Il Blog delle Stelle
Col cuore a #Livorno

Col cuore a #Livorno

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 64

Tutto il MoVimento 5 Stelle si stringe attorno alle famiglie dei cittadini di Livorno vittime della recente alluvione: a loro vanno le nostre più sentite condoglianze. Al sindaco labronico Filippo Nogarin e alla sua squadra diciamo 'coraggio' e ci mettiamo a disposizione per tutto quanto è nelle nostre possibilità.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

11 Set 2017, 10:59 | Scrivi | Commenti (64) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 64


Tags: alluvione, livorno, m5s, nogarin

Commenti

 

Un forte abbraccio a tutti i Livornesi, forza!

Shop Love 13.09.17 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno pagherà per queste vittime innocenti ?
La protezione civile non è niente in Italia
Di prevenzione ha zero, lo zero assoluto
Sbagliano anche i codici di allerta ...
Neanche il rosso quando c'era da dare un rosso che più rosso non si poteva ...
La protezione civile funziona solo in fase di socc Riso, di mettere le toppe quando si e bucata la bicicletta, di chiudere la stalla quando i buoi sono scappati
E' L'Italia delle emergenze e urgenze
Dopo aver messo droga e prostituzione nel PIL
Ci si mette anche gli eventi negativi, frane, allagamenti inquinamento a sfare , un via vai di mezzi e uomini per far fronte ai disastri e alle tragedie come questa
Con tutti quest eventi che purtroppo fanno Pil anche loro ...
Un Italia alla rovescia da rovesciare come un calzino
Dove anche il male viene conteggiato dai ragionieri e banchieri come un bene come un fatto che fa crescere il Pil e i morti sono solo effetti collaterali
Solo,la rivoluzione del 5 stelle ci può salvare ...
Forza 5 stelle , forza Livorno !!!

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.09.17 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Lo ripeto da anni: bisogna spostare il 50 % dei servizi economici e finanziari delle banche, che sono private, sugli enti pubblici. Arricchiamo le banche e facciamo fallire i comuni, una follia del sistema economico. Servizi che producono denaro contante di cassa, fondi, interessi,gestione del territorio e tanto altro. Ipotizzo anche l'assunzione di nuovo personale specializzato per tutti i comuni d'Italia per la gestione di nuove categorie di entrata e di sviluppo. Una nuova gestione del bilancio dei comuni. Questa è una soluzione che ci porta fuori dalla crisi. Altro che austerità.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.09.17 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Certo che i nostri governanti , di ieri è di oggi, se avessero seguito i criteri ambientali degli altri paesi europei che invece di imbragare fiumi e canali li tenessero aperti e fruibili anche per navigazione (vedi Amsterdam o Colmar) forse non avremmo tanti guai. Del resto non è che Milano sia diversa da Livorno o Genova. Infatti quando il Seveso esonda i suoi danni li fa. E se il Naviglio Martesana non fosse stato incanalato ora avremmo un bel tratto scoperto e magari le chiuse di Leonardo visitabili e funzionanti anziché quella fetenzia di via Melchiorre Gioia. Per non parlare di Conca del Naviglio. E qui gestione 5stelle non c'è mai stata. Tutto PSI, DC e ora PD (?).

Barlafuss 11.09.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento


La legge 431/85 è la prima normativa organica per la tutela dei beni naturalistici ed ambientali in Italia, mentre la prima legge per la tutela del paesaggio è la 1497/39.
La legge Galasso si preoccupa di classificare le bellezze naturalistiche in base alle loro caratteristiche peculiari suddividendole per classi morfologiche.
L'azione di tutela all'interno delle aree individuate secondo le direttive della legislatura non esclude totalmente l'attività edificatoria, ma la sottopone all'approvazione degli enti preposti alla tutela, nonché al Ministero del beni culturali ed ambientali. Nel caso di abusi non è inoltre prevista la possibilità di ottenere concessioni edilizie in sanatoria, unitamente alle sanzioni pecuniarie è previsto il ripristino dello stato dei luoghi a carico di colui che commette l'abuso.
Le regioni vengono obbligate alla redazione di un piano paesaggistico che tuteli il territorio e le sue bellezze, in particolare i piani possono anche porre la totale inedificabilità in: aree alpine al di sopra dei 1600 metri, aree appenniniche al di sopra dei 1200 metri, a distanza di 300 metri dalla riva di mari e laghi e 150 metri dalle sponde di fiumi e torrenti, sui vulcani, nelle zone umide italiane della lista di Ramsar, Tutte le aree individuate dalla Galasso sono sottoposte alla giurisdizione demaniale,ecc.ecc.Certo,la legge era improntata e destinata alla tutela paesaggistico/ambientale ma di fatto era anche preventiva per la sicurezza delle cose e persone nel caso di esondazioni, inondazioni e alluvioni che oltretutto da allora sono maggiormente possibili visto che gli eventi atmosferici sono diventati drammaticamente più estremi. Certo il ripristino delle condizioni di sicurezza avrebbe costi elevati ma se si calcolassero i costi per ripristinare i danni e si addizionasse il costo delle vite umane, sicuramente ci sarebbe tutto da guadagnare.

giuseppe deli 11.09.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho notato commenti bellissimi in questo blog, uno piu' bello, piu' vero dell'altro, quindi cerco di dire la mia sul caso alluvioni che ne stanno succedendo davvero tanti, ormai fuori controllo tra incendi e alluvioni, per prevenire, si deve innanzi tutto prevenire gli incendi, specialmente quelli dolosi, ma le costruzioni sono anche da monitorare e i Tecnici di ogni Comune non devono consentire di costruire al di sotto del livello stradale, anzi un gradino piu' alto si, mai al disotto, compreso i seminterrati che dovrebbero essere banditi nei luoghi ad alto rischio e chi ha gia' costruito bisogna che il Governo dia aiuti a mettere in sicurezza le case che si trovano a questo rischio, come tutte quelle che si trovano a ridosso di un presunto passaggio di acqua in pendenza e verso la citta' che si possa ingrossare e formare un fiume senza controllo, le citta' devono essere messe in sicurezza, ogni comune deve presentare il proprio progetto per limitare questi fenomeni, in questo il Governo deve intervenire e fornire i fondi perche' si realizzi.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 11.09.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande commento. Scusa se lo riporto in chiaro.
I fatti di Livorno.
I fatti di Livorno, domani o dopodomani, saranno cronaca. L'Italia ha bruciato, come non mai, questa estate. I fatti di Livorno e quelli, purtroppo analoghi o più tragici che seguiranno, sono voluti, studiati, costruiti. Se si brucia il manto boschivo, le radici che, gratis, trattengono il suolo, vengono meno. La lobbie che garantisce la messa in sicurezza di costoni, specie se sovrastanti strade, si frega le mani. Procedure d'urgenza aprono il campo libero alle micro e macromafie locali e nazionali, a seconda del disastro programmato.
I morti, come il terremoto dell'Aquila ci ha insegnato, sono effetti collaterali, anzi, il tutto, è un dato di fatto, contribuisce ad aumentare il PIL, esattamente come lo fa crescere ogni incidente stradale. L'economia gira. Così va il mondo. Oggi, Livorno. Domani... quanti morti dovuti al cossidetto "dissesto idrogeologico"? Ma è più facile prendersela con gli assassini al dettaglio, rapinatori et similia. Questi, da individuare leggendo il territorio, spesso, la fanno franca. Si, le bombe, d'acqua, si, gli smottamenti... ma un territorio dove i contadini ed i pastori lavorano felici di lavorare, non frana. Bisogna rivedere il concetto di "economia". Bisogna rivedere il concetto di "felicità" che non deve e non può transitare dal solo denaro. Il M5S può e deve sviluppare un pensiero ed una pratica altra, rispetto a questo. Un altro paradigma. Una diversa visione non economicista della realtà. Vi assicuro, io coltivo e so come coltivo e cosa e bombe d'acqua ne ho avute due. Nemmeno un milligrammo di terriccio è franato di sotto, abito in un terreno molto scosceso. Perchè? Si chiama amore per la Terra. Si chiama sapienza. Si chiama saper leggere nel suolo e nelle nuvole, nei piccoli vermetti e nelle foglie che cadono. Si chiama "bioregionalismo", teoria-pratica di una vita che conduco, non solo, ovvio, diversa. Si chiama agricoltura naturale. Si chiama ecologia profon

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.09.17 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...la boldrini dice di essere sotto attacco perchè non piega la testa.
..eccetto che per mettersi il velo mussulmano e non vedere come viene trattata la donna in certi paesi...allora li tutto va bene.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 11.09.17 15:03| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'ot....

Banche: M5S, Pd non vuole commissione
"Melina Renzi altro ceffone in faccia ai risparmiatori"

(ANSA) - ROMA, 11 SET - "Il Pd vuol togliere alla Commissione di inchiesta sulle banche persino quel poco spazio che potrebbe avere per lavorare da qui a fine legislatura. È evidente che i loro armadi sono pieni di scheletri e che non bisogna aprire nemmeno un'anta". Lo dicono i deputati del MoVimento5Stelle.
"L'idea poi di affidarsi subito al governatore di Bankitalia Visco per fare chiarezza sui crimini bancari è surreale. Stiamo parlando del primo responsabile della mancata vigilanza e di determinate scelte 'di sistema' che hanno contribuito a distruggere decine di miliardi di risparmio e la fiducia che gli italiani riponevano nel mondo del credito", rincarano i portavoce.
"La melina di Renzi e della sua maggioranza, anche in favore della famiglia Boschi, rappresentano un altro ceffone in faccia ai risparmiatori", conclude il Gruppo M5S.

Paola L., Verona Commentatore certificato 11.09.17 14:55| 
 |
Rispondi al commento

... La risposta è: questo governo è inutile, clandestino, questi politici sono inutili, la Democrazia è a rischio. Andate a lavorare. Rivoluzione.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.09.17 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Oggi fare il sindaco è un'impresa ciclopica, una colpa ingiusta li segna, dove governo e regioni scaricano le loro incapacità programmatiche. Quando il governo, divorato dalla burocrazia e debiti mai pagati, per decenni ha gestito le amministrazioni locali solo aumentando le tasse locali, non controllando i bilanci di regioni e comuni, le banche locali, i servizi, l'efficienza dei dirigenti e poi dei dipendenti, e dando finanziamenti solo in casi estremi di emergenza, o per interessi politici, il risultato è scontato. Le casse dei comuni sono vuote. Chi ha qualcosa non può e non ha potuto spendere negli anni passati. Non ci sono soldi, solo debiti, e senza soldi non ci sono finanziamenti, lavoro e srvizi ai cittadini. Troppi problemi primari escludono quelli che apparentemente sono secondari come la tutela del territorio. Se a questo aggiungiamo che per lavorare persone incivili, sicari di interessi politici ed economici, bruciano migliaia di ettari di verde per garantirsi lavoro stagionale e incentivi di disoccupazione, siamo alla follia. Al governo si ragiona al ribasso, da decenni, su tutto. La politica dei partiti, vanto, con politici super esperti, ha prodotto disastri ovunque. Tagli e tagli, ma con i tagli all'economia lo sviluppo si allontana e ci invade la povertà, che diventa vanto degli imbecilli. I nostri militari sono al'estero e quando servono da noi non ci sono più, migliaia di persone vivono in caserme nell'anonimato. Gli eserciti degli stati sovrani sono stati declassati dall'Europa, con una politica precisa: bisogna dipendere militarmente da altri, anche nella logistica. Non resta che l'intervento miracoloso dei volontari. Volontari si, ma non fessi. Il governo è illegittimo ed incapace di fare scelte importanti, è schiavo del suo stesso sistema partitico dove i soliti politicanti fanno campagna elettorale, senza vergognarsi del passato, per propri interessi, il caos politico è il loro regno. ..... segue

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.09.17 14:41| 
 |
Rispondi al commento

R.i.p.

Michela1 DiBello (micheladibello), Castelfranco di Sotto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.09.17 14:35| 
 |
Rispondi al commento

cordoglio per i morti.
Per quanto riguarda i vivi è deplorevole come si comportano gli avversari tipo Rossi. Non hanno il senso della vergogna.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.09.17 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Massima solidarietà per le vittime del nubifragio a Livorno e con il Sindaco Cittadino Nogarin.

Giovanni F. 11.09.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Con allerta arancio gli inquilini della villa non la avrebbero lasciata e forse neanche con allerta rosso... si sentivano al sicuro nella antica villa. La causa della tragedia di Livorno e' stata la copertura del torrente di scolo che e' "esploso" per la massiccia precipitazione inondando in pochi minuti la parte interrata della villa. Chi ha autorizzato tale copertura? Poi tutto il resto e' solo l'ennesimo attacco politico al M5S da parte dei media e delle forze politiche che come per gli allagamenti di Roma continuano a fare sciacallaggio politico sulle disgrazie degli italiani nei Comuni amministrati dal M5S, invece di essere propositivi nella risoluzione dei disastri ambientali provocati da decenni di incuria, incapacita', malaffare, cementificazione, abusivismo edile, condoni e menefreghismo.
Ora e' il momento del silenzio e del cordoglio e di stare vicino a chi soffre, al Sindaco di Livorno e ai livornesi.... poi ci sara' la magistratura a verificare come e' potuta accadere questa disgrazia...

claudio masi 11.09.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Dunque su tg sky pare sia andato in onda un video su Roma col cassonetto che galleggiava e la musica del Titanic Peccato che hanno dimenticato l'iceberg Restiamo in attesa dei video su Firenze sui paesi del Varesotto ,sulla Sicilia, sulla Calabria ecc.. ecc.. ecc...

Paola L., Verona Commentatore certificato 11.09.17 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO UNA COMUNITA' FACCIAMO DI TUTTO PER AIUTARE LIVORNO !!!

APRIAMO UN CONTO PER LE DONAZIONI

ANDIAMO A SPALARE E A RICOSTRUIRE

BISOGNA CHE LIVORNO RISORGA VELOCEMENTE E SENTA LA VICINANZA DI TUTTI

Tommaso B 11.09.17 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Come è possibile che due regioni confinanti investite dalla stessa perturbazione, valutino in modo così diverso la pericolosità delle precipitazioni?
Non sarà che la regione Toscana ha sottovalutato di proposito?
Secondo me il M5S dovrebbe chiedere l'apertura di una commissione d'inchiesta per indagare sull'ente e sugli enti che si occupano di queste valutazioni e in particolare su quello della regione Toscana.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 11.09.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè non esigiamo quello che ci è dovuto ? Come primo partito dovremmo avere almeno una rete tv ! Le cose cambierebbero notevolmente , il popolo saprebbe la verità e non resterebbe all'oscuro di tante cose !

vincenzodigiorgio 11.09.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Quando ieri ho ascoltato Rossi dire che la differenza tra allerta rosso e arancione è solo la superficie mi sono cascati gli zebedei, poi dopo un'ora la protezione civile lo ha smentito dichiarando lo stato di alerta arancione su sei regioni, ma come ? non era la superficie la differenza ? allora secondo le teorie di Rossi le sei regione avrebbero dovuto avere un allerta rosso! che ciarlatano sto Rossi

Michele L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.09.17 13:41| 
 |
Rispondi al commento

È diventato virale il cassonetto galleggiante
al Colosseo a Roma: colpa della Raggi che li fa svuotare regolarmente (o quasi), se fosse stato pieno di rifiuti ciò non sarebbe accaduto; quindi l'inconveniente è colpa della Raggi.
Ma non basta, perché pure l'uragano Irma è colpa della Raggi; è l'assalto con spray urticante a Francoforte?
E la gamba rotta di Valentino Rossi?
Per non parlare della gomma bucata che ho trovato ieri alla mia macchina!
È la peggiore sindaca che abbiamo avuto!

Antonio Valentini 11.09.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

O scritto che Cancelleri, appena stato a La 7 in diretta, sembra uno sprovveduto, lo so che è una persona valida e fedele al programma del M5S, ma il problema è che questo non esce dal video, a parte forse durante il suo ultimo intervento sull'abusivismo dove è stato molto chiaro... anche perché è riuscito ad evitare i tentativi della Merlino di interromperlo.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 11.09.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo (non voglio essere l'uccellaccio del malaugurio) ci saranno altre calamità naturali sulle quali piangeremo vittime, da tempi lontani il mancato governo del territorio da parte delle varie istituzioni locali ha reso la nostra penisola debole e soggetta a catastrofi, esistono due strumenti tecnico-legislativi a disposizione delle amministrazioni locali per gestire al meglio il proprio territorio, ma in molti Comuni Province e Regioni vengono elusi o resi inefficaci dalla politica infame e mafiosa, sono i Piani Territoriali Paesistici Regionali e Piani d'Assetto Idrogeologico che dettano non solo regole precise ma principi tecnici e scientifici per evitare per quanto sia possibile tragedie e catastrofi facilitate dall'ignoranza o balordaggine di chi amministra territori e popolazioni.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.09.17 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Scenari di criticità idrogeologica e idraulica di riferimento per il Centro Funzionale Centrale

Codice colore Criticità Scenario d'evento

Giallo Ordinaria criticità ------------> IDRO
Arancione Moderata criticità ----------> GEO IDRO
Rosso Elevata criticità ---------------> GEO

ARANCIONE: MODERATA CRITICITA'


Volete spiegare una buona volta a Cancelleri e a tutti i grillini che vanno in TV come devono fare per non essere continuamente interrotti dai giornalisti faziosi e di parte che li intervistano o che conducono i talk show?
Adesso in diretta a La7 c'è Cancelleri appunto e la Merlino che ovviamente sa fare bene il proprio mestiere (di antagonista contro il Movimento 5 Stelle) lo interrompe in continuazione, e lui mai una volta che dica di lasciarlo finire il discorso o anche solo la frase che sta pronunciando.
Non si è ancora capito niente di cosa vuole fare lui in Sicilia.
Ma potevate dirgli di non farsi interrompere e pretendere di finire la risposta ad una domanda prima di fargliene una seconda?
Non mandateli in TV se non sono preparati, altrimenti si ottiene l'effetto contrario, adesso Cancelleri sembra uno sprovveduto che non sa neanche esporre un pensiero!!!
Questa è la figura che sta facendo.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 11.09.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

italiani affetti da cecità da memoria corta o menefreghismo assoluto, in primis i giornalisti o presunti tali che su pagine di carta o in tv raccontano altro invece della reale concreta verità.
Ciò che è accaduto a Livorno, Roma e altrove non solo in città amministrate da Sindaci del M5S è frutto di decenni d'amministrazioni dissolute e facili alla malagestione del territorio, tra abusivismo edilizio, lottizzazioni e cementificazioni di terreni soggetti ad allagamenti o peggio, aggiunto al lassismo e negligenze nelle istituzioni sovraordinate preposte al controllo del territorio, hanno trasformato zone urbane ed ampie aree antropizzate in luoghi soggetti a disastri... e lo Stato paga le proprie inefficienze con i soldi dei cittadini.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.09.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento

from FB N.M.

Piove forte solo In "alcuni" comuni, gli altri hanno l'ombrello... di partito!
#TgVerità

Paola L., Verona Commentatore certificato 11.09.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Un abbraccio a tutti i Livornesi e in particolare ai parenti delle vittime. Filippo vai avanti, hai dalla tua parte l'onesta' e la trasparenza. Complimenti ai giornalisti Aiello, Fusani e Meli, che non hanno perso tempo per parlare male di Raggi e Nogarin. Tranquilli, non fatevi il sangue amaro, sarà inesorabile con il governo 5 Stelle potrete lo stesso infanfare e criticare come fatte oggi, l'unica differenza sarà la fine dei finanziamenti pubblici ai giornali e la legge sugli editori. Quello si sarà per voi un nubifragio senza precedenti.


Su tg sky 24, hanno mandato in onda un filmato con commento ironico che mostrava una via di Roma allagata nella quale galleggiava un cassonetto,il tutto condito con la musica del film Titanic mentre il giornalista co....ne in questiione sorrideva.
E' davvero vergognoso e scndaloso accompagnare filmati drammatici con sorrisini e allusioni che nulla hanno a che fare con la situazione.
Che razza di giornalismo esiste nel mio povero paese?

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.09.17 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Può essere possibile aprire un conto corrente bancario o postale per dare dei contributi per #Livorno? Lo potrebbe fare il Comune in quanto non dovrebbe essere una offerta di parte, ma di solidarietà e di civiltà

Massimo Sparpaglione 11.09.17 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe apriamo un conto a favore del Comune di Livorno perchè se aspettiamo i ladri di Roma...ci arriva ben poco in Toscana!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.17 12:39| 
 |
Rispondi al commento

invito i vertici del M5S a raccogliere le adeguate informazioni tecniche sulle responsabilità e far chiarezza chiedendo spazio ai TG nazionali per raccontare la verità.

Le leggi dello Stato italiano hanno demandato ad altrui soggetti (privati o parastatali) la gestione delle acque, i Sindaci hanno responsabilità limitate in questo ambito.

Magari i Sindaci hanno responsabilità in materia urbanistica con cui rilasciano autorizzazioni a costruire in zone soggette ad alluvioni, allagamenti, frane ecc... dove il buon senso eviterebbe anche la realizzazione di una cuccia per cani.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.09.17 12:39| 
 |
Rispondi al commento

LA PROTEZIONE CIVILE A LIVORNO AVEVA DIRAMATO

L'ALLERTA ARANCIONE?

E ALLORA BASTA LEGGERE O INFORMARE.

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/scenari_criticit_idrogeol.wp


Ulteriori effetti e danni rispetto allo scenario di codice giallo:

Pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane.

Mauro N. 11.09.17 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo il risultato di decenni di politica fatta negli interessi dei suoi cittadini.
Grazie DC,PSI,PD,FI,PRI,PCI,Radicali,Ambientalisti,Animalisti,Verdi,...neri ...rossi..
Grazie di cuore...grandi mangiatori di denaro pubblico...ecco come avete ridotto,L'Agricoltura,L'Industria,Il territorio,l'Ambiente...insomma dovremo ringraziarvi per come avete reso Livorno,La Liguria,L'Italia intera.
Tutto questo solo per arricchire i soliti amici,prenditori,immobiliaristi,grandi capitalisti con i soldi pubblici.
Grazie...grazie ancora adesso attendiamo le sfilate politiche degli ipocriti.
Ma in galera non ci va nessuno di voi.
Attenzione perchè la gente è incazzata in particolare i Livornesi,poi i liguri,poi i terremotati,poi i disoccupati,i giovani e gli anziani che scappano da questa Italia martoriata dal vostro rubare continuo,dalla vostra capacita politica...grandi statisti.
Ora a piangere sul disastro che avete creato negli anni perchè meglio operare in emergenza ,senza controlli e con denaro affidato ai vostri amici in modo diretto.
Rende più un'emergenza che un programma decennale!
Ladriiiiii!!!!!!!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.17 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Se potessi andrei a dare una mano ai livornesi.
Vi sono vicina col cuore.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.09.17 12:34| 
 |
Rispondi al commento

c'è un attacco mediatico contro i sindaci del M5S che fa più schifo del fango arrivato in città!

I giornalisti non sanno o fanno finta di non sapere che la gestione delle acque piovane/reflue a Roma NON sono responsabilità del Municipio, come a Livorno c'è un consorzio di bonifica responsabile della manutenzione e dei canali di scolo della acque meteoriche.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.09.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

"STATO EMERGENZA" PERMANENTE RENDE MA LA PREVENZIONE NO....

I disastri ambientali, terremoti, alluvioni, siccità, incendi, ecomafia dei rifiuti ecc....In Italia, circa il 40% delle unità abitative sono edificate in aree a rischio sismico e idrogeologico, 6 milioni di persone. 24.200 vittime in 20 anni, per un costo di 147 miliardi di euro.

Solo con un terzo delle spese di 1,2 miliardi all'anno possiamo mettere in sicurezza il territorio, la prevenzione aiuta l'economia a ripartire, crea posto di lavoro.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 11.09.17 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è successo a Livorno presenta le medesime caratteristiche dei disastri che si ripetono in Liguria.

L'incuria, l'abbandono e il menefreghismo del solito governo rosso che, fino all'avvento del M5S si è succeduto a Livorno, è colpevole del disastro. Quei morti ce l'ha sulla coscienza.

Nulla ha mai fatto il partito comunista per Livorno e per i livornesi, riducendo una splendida città ad un'accozzaglia di quartieri dove ognuno si arrangiava come poteva.

Finalmente i livornesi l'hanno capito (meglio tardi che mai) e, laddove era nato il partito comunista italiano dalla scissione del partito socialista, è finalmente emersa la verità. Finalmente ai rossi è stato dato il benservito.

Da Toscana posso affermare che città brutte, sporche e maltenute come Livorno, ce n'erano davvero poche. Solo Carrara può competere per incuria.

Con Nogarin molto è in fase di cambiamente e molto c'è ancora da fare. Diamo tempo e fiducia a questo nostro Sindaco, capace e intelligente, onesto e pieno di entusiasmo, come lo sono tutti coloro che rappresentano il Movimento 5 Stelle.

Forza Livorno, e non mi riferisco alla squadra di calcio. Boia dè.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.09.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Cordoglio per le vittime di ogni evento di calamità naturale,amplificati talvolta dall'incuria e negligenza umane.
Sulla stampa e nei talk show c'è una critica alla incapacità dei sindaci di Livorno e di Roma per non aver pulito i rii o i fossi interrati.A mio avviso c'è malafede e gusto sadico di protesta a fini destabilizzanti.
A me risulta che i bilanci comunali abbiano previsioni triennali,di solito l'agenda politica ed amministrativa presenta questo orizzonte di tempo.Quindi se fossi il sindaco di queste città ,come di tante altre,andrei a vedere se nei bilanci delle precedenti amministrazioni(in questi casi di SX),prima della vittoria dei 5Stelle,vi sono inserite in modo specifico le attività di manutenzione e i relativi fondi di copertura.Dico che tali voci di manutenzione e intervento in quei bilanci dovrebbero essere specifiche e ben evidenziate opera per opera in base ad un ordine di priorità e non indicate in modo generico!Come nuovo sindaco perciò io dovrei studiare bene i bilanci triennali dei miei precursori e applicarmi di conseguenza per non interrompere,ad esempio,delle scelta di riisanamento,E' ammissibile derogarvi per correggere vistosi errori o per intervenire in casi di emergenza,come nel caso di queste tragiche alluvioni. I sindaci in argomento avevano ,mi sembra ereditato priorità quali ATAC e immondizie!Quindi perchè prendersela ?
Altrimenti è tutta fuffa.

vinicio giuseppin 11.09.17 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Disponibile a dare una, due, cento mani!

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.09.17 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Decenni di governi targati DC, PD e DL hanno danneggiato l'Italia e gli Italiani più di una guerra.
È tutto da ricostruire. Il Paese è ridotto ad una fogna, intasata da malaffare, corruzione, disvalori.
Lo sappiamo che è così ed è per questo che ci siamo incontrati nel Movimento.
Non dobbiamo cedere allo scoramento, né al fiume di acqua sporca che i nemici del ns. Paese vogliono rovesciarci addosso. ABBIAMO ACCETTATO LA SFIDA E ANDREMO AVANTI.
ROVESCIARE LUOGHI COMUNI E FALSI MITI NON È SEMPLICE.
LASCIAMO CHE DICANO PERCHÉ NON È CON LE CHIACCHIERE DI UN TG CHE SI RISPONDE AI BISOGNI DELLA GENTE.

Buffoni e bugiardi servono a poco.
Tassello dopo tassello riusciremo a ricomporre il puzzle e a ricostruire il Paese. Forza, Daniele! Forza, Noi!

Siamo in tanti e ...ci siamo!

Antonella Barbuto 11.09.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Piena solidarietà, ma questo non è nient'altro che il risultato (ovvio) di decenni di scellerate scelte politiche che hanno schiacciato l'occhio al clientelismo trascurando il territorio.
Se andiamo a guardare chi viene messo dalla politica a gestire i territori capiamo che a questa classe politica non frega niente della gente, ma interessa solo avere consensi facili per farsi gli affaracci loro.
In Italia ogni acquazzone si trasforma in calamità, il territorio è stato deturpato da leggi fatte per dare contentini a soggetti con interessi inconfessabili.
I terremotati dopo anni sono ancora in attesa, non dico di una sistemazione seria, ma almeno di vedere all'orizzonte la tranquillità.
Ho operato in varie emergenze, e la storia è sempre la stessa: tutti a fare la solita faccia seria di circostanza, ma dopo non frega più niente a nessuno: andrebbero cacciati tutti a pedate nel sedere.
Gente incompetente (politici) che ha ruoli di primo piano nelle ricostruzione e che fanno passerelle nella speranza di visibilità: questa è l'Italia.... per il momento!

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.09.17 12:08| 
 |
Rispondi al commento

E a Roma? Criticavamo Marino ma la Raggi....

Carlo di Renzo 11.09.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera a RaiPd news24, un gioco al massacro (il solito da quando il Movimento è entrato in parlamento) nei confronti sia di Nogarin (con tanto di servilismo verso Rossi, ex pidduino) e sia ovviamente verso Virginia Raggi. E quando nel 2007 ci fu una pioggia di 60 mm e fece danni più o meno simile, quale giornalaio disse che Veltroni non aveva pulito i tombini? Ditemi un nome. No meglio di no, perché non lo fece nessuno, mentre il sottoscritto, allora studente fuorisede nella capitale, non potette uscire per 10 ore ed oltre.
Manno....era del PD, partito molto amato(chissà perché poi....)dai giornalai di regime, dunque taci che il padrone ti ascolta. Invece dato che sia la Raggi che Nogarin sono del M5S, ovverosia di quel movimento che vuole togliere i finanziamenti ai giornali, pur di non perdere un euro di quei lauti compensi, daje addosso ar grillino......dajeeeeee!!!!
Ecco la verità, il resto sono solo balle e supposizioni derivanti da cattiva informazione.

Giuseppe M, Foggia 11.09.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Grande solidarietà al sindaco Logarin e a tutti gli abitanti di Livorno,città duramente colpita dalla volontà di Dio e... dall' incuria dell'UOMO, mi riferisco a chi nel tempo passato ha dato licenze edilizie deleterie.

Ma non è tempo di colpe o responsabilità è chiaro. che,con un sindaco del M5S i dardi si sprecano, risparmiando gli ebeti che hanno fatto disastri e tacciono!!!!!!

È tempo di rimboccarsi le maniche, aiutare,
consigliare, pretendere, ridare alla
città l'antico splendore e ai suoi abitanti
la speranze, la certezza, la voglia di andare
avanti.

Da ricordare "LA PIOGGIA NON SCEGLIE DOVE CADERE... CADE!!!!!!!!!

AD MAIORA!
Paola

Paola Zito 11.09.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Se ci si mettono anche le catastrofi naturali, ci manca Bagheria, è ora di gettare la spugna. Non ci faranno mai andare dietro la cattedra, da qui alle elezioni sarà uno stillicidio quotidiano di attacchi ad un qualsiasi esponente sia esso senatore o semplice consigliere del m5s. Non ce la possiamo fare sono troppo forti, ogni deputato pd che va in tv tira ca@@a contro i nostri, vero o falso che sia, e purtroppo nessuno li contraddice a partire dai giornalai, noi riempiamo le piazze con bella gente e grandi applausi, ma il 90 % degli elettori stanno in casa e guardano tg1-2-3 c5 I1 r4 e la7 e quindi ogni giorno sono bombardati dalle notizie e commenti di Renzi & C. Berlusconi & C. Salvini, e i nostri? in piazzette a mangiare pane e salame e tagliarsi lo stipendio. Non passa, scusate lo sfogo, ma non passa, spero di sbagliarmi. Ci sarà sempre il mio voto per il Movimento, ma non mi illudo.

Daniele P., Perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.09.17 11:38| 
 |
Rispondi al commento

from FB A.B.
Vale anche per Filippo Nogarin.
Quando a Roma un anno e mezzo fa, il PD amministrava con Buzzi e Carminati..
nessuno si permetteva di dire che era colpa dei tombini occlusi.Se e quando erano stati puliti .In verita' io ricordo che pioveva STOP , che si allagava tutto SEMPRE, e chiudevano le metro...proprio come ora.Ma faceva tutto parte della normalita' !Visto che quando piove tanto intensamente in italia e' cosi'....si ferma tutto.Ma fino a un anno e mezzo fa io non ricordo che c'erano inviati sul posto e nemmeno politici ad accusare questo o quell'altro sindaco. I Tg mandavano un servizio e finiva li'. Non c'erano indagini approfondite e ne' colpe da addossare a nessuno.Pioveva insomma,e Roma si allagava ..come accadeva ed accade in tutta italia.Visto che abbiamo sistemi di tubature fradicie ovunque.. nella nostra penisola.Dove per anni hanno i nostri politici hanno solo rubato e NON HANNO MAI FATTO MANUTENZIONE da Aosta a Palermo.E' solo da quando c'e' la Raggi che se fa caldo e c'e' siccita' e' colpa del sindaco.E' solo da quando c'e' la Raggi che se piove che Dio la manda e' sempre colpa sua.Insomma ...quando c'erano Buzzi e Carminati ad amministrare Roma con pd e la destra....per tutti i giornalisti c'era sempre un bel clima temperato. E Roma somigliava a un paradiso terrestre.Non c'erano sorci.Non c'erano gabbiani.Non si allagava mai quando pioveva . I laghi non si prosciugavano.E tutti i romani erano felicissimi. Bene.......anche uno stupido capisce ,che se anche avesse voluto mettersi d'impegno la Raggi in un anno e mezzo ....non avrebbe potuto trasformare cosi' in peggio una citta'.Nemmeno Attila.....ci sarebbe riuscito.Ecco perche' questa propaganda di regime STA FALLENDO MISERAMENTE ..perche' non conoscono il senso della misura. Le diffamazioni sulla Raggi sono talmente ESAGERATE da risultare RIDICOLE.Stanno ottenendo quello che ottennero per il referendum?Vi ricordate?
Segue nei sottocommenti.....

Paola L., Verona Commentatore certificato 11.09.17 11:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori