Il Blog delle Stelle
Il punto sul bilancio di Torino

Il punto sul bilancio di Torino

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 38

di Chiara Appendino, sindaco MoVimento 5 Stelle Torino

In questo intervento in aula rispondo alle accuse mosse dalle minoranze relative alla stesura del bilancio previsionale 2017. Dopo ventitre anni di amministrazione di centro-sinistra, oggi la Giunta si trova a dover fronteggiare una difficile situazione dei conti ereditata dai predecessori. Noi e tutta la Città siamo fermamente convinti della forza e della capacità di farvi fronte nell’esclusivo interesse dei cittadini. Ma non accettiamo in nessun modo dichiarazioni e invettive da una parte della minoranza che fa finta di non conoscere la situazione che lei stessa ha creato.

"Grazie, Presidente. Ringrazio tutti i Consiglieri intervenuti, minoranza e maggioranza. Intanto una precisazione: questa istruttoria che arriva non è la prima che gestisco come Sindaca, forse non tutti i Consiglieri lo sanno, mi è già capitato di gestire un’istruttoria che riguarda conti non nostri, che ho gestito, credo, abbiamo gestito con gli Uffici e con l’Assessore Rolando con un unico interesse, che è quello di tutelare l’Ente, e così faremo anche questa volta.
Tutelare l’Ente, però, significa anche prendere atto delle strutture che ci sono del passato, e segnalare azioni di discontinuità che l’Ente dovrà affrontare, seppur dolorose.

Guardate, io credo che si potrebbe dibattere qui a lungo su cosa è stato fatto negli ultimi 20 anni, 23 anni, 30 anni della nostra Città, non credo sia questo il momento per farlo e credo che la campagna elettorale sia finita per tutti, per tutti è finita la campagna elettorale. E allora, nel momento in cui la campagna elettorale è finita, è chiaro che bisogna fare anche un attimo un paragone: si dice - ho sentito sotto... non a verbale, adesso... dai banchi - “Noi i tagli... - qualcuno diceva, i Consiglieri di maggioranza - potevamo farlo anche noi, non fare i tagli e utilizzare gli oneri”, però partiamo dai dati, prendiamo il 2016, che è il Bilancio Previsionale che ha approvato... l’ultimo Bilancio Previsionale della vostra Giunta, e il Bilancio che dobbiamo approvare noi come nuova Giunta: intanto ci sono 44 milioni di utilizzo di avanzo, usati in spesa corrente, cosa non assolutamente proponibile per il 2017, per due motivi: primo, perché l’avanzo non c’è; secondo, perché è stato anche, secondo me, scorretto - questa è una scelta, e poi non c’è più - utilizzarlo come spesa corrente. Quindi abbiamo 44 milioni in meno in partenza.

Secondo: il Fondo Crediti di dubbia esigibilità, che per Legge cresce negli anni, e quindi noi affrontiamo quello che è, evidentemente, il parametro di Legge, impone alla Città e a chiunque guiderà questa Città nei prossimi anni, di aumentare la spesa, quindi abbiamo 11 milioni e mezzo in più da coprire. Quindi, abbiamo già 44 milioni più 11 e mezzo.
Terzo elemento: la necessità di coprire i mutui di GTT e Infra.To, perché è evidente l’obbligazione della Città e forse - e sì, forse - qui qualcuno in passato non ha voluto affrontare la questione in modo strutturale, e invece noi la dobbiamo affrontare, e qui ballano altri 30 milioni.

Ultimo elemento: non poter far affidamento su posta bilancio messa a tappo, come è successo nel 2016, discussione già fatta a novembre, i 30 milioni che non avevano sostanzialmente validità, utilizzati in entrata corrente per la copertura di spesa corrente, di cui siamo riusciti a realizzarne solo 15, quindi è chiaro che non si può immaginare di rimettere altri 30 milioni.
Se fate le somme, qui ballano circa 100 milioni di Euro. 100 milioni di Euro.

Il Bilancio della Città vale? Non vi devo interrogare. 1 miliardo e 3 circa. 1 miliardo e 3 di cui, però, la discrezionalità - lo sapete meglio di me - sta su circa 400 milioni di Euro. Quindi, la Città, la comunità Città di Torino si trova a dover affrontare un equilibrio strutturale dell’Ente che non esisteva nel 2016, perché già solo prendendo 44 milioni che riguardano - scusatemi - avanzo applicato che non c’era, perché possiamo parlare di avanzo tecnico, avanzo non tecnico, ma evidentemente sotto una manovra precedente, applicando 44 milioni di avanzo, che noi non possiamo più applicare, partiamo già da meno 44, meno 30 GTT Infra.To, meno 11 e mezzo per il Fondo dovuto per Legge: è facile, non è che siamo noi che siamo matti e voi sapete trovare le entrate e noi no, noi non sappiamo dove tagliare e voi sì, è proprio un quadro diverso, che non è stato affrontato in modo strutturale in passato.

Quello che io - non voglio entrare nel dettaglio del passato - credo che sia stato sbagliato, ma fortemente sbagliato, è stato non affrontare in modo strutturale negli anni passati quello che stava per avvenire, perché lo sapevamo tutti, si sapeva che non ci sarebbe stato più avanzo, si sapeva che aumentava il Fondo Crediti e si sapeva che avevamo 700 milioni di residui, che, guardi, Consigliere Fassino, non ascrivo a lei, che però la Città ha, e questi avremmo dovuto smaltirli nei prossimi due anni.
E quindi non si può dire che la Città era in equilibrio strutturale, perché non lo è, non lo è con Appendino e non lo è con qualcun altro. Ma noi, guardate, credo che abbiamo tutta la forza per affrontarlo, ma bisogna partire da un dato di fatto: che i conti della Città sono in grossa difficoltà per questi elementi. Non ne faccio una responsabilità, a me non interessa dire di chi sono le responsabilità, però questo è lo stato di fatto e non si può negare l’evidenza, perché l’evidenza è nei numeri, e li tratteremo poi quando discuteremo del Bilancio.

Quindi, sì, utilizzeremo gli oneri di urbanizzazione per spesa corrente, sì, lo facciamo, e me ne assumo totalmente la responsabilità, ma lo faccio in un contesto economico e politico di cui anche qualcun altro ha delle responsabilità. È bello dire: “Siamo stati bravi, non abbiamo utilizzato oneri di urbanizzazione per spesa corrente”, ma non dire che si utilizzava, o meglio, era scritto, ma non spiegare - non voglio dire che era stato nascosto, ci mancherebbe - ma non spiegare cosa significa utilizzare un avanzo che poi non c’è più, non spiegare che andare a togliere 700 milioni e radiare 700 milioni di residui significa che per 30 anni dovremo pagare tutti 11 milioni di Euro in più di spesa corrente.
Allora io credo che io mi assumo totalmente... io credo che questa maggioranza e tutti ci assumiamo totalmente la responsabilità di mettere in ordine i conti e continuare a cercare di farlo per tutelare la comunità, ma non accetto che si neghi quello che è il quadro in cui noi ci troviamo a dover governare, e questo quadro riguarda tutti, maggioranza e minoranza. Le responsabilità non spetta a me accertarle.

L’istruttoria - guardate -, vi assicuro, io andrò, come ho già fatto, peraltro - forse questo non è noto a tutti - a tutelare l’Ente, e lo farò perché io sono il Sindaco della Città, ma non accetto che si neghi l’evidenza dei fatti e cioè che è un Bilancio molto difficile, la situazione è complicata. Prendiamo ad esempio la Tesoreria. Noi non possiamo pensare di chiudere un Bilancio, come è stato fatto nel 2016, dove si prevede che la Cassa sia zero, perché non sarà zero, lo sappiamo già, c’è un utilizzo di Tesoreria da 300 milioni da tanti anni. Ci possiamo impegnare a cercare di ridurre quell’esposizione e lo faremo per tutelare l’Ente.
Allora io credo che questa maggioranza e questo Comune e questa Amministrazione debba avere chiaro qual è l’orizzonte dove andiamo e l’orizzonte è di voler mettere in sicurezza i conti della Città, andando in un equilibrio strutturale che ci vuole e impiega del tempo e delle energie e anche scelte dolorose. Noi siamo pronti a farlo. Non mi sembra davvero che le minoranze abbiano il quadro chiaro o vogliano capire qual è la situazione dei conti che ci troviamo ad affrontare. E, guardate, a chi mi dice: “Dignità e faccia” - e mi riferisco al Capogruppo Lo Russo - guardi, io credo che qui tutti noi abbiamo una dignità forte, una faccia e ce la stiamo mettendo tutta. Mi chiedo se la stessa dignità e la stessa faccia ce l’ha chi viene qui in Aula, sa benissimo qual è il quadro e fa finta di non saperlo. Grazie."



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

1 Mar 2017, 11:59 | Scrivi | Commenti (38) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 38


Tags: bilancio Torino, Chiara Appendino, Torino

Commenti

 

vedremo a tutte queste belle parole seguiranno fatti concreti. Io contunuo a vedere buche per le strade, mezzi pubblici che non funzionano, uffici che non rispondono alle domande, emergenza ecologica con fermo auto e nulla sui riscaldamenti condominiali: praticamente quello che si faceva prima se non peggio. ma comunque attendiamo con fiducia, sperando che la sindaca non si dimentichi dei cittadini e ci venga a chiedere il voto nell'ultimo semestre della legislatura.

giacomo s., torino Commentatore certificato 05.03.17 08:39| 
 |
Rispondi al commento

...visto che sono di memoria corta ...ogni tanto è bene ricordargli il tutto ...perchè questi " signori" dimenticano velocemente ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.03.17 21:25| 
 |
Rispondi al commento

coraggio ragazzi! Siamo solo agli inizi e prevedo che sarà durissima. I sinistroidi governano solo facendo debiti su debiti, e i cittadini non si rendono conto che prima o poi saranno loro a pagarli.

antonio 02.03.17 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono addolorato e confuso dai si'pochi commenti al tuo interessante articolo sullo stato della terza,per importanza,citta'italiana.evidentemente il popolo continua a farsi trascinare dalle "importanti"notizie propalate dai mass media piuttosto che da quanto affermi con la consueta sobrieta' che ti contraddistingue.Poco importa,non mollare;persegui sempre e soltanto i tuoi scopi istituzionali.Lascia agli ignoranti le accese dicussioni vuote di senso quanto piene di parole.Da quando Von Metternich,al Cogresso di Vienna dichiaro'che l'Italia era una semplice espressione geografica,nulla e'cambiato.

Corrado Barbieri 02.03.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento

#StipendiComeTutti anche per i dipendenti di Camera, Senato, Quirinale, ecc, ecc. Basta privilegi. Basta casta. Basta stipendi d’oro.

Vicino al fuoco ci si scalda! È un po’ quello che avviene per i cosiddetti "stipendi d'oro" di alcuni dipendenti pubblici, "privilegiati" rispetto ad altri, nonostante il fatto che per tutti i travet della Pa il datore di lavoro è sempre il medesimo: lo Stato italiano! Ma, in questo grande paese, più si è vicino al fuoco, più ci si scalda! Più si è vicini al potere, più si gode di luce riflessa, ovvero dei vantaggi, dei privilegi e soprattutto degli "stipendi d’oro" che sono erogati a tutti gli inquilini di Quirinale, Montecitorio, Palazzo Madama, Corte dei Conti e via discorrendo. Così pure avviene nei ministeri, nelle regioni e nei comuni: più si è vicini alla “stanza dei bottoni” più si “guadagna”! Più si si sta in alto, più si è vicini al “capo” e più alto è lo stipendio, nonostante sussista stessa anzianità, qualifica e titolo di studio degli altri “colleghi” dei piani più bassi! Cosicchè, basta spostarsi di appena qualche stanza o svoltare un corridoio per trovare retribuzioni nettamente inferiori a quelle percepite da chi, invece, sta lì, vicino al “fuoco”! Insomma, nella pubblica amministrazione, vale in termini di emolumenti e indennità accessorie il secondo principio della termodinamica che tiene conto del carattere di irreversibilità del passaggio di calore da un corpo caldo ad un corpo freddo. Bene ha fatto il MoVimento5Stelle a presentare una proposta di legge per chiedere che il trattamento pensionistico degli ‘onorevoli’ venga equiparato a quello dei normali cittadini. È una proposta seria, di uguaglianza e di giustizia sociale. E va benissimo così. Ma sarebbe altrettanto serio, giusto e sacrosanto 'normalizzare' lo stipendio dei dipendenti di Camera, Senato, Quirinale, Farnesina, CSM, ecc, a quello dei “normali” lavoratori pubblici...

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 02.03.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

antonie amdronia Commentatore certificato 02.03.17 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Chiara e Virginia non ci sono parole per esprmere tutto il mio appoggio alle vostre dure battaglie.Scusate mi limito a questo ma salta sempre la connessione.Forza e coraggio ne avete da vendere; non mi resta che augurarvi buon lavoro ed inviarvi un caloroso abbraccio.Presto le telle torneranno brillare su questo martoriato Paese

Corrado Barbieri 02.03.17 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Fantastica Chiara....

aldo arnieri 01.03.17 23:53| 
 |
Rispondi al commento

..hanno la faccia come il "culo" ma il M5S li
manderà tutti a casa presto!

pasquale 01.03.17 19:28| 
 |
Rispondi al commento

...acqua azzurra acqua CHIARA con le mani si può finalmente bere... complimenti avanti così

carla gabbarini 01.03.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Se poi si vede a La 7 Esposito che dice che la città di Torino sta benone e non è Roma io gli rispondo che è un asino: Fassino ed Esposito: siate più ONESTI e raccontate la verità ; VERGOGNATEVI!!

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 01.03.17 18:46| 
 |
Rispondi al commento

BRAVA CHIARA !

TORINO E I TORINESI SI STANNO RIPRENDENDO.

ANCHE FASSINO, DA QUANDO CI SEI TU, E' UN PO' PIU' IN CARNE!

LA GIUNTA DI PRIMA NON DAVA MAI IL TEMPO A FASSINO DI INFILZARE LA SUA POLPETTA CHE LA FORCHETTA GLI BATTEVA SEMPRE SUL FONDO DEL PIATTO.

Aldo B. 01.03.17 17:22| 
 |
Rispondi al commento

vorrei vedere questo video sul tg1...
ma continero' purtroppo a sognare

grande APP continua cosi'

luca l., RAVENNA Commentatore certificato 01.03.17 17:09| 
 |
Rispondi al commento

NON RAGIONIAM DI LORO, MA GUARDA E PASSA!

COME DICE VIRGILIO, BOCCA DI DANTE, NEL CANTO III DELL' INFERNO DELLA "DIVINA COMMEDIA", "NON RAGIONIAM DI LORO, MA GUARDA E PASSA", DESCRIVENDO GLI "IGNAVI", CIOE' I VILI, "COLORO CHE VISSER SENZA 'NFAMIA E SANZA LODO".
DIREI CHE MAI PARAGONE FU' PIU' APPROPRIATO!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 01.03.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Gli oneri di urbanizzazione sono distinti in contributi per la realizzazione dell’urbanizzazione primaria (strade, fogne, illuminazione pubblica, rete di distribuzione energia elettrica e gas, aree per parcheggio, aree per verde attrezzato. ecc.) e per l’urbanizzazione secondaria (asili e scuole materne, elementari, medie inferiori, istituti superiori, consultori, centri sanitari, edifici comunali, edifici per il culto, aree di verde attrezzato di quartiere, ecc.).

Solo per capire. Se li toglie per gli scopi sopra citati e li destina ad altro, come si ottempera alle voci per cui sono stati pensati?

Il Guerriero (ex il gladiatore) Commentatore certificato 01.03.17 16:25| 
 |
Rispondi al commento

...questa gli fa un didietro a Fassino & Co. che si ricorderanno per un pezzo!

Avanti tutta!!!

antonio zennari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Brava Appendino, i cittadini corretti capiranno, quelli corrotti invece sono da rimpatriare sul pianeta dei paraculati.

Giulio T. 01.03.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è' possibile istituire una nuova tassa comunale solo per gli elettori del PD? A titolo di rimborso per i bilanci manipolati dalle loro Giunte.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 01.03.17 16:10| 
 |
Rispondi al commento

cara appendino, mi sono letta tutto il discorso per filo e per segno. sei una persona grandissima e per bene. se avessero tutti agito come fai tu, saremmo tutti pieni di soldi e con niente da fare. tu non vuoi dare le responsabilita' a chi le ha avute ed ha fatto finta di niente, ma i cittadini che hanno orecchie per intendere, intendono.

grazie per la citta' di torino anche se io sono di un'altra regione. bell'esempio per i cinque stelle che, io credo, siano tutti cosi'. chissa' che ci sia una nuova alba pr tutti i cittadini come si deve.

grazie.

rosanna scarpa 01.03.17 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Grande Chiara..Volevo solo dire alla minoranza..Di cambiare registro..E'evidente agli occhi di tutti, quello che hanno combinato...Siamo tutti con te..Grazie e buon lavoro!!!

Ilario Vigliarolo, TORINO Commentatore certificato 01.03.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Brava Sindaca . aiutami a trovar lavoro . O altrimenti se non ce ne, aiutami ad alimentare i miei figli. Ciao

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 01.03.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

perchè non si può fare così anche a Roma ? Qualcuno risponda!

mauro c., avezzano Commentatore certificato 01.03.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti da Roma.
Un intervento forte e chiaro!
Del resto se non è chiara Chiara...

Giovanni Bernardi 01.03.17 15:05| 
 |
Rispondi al commento

ohhhhh....questo è parlar chiaro...pensavo andasse nello sgabuzzino a prendere lo spazzolone per prenderli a botte.....che forza raga...un abbaraccio

silvana ., genova Commentatore certificato 01.03.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Massima fiducia in Chiara Appendino e nella sua squadra . Di Torino , soprattutto negli ultimi 5 anni , i media italiani hanno reso un'idea di buona amministrazione , di rilancio economico e di benessere sociale che non ha alcuna attinenza con la realtà .

C'è tanto lavoro da fare , ma è rassicurante che ad occuparsene sia una persona seria e competente come Chiara .

A riveder le stelle .

Gianfranco

Gianfranco 01.03.17 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Splendida, CHIARA. Per questo la stampa e TV di lei non parlano, e meglio così può lavorare in pace. In tutti i comuni si è fatta una gran confusione utilizzando fondi per loro natura destinati ad investimenti per tappare BUCHI di bilancio dovuti a spese correnti spesso create da scelte clientelari. E' quello che si chiamerebbe concordato fallimentare, se fosse un'azienda privata. E non mi riferisco al comune di Torino, ma a quello di Pistoia, tra gli altri. Il risultato ovunque è stato di non fare investimenti e di aumentare il debito. E chi sarebbe poi che non ha competenze per amministrare?

sandra s., pistoia Commentatore certificato 01.03.17 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Grande sindaca, Appendino. Grande e chiara l' esposizione dei fatti e dei numeri.
La minoranza, dovrebbe inchinarsi, e prendere atto della situazione, con un'atteggiamento di umiltà.
Sei orgoglio dei 5stelle.
Grazie

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 01.03.17 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiara e la sindaca, Chiara la situazione, Chiara la situazione lasciata, Chiara e cristallina.
E chiaro il perché vogliamo una come Chiara a gestire in Italia. Grazie e avanti

stefano g., ravenna Commentatore certificato 01.03.17 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Esposto alla Corte dei Conti per i bilanci precedenti. Questa è la strada giusta per tacerli per sempre.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Certo che hanno proprio una bella faccia tosta.
Loro hanno creato i debiti ed hanno pure il coraggio di chiedere spiegazioni !
Mi piace la "tua" (se posso darti del tu), chiarezza ed aggressività, Chiara.
Ricordaglielo sempre a questi "cherubini" che si atteggiano a sapientoni esperti, la loro esperienza dove ha portato la situazione economica di questa città ( e di tutte le altre che hanno governato ).
Fai sapere a tutti i cittadini quello che loro hanno fatto e quello che fa e farà il M5S.

Alessandro L. 01.03.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meravigliosa CHIARA ho capito persino io che coi numeri sono negato.Ma soprattutto hai fatto bene a ricordare al pd le gravi responsabilità nella gestione della città e il dissesto finanziario che ha lasciato in eredità.Tuttavia TU da vera sindaca non hai cercato scuse ma ti sei presa l'impegno di rimediare ai danni fatti dal pd mettendoci la faccia e sono sicuro che otterrai grandi risultati x la città a favore dei cittadini .

Antonio L. Commentatore certificato 01.03.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Orgoglioso del M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.17 12:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori