Il Blog delle Stelle
Presentazione del #ProgrammaEnergia del MoVimento 5 Stelle

Presentazione del #ProgrammaEnergia del MoVimento 5 Stelle

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 133

di MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica al mondo a far votare il programma che presenterà alle elezioni online ai propri iscritti. Accompagnati da esperti del settore i nostri iscritti si informano e possono decidere in maniera consapevole. Il primo programma che abbiamo terminato è il Programma Energia, che oggi presentiamo ufficialmente con una conferenza stampa.

Proponiamo una rivoluzione copernicana, necessaria e indispensabile: vogliamo rendere l’Italia un Paese che utilizzi energia rinnovabile al 100%.

Si parte dal risparmio e dall’efficienza energetica per arrivare a dare l’addio al carbone, petrolio e gas entro il 2050, coinvolgendo industria, agricoltura, trasporti e scelte individuali. In un Paese dove si continua a puntare sui gasdotti in un contesto di calo dei consumi invece che investire su rinnovabili, un’altra politica energetica non solo è possibile ma non è più rinviabile.

Il programma che leggete è stato scritto dai cittadini ed è il frutto di sette distinte votazioni sul blog: gli iscritti si sono espressi sugli obiettivi, sulle priorità e sulle politiche da adottare.

1. I cittadini hanno innanzitutto detto sì a sviluppare politiche che scoraggino l’uso di benzina e petrolio a favore della mobilità elettrica;

2. Vogliono prediligere gli impianti di stoccaggio di energia domestici rispetto ai grandi impianti di pompaggio.

3. Non vogliono più importazione di energia nucleare. E che questo flusso venga interrotto nell’arco di una legislatura;

4. Vogliono che si spostino gli incentivi statali dalle fossili alle rinnovabili;

5. Hanno detto sì a far tornare pubblici Terna o comunque l’azienda che ha la concessione per la trasmissione dell’energia elettrica;

6. Chiedono che i terreni marginali, abbandonati, ex industriali siano utilizzati per impianti destinati alla produzione di energia rinnovabile;

7. La rete di distribuzione dell’energia deve essere partecipata dai cittadini e non privata.

Questo vogliono i cittadini. Questo sarà contenuto nel programma di governo del M5S nel settore energia. È possibile! La Norvegia ha annunciato che entro il 2030 vuole arrivare a un’economia a neutralità di emissioni. E loro il petrolio lo estraggono e lo vendono. L’Italia, il Paese del sole, può e deve puntare sulle rinnovabili. E il MoVimento 5 Stelle ha un programma pronto per attuare questa rivoluzione.

L'intervento di Beppe Grillo durante la diretta



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Apr 2017, 16:00 | Scrivi | Commenti (133) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 133


Tags: energia, fossili, gasolio, m5s, programma, rinnovabili

Commenti

 

Voi siete PAZZI. Non c'è altro modo per definirvi.
Volete la distruzione dell'Italia né più né meno dei PDioti e dei loro invasori musulmani.

-io- casa mia Commentatore certificato 25.05.17 08:55| 
 |
Rispondi al commento

In Sardegna, facendo un mix di energie rinnovabili pulite, con il solare termodinamico, con il fotovoltaico, con l'eolico e l'idroelettrico si potrebbe arrivare al 100% rinnovabili gia dal 2030. http://www.greenstyle.it/rinnovabili-ren21-100-percento-entro-il-2050-e-possibile-221278.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter%3A+Greenstyle&utm_content=07-04-2017+rinnovabili-ren21-100-entro-il-2050-possibile

Luciano Virdis 10.04.17 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
È il tuo giorno fortunato
Per i vostri progetti di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e fondo di investimento in diversi settori del commercio internazionale e costruzione e un altro acquisto e acquisto auto noleggio casa e pronti per la salute e l'educazione dei vostri figli la soluzione è signora Josina gomez contatto il nostro servizio di prestitobancario2017@gmail.com ti offre impareggiabili prestiti qualsiasi concorrenza con le procedure di uguale è il cambio non non perdere

rotine antonio (guissipi), antoni Commentatore certificato 06.04.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento


Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com

rotine antonio (guissipi), antoni Commentatore certificato 06.04.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Programma molto interessante, senza contare che c'è una tecnologia tutta italiana che ci è costata anni di ricerca, quando Rubbia era presidente di ENEA e di Crs4, e milioni di investimenti pubblici e privati, si chiama Solare Termodinamico a sali fusi.

https://www.dropbox.com/s/fq11ydxz2sed2hv/01%20ENEA%20Solare%20termodinamico.mov?dl=0

http://www.qualenergia.it/articoli/20160915-ecco-perche-energie-rinnovabili-costano-meno-fossili-adesso

Luciano Virdis 05.04.17 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor DelBARIO Alexio è un grande uomo che ha ottenuto Risparmia durante il mio periodo più buio. È un creditore particolare affidabile. Queste transazioni sono approvati da un avvocato e garantire da una banca. Grazie, signor sembrava.
Suo indirizzo email:
E_mail: delbarioalexio@gmail.com

Axel 1 Commentatore certificato 05.04.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento

L'importanza del programma energia del M5S non può essere compresa se non si fa un breve excursus storico degli ultimi decenni, in particolare gli ultimi due, in cui una classe dirigente di emeriti "competenti" ha indecentemente trascurato la questione della dipendenza energetica dal Petrolio (e di conseguenza di tutto il sistema economico finanziario cosidetto del Petroldollaro), per cui oggi l'Italia si trova a differenza degli altri paesi europei, guarda caso proprio quelli più ricchi e benestanti, a dipendere energeticamente per quasi la totalità (88%) da paesi stranieri, in primis i paesi arabi dell'OPEC... Aggiungiamo per completezza anche la dipendenza dal Metano centroasiatico, associato per lo più al sistema "gasrublo"... Insomma la macchina economica neoliberista italiana funziona essenzialmente secondo un processo di compravendita e interscambio con l'Estero... In sostanza esportiamo prodotti industriali finiti per comprare energia... Se questa mancasse, si fermerebbe tutto il ciclo economico italiano, con conseguenze gravissime... Ma problemi, come possiamo constatare dai fatti quotidiani, ve ne sono anche se il prezzo del petrolio viene fatto alzare per scopi speculativi, oppure se il nostro export viene compromesso dalla concorrenza dei paesi emergenti o da leggi proibizioniste o che vincolano l'interscambio commerciale con il nostro paese (come spesso capita nell'Eurozona o in ambito UE)... Detto questo va da sé che più autonomi diventeremo energeticamente più saremo svincolati dalla necessità di acquistare energia e quindi di dover competere con una concorrenza sempre più forte dei paesi in via di sviluppo (da cui molto probabilmente finiremo per venir schiacciati)... minor indipendenza energetica = minore necessità di vendere o svendere il nostro lavoro produttivo, quindi maggiore benessere, maggiore ricchezza etc.

Emma Click 05.04.17 16:23| 
 |
Rispondi al commento

non dimentichiamo come proposta: calci in culo ai concessionari delle autostrade tipo beneton ecc.
deve essere tutto dello stato.
e a capo uno che non deve prendere più di 50mila euro. (no ai soliti boiardi di satato=partito)

glago 05.04.17 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Concordo sulle energie alternative anzi rilancio proponendo di creare almeno 120 Biodistretti energetici corrispondenti, territorioorialmente, alle ex Province. La produzione dell'energia, il trasporto e la distribuzione deve essere di proprietàietà dei cittadini utenti. Pertantoo, per ogni Biodistretto si crea una Società Patrimoniale Pubblica il cui bilancio deve essere sottoposto a voto consultivo dei cittadini utenti. La Società Patrimoniale Pubblica potrebbe essere già adottata dai Nostri Sindaci per tutti i servizi comunali.
Forza MAESTRO Beppe che possiamo farcela a conquistare la maggioranza in parlamento.
Zadig

francesco palmizio 05.04.17 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao signore/signora,
Cercavo il prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo che fosse finita per me.
Ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mr. DelBARIO Alexio. Ecco come ho contattato mio
Mutuante per pagare i miei debiti e il mio progetto. E Mr. DelBARIO mi ha dato un prestito di 60,000 euro sul mio conto, che posso assicurarvi che tutti questi generalmente suono carta egli mi guida per pagare il mio debito. Contatto il e saprai la verita '
Se avete bisogno di finanziamenti; prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto che si vuole realizzare, questo Signore vi aiuterà a raggiungere la fine del progetto e vi sosterrà perché io sono la prova vivente.
La sua e-mail è: delbarioalexio@gmail.com

Per la verifica sono anche su facebook.

Ema love Commentatore certificato 05.04.17 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Soluzione per la vostra esigenze o il vostro prestito
Nell'attuale situazione economica del nostro paese.
Oggi anche coloro che sono già imprenditori, la situazione è difficile.
Poi, a pensarci, abbiamo deciso di aiutare tutte le persone con progetti in cui sarebbe un prestito per svolgere le loro attività.
Ma il nostro tasso di interesse è del 2%, perché essendo una coalizione che non vogliamo violare la legge sull'usura.
Ricordatevi di contattarci via e-mail questo:
loanprivate.invest@gmail.com

Roberto 05.04.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE CHE DOVREBBE LIBERALIZZARE MA FAVORISCE LE LOBBY. DAGLI SCONTI FASULLI SULL’RC AUTO AI FARMACI

pietruccio mannino Commentatore certificato 05.04.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

La mazzata del ddl concorrenza: bollette più care
24 milioni di consumatori di energia senza tutele

pietruccio mannino Commentatore certificato 05.04.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Volando alto non si vede più la gente.
State diventando come gli altri con la smania di piacere ad ogni costo vi state vendendo l'anima.

pietruccio mannino Commentatore certificato 05.04.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Oltre i massimi sistemi perchè non si parla di ciò che sta facendo il senato in questi giorni col ddl concorrenza che farà schizzare alle stelle le bollette?

pietruccio mannino Commentatore certificato 05.04.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso.
Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da
E-mail: delbarioalexio@gmail.com

Pierre jack Commentatore certificato 05.04.17 10:03| 
 |
Rispondi al commento

ottimo programma! finalmente siamo in buone mani!!! avanti tutta ragazzi, facciamo vedere a tutti chi siamo! ;) Andiamo a comandare...

Video Porno Italiani 04.04.17 20:03| 
 |
Rispondi al commento

sul punto 6 non sono d'accordo

terreni ex industriali meglio se (almeno loro) lasciati a nostra sofferente MADRE natura

puntare tutto su fotovoltaico e geotermico non inquinante (ciclo ermetico: tubo in polietilene da 1" infilato nel terreno come altrimenti viene normalmente fatto in allestimento di 'pozzi' artesiani (va giù che è una meraviglia (anche fino a 200 mt), non interferisce in alcun modo con falde acquifere; scambia soltanto calore; è un "uovo di colombo" banalissimo eppure efficientissimo (in svezia molto utilizzato, in italia colpevolmente 'trascurato' (?)))

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 04.04.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento

GLI ESEMPI CI SONO!

DIVERSI PAESI NEL MONDO PRODUCONO ENERGIA A IMPATTO ZERO, ATTRAVERSO MOLTEPLICI SISTEMI E METODOLOGIE!
SI VA' DAL RECUPERO DEI RIFIUTI DOMESTICI PER PRODURRE ENERGIA, ALLE ABITAZIONI IN GRADO DI AUTO SOSTENERSI ENERGETICAMENTE, AL SOLARE, ALL' IDRICO E ALL' EOLICO!
BASTEREBBE TRARNE ISPIRAZIONE; OVVIAMENTE BISOGNEREBBE SUPERARE E CONTRASTARE GLI ENORMI INTERESSI POLITICO-ECONOMICI CHE GRAVITANO INTORNO ALLE AZIENDE PETROLIFERE!
CIRCA DIECI ANNI FA', GRILLO SPIEGAVA COME, QUARANT'ANNI PRIMA, UN INGEGNERE DELLA FIAT DI TORINO SOSTENESSE CHE LA CONCEZIONE DEL MOTORE A SCOPPIO FOSSE VECCHIA DI TRENT' ANNI (QUINDI ANDIAMO A 70 ANNI FA'!); C'ERANO, GIA' ALLORA, PRONTI IL PROGETTO E LA REALIZZAZIONE MATERIALE DI UN AUTO ALIMENTATA AD IDROGENO; OVVIAMENTE, TALE SOLUZIONE NON SI E' MAI VOLUTA PERSEGUIRE!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 04.04.17 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 50.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

rotine antonio (guissipi), antoni Commentatore certificato 04.04.17 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il programma in generale, salvo alcuni aspetti critici. Da ignorante, quale sono in materia energetica, Per dare impulso all’energia solare, intesa come pannelli, non sarebbe sufficiente imporre per legge, che tutte le nuove costruzioni o ristrutturazioni, civili e non, debbano installare, nelle coperture, pannelli solari? In caso contrario non saranno concessi i necessari permessi di costruzione o ristrutturazione. Ovviamente, da questa normativa, dovranno essere esclusi monumenti, centri storici e costruzioni, le cui caratteristiche architettoniche, siano di particolare pregio e/o interesse artistico. Magari, una normativa del genere, potrebbe dare impulso alla creazione di aziende produttrici con relativi posti di lavoro, dato che oggi la quasi totalità di questi prodotti proviene, o come semilavorato o come prodotto finito, dalla Cina. La legge dovrebbe essere accompagnata da forme di finanziamento agevolato e dalla totale detrazioni fiscale in un numero X di anni. Stessa cosa per quanto riguarda le auto elettriche. La proposta di aumentare le accise sui carburanti, mi sembra una follia asociale, in mancanza di alternative a basso costo, andrebbe a colpire le fasce economicamente più deboli. Punire chi è costretto, anche per lavoro, ad usale l’auto, ma che non ha i mezzi per acquistare un’auto elettrica è una soluzione elitaria e antidemocratica. Un conto e quello che si vuole fare, altra cosa e come, quando e in quali tempi potrà essere fatto. Le cose fanno fatte con equilibrio e tenendo conto delle ricadute sociali.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 04.04.17 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
per incrementare il vostro business all'estero è stato aperto un business e che non hai modo la soluzione viene da te. Si può fare un prestito da Lady JOSINA GOMEZ da 60.000 euro ha 600,000 euro con un tasso del 2% E-mail: prestitobancario2017@gmail.com
-costruzione di casa
-Azienda aperta
-Aprire un'azienda internazionale

rotine antonio (guissipi), antoni Commentatore certificato 04.04.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

comunque la domanda capitale rimane una sola: il progresso non si identifica in un consumo di più energia, di qualunque tipo essa sia. È ora di fermarci e riflettere su dove vogliamo andare!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.04.17 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cosa state delirando !!

I rappresentanti del M5st. e tutti quelli che gli danno ragione sull'aumento delle accise sulla benzina , evidentemente , vivono su Marte o sono impazziti !!!

Già oggi le accise sulla benzina superano il 70% del prezzo alla pompa !!!
In più sulle accise viene calcolata l'IVA !!!
(perché l’IVA si paga anche sulle accise, con un caro esempio di doppia tassazione inaccettabile)

Inoltre dal 1999 è data la possibilità alle Regioni di inserire delle accise regionali specifiche.
L'INCIDENZA FISCALE sulla Benzina è già la più alta d'Europa ( e forse del Mondo ) !!!

Vi rendete conto di quello che state ( stiamo)
dicendo oppure parlate senza riflettere con il cervello ???


Lino Viotti Commentatore certificato 04.04.17 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando il "buonsenso" prevale sulla vita di uno stato i cittadini non commentano:il silenzio diventa assenso!
Ogni programma se impostato sul buon senso,come il presente piano energetico,non ha bisogno di commenti lo si approva implicitamente e sopratutto se va contro le lobby,ben venga.
Comunque ci saranno sempre i criticoni a cui non va bene nulla..neppure il buon senso.
Ciao cariiii...al prossimo programma!
Vai Movimento...sempre alto!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.04.17 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Le rinnovabili sono il futuro sia per l'ambiente che per la sopravvivenza su questo pianeta del genere umano e siamo d'accordo, però manca qualcosa di importante nel piano energetico del nostro M5S, vale a dire nelle more temporali affinchè il piano si realizzi quali sono le iniziative di programma per abbattere le emissioni nocive continuando ad utilizzare il petrolio? Questo non l'ho capito!

Pasquale Ruggiero, Rapolla Commentatore certificato 04.04.17 09:40| 
 |
Rispondi al commento

questo non è solo un piano energetico, è anche un piano economico; immaginate le migliaia di assunzioni spalmate in cinque anni, nella costruzione, nella bonifica, nel riciclaggio, nell' ammodernamento, nei servizi e nella ricerca. Poi si sposa benissimo con il reddito di cittadinanza che nel corso di pochi anni (considerato che per svariati motivi è oggi una misura necessaria non solo per le persone meno abbiente ma anche per tutte quelle piccole e medie imprese che sono legate al territorio e che con un gettito fiscale di questo genere le farebbe rifiorire)calerebbe il numero degli "aventi diritto" del 30/40% grazie al piano energetico/economico (senza parlare di tutti i vantaggi dell' energia solare sia economici che ambientali) cioè! Voi del movimento non è che siete avanti, ma di piu', siete proprio oltre !

Andrea De Iaco (salanitru), Sannicola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.04.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe trarre energia elettrica dalle scie chimiche.. basta collegarci
la spina....Informatevi!!!

scisciscielettriche 04.04.17 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo su ogni punto e ringrazio tutto il movimento perche' il loro riferimento siamo sempre noi cittadini ed il bene comune.
avanti tutta!
bravissimi!

rosanna scarpa 04.04.17 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Accoglienza, solidarietà, aiuto ai bisognosi, cooperazione, però quando qualcuno viene a pisciare nel mio giardino, diventiamo i più accaniti dei conservatori.
La mia è anche una provocazione, ma se oggi il Governo spostasse le risorse che paghiamo per le pensioni di reversibilità, destinandoli all'accoglienza ai minori migranti non accompagnati, sicuramente le persone direttamente interessate (e le loro famiglie), chiederebbero conto a quelle forze politiche che hanno portato avanti quel masochistico Decreto Legge.
Sapendo che questo mai potrà accadere (così salvaguardiamo la serenità di qualcuno), è comunque indispensabile mettere mani ad un tale Istituto, che il mio amato Duce volle nel 1939, per garantire le condizioni economiche delle donne sposate, che all'epoca solo in minima parte lavoravano.
Oltre al fatto che le condizioni della donna oggi sono di fatto mutate, e considerando che tutti oggi sono in grado di poter lavorare, quello che una volta era un riconoscimento dovuto, oggi è bene che parzialmente venga rivisto.
Se poi pensiamo che le pensioni di reversibilità, sono anche quelle riconosciute ai beneficiari di esosi vitalizi, o a chi, da ISEE ha già dei redditi personali elevati, davanti ad una precaria prospettiva attuale, o a quella ancor più drammatica dei futuri pensionati, sarebbe ipocrita trincerarsi nello status quo.

gianfranco chiarello 04.04.17 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Macaluso
266.726 votanti ai congressi dei circoli del Pd, su un totale di 449.852 iscritti. L’affluenza al voto si è fermata a quota 59,29. E’ da tempo che nel Pd non c’è militanza né partecipazione vera. Non è che puoi chiamare la gente a votare quando non la hai mai chiamata per discutere e confrontarsi. I circoli non hanno alcuna vita politica reale, non si può pretendere che si rianimino d’incanto in occasione delle primarie. Quello che è cambiato in questi ultimi anni è la trasformazione del partito in un comitato permanente a sostegno del leader. Il Pd non è neanche più un partito: è un aggregato politico-elettorale. E i dati sull’astensione stanno lì a dimostrarlo. Un’astensione così alta fotografa esattamente lo stato di pessima salute del Pd. Quando il 41 % degli iscritti non va a votare in occasione del Congresso, è evidente che c’è un problema. Renzi ha imposto a un partito già in difficoltà i suoi metodi fallimentari: per 3 anni ha deciso tutto lui, senza mai far riferimento alla base. E questi sono i risultati. Le persone che partecipano davvero sono una estrema minoranza. La disaffezione e lo scollamento sono ancora più massicce rispetto a ciò che quel 41 %, di per sé già alto, lasci supporre. Eppure i tesseramenti gonfiati, i padroni delle tessere che iscrivevano d’ufficio centinaia di persone a loro insaputa per acquistare più speso specifico sul territorio, sono fenomeni tipici della Prima Repubblica. E non solo.
Non di tutta la Prima Repubblica. Certe dinamiche appartenevano senz’altro alla Democrazia Cristiana, e nella sua fase finale anche al Partito Socialista. Ma una cosa è certa: dati del genere sull’astensione e sulla mancata partecipazione, sono tipici di momenti di crisi dei partiti. I dirigenti del Pd, attuali e futuri, dovrebbero tenerlo a mente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Pochi commenti...Non è piaciuto il "programmone energetico"????!!!! Pare proprio di no!!!

programmone 04.04.17 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le votazioni avrebbero senso solo tra gli iscritti. Ma, a parte, le truffe sulle tessere e i brogli possibili (si fa tanto parlare della mancanza di garanzie per i voti dei 5stelle in rete, ma nel Pd chi controlla chi? E' il Pd che controlla se stesso? Ma fammi il piacere!), il Pd tornerà a pagare zingari e cinesi per avere voti, con la solita manfrina da truffatori congeniti che abbiamo visto finora. 30 euro = un voto, o anche meno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.17 08:27| 
 |
Rispondi al commento

NON SOLO ENERGIA

Il cambio di rotta che la nazione dovrà effettuare per forza di cose non riguarda solo la produzione di energia verso fonte rinnovabili ma sopratutto un nuovo modo per creare lavoro perchè al di la dei numeri risicati che vengono fuori dalle statistiche occupazionali siamo davvero messi male.
Le opportunità che possono nascere dalla produzione di energia da fonti alternative coinvolgono diversi settori,dalla ricerca all'efficientamento,e cosa fondamentale è che la creazione di lavoro avverrebbe in maniera diffusa e localizzata sul territorio coinvolgendo molteplici figure professionali ridando un pò di fiato all'industria manifatturiera.
Ormai le fonti fossili hanno cristallizzato l'occupazione e chi ne beneficia sono solo le grosse multinazionali che ricercano sempre la stessa tipologia di lavoratori per non parlare degli irreversibili danni accumulati in politica estera con i "fornitori" di greggio.
E' il momento di cambiare e a chi ci tagga come semplici ambientalisti io direi di andare più a fondo della questione.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 04.04.17 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Domanda : ma esistono pensioni di reversibilità da 50.000 euro mese ?
Se si,...queste andrebbero disciplinate diversamente
da quelle di sopravvivenza sociale.
Fare di tutta un'erba un fascio ...non mi par equo.
Come sempre ,......occorrono dei distinguo.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.04.17 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
IL PD VUOLE ATTACCARE LE PENSIONI DI REVERSIBILITA'

I dati sulla povertà in Italia sono tragici
Secondo Eurispes,l'Italia è il Paese col maggior numero di poveri,ben 7 milioni,ma il Pd,nella sua follia, intende aumentare questo numero portandolo a 11,abolendo le pensioni di reversibilità,turpe progetto che distruggerebbe 4 milioni di vedove, eliminando la loro pensione.E questo, mentre il Parlamento non intende diminuire di un euro i costi del carrozzone statale, non intende depurare il Parlamento da corrotti e condannati, non intende eliminare gli iniqui vitalizi, aumenta addirittura i benefit e le impunità dei suoi membri mettendoli al riparo dalle sentenze della magistratura, protegge ladri e truffatori troncando con la prescrizione i loro processi e senza richiedere indietro il bottino, offre un fisco da paradiso fiscale ai magnati e non vuole nemmeno mettere dei tetti seri sui superstipendi esosi e rubati dei politici, che sono i più alti d'Europa e in certi casi del mondo.
Il Pd sta preparando un disegno di legge con cui la pensione di reversibilità,quasi sempre appannaggio delle donne,verrà considerata una prestazione assistenziale e non previdenziale
Insomma questa pensione,che è 'stipendio differito',già pagato,verrebbe rubata dallo Stato.Non serebbe più un diritto individuale,ma sarebbe legata all’Isee,cioè al reddito familiare.In questo modo,basterebbe un piccolo lavoro o il possesso di una casuccia per far perdere il diritto (e pensate che l'Italia ha il più alto numero di case di proprietà,magari causucce in montagna o campagna)
Purtroppo l’Isee pone soglie di reddito bassissimo,a livelli di fame,oltre le quali saltano tutti i benefici.Renzi voleva fare questo furto fin dalla prima Leopolda e ora sta arrivando.Sempre più il Pd va nel senso della distruzione dei diritti individuali, prendendo le persone sempre più povere e meno libere.La reversibilità costituiva fino ad oggi una piccola certezza sulla quasi contare.Non distruggiamola!

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.17 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.Caro Guglielmo
i dati statistici,e anche un minimo di intelligenza,ci dicono che nella vedovanza le donne sono la quasi totale maggioranza e i vedovi in genere hanno una pensione propria e non hanno dovuto stare a casa per occuparsi di un coniuge e dei figli o per curare nonni malati o parenti con handicap,per cui i vedovi a carico della moglie, sempre che ce ne siano,sono un numero insignificante,per questo,quando ho parlato di 4 milioni di 'vedove',l'ho fatto a giusta ragione. Che ti piaccia o no,questa legge orrenda del Pd colpirebbe quasi esclusivamente le donne e 4 milioni di vedove che perdono di colpo ogni sussistenza,mentre si continua a mantenere in modo esoso corrotti e condannati,sarebbero una calamità nazionale che aumenterebbbe i numeri già altissimi della povertà. Per questo credo che il M5S dovrebbe denunciare questa cosa orrenda e farla sapere e togliere voti al Pd.

Circa i post che scompaiono,c'è una regola del blog per cui,un commento,se non piace a 5 iscritti e lo bannano,sparisce.
Io,quando banno qualcuno,in genere glielo dico, altri magari no,ma lo fanno lo stesso.
Si vede che i commenti che hai scritto tu o erano idioti o erano offensivi o contenevano parolacce per cui era giusto farli sparire.
Chi scrive cose intelligenti di solito rimane.
Io ricevo molti commenti malevoli da anni,anche perché non sopporto gli idioti,i fascisti,i leghisti,i piddioti e i nazisti.Non capisco perché cavolo vengono qui visto che noi non andiamo sui loro blog e quando li trovo li mando volentieri al diavolo anche perché su questo blog ci vengono solo a molestare e se qualcuno li banna assieme a me non posso che ringraziarlo,è un'anima santa,del resto io scrivo su questo blog dal 17-1-2005,cioè da quando il blog è nato,sono 12 anni,e di disturbatori ne ho visti parecchi,alcuni sono sempre gli stessi da anni anche se cambiano nome perché sono dei vigliacchi che non metterebbero mai nome e cognome come faccio io.Ma il coraggio c'è chi ce l'ha e chi non ce l'ha.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.17 07:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

_____


....Trump elimina la cosiddetta legge di Obama sulla privacy dell'internet

che non è stata mai implementata da Obama


che comunque permetteva a Google e Facebook anche se fosse stata implementata di collezionare i tuoi dati per decenni e rivenderli a piacimento e usarli per mirare le loro pubblicità a te

ed essendo immuni da questa finta legge di Obama mai stata implementata ....e che i gestori dell'internet non potevano sfruttare e che dichiarano di non volerlo fare


ora a buttano sulla privacy....


Quello che succederà ora che la legge andrà in vigore è che i villani

Google e Facebook non avranno il monopoli dei tuoi dati...per venderli...


cio li bloccherà nella loro espansione...Google fa circa 75 miliardi di US$ all'anno con questi dati...


La legge di Obama mai implementata avrebbe permesso solo a Google e Facebook di ottenere questi dati....e farci soldi...un monopolio di comodo tra i giganti del media e l'amministrazione passata di Obama con i vostri dati.

leggi
http://thehill.com/homenews/administration/327107-trump-signs-internet-privacy-repeal

John Buatti 04.04.17 06:50| 
 |
Rispondi al commento

_____

....quante balle dalla civetta di RaiNews...(in onda dalle 5:46am)


accusano Trump di invertire le leggi sulla privacy di Obama che

aveva invece permesso lo spionaggio sulla privacy dei clienti internet

permettendo ai servizi internet di collezionare le sessioni

internet praticate dei clienti e poi comunicati ad Obama...

...cioè l'inverso di cio che dichiararano sul Fake-News di Rainews24

Trump vuole invece eliminare lo spionaggio dei clienti internet....

John Buatti 04.04.17 05:55| 
 |
Rispondi al commento

Fico a il Fatto Quotidiano:
"La Lega vuole il blocco navale e noi no".

Ce n'è voluta ma si è riusciti ad conoscere la posizione dei 5S su questo punto.
Evvabbè, e che problema c'è ?
Vuol dire che adesso sappiamo come reolarci nella cabina elettorale...
Voi avete sottovalutato quanto sia importante questo problema per gli italiani, ma ve ne accorgerete.

franco 04.04.17 02:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul programma energia condivido tutto al 101%, ma permettetemi questo piccolo "Off Topic", credo veramente doveroso, per augurare al nostro carissimo Luigi Di Maio una prontissima guarigione, e un altrettanto rapido ritorno alla piena attività! Forza Luigi, rimettiti al più presto e ritorna a combattere più di prima per i cittadini italiani! A riveder le stelle!

Gaetano S., Aversa Commentatore certificato 04.04.17 01:25| 
 |
Rispondi al commento

i grandi impianti possono anche servire. ad esempio per catturare l'energia del mare, onde, correnti e maree. chiaro che li' un privato ci puo' fare poco.

dipende dalle situazioni.

basilari comunque secondo me due punti: 1) non puntare troppo sulla "disincetivazione", che puo' voler dire nuove tasse o comunque una spesa aumentata da parte della gente. 2) eliminare, nella legge che distribuisce gli incentivi statali, la formuletta delle "assimilate". cioe', far arrivare i soldi solo alle energie alternative.

carlo 04.04.17 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio di implementare il programma con la destinazione di fondi statali allo ricerca sulla FUSIONE FREDDA. Forma di energia alternativa a quella nucleare, che non produce scorie radioattive e sulla quale i migliori ricercatori italiani quali, i professori Preparata, Del Giudice, Scaramuzzi, ecc. hanno effettuato esperimenti promettenti, boicottati dalla scienza ufficiale in quanto, essendo prodotta a basso costo, lederebbe gli interessi delle multinazionali dell'energia.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.04.17 23:53| 
 |
Rispondi al commento

M5S senza se e senza ma!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.04.17 23:32| 
 |
Rispondi al commento

col M5S i cittadini protagonisti!

pasquino 03.04.17 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Certo che "loro" il programma energetico lo fanno con le Lobby!
Ricordate le Trivelle?
Il Gasdotto in Puglia?Ma non prendevamo il gas dalla Libia... il rigassificatore di Panigalia ve lo siete già dimenticato?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.04.17 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho fiducia nella proposta del movimento 5 stelle, anche se non ho alcuna competenza per giudicarne l'attuabilitá. Tuttavia mi limito a questo ragionamento : quale tra le forze elettorali italiane ha ad oggi uno sguardo lungo e pianificato al futuro, capace di rendere pubbliche ragioni per una scelta di campo, almeno in materia energetica?

É questo sinceramente che mi aspetto da una forza politica seria e responsabile : sguardo acuto e progettazione pianificata sul lungo termine.

Renzi si é dimostrato un piatto ripetitore e cavalcatore d' onde d' interessi oltre nazionali , che non hanno per nulla a cuore il destino del nostro popolo.

Berlusconi é un signore che ha già dato, nel bene e nel male, ed ora si arrabatta per aizzare gli ultimi consensi. Ma non ha visione d' insieme da offrirci che non sia il suo rassicurante sorrisone.

Lega e soprattutto Meloni , a mio parere, rappresentano i soli politici capaci di proferire parole in cui più di un italiano si riconosce. Ma hanno una visione di politica energetica? Mi pare seguano il filone che va per la maggiore.

Della costellazione di irresponsabili che popolano il variegato e squinternato mondo della sub-sinistra poi taccio, perché parlarne é indarno.

Restano i 5 stelle, considerati qui da alcuni idealisti e talebani.

Io credo sí, che al Movimento manchi ancora quella virtù che si chiama prudenza, la quale consente di temperare e purificare le posizioni piú radicaki in un disegno equilibrato: e trattandosi qui di una cosa seria come la politica energetica di un' intera nazione, credo che il confronto vada continuamente fatto non tanto con il popolo del blog, ma con gli esperti in materia. Dopodichè, sulla base di quel confronto, e ammesso che vi siano più opzioni di percorso, troverei anche bello e sensato che la cittadinanza si esprimere, sia pur nei termini esigui degli iscritti di vecchia data.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 03.04.17 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allegri.... Arrivano le "80" euro (85... causa inflazione)!!


http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2017/03/08/statali-madia-firma-decreto-risorse-per-rinnovi-contratti_R9ld9YNTRuixzYGOkzDLsJ.html

renZi colpisceancora 03.04.17 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che a leggere certi commenti, c'è da farsi cadere le braccia, anche da appartenenti al Movimento.
Basterebbe informarsi per capire che un cambio di rotta è possibile, e sarebbe già attuabile se i nostri governanti non fossero legati alle vecchie lobbies energetiche e finanziarie.
Esistono ormai impianti integrati fotovoltaici con pompe di calore, batterie ad accumulo di svariati Kw, edilizia ad alto coefficiente energetico,
auto elettriche con autonomia di centinaia di Km ecc.
Presa questa direzione, si metterebbe in moto una nuova economia che comprenderebbe, produttori di pannelli o altre forme di generazione di energia, edilizia, produzione automobilistica, terziario e così via.
Basterebbe che i soldi dati a banche, TAV, costruzione di gasdotti ecc. fossero messi in questi progetti.
Senza calcolare il danno che stiamo arrecando al clima. Vi ricordo che è stato il marzo più caldo degli ultimi 150anni, e che di questo passo sarà un disastro.
Alcuni paesi in Europa si stanno già dando delle scadenze a pochi anni, in quanto a indipendenza dalle fonti fossili(vedi Danimarca e altri).
Per un paio di anni siamo stati la nazione leader nel fotovoltaico, con berlusca e pinocchio, siamo passati tra gli ultimi.

adriano 03.04.17 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pienamente d'accordo sul programma energia....altro che renzie...

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.04.17 21:35| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=kKOfYSuolAU

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.04.17 20:57| 
 |
Rispondi al commento

C'e' chi dice che il programma energetico lo devono decidere in pochi espertissimi, c'è chi dice che lo devono decidere tutti in maniera che sia più democratico possibile,come al solito la verità sta in mezzo, hanno deciso quella parte degli iscritti al movimento che ne capiscono e vogliono decidere sull'argomento (io sono perito elettrotecnico ed ho studiato la produzione, il trasporto e i vari tipi di consumo dell'energia elettrica) e mi sono sentito in dovere di fare questa votazione, quando ci sarà una votazione su un campo dove non ci capisco o non ho il tempo di approfondire lascerò votare ad altri.

Mario Sirianni, Catanzaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.04.17 20:45| 
 |
Rispondi al commento

MOTU PROPRIO
Persone degne di rispetto ed ammirazione attirano folle di ammiratori e di emulatori, come un risplendente centro galattico. Queste persone hanno i loro nemici, per lo più invidiosi e corrotti. Persone come il giudice Davigo che vanno diritti per la loro strada, sia pur impervia, o come Dario Fo che ha seguito i dettami dell’Arte vera, sono degni di ammirazione MOTU PROPRIO. Queste persone hanno fatto affidamento sulla propria moralità, sulle intrinseche capacità intellettive e su giusti ideali. Intorno ad essi, il M5S dovrebbe ruotare e fortificarsi.

Giuseppe C. Budetta 03.04.17 20:37| 
 |
Rispondi al commento

dispiace averlo saputo solo a cose fatte, avrei partecipato e anche preso la parola se lo vessi saputo. una maggior informazione e divulgazione preventiva sarebbe stata gradita!


punto 3 Ni (abbandonare gradualmente)
..........4 si
...........5 si
.........7 si
. ..il resto è roba da talebani...!!
Ci tenete così tanto a perdere le elezioni?? Basta dirlo!!!

imprt taleban 03.04.17 20:19| 
 |
Rispondi al commento

"Igor il russo", killer di Budrio: "È estremamente pericoloso"

Vaclavic Igor, pluripregiudicato russo classe 1976, è sospettato di essere l'autore della rapina sfociata in omicidio nel bar di Budrio. È un ex soldato dell'Armata Rossa

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.04.17 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, lavoro nel petrolchimico e come me centinaia di migliaia di persone tutti i giorni lavorano in questo settore, indotto compreso.
Sono favorevole ad una nuova politica energetica orientata sulle rinnovabili ma come già qualcuno ha evidenziato, non deve essere qualcosa fatta dall'oggi al domani (la fretta fa i gattini ciechi).
Dovete pensare anche a questo.
Ok il fine ma occhio al piano e alla strategia sul medio lungo termine.

Antonio 03.04.17 20:05| 
 |
Rispondi al commento

"1. I cittadini hanno innanzitutto detto sì a sviluppare politiche che scoraggino l’uso di benzina e petrolio, anche se ciò potrà comportare una modifica nella proprie abitudini quotidiane; "

Basta solo il punto 1) a far scappare qualche decina di milioni di potenziali elettori.
Me compreso. Ché sono stanco di certo ambientalismo talebano che ha cominciato ad introdursi nelle nostre vite oltre i limiti di una ragionevole sopportabilità.

Intanto cerchiamo di riappropriarci dei centri urbani.
Alcuni decenni di amministrazioni mentecatte che facevano a gara per renderli impraticabili cominciano ad essere fin troppi.
Non riusciamo ad avvicinarci a un negozio in auto, dobbiamo trasportare oggetti ed acquisti per strade infinite sotto pioggia, vento, sole, neve... ormai siamo al punto da dover cambiare macchina perché in certe zone se non hai una "Euro n" non ti fanno entrare più neanche se sei residente.
Però ci abbiamo guadagnato le zone della movida, con lo spaccio sotto casa, musica assurda a volumi da nullafacenti che il giorno dopo a lavorare non ci andranno mai, e vomito e urina sui portoni ad ogni alba del giorno dopo.
Devi correre ad una farmacia di turno per un farmaco urgente ma devi lasciare la macchina a un chilometro di distanza, magari di notte e in qualche zona neanche tanto sicura (ormai lo sono tutte...)
Le auto hanno emissioni pari a una percentuale microscopica di quelle di quando cominciò questa follia, ma nessuno ne tiene conto. Le caccerebbero pure se emettessero ossigeno, pur di apparire più realisti del re.
In qualche città questo processo di rinsavimento è già cominciato... e allora avanti così.... finiamola con questa follia....


franco 03.04.17 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

punto 7. La rete di distribuzione dell’energia deve essere partecipata dai cittadini e non privata.


punto 7b Il cittadino può distribuire la propria energia rinnovabile al vicinato ,senza restrizioni
se lo desidera e fare profitto se lo desidera

Riferimenti :

Qualche giorno fa ho firmato questa petizione

https://goo.gl/Lmm8aS

"L'utilizzo dei "sistemi di distribuzione chiusi" da parte dei singoli cittadini "prosumers" o da piccole, medie o grandi aziende, rompe definitivamente un sistema basato su forme di oligopolio che scaricano sui costi energetici di ognuno di noi le loro inefficienze, i loro gigantismi organizzativi, i loro sprechi infiniti."

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.04.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono cuoco, mi arrangio nel farmi la prima colazione, un ¾ primi, e faccio carne ai ferri succulenta.
Se mi dicono di scegliere la dieta per la nazione, che devo selezionare il cibo per tutti, dai lattanti, sino ai centenari, dico che non ho esperienza sulle diete, sulla nutrizione. Sto zitto...
Questo adesso vuol far il movimento, prendere dei buongustai, dei vegani, o gente che deve mangiar poco altrimenti ingrassa, e farli votare sulla nutrizione.

In Veneto, c'è un proverbio che dice: “El saòn no'l sa gnente, l'inteligente el sa poco, l'ignorante el sa tanto, el mona el sa tuto!”
Il saggio non sa niente, l'intelligente sa poco, l'ignorante sa tanto, l'imbecille sa tutto
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.04.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro davvero che ciò accada nei tempi e modi più sbrigativi possibile. Auspico che questo paese possa essere preso ad esempio per i restanti popoli europei.

Alberto De Matteis 03.04.17 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Quindi ecco come mai il M5S sono contrari ai gasdotti passanti per il nostro paese. Beh prima bisogna vedere se le fonti rinnovabili basteranno a soddisfare il fabbisogno energetico del nostro Stato, prima di dismettere i gasdotti cosa ke comunque non avviene domani. Per quanto riguarda la rinuncia al carbone e petrolio sono pienamente d'accordo.

Torquato Ferrara 03.04.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

I politici chiacchierano, chiunque, i pochi tecnici italiani non fanno abbastanza. E non possono. http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2014-03-07/l-italia-perdere-terreno-brevetti-ed-esce-top-ten--083337.shtml?uuid=AB4MPP1
Non voglio apparire x quello che è il guastafeste, ma mi chiedo con cosa gireranno i treni dopo 2 giorni di nuvolo, e con che batterie si alimenteranno i TIR, che devono portare 400 quintali, + la loro massa, OVVERO 100 quintali compreso 3 quintali di GASOLIO, e ricordo che una tesla, macchina che va a corrente, piccolina pesa ( non parliamo dei prezzi, che ovviamente devono scendere ) 21 quintali, molto + pesante di coupè di ingombro equivalente; siamo sui 14 quintali: ovvero il pacco batterie pesa metà del TIR.
Ricordo che la tecnologia, come la scuola, italiana sono larve, in rapporto agli USA, oppure la Corea del sud oppure la Germania. Anche la Cina ci ride dietro se diciamo che siamo tecnologici.

Se gli ALTRI paesi faranno la tecnologia per le energie rinnovabili, si va avanti; sino ad ora non mi risulta di tanti brevetti ITALIANI sul campo energie rinnovabili. Altrimenti pippe, tante e goduriose pippe.
Siamo in gamba a fare automazioni ,moda e navi passeggeri, più il cibo, tutte cose che sfruttano la fantasia, non la ricerca, che in rapporto del PIL del paese, è assente.
Allora speriamo sugli ALTRI.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.04.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento

_____

...è confermato Obama spiava su Trump anche prima

che diventasse Presidente...e non lo spiavano per la falsa

notizia che la Russia interferì con le elezioni USA !

...un leak dei Servizi ma che non viene dalla FBI


E tutti dicevano che Trump se lo era inventato e che non aveva le prove..

guarda il video

http://www.foxnews.com/politics/2017/03/31/intelligence-official-who-unmasked-trump-associates-is-very-high-up-source-says.html

John Buatti 03.04.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Cari portavoce,
Ma che si fa così un programma Energetico Nazionale?
“I cittadini hanno deciso…..” . Ma quali cittadini? Meno del 10 % degli iscritti al Movimento, cioè quattro gatti. Ai quali sono stati posti quesiti già orientati con gli articoli introduttivi e senza opzioni contrapposte.
Nessuno si è preso la briga di spiegare quanto costerebbe a tutti gli italiani la politica di disincentivazione delle fonti fossili e, soprattutto, come e quanto ” bisogna modificare le abitudini quotidiane”.
Altri punti, come quello dello stoccaggio, avrebbero richiesto competenze tecniche non certo alla portata della “moltitudine” dei votanti.
Qualcuno ha sentito l’esigenza di spiegare agli italiani a quanto ammontano attualmente gli incentivi alle cosiddette rinnovabili? Ce ne siamo guardati bene.
Se non vogliamo più l’energia elettrica di produzione nucleare francese, dovremmo anche chiedere che i pannelli fotovoltaici o qualsiasi altro bene di importazione siano prodotti con energia elettrica non nucleare. Ridicolo, vero? Si, quanto il quesito approvato. Il quale puzza lontano un miglio di preconcetto ideologico come quelli sulla proprietà pubblica delle reti,.
Sui terreni abbandonati, poi, invece di metterci degli orribili pannelli solari o delle oscene pale eoliche, io ci pianterei deli alberi o ci farei dei parchi per la popolazione. Non sarebbe meglio?

Cari portavoce, capisco che dobbiate creare e mantenere il consenso della “rete” ma ringraziate Dio che il 30 % degli italiani ci vota non ha letto il “nostro” programma energetico. Altrimenti, sai che fuggi fuggi!

Domenico ., Roma Commentatore certificato 03.04.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' meraviglioso che chiedano il parere ai popolo, per decenni ci avevano abituato a considerare gli onorevoli come degli Dei, ove bisognava solo inchinarsi ed accettare tutto.

Movimento hai tutta la mia stima.


W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.04.17 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONDIVIDO AL 100X100
L'italia deve diventare la culla dell'ecosistema vivibile e compatibile con lo sviluppo economico.
Il petrolio è il male assoluto di questo pianeta.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 03.04.17 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'intelligenza di FICO è superata solo dall'intelligenza di FICO.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.04.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido la struttura e i contenuti del messaggio.
Per la prossima fase di sviluppo confermo il mio gradimento e la mia disponibilità ad apportare un contributo secondo le esigenze e gli indirizzi dei Portavoce del Movimento che operano nel settore a livello sia europeo, sia italiano, sia regionale laziale e siciliano, sia locale comunale di Roma, Augusta, Gela. Avanti con determinazione e fiducia!
Biagio G. Bandiera http://biagiobandiera.xoom.it

Biagio Giuseppe Bandiera 03.04.17 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Bene .
Su questa lista concordo e son contento.
5 indirizzi su 6 sono anche i miei .
Per una cosa posso adeguarmi se le altre poi vedo che funzionano .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.04.17 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene ... Ora bisogna adottare un "progetto funzionale" che possa rendere vere le parole... che consenta agli amministratori di cominciare ad inserire ogni iniziativa, sopratutto in materia di Mobilità Sostenibile, perché un piano Energetico che si prefigge il superamento della dipendenza da fonti fossili,non può prescindere da includere anche un modello di "Mobilita". Quindi serve una "visione" che impedisca la dispersione delle risorse con iniziative o soluzioni tecniche in contrasto con gli obiettivi. Spesso su questo blog si sollecita la partecipazione.. ma se neanche si risponde alle Email è difficile .. Per fortuna non tutti sono sordi

Giovanni Velato, Roma Commentatore certificato 03.04.17 16:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori