Il Blog delle Stelle
Grazie Catania, oggi hai scelto il futuro!

Grazie Catania, oggi hai scelto il futuro!

Author di Giancarlo Cancelleri
Dona
  • 117

di Giancarlo Cancelleri

Questa è piazza Università a Catania per lo #SceglieteIlFuturo tour. Quest'immagine vale più di mille parole e mille sondaggi. Non posso che dire grazie alle migliaia di persone scese oggi in piazza per regalarci un sorriso!

Il tour continua domani a Palermo. Ci saranno con me Beppe Grillo, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Saremo in giro in tutta la città, ci vedrete dove meno ve lo aspettate. Per incontrarci basterà uscire di casa. Alle 14.30 chi sta a casa può collegarsi su RAI3 dove andrà in onda il confronto tra i candidati presidenti per la Regione Siciliana, moderato da Lucia Annunziata. Io ci sarò e spero che ci siano tutti. Sarà un momento per parlare di programmi per la nostra terra e io ho le idee molto chiare.

A domani e mi raccomando stateci vicino come avete fatto stasera perchè sarà una sfida all'ultimo voto! Abbiamo una grandissima opportunità. Il 5 novembre andiamo a votare in massa e non sprechiamola. #SceglieteIlFuturo!

Ps: chi non ha potuto seguire la diretta da Catania, può guardarla qui:

---------------------------------

sostieni la campagna in Sicilia con una donazione ---> http://www.giancarlocancelleri.it/donazioni/

---------------------------------

ECCO TUTTE LE PROSSIME TAPPE DEL TOUR IN SICILIA #SCEGLIETEILFUTURO. PASSATE PAROLA E RAGGIUNGETECI!

29 ottobre
Ore 9:00 fino alle 22:00 Palermo Day
Un’intera giornata per le vie della città, saremo in tutte le piazze, strade e mercati per incontrare il maggior numero possibile di persone

30 ottobre
Ore 21:00 Trapani

31 ottobre
Ore 18:00 Alcamo
Corso VI Aprile (attraverso Piazza Ciullo d’Alcamo)
Ore 21:00 Sciacca

1 novembre
Ore 21:00 Agrigento
Piazza Cavour

2 novembre
Ore 18:00 Niscemi
Ore 21:00 comizio a Caltanissetta

3 novembre
Ore 21:00 comizio finale a Palermo
Piazza Verdi



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

28 Ott 2017, 22:53 | Scrivi | Commenti (117) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 117


Tags: Alessadro Di Battista, Beppe Grillo, Catania, Giancarlo Cancelleri, Luigi Di Maio

Commenti

 

Cari Beppe e Davide.
Sono iscritto al M5S dal novembre 2013. Trovo che sia un gravissimo errore agli occhi di Noi ATTIVISTI e dell'intera opinione pubblica il gesto di Luigi di disertare l'incontro con Renzi. Questo suo comportamento farà sì che tutti Noi saremo bollati come VILI e CODARDI. Con quale faccia potrò più battermi contro tutta quella gente che dice che siamo degli incapaci e da oggi è legittimata a dire che siamo anche dei codardi. Non sono un vile né un codardo ho sempre affrontato tutto e tutti a viso aperto senza nascondermi dietro comportamenti così meschini. Se Luigi non era in grado di controbattere un pallone gonfiato come Renzi avrebbe dovuto farsi da parte e non candidarsi alla guida del Movimento.

Giuseppe Moscadini 06.11.17 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, signor e signora

Offerta di prestito di denaro tra un privato di 5000€ 30. 000. 000€
Tutte le persone che sono in grado di rimborsare con interesse la percentuale del 2%. Grazie
Vuoi essere contattato da persone seri, per poter rimborsare i prestiti. Vi preghiamo di contattarci via e-mail
- posta per ulteriori informazioni
ecco il mio sito web :
Numero Whatsapp: +1 504 699-0910
Al mio indirizzo e-mail :
yvesmontero10@outlook.fr
yvesmontero10@outlook.fr

yves montero 02.11.17 05:50| 
 |
Rispondi al commento

"Bisogna cambiare tutto affinche'tutto rimanga come prima".(Tomasi di Lampedusa,Il Gattopardo).La frase che l'Autore mette in bocca al Principe di Salina si spiega da se'e non ha bisogno di ulteriori commenti.

Corrado Barbieri 31.10.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Siciliani, fateci sognare!!!!!!!!!!!!!

Siete grandi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Maurizio Bag, Varedo Commentatore certificato 30.10.17 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimi tutti! Ma Beppe ti fa sognare!!!!!!!!!!

Michele ., Grottaglie Commentatore certificato 30.10.17 15:15| 
 |
Rispondi al commento

IO AMO LA SICILIA E I SICILIANI,RITENGO CHE SIANO PERSONE DI GRANDE PERSONALITA'E CAPACITA',SPERO CHE LE PROSSIME ELEZIONI VI PORTINO FUORI DA QUESTO INCUBO POLITICO CHE NON VI FA ESSERE VOI STESSI. HO TANTI AMICI IN SICILIA E LI ADORO TUTTI PERCHE' SONO PERSONE MERAVIGLIOSE. LA SICILIA E' LA REGIONE PIU' GRANDE D'ITALIA E PENSO FACCIA PIU' O MENO SEI MILIONI DI ABITANTI, ANCHE SE UN MILIONE SONO MAFIOSI, UN MILIONE E' TANTA ROBA, GLI ALTRI CINQUE CHE COLPA NE HANNO, SVEGLIATEVI MIEI CARI FRATELLI E RIPRENDETEVI LA NOSTRA SICILIA CHE E' VERAMENTE UN PARADISO TERRESTRE. IN BOCCA AL LUPO PER IL 5 NOVEMBRE IO SONO VICINO A VOI CON TUTTO IL CUORE E L'AMORE CHE PROVO PER QUESTA MERAVIGLIOSA TERRA.SIETE SEMPRE STATI FORTI DIMOSTRATELO ANCORA A TUTTI E SPECIALMENTE A VOI STESSI CHE L'UNITA' FA LA FORZA E QUANDO IL POPOLO VUOLE NON C'E' GOVERNO CHE GLI POSSA IMPEDIRE DI RITROVARE QUELL'ONESTA' CHE GLI PERMETTERA' DI VIVERE CON DIGNITA'. IO SONO CON VOI. FRANCESCO.

Francesco Mario Marini 30.10.17 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siciliani...... io mi sono commosso nel vedere tanta partecipazione, ho 60 anni e mi è uscita qualche lacrima...... Siciliani .. non mi deludete..... fate si che questo sogno diventi realtà.....
Auguri a Giancarlo...

ENZO GRILLO, san tammaro Commentatore certificato 30.10.17 09:52| 
 |
Rispondi al commento

se tanto mi da' tanto ..non cè trippa per gatti ..vediamo se ce la facciamo a spuntargli pure le unghie ...taglio netto

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera a Catania c'ero anch'io.
Quello che proprio non mi và giù e l'affermazione del dott. Renzi il quale dice che hanno tirato fuori dalla crisi il nostro paese.
E' VERO, IL DOTT. E IL SUO MINISTRO DEL TESORO HANNO TIRATO FUORI L'ITALIA DALLA CRISI, CREANDO OLTRE 6 MILIONI DI POVERI.
GRAZIE DOTT. RENZI

Robona 29.10.17 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Delusione.
Marcia da Acitrezza a Catania con pochissimi partecipanti.
Per di più dopo poco Cancelleri, Grillo e di Maio se ne vanno in pullman.
Boh!!!


Se vinciamo, con la mia famiglia abbiamo deciso che prox estate vacanze in Sicilia ( 10 persone) se non vinciamo penso che non avremo denaro neanche per 2 notti a senigallia, visto questi maledetti succhiasoldi piddini pidiellini :)

Stefano 29.10.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Siete tutti semplicemente stupendi. Mi riempire il cuore vedere che siamo migliaia di cittadini che non di arrendono al malaffare. Siamo presente è futuro.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 29.10.17 12:56| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA FOTO E' SEMPLICEMENTE STUPENDA, E' DAVVERO BELLISIMO GUARDARE UNA PIAZZA GREMITA DI CITTADINI SICILIANI, E' UN AUSPICIO CHE CANCELLERI E I SUOI SICILIANI CE LA FARANNO A ESSERE I PROTAGONISTI DELLA REGIONE SICILIA, CON CANCELLERI PRESIDENTE, QUESTO E' UN AUSPICIO CHE SI CONCRETIZZA PER UNA ITALIA A 5 STELLE CON IL PROSSIMO GOVERNO, W CANCELLERI E IL MOVIMENTO 5 STELLE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 29.10.17 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Una serata bellissima, storica, incredibile.
Io c'ero!
Sta accadendo ora!
La storia sta passando e non si può più fermare...
A riveder le stelle.

Ps. Grazie a tutti quelli che stanno commentando ed incitando noi siciliani.
Ce la metteremo tutta!

Carmelo Calanni 29.10.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che sono Romana,...e vivo a Roma,....altrimenti avrei votato con tutto il cuore Cancelleri,...si vede dalla faccia che è una persona onesta e pulita,....i suoi occhi brillano così tanto che gli illuminano l'anima,...le sue parole sono sincere come il buon vino della Sicilia,....i suoi progetti sono il futuro di tutti i vostri figli,...il suo coraggio non ha limiti.
E' questo il vero uomo che serve alla Sicilia per farla rinascere,...credetemi non vi mento,...amici siciliani,...non perdete questa occasione,...perchè per voi potrebbe essere l'ultima,...vi amo Fratelli siciliani.

Lella Adamo (lella704), Roma Commentatore certificato 29.10.17 11:37| 
 |
Rispondi al commento

FIGLI DELLA SICILIA, fuori dalle paludi o delle sabbie mobili.....LA VITA E' PIU' BELLA !!!Rendete nullo il richiamo di quello strumento siciliano che è anche sinonimo di NON LIBERTA' ! Assaporate il gusto della rinascita !!!!!!!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 29.10.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE AI CATANESI SIETE MERAVIGLIOSI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 29.10.17 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Catania è una città calda, in tutti i sensi: per il suo clima meraviglioso, per il calore dei suoi abitanti, per la bellezza dei suoi luoghi, per la sua luce che illumina senza abbagliare. Catania è la città che meglio di ogni altra rappresenta la Sicilia: per la sua posizione geografica, per il suo mare, per il suo territorio, per la storia dei suoi nativi, quelli veri, quelli onesti, quelli che l’hanno amata, che la amano, figli partoriti dal suo ventre generoso, orgogliosi di essere siciliani, di appartenere a questa terra, terra dilaniata dalla mafia, dallo sciacallaggio politico, dagli intrallazzi di potere, ma prediletta, adorata, dagli onesti, dai giusti, dai colti.
Ieri sera i catanesi, i siciliani, in piazza Università, con la loro presenza imponente, massiccia, straordinariamente numerosa, hanno dimostrato di voler contrapporre l’onestà alla corruzione, la verità alla menzogna, la dignità all’immoralità, la pacatezza alla violenza, l’umiltà all’arroganza, la trasparenza all’ambiguità. L’hanno dimostrato in modo semplice, esemplare, da persone civili, sostenendo il Movimento 5 Stelle, il suo candidato alla Presidenza della Regione Giancarlo Cancelleri… quindi il cambiamento, la speranza, il futuro, la forza e l’irruenza scaturita dalla passione, dall’amore per la politica vera, finalizzata a perseguire gli scopi sociali e non gli interessi beceri dei singoli, di chi ha scelto la politica per un tornaconto personale, per pura sete di potere. Ieri sera Catania ha dato un segnale forte, positivo a tutti siciliani, un segnale che giorno 5 novembre, con l’aiuto di tutti noi non potrà non trasformarsi in qualcosa di vero, di concreto, di importante: la vittoria in Sicilia, del Movimento 5 Stelle.

Armando Fava 29.10.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

PER NON DIMENTICARE. Viviana Vivarelli.
Nell'estate del 2013 Napolitano con l'ausilio di Letta e del Pd tenta il primo attacco violento alla Costituzione in senso iperliberista per un forte presidenzialismo e tagli ai principi democratici.
Sotto Napolitano, in qualità di 'garante', si scelgono 42 cosiddetti 'saggi' (alcuni di questi saranno poi colti con le mani nel sacco e processati. Non manca l'immarcescibile Violante) per cambiare la Costituzione repubblicana, che, secondo Goldman Sachs (la potentissima banca americana) è "troppo democratica".
In segno di protesta contro lo stupro che si sta per fare della Costituzione, dodici 5stelle salgono sul tetto di Montecitorio con lo striscione "La Costituzione è di tutti", portano dei trolley e dichiarano che faranno una occupazione finché il ddl non sarà ritirato. Tra di loro c'è anche Di Battista. I deputati del M5S sostengono che «si sta scardinando l'articolo 138 della Costituzione». Manlio Di Stefano: «Resteremo qua sopra finché non cambia qualcosa. La Costituzione è del popolo, non dei partiti. Stiamo sui tetti come gli operai che occupano le fabbriche».
In aula scoppia il caos. La Boldrini è furente e dice che "prenderà provvedimenti disciplinari e farà loro pagare i danni" per l'uso di una ventina di assistenti, un cospicuo numero di vigili del fuoco, infermieri, medici e ambulanze sono stati allertati, oltre ai presidi tecnici. L'occupazione durò 5 giorni. I questori presentarono una lunga lista di danni causati dalla bravata. Tra le voci: gli straordinari di circa 60 impiegati, il presidio del 118, le attività tecniche, la sicurezza, l'illuminazione.
Il comitato dei 'saggi' di Napolitano poi fu sciolto e l'attentato alla Costituzione sarà ereditato da Renzi.
Tre anni dopo Renzi ci riprova. Nel referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, con un'affuenza del 70% il popolo italiano dice di NO col 59,1% dei voti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritorno sulla questione di Torino conclusasi in modo esemplare, almeno parzialmente. Quella delle multe tolte è una vera piaga che è purulenta da decenni. Io stesso, circa 50 anni fa, avevo chiesto di togliermene una e tra un amico e l'altro ce l'avevo fatta. Era all'ordine del giorno. Me ne vergogno? Sì, me ne sono sempre vergognato e altre successive le ho pagate subito. Pensate a cosa si mette in moto per annullare una multa e all'umiliazione di chi ha fatto il proprio lavoro e che se lo vede demolire. All'umiliazione degli intermedi che devono ubbidire, documenti stracciati e al senso del dovere inesistente di chi riceve la richiesta da parte del "potente" di turno e la trasmette a dei subordinati che devono ubbidire per forza salvo mobbing perenne.
Tante storie per una multa.
E' la somma che fa il totale (cit. Totò) e se gli addendi sono tanti il totale è alto.
Ma non è tanto per i soldi. La moralità ne va di mezzo.
A Torino, la multa è stata poi pagata o tolta?
Se tolta sarebbe interessante conoscere l'iter.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.amazon.com/Clean-Disruption-Energy-Transportation-Conventional/dp/0692210539

The industrial age of energy and transportation will be over by 2030. Maybe before. Exponentially improving technologies such as solar, electric vehicles, and autonomous (self-driving) cars will disrupt and sweep away the energy and transportation industries as we know it. The Stone Age did not end because we ran out of rocks. It ended because a disruptive technology ushered in the Bronze Age. The era of centralized, command-and-control, extraction-resource-based energy sources (oil, gas, coal and nuclear) will not end because we run out of petroleum, natural gas, coal, or uranium. It will end because these energy sources, the business models they employ, and the products that sustain them will be disrupted by superior technologies, product architectures, and business models. The same Silicon Valley ecosystem that created bit-based technologies that have disrupted atom-based industries is now creating bit- and electron-based technologies that will disrupt atom-based energy industries. This is a technology-based disruption reminiscent of how the cell phone, Internet, and personal computer swept away industries such as landline telephony, publishing, and mainframe computers. Just like those technology disruptions flipped the architecture of information and brought abundant, cheap and participatory information, the clean disruption will flip the architecture of energy and bring abundant, cheap and participatory energy. Just like those previous technology disruptions, the clean disruption is inevitable and will be swift. The industrial age of energy and transportation is already giving way to an information technology and knowledge-based energy and transportation era.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ONE QUESTION LEFT!

IS THE BUNGA BUNGA MAN, VERDINI, RENZUSCON, PAPPOLITANO, MATZARELLA, DISRUPTIVE??? ARE THEY??

I`M JUST ASKING A SIMPLY QUESTION...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER NON DIMENTICARE.
Il 13 ottobre 2013 il M5S chiese ed ottenne il VOTO PALESE per ratificare da parte del Senato la decadenza di Berlusconi, dopo la sentenza di condanna per frode fiscale che in base alla legge Severino si accompagnava alla decadenza dalle istituzioni.
Dopo 20 anni passati a salvare Berlusconi dagli effetti delle sue condanne, il Pd si trovò a dover dare conto, faccia per faccia, persona per persona, della sua capacità di rispettare una sentenza della Magistratura.
Berlusconi ci rimase malissimo, non si aspettava questo dopo 20 anni di accordi sotto banco con i DS.
Schifani dichiarò indignato: «Una pagina buia per le regole parlamentari. È stato compiuto un gravissimo strappo delle regole parlamentari contro Berlusconi. Una norma sul voto segreto per la sua decadenza è stata cambiata a colpi di maggioranza con un semplice parere. La verità è che il Pd vuole far saltare questa alleanza per andare al voto. Se ne assuma la responsabilità davanti agli italiani».
Renato Brunetta tuonò sdegnato: «... una decisione assurda e senza precedenti contro Berlusconi. Una decisione contra personam e senza alcun senso. Inaccettabile».
E gli altri berluschini urlarono: "assassinio politico», «ghigliottina», «ordalia barbarica» e «golpe bianco».
L'allora segretario del Pd Epifani disse: "Basta polemiche che vanno oltre ogni limite. La legge Severino è una legge perfettamente costituzionale che va applicata, così come è avvenuto nei 37 casi precedenti. Si abbassino quindi i toni e si ricordi che la giustizia deve essere uguale per tutti». Beppe Grillo cantava vittoria.

E ora questi maledetti vorrebbero cancellare tutto e allearsi di nuovo proprio con lui??????!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 10:10| 
 |
Rispondi al commento

SAPETE QUELLA CANZONE CHE FA...
SICILIA BEDDA ! SICILIA BEDDA !
QUESTA E' L' INTERPRETAZIONE DELLA FOTO DEL POST CHE MI E' VENUTA IN MENTE. W IL M5S

LUPO 29.10.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

DO YOU KNOW ANYTHING ABOUT THE WORD :

DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION DISRUPTION ????????

DISRUPTIVE INNOVATION??
DISRUPTION IN ENERGY MARKET ?????
DISRUPTION IN TRANSOPTATIONS MARKET????
DISRUPTION IN POLITICAL SYSTEMS????

NO?????

OF COUSE YOU KNOW ALL ABOUT THAT...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Bella piazza. Speriamo bei risultati

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 09:59| 
 |
Rispondi al commento

.
Rosanna Paciotti
PER NON DIMENTICARE...
"Quei 314 deputati che votarono che Ruby per lo Stato italiano la notte del 27 maggio 2010 era la nipote di Mubarak"
Giorgia Meloni e Ignazio La Russa, oggi dissidenti, non trovarono neanche il posto dove sedersi e votarono in piedi. Il 5 aprile 2011 232 deputati del Pdl – sui banchi del governo c’erano tutti, meno Berlusconi, tutti cioè i Frattini, le Brambilla ecc – votarono compatti col voto elettronico che Ruby la notte del 27 maggio 2010 era per lo Stato italiano la nipote di Mubarak e che le sette telefonate di Berlusconi in Questura a Milano per farla rilasciare erano telefonate di premier, telefonate di Stato.
Con i deputati del Pdl votarono questo orrore i 59 della Lega, i 21 dei Responsabili, più Nucara, Mannino e Misiti. Barbareschi si astenne, poi disse che c’era stato un errore…
Questo è successo nel Parlamento italiano. I 314 hanno conseguentemente chiesto alla Corte Costituzionale, a nome del Parlamento italiano, di stabilire che quelle telefonate, nella improbabile ipotesi che siano reato, siano giudicate dal Tribunale dei Ministri e non dal Tribunale di Milano. Insomma che il processo Ruby venga spostato ad altra sede e ad altra indefinita data. La Camera a maggioranza chiede, domanda alla Corte Costituzionale.
A votare contro questo orrore sono stati 302 deputati.
Questo è un pro-memoria per la prossima scadenza elettorale. "

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:58| 
 |
Rispondi al commento

3
In tema di commedia all’italiana, non può mancare Matteo Renzi che, declinante Berlusconi, ne è l’incontrastato mattatore. Ieri mons. Antonino Raspanti, vicepresidente dei vescovi del Sud Italia, s’è detto “stupito” per l’omelia-comizio improvvisata dal segretario Pd dal pulpito della basilica di Paestum: “In una chiesa dove si celebra regolarmente la Messa, non si possono fare comizi dall’altare. Nemmeno la Dc lo faceva, anche perché non ne aveva bisogno: a volte erano proprio i preti a dare chiare indicazioni di voto durante l’omelia”. Osservazione impeccabile, che però ha il grave torto di ignorare le gravi condizioni psicofisiche del falso prelato: reduce da una via crucis ferroviaria di insulti e pernacchie in ogni stazione, al grido di “Buffone”, “Pinocchio”, “Vai a lavorare”, “Ammamete”, Renzi si è rifugiato in chiesa di soppiatto come i briganti del Medioevo, nella speranza che almeno lì, non foss’altro che per il rispetto dovuto al Santissimo, la folla gli risparmiasse i soliti sputi.
Poi la sua cultura cinematografica ha avuto il sopravvento. Dev’essergli venuto in mente 'Acqua e sapone' con Carlo Verdone travestito da sacerdote-istitutore per corteggiare in santa pace una ragazza dell’alta società. O I due marescialli di Sergio Corbucci, con Totò ladro e truffatore che si camuffa da prete e da frate. O più probabilmente 'Assassinio sul Tevere' di Bruno Corbucci, dove Tomas Milian-Er Monnezza sventa una truffa di Bombolo, in alta uniforme da monsignore tedesco, a un negozio di arredi sacri: “Ma quale prete tedesco, questo è solo ’no stronzo italiano!”. Bombolo, arrestato, protesta: “Commissa’, nun m’arrestate, fateme fa’ armeno Natale co’ mamma”. E il Monnezza: “Ma se semo a giugno, quale Natale!”. Ecco, bastava poco, l’altro giorno, nella basilica di Paestum. Un poliziotto che salisse sull’altare e avvertisse i fedeli: “Ma quale segretario der Piddì, questo è solo ’no stronzo fiorentino”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

2
il questore di Roma Carmelo Marzano multato dal vigile Ignazio Melone per un sorpasso vietato e offeso a morte per non essere stato riconosciuto e risparmiato. Il classico “lei non sa chi sono io”. Anche Melone viene prontamente screditato dalla notizia che la sorella esercita il mestiere più antico del mondo.
Se un tempo la commedia all’italiana inseguiva la politica, ora è il contrario. Vedi il tragicomico ordine di servizio del Comune di Ercolano (Napoli) che diffida il servizio di nettezza urbana a “provvedere ad una accurata pulizia delle strade (spazzamento, rimozione manifesti funerari ed eventuale scerbatura)”. Ma non tutte. Solo quelle adiacenti l’hotel dove “soggiornerà l’on. M.E. Boschi sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana”, nonché ad “attenzionare le suddette strade dopo che saranno state pulite”. Ordine prontamente eseguito, con la lucidatura di 3-4 vie in una città zozzissima e addirittura col trasloco di decine di fioriere dagli altri quartieri. La scena sarebbe perfetta per un film della saga di Fantozzi o per il sequel di Cetto La Qualunque. Ma ricorda pure 'Sua eccellenza si fermò a mangiare', commedia di Mario Mattoli e ambientata nel Ventennio, con Totò topo d’appartamenti scambiato per il medico personale del Duce e ospitato con tutti gli onori nel castello di una famiglia-bene, che lo presenta a Sua Eccellenza il Ministro (Raimondo Vianello) e ne viene derubata di un prezioso servizio di posate d’oro. Con la differenza che nel film le Loro Eccellenze Vianello e Totò si fermano a mangiare e dormire, mentre Sua Eccellenza M. E. Boschi a Ercolano non s’è fatta vedere, essendosi ammalata di influenza etrusca per scansare il Consiglio dei ministri sulla conferma di Visco: tanta pulizia e tante fioriere per nulla.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

1
“Commedie all’italiana”:di Travaglio.
Un bell’applauso a Chiara Appendino che ha licenziato in tronco quel pirla del suo capogabinetto Paolo Giordana,beccato a chiamare l’Ad del Gruppo torinese trasporti perché levasse una multa da 90 euro a un amico.E un bel pernacchio a Gentiloni e Renzi che continuano a difendere la sottosegretaria Boschi,beccata a trafficare sulla mozione contro il governatore di Bankitalia Ignazio Visco che ha multato 2 volte il padre Pier Luigi(144 e 130 mila euro)per la mala gestione di Etruria.Questa storia delle multe che per i nemici si pagano e per gli amici si tolgono, è un classico della commedia all’italiana
Ne 'Il vigile' di Luigi Zampa, Alberto Sordi è Otello Celletti,un disoccupato che si fa raccomandare dal sindaco(Vittorio De Sica)per diventare vigile motociclista.Un giorno soccorre l’attrice Sylva Koscina che,finita in panne con la sua auto,non ha i documenti.Lui chiude un occhio e tenta pure di farle la corte declamandole “T’amo, pio bove…” di Carducci.La Koscina poi,ospite del Musichiere,ringrazia in tv il vigile che non le ha fatto la multa.E il favoritismo scatena le ire del prefetto,che protesta col sindaco,che strapazza Otello:la legge è uguale per tutti,che diamine
Così,quando Otello sorprende il sindaco che sfreccia oltre i limiti di velocità per raggiungere la sua amante,gli appioppa una sonora contravvenzione.E quello lo destituisce.Lo zelante vigile diventa il campione dell’opposizione monarchica,che lo candida alle elezioni come modello di legalità
Senonché il sindaco attiva una “macchina del fango” ante litteram,scova alcuni altarini della sua famiglia(il padre ex militare fellone e la sorella prostituta)e lo ricatta.Celletti è costretto a ritrattare le accuse al primo cittadino,che lo reintegra sulla sua rutilante motocicletta e si fa scortare da lui nelle scorribande a tutto gas verso la casa dell’amante Il film esce nel 1960 decimato dai tagli della censura,perché richiama un fatto di un anno prima:

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:52| 
 |
Rispondi al commento

RENZI:IL PIÙ GRANDE SUCCESSO DI B
Franco Caminiti
Troia l'invincibile,l'inespugnabile, eppure un cavallo di legno farcito di soldati greci bastò a causarne la distruzione.La similitudine fra Troia e il PD si fa sempre più insistente.Perché il PD era diventato un partito imbattibile,anche per B:forte di una storia di sx dal sapore partigiano di lotte operaie e sindacali.Allora B chiama il fido Verdini:"Denis,dobbiamo far fuori il PD. Inventatevi qualcosa."E Verdini tira fuori l'idea, anzi il cavallo.Di Troia
Si chiama Matteo Renzi,lui lo conosce bene, gli ha già dato una mano per diventare sindaco di Firenze.E non odia B.Anzi lo ama,da quando vinse una barcata di milioni alla Ruota della Fortuna di Mike Bongiorno,e con quei soldi salvò il papà dal fallimento.Sì,Matteo è quello che serve.Allora Verdini studia il progetto,l'operazione deve essere credibile,e serve che qualcuno controlli il 'cavallo'.Chi meglio di Verdini stesso.Ecco il 'finto tradimento': Denis, colui che nei primi giorni di Forza Italia selezionava personalmente quelli che 'scendevano in campo' al richiamo del cavaliere, abbandona Berlusconi!?(ricordate: nessuno abbandona Berlusconi!)
Primo passo:votare Renzi alle primarie e farlo diventare segretario del PD(infatti si disse subito dei berluscones che pagavano per votare Renzi!),a quel punto bastò un tranquillizzante augurio 'stai sereno',poi il patto di 'non belligeranza' sancito al Nazzareno,tutto il resto è storia recente
Operazione riuscita:il più forte e granitico partito sgretolato dal suo stesso segretario
Il Cavaliere ridiscende in campo,Matteo è diventato inutile e ingombrante,bisogna 'rottamarlo',il suo 'treno dell'ascolto' arriva in incognito nelle stazioni deserte,B non gli garantisce lo stesso supporto delle primarie,il cavallo di legno non serve più,può essere bruciato.Il treno di Renzi farà la sua ultima fermata in Sicilia la prossima settimana quando dalle urne uscirà il verdetto di un PD brutalmente sconfitto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra non molto potrò ordinare la mia self-driving car dalla mia applicazione sul mio smartphone. Non disporrò di un auto mia personale, ma la chiamerò direttamente dal mio cellulare. Le auto che ordinerò quando ne avrò bisogno, saranno tutte elettriche....

Il sole sarà un elemento importante per quelle nazioni che ne hanno a disposizione. Le mie auto elettriche si caricheranno con energia solare.

QUANTO SOLE HA LA SICILIA????

RETHINK EVRYTHINK!!!

https://www.rethinkx.com/fullsummary

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Storia (F. De Gregori)

La storia siamo noi, nessuno si senta offeso;
siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo.
La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta
escluso.
La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare,
questo rumore che rompe il silenzio,
questo silenzio così duro da raccontare.
E poi ti dicono: "Tutti sono uguali,
tutti rubano alla stessa maniera"
ma è solo un modo per convincerti
per restare chiuso dentro casa quando viene la sera;
Però la storia non si ferma davvero davanti a un
portone
la storia entra dentro le stanze, le brucia,
la storia dà torto e dà ragione.
La storia siamo noi siamo noi
che scriviamo le lettere
siamo noi che abbiamo tutto da vincere
o tutto da perdere.
E poi la gente (perché è la gente che fa la storia)
quando si tratta di scegliere e di andare
te la ritrovi tutta con gli occhi aperti
che sanno benissimo cosa fare:
Quelli che hanno letto un milione di libri
E quelli che non sanno nemmeno parlare;
ed è per questo che la storia dà i brividi,
perché nessuno la può cambiare.
La storia siamo noi, siamo noi padri e figli,
siamo noi, bella ciao, che partiamo
la storia non ha nascondigli, la storia non passa la mano,
la storia siamo noi,
siamo noi questo piatto di grano.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'oracolo Fassino non è più credibile: ha chiesto scusa a Travaglio!
Aooo...ne avesse indovinata una!
Si però una l'ha indovinata...quando disse a Grillo..."si faccia un partito e poi vedremo"... belin se ha poi ha visto!
Fassi hai visto a Catania?
Però Fassi peccato potevi pure dire.... il m5s si presenti in Sicilia e poi vediamo...!
Peccato non aver sentito l'oracolo anche in questa occasione,peccato era una vittoria sicura al 100x100,invece dovremo soffrire sino all'ultimo voto!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 29.10.17 09:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

RIPICCHE PADRONALI
Anche io manderei mezzi ministri da Gentiloni e mezzi da Renzi.
Ma tagliateli tutti a metà! Al punto vita!
Da Gentiloni i mezzi ministri della parte in su.
E da Renzi i mezzi ministri della parte in giù.
E con Gentiloni e Renzi fateci la fricassea!

TRIPPE E FRATTAGLIE
fattura ca nun quaglio, corna, bicorna, capa r’alice e capa r’aglio
Sciò sciò ciucciuvè, uocchio, maluocchio… funecelle all’uocchio… aglio, fravaglio, fattura ca nun quaglia, corne e bicorne, cape’e alice e cape d’aglio… diavulillo diavulillo, jesce a dint’o pertusillo… sciò sciò ciucciuvè… jatevenne, sciò sciò…

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo vi guarda!
Di Maio for president!

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 09:13| 
 |
Rispondi al commento

SONO SICILIANA NON RESIDENTE MA SONO CON VOI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 29.10.17 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi Chiesa per il m5s ...sarebbe stata piccola!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 29.10.17 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Voi, che questo paese
Non lo avete mai amato
Voi che questo paese
Lo avete vandalizzato
Voi che siete venuti
Come tanti invasori
Voi come cavallette
Come persecutori
Voi che questa terra
L’avete ripudiata
Voi figli del niente
Compagni di sventura
Illegittima gente
Fonte d’ogni sciagura
Quello che avete ucciso
Ritornerà a cantare
Ciò che avete deriso
Riprenderà a brillare
Partiremo da zero
Partiremo dal niente
Partiremo dal cuore
Di tutta questa gente
Rinascerà un paese
Dalla gente italiana
Rinascerà la patria
Che sembrava lontana
Su questo oggi faccio una profezia
E la chiamerò Nuova Democrazia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 08:51| 
 |
Rispondi al commento

TRIONFO

Non c’è depressione nella lotta
Può essere depresso chi si sente vinto
o chi teme che il suo potere si perda
o dà un vacuo sostegno al male
chi si caccia in un angolo buio
a mangiarsi le mani
o a scoppiare di bile

ma chi lotta non sarà mai depresso
chi lotta è trionfante
perché vede il potere che scricchiola
si riempie di crepe
barcolla e vacilla
e i malvagi non trovano di meglio
che nascondersi e bloccare
ogni cosa per non accorciarsi la fine
perché ogni passo, ogni mossa
li avvicina alla tomba

Chi lotta sarà solo trionfante
perché sa che dal loro peggio
può sortire solo il nostro meglio
che dalla loro rovina
esce la nostra salvezza
che dalla loro fuga
è la rinascita di tutti

Chi lotta porta solo il trionfo
di tutte le cose sognate
di tutte le cose sperate
di tutto il giusto e l'onesto
che desideriamo da una vita

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 08:50| 
 |
Rispondi al commento

ELEZIONI SICILIANE
Non lo sentite questo suono a festa di campane?
Sale dalle acque più chiare come un turbine lieto
Smuove le erbe di nuovo verdi come una brezza ilare
Fa tremare i vetri chiusi dei convegni oscuri
E cadere a terra il prezzo dei ricatti immondi
Mette nelle vene dei malvagi un terrore senza nome
Non lo sentite questo novembre tramutato in primavera sonante?
Il freddo cristallino ha un sentore di mare pulito e di rose
Qualcosa di bianco e di rosso sale e rimbomba
Come una spada scintillante, una nuova Excalibur
Tra un volo di tortore e uno stridio di rondini
Questo lungo inverno del nostro scontento
Tramutò nella vittoria di noi tutti
Nel canto di una resurrezione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 08:49| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!
BEPPE!!!!!!!!!!

ti consiglio di dare un occhiata a questo sito: https://www.rethinkx.com

this is happening already, the future is already here!!!

Italiani don't sleep..... wake up, the coffe is on the table, and the breakfast is already served..

if you want sleep more, there will be no food left for you :-(((


“Most researchers predict the gradual growth of EVs, driverless cars and ride-booking services, but few other analysts foresee the rapid, radical explosion of all three of these concepts together.”


The convergence of electric vehicles (EVs) with autonomous technology and ride hailing will create an entirely new form of transportation: transport-as-a-service (or robo-taxis). TaaS has the potential to transform our road transportation system. It will lead to the end of car ownership, as people can access cars when needed with no upfront costs, and pay a charge per mile (or a subscription) vastly lower than the cost of driving their own vehicle. These cars will be fleet-owned and will be in use far more than vehicles currently – traveling 10 times the distance of an individually-owned car each year (100,000 miles instead of 10,000 miles). The transition will happen far faster than expected, driven mainly by economics.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI PICCIOTTI......SOLO PICCIOTTI........AMMAZZETE QUANTI !!!!!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 29.10.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

IL PDDINI HANNO AVUTO L`ORDINE DI VOTARE FI (il BUNGA BUNA MAN) PER IMPEDIRE AL MOVIMENTO 5 STELLE DI VINCERE LE ELEZIONI IN SICILIA

COSA VUOLDIRE QUESTO?

VUOLDIRE CHE LA VONTONTÀ POPOLARE NON VALE PÌU NULLA, VUOLDIRE CHE TUTTO È PILOTATO DA LORO, VUOLDIRE CHE LE REGOLE DEMOCRATICE NON VALGONO PIÙ: MAFIA, DETURPATORI DI DIRITTI DEMOCRATICI, CRIMINALI FINANZIARI, PROMOTORI DELLA CORRUZIONE, PROMOTORI DELLO SFASCIO DELL`ITALIA COME STATO, PROMOTORI DELLA CASTA CHE STA TRADENDO LA PATRIA INTERA.

SE GLI ITALIANI NON SI MOBILITANO IN MASSA PER FERMARLI, AL PIÙ PRESTO, IL GIORNO CHE SUCCERERÀ, PERCHÈ PRIMA O POI SUCCEDERÀ, LE ROVINE SARANNO COSÌ ENORMI CHE CI VORRANNO MOLTE GENERAZIONI PER RICOSTRUIRE E NEL FRATTEMPO INONDERANNO L`ITALIA DI STRANIERI GIUSTIFICANDOLO CHE SONO COSTRETTI PER PAGARVI LE "PENSIONI"!!!!

THINK ABOUT THAT, DONT SLEEP. WAKE UP!!!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.17 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL COMITATONE SU VENEZIA DEL 7 NOVEMBRE PROSSIMO 2017 BISOGNA DIRE E DECIDERE CON FORZA CHE LE GRANDI NAVI NON POSSONO E NON DEVONO ENTRARE NELLA LAGUNA VENETA PERCHE' STANNO DISTRUGGENDO LA LAGUNA E VENEZIA STESSA!!!

NEANCHE SI POSSONO SCAVARE VECCHI CANALI NE' TANTOMENO SCAVARNE DI NUOVI PERCHE', COME HA DETTO PIU' VOLTE IL PROF. D'ALPAOS GRANDE ESPERTO IDRAULICO DELLA UNIVERSITA' DI PADOVA, VECCHI SCAVI COME IL CANALE DEI PETROLI E NUOVI SCAVI COME PER IL CANALE VITTORIO EMANUELE, PORTEREBBERO INEQUIVOCABILMENTE ALLA DISTRUZIONE DI VENEZIA E DELLA SUA LAGUNA CHE INVECE E' SEMPRE STATA NEI SECOLI FERMAMENTE PROTETTA E TUTELATA DALLA REPUBBLICA VENETA!!!
CHI NON RISPETTAVA QUESTE ORDINANZE VENIVA CONDANNATO A MORTE!!!

Franco Rinaldin 29.10.17 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Sicilia, fà da apripista!

antonnio d., carrara Commentatore certificato 29.10.17 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Harry Haller
Renzi: le ‘merd à penser’

Quale merda sia la mafia dovrebbero saperlo tutti.
Ora il caro Renzi farà la grande ammucchiata proprio con Berlusconi, il caro amico della mafia. E Musumeci è il loro rappresentante.
Siciliani, vedete voi!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:56| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Invece di riempire il blog delle solite ciance pseudo politiche di alto livello intellettuale con il copia incolla, dando fondo a tutto l'archivio, sarebbe più utile e opportuno cercare di convincere i siciliani a votare M5S.

Lo sfoggio oramai è appurato e il podio è d'obbligo, tuttavia l'imminenza del voto in Sicilia, a mio avviso, ha la priorità.

A volte l'umiltà è d'obbligo.


SICILIANI VOTATE MOVIMENTO 5 STELLE, FATELO PER VOI E PER I VOSTRI FIGLI, PER LA VOSTRA BELLA TERRA E PER SCONFIGGERE LA MAFIA.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 29.10.17 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COS’E’ IL FONDO MONETARIO

Nel 44, ci fu un accordo tra le potenze vincitrici per una armonizzazione delle valute e la ricostruzione post bellica. Keynes pensava a un fondo di cooperazione a cui gli stati potessero accedere durante le crisi, seguendo i dettami del New Deal che risollevò gli Stati uniti dopo la crisi del 29. Altri, e vinsero, lo videro invece come una banca che dava aiuti ai vari Stati, impegnandoli poi in vincoli neoliberisti e antidemocratici.
Il Fm doveva promuovere la cooperazione monetaria, facilitare il commercio, stabilizzare i rapporti di cambio, aiutare gli Stati con difficoltà. Il Fm doveva regolare la convivenza economica e favorire i paesi in via di sviluppo.
Dei membri del consiglio esecutivo 5 sono permanenti e hanno la quota maggiore (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia e Regno Unito), altri sono eletti dal Consiglio dei governatori. Gli Stati Uniti e i principali Paesi Ue hanno un potere di veto.
Il Fm doveva impedire crisi disastrose come quelle del 29 e aiutare i paesi del terzo mondo a svilupparsi, ma in realtà diede aiuti finanziari imponendo in cambio ideologie neoliberiste e diktat come la svalutazione della moneta nazionale, la riduzione del deficit di bilancio, forti tagli alle spese pubbliche, aumento delle tasse, privatizzazioni massicce e l’eliminazione di qualsiasi forma di controllo dei prezzi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA DEMOCRAZIA HA SENSO SOLO SE E’ LIBERA
Viviana Vivarelli

Noi siamo una democrazia libera solo per modo di dire. Come possiamo considerarci liberi se la nostra politica e la nostra economia sono comandate dalla Bce e dal Fm? Che autonomia e indipendenza abbiamo se i nostri governanti ricevono ordini e multe da questui organismi? Chi li ha votati? Chi li ha eletti? Quali popoli hanno votato per accettarli? A quali principi e valori democratici corrispondono? E perché la stessa Europa deve ubbidire a ordini di due organismi privati che sono stati costituiti dai magnati americani per fare i loro interessi, depredando gli altri popoli per il proprio arricchimento e il potere dell’America? Per far prevalere un neoliberismo o turbo capitalismo che nessun cittadino europeo ha mai scelto? Il comunismo sarà anche morto e il fascismo sopravviverà nella furia di qualche fanatico, ma il neoliberismo è più forte e esiziale che mai. Ma chi lo ha voluto?
Che senso ha che i cittadini europei vadano a votare per i loro governi se questi governi non si considerano liberi di esercitare il potere loro assegnato per il bene dei loro popoli, ma devono servire gli interessi di una cricca di magnati internazionali che hanno creato degli organismi sovranazionali con solo scopo di primeggiare, depredare e immiserire? E perché dobbiamo avere leggi europee o finanziarie nazionali che servono gli interessi di costoro e ignorano il futuro delle Nazioni?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:50| 
 |
Rispondi al commento

L'orrendo gioco al massacro che l'Europea delle banche ha instaurato e che ci porta tutti alla rovina per l'arricchimento infinito di una cricca di magnati potrebbe essere almeno limitato se si tornasse alla situazione precedente il 2008, prima che Clinton eliminasse la divisione tra banche commerciali e banche d’investimento, le seconde volte alla speculazione, le prime protettive dei depositi delle famiglie e con divieti alle speculazioni azzardate, o se si vietassero una volta per tutte i titoli tossici che hanno inquinato tutto il mercato finanziario. Ma il Fm, la Bce e la Bm si guardano bene dall’auspicare questo ritorno, perché alcuni come avviene sul tavolo da poker tengono il banco in questa situazione e il banco vince sempre. E poi perché questi provvedimenti malsano sono stati espressamente voluti da chi sulla crisi ci specula.
Se le banche ricevono masse enormi di capitali sottratti ai popoli allo 0,25 di interesse e li prestano agli Stati al 12%, pensate solo a quale immediata boccata di ossigeno sarebbe per gli Stati europei avere quei soldi a un tasso inferiore. Pensate a un cittadino che si vuole comprare casa o che vuole mandare avanti un'azienda poter avere un prestito bancario al 4% e non all'11 o al 16.
Non è la giustizia che domina il mondo ma lo strapotere.
Nessuno dei Paesi maggiori mette nemmeno una blanda tassa sulle transazioni finanziarie per la lotta contro la povertà o le grandi malattie (ma non erano gli obiettivi del Millennium?). La speculazione finanziaria ha superato di gran lunga la politica degli Stati. Ma è giusto che la speculazione mortale sia la padrona del mondo? Basterebbe una quota minima, sotto l’1%, per produrre un gettito enorme. Secondo Stephan Schulmeister, esperto per la ricerca economica e fautore della Tobin tax, tassare di 50 cent ogni 1.000 € scambiati porterebbe 300 MLD di € nelle casse della Comunità Europea. Un mare di soldi da mettere nello sviluppo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:49| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO

Cari siciliani,
avete la fortuna di vivere in una regione a statuto speciale, una regioe che gode di quei privilegi fiscali per cui stanno lottando i veneti e i lombardi.

Chi non vuol riconoscere l'autonomia fiscale, (che è un diritto sacrosanto in quanto tutti i popoli dovrebbero autodeterminarsi), accusa veneti e lombardi di voler dividere l'Italia. Per lo stesso ragionamento anche voi siciliani sareste potenziali secescionisti. Le solite menate tirate in ballo dai sinistri in malafede.

Cercate di cogliere l'opportunità del voto per cambiare radicalmente faccia alla politica, quella politica del malaffare che vi ha ridotto in schiavitù. Se il gettito della vostra regione sarà ben amministrato, da persone oneste e perbene, potreste essere una delle regioni più ricche del paese.

Votate in massa per il M5S, solo così ritroverete la dignità e l'onore perduto.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 29.10.17 07:48| 
 |
Rispondi al commento

IL GIOCO DEI TASSI BANCARI-Viviana Vivarelli
Quando si dice che siamo l'Europa delle banche e non l'Europa dei popoli, molti continuano a non capire. Non capiscono nemmeno quando Renzi non fa investimenti, ignora i terremotati, se ne frega del dissesto del territorio, non vede 5 milioni di italiani che sono andati a cercare lavoro all'estero, chiude gli occhi davanti a un giovane disoccupato su due e a chi viene pagato coi vaucher, però regala 20 miliardi alle banche alle quali non mette nemmeno un vincolo o un freno e la stessa Europa che aveva vietato allo Stato qualunque aiuto ai privati, è d'accordo.
Ora la prima truffa dell'Ue è proprio sulle banche.
La Bce presta soldi alle banche private al tasso dello 0,25% e siccome nulla nasce dal nulla questi 16.000 miliardi di euro li ha rastrellati dalle tasche dei cittadini europei. Ma perché la Bce ha dato questa somma enorme di soldi nostri alle banche? Perché ci speculassero sopra.
Con questa massa gigantesca di soldi, le banche dovrebbero fare due cose: prestarli allo Stato per pagare i conti dello Stato quando con le casse pubbliche non ce la fa e prestarli all'economia privata (imprese e famiglie) per rimettere in moto l'economia.
Ora tenete conto che le banche questi soldi li ricevono allo 0,25% ma li prestano al 12%. Lo vedete l'enorme guadagnino che fanno? Basterebbe che questo tasso di interesse fosse minore, perché il nostro mostruoso debito pubblico crollasse, perché questo tasso è da usura.
Ma alle banche questo enorme ricavo non basta. Devono maggiorarlo con speculazioni folli, derivati, truffe al risparmiatore, latrocini.. Hanno nelle loro mani anche i soldi dei piccoli o grandi risparmiatori ma ci vanno giù duro, come dei pervertiti del gioco di borsa, senza il minino rispetto. In Banca l'etica non esiste. Esiste solo l'azzardo.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SICILIA, POTENZIALMENTE RICCA

La Sicilia è una regione a statuto speciale, ha la propria autonomia, come quella che vorrebbero in Veneto e in Lombardia. Purtroppo, oltre a ciò, la Sicilia ha un tumore in seno che si chiama Mafia.

Con la Mafia, che si è da sempre sostituita allo Stato, poco conta lo statuto della regione.

Fino ad ora la Sicilia è stata una regione a statuto mafioso.

E' sempre stata lì per prendere e mai per dare. Ha scippato libertà e dignità alle persone, ripagandole con una vita d'inferno.

Ora i siciliani hanno in mano l'ultima occasione per decidere di cambiare aria, di dare una spallata alla Mafia e far si che la loro regione, con tutti i privilegi che ha, possa essere finalmente ben amministrata, per restituire dignità e il rispetto dovuto.

Siciliani andate in massa a votare per il cambiamento e per la legalità, votate M5S.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 29.10.17 07:40| 
 |
Rispondi al commento

LORO, hanno fatto una legge sulle mine antibimbo, appositamente per dare l'occasione a Mattarella di respingerla.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 29.10.17 07:38| 
 |
Rispondi al commento

C'è un'area di sovranisti siciliani che desiderano che il Movimento sposi definitivamente la prospettiva di uscire dall'euro e dall'UE, rivendicando nel contempo l'attuazione dello Statuto Siciliano nel rispetto della Costituzione, dell'indipendenza, e della sovranità nazionale.
Quest' area voterà con convinzione M5S e il suo candidato Presidente Giancarlo Cancelleri. Nell'interesse del popolo siciliano, per le sue prospettive di vita.

Pietro Attinasi 29.10.17 07:36| 
 |
Rispondi al commento

IL NEOLIBERISMO HA RESO PIU’ POVERO IL MONDO MA I GOVERNI LO PERPETUANO-Viviana Vivarelli

Lo stesso Fm ha dovuto confessare di aver sbagliato i suoi parametri e di aver aggravato la crisi con gli stessi sistemi con cui diceva di combatterla. I paesi europei prima dell’austerità avevano il Pil al +4% l’anno e ora sono a rischio di fallimento, primi nella caduta i paesi mediterranei, l’Italia in testa. Come possano i renziani andar fieri di questo e perpetuarlo è delirante. E se il fallimento non viene ancora dichiarato è perché la loro lenta agonia conviene all’Ue più di un default plateale ma sui moribondi tenuti in vita a forza di salassi sgoverna una casta di avvoltoi. Come per i cattivi medici, non conviene che il paziente muoia, ma che continui in una lenta agonia a dissanguarsi in farmaci inutili.
Malgrado i ripensamenti postumi e ipocriti del Fm, non una virgola è stata cambiata alle regole ferree dell’austerità e del pareggio di bilancio. Renzi ha fatto alcune battute spavalde nei confronti della Merkel, poi si è affrettato ad applicare le formule più recessive in Finanziaria, camuffando l’aumento delle tasse come diminuzione e i tagli ai servizi come riordinamento, mentre prosegue implacabile il patto con Berlusconi, il Parlamento tenuto in stallo con occupazioni vili, le leggi per il conflitto di interessi che ovviamente non saranno fatte mai, la ratifica delle norme europee anticorruzione che non vede mai la luce, il sistema elettorale che passa da incostituzionale a incostituzionale. Ormai questo non è più un governo ma una farsa di trattative continue tra complici in rapina che si sono accordati turpemente per tenere in ostaggio le istituzioni e schiavizzare il Paese.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Annamaria
Vero è che il M5Stelle, giovane e sostenuto solo da idee nuove e pulite, ha incontrato difficoltà immense e si è trovato praticamente in guerra, da solo, contro un intero sistema di potere marcio, corrotto e criminale che si sentiva minacciato nella sua sopravvivenza, e che per questo non ha MAI cercato alcun confronto e alcun dialogo con il Movimento, ma ha SOLO operato per ucciderlo, per distruggerlo, per polverizzarlo, come si fa in Una guerra spaventosamente asimmetrica. Siamo a questo punto, un punto davvero brutto.
.
(Io: Al tempo di Caligola i senatori erano cavalli di razza. Ora sono pure dei brocchi. Ormai non abbiamo più la lotta tra partiti, ma i consorzi di scuderie)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Anthony
I 5stelle non possono arginare il fenomeno Renzi soltanto con la forza delle proprie idee, perché oggi la politica non è fatta tanto di idee ma viene declinata secondo formule e strategie che vanno ben al di là del semplice ideale politico e diventano esse stesse politiche; la forma ormai ha prevalso sulla sostanza e l’elettore è diventato un semplice telespettatore all’interno di un circo mediatico in cui prevale la legge del più forte. Siamo reduci dal ventennio berlusconiano con tutto ciò che esso ha comportato in termini di limitazioni di libertà… ma la situazione oggi è ben più grave, perché Renzi ha fatto meglio di Berlusconi, è andato oltre nel plagio del popolo italiano, col risultato che la politica oggi in Italia non esiste, è stata annientata dallo spettacolo televisivo (basta vedere a che livelli di bassezza sono caduti i talk show) e più in generale da tutto ciò che è in grado di addormentare le coscienze degli italiani. Significativo per es. che Renzi abbia nominato come fotografo ufficiale di Palazzo Chigi un signore che normalmente si occupa di gossip o riviste rosa. Mentre per FI era necessario comunicare con gli elettori sovvertendo il significato delle parole, il PD non ne ha neanche più bisogno dal momento che ad un controllo asfittico dei media si è aggiunta una narrazione, quella scelta dal premier, a cui gli italiani non sembrano voler rinunciare.
(Ovviamente se la politica è virtuale, diventa virtuale anche l’economia e si può spacciare per diminuzione delle tasse anche un aumento di 28 miliardi).

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:17| 
 |
Rispondi al commento

IL CIRCO MEDIATICO
Come diceva McLuhan: “Il medium è il messaggio”. La forma prevale sul contenuto.
In politica ormai siamo alla pura forma senza contenuto. Coi media ridotti a fare da claque e i cittadini a comparse che pagano il biglietto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Hanno paura ed è evidente . Renzi in Sicilia non ci mette neanche la faccia perchè sarà che perderà sonoramente, è preferisce nascondersi ,per poi dire che le elezioni in Sicilia sono solo un fatto locale che a lui quasi quasi non interessano. Salvini manco a parlarne ,se va in Sicilia, specialmente adesso, lo lincerebbero.
Berlusconi si farà vedere giusto il necessario,perchè tanto sa, che la campagna elettorale la fanno Miccichè,Genovese,Cuffaro,Lombardo ed i loro affiliati nel buio e con i metodi che si possono facilmente immaginare. Non vanno mica nelle piazze.
Quando sento Berlusconi che parla di votare in Sicilia, per gli esperti che hanno già governato e per il futuro, contro l'inesperiena dei 5Stelle, mi viene da ridere e da piangere allo stesso momento.Non sai se sta raccontando una barzelletta,o se lo dice seriamente . Falso,ipocrita,bugiardo con una faccia di bronzo che neanche dieci chili di cerone riescono a coprire. Lui sarebbe l'esperto ed il futuro. Ha governato per vent'anni,ha portato l'Italia sull'orlo del fallimento, ha fatto ridere tutto il mondo con i bunga-bunga. ha frodato i soldi degli italiani, ha avuto al suo fianco personaggi a dir poco discutibili ed alcuni palesemente collusi con la mafia ed ha il coraggio di parlare di esperti e di futuro.Incredibile- Mettere a confronto quello che dice lui e quello che dice Cancelleri e come passare dal buio alla luce del sole. Questa è la sensazione. FORZA SICILIA -M5STELLE.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.17 07:13| 
 |
Rispondi al commento

SATIRA. IL PARTITO DELLA NAZIONE-ALESSANDRA DANIELE.
– Le recenti iniziative del governo hanno provocato il ritiro delle principali ONG dall’attività di soccorso nello Stretto di Sicilia – la conduttrice si rivolge al deputato PD – Come rispondete alle accuse d’aver messo in secondo piano le esigenze umanitarie?
– Salvare le vite in pericolo per noi rimane una priorità. Il codice che abbiamo chiesto di sottoscrivere alle ONG non è stato concepito per ostacolare questo loro compito fondamentale, ma per agevolarlo.
La conduttrice si gira verso il megaschermo.
– Sentiamo adesso il nostro ospite della Lega in collegamento…
Il deputato PD la ferma.
– Aspetti, non è necessario – dà un pugno sul tavolo – Basta invasione! Gli italiani sono stufi dei loschi traffici delle ONG complici degli scafisti! Che si ritirino tutte, chiudiamo i porti, rispediamole a casa loro!
La conduttrice lo guarda perplessa. Poi passa alla seconda domanda.
– Lo Ius Soli sembra essersi arenato in Parlamento. Sarà approvato in tempo entro la fine della legislatura?
– Lo Ius Soli è una battaglia di civiltà. Chi nasce, cresce, e studia in Italia ha diritto d’essere italiano a tutti gli effetti. L’approvazione della legge sulla cittadinanza sarà una nostra priorità.
La conduttrice fa per voltarsi.
– Come risponde la Lega…
Il deputato PD le afferra il polso e la blocca.
– Lo Ius Soli è morto. Sarebbe un regalo agli scafisti, un’esca per nuove ondate di clandestini, delinquenti, stupratori. La cittadinanza italiana è un privilegio che non può essere regalato, bisogna guadagnarselo. Basta con la sostituzione etnica degli italiani purosangue!
La conduttrice sgrana gli occhi.
– Scusi, ma lei oggi sta affermando tutto e il contrario di tutto.
Il deputato annuisce.
– Esatto. Il PD è un partito veramente democratico che contiene tutte le posizioni politiche, anche all’interno della stessa persona. Un partito moderato, estremista, liberale, sovranista, popolare, europeista, nazionale, socialista.

SEGUE SOTTO

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTRO LA MERKEL
I Paesi dell’euro avrebbero urgente bisogno di una forte figura politica in grado di sfidare la Merkel. I suoi errori stanno ormai affossando l’Europa e alla fine li pagherà la stessa Germania che comincia già a vacillare.
La Merkel controlla l’UE. Tutto dipende da lei. L’austerity che ci sta portando tutti sempre più in basso dipende totalmente dalle sue scelte. E’ lei che comanda le politiche di bilancio dei paesi europei, lei che marcia implacabile fregandosene della recessione e della deflazione, lei che comanda multe ai paesi più deboli, condannandoli a un declino anche peggiore. E abbiamo visto che figura da pivello ha fatto con lei Renzi mentre ipocritamente gli diceva (come a tutti gli altri) che era rimasta ‘impressionata’ e gli abbottonava il cappottino messo storto, come si fa coi bambini dell’asilo. Grazie alle manovre dissennate della Germania, la costruzione europea è diventata la rovina progressiva dei Paesi membri. Si ricordi che prima dell’austerità i Paesi UE erano in pieno sviluppo, con un Pil che superava ogni anno il 4%. Oggi si salva quasi solo la Germania e gli altri sono in piena recessione mentre la disoccupazione continua a crescere e il Fm e Draghi hanno anche la faccia di multare chi non si rialza e di accusare i governi di non aumentare l’occupazione, mentre l’obbligo del pareggio di bilancio vieta di investire e il Fm esige addirittura altri tagli del welfare e altri aumenti di tasse, che Renzi si affretta vilmente ad applicare prendendo per i fondelli gli elettori fingendo di trasformando i 36 miliardi che dovremo tirare fuori per la Finanziaria in ‘regali’ e ‘diminuzioni fiscali’. E intanto prevede aumenti delle tasse da 18 miliardi a 28. Mai l’inganno è stato più clamoroso e gli acefali continuano a credere alle promesse virtuali e roboanti di Renzi mentre i fatti lo smentiscono clamorosamente. Così come in patria finge di opporsi ai piani distruttivi della Merkel che invece a Bruxelles lo trovano consenziente

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è vecchia ma sempre valida.
Attorno ad un tavolo ci sono un padrone, un operaio ed un extracomunitario; sul tavolo ci sono dodici biscotti.
Il padrone ne prende undici e poi dice all’operaio: stai attento, l’extracomunitario vuole rubare il tuo biscotto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAGARE LE PENSIONI IL 10 DEL MESE-Annamaria

Attenzione: il pensionato che riceve l’assegno più tardi non subisce solo uno slittamento, ma un vero e proprio PRELIEVO FORZOSO dalla sua pensione.
“Ora, con la norma in finanziaria, se con la prima pensione “differita” non verrà corrisposto anche il rateo corrispondente ai 10 giorni di differimento, quei 10 giorni non saranno stati pagati e non verranno mai recuperati, concretizzando, di fatto, un prelievo forzoso. Da qui il “risparmio” di 6 milioni di €. Più che “risparmio” lo chiamerei furto.” (Stefano Alì)
Dedicato a chi plaude agli 80 euro giustamente elargiti a chi “si sbatte onestamente per arrivare a fine mese”: chi plaude in questo modo, con toni apertamente demagogici e anche ipocriti sappia, se non l’ha ancora capito che il gaio rottamatore, gli 80 di qua, gli 80 di là, gli 80 di su, gli 80 di giù, li prende direttamente e forzosamente dalle tasche, dalle vite e dal sangue di chi per una vita si è fatto il mazzo e si è “sbattuto onestamente”, di chi è anche più povero di ‘quelli degli 80 euro’, ma ora ha il sacrosanto dovere-se non l’obbligo-di crepare: e se proprio non ci riesce per le vie naturali, lo si ‘aiuta’ togliendogli tutto, anche la dignità.
Ma prima di crepare ringrazi, prego.
Chiedo scusa per il tono duro: ma capita che certe ingiustizie e certe disparità, anche quando mi coinvolgono solo in parte, mi fanno molto incazzare: ancor più quando si inneggia ipocritamente e demagogicamente a ‘questo nuovo’ targato Partito Della Nazione, fingendo di ignorare l’altra faccia-quella sporca e vile- della medaglia.
.
(VV.Però in cambio, hanno deciso che il pagamento 'mensile' delle bollette avverrà non a fine mese ma dopo 4 settimane. Poi però si fanno chiamare 'progressisti di sinistra'!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MACABRA STORIELLINA NON PROPRIO FANTASTICA
Alessandra Daniele

– Come saprete, il vostro collega ha perso una mano in un disgraziato incidente – esordisce in tono compunto il padrone dell’azienda – il governo ha però deciso che è il momento di intervenire, e fare finalmente qualcosa di concreto per combattere le ingiustizie create dagli incidenti sul lavoro.
– Era ora – commenta uno degli operai riuniti nel capannone.
Il proprietario annuncia:
– Anche a tutti voi sarà amputata una mano. E verrà sostituita con una pinza metallica che vi renderà più efficienti alla catena di montaggio.
Gli operai si scambiano un’occhiata incredula
Il proprietario continua.
– Vi garantisco che la rimozione della mano sarà effettuata da un’equipe di chirurghi specialisti in condizioni di assoluta sicurezza sanitaria. E questo è sicuramente molto di più di quanto abbia avuto il vostro collega.
– Di che cazzo sta parlando?
– Del nuovo Chop Act, che prevede l’amputazione delle vostre mani in esubero.
– Ma è una follia da macellai!
– No, è giustizia sociale – il proprietario assume un tono indignato – rispetto al vostro collega adesso voi avete una mano in più, e questa è una discriminazione inaccettabile.
Uno degli operai s’avvicina al padrone con aria minacciosa.
Un paio di contractors della sicurezza lo afferrano, lo stordiscono con un taser, e lo trascinano via.
Il padrone dell’azienda tocca lo schermo del suo smartphone.
Un plotone di contractors armati circonda gli operai.
– Coloro che resistono al cambiamento per rimanere attaccati ai privilegi del passato saranno i primi ad essere amputati.
Le porte del capannone si chiudono.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:00| 
 |
Rispondi al commento

X quando in Sardegna????? Possibilmente a Sassari????? Grazie

Severina Masia 29.10.17 07:00| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI I DIRITTI SONO PRIVILEGI
Alessandro Gilioli

Il pensionato che riceve l’assegno più tardi non si deve lamentare, perché c’è chi la pensione non la vedrà mai.
L’operaio a cui aumentano l’orario a parità di salario stia zitto, perché ha uno stipendio fisso a fine mese.
Il cassintegrato si dovrebbe un po’ vergognare, che riceve dei soldi dallo Stato per non lavorare.
Il centralinista al call center ringrazi la sorte che il suo padrone non ha ancora spostato tutto in Romania.
Il giornalista precario a quattro euro a pezzo non lo sa come vanno le cose nell’editoria, con che faccia chiede di più?
Il cameriere di Eataly a 800 euro al mese tace perché al bar lì vicino pagano di meno e pure in nero.
E la colf romana a cui hanno ridotto la paga da 8 a 7 euro l’ora non sa che una polacca ne chiede solo 6?
(continua, all’infinito, a piacimento.
Non è più nemmeno dumping salariale.
È che sono riusciti a convincerci che i diritti sono privilegi.
E che sopravviveremo – in qualche modo – solo diminuendo quelli altrui).

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 07:00| 
 |
Rispondi al commento

IL PARTITO DELLA NAZIONE
Alessandro Gilioli

Il capolavoro di Matteo Renzi è che, venendo da un partito di csx e facendo politiche di cdx, ha distrutto entrambi: non a caso parla di Partito della Nazione, che non vuol dire assolutamente nulla, se non la notte in cui tutti i gatti sono bigi.
Del vuoto di rappresentanza che ciò sta provocando a sinistra, si è già detto.
A destra invece accade il contrario, cioè il furto di rappresentanza, o se preferite il sovraffollamento di rappresentanza. In altre parole, né Forza Italia né il Ncd sanno più che ci stanno a fare a questo mondo, visto che a svolgere il loro ruolo ci pensa egregiamente il Pd.
Il povero Alfano ogni tanto tenta di recuperare sparando contro gay e immigrati: ma non se lo fila nessuno, anche perché quello spazio estremo è già ben coperto da Salvini. Ma più grottesca ancora è la situazione in Forza Italia, dove il Capo sta praticamente sbaraccando (che gli frega? Ha tutto quel che voleva nel ‘94), mentre Brunetta abbaia in solitaria ogni mattina e i colonnelli sono in crisi di ruolo e di identità. Il Giornale ormai sembra diretto da due gemelli, uno con il governo e uno con l’opposizione, con effetti a volte esilaranti; meno ipocritamente, il Foglio spiega un giorno sì e un giorno anche che Renzi e Berlusconi sono la stessa cosa, che Renzi è il Berlusconi di oggi e domani, che Renzi invera e incarna il berlusconismo ecc ecc..
Abbiamo sognato per tanti anni la democrazia dell’alternanza, il famoso Paese normale, con una dx e una sx decenti, ciascuna con le due idee, i suoi programmi e i suoi leader. Abbiamo invece la marmellata che più marmellata non si può, che non è nemmeno più propriamente un inciucio, ma qualcosa di più e di inedito perfino rispetto alla solidarietà nazionale e a D’Alema.
L’Italia è una Repubblica fondata sull’equivoco.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Renzi ha tagliato la Giustizia, l’antimafia, la sanità, la scuola, perfino i fondi per la SLA (poi rimessi sotto la reazione infuriata popolare)…
Ha ignorato:
-70 miliardi di corruzione politica senza un governo che ratifichi la legge anticorruzione europea, con una riforma delle giustizia ridicola e buona solo a depenalizzare e a prescrivere, con un Renzi che non carcera per reati fino a 5 anni di pena e stronca i processi senza portarli a termine
-180 miliardi di evasione fiscale senza uno straccio di correzione sul fisco
-8 miliardi regalati al Vaticano (e tutti zitti e mosca) con vescovi che fanno passare la lussuosa residenza per 'chiesa'
-150 miliardi di fatturato della mafia senza il minimo accenno da parte del Governo di come combatterla (non una finanziaria su tre ne ha parlato)
-180 miliardi di fondi neri nascosti solo in Svizzera senza alcuna revisione dello scudo fiscale premiante
-24 miliardi solo per mantenere l’elefantiaca casta politica senza un solo euro tagliato ai boiardi di Stato
-45 miliardi per gli F35 che nemmeno volano mentre ci infiliamo nell’ennesima guerra americana (Ma cosa ci andiamo a fare, in Siria?)
-17 per le inutili Province, i cui costi sono identici a prima e i cui dipendenti sono aumentati di 31.000 unità
-mazzette che generano un sovrapprezzo del 40% sui costi delle opere senza nessuna legge che lo impedisca o mandi in carcere i corrotti (attualmente in carcere per corruzione abbiano 11 persone!!)
-grandi opere inutili e perverse come la Tav in Val di Susa o il Mose, utili solo a far girare mazzette, mentre continua il dissesto del territorio e dei terremotati nessuno si cura.

Abbiamo già più di 700 miliardi, quanto 33 Finanziarie.
Poi qualcuno insiste a dire che mancano i soldi per il reddito minimo di cittadinanza.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.10.17 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il Movimento vince in Sicilia. Sarà stata scritta una pagina storica della vita dell'isola e della nazione. Dopo decenni di mala politica, affari ,corruzione, mafia e sangue versato da onesti rappresentanti dello Stato ,verrà scritta una pagina nuova: Bella,pulita, fatta di persone che perseguono solo il bene della loro terra e dei loro concittadini. La lotta è impari . In Sicilia ,purtroppo, esiste un pesante condizionamento del voto da parte della delinquena organizzata.politico-affaristico-mafiosa che ricatta in modo occulto è violento il voto dei cittadini in difficoltà. Tutti i cittadini ,che sono la maggioranza , che possono esprimere un voto libero,dovrebbero andare a votare in massa e votare il Movimento, anche per chi non può . Dando così una mano anche a quest'ultimi a liberarsi dai condizionamenti e ad renderli cittadini liberi.. FORZA SICILIANI VOTATE IL FUTURO.CAMBIATE LA STORIA:QUESTA E' L'OCCASIONE:

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.17 06:51| 
 |
Rispondi al commento

UN SICILIANO DAL PALAZZO ha detto recentemente:

"Mi dimetto dopo questo voto e non prima per rispetto delle Istituzioni."


Quindi dovremmo ACCETTARE che il puro formalismo istituzionale sia più importante di quanto una banda di traditori dell'Italia e degli Italiani perpetra
AL SUO INTERNO?

Se il partito dal quale si dimette ha messo l'Istituzione al suo servizio, l'ha usata, abusata e pertanto de-istituzionalizzata nella sua ragion d'essere, non sarebbe stato giusto rispettare l'ISTITUZIONE difendendola e prendendo posizione prima, nel merito, con richiami e quanto altro, e magari con le stesse dimissioni PRIMA del voto? Per questo credo che le sue dimissioni DOPO (dal partito, non dalla carica) siano puro calcolo politico "personale". E non percepisco neppure un grammo di dignità nella sua azione perché, dal suo scranno di seconda carica della Stato, non contempla alcun vero rispetto per il popolo italiano.

I SICILIANI DI SICILIA avranno capito che solo il M5S ha i geni nel dna per quel rispetto che al loro conterraneo del Palazzo è mancato?

FORZA M5S. Forza Cancelleri.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.10.17 02:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione che a Palermo può arrivare un BUFFONE vestito da prete dalla Campania.

Giuseppe 29.10.17 00:36| 
 |
Rispondi al commento

ricordateve dell'ora illegale, stanotte......

Er caciara 29.10.17 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Quanta bella Gente.

Giuseppe 29.10.17 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Fino a quando non vincerete io ammetto non ci credo...Per me(ammetto che mi sto ricredendo "quasi")la Campania e la Sicilia sono uguali...io sono campano,e la Campania è una terra che di Berlusconiani e Piddioti si muore!Nella mia terra la Sanità corrotta,l'edilizia corrotta,i palazzinari,i politicanti corrotti,appunto corruzione,la camorra,i dipendenti pubblici e operai degli "80" euro sono la maggioranza rispetto al resto della popolazione!io fino alle ultime elezioni alla Regione Campania ad esempio credevo che i voti li comprasse solo Forza Italia,invece mi sbagliavo,fuori ai Bar e fuori ai circoletti i consiglieri che stavano con De Luca sì sono comprati fiumi e fiumi di voti(e io parlo di una piccola zona figuriamoci in tutta la Regione)!Spero per questo con tutto il cuore che i Siciliani siano più intelligenti dei Campani!In bocca al lupo!Forza ragazzi!Forza Sicilia!

Claudiog 29.10.17 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Quando si prenderà la Sicilia
Diranno che abbiamo convinto i mafiosi a votarci, a votare M5s ...
Loro non molleranno fino alla fine ...
E nemmeno noi
Vamos

Alessio Santi 28.10.17 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spettacolo!!!

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.10.17 23:47| 
 |
Rispondi al commento

che piazza! meravigliosa. ora comincio a credere che i siciliani abbiano capito che sono loro i fautori del cambiamento. li ringrazio gia' da ora e spero che siano veramente tanti. questo sara' un aiuto anche per le altre regioni d'italia e per il voto che gli italiani dovranno dare, in primavera, responsabilmente e, mi auguro, questa volta, alle persone piu' meritevoli e che possono aiutarci tutti. ci vorra' tanto tempo. ricostruire dalle macerie non e' uno scherzo ma, con la buona volonta' di tanti cittadini ci si puo' riuscire. viva i cinque stelle che ce la stanno mettendo veramente tutta. e' un davide contro golia ma, se ce l'ha fatta lui possiamo farcela anche noi. dobbiamo crederci. voglio crederci.

rosanna scarpa 28.10.17 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Piazza meravigliosa !
Forza Sicilia, il cambiamento è possibile.
Governo a ⭐⭐⭐⭐⭐ !

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 28.10.17 23:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori