio importante, che le vaccinazioni sono il primo strumento utile di sanità pubblica" Ah quindi non è garantire almeno un ospedale e che funzioni??! Se un bambino avesse bisogno di un ospedale per un urgenza, per qualsiasi motivo, gli basterà solo il vaccino, oppure gli servirà una struttura dove trovare macchinari nuovi e personale competente e non di raccomandati?

A voi di obbligatorio serve un trattamento sanitario."

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.05.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo l'approvazione del nuovo regolamento da parte dell'inutile Coia, del m5s che favorisce i bancarellai mutandari che hanno deturpato la bellezza inestimabile della capitale, il m5s ha perso 3 milioni di voti in un colpo solo. Avete tradito il mandato dei cittadini schierandovi con la peggiore è più odiata lobby romana. Bravi e grazie per aver ascoltato le preghiere e le richieste depositate da anni e anni dai cittadini romani. Ci vediamo alle urne. Cliccare per credere...

https://m.facebook.com/AndreaCoiaM5s/photos/a.461869680566213.1073741835.459795334106981/1432924483460723/?type=3#comment_form_459795334106981_1432924483460723


Il Governo Pd (ovvero Renzi) aveva già previsto l'aumento di spesa sanitaria per acquistare i vaccini, aumento che ovviamente sarà recuperato aumentandoci le tasse.

Legge di bilancio fatta da Renzi:
2017 : + 100 milioni di euro
2018 : + 127 milioni di euro
2019 : + 186 milioni di euro
In totale 413 milioni di euro
come rimborso alle Regioni per l'acquisto dei suddetti vaccini...

Insomma Renzi, per favorire le lobby del farmaco, ci aveva già messo in carico più tasse per vaccini che dovevano ancora essere approvati dal Parlamento, con la collusione della Lorenzin con la Fedeli (alla prima non importa una pippa se aumenteranno le vittime da vaccino, alla seconda non importa una pippa se molti bambini saranno buttati fuori dalla scuola come non vaccinati, e in particolare tutti quelli extracomunitari.
Viva il razzismo e l'apartheid!
Sala fa la manifestazione a Milano per l'accoglienza e a Rona il Pd li caccia dalla scuola! Complimenti!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono 4 anni che le società del farmaco hanno smesso di dare i risultati dei loro controlli sui vaccini. Perché?
A quel tempo i danni riconosciuti dallo Stato a seguito dei vaccini erano 1343, soprattutto sul sistema nervoso.
I morti da vaccino erano 41.
E i vaccini erano solo 4 (difterite, tetano, poliomelite, epatite b.)
Oggi li si vuole portare a 12!!!
(polio,difterite,tetano,epatite b,pertosse, emofilo b, meningococco b e c,morbillo,rosolia,parotite e varicella).E' delirio puro!!


Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e della Ministra della salute Beatrice Lorenzin, ha approvato un decreto legge contenente misure urgenti in materia di prevenzione vaccinale.Non c'è stata nessuna votazione parlamentare (i 5stelle sono contrari)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Trovo allucinante il nuovo decreto vaccini obbligatori. come si sono svolte le votazioni? chi ha votato e contro e chi a favore?
grazie, marta

marta g., lucca Commentatore certificato 20.05.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente ipocriti che in Parlamento si voleva istituire la giornata delle vittime dei vaccini !
L'onorevole Buttone evidenzia che le vaccinazioni hanno creato delle vittime, bambini lesi o morti, le cui famiglie erano state tenute all'oscuro delle conseguenze pericolose o letali dei vaccini. Dunque da una parte lo Stato impone obbligatoriamente 12 vaccini, all'altra riconosce che i vaccini hanno in sé dei rischi anche di morte e paga i danni."CI SONO BAMBINI CHE A CAUSA DEI VACCINI HANNO PERSO LA VITA O SONO RIMASTI LESI IN MODO IRREVERSIBILE O PERMANENTE". Questi danni o queste morti sono stati paragonati dalla Corte Costituzionale "come i morti in guerra che si sono sacrificati per gli altri"

http://www.attivistam5s.com/blog/pd-condanna-i-vaccini/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Più che il reddito di cittadinanza secondo me sarebbe meglio un lavoro di cittadinanza dove lo stato è obbligato a darti un lavoro socialmente utile finchè non trovi un occupazione diversa...
Ad esempio pulire le strade, pulire le città, differenziare i ruschi, fare supplenze nelle scuole, migliorare il lavoro nelle amministrazioni comunali etc etc...

Mario Melis 20.05.17 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL REDDITO CITTADINANZA - L'EURO - I MERCATI
a mio modesto avviso se si vogliono vincere le elezioni è giustissimo spingere sul reddito di cittadinanza ma sull'euro credo che occorra essere più cauti. Forse sarebbe più opportuno promuovere l'affiancamento all'euro di una qualche forma di aiuto alle famiglie come: Notevoli sconti sulla casa, fornitura di generi alimentari, oppure DIRITTI SPECIALI DI CREDITO o BUONI CREDITO che possano essere commercializzati. Forse non sarebbe male l'idea di far votare online la scelta sull'euro però lasciando molto tempo per le votazioni come si è fatto con lo Statuto. Insomma sull'euro è necessaria una migliore strategia per tacitare i MERCATI. Una volta al governo poi ci saranno molte opzioni da valutare.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 20.05.17 08:48| 
 |
Rispondi al commento

|||√ |||√ |||√
|||...|||...|||....''lui'' ..:"solo e abbandonato''....'' l'altro'' ...: ''Lo ''sento'' e dobbiamo farlo ''sentire'' anche a chi non lo vuol ''sentire''....'' (della serie ''la democrazia secondo i radica, chic'')
Grasso, fai il favore di ''sentirtelo'' da solo..!!!!

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2017/05/18/militare-e-agente-polfer-feriti-a-milano_06f42a09-fe7a-47c2-bc95-4830c41bfa3d.html


Tony 20.05.17 08:47| 
 |
Rispondi al commento

CODACONS DIFFIDA IL MINISTRO LORENZIN A PUBBLICARE DATI SU REAZIONI A VACCINAZIONI DAL 2014 AD OGGI
1.343 CASI DI REAZIONI AVVERSE ALL’ESAVALENTE NEL 2013, DI CUI 141 GRAVI
E’ mistero sui dati italiani relativi alle reazioni avverse alle vaccinazioni nei bambini. Lo denuncia il Codacons, che diffida il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin, a pubblicare i rapporti “segreti” dell’Aifa.
Fino al 2013, infatti, l’Agenzia del farmaco ha pubblicato il “Rapporto sulla sorveglianza postmarketing dei vaccini in Italia”, un documento che ogni anno analizzava le segnalazioni di reazioni avverse registrate per tipologia di vaccino: esavalente, trivalente e tetravalente, antipneumococcico, antimeningococcico, contro il morbillo, la parotite, la rosolia e la varicella, vaccinazione HPV, antinfluenzale stagionale e altri vaccini.
Dopo il 2013 misteriosamente di tale rapporto annuale non si ha più traccia. Eppure – spiega il Codacons – si tratta di un documento fondamentale, considerato che secondo l’ultimo documento pubblicato dall’Aifa “le segnalazioni di reazioni insorte dopo la somministrazione di esavalente nel 2013 sono state 1.343 con un tasso di segnalazione pari a 90 per 100.000 dosi vendute. Le reazioni gravi sono state 141 (10,5%)”. Le reazioni gravi riguardano in particolare piressia e iperpiressia, ma nel 23,3% dei casi, secondo il rapporto, si registrano disturbi psichiatrici, mentre il 16,8% delle reazioni riguarda patologie del sistema nervoso.
Il totale delle segnalazioni avverse a vari vaccini è stato pari a 3.727.
“Il Ministro Lorenzin vuole imporre la vaccinazione di massa dei bambini addirittura portando da 4 a 12 i vaccini obbligatori, ma se vuole farlo non può nascondere le reazioni avverse perché è diritto delle famiglie avere una informazione completa e trasparente – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per questo presenteremo oggi una diffida nei confronti del Ministro della salute affinché pubblichi tutti i dati relativi alle reazioni ai vaccini per il

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Il punto non è nemmeno se i vaccini sono gratuiti, in quanto se non li pagheremo direttamente li pagheremo comunque con la tasse, essendo a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Il punto è che un vaccino non è come dare una zolletta di zucchero ma come inoculare una malattia, il che può avere conseguenze indesiderabili fino alla morte e questo mentre da anni le società farmaceutiche hanno smesso di aggiornarci sui controlli che dovrebbero fare sui farmaci e dare una botta di 12 vaccini a dei bambini equivale a inoculare in nuce 12 malattie pesantissime che l'organismo delicato di un bambino può rigettare con gravi conseguenze e questo senza che ci sia alcuna epidemia in corso e parlare di picco del morbillo è ridicolo, essendo il morbillo una banale malattia esantemica (cioè della pelle) che si risolve in pochi giorni. Nessun Paese al mondo dà o darebbe mai una botta così pesante come 12 vaccini, rendendoli oltretutto obbligatori con pesantissime sanzioni. Spero che contro questo obbrobrio dittatoriale ci sia la sollevazione dell'opinione pubblica. Perché è un fatto di una gravità inaudita. Constato invece che sul tg di Sky i sondaggi sono enormemente favorevoli ai vaccini, perché evidentemente ci si guarda bene dall'informare che potrebbero causare gravi conseguenze e anche la morte.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Leonardo Calconi
O 12 VACCINI O PERDITA DELLA PATRIA POTESTÀ
Già che c'erano potevano prevedere l'ergastolo o, perché no, il ripristino della pena di morte.
Non si capisce bene se i ministri in quota PD dell'attuale non-governo si impegnano particolarmente nell'abbattere la credibilità della classe politica scavando come forsennati il fossato che già la divide dai cittadini.
O se invece sono tutti preda di un panico collettivo che li porta ad azioni disperate e senza senso che finiscono immancabilmente in altrettanti boomerang.
Ma del resto se l'esempio è quello dato dal buffo segretario del loro partito non ci si può aspettare di meglio dai suoi sottoposti.
O sottomessi.
Cos'è meglio?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.05.17 08:16| 
 |
Rispondi al commento

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2015/11/la-vaccinazione-e-un-imbroglio-di.html

Oggi riparliamo dell’ex ministro Francesco De Lorenzo, che a suo tempo intascò una tangente da 600 milioni di lire per rendere obbligatorio per legge, il vaccino anti epatite B. Questa norma, varata 14 anni fa con la firma di Cossiga (capo dello Stato), Andreotti (presidente del consiglio dei ministri), De Lorenzo (ministro della sanità) e Martelli (ministro di grazia e giustizia), è in vigore dal 16 giugno 1991, ma ancora nessuno ha pensato bene di abrogarla, esponendo a rischi e pericoli milioni di bambini in Italia.
La Cassazione, nell' ultimo e definitivo grado di giudizio, aveva dato ragione ai giudici inquirenti Nunzio Fragliasso, Arcibaldo Miller, Antonio D' Amato e Alfonso D' Avino, condannando l' ex ministro De Lorenzo a 5 anni, 4 mesi e 10 giorni di reclusione per associazione per delinquere e corruzione. Per circa 9 miliardi di tangenti che, secondo la Procura, gli industriali farmaceutici versarono fra l' 89 e il '92 per ottenere vantaggi nella revisione dei prezzi dei loro prodotti. La Suprema Corte ha ridotto la condanna emessa in secondo grado (7 anni, 5 mesi 20 giorni) perché, per alcuni reati, è scattata la prescrizione. Nell'aprile 2012, dopo alterne vicende giudiziarie, ha ricevuto anche una condanna definitiva per aver causato danno d'immagine allo Stato, prevedendo che debba risarcire a 5 milioni di euro. Finalmente, il 9 luglio 2015 gli è stato revocato il vitalizio, unitamente ad altri nove ex deputati ed otto ex senatori. Il Ministro De Lorenzo fu perseguito con procedimento penale per avere percepito nell’occasione dalla casa farmaceutica produttrice del vaccino, SmithKline Beecham una “tangente” di lire 600.000.000, un procedimento definito con patteggiamento da parte del predetto imputato.

Ecco l’autorevole parere di Gabriella Maria Lesmo, medico, specialista in Pediatria e Anestesia e Rianimazione, nonché madre di un ragazzo con la vita rovinata da u

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.05.17 07:43| 
 |
Rispondi al commento

http://www.eticamente.net/9356/vaccino-epatite-b-obbligatorio-dal-1991-grazie-ad-una-tangente.html?refresh_ce

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.05.17 07:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.napolitime.it/13287-inchiesta-vaccini-dalle-tangenti-di-de-lorenzo-e-poggiolini-ai-privilegi-della-casta-dei-medici-che-non-vaccinano-i-loro-figli.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.05.17 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Non so cosa stia succedendo nel blog. Ad un certo punto sparisce tutto e non si sa se si è riusciti a postare....
Ripeto:
Perdonate, avendo una certa età, io sostengo l'obbligatorietà dei quattro o cinque vaccini storici. Morbillo difterite ecc.
Quando furono creati i vaccini non esisteva Big Pharma e la loro somministrazione in massa fece quasi scomparire le malattie corrispondenti.
D'accordo che mi guardo bene di volere l'obbligo di vaccinazione per decine di matattie.
Io parlo dei quattro o cinque vaccini per le malattie "infantili"
Del resto proprio in USA nel 1918-19 ci furono ecatombi di soldati per la famosa epidemia di Spagnola con sintomi multiformi: proprio i sintomi delle malattie per cui erano state vaccinate le reclute.
Il tutto aggravato da dosi colossali di aspirina - appena sintetizzata - che aggravarono gli esiti.
Ma non si può negare l'efficacia delle vaccinazioni. Quando esse furono diffuse in massa si constatò la diminuzione dei malati e col tempo la scomparsa di tali malattie.

L'opporsi ai vaccini fondamentali certamente efficaci
equivale
al non volere l'isolamento in caso di infezione di peste
invocando il reato di sequestro di persona.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 20.05.17 07:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al meridione potrebbe essere 1 ulteriore soluzione al voto di scambio e alla manovalanza mafiosa.
Se lo attuerete,avrete per sempre il mio voto.

Davide Russo 20.05.17 06:04| 
 |
Rispondi al commento

Dio non ha pietà di mietitori e ortolani,
cadono sghembe piogge tintinnando,
screziano i larghi manti alle acque
che già specchiavano il cielo.

Prati e campi in un regno subacqueo,
cantano, cantano liberi rivi,
sui rami enfiati scoppiano le prugne
e le erbe, piegate, imputridiscono.

E attraverso la fitta grata d’acqua
scorgo il tuo caro viso,
il parco tacito, il chiosco cinese
e la tonda veranda innanzi casa.

Anna Achmatova

:*

jwl f m hrth frvr 20.05.17 03:13| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,obbligare 12 volti i nostri nascituri a vaccinare e`una pazzia,dobbiamo portare i fautori di questa legge alla corte dei diritti umani di Stasburgo.

Franco Ranocchi, hamburg Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.05.17 01:58| 
 |
Rispondi al commento

...per evitare confusioni .....Distinguo redditi:
'reddito di base'
'reddito minimo garantito'
'salario minimo'

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Reddito_di_base

Tony 20.05.17 00:43| 
 |
Rispondi al commento

anzi lascia perdere le marce e anche le mance
concisamente parlando :)

ALEX SCANTALMASSI 20.05.17 00:35| 
 |
Rispondi al commento

La libertà non è star sopra un albero

Non è neanche il volo di un moscone

La libertà non sono i Campi Elisi

Libertà è patecipare alla Perugia-Assisi

Aldo B. 20.05.17 00:27| 
 |
Rispondi al commento

i nostri parlamentari sono solo dei portavoce, non puoi seguire loro
sono loro che seguono noi

ALEX SCANTALMASSI 20.05.17 00:26| 
 |
Rispondi al commento

ci perdiamo in diatribe politiche e idoelogiche delegando ad altri paesi l'amministrazione e conduzione del nostro futuro per manifesta incapacità nel comprenderlo e governarlo
siamo arretrati rispetto al presente quindi qui nessuno può immaginare un futuro per noi
lo faranno altri

ALEX SCANTALMASSI 20.05.17 00:20| 
 |
Rispondi al commento

si rischia di essere frammentari perchè lo richiede la comunicazione moderna
ma questa repubblica è fondata sul lavoro con assistenza garantita a chi non può
non a chi non vuole
quanod la legge non è più al passo con chi vuole lavora tradisce un principio costituzionale fondante della nostra convivenza
garantire regole accessibili per i nuovi mestieri che ci sono proposti dal tempo che viviamo è una nostra priorità, di tutti noi
non riesco a vedere o ostacolare chi potrebbe ostacolare questo percorso dovuto
se non chi vive ormai fuori dalla realtà che lo circonda, padrone di farlo
ma non padrone di guidare la nostra società

ALEX SCANTALMASSI 20.05.17 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Partirono col golpe Monti - Letta ed era già abbastanza

poi un terzo golpe col Babbeo e molta ipocrisia

E fu al referendum che scoppiò il Babbeo Bomba

fra bugie e la mafia PD che arrivò in periferia.

E Bomba o non Bomba noi li caccerem da Roma, insieme a voi.

A Perugia poi ci sarà l'apoteosi
il sindaco, la banda e le bandiere pentastellate in mano

ci diranno: "La strada per Assisi è già stracolma e si fa fatica a marciare

ma sia ben chiaro che noi, noi siamo tutti con voi !".

E Bomba o non Bomba il M5S arriverà al governo a Roma, insieme a voi.

La gente ci ama e questo è l'importante

regoleremo il reddito di cittadinanza ma con nostre leggi vere

berremo poi del vino rosso nelle mani unite

e finalmente ci faranno governare.

E Bomba o non Bomba (Bomba o non Bomba) arriveremo al governo a Roma (a
Roma)

insieme a voi (insieme a voi)

insieme a voi

Insieme a voi

insieme a voi

insieme a voi

Aldo B. 20.05.17 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma tra essere complottisti paranoici ed avere qualche dubbio sul triplicare le vaccinazioni obbligatorie e togliere la patria potestà c'è una via di mezzo? O Tocca qualche interesse?

gianni ciacci, ciaccisas@gmail.com Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.05.17 00:09| 
 |
Rispondi al commento

@Mauro ed altri .
Su Bagnai ho risposto sotto.
Grazie per il sotto-commento molto sensato.

Ma ancora poco per passare sotto silenzio la critica al RDC del prof. Bagnai .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 19.05.17 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci possiamo inventare il mestiere del nullafacente senza invalidità mentre c'è tutto un mondo sommerso che merita di emergere e non riesce perchè siamo fermi a 10 anni fa

ALEX SCANTALMASSI 19.05.17 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lascia perdere le marce e fai in modo che siano proposte regole contro la povertà al passo dei tempi
le regole contro la povertà sono quelle che servono per dare un mestiere a chi ce l'ha ma non lo può esercitare perchè non c'è la regoletta scritta
perchè si vuole la vittoria ideologica e non di tutto un popolo

ALEX SCANTALMASSI 19.05.17 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei esserci ma non posso il mio reddito e da pensionato vi sarò vicino con la presenza sulle nostre pagine. Certamente sarete in tantissimi.

Fernando Tornese 19.05.17 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente io credo che l'Europa andrà solo a pezzi e di questa fra un p'ò di anni non resterà altro che un amaro ricordo.Per ora dovremmo solo cercare di riattivare tutte le idustrie che hanno chiuso i battenti questo per tornare a lavorare ed avere una dignità che stiamo perdendo quotidianamente...
In compenso i politici con la scusa di tassarci si arricchiscono ...è questo che dovremo impedirgli di fare!

mario campesato, legnano Commentatore certificato 19.05.17 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Valentina Rojatti
..... delle reazioni avverse che secondo l'Aifa solo nel 2013, per l'esavalente, sono state ben 1.343, di cui 141 gravi"."Ai rischi connessi ai trattamenti sanitari coattivi si aggiunge anche un pesante conflitto col diritto all'istruzione, oltre alla crescita abnorme dei costi per il SSN derivante dalleà a sottoporre i bambini ad una dose massiccia di vaccini, senza alcuna possibilità di una diagnostica prevaccinale, con conseguente incremento

fabio curetti 19.05.17 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Valentina Rojatti
La strumentalizzazione del picco epidemiologico del morbillo nel territorio italiano, che risulta essere tra i 10 Paesi al mondo con la mortalità infantile più bassa, per imporre il decreto sulla coercizione vaccinale per le famiglie è inaccettabile ed incostituzionale"."In decisa controtendenza con i protocolli europei che, sul tema della prevenzione vaccinale, indicano nell'informazione, raccomandazione, garanzie e coinvolgimento di tutti gli attori, i punti centrali di una politica efficace e concreta. Incostituzionale un decreto che, per rispondere ad un picco epidemiologico sul morbillo, inserisce l'obbligo per altri vaccini che non hanno un quadro epidemiologico di necessità ed urgenza, proprio del decreto. Tutto questo avviene in aperto contrasto con i consolidati orientamenti provenienti dalle esperienze europee, dove l'obbligo risulta quasi ovunque assente, e dagli organismi sanitari europei, che non suggeriscono l'obbligo vaccinale bensì politiche volte all'informazione, raccomandazione, coinvolgimento, garanzie ed efficienza della rete vaccinale", conclude Affinita.Anche per il Codacons il decreto "palesemente incostituzionale e, pertanto, verrà impugnato dall'associazione al fine di ottenerne l'annullamento presso la Consulta. La decisione del Governo, oltre a rappresentare un regalo alla lobby dei farmaci grazie all'estensione dei vaccini obbligatori, presenta diversi profili problematici - spiega il presidente Carlo Rienzi - La trasformazione delle vaccinazioni facoltative in obbligatorie costringerà a sottoporre i bambini ad una dose massiccia di vaccini, senza alcuna possibilità di una diagnostica prevaccinale, con conseguente incremento delle reazioni avverse che secondo l'Aifa solo nel 2013, per l'esavalente, sono state ben 1.343, di cui 141 gravi"."Ai rischi connessi ai trattamenti sanitari coattivi si aggiunge anche un pesante conflitto col diritto all'istruzione, oltre alla crescita abnorme dei costi per il SSN derivante dalle

fabio curetti 19.05.17 23:01| 
 |
Rispondi al commento

risto' "sotto bagno" un'altra volta..... non mi fa entrare con il nick che ha il simbolo di rousseau......

Er caciara Commentatore certificato 19.05.17 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Il Reddito minimo di cittadinanza ci è stato richiesto espressamente dall'Europa dal 1992, cioè da 25 anni.
Solo il nostro paese, insieme alla Grecia, non si è adeguato alla richiesta di Bruxelles sul sostegno pubblico ai disoccupati.
Ricordiamo che alle ultime politiche TUTTI i partiti lo promisero: Pd (500 euro al mese), Sel (600), per rimangiarsi poi le promesse al momento del voto.
La Grecia ha avviato un progetto pilota sul reddito minimo garantito. L'Italia rischia di essere l'unico Paese europeo in cui i poveri sono abbandonati a loro stessi.
Abbiamo delle introduzioni locali:
-in Emilia-Romagna da 80 a 400 euro per chi sta sotto i 3000 euro annuali
-Livorno da 100 a 300 euro per chi è sotto i 6.350 euro
-Ragusa, da 100 a 400 euro a chi è sotto i 3000 euro
-Trento, fino a 950 euro per chi ha meno di 6.500
-In Friuli-Venezia Giulia 550 euro per chi ha meno di 6000 euro
-a Bari, 450 euro per chi ha meno di 3000
-in Puglia, 600 euro per chi ha meno di 3000 euro

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Ben tornato BLOG!!

Un saluto a tutti. Mi siete mancati

Ora a nanna: domani si parte presto.

Ci vediamo a Perugia!

massimo m., Roma Commentatore certificato 19.05.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Riporto (per la terza volta e sempre argomento ignorato) una critica molto consistente al reddito di cittadinanza come "lo vuole l'europa":

http://goofynomics.blogspot.com/2015/06/il-reddito-della-gleba.html

La priorita' e' ricreare lavoro e lavoratori e (perche' no ? ) ricchi , facendo ripartire l'industrializzazione nazionale .

La critica di Bagnai (e Caracciolo ) e' da recepire (cosi' come altre) correggendo la tecnicalita' implementativa del RDC affinche' non diventi "reddito della gleba" .

Se il lavoro non c'e' non si puo' proporre: vincolare il RDC al lavoro e' un cane che si morde la coda .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 19.05.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ennesima prova invio:

decimo giorno di prova invio

Ora sono un po' stanchino...

massimo m., Roma Commentatore certificato 19.05.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Può darsi che a qualcuno non piaccia che si parli delle conseguenze nefaste dei vaccini, e, se cercate su internet, leggerete pagine di fuoco su quelli che osano fare delle obiezioni agli eccessi di vaccini dati improvvidamente ai bambini, ma c’è un fatto che non possiamo ignorare (guardate che cito i dati diffusi dalla Lorenzin):
“Alla data del 31 marzo 2015, i soggetti hanno ricevuto dallo Stato un indennizzo aggiuntivo in quanto riconosciuti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie sono 609, 22 sono morti”.
Questi sono danni riconosciuti dallo Stato.
E quelli che lo Stato non ha riconosciuto o per cui le famiglie non hanno citato lo Stato quanti sono?
Sembra che per fare un favore alle società dei farmaci e ai partiti che fanno loro dei favori (e in cambio di che?) sia vietato chiedere di ridurre i vaccini obbligatori al minimo, esigere maggiori verifiche e pretendere migliori tutele.
Invece questo non è fare un’offesa alla regalità dello Stato. E’ un diritto che in uno Stato civile dovrebbe essere riconosciuto a tutti i cittadini.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Ritornando alla mia infanzia, delle migliaia di ragazzini che si sono presi morbillo, varicella e tutte le solite malattie, non mi ricordo di nessuno che abbia avuto seri problemi. Perciò mi chiedo, ma di quale pericolosità parlano?
Io per scelta non prendo medicine, se non dopo operazioni o in rarissimi casi. Lo stesso, per scelta, anche i miei figli, che continuano ad ammalarsi pochissimo come me.
In giro vedo gente che si tira giù di tutto, specialmente cortisone ed antibiotici, anche quando non sono patologie gravi, e mi chiedo perchè. Non parliamo del vaccino dell'influenza, che siamo alle comiche. Conoscenti che lo hanno fatto, perchè sono stati convinti poichè sopra i 70anni, e alcuni l'hanno presa 2 volte in un anno.
L'unica cosa che sto vedendo aumentare sono le paranoie e fobie. Tra di noi più fatalisti, facciamo la solita battuta " preferisco vivere da sano e morire da ammalato(anche se qualche tempo prima), che vivere da ammalato e morire da sano!"

adriano 19.05.17 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Il pd è ridicolo, parlano di Europa e poi non vogliono il reddito di cittadinanza che è una direttiva dell'unione europea, il reddito di cittadinanza esiste in 26 paesi su 28 in europa.

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 19.05.17 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I vaccini hanno salvato e salvano milioni di vite ogni anno, soprattutto di bambini, ma se si riuscisse ad aumentarne l’utilizzo si risparmierebbero 1,5 milioni di morti in più in tutto il mondo. In un momento mai stato così sotto i riflettori per i vaccini è l’Oms Europa, che ha organizzato dal 24 al 30 aprile la Settimana Europea delle Vaccinazioni, iniziativa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in concomitanza con la Settimana Mondiale.
^^^^ Quindi per lo stesso motivo ... diremmo che se eliminassimo:
1-Le vetture
2-Il consumo del petrolio
3-Gli inceneritori
4-Le centrali nucleari
5-Il gioco d'azzardo
6-La mafia
7-Le armi
8-Le guerre
9-La miseria
ecc.ecce... quei bambini salvati con le vaccinazioni potrebbero campare sino a morte naturale.
Quindi meno morti..peccato essere così meschini!
In tutto questo, c'è solo un interesse economico per pochi!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.05.17 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I bambini da 0 a 6 anni che non saranno vaccinati non potranno iscriversi agli asili, sia nido che materna.
Oltre i 6 e fino ai 16 se non si è in regola con le vaccinazioni la scuola dovrà avvertire la ASL che a sua volta darà un certo tempo alla famiglia per "mettere in regola" i figli e, se questo non accadrà ci saranno sanzioni pecuniarie da 500 a 7500 euro. Fino ad arrivare a togliere la potestà al genitore.
E per finire i vaccini obbligatori passano da 4 a 12.
Mi chiedo (senza entrare nel merito di certi argomenti, ma per come hanno impostato questa legge) se questo è uno Stato di diritto oppure una dittatura.

Andrea Brunori

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie a tutta la nostra classe politica ogni italiano ha un debito di 35mila euro perchè questa è l'ideologia e il modo di governare della nostra politica. Invece grazie al movimento 5 stelle forse questa rapina che si fa agli italiani si capovolgerà con il reddito di cittadinanza e con altre politiche di bene comune e solidarietà

claudio a., verona Commentatore certificato 19.05.17 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL REDDITO DI CITTADINANZA VA BENE, MA AL GRIDO: "COMPRIAMO ITALIANO" !!!
INIZIANDO DAGLI AUTOMEZZI, PARI A 40.000.000 PER 5-6.000 MILIARDI DI EURO
BUTTATI ALL'ESTERO !!!
PARI A 200 ANNI DI FINANZIARIE, ECC. !!!
LA REALTA' ODIERNA SI RIMUOVE COMPRANDO ITALIANO, DIPENDE TUTTO DA QUESTO !!!

Franco Della Rosa 19.05.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COPERTURE REDDITO MINIMO DI CITTADINANZA

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-0/p480x480/18518093_1372889192793332_2377539067887696526_o.jpg?oh=8e02ad7ebecb28e9006b7ad921451e9e&oe=59AFAEAF

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito minimo costerebbe 16 miliardi (certificati dalla Corte dei Conti)
(gli 80 euro sono costati 10 miliardi, l’aiuto a 4 banche 20 miliardi e il regalo alla NATO 24 miliardi
e ci dovremmo aggiungere il bonus bebè e il bonus ai diciottenni
solo la tentata riforma fiscale con cui Renzi ha depenalizzato la frode fiscale fino al 3% ha portato una perdita di 16 miliardi
e con Renzi le spese in armi sono aumentate del 23%)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

780 euro possono far fronte alle esigenze basilari di una famiglia, 780 euro per combattere concretamente ciò che ripudiamo con disprezzo, ad alta voce, in Italia, in Europa, nel Mondo; il terrore della vita di domani. Il terrore del futuro.
780 euro perché il terrore cessi di esistere negli occhi degli innocenti.

Reddito minimo di cittadinanza proposto dal Pd nel disegno di legge n° 2806 il 30 GIUGNO 2011
Chi trarrà giovamento del sostegno economico dovrà, se non è in età pensionabile o invalido, dimostrare di cercare attivamente lavoro. Stando alla bozza del M5S, i centri di impiego proporranno infatti offerte di lavoro 'congrue' al profilo del candidato, che se si rifiuterà di accettare di sostenere colloqui e partecipare alle attività di formazione consigliate non potrà più usufruire della somma. Il beneficiario dovrà anche partecipare attivamente alla ricerca del lavoro e recarsi una volta a settimana al centro per l'impiego territorialmente competenti.
Entro sette giorni dall'iscrizione i beneficiari dovranno intraprendere il percorso di accompagnamento all’inserimento lavorativo. Chi percepirà il reddito minimo avrà inoltre l’obbligo di esercitare almeno 4 ore settimanali di volontariato nel comune di appartenenza e comunicare tempestivamente agli enti preposti ogni variazione della situazione reddituale che comporti la perdita del diritto a ricevere il sussidio.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 21:00| 
 |
Rispondi al commento

REDDITO DI CITTADINANZA
Per poterlo ricevere il cittadino deve:
1) accettare i percorsi formativi e di riqualificazione che vengono proposti, nel rispetto delle proprie competenze e delle richieste produttive del territorio;
2) accettare le proposte di lavoro che gli vengono offerte grazie all'intermediazione dei Centri per l’impiego, potendo rifiutare al massimo 3 proposte;
3) contribuire per 8 ore settimanali a progetti utili per la comunità e la collettività;
4) dimostrare, attraverso il portale nazionale, di fare una ricerca attiva del lavoro per almeno 2 ore al giorno tracciabili informaticamente.
Il reddito previsto nel disegno di legge del M5S è collegato alla soglia di povertà che in Italia è pari a 780 euro al mese per il singolo individuo. Una soglia che va ad aumentare in funzione dei membri che compongono il nucleo familiare.
Il reddito minimo di cittadinanza è presente da anni in tutti i Paesi europei meno Grecia e Italia. In Italia TUTTI i partiti lo promisero alle politiche e poi votarono contro in parlamento, fregandosene di 10 milioni di persone che vivono sotto la soglia di povertà.
Dare dignità ai cittadini garantendo loro un Reddito, formandoli e reintroducendoli nel mondo del lavoro grazie al Reddito di cittadinanza si può fare ed è la manovra economica di cui ha bisogno l'Italia per far ripartire i consumi e l'occupazione.
Il M5S lo ha già introdotto in alcuni dei Comuni in cui governa come a Livorno o a Pomezia.
Negare l'emergenza povertà e continuare ad arricchire banche, politici, corrotti, lobbie e multinazionali, non serve a risolvere il problema. 10 milioni di italiani in condizioni di povertà non possono essere lasciati indietro. La povertà si può sconfiggere: Reddito di cittadinanza nazionale subito. Questa è la priorità.
La povertà ogni giorno in Italia miete vittime e genera sofferenza nelle famiglie, che incolpevoli devono far fronte agli errori dei loro amministratori politici.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 21:00| 
 |
Rispondi al commento

5
I centri per l’impiego procureranno proposte di lavoro compatibili con le capacità psicofisiche e lavorative del soggetto e lo aiuteranno a farsi un fascicolo elettronico con le sue competenze. Lo scopo primario è quello di trovare un lavoro a chi non ce l’ha. Per cui ci saranno agenzie miranti alla formazione dopo colloqui di orientamento e attraverso progetti di inserimento lavorativo.
Il soggetto che non segue gli obblighi di legge perde ogni diritto. Lo perde anche se rifiuta più di 3 proposte di lavoro.
La legge si occupa anche del diritto alla casa come bene primario, in modo da offrire affitti agevolati. E si occupa dell’obbligo scolastico con facilitazioni sui libri di testo 4 e sui trasporti. Ci sono anche progetti per i senza tetto o i senza fissa dimora.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento

LA POVERTA' AUMENTA,LA POLITICA INGRASSA.

Ci sono figli di ministri e sottosegretari che si vendono per un Rolex d'oro,in Arabia Saudita,per un avere dei Rolex in regalo una nostra delegazione è venuta alle mani per contenderseli.
Ci sono ministri,segretari e politici in genere,in una scala gerarchica del potere,che favoriscono imprese amiche nelle costruzioni,nel petrolio,nei farmaci,nelle armi,nel gioco in cambio del superfluo,una casa in più,un auto,uno yacht,un incarico per se e per i parenti o semplicemente soldi su soldi.
Ma la corruzione non basta perchè il potere ha legalizzato le sue ruberie,con i vitalizi,le liquidazioni milionarie,i multi incarichi,le pensioni e gli stipendi lontanissimi da quella miseria che più volte viene sbandierata solo per fare propaganda elettorale.
Ma neanche questo gli basta.Durante le loro legislature cercano di sottrarre risorse alla comunità in tutti i modi possibili per finanziarie opere costose quanto inutili,sprechi di ogni tipo,dalle auto blu alle fatidiche manifestazioni sportive per pochi snob e se non trovano i soldi necessari per le loro megalomanie non ci pensano due volte a tagliare servizi essenziali nella sanità,nel sociale,nella scuola,per poi pavoneggiarsi di aver aiutato i poveri con le briciole.
Taglieggiano le piccole e medie imprese,cancellano detrazioni e sussidi essenziali a chi lotta ogni giorno per la mera sopravvivenza e non provano nessuna vergogna a presentarsi a cene da 1000 euro per pubblicizzarsi ai pupazzi di turno.
Sono stati capaci di finanziare il loro bacino elettorale con dei miseri 80 euro,giusto il tempo di mantenere la poltrona per poi riprenderseli alla scadenza.
Questi non sanno davvero cos'è la povertà,la masticano e la sputano lo stesso giorno quando dai loro piedistalli reclamano diritti acquisiti facendosi scudo di una democrazia che vale solo quando gli tocchi il bottino accumulato.100 a 1000 è questa la proporzione del reddito di cittadinanza ma neanche questo è concesso ai poveri.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 19.05.17 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4
Il disegno di legge del M5S è simile al reddito minimo europeo, per combattere la povertà, ridurre la disuguaglianza sociale, garantire il diritto al lavoro e favorire la formazione e l’istruzione. Vale per tutto il territorio nazionale, vuol combattere il lavoro nero e sottrarre i cittadini al ricatto sottopagato.
Il Ministero del Lavoro istituisce un Fondo per il reddito di cittadinanza alimentato nei modi indicati dal M5S. Questo reddito vale per tutti i soggetti residenti nel territorio che sono sotto la soglia di rischio di povertà e con i requisiti dettati da legge. La soglia minima si pone nei 6/10 di un reddito medio ed era per il 2014 di 780 euro per il singolo. Si stabilisce inoltre un salario minimo orario che nel 2014 era di 9 euro lorde, poi un bilancio delle competenze maturate, un registro informatico delle qualifiche, una tessera sanitaria nazionale.
Hanno diritto al reddito minimo di cittadinanza tutti i soggetti con più di 18 anni che risiedono nel territorio nazionale, i soggetti che hanno la cittadinanza italiana o quella di Pesi dell’Ue, quelli che vengono da Paesi che hanno sottoscritto convenzioni bilaterali di sicurezza sociale. Non ha diritto chi è in carcere.
Una volta presentata la domanda, il soggetto che viene accolto, se non è in età pensionabile o gravemente disabile, deve essere disponibile a fare il lavoro che gli viene presentato dai centri per l’impiego e, entro 7 giorni, deve iniziare un percorso formativo presso le strutture competenti pena la perdita di reddito, comunicando ogni sua variazione di reddito pena la perdita del RM di C. Deve anche essere disposto a fare lavori socialmente utili offerti dal Comune per almeno 8 ore la settimana.
Il Ministero delle attività agricole deve individuare terreni agricoli per offrire lavori di agricoltura o allevamento. Si favoriscono in modo simile attività imprenditoriali per progetti richiedenti immobili.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 20:58| 
 |
Rispondi al commento

3
I maggiorenni fino ai 25 anni devono avere una qualifica professionale o diploma di 2° grado.
art. 5: si prevede un libretto elettronico del cittadino con tutti i suoi dati affinché possa essere orientato a un lavoro, perché il primo passo da fare è dargli un lavoro e si sollecita l’Italia a creare Agenzie per il collocamento efficienti e funzionanti. I Comuni aiuteranno anziani o persone disagiate a presentare le domande. Le scuole, le università e i centro di formazione certificheranno per vi informatica le competenze scolastiche.
Le agenzie formative faranno percorsi di formazione. ecc,.
art. 6: formazione di un archivio informativo nazionale
art. 7: come fare la domanda
art 8: precisa fino a quando dura il beneficio
art. 9-10-11-12: obblighi del beneficiario. Il soggetto che non sia anziano o invalido deve iscriversi ai centro per l’impiego, dare la sua disponibilità a un lavoro, iniziare entro 7 giorni un percorso di inserimento al lavoro, mettere a disposizione una parte del suo tempo per lavori socialmente utili offerti dai Comuni. Se gli obblighi non sono osservati si perde il diritto al reddito minimo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 20:57| 
 |
Rispondi al commento

2
Nessuno deve essere costretto, laureato e no, ad accettare un lavoro qualsiasi, sottopagato, precario, senza crescita, senza contratto.
Occorre ridisegnare il nuovo statuto delle garanzie non solo del lavoro ma del concetto stesso di essere cittadini, ridisegnando le basi del diritto all’esistenza, e ponendo al centro di tutto i diritti sociali.
Investire nel reddito minimo di cittadinanza avrà effetti positivi sia sul breve che sul lungo periodo, aumentando il benessere e l’economia dell’intero Paese. Si deve abbandonare l’attuale organizzazione frammentaria e assistenzialistica e non solo a garantire a tutti un livello minimo di vita ma incentivare la crescita personale e sociale di ognuno.
La Comunità europea non ha fatto che esortarci a prendere questo modello di protezione, lo ha fatto nel 1992, poi di nuovo nel 1999, poi nel 2010, nel 2013. La lotta per l’inclusione sociale di tutti è raccomandata nella Carta dei diritti fondamentali dell’Ue, nel Trattato sul funzionamento dell’Ue e nella Carta sociale europea. Ma in Italia è rimasta inascoltata.

La risoluzione per Parlamento europeo del 20 ottobre 2010 dice che:
art. 1 : tutti i Paesi europei hanno l’obbligo di combattere la povertà, eliminare l’esclusione sociale, promuovere il lavoro e la formazione
art. 2 e 3: si ordina un reddito di cittadinanza per chiunque viva sul territorio nazionale di 780 euro mensili a persona. Si considera povero chi non raggiunge i 15.514 euro di reddito l’anno. Per la famiglia si considera pari a uno il primo adulto e pari a 0,5 i conviventi. Il sostegno economico deve essere pari alla differenza tra gli eventuali redditi della famiglia e questo valore. Il totale è 780 euro per un singolo, 1014 euro per un genitore solo con un figlio minore, 1638 per una coppia con due figli minori
art. 4: il reddito di cittadinanza sia dato ai cittadini europei e agli stranieri provenienti da Paesi che hanno stipulato accordi di reciprocità sulla sicurezza sociale.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 20:57| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

un plauso alla sottosegretaria Vicari , che si è dimessa....

una mosca bianca..... ovviamente non è del pd

Path Walker Commentatore certificato 19.05.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
Disegno di legge presentato dal M5S per un
REDDITO MINIMO DI CITTADINANZA n. 1148 (sunto)
29 OTTOBRE 2013

Nessuno deve rimanere Indietro! Oggi in Italia sono troppe le persone o famiglie che non possono vivere con dignità. La crisi in atto è strutturale, è un punto di non ritorno. Negli ultimi decenni è aumentato il divario tra ricchi e poveri. Occorre intervenire riconoscendo a tutti il diritto di vivere una vita dignitosa. Dobbiamo rivedere la scuola che è vincolata al Pil e il concetto di lavoro che non deve servire a far crescere l’indice di produttività ma dovrebbe servire anch’esso a una vita dignitosa e felice. Con le misure adottate dall’attuale classe politica non ci sarà più lavoro per tutti per cui molti saranno gli esclusi.
Nel 1° decennio degli anni Duemila l’Italia è cresciuta meno di tutti i Paesi europei, 1/3 della media, metà della Germania, 1/3 della Francia. Il Pil a testa è diminuito di 2700 euro, caso unico in Ue.
Nel 2103 i disoccupati erano 3 milioni, altri 3 milioni non cercano nemmeno lavoro. Nel 2013 le persone sotto la soglia di povertà erano 9.563.000, il 15,8%.
Ne biennio 2012-14 i consumi delle famiglie si sono ridotti di 60 miliardi anche per l’aumento dell’imposta sul valore aggiunti che ha tolto 207 Euro ad ogni famiglia. Il reddito disponibile è diminuito dell’11,1%. L’occupazione è scesa di 1,8 milioni di lavoratori
Il livello delle tasse sul lavoro è ormai insostenibile e colpisce le imprese e le famiglie con salari e stipendi che sono i più bassi in Europa. Il cuneo fiscale sottrae il 32% del costo del lavoro ed è il più alto d’Europa. Contro la povertà lo Stato ha agito in modo insufficiente per cui milioni di persone sono esclusi sociali e oggi i giovani che restano in Italia non hanno futuro.
Ma lo scopo di uno Stato civile è prendersi cura dei cittadini così che nessuno resti indietro. Ogni cittadino deve poter avere garantito un reddito minimo indispensabile ad avere una casa, riscaldamento, cibo, istruzione.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Da un letto di ospedale il mio pensiero é con voi

Enore D. Commentatore certificato 19.05.17 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Lascia o... Raddoppia?" - VACCINI OBBLIGATORI PER TUTTI, fino a sei anni, poi... pure peggio (e con tanto di terrorismo psicologico: minaccia di revoca della patria potestà!)...

Di fronte a simili provvedimenti di stampo orwelliano, che forse non hanno pari nel resto d'Europa, BIG PHARMA sicuramente ringrazia, mentre il MOVIMENTO?... Ma che domande, come sempre STA A GUARDARE (o forse approva pure, ma si vergogna a dirlo; in ogni caso è complice, perché chi tace acconsente)!...
Ma quali "marce", ma quali "vaffaday", ma quali mitologici "redditi" (ancora ci credete?!):

COMITATO DI AUTODIFESA POPOLARE (l'Equitalia di Poveri & Vessati), altro che Cinque-Stalle!...

PLP

(Patetici quei grullini che, nonostante le ormai infinite dimostrazioni di impotenza, omissione e addirittura complicità col regime del Movimento, ancora ritengono di dover concedere incondizionata fiducia a guide che palesemente li ignorano e tradiscono, senza rendersi conto che così facendo sono identici a quegli altri derelitti che vorrebbero irridere come "piddioti"!...)

Pierino La Peste 19.05.17 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco che annunciare e organizzare una pomposa "marcia" possa risultare elettoralmente più redditizio di una semplice Proposta di Legge sommessamente sottoposta all'attenzione del Parlamento, (magari poi scrivetelo sul blog, così si sparge la voce e gli elettori si faranno due conti in base ai risultati della votazione al parlamento) ma menare il can per l'aia con post su post, sempre con lo stesso tema, annoiano e vi fanno perdere credibilità.
Dico questo perché basterebbe appunto una Proposta di Legge per ottenere il reddito di cittadinanza, quella che state facendo ora nel blog, è campagna elettorale e basta, e a persone non appartenenti alla categoria dei babbei, questo fa irritare. E' propaganda, non risoluzione dei problemi.
Poi vi sarete fatti i conti dell'oste magari, analizzando la psiche degli iscritti tramite i loro commenti.
Ma a me, ripeto, questa propaganda senza spunti di attivismo parlamentare, fa irritare.

Roberto Benedetti 19.05.17 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si ma se l'80% degli italiani sono proprietari di casa, magari anche una ereditata dopo la morte dei genitori e difficile che possa rientrare a prendere il reddito di cittadinanza. Io per esempio vivo in famiglia sono inoccupato, i mie genitori a malapena con quello che prendono nonostante superano i 8000/9000 euro all'anno, riescono a pagare bollette e da mangiare e magari qualche soldo lo spendono per loro. Io se devo andare a fare un concorso a milano o anche un colloquio chi cazzo mi da i soldi per treno, beb, ecc... visto che non rientrerei. Solo gli immigrati con cittadinanza e nullatenenti in quanto difficile che hanno una casa di proprietà riceveranno il reddito. Gli altri rimarranno solo illusi e il che sarà molto peggio per voi.

rocky 19.05.17 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ viviana

La tua opinione sull'obbligatorietà dei vaccini per l'iscrizione scolastica in generale non credo sia condivisibile perché
cominciano a vedersi anche da noi casi di alcune malattie che erano pressoché scomparse fino a una generazione fa
Vaiolo, difterite, morbillo e poliomielite.
scarlattina, rosolia.
I vaccini per le prime quattro patologie per me dovrebbero essere obbligatori salvo accertate controindicazioni.
Altro è il business che indubbiamente esiste per altri vaccini....
Ma la sanità pubblica deve esigere la vaccinazione di massa ora che la promiscuità e molto più frequente di 30 anni fa.
E con tali malattie il rischio dei non vaccinati è statisticamente di gran lunga più elevato dei rischi di effetti collaterali,
che ANCHE FOSSERO GRAVISSIMI per il singolo individuo, non possono e non devono compromettere la salute della gran massa della popolazione.
Il Ministero come linea guida DEVE badare ai grandi numeri.
Dura lex sed lex.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 19.05.17 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonuscita da oltre 9 milioni di euro per Mauro Moretti. L’ex amministratore delegato e direttore generale di Leonardo, ufficialmente sostituito pochi giorni fa da Alessandro Profumo: quello del MPS!
La danza fra le poltrone del PD!.
^^^^^^
In compenso dopo tre giudizi negativi i sui dipendenti potranno essere licenziati!
Evvai...come mi salvo gli amici...e i voti al PD!
Si vede che si avvicinano le elezioni...le marchette saranno all'ordine del giorno!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.05.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Oramai il 'murtadell' a furia di ingozzarsi di mortazza ha le arterie piene di colesterolo, spara solo puzze e rutti insensati. E volevano che diventasse presidente della repubblica, si dovrebbero vergognare e cancellare l'iscrizione al Movimento 5 Stelle.

Giovanni F. Commentatore certificato 19.05.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento

IL 20 MAGGIO LA MARCIA PERUGIA-ASSISI
DEL M5S PER IL REDDITO DI CITTADINANZA
ANDIAMOCI TUTTI, FACCIAMO VEDERE AI POLITCI
CHE SIAMO TANTI E STRAINCAZZATI! E' UN
OCCASIONE DA NON PERDERE!!!! FORZA M5S!!!!

Zampano . Commentatore certificato 19.05.17 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe.
Camminero col il mio cuore qui' in Canada .
Senpre w5s.

Paolo manfron 19.05.17 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non ti preoccupare, l'assegno di cittadinanza non serve più!
Draghi ha detto che siamo fuori dalla crisi, aumentano gli occupati, aumenta il pil, tutto a posto. Ma dove ca22o vive, su saturno?
Non hanno più ritegno a prenderci per il culo. Gli auguro che gli rimangano in tasca i tutti i soldi che ho io, poi mi spiega il pil , o pilo e o ca22 che hanno sfottuto.

Giovanni F. Commentatore certificato 19.05.17 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Romano Prodi: “M5s non pronto a governare. Se vince le elezioni sarebbe un pericolo”

La mortadella è rancida...

Zampano . Commentatore certificato 19.05.17 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi Il Fatto Quotidiano mi ha pubblicato questa lettera (mi ha pubblicata già altre volte):
L'ordinanza della Lorenzin per cui è obbligatorio che il bambino che vuole iscriversi a scuola presenti prova delle vaccinazioni (ora sembrano siano 12). In pratica si vieta l'iscrizione scolastica a tutti i bambini extracomunitari. Vorrei vedere come riescono a provare che sono stati vaccinati!
Il 99% degli immigrati provenienti dall’Africa non sono vaccinati. In 15 Paesi europei I VACCINI NON SONO OBBLIGATORI e non c’è nessuna epidemia: si basano su raccomandazione, prevenzione e informazione. E in questi Paesi la copertura è simile a quella presente nei Paesi che hanno l’obbligo. Non c’è nessuna epidemia e nessuna minaccia alla salute pubblica.
Questa legge che rende i vaccini obbligatori è un grosso regalo alle società farmaceutiche che faranno così grandi affari. E c'è a chiedersi quali sono le mazzette che stanno dietro a questo obbligo. Le potentissime lobby farmaceutiche attaccano chi minaccia il loro fatturato e se per far questo c’è da scatenare l’inferno lo fanno tranquillamente abusando dei media e comandando i politici. La loro fonte maggiore di fatturato, oltre l’oncologia, sono proprio i vaccini e ne creano ogni giorno di nuovi per malattie varie.
Se ci si è precipitati sulla obbligatorietà, non si sente però parlare di gratuità. E chi non si può permettere di pagarli?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 19:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe aggiustiamola così, con Pro-meteo volevi augurare una bella giornata di sole per la marcia. La vignetta e il testo sono napoleonici ironicamente, giusto?

pro curae 19.05.17 19:27| 
 |
Rispondi al commento

bene la marcia per il reddito di cittadinanza! Ma una cosa la voglio dira anche se non è pertinente a questo argomento.... Con tutto quello che sta succedendo in Grecia non è possibile far finta di nulla e credo che il Movimento debba per sua natura stessa offrire solidarietà piena al popolo greco che ci fa, o ci farà da specchio se le cose non cambiano. A questo punto non mi sembra nemmeno più opportuno che Di Maio e gli altri si ostinino a pensare di poter cambiare l'Europa dal di dentro, e tanto meno mi sembra giusto portare avanti questa tesi solo per non spaventare l'elettorato pecorone italiano. Finchè ci sono questi poteri e questi signori in Europa non potrà cambiare niente. L'Europa dei popoli non è nelle corde di Draghi della lagard e di tutte quelle facce di fogna che stanno laggiù con loro. Il Movimento 5 stelle abbia il coraggio di opporsi risolutamente a questo sistema in nome non solo del popolo italiano ma anche di tutti quei popoli come la Grecia che stanno soffrendo le pene dell'inferno a causa di un orrore che non è da meno del nazismo e anzi lo supera perfino. Che si interroghi ora il nostro popolo su Rousseau e si veda le sue intenzioni, poi si prenda una decisione coerente con lo spirito che ha portato alla creazione del Movimento.Con i capoccia europei è inutile trattare,si abbia il coraggio di stare dalla parte giusta e unirsi a tutte le forze antisistema per concertare una lotta più decisa sia con tsunami di gente in piazza ,sia con disobbedienza civile sia con azioni eclatanti di solidarietà alla Grecia.Anche un solo morto in più per causa dell'Europa è troppo!Non si faccia ipocritamente come Mussolini quando disse che gli bastavano poche migliaia di morti per sedere al tavolo della pace.... Se si cerca la giustizia il momento è ora, anche perchè non è realistico illudersi di poter cambiare la mentalità dei poteri dominanti, in un mondo globalizzato non possiamo pensare solo a noi, dicendoci che, in fondo, staiamo meglio della Grecia

Lucia Mariani 19.05.17 19:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, stai bene vestito da Prometeo, peccato che nella realtà tu abbia un po' di ciambella..... ma sei bello lo stesso.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.05.17 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti ha scolpito Mirone, Minerva ti ha insufflato l'anima!

Mirella Consol 19.05.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Il problema NON SONO I SOLDI ma il sistema economico che sostiene la spesa dei cittadini.

La propaganda sul reddito di cittadinanza è paragonabile a quello che l'alta finanza ci ha fatto credere sulla crisi economica.
Chiunque abbia nozioni base di economia sa che per sostenere l'Italia è necessario produrre, perchè dobbiamo importare tutte le materie prime essendone sprovvisti.
Il reddito prevede l'accettazione incondizionata di un lavoro anche a basso costo, QUESTO ABBASSA IL SALARIO DI RISERVA, continuando sulla stessa strada che le elite ci hanno imposto come soluzione.
Quando sarà disponibile questo reddito VERRA' SPESO COME QUALCHE ANNO FA IN BENI ESTERI, riportando alla luce il problema della bilancia dei pagamenti.

L'ho scritto più volte, ma qui, non è possibile andare contro le idee calate dall'alto che tanto piacciono alla massa del M5S.

Mario Amabile Commentatore certificato 19.05.17 18:59| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Reddito di cittadinanza subito..per respirare aria di libertà. M5S fate presto.

Vincenzo M. 19.05.17 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Seeee
Intanto i greci precipitano nell'abisso

Rosa Anna 19.05.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hanno fatto scomparire i ceti sociali.o sei ricco o sei povero come nei paesi del terzo mondo.w i nostri politici!!!!.bravissimi!!!!.solo voi state bene .non avete problemi di bollette, di equitalia,di mangiare,di mutuo, di lavoro ecc.ecc.siete al di fuori della gente.eppure la costituzione dice la sovranita' appartiene al popolo,la legge e' amministrata dal popolo.ma quando mai.quello che mi fa rabbia e' vedere politicanti li da 50 anni che vanno in tv a spiegare....CHE COSA?.ultima spiaggia M5S POI....

ernest il che 19.05.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANI SARO' A PERUGIA
M5S FIRENZE
Osvaldo Chiarelli

osvaldo chiarelli, firenze Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 19.05.17 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Si al reddito di cittadinanza, ma è solo la medicina per una patologia: la mancanza di LAVORO.
Il LAVORO dà DIGNITA'.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 19.05.17 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Già non si capisce perché continui ad essere pomposamente definito "Reddito di Cittadinanza" quello che in realtà sarebbe soltanto un molto più prosaico "Sussidio di Povertà", se poi le modalità di erogazione fossero veramente quelle precisate in questo articolo...

https://tinyurl.com/lzd5esc

...si tratterebbe piuttosto di una vera e propria BEFFA nei confronti dei cittadini-elettori, in puro stile "casta"...
Si attendono, naturalmente graditissimi, chiarimenti e/o smentite (che però non arrivano)!...

Pi Elle Pi

P.S. - Visto che in Parlamento dovrebbero esserci un certo numero di "rappresentanti del popolo" grillino-eletti, qualcuno di costoro potrebbe finalmente presentare una "interrogazione" al competente ministro per sapere per quale motivo eventuali persone "a carico" dell'anziano (ormai praticamente decrepito...) contribuente esentato dal pagamento dei ticket sanitari NON risultano a loro volta esentate dal medesimo balzello? Forse il Genio che si è inventato questa norma ritiene che l'Esentato con familiare/i A CARICO se la passi meglio di quello che non ne ha?...

Pierino La Peste 19.05.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vaccini...
massima copertura e cazzate simili

solo i bambini vaccinati possono andare a scuola

leggo qui sotto 12 cazzo di vaccini obbligatori

tiratevi una rasoiata

Psichiatria. 1 19.05.17 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Lorenzin triplica i vaccini (12) obbligatori con i vari richiami fino a 16 anni. Da che parte state? Così mi regolo e affanculo anche voi oltre agli italiani , io emigro


Ormai è chiaro a tutti chi ha vinto la partita economica dell'inizio millennio, la cosidetta new economy.
Ci dicono che così va il mondo e che non possiamo cambiare le regole del gioco.
E noi continuiamo a seguirle fino a quando abbiamo la forza di farlo.
Poi una volta distrutti ci lamentiamo e scopriamo che questo sistema NON funziona!
Lamentarsi non serve a niente, bisogna agire, ma come?
Devastare le piazze è sciocco e inutile, creare caos e disordine è addirittura peggio, e allora; baserebbe smettere di seguire le voci che ci portano sempre nella stessa direzione, quella dei poteri forti, le multinazionali, le lobby, smettiamo di seguirli, di comprare (per quanto possibile) i loro prodotti, informiamo quelli che non lo sono e cerchiamo di proporre un economia a Km. zero più legata al territorio ed alla piccola distribuzione, meglio comprare qualcosa meno ma comprare qualcosa di meglio, sopratutto in termini di distribuzione della ricchezza, che rimanga nell'ambito del nostro territorio legata al valore dei prodotti e non al dividendo degli azionisti di riferimento!

Max P., BG Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.05.17 17:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prometeo!!! Beppe sei Eccezionale!!!

giorgio peruffo Commentatore certificato 19.05.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che dire... Onore a te Beppe Grillo!

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 19.05.17 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro che si ostinano a difendere l’€uro.

Cercate di capire questo semplice concetto:

l’€uro non è stato un errore, ma un piano studiato nei minimi dettagli per togliere la
Sovranità ai Popoli.

Le decisioni impopolari della politica, non sono errori, ma strategie per ridurre il Popolo
alla miseria e alla sottomissione.

Appena ti accorgi di un errore fai il possibile per correggerlo, mentre, se non provi a rimediare... è evidente che il tuo scopo è un altro!

Giovanni Antonio 19.05.17 16:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai politici del "Reddito di cittadinanza" non gli frega un cazzo!
A loro interessa togliere le intercettazioni!!!
Dove siamo arrivati...

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 19.05.17 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo per chi vuol leggere...la BC€ con la Grecia ci guadagna...

https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201705194519598-punto-di-vista-bce-grecia-guadagna/

Giovanni Antonio 19.05.17 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Per favore evitiamo immagini che richiamano un vago ricordo fascio-comunista da culto della personalità..


Beppe, ascolta Giovanni Antonio , che ha ragione : reddito di cittadinanza deriva da proprietà della moneta dello Stato : ma siccome nella nostra Repubblica democratica il popolo esercita la sovranità , moneta vuol dire che la proprietà della moneta é dei cittadini della repubblica, non dei banchieri! Onde, così concepita come reddito sociale, si comprende e traduce in reddito di cittadinanza secondo la legge di Auriti, giurista e cattolico.


Unica soluzione uscire dall'euro ma attenzione a come si intende farlo o sarà una catastrofe. Si deve seguire scientificamente la strada segnata dalla MMT e in questo il m5s non si è mai voluto pronunciare.
Unico partito che ha messo nero su bianco nel suo programma la MMT è http://www.democraziaverde.org
Qualcuno mi sa dire perché si continua a martellare sulla lotta alla corruzione innegabile e sacrosanta ma che non risolverà mai il problema creatosi con la cessione di moneta sovrana? Se nessuno capisce questo passaggio logico con il m5s non c'è speranza di vedere il cambiamento

Ruggero Palma 19.05.17 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Prometteo...promette,promette...e,ne mantenesse una...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.05.17 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe ti aspettiamo!!!!

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 19.05.17 15:52| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di uscire dalla U€ e dall'€uro
riporto alcune citazioni di stimati economisti:

Uscire dall’Euro: parla l’economista Jacques Sapir

“Le catastrofiche conseguenze passate e future dell’Euro devono essere costantemente ricordate
per convincere i cittadini che restare nell’Euro offre loro solo un futuro di restrizioni e di miseria.”


Paul Krugman (premio Nobel per l’Economia)

“Adottando l’Euro l’Italia si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo che deve
prendere in prestito una moneta straniera, con tutti i danni che ciò implica.”


Diego Fusaro (Filosofo)
“Riprendiamoci tutto!”
“L’Euro è una moneta privata e sopranazionale gestita dalle banche e non dalla politica statale.
Tutela gli interessi di pochi a discapito di quelli dei tanti.
Non mira a servire i Popoli ma a renderli schiavi.”

Giovanni Antonio 19.05.17 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che noi Italiani siete proprio gente strana........ Vi vantiamo di avere la Costituzione piu' bella del mondo, poi pero' permettiamo di farvi governare, negli ultimi trenta anni, da malavitosi, membri di associazioni di stampo mafioso....... mah, sara'....

Er caciara Commentatore certificato 19.05.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Beppe :

..tuo delitto divino fu l'essere gentile,

di rendere con i tuoi precetti la somma

dell'umana infelicità minore,

e di rafforzare la mente dell'Uomo;....

Prometeo ( Lord Byron)


Paolo Graziosi
Roma


Paolo Graziosi, Roma Commentatore certificato 19.05.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

In tema di Sovranità Monetaria, riporto alcune importanti citazioni:

Maurice Allais (premio Nobel per l’Economia 1988)

“L’attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario, è identica alla creazione di moneta da parte di falsari.
La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto.”


John Kenneth Galbraith (Economista)

“Il procedimento di creazione del denaro è talmente semplice, che la mente fatica ad accettarlo”
“Con la moneta emessa a DEBITO lavoriamo 8 mesi per pagare le tasse di cui 2 per pagare i beni e i servizi, il resto per pagare gli interessi di un Debito creato in modo truffaldino, anticostituzionale, criminale ed immorale.
Con la moneta di PROPRIETA’ lavoriamo 2 mesi per pagare le tasse cioè i beni e i servizi che lo Stato offre.”


Henry Ford (industriale, ingegnere e progettista statunitense)

“Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema Bancario e Monetario, perché se lo capisse, credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione.”

Giovanni Antonio 19.05.17 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Per capire in due parole la schiavitù dell’€uro:

Quando uno Stato non ha più la possibilità di Stampare Moneta, ogni centesimo che arriva è a Debito e i debiti vanno pagati con gli interessi.

Oggi gli Stati economicamente più deboli vengono dissanguati solo per arrivare a pagare gli interessi mentre il Debito continua a salire.

Questa è la politica monetaria dell’€uro:
Lucrare sugli interessi e tenere i cittadini alla Fame!”

Giovanni Antonio 19.05.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Conosciamo il denaro?

Che cosa è veramente il denaro? Quasi nessuno sa che cosa esso sia veramente e quali siano le sue reali proprietà, che in effetti sono le conoscenze meglio custodite.
Neanche nelle facoltà vengono insegnate.

Soprattutto niente viene rivelato circa il potere di creare denaro: la Sovranità Monetaria.

E su chi lo esercita in concreto, al di fuori di qualsiasi regola e controllo democratico, arricchendosi con una tassa occulta che si porta, anche in Italia, un’ampia fetta dei nostri denari sotto forma di tasse.

Tasse per pagare gli interessi sul Debito Pubblico e per colmare il Deficit di Bilancio.

Ma né il Debito Pubblico né il Deficit di Bilancio esisterebbero se lo Stato non avesse ceduto la Sovranità Monetaria alle Banche Private, rinunciando gradualmente alla propria libertà politica e indebitando sempre di più la Nazione, invece di “stamparselo in proprio a costo zero”.

Fuori dalla U€ e e dall'€uro il prima possibile!!

Giovanni Antonio 19.05.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

A Trapani stanno arrestando quasi tutti i candidati a sindaco o gli ex sindaci ,(di FI).

Se aspettiamo ancora un po' a Trapani non avranno più persone da eleggere.

Il massimo della vita.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.05.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato in Internet questa sintetica tabella aggiornata al 2012… ma ugualmente molto eloquente…(…come sappiamo, le cose sono andate ulteriormente peggiorando…)

A proposito di PRODI…e della sua famosa frase:

“Con l’Euro ho salvato l’Italia.”

Dal 2002 al 2012
+ 82 % per l’acqua
+ 63,6 % per il gas
+ 61,9 % per i rifiuti
+ 52,8% per i pedaggi autostradali
+ 51,9% per i trasporti urbani
+ 49,9% per i trasporti ferroviari
+ 46% per l’energia elettrica
+ 33,5% per i servizi postali

- 40% potere d’acquisto del ceto medio!

E qualcuno voleva proporlo come Presidente della Repubblica...non aggiungo altro!

Giovanni Antonio 19.05.17 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera
La cosa più giusta dagli ultimi 50 anni, proposta da un movimento nuovo e SCOMODO ai più perche vuole interrompere il ladrocinio dentro il Governo, proprio quello che dovrebbe essere il PRIMO ESEMPIO, e invece ci ritroviamo da 40 anni ad essere depredati a più non posso... E' ovvio che li abbiamo contro e ci temono semplicemente perchè noi abbiamo alle spalle il Popolo e la storia dice che: con il Popolo ci si sbatte sempre il grugno. Forza ragazzi ora più che mai, é come mettere i piedi sul cesto di uova, ciò che mi preoccupa sono le coalizioni che accoppiate ad una legge elettorale fatta apposta potrà creare squilibri alla volontà di popolo...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 19.05.17 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Federica Angeli "La Repubblica" , ha appena affermato che la Raggi ha stoppato l'obbligatorietà delle vaccinazioni.

E' vero ?

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.05.17 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECONOMIA SOVRANA: ricordando il grande GIACINTO AURITI - (video di ca. 17 min.)
Del 22/11/2001

https://youtu.be/5edKsL8XaQQ?list=PL0L6SuC9OiD2J-V9M5gww-ZzAGNG_rOI3


Giovanni Antonio 19.05.17 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo fisicamente non sarò li a marciare perché non ho neanche i soldi ad arrivare a Genova col treno. Pero ' sicuramente ci sarò con il mio spirito perché Beppe e' un onesto, e negli onesti io mi vedo.
Grazie Beppe, grazie M5S! Meno male k ci siete almeno voi!!!!
A riveder le stelle

Giuseppe 19.05.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento

L'indipendenza economica libera l'uomo dalla schiavitù sia fisica che morale.

E' un passo avanti importante per gli Italiani, spero lo sappiano conquistare rendendosi conto che solo il Movimento è in grado di garantirci una vita degna di essere vissuta.

Questi ragazzi sono il nostro e il futuro dei nostri figli e nipoti , sono il futuro di tutto il popolo e l'ultima possibilità che abbiamo per non sprofondare nel baratro.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.05.17 15:13| 
 |
Rispondi al commento

"La Povertà è un crimine contro l'umanità"...

Vero, parimenti alla ricchezza smisurata.

Che le prime 8 persone più ricche del mondo detengano il reddito di 3,5 miliardi di esseri umani, grida vendetta al cospetto di Dio.

Da lì, deriva ogni male di questa Terra.

Allora, il progresso scientifico è nelle mani esose delle multinazionali, che lo esercitano a scopo di lucro.

La Filosofia, la Giurisprudenza, l'Economia sono piegate ai voleri egoistici di pochi uomini senza scrupoli.

Per questo non c'è giustizia a questo mondo, per questo, le guerre e ogni male immaginabile...

La Costituzione andrebbe riscritta. E all'articolo uno, andrebbero bandite per sempre povertà e ricchezza. Che nessuno possa avere una seconda casa, finché tutti non ne abbiano almeno una.

Su questa falsariga, dovrebbero riscriversi tutte le leggi.

Che nessuno possa guadagnare 2 mila euro, finché tutti non ne guadagnino almeno mille. E così via.

Potremmo titolare questa nuova giurisprudenza: "Della sostanziale uguaglianza fra gli uomini e della loro inviolabile dignità".

GIAN PAOLO ♞ 19.05.17 15:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Anche per il Reddito di Cittadinanza serve sopratutto:

Sovranità Nazionale e Sovranità Monetaria.
Tutto il resto è "aria fritta"!

"Dire che uno Stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri." (Ezra Pound)

“ Una volta che la gente ha capito il funzionamento della moneta moderna, il Governo non può più giustificarsi dicendo che non ci sono i soldi per implementare
i servizi pubblici, costruire ospedali, scuole e infrastrutture.
La capacità di spesa dello Stato a Moneta Sovrana è di fatto illimitata.”
Prof.ssa Stephanie Kelton

Potenzialità DELLA MONETA SOVRANA (MeMT)

-Lo Stato non può “andare in rovina” o “finire” il denaro.

-Lo Stato “non è” operativamente “vincolato alle entrate erariali”.

-Lo Stato “non ha bisogno di prendere in prestito” la propria valuta.

-Lo Stato “non ha vincolo di spesa” se non quello autoimposto.

-Lo Stato “può stabilire” il tasso d’interesse, a qualsiasi livello.

-Lo Stato “ha un ampio spazio” di politica economica.

-Lo Stato può perseguire politiche “di piena occupazione”.

Prof. Giacinto Auriti

“Senza la Sovranità Monetaria le nuove generazioni non avranno altra scelta che quella tra il suicidio e la disperazione.”

1 saluto a tutti.
1 Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 19.05.17 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dare un grosso grazie al nostro Alfonso Bonafede che a Piazzapulita ha difeso, con dignità ed onore ma anche con determinazione e fermezza, il lavoro dei 5stelle a Roma contro l'attacco concentrato di tre soggetti, Rizzo, Capranica e Formigli, che stento a chiamare giornalisti vista la quantità di calunnie che hanno sparato, e che erano talmente malintenzionati e prevenuti che, se avessero avuto davanti Dio in persona col marchio 5stelle, avrebbero cercato lo stesso di non farlo parlare, di calunniarlo e di schiacciarlo. Ma devo dire che in questo tentativo borioso, Alfonso Bonafede si è difeso benissimo, non ha permesso che lo zittissero, ha tenuto testa ai suoi persecutori con orgoglio e lealtà, ha mostrato agli italiani che lo guardavano quanta spocchia e quanta protervia ci sia nei cosiddetti giornalisti di regime.
Cito per tutti l'opposizione di Rizzo che insisteva che la Raggi non comunicava quello che voleva fare e che non aveva nessun piano per l'amministrazione di Roma e, quando Bonafede protestava che anzi Virginia Raggi fa ogni settimana una conferenza proprio per presentare al mondo la sua attività e spiegare i suoi piani per Roma, Il Rizzo si scantava con superbia come a dire che era la montagna che doveva andare da Maometto e non certo Maometto alla montagna. Ma che giornalisti sono questi? E chi si credono di essere?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.05.17 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione.”
Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Articolo 23), 1948

L’Art. 1 della Costituzione lo conoscete tutti, ma vorrei porre l’attenzione anche su questi:

Art. 2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Nell’attuale situazione socio/economica il Reddito di Cittadinanza va erogato subito alle fasce più deboli, in forte difficoltà ed esposte alla povertà:
pensionati “al minimo”, disoccupati, esodati.
Con una platea così ridotta sicuramente i soldi ci sono!! Ma occorre fare presto e non perdere altro tempo!
Progressivamente verrà esteso a tutti gli altri a partire, ovviamente, dai redditi più bassi.

-------------------------------------------

“Ci hanno regalato la crisi ed è la più grossa truffa che potevano farci, perché ci hanno tolto la serenità, i sogni, la voglia di agire, il piacere di lavorare, il piacere di vivere. Oggi si sta sopravvivendo, si tira a campare e si spera che succeda qualcosa che cambi la situazione.
Meritano la galera.” (Dario Fo)

Un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 19.05.17 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Reddito di cittadinanza o comunque lo si voglia chiamare è presente in tutti i Paesi mittel e nordeuropei. E' in alcuni casi un aiuto sociale, in altri strettamente collegato ad uno stipendio da lavoro dipendente o ad un reddito da lavoro autonomo ritenuto insufficiente dagli enti competenti, quindi un'integrazione, in altri un sostegno ai periodi di disoccupazione accompagnato da riqualificazione, formazione e ricollocamento. Le variabili sono tantissime, a seconda delle gestioni amministrative e dei fondi disponibili, l'unica cosa che deve poter attivare questo "fuoco" è una semplice legge scritta bene ed ancor meglio applicata. La legge deve poter ovviamente fondarsi sulla disponibilità di strutture che ne curino l'applicazione, caso per caso. Cio' comporterebbe una ristrutturazione e finalmente il poter dare un senso ai centri per il lavoro. L'impalcatura, lo scheletro che va "rivestito" di muscoli e pelle per far funzionare questa potente creatura deve essere preventivamente ben concepito, assemblato e dotato di sapere e tecnologia. Il tutto, accompagnato da una sapiente opera di sburocratizzazione, nella massima trasparenza, ma necessaria per poter mettere gli operatori in condizione ed in tempi non biblici di avviare tutta la procedura. Questo è welfare.

Nadia R. Commentatore certificato 19.05.17 14:59| 
 |
Rispondi al commento

A domani!

marina omiccioli 19.05.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Orgoglioso del M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.05.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento

La dignità non va solo donata va, anche, conquistata ed è quella che da e darà più soddisfazione a chi saprà far tesoro del "fuoco degli dei" e saprà "scatramarsi" e prendere il volo.

Paolo B. 19.05.17 14:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori