Il Blog delle Stelle
Emergenza smog: è l'ora di agire

Emergenza smog: è l'ora di agire

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 12

di Massimo De Rosa, portavoce MoVimento 5 Stelle Camera

Ci risiamo. Siamo ancora in emergenza smog. Anzi: la parola emergenza è superata, perché l’allarme è cronico, costante e ormai quasi rituale.
Ma, mentre la pianura Padana letteralmente soffoca sotto una cappa di polveri sottili che quotidianamente intossica il respiro dei cittadini, gli strumenti proposti dal governo sono assolutamente insufficienti. E nella maggior parte delle volte le contromisure adottate si limitano alla danza della pioggia, o a qualche sporadico blocco del traffico.

La situazione è drammatica. A Milano ad esempio i livelli di PM10 hanno doppiato i limiti consentiti dalla legge, per un numero di giorni già superiore a quelli fissati dagli stessi limiti. L’Italia è il Paese dell’Unione Europea che paga all’inquinamento il tributo più altro in termini di vite umane. I decessi imputabili allo smog nel nostro Paese sono 91mila all’anno (dati Ocse). Numeri di una tragedia che il governo ha fronteggiato stanziando, nel dicembre 2015, la “bellezza” di ben 85 milioni di euro, tra mobilità sostenibile e colonnine elettriche. Non solo, lo scorso anno il ministro Galletti ha annunciato un investimento di “addirittura” 35 milioni di euro per lo sviluppo di un programma di mobilità casa-scuola e casa-lavoro. Per intenderci questo è lo stesso governo che ha regalato, condonandoli, 500 milioni ai signori del gioco d’azzardo. L’assenza di una strategia, di un impegno concreto da parte del governo nel combattere l’emergenza smog ha portato la Corte Europea ad aprire, nei confronti dell’Italia, una procedura d’infrazione.

Ormai l’abbiamo imparato. Fra gli interessi delle lobby e i bisogni dei cittadini, la precedenza di questo governo va senza dubbio ai primi. Per questo motivo il Movimento Cinque Stelle è l’unica forza politica capace di rispondere a questo tipo di emergenza. Siamo gli unici a poterlo fare perché i nostri interessi vanno al di là di quelli legati alla poltrona.

Abbiamo pronto un piano pluriennale per contrastare l’emergenza smog.
La nostra proposta parte dal presupposto dell’esistenza di una strategia nazionale per la qualità dell’aria, tale da garantire agli enti locali strumenti operativi e finanziari, attraverso i quali perseguire obiettivi di disinquinamento e vivibilità. Riteniamo necessario integrare, attraverso una cabina interministeriale, gli obiettivi sul clima e sull’inquinamento. Vogliamo promuovere lo sviluppo del verde urbano: si inserisce in questo contesto lo straordinario impegno che porterà sindaci, consiglieri, portavoce e attivisti del MoVimento 5 Stelle a piantare, il 19 novembre, ben 21.400 alberi in tutta Italia. Vogliamo attivare una mappatura delle fonti inquinanti arrivando così a nuove valutazioni di impatto ambientali, che contemplino l’effetto cumulativo delle varie emissioni. Promuoveremo investimenti per la mobilità sostenibile e per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati, fermando di conseguenza abusivismo e consumo di suolo.

Vogliamo ridurre drasticamente le emissioni di ammoniaca in atmosfera nel settore agricolo e zootecnico e sviluppare delle linee guida sull’utilizzo delle biomasse per il riscaldamento domestico. Il fine ultimo è creare benessere e lavoro attraverso l’introduzione di un nuovo modello di sviluppo capace di garantire elevati standard per la produzione industriale, riducendo contemporaneamente il proprio impatto sull’ambiente e sulla salute dei cittadini.

Per noi è fondamentale iniziare a fare qualcosa. Intervenire. Per questo presenteremo alle Regioni le nostre proposte. Non ci interessa se sarà qualcun altro a portare avanti le nostre idee. Perché l’aria che respiriamo, non la respirano solamente i politici, i portatori d’interessi o i cittadini che votano questo o quell’altro partito. L’aria che respiriamo la respiriamo tutti.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Nov 2017, 16:01 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 12


Tags: emergenza, m5s, massimo de rosa, piano, smog

Commenti

 

Siamo in pieno allarme smog, e continuiamo a vedere le automobili e le fonti di approvigionamento calorico come uniche responsabili della causa del suddetto. Vogliamo prima o poi soffermarci ad ammirare le centinaia di aerei militari che ogni giorno sorvolano i nostri cieli? Oppure la condensa è considerata anche come loro forma di combustibile? Eppure ogni aereo un pilota!
Non penso che possa essere così importante la loro presenza. O no!!!

Aris Car. 16.11.17 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Per la sua particolare morfologia in Pianura Padana dovrebbe essere limitato per legge l'utilizzo di autovetture funzionanti con motore chimico a carburanti fossili.

E' come se.....
Siamo chiusi dentro un garage, con l'auto accesa, in compagnia di un suicida/omicida che ci sta raccontando di quanto è bella la sua vettura nuova comprata a rate.
Un'automobile che non riesce a ripagare che è causa del suo mal di vivere.
Il tempo scorre e la co2 lentamente inebria i nostri polmoni e noi siamo ancora lì in silenzio con il rischio di non risvegliarci mai più.

luigi filippi 14.11.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non vedo molti commenti su temi come l'inquinamento, ormai ci si è assuefatti eppure è un problema determinante per una buona o una cattiva qualità della vita.
L'inquinamento non è soltanto quello che si percepisce, ma altri, come le onde magnetiche ad esempio, sulle quali non si è ancora stabilito a quale livello possono provocare dei danni.
La deforestazione perpetrata nei secoli provoca variazioni climatiche e riduzione una di ossigeno
elevata.
Cosa dire poi quello che si fa intenzionalmente con le scie chimiche?

mzee.carlo 14.11.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Rivolto a Stefano: purtroppo finché le lobbies del petrolio dominano il mondo, il motore all'idrogeno resterà un prototipo, ahimè! Fate i sit-in davanti ai propri municipi invece si può! Pretendere che ogni Comune imponga l'applicazione delle misure adeguate a prevenire lo sforamento della soglia delle polveri sottili e di Co2.

NUCCIO N., MONZA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.11.17 03:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma se si sorvola una città, tipo Milano, cosa si vede se non colonne di macchine,autotreni ed altro. Dal posteriore di questi mezzi.....cosa esce? Facendo la somma e sommando il tempo e non tirando aria.....cosa ci si può aspettare?

terenzio eleuteri Commentatore certificato 13.11.17 21:55| 
 |
Rispondi al commento

ma agli italiani cosa importa dell'inquinamento!
basta che guardino i potenti fare il ballo del BUNGA BUNGA felici di fottere il popolo e rassicurarsi che ciò sia perpetuo, come sia perpetuo per loro stare col culo al caldo nella merda.

Giovanni F. 13.11.17 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo agli esperti come ai politici e non: ma quando si inizierà la produzione dei motori ad idrogeno - cioè la ricomposizione dell'Idrogeno con l'Ossigeno che ricomponendosi in acqua vengono a sviluppare un'immensa energia senza inquinare ne l'aria ne l'ambiente circostante?
Per di più dalla marmitta dei motori uscirà semplicemente VAPORE ACQUEO !!! come tutti i telespettatori abbiamo potuto vedere.
Vi ricordo che non molti anni orsono, il noto conduttore Paolo Bonolis ha presentato un programma chiamato: I CERVELLONI, dove per alcune puntate si sono viste straordinarie invenzioni. In particolare del motore ad idrogeno di un pulmino, il Bonolis si è abbassato fino a respirare il vapore acqueo - e non il fumo di carburante - dimostrando la totale assenza di nocività.
Per conto mio non bisogna perdere tempo per questa RIVOLUZIONARIA RIFORMA ENERGETICA per la salute dell'intero pianeta.
Tutto ciò alla faccia dei petrolieri, che vadano al diavolo, per non dirgli altro !!!

Stefano Monacò 13.11.17 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Se la pianura padana fosse un posto salubre, l'eta media degli italiani schizzerabbe a 100 anni :-)
Con conseguente innalzamento dell'età di pensionamento :-(
Forse è stato fatto per rispettare la Bibbia; infatti, nella Genesi, è scritto che Dio ha stabilito che la max età dell'uomo sarà 120 anni :-)

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.11.17 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa, ma c'è molta demagogia e assenza di interventi veri. Io insisto: uno dei principali (se non il prioritario) è l'abbandono (volontario, agevolato o forzoso) del mezzo di trasporto privato inquinante (combustibili fossili) e il contestuale potenziamento (a partire dalle grandi città) del trasporto pubblico ecologico. Una volta lo stesso Beppe Grillo parlava dell'era dell'automobile come destinata a finire. Ma poi non è facile rinunciarvi!


Ottimo! Sottoscrivo parola per parola, e spero nel pieno successo del Movimento alle prossime elezioni perché è l'unica forza politica che si occupa di ambiente e di salute dei cittadini in termini di prevenzione.
Mi chiedo soltanto perché nella mia città, Pistoia, assediata dal traffico e, benché piccola, una delle aree più inquinate d'Europa, il Movimento abbia votato contro il Piano urbano della mobilità sostenibile proposto dal sindaco PD, poi non rieletto.
Cordialmente

Abbiamo rilevato un accesso al tuo account da un nuovo dispositivo il 23/10/2017 alle 19:22:36 UTC.

Dispositivo: Web
Posizione: Toscana, Italy (IP = 87.1.201.231)

Se non sei tu, puoi andare nelle Impostazioni - Privacy e sicurezza - Sessioni e terminare quella sessione.

Se pensi che qualcuno si sia collegato al tuo account contro il tuo volere, puoi attivare la verifica in due passaggi nelle impostazioni di Privacy e sicurezza.

Cordiali saluti,
il team di Telegram

Marta Buscioni 13.11.17 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Non è che ci voglia molto a ridurre l'incremento di smog, siamo noi italiani ad avere la testa dura. Probabilmente crediamo di aver ereditato la saggezza dai nostri antenati, chissa!

Personalmente non sò quali fattori incidano e quanto sullo smog complessivo, ma sicuramente condividere l'automobile e ridurre quelle in circolazione aiuta sicuramente.

E' semplice e gratis farlo su www.wegeos.com

Più fatti e meno chiacchiere.
Grazie.

Emilio De Dominicis 13.11.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori