Il Blog delle Stelle
È arrivata la stangata di primavera

È arrivata la stangata di primavera

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 58

di MoVimento 5 Stelle

E’ arrivata la stangata di primavera, che ne preannuncia una ancora peggiore in autunno. Con la manovra correttiva siamo agli illusionismi da bancarella, ai trucchetti contabili di quart'ordine, conditi da fake news, per mascherare quello che si prepara ad essere un altro bagno di sangue.
Leggiamo che l’anno prossimo l'Iva dovrebbe “ridursi” dal 13 all'11,5%. In realtà, proprio nel ponte del 25 aprile, il governo ha messo nero su bianco, per la prima volta, un aumento di un punto e mezzo che, unito alla stangata dell'aliquota principale che sale dal 22 al 25%, fa per il momento una mazzata dal oltre 600 euro l'anno per una famiglia media, come calcolato da Adusbef e Federconsumatori.

E’ come se l’esecutivo dicesse agli italiani: “Intanto mi prendo i soldi, anche se meno di quanto vi avevo detto. Poi, tranquilli, vi restituisco tutto in autunno”. Le alchimie contabili di Gentiloni e Padoan, dettate dall’ignobile austerity imposta dalla Commissione Ue, creano solo opacità. Ma gli italiani hanno compreso il tentativo disperato di arrampicarsi sullo specchio liscio di una politica economica ridotta a mero ragionierismo sugli zerovirgola che non affronta i problemi del Paese.

Quindi c'è il prestito forzoso che lo Stato chiede a imprese piccole e piccolissime, ma pure ai malcapitati professionisti sotto forma di split payment, combinato con la stretta sulle compensazioni. Parliamo di oltre 5 miliardi, di cui soltanto 1,5 di presunto recupero di evasione. Per il resto abbiamo quasi 4 miliardi a titolo, soltanto, di anticipo di cassa che poi lo Stato dovrà restituire, anche se con maggiori ostacoli a causa del giro di vite sulle compensazioni (tra crediti e debiti fiscali), appunto.
Per le imprese è una mazzata sul fronte della liquidità che le costringe spesso a contrarre prestiti bancari con centinaia di milioni di interessi passivi a carico. E pensare che il direttore dell’Agenzia entrate, Rossella Orlandi, aveva promesso rimborsi veloci per bilanciare split payment e reverse charge. Vedremo cosa avrà da dire la Ue sull'abuso di questa inversione contabile.
C'è inoltre, nella manovra, la stretta sui pignoramenti dei beni immobiliari di un governo ipocrita che ha abolito Equitalia solo a chiacchiere e infine l'ennesimo condono sulle liti fiscali che tra l'altro è strutturato in modo del tutto insensato, perché implica il pagamento di tutte le imposte contestate anche a chi ha già vinto in primo o secondo grado di giudizio. Siamo all’improvvisazione disperata di chi non sa da che parte tirare una coperta sempre più corta per colpa di un approccio ragionieristico e succube dei diktat dell’Europa germano-centrica.

27 Apr 2017, 15:07 | Scrivi | Commenti (58) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 58


Tags: gentiloni, iva, padoan, stangata, tasse

Commenti

 

Avete bisogno di un prestito per pagare il debito con urgenza o per uso personale? Contattare il Sig Kocak Ramazan in questa e-mail (co-operative1@hotmail.com), ho appena ricevuto una somma di prestito di 50.000 euro da questa società, ho cercato per un prestito vero e proprio per gli ultimi 5 mesi e tutto quello che ho ottenuto è stato grappolo di truffe che mi hanno fatto di fidarsi di loro e alla fine della giornata, hanno preso i miei soldi senza darmi nulla in cambio, tutta la mia speranza era perduta, mi sono confuso e frustrato, poi lo trovo molto difficile per sfamare la mia famiglia, non ho mai voluto avere niente a che fare con i prestiti on-line di nuovo, così sono andato a prendere in prestito i soldi da un amico, gli ho detto tutto quello che è successo e lui ha detto che mi può aiutare, che conosce un creditore onesto che mi può aiutare, che ha appena ricevuto un prestito dalla società Kocak Ramazan prestito, mi ha diretto su come applicare, ho fatto come mi ha detto, ho applicato, non ho mai creduto, ma ho provato e con mia grande sorpresa ho ottenuto il prestito di 50.000 euro entro 48 ore , non potevo credere, io sono felice e ricco di nuovo e sto ringraziando Dio, perché non credo creditori onesti come questo st ill esisto sulle truffe alto tasso di tutto il mondo, voglio solo per introdurre questa azienda a tutti qui, si trovano in Turchia, il loro indirizzo e-mail è (co-operative1@hotmail.com) contatto con loro ed essere felici come me , potete contattarmi sulla mia email personale per mettere in discussione se si vuole (stephanie.burrowes1@gmail.com)

raymond g., italy Commentatore certificato 04.05.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno vorrei soltanto sapere cosa deve fare un uomo per trovare un lavoro a 40 anni non ti chiama nessuno neanche per un colloquio anche se hai esperienza.la politica italiana ci ha distrutto ha rovinato intere generazioni. Si dono mangiati tutto e ora si tira chiedendo ogni anno sacrifici alle famiglie . CHE VERGOGNA

undefined 02.05.17 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Questi ci stanno vendendo l'italia

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 30.04.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo falliti, debito pubblico al 135% in salita, disoccupazione galoppante, salari da fame, giovani che vanno a morire suicidi all'estero, negroni che ci invadono per mangiare a sbafo, pestarci, violentarci e venderci droga, ormai siamo in default ed il partito dei criminali che ci ha ucciso deve essere annientato.

mario genovesi 30.04.17 08:23| 
 |
Rispondi al commento

CIAO OFFERTA DI PRESTITO GRAVE
Ho ricevuto un prestito di 30.000 € con 2% di interesse senza protocollo con l'aiuto di Madame Roman Chouinard che mio concesso anche questo prestito e due colleghi. Così se siete mai in bisogno di un prestito urgente di indirizzo di email e si otterrà il vostro prestito in breve delaie, perché se ho poi rivivere ancora una volta me è a causa sua. Ecco il suo email:chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 29.04.17 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta, concordo sulla disperazione contabile e ragioneristica del ministro dell'Economia e del capo di governo. Siamo governati da autentici illusionisti... ed al seguito funamboli della realtà. Ciao

Francesco Gargiuolo 28.04.17 19:35| 
 |
Rispondi al commento

siamo ingabbiati dai ladri e delinquenti politici bisogna andare a votare il piu presto possibele almeno questi politici li leviamo da affamare il popolo italiano

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 28.04.17 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lA RIVOLUZIONE FRANCESE ANNI OR SONO FUNZIONò.....

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 28.04.17 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che dico che democraticamente non ce li toglieremo dalle palle perché troppi nostri connazionali hanno interesse che le cose restino come sono e voteranno sempre PD berlusconi e compagnia bella. Se non passiamo alle vie di fatto tutto resterà immutato. È brutto dirlo ma è così.

Antonio s. 28.04.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Vi siete dimenticati di dire ...:

La TRUFFA che Vi farà l'Agenzia della Entrate se azzarderete a vendere la v/s. casa o un v/s. locale opp. un v/s. terreno .

Vi accuseranno di aver venduto "sotto prezzo"
a prescindere ,
e quindi Vi MULTERANNO/Sanzioneranno !!!

Lino V. Commentatore certificato 28.04.17 14:27| 
 |
Rispondi al commento

OFFERTA DI PRESTITO DA PERSONA A PERSONA AFFIDABILE
Avete bisogno di un finanziamento per avviare o espandere la vostra attività, ma non è possibile ottenere credito da una banca?
Offriamo crediti tra individuo su un massimo di 1 a 30 anni 2% anno.
Contattaci direttamente al nostro indirizzo e-mail: chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 28.04.17 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo paese potrà essere salvato solo dalle stelle ✩✩✩✩✩

Enore D. Commentatore certificato 28.04.17 10:25| 
 |
Rispondi al commento

A seguito della modifica dell’art. 1, comma 718, Finanziaria 2015, l’aumento delle aliquote IVA è
“rivisto” come segue:
• l’aliquota ridotta del 10% passerà al 11,5% dal 2018, al 12% dal 2019 e al 13% dal 2020;
• l’aliquota ordinaria del 22% passerà al 25% dal 2018, al 25,4% nel 2019, al 24,9% nel 2020 e al
25% dal 2021.

Che non basterà. Perchè la massa imponibile, con le tasse che paghaimo, sarà sempre minore. Perchè mancherà il lavoro, mancheranno i sodli per il consumo, perchè la prodizione sarà portata all'estero, e così via.

Gian A Commentatore certificato 28.04.17 09:30| 
 |
Rispondi al commento

certi termini "Split payment" "reverse charge"
andrebbero tradotti in italiano.

luciano oliveri 28.04.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

"TASSE CHE LO STATO NASCONDE AL CITTADINO"

Il rating è un giudizio che viene espresso da un soggetto esterno e indipendente, l’agenzia di rating, sulle capacità di una società di pagare o meno i propri debiti e agli impegni presi.
1-Pil dell’Italia crescerà dello 0,9% quest’anno e dell’1% nel 2018 è talmente basso che possiamo dire che non cresce! che porterebbe il Prodotto interno lordo reale oltre il 5% sotto il livello del 2007.
2-Settore bancario è “negativo” con i crediti deteriorati e la debole redditività.
3-La pressione fiscale del 68% e con ultimo "mini finanziaria" darà colpo di grazia alle imprese.
4-Il costo della gestione dell' amministrazioni pubbliche, uffici inutili, sprechi, corruzione, continua a salire...
5- L'incertezza e instabilità permanente della politica, e il fallimento di governi tecnici.
IL FALLIMENTO DEI GOVERNI TECNICI, IL DEBITO NON SCENDE, ITALIA E' DECLASSATA BBB.

CUNEO FISCALE, L’IVA AL 25%

Ridurre il cuneo fiscale e imponendo l'incremento della tassazione sui consumi più 3 punti peggiorano la drammatica situazione economica delle famiglie e l'imprese.
Inoltre ci sono le "TASSE CHE LO STATO NASCONDE AL CITTADINO" sono delle quote fisse sui libretti postali, sugli alcoolici, i tabacchi, adempimenti fiscali per le imprese annuali o trimestrali con significativi incrementi dovuti alle regolarizzazioni dei registri, le spese per l'istruzione e per le bollette energetiche oltre all'aumento delle imposte locali come Bollo auto, Tari e Ires....

IMPRENDITORI PRIGIONIERI DELLA BUROCRAZIA...

Il tempo reale per la produzione serve solo per pagare le spese, tasse e multe...
Uno dei motivi che la nostra debole economia non cresce perché è prigioniere della burocrazia, circa 500 ore lavorativi cioè 2 mesi all'anno alle prese per adempimenti vari nei uffici; Comune, ispettorato del lavoro, Agenzia delle entrate, Equitalia, Camera di Commercio, Came

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 28.04.17 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Ho preso di contattare ms. Chouinard Romaine se avete bisogno di prestito per te ancora una volta. È una signora molto seria, ho ottenuto un prestito di 45.000€ perché la mia banca ha già rifiutare il mio file ed è questa signora che ci hanno dato aiuto. Se siete in bisogno di un pronto contatti it. Ecco la sua e-mail: chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 28.04.17 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Tassazione indiretta Uber Alles! Con un prosit alla politica neoliberista e alle sue mascherate da carnevale, purtroppo perfettamente credibili per un sacco di gente.

angelo n., genova Commentatore certificato 27.04.17 22:21| 
 |
Rispondi al commento

mi riferivo ai grandi dell'europa e del mondo...chiedo scusa...non i nostri italiani che contano nulla....un altro abbraccio :-)

silvana ., genova Commentatore certificato 27.04.17 21:40| 
 |
Rispondi al commento

ho visto il film PIIGS....bisognerà preparare molto bene la strategia cari ragazzi....questi hanno il potere mondiale, sete di potere ed avidità senza limiti....ci vuole calma e preparazione accurata....sennò è il suicidio...forza raga....noi ci siamo e siamo tanti.....mi raccomando eh...calma e non scoprite totalmente le strategie....un abbraccio

silvana ., genova Commentatore certificato 27.04.17 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Per chiarimenti più precisi leggete:
http://www.informazionefiscale.it/aumento-iva-accise-benzina-dl-50-2017

nicola crosato Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 27.04.17 21:26| 
 |
Rispondi al commento

. . . SEMPRE IN GRAZIA AI VOTI DEI TRADITORI DELLA PATRIA VENDUTI PER 80 DANARI ! . . . SCOPPIANO DI FELICITA' QUANDO SI TRATTA DI PAGARE TASSE SU TASSE ! ! !

Francesco Marini 27.04.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Promettono da 4 governi di fila che "abbasseranno" le tasse, ma poi fanno l'esatto contrario.

Tutto per mantenere un sistema PARASSITARIO che sommato al neoliberismo sempre più frenato, distrugge le basi della nostra società.

Bisogna continuare a combattere per ripristinare i basilari principi che tengono unità la ns. Società.

Max P., BG Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.04.17 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso per le doppie c

Margot Perla Commentatore certificato 27.04.17 20:42| 
 |
Rispondi al commento

il popolo ritiene dannoso l'aumento delle tasse come il governo ritiene dannoso il reddito di cittadinanza.

mario di genova 27.04.17 20:41| 
 |
Rispondi al commento

POVERA ITALIA! MA COSA ABBIAMO FATTO DI MALE PER MERITARCI QUESTI (NON) GOVERNANTI INUTILI? PER FAR TACERE L'UE SI FANNO BELLI SPREMENDOCCI COME LIMONI . E LORO COSA SACRIFICANO?.....NULLA! FATECCI VOTARE PRESTO , PER AVERE UN GOVERNO 5S .NON SE NE PUÒ PIÙ

Margot Perla Commentatore certificato 27.04.17 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Le clausole di salvaguardia del bilancio 2018 prevede un aumento dell'iva di 19 miliardi di euro e per il 2019 un ulteriore aumento di 23 miliardi....
Con il che la crisi farà definitivamente sprofondare il nostro povero Paese...

Maurizio Sbrana 27.04.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

diranno che e` colpa di Grillo che aumenta l`Iva

Lukas Plazotta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.04.17 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Quando si vota?

Giovanni F. Commentatore certificato 27.04.17 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente inizia emergere la realtà sulle menzogne del governo fotocopia salva mangiatoie & Banche,ecc. e sul buonismo dell'accoglienza a pagamento che non è altro di un redditizio business per i politici ed i loro amici.La politica è un affare di famiglia e l'unico business è quello legato alla tratta umana,guerre mascherate in Missioni di Pace & Accoglienza bonista pagata circa 40€ per ogni essere vivente.Anche il loro Presidente che si sono eletti per proteggersi,dopo che li ha salvati imponendo un governo fotocopia,fa finta di fare la voce grossa per calmare il popolino credulone tramite i ripetitivi Proclami / Editti.Le divinità del terzo millennio intervengono con autorità emanando i ripetitivi allucinogeni illusori Editti/Proclami calma popolino pecorone credulone per salvare il governo fotocopia e permettere ai nuovi entrati nella mangiatoia spartitiva di maturare i vitalizi.Come da consuetudine consolidata,la governance di turno della Colonia Italia interviene a suon di milioni di Euri per salvare i baracconi spartitivi (Alitalia)dove sono sistemati i figli di papà pagati a peso d'oro.La figlia della Madonna piangente ha 39 anni si gode già la pensione e non importa che oltre metà popolo italiano crepa nella disperazione.Come ai tempi di Hitler,devono crepare oltre dieci italiani per far posto a un essere della nuova razza globalizzata,pianificata tramite le guerre mascherate in Missioni di Pace.

Agostino Nigretti, Burolo Commentatore certificato 27.04.17 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Queste notizie sugli aumenti IVA confermano che siamo realmente ad un passo dalla situazione della Grecia.

A questo punto ci vuole fermezza e decisione sul contestare l'attuale sistema monetario basato sul debito contratto con la BCE (banca privata in mano alle banche che dovrebbe controllare).
PERCHE' UNO STATO CONCEDE LA SUA SOVRANITA' MONETARIA ALLE BANCHE?
Qualcuno dei 5 stelle ha il coraggio di cominciare a chiederlo in tv e sui giornali?
O Draghi e la sua cricca fanno davvero troppa paura?

Lo vogliamo denunciare questo scempio che si traduce in povertà crescente e tasse sempre più vessatorie oppure vogliamo fare la fine di Tsipras?

Consiglio a tutti un film doc che esce proprio oggi:
"PIIGS" che denuncia la totale antidemocraticità e pericolosità della BCE e dello strapotere di banche e multinazionali nel sistema europeo.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.04.17 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Merde infinite, almeno quanto questi beoti siano degli incapaci. Elezioni!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.17 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Il 'ce lo chiede l'europa' riesce sempre a stornare il bersaglio con le solite esche per i soliti fessi

http://archivio.senzasoste.it/images/stories/costi_della_politica.jpg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.04.17 18:34| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Faccio richiesta insolita agli eletti M5S richiesta che spero anche altri "avalleranno".
Siccome è chiaro e "lampante" che non vi è la minima intenzione, da parte della maggioranza di governo, di andare a nuove elezioni prima della "naturale" scadenza della legislatura, cosa evidente specie dopo aver visto quello che successo successivamente alla richiesta fatta da PdR a parlamento di darsi una mossa sulla legge elettorale con successiva risposta di calendarizzazione della discussione da qui ad un mese, più perchè in 620 (circa) di loro puntano a garantirsi il vitalizio più che per "difendere" gli iteressi degli italiani, suggerirei a M5S quanto segue
Portate in discussione una piccola variazione ai parametri necessari per ottenimento vitalizio da parte dei parlamentari, anticipatela in modo tale che sicuramente verrà approvata a maggioranza, anticipatela a 4 anni (eliminando i 6 mesi ed 1 giorno).
Inutile continuare con questa AGONIA, inutile attendere sino a metà settembre per poi vedere magari approvata una legge elettorale che poi permetterà di andare a nuove elezioni praticamente ad aprile 2018 (quindi a scadenza della legislatura).
Anticipando di 6 mesi il tutto forse ci sarebbe la possibilità di avere le elezioni ad ottobre di questo anno, poi li ci pensiamo noi cittadini a prendere a calci nel deretano quei 500 (e rotti, tolti voi M5S) parlamentari che hanno tenuto in ostaggio un intero Paese solo ed esclusivamente per i loro interessi personali.
Dateci questa possibilità perchè sinceramente.. quella banda di inetti che forma ora il parlamento . la ha scelta solo il 20 % degli elettori italiani.
Su dai permettiamo a questa banda di POVERACCI di assicurarsi questi 1.000 euro al mese dai 65 anni in su, via il dente.. via il dolore.
Sempre meglio buttare nel @esso 1.000 euro a parlamentare (che dovranno raggiungerli i 65 anni )che tenerseli comunque ancora per 1 anno e che alla fine otterranno ugualmente il vitalizio. Risparmiamoli questi 10.000.000 euro.

luigi 27.04.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ho capito bene??? Aumentano ancora l'iva??? Al 25%???? Vogliono ammazzare le imprese CHE HANNO LA SEDE IN ITALIA, i LAVORATORI ITALIANI ed il CONSUMO INTERNO???? Non sono un economista ma è molto probabile che l'aumento dell'iva porti ad una significativa diminuzione de consumi, un calo di lavoro per le imprese e di conseguenza alla perdita di molti posti di lavoro. MA PERCHE' CI IMPONGONO TUTTO CIO'????

Guido Pinelli, Canneto Sull'Oglio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani saranno felicissimi non vedono l'ora di andare a votare per il PD "partito delle poltrone" e FI "farsa italia"
Purtroppo c'e' ancora un 30% di italiani che continuano a votarli
alfredo denzio

alfredo denzio 27.04.17 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna che una forza di governo come il M5S indirizzi i cittadini come fare legalmente a pagare meno tasse! O comunque come risparmiare sulle spese slegandosi da vincoli contrattuali tipo energia ,trasporti ,beni materiali,di cui l'uso e consumo viene tassato.

Carmelo Nicolosi 27.04.17 17:35| 
 |
Rispondi al commento

se i rapporti di divario tra parlamentari ed impiegati fossero rimasti a quelli fine anni '90 un lavoratore oggi come oggi dovrebbe ricevere uno stipendio di 2.140,00 euro mensili ripeto UN OPERAIO (che oggi come oggi invece guadagna 1.200 euro, se è considerato operaio specializzato con almeno 10 anni di professionalità e tutti gli scatti di anzianità).

luigi 27.04.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Voglia di stringerli il collo e poi, vino bianco in testa e secchi schiaffoni

il pignoramento è solo per noi

che stangata vera, maledetta primavera.

Che resta di un sogno esotico se

al risveglio è diventato un Poletti

se le mani vuote sono per me

non so più che fare

come se fosse un orrore

se per errore

chiudo gli occhi e mi fa senso se....

Se per incazzarmi ancora

alzerai, sta maledetta iva dopo primavera

che stangata è se per incazzarmi basta un'ora

che fretta c'era, alzare l'iva dopo primavera

che fretta c'era, se fa male solo a me.

Che resta dentro di me

di schifezze che ti piglian per culo.

Di Movimento 5 stelle uno solo ce n'è

che mi può dare la speranza di un onore

se per favore sciogliete le camere e dopo il voto: tiè !

Aldo B. 27.04.17 17:10| 
 |
Rispondi al commento

vogliamo andare a veder quali e quanti sacrifici (!?!?!?!?!?) dal lontano 1946 ad oggi hanno fatto i parlamentari italiani?????

Suggerirei di recarsi nel link sottostante dove si può visualizzare un bella tabella. Notare prego il periodo della entrata in vigore dell'euro e di come i parlamentari abbiano trovato il modo di "pararsi il loro deretano" sapendo di ciò che sarebbe successo.Da ricordare poi che tale tabella mette in rapporto gli stipendi dei parlamentari con quelli degli impiegati settore privato (quindi nemmeno dei semplici operai dove il divario secondo me sarebbe uno schiaffo morale per gli operai stessi).

http://espresso.repubblica.it/plus/articoli/2014/05/21/news/cosi-i-parlamentari-sono-diventati-milionari-1.166241

Notare come il rapporto sia passato da un poco meno di 3 volte lo stipendio di un impiegato (1946) divario raddoppiato verso la fine degli anni '90 e successivamente quadruplicato/quintuplicato (rispetto a quello del 1946) al passaggio alla moneta unica.
Qualcuno, secondo me, dovrebbe chiedere conto di questi dati, magari con una bella interrogazione parlamentare chiedendo come mai, oggi come oggi, il rapporto tra stipendi parlamentari ed impiegati non sia lo stesso di 20 anni fa (mantenendo il rapporto oggi un parlamentare dovrebbe avere uno stipendio di nemmeno 10 mila euro).
Come mai si beccano 15-17 mila euro (ben dai 5 ai 7 mila euro in più)??????

luigi 27.04.17 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Nella prima parte dell'articolo non è molto chiaro il passaggio dell'Iva dal 22% al 25%. Va bene che non siamo tutt ragiunat ma sarebbe opportuno un pizzico on più di chiarezza. Grazie

Sandro Liberini 27.04.17 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Le bugie hanno le gambe corte

Luca G. Commentatore certificato 27.04.17 16:50| 
 |
Rispondi al commento

NOOOO BASTAAA BASTAAAAAAAAAAAAA NON NE POSSIAMO PIU'

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 27.04.17 16:32| 
 |
Rispondi al commento

ieri alla radio .. una di quelle poche non assorbite nel Gruppo Berlusca (perchè non so se anche voi ascoltate radio ma ormai si fa fatica a trovarne una che non ti narri a voce quello che già non vuoi vedere in tv o di cui parla la Smemoranda di Berlusca = Corriere della Sera)stavano parlando del piano Trump di abbattimento tasse per imprese come già fatto / proposto da Irlanda, Inghilterra e così via..
quando ha detto la ns tassazione alle imprese che è arrivata a 6 4 , qualcosa % RAGAZZI SESSANTAQUATTRO % no dico 64%
mi è andato di traverso tutto e tra un po inchiodo ...mi è venuta la risata isterica...

e poi qualcuno ha davvero ancora il coraggio di chiedere alle imprese italiane - quelle oneste quelle vere - di stare in italia, ma per cosa per versare 2/3 di tutto a loro..
Davvero voi lo fareste? versereste 2/3 del Vs stipendio allo stato? pur avendo lavorato per i 3/3, perchè questo fanno le imprese,
Non è che le imprese sono un'entità astratta con alberi che producono soldi ogni mattina come pensano nel governo e secondo me molti dipendenti...
Le imprese non possono vivere, produrre, mantenere i lavoratori, i costi e magari ma forse solo magari degli utili da reinvestire quando 2/3 del loro guadagno lo buttano nel water e tirano la catena.. perchè lo sappiamo tutti che una volta usciti i soldi delle tasse non li rivedi più, di certo non nei servizi. nè nei sussidi.


Dani Cap 27.04.17 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Per cortesia si può usare ancora qualche parola in italiano?

Marco Andrea Antonio Guerrieri 27.04.17 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare evidente che più aumentano le tasse più aumenta la disoccupazione, il debito pubblico, la spesa pubblica, la fuga di aziende all'estero, diminuisce il Pil.
Questo fenomeno è visibilissimo dal 1992, governo tecnico Amato Ciampi. Solo un idiota continuerebbe con una strategia sbagliata sperando che prima o poi funzioni. I cittadini vengono considerati dei bancomat per lo Stato per coprire sprechi, lussi, errori, mantenuti, parassiti, clandestini, ecc.
Credo che il M5S debba annunciare fin da adesso che porrà un limite alla pressione fiscale e contributiva per piccole e medie imprese e redditi sotto ai 100.00 euro, un limite al 33% del reddito complessivo. Questo darà certezza agli investimenti anche esteri, dovrà coprire qualunque diavoleria o trucco semantico possa inventari un ministero, un ente locale, quindi contributi, imposte dirette, indirette, successioni, tasse locali, dazi, accise, bolli auto, multe stradali, accertamenti, studi di settore, pedaggi autostradali, tasse e libri scolastici, ecc. I cittadini pagheranno il giusto e ripartiranno i consumi. Diminuiti i soldi finalmente cesseranno gli sprechi e e le ruberie e molti politici di professione, non avendo più nulla da "alleggerire" cambieranno finalmente mestiere o se ne dovranno trovare uno....

Alessandro G. Commentatore certificato 27.04.17 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Elezioni subito, i ladri vanno buttati in galera, le chiavi in mare!

beppe z., Capoterra Commentatore certificato 27.04.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Elezioni subito, i lari vanno buttati in galera, le chiavi in mare!

beppe z., Capoterra Commentatore certificato 27.04.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Loro che fanno i ministri continuano a tassarci e noi cittadini continuiamo a pagare come degli stupidi le tasse che non ci servono e che peggiorano sempre di più la nostra esistenza...ma allora perchè paghiamo è stupido pagare per nulla..non pahiamo più nulla mandiamoli tutti a quel paese!
QUESTO è QUEL CHE BISOGNA FARE!

mario campesato 27.04.17 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Per colpa dei politici che ci governano e che hanno governato in passato l'Italia è il paese più tassato al mondo, con i nostri soldi paghiamo gli stipendi e le pensioni d'oro di politici e ex politici, VERGOGNOSO, E ANCORA CE GENTE CHE HA IL CORAGGIO DI VOTARLI?

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 27.04.17 16:16| 
 |
Rispondi al commento

ECONOMIA REALE NON CRESCE PIÙ E ASCENSORE SOCIALE E' FERMO AI PIANI BASSI...

Il rating è un giudizio che viene espresso da un soggetto esterno e indipendente, l’agenzia di rating, sulle capacità di una società di pagare o meno i propri debiti e agli impegni presi.
1-Pil dell’Italia crescerà dello 0,9% quest’anno e dell’1% nel 2018 è talmente basso che possiamo dire che non cresce! che porterebbe il Prodotto interno lordo reale oltre il 5% sotto il livello del 2007.
2-Settore bancario è “negativo” con i crediti deteriorati e la debole redditività.
3-La pressione fiscale del 68% e con ultimo "mini finanziaria" darà colpo di grazia alle imprese.
4-Il costo della gestione dell' amministrazioni pubbliche, uffici inutili, sprechi, corruzione, continua a salire...
5- L'incertezza e instabilità permanente della politica, e il fallimento di governi tecnici.
IL FALLIMENTO DEI GOVERNI TECNICI, IL DEBITO NON SCENDE, ITALIA E' DECLASSATA BBB.

CUNEO FISCALE, L’IVA AL 25% E TASSE NASCOSTE

Ridurre il cuneo fiscale e imponendo l'incremento della tassazione sui consumi più 3 punti peggiorano la drammatica situazione economica delle famiglie e l'imprese.
Inoltre ci sono le "TASSE CHE LO STATO NASCONDE AL CITTADINO" sono delle quote fisse sui libretti postali, sugli alcoolici, i tabacchi, adempimenti fiscali per le imprese annuali o trimestrali con significativi incrementi dovuti alle regolarizzazioni dei registri, le spese per l'istruzione e per le bollette energetiche oltre all'aumento delle imposte locali come Bollo auto, Tari e Ires....

IMPRENDITORI PRIGIONIERI DELLA BUROCRAZIA...

Il tempo reale per la produzione serve solo per pagare le spese, tasse e multe...
Uno dei motivi che la nostra debole economia non cresce perché è prigioniere della burocrazia, circa 500 ore lavorativi cioè 2 mesi all'anno alle prese per adempimenti vari nei uffici; Comune, ispettorato del lavoro, Agenzia delle entrate, Equitalia, Camera di Commercio, Camera del lavoro, l'INAIL, l'INPS, INAS,INPAP

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 27.04.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

La verità' e' che il governo non sa più' cosa inventarsi per tappare i buchi ereditati da quello precedente. È' costretto a sfidare anche il ridicolo. Ma gli italiani hanno poco da ridere, specie pensando a ciò' che li attende in autunno. Il voto anticipato a settembre sarebbe una liberazione per Gentiloni e l'ennesimo gioco di prestigio o meglio turbata di Renzi. Peccato (per lui) che non gli riescano mai, i cittadini spettatori hanno capito da tempo dov'e' il trucco.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.04.17 15:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori