Il Blog delle Stelle
#CharlieGard e l'Europa senz'anima

#CharlieGard e l'Europa senz'anima

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 122

di Beppe Grillo

Neppure Pilato se ne lavò le mani in questo modo. Charlie Gard non è clinicamente morto, i suoi genitori non desiderano che siano spente le macchine che lo tengono in vita, addirittura se ne andranno via! Un viaggio di coraggio e di speranza: una musica che trova orecchie da mercante in questa europetta insipida e senz’anima.

La corte europea per i diritti dell’uomo ha sentenziato: ciò che hanno deciso i tribunali inglesi riguardo la sospensione dei trattamenti per mantenere in vita il Piccolo Charlie Gard va bene così. Non è entrata nel merito la corte europea. Si è comportata come una corte di cassazione: non è più un processo al fatto in se, ma piuttosto alla forma dei gradì di giudizio precedenti.
E’ incredibile, significa che tutta la UE non ha da dire nulla, in più oppure in meno, riguardo una questione così atrocemente fondamentale.
L’ultimo grado di giudizio è fondamentale, serve a stabilire la presenza o meno di errori procedurali dei due gradi di giudizio precedenti, ed eventualmente fare in modo che siano corretti. Ciò avviene nel contesto della catena giudiziaria dello stesso paese, lo stesso terreno culturale ed etico, quindi nell’implicito rispetto della sovranità etica e morale di quella società, forse senza omettere di considerare il credo. Una comunità di stati, ognuno con il suo patrimonio di vittorie e sconfitte nei confronti delle sfide dell’esistenza dovrebbe avere un’altitudine morale maggiore di ognuno preso singolarmente. Dovrebbe… forse è una parola grossa, diciamo pure che “potrebbe”.

Avere la risposta in tasca per situazioni come queste è arrogante in ogni caso, ma la vita va salvaguardata senza dubbio. Per altro una malattia che distrugge i microscopici polmoni che stanno dentro le cellule (i mitocondri) progressivamente e senza eccezioni note è una specie di incubo solido! Un orrore che condanna a morte certa un bellissimo bimbo.

Mi chiedo: la speranza che cosa è? Si può negarla? E’ chiaro che la speranza è una delle forze della natura più travolgenti in assoluto. Per quanto vana o rischiosa nella sua attuazione la speranza non sente ragione. Siamo noi, è l’uomo ad essere fatto in questo modo. E’ stupefacente come la speranza di vincere al gioco venga fomentata e rinforzata dalla pubblicità di tutti i governi mentre quella che il proprio bimbo sopravviva possa essere soppressa così, con qualche tratterello di penna. E’ così che funzioniamo? Quale sarebbe la differenza che questa palla al piede morale, la UE, è in grado di aggiungere in una simile situazione: neppure un tentativo di conciliazione come fece Pilato, in sostanza la corte dei diritti dell’uomo di strasburgo ha detto “sono cazzi loro”… questioni interne degli UK.

La speranza è vissuta nell’intimità di una dimensione assolutamente soggettiva, il piccolo non è in morte cerebrale, i suoi genitori chiedono che vengano semplicemente proseguite le terapie di sostegno vitale mentre si preparano a togliere il disturbo per correre negli USA, grazie ad una colletta record (da 1,3 milioni di sterline). Tantissimi cittadini britannici hanno accordato una fiducia a quella speranza, con un appoggio economico! Neppure da quella campana ci sentono i nostri spettrali banchieri della UE?

Non so quanto la terapia sperimentale americana (un paese dove tutto è già e solo moneta) sia valida oppure no. Può darsi che dare speranza a questi genitori disperati rappresenti un ulteriore atto di cinismo, oppure no. E’ una malattia rara, questo confonde ancora di più le cose, non c’è nulla di più abbordabile per i bufalari di una malattia rara, mortale, che colpisce i bambini. Roba che risveglia gli sciacalli. Però noi questo noi non lo sappiamo stabilire, mentre i genitori non vogliono imporre al servizio sanitario della regina di insistere ad oltranza (ed a spese del contribuente). Sono pronti, insieme a molti altri cittadini, ad imbarcarsi in un’assoluta incognita, ad esporsi ad altre pene.

Qualcuno chiese a John Glenn, il primo statunitense a entrare in orbita attorno alla Terra, che cosa avesse provato a starsene sull’Apollo durante il conto alla rovescia, lui rispose: “…come uno che stava per lanciarsi nello spazio su due milioni di singoli pezzi, tutti fabbricati da fornitori che avevano vinto gare d’appalto al massimo ribasso…”. Quanto coraggio ci vuole per salire su un mostro alto più di cento metri e farsi sparare nelllo spazio per andare e tornare dalla luna per la prima volta? Erano quasi solo calcoli, ma c’era una forza che accompagnava il coraggio, la speranza di farcela, l’ambizione. Questo è il lato più nobile dell’uomo.

C’è un modo di dire che amo tantissimo: “non esistono atei in trincea” soltanto che in questa storia la trincea riguarda solo il Papà e la Mamma del piccolo …. Mentre la Corte europea e la UE nel suo insieme assomiglia sempre di più al pubblico NON PAGANTE di un circo romano, dove dei disgraziati lottavano sperando di sopravvivere, ancora un po’.

Lui non è clinicamente morto, neppure i suoi genitori desiderano che siano spente le macchine, addirittura se ne andranno via per un viaggio di coraggio e di speranza: una musica che trova orecchie da mercante in questa europa sempre più insipidamente senz’anima…



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Giu 2017, 16:14 | Scrivi | Commenti (122) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 122


Tags: beppe grillo, Charlie Gard, m5s, morte, ricerca

Commenti

 

Salve mi sento vicino al movimento da quando è nato e ho sempre votato m5stelle da quando si poteva anche perchè mi sono ripromesso che non voterò mai chi ha votato la legge fornero.Sono iscritto dal 5 ottobre 2016, vorrei votare programma ma non riesco dovreste migliorare questa cosa grazie. Edo

Edoardo Caimo 06.07.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace, ma sono in disaccordo. https://www.youtube.com/watch?v=gEJsSbvg4vQ

mattia c., Ospedaletti Commentatore certificato 06.07.17 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Signore e signori,

Bisogno di assistenza finanziaria per il tuo business o per motivi personali? Sì, offriamo prestiti veloci ed economici. Contatti: investissementcrediti@gmail.com

Ecco il mail:investissementcrediti@gmail.com

Sito Web della Banca: https://cibanque.com/

Ecco i nostri contatti whatsapp: + 33 644146852

franky fansy, rome Commentatore certificato 04.07.17 03:42| 
 |
Rispondi al commento

Si può dire che somiglia ad un primo passo verso la razza ariana in cui se uno è malato o non risponde a certi canoni deve morire.

bjkmj 02.07.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE OPPORTUNITA MICROFINANZA
Offriamo prestiti a qualsiasi persona sincera e onesta bisogno di soldi. Hai bisogno di soldi per un progetto, comprare una casa, una macchina, o per qualsiasi altra situazione, siamo in grado di dare prestiti a un tasso di interesse del 3% se si è sul serio e in grado di rimborsare potete contattarci a questo indirizzo
E-mail:
financedevelopp@gmail.com
o il nostro numero di WhatsApp:
+ 1 337 324 2196
Attenzione: non facciamo prestiti a persone disoneste che non possono soddisfare gli impegni

alejandro pointe Commentatore certificato 02.07.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Avviso ai miei clienti, l'indirizzo e-mail è: investissementcrediti@gmail.com

Mi ricordo che io sono il direttore della banca di credito e io do credito a chi ha bisogno di finanziamenti. Ho anche fare investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine. La mia offerta è compreso tra €5.000 e €10.000.000 con un tasso di interesse del 3%, e il rimborso avviene su base mensile.
Se qualsiasi momento che siete interessati, prego e chiedere di contattarmi via:
Ecco i nostri contatti whatsapp: + 33 644146852

piero fiavi, rome Commentatore certificato 02.07.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento

È il tuo giorno fortunato
Per i vostri progetti di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e fondo di investimento in diversi settori del commercio internazionale e costruzione e un altro acquisto e acquisto auto noleggio casa e pronti per la salute e l'educazione dei vostri figli la soluzione è signora Josina gomez contatto il nostro servizio di prestitobancario2017@gmail.com ti offre impareggiabili prestiti qualsiasi concorrenza con le procedure di uguale è il cambio non non perdere
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

cambiaso nesta Commentatore certificato 02.07.17 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Davvero un ottimo Blog Beppe.

Imbianchino Reggio Emilia 02.07.17 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Al fondatore del movimento che come Pilato si è lavato le mani di fronte al decreto liberticida sui vaccini (peraltro assai poco conforme allo spirito della Costituzione, se non proprio alla lettera; di una Costituzione che si riempie la bocca di grandi principi, salvo subito dopo annacquarli con svariate eccezioni, si veda per esempio il "ripudio" della guerra, non si può certo dire che sia "la più bella del mondo"): speriamo di non dover presto piangere per qualcuno dei nostri bambini che non si riprenderanno più dopo una vaccinazione sfortunata. Basta studiare un poco per vedere che non si tratta di timori privi di fondamento "scientifico" (la parola va tanto di moda da parte di chi poco conosce la "scienza", ricordiamo il grande Vittorio Gassman in "I soliti ignoti"). Suggerimento di lettura tanto per cominciare: Marco Mamone Capria, "Il decreto-legge sui vaccini: abuso di potere, regresso nei diritti civili, insulto alla medicina e alla scienza", http://www.hansruesch.net/articoli/mamone_vaccini.pdf. Con l'augurio a tutti i sostenitori del decreto di non passare alla storia come dei novelli Erode (dopo aver citato Pilato, Erode ci sta bene).


per la vita o la morte applicherei questo parametro, staccherei tutte le macchine ed il creatore deciderà.....ma non sono il genitore....fortunatamente !

mario d., orbetello Commentatore certificato 01.07.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di prestito diversi per vostri progetti prima fino a 100.000 euro con un tasso del 2% di contattare il servizio prestitobancario2017@gmail.com

zaneti javier Commentatore certificato 01.07.17 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Durante l'udienza alla High Court a Londra di aprile a seguito della richiesta dell'ospedale Great Ormond Street di sospendere la ventilazione di CHARLIE GARD, e' emersa una email da un medico dell'ospedale ad un altro medico riferendosi ai genitori di Charlie come "BASTONI FRA LE RUOTE" (Spanners in the works" ( http://www.bailii.org/ew/cases/EWHC/Fam/2017/972.html "There is an unfortunate email from Dr. B to Dr. E which included the words "parents are spanner in the works." ).

Cio' dimostra l'assoluta mancanza di rispetto verso I genitori che opponevano la decisione dell'ospedale di staccare la spina, e dimostra l'egosimo dei medici. Chi puo' immaginare l'effetto sui genitori di una tale affermazione, gia' sofferente per la malattia del figlio e per l'iter della causa.

elizabeth stevens 01.07.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ogni tanto dovresti stare zitto.
Non é un'imposizione. Non potrei. Tuttavia, questa sbrodolata sui Tribunali Europei non conta una sega. C'é un fatto. I Medici di un Ospedale Inglese sono giunti ad una diagnosi infausta. Si può sperare nel miracolo?. Non credo. Forse Dio, ma non gli Americani. Cosa resterà di quel "puffoletto", nessuno può saperlo. Sia concesso il rientro, ma i genitori, se non ne faranno subito un altro, resteranno col loro morticino nella culla, in cui vogliono che dorma. Non é giusto neppure per loro, ma questa é la loro volontà. E sia fatta, per dignità umana.
Le Corti, di qualunque Paese, arrivano fino alla loro competenza.

Alessandro Poggi 01.07.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, non c'entra nulla la UE con questa decisione, questa è la corte europea dei diritti dell'uomo rappresentata da 47 Stati europei
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Corte_europea_dei_diritti_dell'uomo
Ciao

Sandro Bono 01.07.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povero piccolo, che destino ingrato. Se quello fosse stato il figlio di un giudice britannico, probabilmente quel sentenziare "staccate la spina" si sarebbe tramutato in "fate tutto il possibile per salvarlo". Certa gente non capisce finchè non si trova nei panni altrui, finchè non vive quella particolare situazione...

Zampano . Commentatore certificato 01.07.17 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Vicenda che tocca nel profondo, capisco il bisogno di condividere il proprio pensiero in proposito. Beppe Grillo lo ha fatto, e personalmente amo l'opportunità che i blog danno di scambiarsi opinioni e apprezzo tutti coloro che decidono di contribuire. Non critico perciò l'aver scritto il post in sé, però non condivido minimamente i suoi contenuti né il tono da proclama, che sinceramente mi stupisce in negativo. Alla luce di questo per me diventa ancora più importante avere più chiarezza su dove inizi e finisca la voce in capitolo del Garante su aspetti decisionali come per esempio il non votare on line lo "ius soli" o la questione Genova (per intenderci il "Fidatevi di me"). So bene che Beppe Grillo e M5S non sono da vedere come entità sovrapponibili ed é mia opinione che sia bene che sia così, per questo per continuare a credere in questo progetto ho bisogno di sapere che possano davvero essere garantiti in modo chiaro qualsiasi struttura o strumento abbia deciso di darsi per disciplinarsi, al di la della stima o meno che possa avere in Beppe Grillo. Questo dubbio per me é importante, e non scaturisce solo per il fatto che questa volta non condivida un post. Se il mio intervento sarà visto come polemico chiarisco subito che non era la mia intenzione, ed é comunque bello condividere e scambiarsi opinioni.

Laura A. 01.07.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Non é affatto difficile dire chi sbaglia: sbaglia la corte inglese et similia che si arroga il diritto di un dio stato che nega a dei genitori di provare qualunque carta per salvare il PROPRIO figlio. Lo stato non può negare il diritto di cura come nemmeno il suo estremo tentativo. Come vedete stiamo passando velocemente dal diritto di eutanasia desiderata a quella imposta di stampo hitleriano. Se avete dubbi su chi ha ragione, é per questo che queste cose accadono: se non avete piú la certezza che un padre e una madre abbiano il diritto di curare il proprio figlio e che sia barbaro che uno stato possa imporre la morte del figlio contro la loro volontá siete persi, finiti, morti pure voi.

Franco 01.07.17 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Difficilissimo poter dire chi ha torto e chi ha ragione, decidere chi è dalla parte del giusto e chi sbaglia. A volte, come in questo caso presumo, si sbaglia per troppo amore e amando si può fare del male. Si potrebbe anche dire e pensare che l'egoismo di avere con se' ancora per un attimo un esserino cresciuto dentro di te, ti fa credere che una cura sperimentale possa ridarti quel figlio che hai tanto desiderato. Da super partes ho pensato che la Corte Europea ha deciso per il giusto dichiarando che le sofferenze sarebbero state troppe ed inutili per questo cucciolo, ma allo stesso tempo mi immedesimo in quei genitori che non riescono a lasciarlo andare. La vita è crudele.

margesimpson 30.06.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Splendida occasione perduta per tacere:
La diagnosi della situazione è stata fatta da una serie interminabile di medici, le opzioni esaminate da una serie di tribunali, ultimo dei quali quello Europeo.
Peraltro la cura sperimentale era stata prospettata prima che venissero riscontrati gravissimi danni cerebrali.
Si tratta di un caso evidente di accanimento terapeutico e se da una parte è comprensibile la mancanza di lucidità dei genitori che accetterebbero perfino di trasformare il proprio figlio in cavia pur di non accettarne la morte, ignora completamente l'unico diritto che queste sentenze hanno tutelato: quello di ciascuno di noi ad andarsene quando è il momento, senza diventare un sacchetto di carne attaccato da una macchina.

Mandrappa K. Commentatore certificato 30.06.17 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica è solo scendere in piazza e far sentire la propria voce

Carlo 30.06.17 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Non mi aspetto niente di diverso, da un'Europa che è nata senza religione.

Luca G. Commentatore certificato 30.06.17 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inconcepibile che un organo esterno, anche se interpellato, possa prendere una decisione tale e supportare i medici.
Solamente i genitori possono scegliere tra le due opzioni e loro avevano già scelto per la vita, anche se purtroppo quella del piccolo Charlie non si può chiamare assolutamente vita.
Penso che se avessi una creatura in quelle condizioni, inguaribile, in stato semivegetativo, sofferente, inchiodato ai macchinari, lo lascerei andare via... sarebbe un gesto di amore e di vera compassione

donatella davanzo 30.06.17 19:52| 
 |
Rispondi al commento

vengono spesi 20 miliardi per salvare delle banche e NIENTE per salvare o tentare di salvare la vita ad un bambino ??? Mah.........

Carlo A., forli' Commentatore certificato 30.06.17 19:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io sono mamma e pure nonna . Ho letto quanto ha pubblicato Beppe sul blog per il piccolo Charlie e mentre leggevo ero pervasa da vari sentimenti,la sofferenza per questi genitori che si aggrappano (giustamente) ad ogni speranza vera o fasulla che sia, ma non si rassegnano perchè il piccolo ancora vive, ed è giusto tentare. L'altro sentimento che provo è la rabbia perchè della gente senza anima si arroga il diritto di uccidere un essere umano . Ma chi sono loro per decidere questo? Purtroppo non possiamo fare altro che dispiacerci e arrabbiarci, perché la nostra è solo una voce che grida nel deserto . Preghiamo per il piccolo Charlie e per i suoi coraggiosi genitori.

Margot Perla Commentatore certificato 30.06.17 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Non ci tengo venga pubblicato, ma vorrei dare un idea a chi...magari... può contattare i genitori. Se qualcuno (non italiano per motivi della nostra legislazione) affermasse di essere il padre naturale del piccolo potrebbe ottenere un ordine cautelare nel suo paese (in attesa del riconoscimento della paternità) ... certo... se i veri genitori fosser quantomeno concordi.

Gianduilio Fanzone 30.06.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Non disturbate il Mantovano...oggi è impegnato.!
Potrebbe perdere la vista!
Avvisatelo di cambiare post!

5* 30.06.17 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bah, gnente de novo: da 'e "lezioni de Priscilla" a la cuggina che se fa sbatte dar cognato, è sempre er solito repertorio; seconno me, 'a "task force" informatica der PD, cerca de vendicarse perchè avemo sgamato quer criminale de Fiano....

https://www.youtube.com/watch?v=ZzCMHnu6lvY

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.06.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Sulla pagina del fisco, cliccando sui commenti, si carica una pagina porno.
Non c'è altra soluzione che chiudere.

Rosa 30.06.17 18:16| 
 |
Rispondi al commento

La situazione di fatto( aborto terapeutico rifiutato o meno), è che c'è un bambino malato ed una terapìa sprimentale che potrebbe pure fallire ma che è lunica ed ultima speranza: il problema, è che questa "speranza" costa un sacco di soldi (e, sinceramente, mi fa molto più schifo della Corte Europea, chi potrebbe curare questo bambino pretendendo d' essere pagato profumatamente); potrebbe farsi avanti un Paese europeo nel quale forse c'è ancora un pochino più di rispetto della vita umana....( rispetto a quelli anglosassoni che "monetizzano" tutto, anche il diritto ad essere curati sino alla fine della vita....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.06.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Blog fate qualcosa! Nell'ultimo post si viene reindirizzati ad un sito porno.
Ma che succede?

Zoe 30.06.17 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo V 30.06.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

storia davvero triste. L'europa dei diritti,della sovranità del popolo e balle varie, si presenta alla prova dei fatti così.Inconcludente,insufficiente,incapace per il popolo,ma pienamente concludente,sufficiente,capacissimo per i poteri forti. State tranquilli,e siatene sicuri, che se quel bimbo fosse stato il figlio di un uomo influente economicamente e politicamente, la sentenza sarebbe stata tutta di un'altro tenore.

antonio 30.06.17 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Devo smetterla di leggere i commenti...

Come è possibile che si riesca a polemizzare su singole battute o frasi estrapolate, tra l'altro incomprese da una chiara incapacità di lettura, su un articolo così umano, profondo e lucido?

Non vi è chiaro lo scritto? Provate a rileggerlo più volte.
Avete le vostre idee? Per una volta tenetevele per voi ed evitate di offendere il pensiero altrui se non condiviso, almeno nel rispetto del tema delicatissimo trattato, perchè il risultato è quello di apparire ancor più disumani della corte e dei tribunali succitati!

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 30.06.17 16:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che un politico (diciamo così...) riesce a dire qualcosa di sensato e di umano su questi argomenti davvero drammatici.
Però un commento lo meritano anche i vari
pdiformi e assimilati che sentenziano dall' alto della loro deprimente psedocultura ipermaterialista e scientista, quelli che non hanno mai dubbi su come agire circa la vita umana(degli altri), che insultano, che mandano in Siberia (ai bei tempi...) e che disprezzano e criticano i concetti espressi da questo articolo di Grillo; come diceva un vecchio alpino di Belluno:

"El gnorante sa tanto,
el teingente sa poco,
el saggio sa gnente,
El mona sa tutto"

Alex 30.06.17 16:49| 
 |
Rispondi al commento

"Sono una mamma e piango, piango per quel bambino e per quei genitori che
grazie all'ue avranno sempre il rimorso di non averle tentate tutte ..io
pregehro' affinche' la regina faccia una grazia , l'ue anche...choiunque
puo' intercedere che lo faccia subito adesso !!preghiamo per un miracolo .
Straziante sapere che fra poche ore una vita verra' sottratta al mondo...e
il cuore di una mamma insieme.."

donatella lacitignola, monopoli Commentatore certificato 30.06.17 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Terry E., vedo che non ti è chiaro e provo a spiegartelo.....
Sul post ORIGINALE c'era scritto "John Glenn, il primo uomo a mettere piede sulla luna", ok?
Lo studioso da Bignami ha controllato ed ha modificato.
Se guardi tu hai scritto diverse ore dopo, a modifica avvenuta


Evito polemiche, basta polemiche sulla morte di un bambino. Lecito farsi domande, ma oggi c'è da piangere un bimbo che se ne va. Compassione per due poveri genitori, non pietà ma compassione come solidarietà nel dolore.Un individuo che muore è terribile, ogni bambino che muore è come morisse l'umanità intera. Io lo capisco che dei genitori non si attendono mai. È normale. Mi ricordo "l'olio di Lorenzo", e dove portò il non arrendersi: lontanissimo. Poi penso al caso Englaro, e da altro punto di vista neppure lì ci si è arresi. Non esiste una linea sempre giusta in qualsiasi caso, e non sapremo mai quale via sia la più corretta. Certo è, che il rispetto verso due genitori e il loro dolore, dovrebbe sempre esserci, come il rispetto per una vita che non può esprimere la propria volontà ma che già a 10 mesi (in verità già dall'interno materno) percepisce il calore e l'amore dei propri genitori, privarlo di quel sostegno alla fine per me è incomprensibile.

Anna D., Quiliano Commentatore certificato 30.06.17 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente, presa di posizione errata. Non mi convinceranno mai a obbligare un essere umano ad essere torturato, senza possibilità di dire la sua sui dolori che prova e solo per la cattiva coscienza di due genitori irresponsabili che hanno rifiutato l'aborto terapeutico quando hanno scoperto cosa aspettava il figlio.
Manco in un serial di quart'ordine di un'emittente cattolica.


Togliere la speranza ai genitori è qualcosa di orribile, ma anche sottoporre il piccolo a nuove sofferenze. Andava trovata una soluzione pietosa.
Firse permettere ai genitori di somministrare la cura sperimentale americana facendola arrivare in Uk e mantenendo il bimbo sedato? Dico così, da profana. Ma immagino il dolore di quei poveri genitori.

Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 30.06.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il merito del blog, ossia la difesa ad oltranza dei diritti umani. Ma preciso che contiene un grave errore: confonde la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo con l'UE! Sono due istituzioni completamente diverse e l'UE NEPPURE PARTECIPA ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO! Alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo partecipano tutti i Paesi del Consiglio d'Europa, Russia e Turchia comprese! Ma non l'UE, che ha un proprio sistema giudiziario il cui vertice è la Corte di Giustizia e che, ritengo purtroppo, ha competenze limitatissime nel campo dei diritti umani. Questo per scelta dei 28 Stati Membri che frenano per la nascita di un'unione federale.

avv. Roberto Oliver Zubani 30.06.17 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono d'accordo sulle conclusioni di questo post. Ricordate Vannoni e il caso Stamina? Attenzione ad avallare le sperimentazioni sui bambini approfittando della disperazione dei genitori.

antonella g. Commentatore certificato 30.06.17 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Il post di Grillo coglie nel segno, mentre invece mi sembrano meschine le strumentalizzazioni dei bloggers PD che vogliono sempre accanirsi a moralizzare Grillo e i 5stelle.
Sono loroPD che hanno un bisogno estremo di moralizzarsi da un morbo che appare ormai quasi irreversibile: infatti, per governare Renzianopoli, allo scopo di produrre compulsivamente dei cittadini consezienti, non solo renzianOpolitani, ma anche renziaNapolitani, non potevano far altro che perfezionare il berlusconismo, mentre un nuovo movimento incalzava dichiarando che li avrebbe costretti ad essere onesti!!!!
Una vera iattura che ha mandato in tilt Renzie e la renzianapolitanizzazione, producendo quindi nuovi mostri e mostresse in Parlamento e dintorni.
Per quanto riguarda il piede umano sulla luna, si sbaglia sia Grillo e che gli altri, perché ancora nessun umano vi ha messo piede né allegramente saltellato come abbiamo visto fare goliardicamente.
Il tutto è la più grande tra le fak news che si conoscano.
La stazione orbitale (nella orbita bassa intorno alla terra, e quindi al riparo dai raggi cosmici e dall’attività solare ogni tanto più intensa) sta infatti studiando proprio il modo di andare prima sulla Luna e poi su Marte: per andarci devono attraversare quella fascia di Van Allen che si interpone e che è letale sia per gli uomini che per i delicati e sofisticati strumenti di bordo. Ricordo che sulla luna, data la minima gravità e atmosfera il cielo stellato è una visione straordinariamente meravigliosa, che però non compare mai nelle foto!!!!!Vi pare verosimile poi che se gli americani avessero conosciuto 50 anni fa la tecnica per mandare un equipaggio sulla luna superando senza danno la fascia di Van Allen ora starebbero a studiare da tanti anni sulla stazione spaziale, insieme a tanti cervelli proprio il modo di attraversare questa fascia ? Ora che mi sono sollevato da terra vi saluto tutti con affetto e piango con voi la sfortunata sorte di questo bambino. Comindo

francesco . Commentatore certificato 30.06.17 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premettendo che voto il Movimento perché ci credo, questa volta però non mi trovate d'accordo su questo tema tanto complicato. Il bimbo sta peggiorando con una malattia incurabile che lo porterà a morire, a meno che si provi una cura sperimentale... E lo trasformi in una cavia da laboratorio! Una cura mai provata neanche su animali che chissà quali risvolti o sofferenze potrebbe provocare!

Arianna Tenenti 30.06.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Manca un motivo, fondamentale, espresso dai medici e cioè che il bambino sta subendo sofferenze atroci a causa di questa malattia che non è curabile.

Danilo R., Bergamo Commentatore certificato 30.06.17 14:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Post magistrale. Condivido in pieno e nulla da poter aggiungere

massimo m., Roma Commentatore certificato 30.06.17 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Corte europea
Nazioni Unite
Nato
3 carrozzoni da rottamare perche'non fanno piu il loro lavoro


Gli atei in trincea ci sono sempre stati e ci sono sempre. E sono immancabilmente i migliori!

Antonio Giulietti 30.06.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Che post indegno! E quanta disinformazione!

1. La corte europea dei diritti dell'uomo non ha nulla a che fare con la UE. Un controllo preventivo su wikipedia avrebbe evitato la figuraccia.
https://it.wikipedia.org/wiki/Corte_europea_dei_diritti_dell'uomo

2. Se non vi siete informati sulla vicenda - per vostra stessa ammissione, infatti non sapete
"quanto la terapia sperimentale americana sia valida oppure no." - cosa ne parlate a fare?

Vi do un aiuto: leggete questa pagina se volete documentarvi.
https://www.osservatoriomalattierare.it/attualita/12412-charlie-gard-davvero-non-c-e-una-cura-la-corte-britannica-ha-ordinato-di-staccare-la-spina

Scoprirete che:
- la "cura" a cui il bimbo avrebbe dovuto essere sottoposto è stata testata finora solo su _topi_ e _per una malattia diversa_ da quella del piccolo;
- l'ospedale si era inizialmente attivato per somministrare i farmaci sperimentali. Quando però il bimbo si è aggravato (subendo, tra le altre cose, danni permanenti al cervello), la speranza che la cura potesse servire a qualcosa è venuta meno e, giustamente, i medici inglesi si sono fermati.
- somministrare i farmaci al piccolo a questo significherebbe utilizzarlo per fare esperimenti. Ed è giustamente vietato fare esperimenti su esseri umani. Che è inaccettabile e, giustamente vietato.

3. Confondere la speranza con la follia e la cura con l'accanimento vi potrà far forse guadagnare qualche voto tra le persone meno istruite, ma è un atto di sciacallaggio che avreste potuto evitare.
Questo sfortunato bimbo non è clinicamente morto, ma è purtroppo incurabile. L'alternativa non è tra la "cura" e lasciar morire il bimbo, ma tra mantenerlo in vita artificialmente e il lasciarlo andare.
Purtroppo i genitori non sono più in grado di prendere decisioni per questo bimbo, perché non accettano più la realtà e dunque medici e giudici hanno dovuto assumere questa dolorosissima decisione.

La realtà a volte è crudele ma negarla non è una soluzione.

Pasquale Musella 30.06.17 14:07| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe offriamoglielo noi come Movimento5Stelle questo viaggio della speranza a questa famiglia sfortunata.

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 30.06.17 14:06| 
 |
Rispondi al commento

La corte europea dei diritti dell'uomo è un organo del consiglio d'europa. L'Unione Europea non c'entra nulla.
Delle due l'una: o sei ignorante o sei in mala fede.
In ogni caso lo speculare politamente su un fatto tanto complesso quanto tragico dà l'idea della pochezza di cui sei fatto

Robert Gerr 30.06.17 13:20| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè non gli permettano di provare le cure che può trovare
negli USA. Tanti cittadini hanno contribuito a raccogliere i fondi, quindi
dovrebbero rispettare l'opinione dei cittadini e dei genitori.
Essendo il bimbo affetto da una malattia rara potrebbe benissimo trovare le
cure adeguate per guarire.
In passato abbiamo visto che per malattie di questo genere è stata trovata la
possibilità di cura, indagandole adeguatamente.
Quindi coloro che qui sotto si indignano per la posizione di Beppe,
dovrebbero augurarsi di non avere mai la sfortuna di incontrare situazioni
di questo genere, altrimenti la soluzione potrebbe essere una sola e unica.

Rosa 30.06.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda e' cosi' triste che inserirci una responsabilita' politica la trovo fuori luogo.Ancora piu' ridicoli sono le precisazioni sul fatto che j. Glenn non ha mai messo piede sulla luna.... ma perche' dove sta scritto sul post? possibile che di fronte ad una notizia del genere ci mettiamo a parlare della luna? E' vero che il post arriva solo alla fine di questa tragica vicenda , e avrebbe meritato maggior risalto dall'inizio, ma se questo e' il motivo per cui devo smettere di dare il voto al M5S mi fa capire per chi hai sempre votato.
finche' c'e' speranza diamo speranza. Auguri piccolo Charlie.

valter t. 30.06.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento

La corte europea per i diritti dell'uomo non c'incastra niente con l'unione europea...e' un organismo internazionale a cui i Paesi aderiscono liberamente, ne fa parte anche la Turchia per fare un esempio. Prima delle sentenza della Corte Europea ci sono state tre sentenze inglesi che andavano nella stessa identica direzione, quindi farne una questione europea e' prima sbagliato secondo intellettualmente disonesto.

Buone cose

Paolo Cagnaro 30.06.17 12:47| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE BEPPE GRILLO GRANDE GRANDE

Edmund R., ROMA Commentatore certificato 30.06.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina avrei voluto scrivere a tutti quei movimenti che difendono i diritti civili (M5S compreso) per chiedere "DOVE SIETE?". Radicali, radical chic del pd, amnesty internetional e chi piu ne ha piu ne metta sempre pronti a scendere in campo per difendere i diritti degli omosessuali, delle famiglie arcobaleno, dei cani e dei gatti , degli agnellini a Pasqua.... nessuno si è degnato di scrivere almeno uno straccio di post sul caso di questo bambino. L'unico che ha scritto qualcosa, che almeno ha preso una posizione, è stato il MOVIMENTO 5 STELLE e LO RINGRAZIO. Se non lo avete capito qui si gioca il diritto a vivere, si mette in discussione il fatto che i genitori possano decidere della sorte di un bimbo cosi' piccolo, gli si nega di tentarle tutte, gli si nega anche di portarlo a casa a morire. Un medico, un burocrate e poi un Ponzio Pilato di strasburgo hanno deciso che il piccolo deve morire! Anche se ho i soldi per provare l'ultima cura, mi dicono di NO! Chissa se i signori che hanno scrittto i post precedenti di fronte ad una condanna simile su di loro accetterebbero " i tre gradi di giudizio" di cui i politically correct si infarciscono tanto la bocca, per mettersi apposto con la coscienza. Questa Europa andrebbe demolita, non mi interessa del circolare liberamente se poi un burocrate mi toglie la possibilità di tentarle tutte con mio figlio malato. Prendetevela voi questa Europa! Non mi rappresenta, le ho viste tutte e ci sarei passato anche sopra per tenere in piedi questo progetto europeo, su questo non posso passarci sopra. Leggo molti commenti e vedo gente che ha la testa rincoglionita di nozioni da politically correct. Difentete sempre "tutte e tutti", come dite. Lui è uno di questi.... dove siete? La verità è che si toglie il diritto di vivere ad una persona e voi questa cosa non volete ammetterla, cercate solo giustificativi per mettervi apposto la coscienza. Grazie Movimento 5 Stelle, almeno per aver preso una posizione.

Roberto Tordi 30.06.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia potrà essere sottosviluppata ormai su molti fronti, ma almeno conserviamo dei valori costituzionali che sembrano venir meno in paesi che appaiono e si proclamano più avanzati di noi, come la libertà di autodeterminazione e l'art. 32 della Costituzione.
In questo caso, peraltro, i genitori avevano fondi propri per tentare una cura sperimentale. Mi chiedo quale sia l'autorità che possa assurgere a detentore del potere di privare queste persone della possibilità di tentare una cura di questo tipo. Le grandi scoperte sono venute anche da tentativi disperati e insperati, e questi genitori avevano tutto il diritto, anche umano di tentare.

Francesca Gollin 30.06.17 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Con vite appena sbocciate, in situazioni drammatiche come queste, gli unici a decidere dovrebbero essere i genitori. Altra cosa sono gli adulti e la loro libertà personale di scelta quando si trovano in situazioni di "non ritorno".
Trovo ingiusta anche io questa decisione calata dall'alto, la trovo ingiusta e straziante. Un abbraccio ai due genitori.

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.06.17 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Pur apprezzando l'intervento, la domanda sorge spontanea: ma in tutti questi mesi cosa hai fatto? Non è un intervento un po' tardivo di chi vuole semplicemente salvare la faccia e accusare gli altri di essere dei Ponzio Pilati?

Gualtiero Raimondi 30.06.17 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I genitori di Charlie dicono che il loro bambino riconosce chi gli sta' attorno, che fa' capire con la bocca e gli occhi quello che gli piace e quello che non gli piace e che se stimolato avverte le sensazioni di piacere. Charlie e' una persona viva, non un malato terminale

Giacomo 30.06.17 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Resto sempre più sbalordito dalle esternazioni di Beppe, che oramai spinge il m5s nell'area politica dei post e nei fascisti, in preoccupante ascesa. Non vedo il motivo di attaccare il progetto europeo a seguito di una sentenza. Ognuno può essere libero di avere la sua opinione di questo caso, ma non capisco il perché attaccare l'Europa quando: 1) ci sono stati 3 gradi di giudizio unanimi nel regno unito sul caso, 2) la corte europea che ha ricevuto il caso il 9 giugno, data l'urgenza (essendoci già una sentenza definitiva ed esecutiva) ha deciso di dare priorità al caso, esprimendo in appena 10 giorni, 3) non è vero che si è limitata a dire che non ha nulla da dire. Per carità anche a me dispiace per questo bambino e credo che da genitore, forse, avrei fatto lo stesso. Ma non si può esigere che le sentenze siano fatte con il cuore, perché esigere poi sentenze con lo stomaco, il passo è breve. Ma forse questo è proprio il modello di giustizia del m5s

Domenico da Corato 30.06.17 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ero strasicuro che qualche "professore" del cazzo facesse il suo commento ebete e fuori luogo, su chi sia stato ii primo ad arrivare sulla luna.
Speravo di sbagliarmi,invece no.
Neanche la morte di un bambino riesce a sottrarvi dalla vostra misera pochezza.
Mi fate pena e anche un po' schifo.

giovanni brizi 30.06.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

John Glenn??? Chiunque scrive 'ste boiate ha studiato sui Bignami.
PS e per Dj Fabo una posizione, ora un'altra... ma fare riposare le dita per un quarto d'ora, no?


era Armstrong.cmq hai una ragione pazzesca.continuate cosi,meglio prima che poi ce la faremo


trovo questa presa di posizione falsa e demagogica: cosa avreste detto se fosse successa una cosa simile a ruoli invertiti? I medici che vogliono mantenere in vita a tutti i costi un'essere umano che dovrebbe avere il diritto di morire serenamente come i suoi genitori dolorosamente si augurano, ecc.ecc.ecc.!
Che pena mi fate!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.06.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

John Glenn è stato il primo statunitense ad orbitare attorno alla Terra, il primo uomo a posare piede sulla Luna è stato Neil Armstrong seguito da Buzz Aldrin. Correggete l'errore

Fulvio Pulimanti 30.06.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"John Glenn, il primo uomo a mettere piede sulla luna"?
Sicuro?

Antonio S., Nichelino Commentatore certificato 30.06.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori