Il Blog delle Stelle
Finalmente una legge per i collaboratori di giustizia

Finalmente una legge per i collaboratori di giustizia

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 22

di MoVimento 5 Stelle

Quanto è cambiato il mondo in 25 anni? E quanto sono cambiati, in particolare, i metodi di lotta alla mafia e alla malavita organizzata? Immensamente.
Per questo, non era più possibile per il nostro Paese mantenere in vigore una legge sui testimoni di giustizia ormai risalente al lontano 1991, che nel campo della lotta alla mafia è praticamente medioevo. Ora, finalmente, alla Camera è stata approvata la nuova legge per questi cittadini coraggiosi: una legge frutto del lavoro della Commissione Antimafia, con il contributo importante del M5S e del nostro portavoce in Commissione Francesco D'Uva.

Molte le novità introdotte nella riorganizzazione normativa. Le più importanti sono: la definizione del testimone di giustizia, che è ora ancorata a parametri più stringenti; una maggiore personalizzazione e gradualità delle misure di sicurezza; la possibilità per il testimone di godere di misure di sostegno economico anche nel luogo di residenza, in presenza di riduzione della capacità di reddito, senza bisogno di complicati trasferimenti; l'introduzione di misure a salvaguardia dell'impresa del testimone, che spesso veniva protetto ma non poteva seguire la propria azienda; l'istituzione di una figura molto importante, quella del referente del testimone di giustizia, che riuscirà a non farlo mai sentire "abbandonato" dallo Stato e gli garantisca un riferimento certo nei rapporti con le istituzioni, assicurandogli anche una piena assistenza per tutte le sue necessità; infine, l'introduzione di un termine di durata massima delle misure: quando non sussiste più alcun pericolo, il testimone potrà tornare a condurre una vita normale.

L'approvazione alla Camera in prima lettura di questa legge è un evento particolarmente importante anche perché, per la prima volta, i testimoni di giustizia ottengono normative "su misura" per loro, mentre finora erano equiparati ai collaboratori di giustizia (i cosiddetti "pentiti"). I testimoni invece non sono ex criminali, tutt'altro: spesso sono cittadini che, per amore della legalità e dello Stato, hanno coraggiosamente denunciato un crimine di cui sono a conoscenza, rischiando in prima persona.

Per questo il M5S si è impegnato attivamente nella stesura di un testo che tenesse conto delle reali esigenze dei testimoni di giustizia. Siamo riusciti, anche nei lavori in commissione, ad aver approvati quasi tutti i nostri emendamenti più importanti. E siamo orgogliosi di aver votato SI in Aula: per le buone proposte a vantaggio dei cittadini il nostro voto è sempre garantito.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Mar 2017, 10:47 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: collaboratori di giustizia, legge, m5s, mafia

Commenti

 

Buon giorno vi scrivo da Cattolica o una grave problema di ingiustizia come posso contattare Beppe Grillo ???

Nataliya . Commentatore certificato 16.03.17 11:07| 
 |
Rispondi al commento

La mia gioia è così grande che non so come condividerlo con voi . Ho visto testimonianze sulla signora. ANISSA e l'ho contattato per il mio prestito e da 15 giorni e, con la grazia di Dio, ho finalmente avuto questo tipo di questa mattina. Francamente, noi siamo salvati cari popolazione, e mi consiglia di contattare se non vuoi farti volare. Questa donna è così bella e io consiegnerai di andare a casa. Il suo indirizzo è (developpement. aide@gmail.com ) e potrebbe essere proprio lui a scrivere, e ti dà sue esigenze e che trovo migliore rispetto ai requisiti della banca e del falso istituti di credito. Ho avuto il mio prestito e voi ?

adelina rosina gomez Commentatore certificato 15.03.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Francamente mi pare che tale legge introduca più problemi di quelli che vorrebbe risolvere.

La figura del testimone è già regolata dall’art. 351 del codice penale, introdurre una nuova categoria è inutile e può generare confusione. Da cosa i testimoni di giustizia si distinguono dagli altri testimoni?

Se un testimone è in pericolo di vita, lo è per sempre e non solo per alcuni anni (l'abbandono è consensuale?)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 14.03.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com

antonie amdronia Commentatore certificato 13.03.17 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Un ottimo lavoro.
Solo gente onesta poteva proporre una legge così

massimo m., Roma Commentatore certificato 13.03.17 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo avuto un governo che non gli fa piacere gestire queste cose ,e dico governo e non governi, perche in 60 anni ,niente è cambiato ,anzi peggiorata di brutto, c'è stato solo un rimescolo di personaggi.
Quello che ha detto alla camera L'onorevole è verità, che colpisce non solo a livelli di amministrazione e quindi anche dirigenti onesti che vogliono denunciare,ma colpisce anche i singoli cittadini che pur vedendo la corruzione e la disonesta, per non incorrere in situazioni più gravi di quello in cui si trovano, evitano di compromettersi ,dando la possibilità, e ancora più forza alla corruzìone , perdendo ancora di più, la libertà e onesta nel singolo, sicuramente ,serve un intervento da parte del governo per iniziare a riportare equilibrio , che spero in futuro non serva più, questa cosa succederà nel momento, in cui il singolo avrà il coraggio di riprendersi dignità nell'amministrare i propri sacrifici, ribellandosi a un sistema di oggi, sbagliato ,che ci sta portando tutti indietro, se non si riesce ad invertire a questa situazione ,sarà veramente complicato in futuro risollevare in meglio il nostro tenore di vita, per questo vale a tutti i livelli.

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 13.03.17 07:54| 
 |
Rispondi al commento

basta smistiamo in tutta europa quelli aventi diritto d'asilo e quel 99 percento di clandestini irregolari rimpatrio immediato!

se non abbiamo accordi con i loro paesi li riportiamo tutti in libia, compresi anche albanesi,marocchini,tunisini,etc.etc.

e aggiungo che per chi non lo sapesse in libia non hanno piu' navi e siamo noi e varie onlus che li prendono e li portano qua! e' assurdo!!!

max striner Commentatore certificato 12.03.17 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giulia Sarti e i suoi colleghi onorano il movimento 5 stelle, la serietà e la competenza di queste persone riescono ancora a dare speranza a chi non votava più o votava scheda bianca; dispiace che questa importante proposta di legge sia sostenuta da così pochi commenti, speriamo non sia disaffezione al blog di Grillo, ma semplice difficoltà (come accade a me) nel commentare argomenti complessi e poco conosciuti. Giulia Sarti, in conclusione del suo intervento, non dimentica di ricordare che:
"..il coraggio di queste persone dovrebbe essere da esempio anche per tanti deputati e senatori...", che invece hanno trovato il modo di strutturare meglio la propria disonestà in un parlamento troppe volte compiacente.

Emilio Condividere 12.03.17 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Giulia Sarti, sono fiera di te!
Come donna mi rappresenti più di chiunque!

Teresa, Bari 12.03.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Comlimenti!!! Ma manca ancora un provvedimento che tutela la difesa personale. Abbiamo un ennesimo caso di imputazione quale omicidio volontario a carico di persona che per difendere se, i propri cari e i propri beni ha dovuto sparare al deliquente aggressore. Dobbiamo fare come negli Stati Uniti che sono maestri di civiltà. Se un delinquente enta in casa abbiamo il diritto di sparargli! Anzi abbiamo l'obbligo di farlo senza aspettare la polizia che potrebbe non arrivare in tempo. La impunità è a solo vantaggio dei delinquenti!!!


lA GIUSTIZIA SUPER ALTES.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 12.03.17 17:50| 
 |
Rispondi al commento

cè sempre 1 governo con alfano e compagnia " bella" ...fino al 2018..non si fara nulla

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.03.17 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Buona legge, sempre che veda la fina e venga poi applicata.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.03.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento

anche il pentitismo andrebbe incentivato e regolamentato meglio sia in campo mafioso,corruzione ed evasione fiscale

claudio giuliano 12.03.17 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ma prima di parlare, informatevi.
I nostri rappresentanti: Di Maio, Dibba, Toninelli, Fico, ecc. ecc( non continuo l'elenco) hanno sempre rinunciato all'imunità parlamentare e rinunciatoba tanto, tantissimo altro ancora e poi, sapete
le basi del M5S......prima di parlare, informatevi, diversamente, fate le pecore....

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 12.03.17 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Sì, tutto bene, ma poi la mafia bisogna combatterla sul territorio e a me sembra che questa volontà sia ancora molto lontana.

Franco Mas 12.03.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il commento, non inerente all'intervento, ma sto sentendo Renzi per il discorso finale al Lingotto, e ha detto ''Di Maio, Di Battista, rinunciate alla immunità' e vediamoci in tribunale e vediamo cosa succederà' ''. Vi prego, pensiamoci.
Questo uomo è stato il nostro Presidente del Consiglio . Facciamolo e vediamo cosa succede. Grazie e avanti.

stefano g., ravenna Commentatore certificato 12.03.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori