Il Blog delle Stelle
Il #ProgrammaUniversità del MoVimento 5 Stelle

Il #ProgrammaUniversità del MoVimento 5 Stelle

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 27


di MoVimento 5 Stelle

Il futuro di una comunità passa prima di tutto attraverso la sua capacità di istruire le nuove generazioni, dalla qualità della formazione culturale, tecnica e sociale che gli viene fornita. L’università rappresenta l’ultimo tratto di un percorso che si realizza nel presente ma già guarda al domani: le sfide della ricerca e dell’innovazione sono fondamentali per accrescere la conoscenza, rendere l'Italia competitiva e migliorare complessivamente la nostra qualità della vita nel medio-lungo periodo.

Quella capacità di competere e di stare sul mercato che spesso al nostro Paese manca perché negli anni la politica non ha voluto puntare sulle nuove leve. Nella maggior parte dei Paesi europei colpiti da crisi strutturali è stata fatta la scelta di investire su università e ricerca, aumentando le risorse, perché è in questi comparti che hanno individuato un fondamentale strumento di rilancio. Giustamente hanno compreso che per uscire dal pantano dovevano puntare sul futuro, sull'innovazione, e su quelle nuove professionalità richieste dal mercato del lavoro.

Da noi, invece, tutto questo non è avvenuto e bastano alcuni dati a chiarirlo: la spesa pubblica per l’istruzione universitaria, in percentuale al Pil, è ferma allo 0,3%, a fronte della media Ue dello 0,8%. Dal 2011 al 2014 la quota che il nostro Paese ha investito in ricerca e sviluppo è stata l’1,27% del Pil, mentre la media dei paesi Ocse è del 2,23% è quella della Ue del 2,6%. In Italia, oltre ai mancati investimenti, da anni è in corso il blocco del turnover del pubblico impiego che, a pieno titolo, può essere inserito nella voce "tagli": la contrazione del personale docente è stata una delle principali cause della riduzione delle cattedre (meno venti mila dal 2008)e, dunque, dell’offerta formativa.

Scarsi investimenti si traducono in bassa capacità attrattiva. Le conseguenze poi sono inevitabili ed evidenti: in Italia il tasso di ingresso all’università è pari al 41% (media Ocse: 60%) e a completare il percorso di studi accademico è il 58% (media Ocse: 70%) tra quanti erano partiti. Da noi solo il 24% delle persone di età compresa tra 25 e 34 anni è in possesso della laurea (media Ocse: 41%), una percentuale che ci relega sul fondo della classifica dell’Ue.
Il MoVimento 5 Stelle in questi anni ha avanzato proposte per invertire la tendenza e rimettere l'università e la ricerca al centro delle politiche nazionali, attraverso battaglie come quella contro il precariato all’interno degli atenei e quella per la realizzazione di procedure trasparenti (e meritocratiche) per i concorsi e il reclutamento. Soprattutto, ha condotto una lunga campagna negli atenei e nelle istituzioni per introdurre una no tax area e incentivare così l'iscrizione all’università delle fasce economicamente più deboli. Un’iniziativa sacrosanta intorno alla quale si è creato un consenso unanime che ha spinto la politica a tradurre quella proposta in legge. Adesso è venuto il momento di accelerare lungo questo percorso di cambiamento: l’università e la ricerca vanno concepiti come un grande volano di crescita e di sviluppo e, dunque, devono diventare una priorità.

Il cambiamento deve partire dalle fondamenta: la prima domanda che ci dobbiamo porre è dunque quale modello di governance vogliamo per le università statali del nostro Paese: se ciò di cui abbiamo bisogno è un modello verticistico oppure partecipato. E’ necessario decidere se il sistema di finanziamento attuale risponde alle esigenze del comparto, oppure se la quota premiale, così com’è oggi, non è in grado di garantire al nostro sistema universitario di crescere e di competere. Altra scelta da compiere è quella rispetto alla didattica on line e, in generale, all’offerta formativa degli atenei italiani, statali e privati. Infine, una riflessione si rende necessaria anche rispetto al sistema di organizzazione della ricerca scientifica italiana.

Il futuro passa attraverso le vostre scelte: seguite i video degli esperti e votate i quesiti che vi proponiamo.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Lug 2017, 15:33 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 27


Tags: innovazione, m5s, movimento 5 stelle, programma, programma governo, programma università, ricerca, scuola

Commenti

 

Un gruppo di investitori privati, alla ricerca di partnership per finanziare un progetto.
Hai un progetto?
-Un requisito di finanziamento o un prestito?
- Acquista auto o casa?
Forniamo credito e investimenti in base al tuo progetto ad un tasso di interesse del 3%. Offerta valida per qualsiasi persona in grado di rimborsare.
Primo contatto via e-mail: europainvestire@gmail.com

europa 11.10.17 18:54| 
 |
Rispondi al commento

offrono prestiti tra particolare serio e onesto
(Loredanadimaio13@gmail.com)

Buongiorno . Individuale purtroppo vista rifiutato di banche di credito per chiudere varie cause. Tu sei speciale, onesto e di buon carattere. Si dispone di un reddito che può aiutare a venire a portata di pagamenti mensili; Non dovrai più preoccuparti io sono un individuo con un capitale molto elevato e voglio mettere a vostra disposizione un prestito rimborsabile in un periodo massimo di 30 anni. Offro prestito a chiunque in grado di ripagare con gli interessi del 2% a seconda della quantità richiesta e il termine di rimborso. Quindi, se avete bisogno di fare un prestito contattarmi tramite e-mail: loredanadimaio13@gmail.com

Loredana 30.09.17 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Soprattutto con un destinare capitali ragionevole concedere prestiti privati ​​a breve e lungo termine che vanno da € 5000 a € 20 milioni a chiunque serio, affidabile e onesto nel bisogno.

Il mio tasso di interesse è del 2%, è possibile pagare per 1 anno a 20 anni al massimo a seconda della quantità in prestito.

Hai bisogno di:

1- Finanziamento
2- prestiti immobiliari
3- prestiti per gli investimenti
4- prestito auto
5- Prestiti personali

Si sono bloccati vieta bancario e non si ha il favore delle banche o meglio avere un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, record di cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, soldi da investire per affari. Sono in grado di concedere un prestito solo, onesto e affidabile.

Quindi, se avete bisogno di prestito non esitate a contattarmi via e-mail per ulteriori informazioni sulle mie condizioni. E sappiate che la vostra applicazione è durato solo 72 ore Contattatemi per maggiori informazioni

Inserzionista: Loredana DI MAIO

Si prega di contattare via e-mail: loredanadimaio13@gmail.com

grazie di cuore

Loredana 30.09.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Hai bisogno di finanziamenti per consolidare i vostri debiti, o il finanziamento per consentire la vostra azienda a consegnare in pista. Poi si orientare verso di noi, e troverai la soluzione ai vostri problemi finanziari. Siamo al vostro servizio per le applicazioni di prestito private da 2000 € a 500.000 € o più per ogni individuo in grado di ripagare con gli interessi al 2% per un lungo periodo determinato; la gente non gravi (ritornello). Siamo in grado di soddisfare la vostra richiesta entro 72 ore, al più tardi dopo la
ricezione della tua richiesta di prestito. Contattaci solo per posta:

loredanadimaio13@gmail.com

grazie di cuore

Loredana 30.09.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Bisogno di un prestito?
Si sono rifiutati dalla banca e si desidera ottenere un prestito per soddisfare le vostre tutte le esigenze? Nessun problema. Qualunque sia la vostra situazione finanziaria. Offro mutui, prestiti commerciali, prestiti internazionali, prestiti personali e prestiti esclusivi prestiti educativi. Offro prestiti disponibili a partnership, altri soggetti pubblici e privati, e molti altri. Sono a disposizione per fornire qualsiasi prestito, immobiliare, finanza, e altro ancora. Offro a lungo ea breve termine del prestito. Contattami oggi e ottenere un servizi finanziari di prim'ordine : rosetteclaria@gmail.com

rosetteclaria 09.09.17 05:03| 
 |
Rispondi al commento

Metto a vostra disposizione un prestito a partire da 5000€ ha 500. 000€ a condizioni molto semplice. Faccio anche investimenti e prestiti tra privato volete contattarlo per mail per tutto il vostro fabbisogno finanziario grazie E-mail: andrearossini302@gmail.com

rossini1 14.08.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Offerta di prestito tra individui contatta e-mail: salvodomenico12@gmail.com
Whasapp..... +33673300607
Offerta di prestito di più di1.000 € a25.000.000 € condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l invio: salvodomenico12@gmail.com

f., Lazio Commentatore certificato 30.07.17 11:46| 
 |
Rispondi al commento

OFFERTA DI PRESTITO TRA INDIVIDUI E-mail: salvodomenico12@gmail.com
Contacto Whatsapp..... +33673300607
Buongiorno
Sono Mr SALVO Domenico, offro dei prestiti agli individui che hanno bisogno di un investimento personale con un tasso del 3% per anno. L'importo varia del 2000 € a25.000.000 €. Sono veloce ed equo. Auguro dunque anche le persone oneste e degne di fiducie. Volete precisarmi nelle vostre domande di prestito l'importo esatto che augurereste e la durata di rimborso della vostra scelta. Volete scrivermi per i vostri prestiti personali se siete nel bisogno!!! Il mio indirizzo E-mail: salvodomenico12@gmail.com

f., Lazio Commentatore certificato 30.07.17 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Prestito - Credito - Finanziamento

Risposta rapida: Arcoleo.aurelio@virgilio.it
Ciao, io sono un individuo che offre prestiti a livello internazionale. Con un capitale che verrà utilizzato per fornire prestiti tra breve e lungo termine speciale da 2000 € a 50.000.000 € a tutte le persone serie sono nel bisogno reale, il tasso di interesse è 1,90% annuo. I concede prestiti finanziari, Prestito casa , prestito di investimento, prestito auto, prestito personale. Sono disponibile ad incontrare i miei clienti in un massimo di 3 giorni di ricevere la vostra domanda.

Nota: Non inserire commenti sporchi in pubblicazione

non gravi persona ritornello

E-mail: Arcoleo.aurelio@virgilio.it

Arcoleo aurelio Commentatore certificato 29.07.17 23:34| 
 |
Rispondi al commento

fai più preoccupazioni

Buongiorno,
Vi offriamo un prestito da 3000 è stato pari a 10,5 milioni di € a termini molto semplici, questi prestiti sono privati ??po 'del vostro livello di vita, offriamo crediti a breve, medio e lungo termine.Noi ignorare i vostri usi e le nostre trasferimenti sono forniti da un banca.queste prestiti sono concessi a persona in grado di ripagare con tasso di interesse del 3% .Any persona interessata viene chiesto a noi
metterseli in contatto con
sanchez.bernalie@outlook.com

bernalie sanchez Commentatore certificato 29.07.17 22:47| 
 |
Rispondi al commento

grz Offerta di prestito tra individui contatta e-mail: salvodomenico12@gmail.com
Whasapp..... +33673300607
Offerta di prestito di più di1.000 € a25.000.000 € condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l invio: salvodomenico12@gmail.com

f., Lazio Commentatore certificato 29.07.17 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Le iscrizioni alle universita' sono in calo costante ed alcune universita' sono state chiuse (fallite) altre sono in via di disfacimento economico.

Alcuni danno la colpa alla Gelmini e Brunetta (che hanno costruito un monstrum giuridico-normativo per valutare il sistema) .

I sistemi si valutano con i risultati , e'evidente che qui "e' tutto sbagliato , e' tutto da rifare" .

La mia idea e' di separare IL DIRITTO ALLO STUDIO (da garantire) dal rapporto di lavoro di prof. ed amministrativi .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 29.07.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento

A parte le solite frasi fatte quale è la proposta ?
C'è un calo demografico:si
C'è una iscrizione alle università inferiore ad altri paesi :si
C'è una quota preoccupante di iscritti che non si laureano: si
C'è una mancanza strutturale di lavoro:si
Le aziende che esportano sono pressochè sempre le stesse:si
In una azienda private se un reparto non corrisponde alle aspettative di mercato si ristruttura o si chiude.
Quale ristrutturazione,toccando finalmente stati di famiglia e alberi genealogici,si intende fare ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 28.07.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

L'art.34C. è il cardine di riferimento "CAPACI E MERITEVOLI"recita lapidario.
Eliminare qvindi sia i filtri d'ingresso sia i cd. esami di stato per esercitare professioni.
Filtri DEVONO essere bienni di studio fortemente selettivi in base a capacità e merito,dopo la LAUREA ABILITANTE congrui ed oggettivi periodi di prova pratica sotto controllo e valutazione di ENTE TERZO INDIPENDENTE,possibilmente internazionale,per le professioni di specie nell'interesse generale.
Saluti e cordialità dalla ROMAgna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 28.07.17 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Non ho rapporti con il mondo della scuola,ma vorrei fare 2 considerazioni che nascono dall'osservazione.
1) La scuola serve a fornire conoscenze alle nuove generazioni, ma anche valori. E' la scuola attuale un luogo di acquisizione di valori ? A me non pare.
2) L'università a numero chiuso è aberrante. Le persone di ogni ceto sociale devono essere libere di accedere alla formazione universitaria che preferiscono. Paletti vanno posti per scoraggiare i perditempo. Ad es. tasse alte per i fuori corso.
Inoltre, occorrono severi Corsi di specializzazione per le varie professioni. Perchè se a tutti deve essere consentito acquisire conoscenza e cultura, solo ai migliori si deve consentire di praticare una professione.
La Società attuale è piena di mediocri "professionisti".

Giuseppe Manzo 28.07.17 02:04| 
 |
Rispondi al commento

SILICON VALLEY & ITALY
On. Gallo, il programma della sinistra italiana per l’istruzione è stato di chiedere maggiori risorse economiche, senza badare alla selezione meritocratica. Con Berlinguer (la nipote direttrice del tg3, il figlio venticinquenne prof. univ., il fratello rettore dell’univ. di Sassari…) ministro della Pubblica istruzione ed Università, fu assunta la tessa quantità di docenti universitari del Canada e degli USA messi insieme. Il risultato fu la lottizzazione partitica delle cattedre, mentre le università nostrane restavano negli ultimi posti al mondo per resa scientifica e didattica. Il cervello umano ha il maggiore incremento tra i cinque ed i sedici anni ed è il periodo in cui bisogna arricchirlo delle migliori nozioni di matematica, fisica, chimica, letteratura, lingue straniere ecc. All’università, il cervello essendo “ben allenato” potrà approfondire molte di quelle nozioni. Lo si fa in Italia? Perché in Italia il capitale umano è estromesso? Il M5S ha un’alternativa valida a favore del capitale umano, come nella Silicon Valley?

Giuseppe C. Budetta 27.07.17 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo sull'impostazione.

L'attuale gestione delle universita' e' una schifezza dove vi e' uno dei peggiori magna magna pubblici che si possano vedere .

Tali schifezze sono alla base della fuga di cervelli e competenze .

Se ci sono prof. universitari che non vedono o non sentono possono scrivermi privatamente ed illustro loro cosa succede .

Basta professori dipendenti pubblici, la costituzione dice :
Art.34
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

Ma non dice che devono essere dipendenti pubblici.

Diamo TUTTI i soldi direttamente agli studenti in regola con gli esami e mettiamo i prof. a partita IVA .

Le universita' potranno cosi' snellire gli amministrativi e diminuire le pretese economiche.

SPESA PUBBLICA SI
DIPENDENTI PUBBLICI NO

Tutto digitale, tutto controllato automaticamente dallo stato, con l'informatica si puo'.

E se non sapete come fare ve lo posso spiegare , basta modificare una o due leggine ......

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.07.17 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, va bene, ma in particolare?
In europa gli studenti ricevono un sussidio, qui invece vengono svenate le famiglie che fanno sacrifici di sangue per far studiare figli che hanno le capacità, ma vengono soffocati da balzelli e da strutture che non offrono niente. da costi di trasporti, corsi per studenti lavoratori non più esistenti, diamoci una mossa in merito, DIRITTO ALLO STUDIO, DIRITTO AL LAVORO NON SOLO PER FIGLI DEI RICCHI E DEI BARONI. CULTURA DI MASSA, PENSIERO ED IDEE DI MASSA!

Giovanni F. Commentatore certificato 27.07.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Provate a fare l'ennesima riforma Universitaria che fallirà perchè occorre dapprima riformare i programmi delle superiori da dove escono cittadini ormai maggiorenni( 18 anni) che non sanno come si regge uno Stato, su quale fondamento di diritto e dunque quale filosofia politica ne è alla base.E soprattutto non sanno cos'è il Codice Civile e cosa sia un Contratto in una Società che è essenzialmente contrattualistica. Chiedetevi perchè i liceali diplomati con i loro diplomi non sanno nulla di quanto sopra.


Ho ascoltato solo riflessioni basate sui numeri: percentuali del PIL investiti, soldi per ricerca insufficienti, ecc... A parte le considerazioni numeriche c'è carenza sugli aspetti qualitativi della scuola e dell'Università. Ma perché non fate parlare chi di scuola realmente capisce?
Chi ha affrontato da sempre ogni tipo di problema legato alla Scuola, Università e Ricerca?
Basta essere in parlamento per diventare esperti?

Andrea Ivo Antonio Laforgia (), Roma Commentatore certificato 27.07.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Perché non creare una ACCADEMIA UNIVERSITARIA, che venga posta quale polo di bilanciamento alla politica?

Oggi ai POLITICI viene richiesta PREPARAZIONE, ma se il sistema fosse settato perché sia l’accademia a garantire omogeneità e gli aspetti tecnici del lavoro parlamentare, la politica allora diverrebbe un polo il cui ruolo principale sarebbe sempre più orientato alla sola rappresentanza, aumentando quindi implicitamente la percezione collettiva sul bisogno di porre l’onesta, quale caratteristica principale da richiedere ai suoi membri.

Perché quindi al posto di abolire il SENATO, non lo si trasforma nel luogo dove gli inviati dell’accademia universitaria mandano i propri responsabili, in modo che questi prendano le informazioni necessarie per avviare, all’università in sede interdisciplinare, un lavoro collettivo, per poi farsi garanti di dare, secondo le direttive uscenti dal lavoro collettivo medesimo, correzione e forma istituzionale al lavoro parlamentare, controllandone l’organicità e la semplificazione del vecchio sull’innovazione perseguita?

Costi importanti della politica potrebbero allora andare in ricerca e questa, cosa ancor più importante, si potrebbe allora attivamente occupare di inventare gli strumenti istituzionali idonei, per cambiare perfino il gioco economico del sistema!

Infine l’università può divenire un hub per raccogliere il know how ed i progetti sparsi nei vari enti, mettendo a disposizione delle amministrazioni una mappa delle competenze e portando a ridurre la necessità di avere relazionalità consociativa all’interno della macchina politico-amministrativa, sostituendone la funzione.

flavio fachin 27.07.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento

con modestia mi sono laureato dottore ing alla Scuola Superiore Politecnica di Milano nel 1977, introduco inquanto ai tempi le scuole erano definite in relazione al fabbisogno ed alle ambizioni di noi Italici sul nostro territorio e per quindi le nostre esigenze di progresso di vita nel contesto altamente variegato italiano; ritengo si tirorni in fretta al sistema di quei tempi ovvero di scuole di eccellenza per ogni livello di studio; ci sono molte persone che ambiscono di diventare bravissimi "artigiani" secondo la definizione degi stessi dei tempi e quindi ottimi Maestri di educazione di base, ottimi geometri ecc inquanto la maggioranza degli italiani ambisce una vita non solo a tavolino ma concreta ovvero che necessiti i lavori manuali sia pure asserviti da automatismi; dobbiamo ritornare a livelli scolastici di eccellenza per le eigenze degli italici al fine di prosperare sul nostro territorio e non per andare a lavorare in paesi straniri e non per diventare cervelli da montare su robot.

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 27.07.17 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema dell'universitá italiana é anche e sopratutto sociale. Perché da 30 anni votiamo persone che non solo non prendono in esame lo scandaloso, basso, finanziamento, ma tagliano senza ritegno per fare cassa? Il problema é che l'opinione publica italiana non sa molto sulle universitá, molti cittadini non sa la differenza tra laurea e dottorato. È necessario sensibilizzare i cittadini al vero lavoro degli atenei e favorire il confronto anche con altre realtá fuori del paese. Infatti altro grave problema é l'internazionalizzazione: oltre ai "cervelli in fuga" che se ne vanno, pochissimi sceintifici (giovani in formazione o di alto livello) scelgono il nostro paese per lavorare, anche temporalmente, perché mancano strumenti economici e burocratici .
Vincenzo Landi

vincenzo landi, cordoba Commentatore certificato 27.07.17 15:39| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori