Il Blog delle Stelle
La bufala de La Repubblica sulla mamma di Paola Taverna

La bufala de La Repubblica sulla mamma di Paola Taverna

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 283

di Paola Taverna

Oggi Repubblica dedica un articolo a mia mamma. Mia mamma è una donna di ottant’anni, è una donna che percepisce una pensione minima ed è una donna che vive in una casa popolare, come ho vissuto io per tanti anni finché non mi sono sposata. In quella casa ci siamo cresciute io, mia sorella, e in quella casa ci è morto anche mio padre.

Qualche tempo fa, dopo un accertamento, sembra che mia madre non abbia più diritto a quell’alloggio e ovviamente, come tutti i cittadini, mia mamma ha agito per vie legali e ha chiesto che venga chiarita questa situazione, perché lei crede di aver diritto a quell’alloggio popolare.

Quindi mi domando, qual era la notizia che voleva dare oggi Repubblica? Forse voleva dire che la mia famiglia è una famiglia povera? Forse voleva rimarcare il fatto che io non mi sono arricchita con questo lavoro e che i 200mila euro che ho scelto di restituire, avrei potuto utilizzarli per comprare una casa a mia mamma?

Però sapete, per noi del MoVimento 5 Stelle, il ruolo che stiamo svolgendo serve a risolvere i problemi di tutti e non i nostri problemi personali. Quindi io credo che mia mamma stia agendo bene, che una persona a ottant’anni abbia il diritto di desiderare di morire nella stessa casa nella quale è vissuta.

Non provo vergogna a venire da una famiglia povera e provo ancor meno imbarazzo nel dire che la mia famiglia non è diventata benestante grazie al mio lavoro. Personalmente non mi sono mai rivolta a nessuno, se non dare il consiglio a mia madre di agire per vie legali. In fondo funziona così tra i cittadini normali, vero? Do un consiglio a Repubblica, se veramente vuole fare una notizia, faccia notizia di quanto è bello avere oggi una classe politica onesta, che agisce come tutti i cittadini e che non sfrutta il proprio ruolo per interessi personali. Io la ringrazio, anzi, perché questa forse è una maniera in più per far sapere quanto siamo rimasti noi stessi.



bannerdoni5s2018.jpg

9 Ott 2018, 15:14 | Scrivi | Commenti (283) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 283


Tags: casa, m5s, madre, paola taverna, popolare, repubblica

Commenti

 

Al di là di esprimere solidarietà alla cara Mamma coetanea della mia...!Voglio avviare una polemica in merito alle case dell'Ater...Comune, Iacp:
ovviamente l'Amministrazione deve poter raccogliere i soldi e dare una "svolta" ad un sistema "incancrenito", ma che proprio per questo desiderio di legalità corre il rischio di "implodere". Si perché, si deve partire dal presupposto che l'Amministrazione non "assolve" di fatto ed in concreto a quelli che sono i suoi obblighi in qualità di (attuale) severo padron di casa. Quale manutenzione garantisce ordinaria o straordinaria garantisce? Quale servizi adempie in ottemperanza alle norme vigenti in tema di sicurezza, amianto, eccetera?
0 spaccato interventi richiesti non vedono seguito perché l'amministrazione non ha fondi (questo il ritornello ricorrente quando si chiede un intervento)...e basta vedere i molteplici servizi dedicati al tema. L'Amministrazione deve alleggerirsi sia economicamente che "organizzativamente", deve dismettere il patrimonio a chi con costi agevolati possa permetterselo, riducendo cosi, per farla breve, gli oneri, e riducendo la platea di inquilini che vedono disattesi i propri diritti di "locatari" adempienti degli oneri richiesti ma che vedono disattesi quelli dovuti dalla Amministrazione. Il tutto ribadendo il diritto di mantenere tutelati chi "abbia requisiti" qualora per dato anagrafico o reddituale non possa partecipare all'acquisto della propria abitazione. I condoni salviniani si, ma di beneficiare tanti contribuenti onesti invece si dice di no!

Fabio ANIMATORE Ceteroni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 15.10.18 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tanto.
Una persona ad 80 anni dovrebbe poter rimanere nella casa dove ha vissuto tutta la sua vita.

Ce la si prende con gli ultimi appellandosi a requisiti, che se rivisti globalmente si capirebbe quanto siano pretestuosi.

A chi dice che la mamma della taverna se ne dovrebbe andare vorrei far presente qualcosa.

Sul mattone si è giocato sporco a favore di chi fa il collezionista immobiliare a scopo di lucro e di elusione fiscale.
Li chiamo collezionisti perchè tale sono; non sono degni di chiamarsi né imprenditori né imprese edili.

Infatti:
- Non lavorano, non producono ricchezza, ma sfruttano l'esistente a loro esclusivo beneficio.
- Comprano all'asta appartamenti per una miseria con i benefici fiscali dell'asta (es. milano pagano anche 20.000 un appartamento).
- Non pagano imposte e tasse quando affittano ma una cedolare secca del 10%. Quindi tutta l'enorme rendita che ottengono gli viene tassata meno di chi lavora e di chi fa impresa.
- Posseggono anche 300 appartamenti, ma pagano meno di chi ha un locale commerciale o una seconda casa, sottraendo queste risorse alla collettività.
- Possono usare gli immobili per eludere il fisco in sede di isee.
Ad es. fornisce loro un tassello per staccare i figli dal nucleo familiare facendoli risultare nella fascia più bassa dell'iseeu.

Altro che sforamento isee per 50€ o per baracche ereditate invendibili.

- Se ci fosse un fondo immobiliare dove chi è in un alloggio popolare potesse versare un affitto parametrato al proprio isee, si creerebbe un meccanismo virtuoso. Lo stesso meccanismo che genera famelici prenditori immobiliari. In questo caso però sarebbe lo Stato che potrebbe dare più alloggi per tutti.
- I redditi da sfruttamento immobiliare (sopra i 10 immobili? Io dire 3) dovrebbero avere la max tassazione.
- La cedolare secca diamola a chi produce davvero qualcosa.
- Rivedere il nucleo e lo stato di famiglia che grazie all'elusione penalizzano solo le persone sole in difficoltà e le famiglie.

Viviana 11.10.18 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica, come moltissimi Giornaloni, è semplicemente da compatire; evidentemente ricorre a simili mezzucci pur di far da zerbino al suo editore. E intanto i lettori diminuiscono...
Da un coetaneo, un salutone alla sua cara mamma.

Gianni M., Cagliari Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.18 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola, è già da tempo che questi pennivendoli4.0 hanno raggiunto limiti insopportabili. Ma questo è veramente squallido, ho letto l'articolo e non dice praticamente nulla se non che si trattava della mamma di Paola Taverna. Nessuno mi leva dalla testa che la tua "romanità" ti renda ancor più invisa a questi liberal col dentino, come avrebbe detto il grande Albertone, che sono ormai anni che sparano indiscriminatamente sulla città e su tutti i romani. Pazienza! venderanno sempre meno copie e avvranno sempre meno contatti sul sito"

Paolo Polimadei 11.10.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco a capacitarmene...il figlio di Calabresi è un direttore che firma ste cose....

Alex 11.10.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento

A Paola Taverna e Famiglia
Sono commosso x tua mamma e allo stesso tempo incaz... col giornale repubb. Avanti così W M5S

Alex 11.10.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Taverna, la richiesta di lasciare l'immobile a tua madre è del 2014 e il fatto che tu sia parlamentare non c'entra nulla.
Se ha proprietà/rendite che la mettono nella condizione di non aver più diritto a quella casa deve lasciarla e basta.
Ricordati che ci sono veri poveri che aspettano una casa e sono in mezzo ad una strada.

iostoconconte 11.10.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La carta da cesso 'repubblica' delle banane e dei vigliacchi, servi del pluricondannato e massone svizzero De benedetti (tessera n.1 PD) e delle caste privilegiate radical shits del sistema corrotto e mafioso PD/DC/FI, con la regia del suo vile direttore Calabresi, sta effettuando una viscida campagna denigratoria e offensiva CONTRO il MOVIMENTO 5*, il governo "CONTE", TUTTI i componenenti del governo stesso e perfino dei familiari degli stessi (additittura un articolo vile sulla mamma della senatrice PAOLA TAVERNA)!
Altro che giornalismo, questo è SCIACALLAGGIO della peggiore specie da parte di vigliacchi servi dei padroni!
Come se facessimo delle ricerche ed indagini sulla moglie (è sposato con Caterina Ginzburg, giornalista, nipote di Carlo Ginzburg, dalla quale ha avuto due gemelle) e familiari di calabresi e, dopo aver trovato sicuramente qualche macchia o peccato, lo sbandieriamo su tutti i nostri mezzi a disposizione!
Sarebbe VIGLIACCHERIA e SCIACALLAGGIO?
E' quello che TU, servile direttore di repubblica, hai fatto nei riguardi della mamma della Taverna!
V E R G O G N A!!!!!!!!
Già il tuo curriculum la dice lunga:
«In buoni rapporti con il Cavaliere, ma collocato sull’altro versante, senza però l’acrimonia e il giacobinismo di tanti primi violini; a Repubblica ma senza avere addosso il marchio del giornale-partito; e poi, intendiamoci, con ottime entrature al Quirinale, prima con Cossiga e successivamente con Napolitano che stravedeva per lui. E ancora, come è ovvio, di casa ai piani alti del Lingotto. Lettiano con Letta e renziano con Renzi. Anzi, si potrebbe dire che sia più renziano di Renzi, con quella patina di ottimismo spalmato sui disastri italiani, lo zucchero a velo della retorica negli editoriali, il culto per l’America, trasmessogli forse dal suo maestro Gianni Riotta, obamiano fin nella camicia bianca con le maniche arrotolate»!
Sicuramente è un protetto dall'alto dei poteri occulti mafiosi e massoni!
RAVVEDATI e RIACQUISTA LA LIBERTA'!

giuseppe r. Commentatore certificato 11.10.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima signora, Mi indicherebbe cortesemente il punto nel suo post dove contesta il fatto che lo scorso 23
gennaio, dall’ufficio Erp e Decadenze del Comune di Roma viene contestata alla vostra famiglia la mancanza dei
requisiti per poter continuare a beneficiare dell’assegnazione? L'ufficio
comunale di Roma (Sindaca Virginia Raggi) sottolinea che la Sua famiglia
risulta proprietaria di diversi immobili, tra cui in particolare
«uno situato nel Comune di Roma adeguato alle esigenze del nucleo
familiare». Si configura, dunque, una situazione analoga a quella di
moltissimi altri assegnatari che, per esubero di reddito, perdono il titolo
a occupare un immobile Erp. Dov'e' la calunnia? Nessuno sostiene che si sia arricchita, ma che non avete piu' i requisiti per occupare un alloggio che dovrebbe invece essere assegnato ad altri con meno mezzi di voi. Onestà.


Carissima Senatrice,prenderei la qvestione,ancorchè di sanguinità familiare,un pò all'Alighieri.
Separare il più nettamente possibile fatti privati dal mestiere,qvalsiasi mestiere,è arte dura e complessa,e Lei con questo Suo pacato articolo s'è avvicinata molto a tale ideale condizione.
Molti saluti a Lei e Colleghi dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 11.10.18 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Imbrattacarte da strapazzo,sono pronti a qualsiasi sciacallaggio mediatico pur di riuscire a vendere le ultime copie.Sentendo queste notizie mi viene male di stomaco....non potendo dirlo in altro modo.

Pierpaolo Verre 11.10.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pregevolissima sig.ra Taverna Paola la prego di dare un grosso affettuso abbraccio da parte mia a sua madre edun grazie di cuore.

Marco Sandrini 11.10.18 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Se vengono tolte le sovvenzioni pubbliche ai giornali sarà come mettere una mano nel vespaio MA NIENTE PAURA, se qualche giornalista chiuderà sarà perchè non è bravo e perciò condannato dal mercato ma anche quì NIENTE PAURA anche loro non sarebbero esclusi dal reddito di cittadinanza

FLAVIO DORIA, SANTA MARIA CAPUA VETERE Commentatore certificato 10.10.18 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Paoletta, ma come fai a non prenderli a calci????
ti invidio......

fabio S., roma Commentatore certificato 10.10.18 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Paola (se mi posso permettere la confidenza), una campagna costruita a tavolino sul nulla, con una freddezza e una cattiveria che fanno paura, prendendo in ostaggio anche una persona anziana come tua madre! Segno che hanno avuto ordine di uscire dalle trincee e di attaccare in massa alla disperata contro tutte le figure riconducibili a questo governo. Il gioco lo capisce anche un bambino. Mi permetto di inviare a te e a tua madre un grande abbraccio. Daje Paola, nun te' fa' abbacchia', Coraggio, signora Taverna!

Enzo Rossi 10.10.18 21:01| 
 |
Rispondi al commento

OGNI GIORNO (!) questi giornali si smerdano sempre di più.

OGNI GIORNO (!) questi giornali ci rammentano e sottolineano che sono falsi e corrotti.

OGNI GIORNO (!) questi giornali ci rammentano che per loro la verità è quella che gli dice chi li paga


ABBIAMO CAPITO!!!! BASTA RAMMENTARE!!!
Mica siamo così stupidi noi italiani.

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 10.10.18 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola, coraggio, capisco che essere attaccati sulle persone care come può essere una mamma è doloroso, ma c'è lo aspettavamo. Specie da parte di questi giornali che tutelano i poteri forti. Siate forti , uniti , e coesi. Perché ne diranno di ogni sul di voi e sul m5s. Tenete duro perché il popolo è con voi. W il m5s.

antonio carbone 10.10.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Perché bufala? Se la mamma della senatrice Taverna non ha diritto all'alloggio, lo deve lasciare. Facile. Se il giudice ha stabilito così (mi pare, o sbaglio?) la mamma può anche fare resistenza e restare in casa, ma non mi sembra legale, o sbaglio?
Forse mi sono perso qualcosa, o forse c'è qualcosa che non capisco. Chi me lo spiega?

Carlo Marzano 10.10.18 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono veramente allibita: passavo da un telegiornale all'altro ed era tutto un coro contro il lavoro del M5s e per ultimo ho sentito blaterare sulla casa della mamma di Paola Taverna... non ho seguito i discorsi perchè so che stavano raccontando balle!!! Ma quando la finiranno???

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 10.10.18 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Semplice e trasparente : se la mamma della senatrice non è più nelle condizioni previste dalla legge per avere in uso un alloggio popolare , lo lasci quanto prima e non utilizzi neanche il procedimento del ricorso . Sono certo che in questo modo farà il bene del suo Buon nome e di quello della sua famiglia , specie se si considera che a quest ultima appartiene un esponente di rilievo del movimento di rinnovamento del nostro paese , al quale molti di noi italiani hanno concesso una giusta fiducia .

Alesca 10.10.18 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA REPUBBLICA ESISTE FINO A CHE CONTINUATE A DARGLI CREDITO
,non solo smentendo IL SUO ACCANIMENTO PARASSITARIO verso il movimento,ma anche SOLO PERCHE' NE PARLATE.
REPUBBLICA,COME IL PD E' GIA' MORTA!
Piu' parlano,come Renzi,PIU PERDONO CREDIBILITA'
PER cortesia,non parliamo dei MORTI,interessiamoci DEI VIVI.
Mi sono gia' pentito di doverne dicutere,non sono nemici,SEMPLICEMENTE NON SONO!

Luca Fini 10.10.18 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Prima di fare la guerra bisogna vedere le probabilità di vittoria (fare una guerra per perderla è da stupidi in partenza).Supponiamo che il governo abbia ragione al 100% ("cambiamento") e tutti gli altri ("fermi tutti") torto al 100%. Ora, abbiamo grandi probabilità di vittoria o gli "altri" ce la faranno pagare? Non sono sicuro dell'esito anche perché tutti i vittimismi cozzano contro la realtà di un debito strabordante.E il nostro debito ce l'hanno in mano loro.Oltre che la finanza internazionale. Piaccia o non piaccia, conviene fare i gradassi quando gli altri hanno in mano la canna del gas?

giangiul 10.10.18 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SENZA TIMORI E RETROMARCE. I delinquenti di ogni sorta - soprattutto se mantenuti con i NOSTRI SOLDI - devono essere ELIMINATI ( professionalmente intendo. Repubblica è una cloaca di immondizia corrotta e farabutta.. FINO ALLA FINE anche contro le panzanate della Aiuto!

Gabriele Longo 10.10.18 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di finanziamento urgente, voiche sono stancati di essere respingere dallebanche, voi ne avete abbastanza voi nonsapete più dove mettere la testa in seguito aivostri problemi finanziari.
Siamo un gruppo d'investitore che dispone di unimportante capitale finanziario. Così siamodisporre ad assegnare prestiti ai privati per illoro progetto di attività. Ma i nostri tassid'interesse sono pari al 3%, poiché essendouna coalizione non vogliamo violare la leggesull'usura. La nostra durata di rimborso è dai 2 ai 20 anni al massimo. Grazie bene di collaborare con noi. Siamo a vostradisposizione.
Volete li contattate con questo smalto:
prestatoreg.nicola@gmail.com

nicola p., roma Commentatore certificato 10.10.18 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi giornalisti hanno avuto un solo ordine, quello di screditarvi in tutti i modi, di sfrugugliare nella vostra vita personale, anche familiare, sia attuale che remota, al fine di trovare qualcosa che possa mettervi in difficoltà agli occhi della gente. la vera informazione è passata in second'ordine. pensate un po' cosa avrebbero scritto o scriverebbero se uno di voi si fosse permesso o si permettesse di aiutare direttamente e dall'alto della sua posizione politica un familiare, oppure utilizzando i propri soldi inizialmente destinati ad aiutare altri cittadini. il loro è un comportamento che nulla ha a che fare con l'informazione ma con la "denigrazione". se poi i loro lettori diminuiscono e continuano a diminuire la colpa la cercassero in casa loro, non in quella degli altri.

DONATO STOPPINI, gioia del colle Commentatore certificato 10.10.18 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Siamo andati al governo con l'intento di cambiare in meglio il sistema. Uno di questi cambiamenti era quello di tagliare o meglio eliminare i sonvenzionamenti all'editoria. Sono passati mesi ed ancora non se ne parla nemmeno. Sono stanco di pagare tasse che si trasformano in soldi per questi presunti giornalisti che mai ho letto, mai leggerò.
Sto evitando ormai tg, talk show politici e tutto quello che in fondo mi appassiona, perché è un coro, una voce comune, un attacco continuo contro un governo legittimo. Si arriva ad insulti, oltre che continue falsità, e quell'unica volta c'è qualcuno fuori dal coro, se lo mangiano, lo deridono, come fosse un pazzo, non importa quante lauree ha. Allora siamo il 60% i pazzi.
Io non vi dico "continuate così" come fanno in molti, io vi dico "usate gli strumenti che avete e aggiustate il sistema prima che vi buttino giù a cazzate".
Forza ragazzi

Leonardo L. 10.10.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola, in altre circostanze ho già fatto riferimento all'indimenticabile Gianfranco Funari che diceva : in Italia ci sono i giornalai e ci sono i giornalisti , fattene una ragione, chi ha scritto quell'articolo è ovviamente un giornalaio! Ma aldilà del mediocre articolo propagandistico è indecente che in Italia si continui a mettere in strada i cittadini senza prima individuare una dignitosa alternativa! Prescindendo dal fatto personale potresti intervenire per spingere il Governo ad investire qualche mld nelle case popolari. Neanche nel dopoguerra !

luciano m., sassari Commentatore certificato 10.10.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Do tutta la mia solidarietà alla mamma della senatrice Taverna: "Repubblica", se fosse un quotidiano serio, si occuperebbe piuttosto di tutti quegli esponenti del Pd che nel governo precedente hanno abitato a sbafo in decine di appartamenti senza pagare un solo euro d'affitto!!!!

Andrea Gioli 10.10.18 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Il governo "CONTE" (M5*-Lega) è l'espressione della volontà degli ITALIANI ONESTI che il 4 marzo hanno scaricato nelle fogne di arcore e nazareno i vigliacchi, disonesti ed incapaci PD/DC/FI e soci a delinquere che, con la complicità dei poteri occulti mafiosi e massoni, hanno distrutto e SVENDUTO l'italia ai padroni del NUOVO ORDINE MONDIALE!
I traditori del popolo italiano (napolitano e prodi in primis con tutte le loro bande delle caste privilegiate della politica, organi di stato, istituzioni, banche, industrie, ecc.., tutte COLLUSE FRA DI LORO e padrone assolute dell'editoria e tv) hanno di fatto dato l'italia in mano alla germania con il passaggio all'euro!
Al mortadella prodi, dopo aver svenduto tutti i gioielli dell'economia e della industria statale ai privati e stranieri, gli hanno regalato una carica importante nelle loro organizzazioni internazionali a delinquere!
Al salsicciotto napolitano gli hanno DONATO la poltrona di "DITTATORE" della "FALSA DEMOCRAZIA ITALIANA" con facoltà di decidere i governi e la politica del sistema corrotto PD/DC/FI e vermi al seguito che il 4 marzo gli italiani onesti, ridotti alla povertà ed alla disperazione, hanno intelligentemente punito!
I vigliacchi del DUO DEL NAZARENO (la MUMMIA ed il BABBEO con i loro gigli e garofani mafiosi e massoni) NON SE LO ASPETTAVANO ed il loro piano di completare, con altre loro leggi e governi a delinquere, la trasformazione dell'italia da "DEMOCRAZIA" a "DITTATURA DEMOCRATICA" è di fatto MISERAMENTE "FALLITO"!
Avevano ritenuto gli italiani tutti STUPIDI ma, anche se il nord aveva risposto positivamente alle loro aspettative con la vittoria della LEGA (cdx), TUTTO il "SUD" al M5* ha praticamente stravolto le mire PD/DC/FI, dando VITA al GOVERNO "CONTE" fra M5* e Lega che, con il "contratto" stabilito fra loro, stanno RISPETTANDO ed ONORANDO la volontà ed il CAMBIAMENTO che gli italiani ONESTI (nord e sud) avevano FORTEMENTE RICHIESTO!
ORA AVANTI senza STOP, per il BENE dell'ITALIA!
GRAZIE

giuseppe r. Commentatore certificato 10.10.18 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non sanno più dove attaccarsi. Anziché offrire solidarietà. Ma non si vergognano a pubblicare cose personali e anche dolorose sulla pelle di una donna di 80 anni. Continua così Repubblica e mi sa che prima o poi fallirai non credo che le persone vogliono leggere queste cose ma essere veramente informati

Antonietta D., amoclarissa@gmail.com Commentatore certificato 10.10.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Non hai risposto nel merito! "mi devo vergognare di essere povera?" (NON ATTUALMENTE, con quello che ti paghiamo in Parlamento:-) ). No carissima, assolutamente no: ti devi vergognare di essere honesta a casa degli altri e furbetta come tanti altri a casa tua! Vogliamo ricordare tutte le squallide notizie sui babbi e mamme di Renzi, Boschi etc.? Se mamma ha una casa di proprietà, lasci questa a chi non ne ha: semplice e legale! Quanta ridicola demagogia avete usato per farvi eleggere, e quanta ridicola incapacità state dimostrando, anche se la demagogia pare ancora funzionare per chi non ha strumenti culturali adeguati

Paola Calabrini 10.10.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo che questo governo sia vessato il più possibile e con ogni tentativo. Controcorrente? Contro i poteri forti? Dipende.. da quali.. e quanto forti! A partire dal recente intervento della Glaxo, accolta dal Senato della Repubblica nonostante i crimini per cui è stata condannata (anche corruzione! e si, anche in Italia!), (mentre le associazioni portavoce dei CITTADINI con decine di migliaia di firme NON vengano nemmeno ascoltate), e poi mi parlate di "esperti?"..Esperti in cosa? In affari, non certo in salute! Voi eravate al nostro fianco quando abbiamo proiettato documentari, dato spazio a testimonianze, Grillo per primo ha sempre parlato criticamente delle vaccinazioni e delle multinazionali farmaceutiche.. e adesso? Che fine avete fatto?
Contrastate senza paura i poteri forti? Beh forse, fino a un certo livello.. lo vedremo. Ma mi dispiace, davanti a chi comanda davvero siete caduti esattamente come tutti gli altri e questo fa veramente male. Siete solo all'inizio, ma perderete sempre più voti, e con essi, anche la possibilità di cambiare davvero questo paese..favorirete Salvini e la vecchia politica, complicandovi la vita. Il vostro elettore è diverso da quello della Lega, è un cittadini che si informa, che non si fa metter ei piedi in testa dal sistema e che VI HA VOTATO PER QUESTO. Tradire questo tipo di cittadino significa tradire voi stessi ed i principi morali per cui siete nati: libertà (vera), democrazia (vera). Non avrei creduto di doverlo dire proprio a voi! Che delusione!

Silvia C., Ravenna Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.10.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
giochi, un contesto così esemplificabile: due auto si dirigono a tutta velocità l’una contro l’altra; entrambi gli automobilisti contano sul fatto che sarà l’altro a spaventarsi, cedere e sterzare per primo, diventando il “pollo” – ovvero il codardo – della situazione. Se ciascuno dei due tira dritto, però, lo scontro sarà inevitabile, così come il disastro per entrambi.
Ed è proprio questo il pericoloso gioco che Juncker sta consapevolmente conducendo nei confronti del Governo italiano, per mettere sotto stress il sistema bancario. E funziona.
Le autorità dell’UE, spiega il giornalista, contano sui mercati: all’aumentare dei tassi, sperano, la paura per la tenuta del sistema bancario spingerà l’opinione pubblica italiana verso più miti consigli.
Il gioco però è rischioso. Se si va troppo oltre, infatti, l’Ue rischia di scatenare essa stessa una crisi di credito che travolgerebbe il sistema bancario italiano e la caduta in una spirale di recessione che si autoalimenta, provocando esattamente ciò che vuole evitare.
I margini del gioco sono stretti, la tattica è rischiosa, perché l’economia italiana negli ultimi mesi ha rallentato. E sgombra il campo da tecnicismi e ipocrisie: non sono certo i punti percentuali di deficit previsti nel Def italiano che sono in questione. È invece una questione tutta politica. Nell’Ue c’è qualcuno che punta a mettere in ginocchio l’Italia. Quando Jean-Claude Juncker questa settimana si è scagliato contro i ribelli della Lega – M5S agitando lo spettro di una ‘nuova Grecia’, ha volutamente gettato benzina sul fuoco. Era una strategia calcolata. Ciò che i mercati dei bond temono in questo momento è un’escalation della battaglia tra l’alleanza Lega – 5 Stelle e Bruxelles, che – se mal gestita – comporta il rischio di un’uscita italiana dall’euro e la rottura dell’unione monetaria.
Il rischio di denominazione è diverso dal normale rischio di insolvenza.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Paola Taverna,

Fregatene ,
sono un branco di incapaci, hanno visto che non riescono a cancellare il Movimento con la dialettica normale,
combattono una guerra persa in partenza, usando qualsiasi arma, anche quelle spuntate che gli si ritorcono contro.

W M 5 * * * * *

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 10.10.18 09:27| 
 |
Rispondi al commento

OT

Intervista al ministro Di Maio a Radio anch'io:

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/553064341796454/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 10.10.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti tutta con il cambiamento senza nessun tentennamento.
Non lasciamoci intimorire da economisti, analisti, professori esperti di tutto, dai saviani, dai soliti e penosi giornalai che pubblicano notizie come quella sulla mamma della Taverna, in nome della libertà di informazione. Non facciamoci intimorire dalla magistratura che prima o poi farà la sua parte per cercare di ribaltare il governo giallo-verde.
Non ascoltiamo le varie pillole di saggezza che il Presidente della Repubblica ogni tanto ci regala, invece di dimettersi perchè eletto dal vecchio parlamento a sua volta eletto con legge dichiarata poi incostituzionale (il porcellum). Presidente voluto fortemente da Renzi (oggi caduto in disgrazia) e osteggiato per finta da Berlusconi (oggi in congelatore per una lunga conservazione).
Per non parlare poi del modo goffo e ridicolo utilizzato per contrastare a tutti i costi la nascita dell'attuale governo.
Avanti tutta con il cambiamento che tanto peggio di prima è impossibile da fare.
Se molliamo oggi rimarremo pecore per sempre

mauro morganti 10.10.18 09:03| 
 |
Rispondi al commento

"....dopo di me ci saranno guerre come non ce ne sono mai state"
F. Nietzsche

Udite udite:
la manovra è stata bocciata dall'ufficio bilancio del Parlamento......
avevate dubbi?

Certe 'persone' non riescono proprio a sorprenderci caro Di Battista, li aspettiamo al varco e puntualmente eccoli seguire il percorso da bravi asini ammaestrati....

Proviamo a sintetizzare quale tipo di scontro c'è in atto, non mi riferisco ai servi dell'ufficio bilancio che sono politicizzati e strolti.... ma alla GUERRA IDEOLOGICA che vede due eserciti ''l'un contro l'altro armati'' nel cuore dell'Europa:

NEOLIBERISTI vs. KEYNESIANI

Partiamo dal presupposto che l'economia non è una scienza esatta e che in Europa un'orda di 'barbari neoliberisti' hanno invaso e occupato i centri di potere economici, politici, mediatici e formativi (comprese università private), nel giro di quasi 40 anni in tutta Europa. Costoro hanno diffuso il proprio credo economico spacciandolo per 'scienza', 'verità dimostrata', inducendo.... monetizzando.... le élite politiche e dando con alcune leggi tipo la 'Bassanini' ai tecnici più potere di quanto ne dovessero avere.
In questo modo i tecnici, custodi di un sapere esoterico, in quanto iniziati agli arcani misteri della Verità, hanno avuto un doppio vantaggio rispetto ai politici:
1- intellettuale
2- temporale... perché non soggetti alle elezioni e quindi inamovibili....

Questi sacerdoti del pensiero unico (unico in quanto stronzo) in 40 anni hanno costruito l'Europa che conosciamo, cioé un continente in cui la politica invece di essere al servizio dei cittadini, è 'sottomessa' ai mercati finanziari.

......che bella cosa..... eh?

Oggi c'è questo scontro e vi invito a leggere questo articolo cliccando sotto

Il Barone Zazà 10.10.18 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca Marsella.
Bersani ripete ancora la storia degli italiani che non vogliono raccogliere i pomodori. Quando capirete che non ci sono lavori che gli italiani non vogliono più fare, ma salari da fame che non possono accettare?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Brandi
L'Italia ha due anime, entrambe in gabbia. La prima vuole evadere, taglia le sbarre, annoda una corda con le lenzuola, studia i movimenti delle guardie. L'altra elogia la bellezza della cella e la bontà del rancio, fa gli occhi dolci ai secondini e odia la luce del sole. #Europa

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Facevano bene i Visigoti quando moriva un re a seppellirlo con tutti i suoi servi!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 08:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mary C Senigallia

“Basterà un soffio di vento
a ribaltar castelli di carte
E noi pronti saremo
a ricostruire mura di fiori
per ripararci dagli uomini malvagi
assassini di lupi
ormai quasi estinti
Anelare a una tempesta
che sconvolga tutto
per renderci capaci
di ricostruire tutto
meglio di prima,
senza falsi discorsi
senza avidità
senza prezzi attaccati
a giacche firmate
Nel buio si ritrova
una via nascosta
che redime l’anima
perché è santa
la voglia di cambiare”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 08:18| 
 |
Rispondi al commento

QUALE CULTURA PER QUALE CAMBIAMENTO IN QUALE DIREZIONE ?

Viviamo in un'epoca in cui quasi tutto può essere mercificato, comprato e venduto, dove il pensiero neo-liberista dominante cerca attraverso ogni mezzo di omologare la nostra vita insieme ai mercati e ai valori di mercato che tentano di governarci.

Oggi abbiamo una grande occasione; provare a mettere al centro la persona all'interno della comunità e rimuovere gli ostacoli, questo è il compito della politica e del M5S, questo è la rivoluzione pacifica culturale: ascoltare le emozioni e diminuire le distanze nella società.

"La valorizzazione della persona e la possibilità di dare ad ogni persona quelle opportunità che le condizioni di partenza non potrebbero darle". L'articolo 3 della costituzione italiana.

QUESTA E' LA DEMOCRAZIA QUESTA E' LA RIVOLUZIONE PACIFICA QUESTA E' LA DIREZIONE

Shir akbari 10.10.18 08:12| 
 |
Rispondi al commento

C’è un’idea della vecchia Europa che comincia a vacillare,ed è l’idea di partito,quella su cui si formano le democrazia rappresentative o parlamentari,su cui si basano le Costituzione occidentali e che è stata finora il binario unico che incanalava le scelte popolari trasformandosi in attività di governo.Nei fatti,il gap tra il popolo e i suoi rappresentanti non ha fatto che aumentare;i governi cosiddetti democratici lo sono stati sempre meno;le scelte di chi amministra hanno rispecchiato sempre meno i bisogni e i diritti degli elettori,seguendo piuttosto gli interessi e le pretese delle multinazionali e dei grossi gruppi di potere,in pratica gli interessi di 1200 persone circa che controllano il mondo.Il risultato è stato una corrosione costante di democrazia a livello nazionale ed un allargamento dell’astensionismo elettorale che è arrivato al 50%,con partiti sempre più corrotti o svincolati dal mandato popolare e crescenti difficoltà di mantenimento del potere e una rappresentanza sempre meno significativa sul piano della democrazia.Difetti che si sono amplificati ancor più a livello europeo,mentre le maggiori scelte internazionali e strutturali continuano a dipendere non dalla base degli elettori ma da organismi sovranazionali che nessuno ha eletto come la Bm,il Fm o il WTO
Avanzando questa corrosione della democrazia,essa appare nei Paesi più avanzati come un frutto marcio che ormai sta per cadere dall’albero e si regge solo sulla consuetudine,chiedendo solo di essere espiantato per la creazione di nuove forme di statualità basate su fondamenti di democrazia più saldi
Quello che balza agli occhi,contro ogni virtuale scomparsa comunista della borghesia e del proletariato,è che ci sono due classi che non scompariranno mai,e sono quella di chi ha il potere e quella di chi non ce l'ha E, che si parli di Cuba, Cina, Russia, Stati uniti, kolkhoz o kibbutz, repubblica platonica o città del sole di Campanella, queste due classi restano inamovibili,

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LIBERATE I CANI

Il messaggio è chiaro, le forze di quei poteri occulti ormai palesi a tutti,si sono unite per distruggere ancora una volta la volontà popolare e ripristinare lo status quo.
Il disegno europeo,le ragnatele politiche continentali,quella disinformazione mediatica dal sapor di propaganda,sono il leitmotive del passato,del presente e del futuro di una UE ostaggio di se stessa,aggrappata a norme e regole per mascherare lo squilibrio che ha creato e che continua ad erodere le risorse della periferia dell’Europa in nome di una improbabile tenuta dei conti col solo scopo di mortificarne ogni ripresa e potenziale.
La Grecia,più volte invocata,non è poi così lontana.Ma attenzione il paragone è politico e le similitudini riguardano il destino di un popolo che lotta da solo contro tutti,come sta accadendo in Italia dove la volontà popolare è minacciata da quei poteri nostrani traditori ed extra nazionali per dimostrare al mondo che chi sgarra paga.
Un atto premeditato ed intimidatorio di stile mafioso che lascia letteralmente i popoli in mutande come fa uno strozzino col debitore e se il paragone vi sembra esagerato dimenticate le mortificazioni e le restrizioni economiche subite dal popolo greco.
L’Italia è in mezzo ad un guado tempestoso,tornare indietro o raggiungere l’altra sponda?
Buttare ciò che abbiamo conquistato e tornare alla nostra “meravigliosa” vita imbambolati dai media compiacenti una politica inetta e corrotta oppure continuare a nuotare e vedere cosa c’è dall’altra parte?
Potrebbe essere rischioso visto i precedenti ma qualcuno il lavoro sporco lo deve fare,naturalmente e sempre se il popolo ritiene che sia giusto lottare.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 10.10.18 08:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco,Beppe Grillo è una persona che invidio
Invidio la sua inesauribile e sprizzante energia
la sua enorme capacità di lavoro e di sintesi
la sua grande visione di futuro, collettiva e progressiva,generosa e disinteressata.
Invidio la sua brillante capacità di essere catalizzatore di crescita intellettuale e di sviluppo morale e politico.
la sua abilità a coalizzare attorno al suo messaggio i più giovani,i più puri,i migliori
l’amore che tanti hanno per le sue idee e le passioni civili che riesce a risvegliare in una società corrotta o comatosa
perché informa mentre fa divertire,esalta mentre fa ragionare,ricrea il brivido di iniziativa che ogni uomo nuovo ha verso un mondo nuovo,spezzando le pastoie del pensiero condizionato e vecchio
Lo invidio come educatore e stimolatore
Un autentico viagra del cervello umano
perché nessuno come lui fa apparire decrepito ciò che è muffo,obsoleto ciò che è passato,nocivo ciò che è corrotto
Lo invidio perché non ha mai momenti di disfattismo ma è sempre sorretto da una gigantesca fede nel valore umano,nella sua capacità di riprendersi dopo una disfatta,di ergersi a verità nell’errore,di passare indifferente attraverso la diffamazione
Ho simpatia per lui perché è come una sorsata di acqua fresca in un deserto,una luce chiara nella notte,il tafano che risveglia il cavallo addormentato della città
Vorrei essere come lui e avere la sua capacità incredibile di creare opinione pubblica e stimolo civile,di rivoluzionare i canoni abusati della comunicazione politica,di spingere la gente a crearsi delle categorie mentali nuove,di praticare indipendenza e autonomia,e vorrei essere in me stessa come lui portata a creare il nuovo
Per tutto questo lo ringrazio
Lo ringrazio anche dei suoi errori,perché errare è umano e anche lui può imparare dalle nostre critiche
Non lo ringrazio solo per ciò che è,ma per gli stimoli che mi ha dato per essere una me stessa migliore
Di quanti altri io posso dire altrettanto?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Tra poco saremmo noi italiani i primi ad emigrare.
I nostri cervelli giovani e migliori già se ne vanno o se ne sono andati
Io ho una figlia e sta a Londra da 13 anni
Ormai a Londra,persino quando cercano una baby sitter,si presentano ragazze italiane o spagnole, vista la caduta a picco dei rispettivi salari che sono la metà o un terzo di quelli inglesi o tedeschi
Con che coraggio noi mandiamo via dall'Italia i nostri giovani e poi ci rifiutiamo di accogliere i ragazzi più poveri che vengono da altri paesi?
E' una legge di mercato che ci si sposti cercando un futuro migliore
Gli stessi governanti italiani di fronte ai giovani italiani senza lavoro o costretti a lavori scadenti,dicono loro:"Espatriate!" Non è vergognoso tutto questo?
E sui blog,quando ci si lamenta del governo,la prima cosa che ci sente dire è:"Se l'Italia non ti piace,vattene!"Eppure gli stessi che ti dicono così poi non accettano che siano altri,messi peggio,a venire da noi
Sappiamo tutti che sarebbe bello che ognuno potesse restare dove è nato,vicino ai suoi cari, nell'ambiente a cui è abituato e vederlo piano piano migliorare e progredire.Ma il mercato globale è questo
Lo hanno voluto il mercato globale?E allora uno dei suoi effetti è lo spostamento di grandi masse da una parte a un'altra.Non poteva pretendere di spostare la produzione del lavoro dove faceva loro comodo senza che si spostassero anche grandi masse di poveri e disperati.Ogni azione ha una sua reazione.Allo sfruttamento del 3°mondo,alla depredazione di risorse,ai dazi che hanno bloccato le esportazioni dai paesi poveri,alla prevaricazione delle multinazionali,al sostegno dato ai dittatori,ai turpi mercati di armi e guerre,non può che far riscontro l’esodo di chi cerca una vita migliore,pace e sopravvivenza.Ma l’Occidente che ora rifiuta i miseri ha le mani sporche del loro sangue,si è arricchito sulla loro fame.

Una delle frasi che più mi ha più colpito è stata: "Un tempo il futuro era migliore!"

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fanatici e ossessi si rifiutano di capire che:
-il comunismo storico è fallito
-il neoliberismo è fallito
-qualunque sistema intenda imporre o mantenere sistemi dispotici e totalitari è fallito
-le guerre sono un meccanismo fallito in partenza in quanto il danno che procurano a chi le dichiara è superiore al vantaggio
-le grandi religioni sono più un pericolo per l'umanità che un aiuto e sono destinate a ridurre la loro importanza e il loro peso politico.O si democratizzano o saranno rigettate come obsolete
-il sistema economico non può continuare a basarsi su odi sociali,guerre,divisioni in classi, impoverimento e sfruttamento della parte più grande del mondo o il mondo stesso lo rovescerà
-la presunzione che tutto possa fondarsi solo sul mercato,trasformando ogni cosa in merce,sta portando il pianeta al suicidio per cui dovrà necessariamente emergere una qualità di uomini nuovi che mirino alla sopravvivenza del pianeta e non alla sua distruzione
-l'attuale economia predatoria ha messo la ricchezza mondiale nelle mani di 1100 persone,ciò è talmente assurdo che per forza dovrà aver fine
-la spinta alla democrazia diventerà così grande da rovesciare ogni potere accentrato
-la pretesa che alcuni siano superiori ad altri per sesso,censo,colore della pelle, religione, appartenenza politica o nazionalistica è folle e non reggerà
-l'attuale sistema di Borse e Banche è criminale e se non sarà corretto distruggerà gli stessi che oggi ne approfittano.Lo stesso per le multinazionali
-un numero sempre più grande di persone esigerà forme di democrazia diretta o partecipata,o con i sistemi esistenti o con rivoluzioni cruente
-gli attuali organismi sovranazionali basati solo sugli interessi di pochi squali del mercato sono destinati a fallire e ad essere sostituiti da organismi più democratici basati sui diritti o sui bisogni dei popoli

Ma un'altra cosa è certa: chiunque abbia del potere,obsoleto o no,esiziale o no per il mondo, combatterà allo spasimo per non perderlo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:40| 
 |
Rispondi al commento

“E come potevamo noi cantare
con il piede straniero sopra il cuore?”

QUASIMODO
..
“Nessuno mi può essere più straniero
di chi distrugge il mio paese
e deruba di senso il mio futuro”

Viviana

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:31| 
 |
Rispondi al commento

3
Il ministro Tria ha garantito–chissà perché e a nome di chi–all’Ue e ai mercati un deficit-Pil all’1,6%,ben sapendo che basterebbe a malapena per scongiurare l’aumento dell’Iva ereditato dai predecessori,senza avviare una sola delle riforme promesse.E ha azzerato il suo potere negoziale Poi ha comunicato la novità del 2,4%.E ha azzerato la sua credibilità
Intanto ministri e urlatori vari davano i numeri più disparati sulla manovra e per giunta insultavano come ubriacone Juncker e cialtrone Moscovici
I quali sono entrambe le cose e anche peggio
Ma,finché non verranno spazzati via dagli elettori (i loro partiti sono già morti),hanno potere di vita o di morte sul nostro governo.E lo esercitano nel più sleale dei modi,per puri scopi elettorali: gabellano pochi decimali di deficit in più per la fine del mondo(dopo aver digerito ben di peggio da Francia,Germania,Spagna,persino Italia)
E contribuiscono allo sfascio sui mercati con le loro sparate razziste contro l’Italia e il suo legittimo governo.Moscovici l’ha confessato spudoratamente al Pais:“Non si possono confrontare Italia e Spagna” non solo per le differenze di debito e deficit ma anche perché “Madrid ha un governo pro-europeo” e l’Italia no
Intanto il Fmi e i suoi valletti di Bankitalia avvertono il governo di non toccare la Fornero e il Jobs Act.Dal che si deduce che l’Europa,come la intendono i suoi tenutari,è incompatibile con la nostra Costituzione:la sovranità non appartiene più al popolo,che vota chi gli pare(nel nostro caso,due partiti che vogliono cambiare l’Europa, il Jobs Act e la Fornero);bensì a pochi tecnocrati che non rappresentano nessuno(a parte i soliti “giri”),ma contano più di milioni di elettori
Nemici come questi si combattono senza cedere di un mm,ma con la massima serietà:non una parola di troppo;solo atti formali inattaccabili;e tanta mediazione e persuasione
Finora i giallo-verdi han fatto l’opposto:hanno visto L’Armata Brancaleone e, anziché evitarla, l’hanno imitata.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:24| 
 |
Rispondi al commento

2
spread a 300 e Borsa in crollo.
Non c’è nessun complotto: c’è, semplicemente, il rabbioso sgomento di un intero sistema che non si dà pace di non comandare più. Quando i soliti noti raccontano che “i mercati sono neutrali” perché badano al sodo, anzi al soldo, viene da scompisciarsi: è proprio perché badano al sodo, cioè al soldo, che non sono neutrali.
Immaginiamo che accadrebbe se, puta caso, il governo varasse una legge appena più drastica della Fornero, che imponesse il suicidio obbligatorio a tutti i pensionati: i mercati e le Borse festeggerebbero, lo spread e il deficit-Pil finirebbe sottozero. Idem se una legge prevedesse lo sterminio di tutti i poveri.
Per questo esiste il suffragio universale: per evitare che comandino quelli che badano al sodo, cioè al soldo. Infatti, da quando gli elettori han cominciato a votare “male”, si studia il sistema di mandare alle urne solo chi vota “bene”. Avrete notato con quali facce disgustate si parla dei populisti che, non contenti di prendere tanti voti, pretendono pure di mantenere le promesse elettorali.
E con quali occhietti estasiati si guarda a Cottarelli, a Calenda, a Monti e ad altri noti frequentatori di se stessi, celebratissimi proprio perché non hanno mai preso un voto (infatti già si riparla di un bel governo tecnico).
I mercati, si dice, fanno il loro mestiere: verissimo. Ma il loro mestiere è speculare, non dirigere o rovesciare i governi, fare o disfare le leggi.
Questo è compito della politica.
Purtroppo però la politica non può governare contro i mercati, capaci di mangiarsi non uno, ma dieci Def con un colpo di spread.
Dunque la politica deve farci i conti, mediare e rassicurarli. E qui casca l’asino dei giallo-verdi: sono andati alla guerra in ordine sparso, spensieratamente, cazzeggiando.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:21| 
 |
Rispondi al commento

1
L'ARMATA BRANCALEONE-Marco Travaglio-10 ottobre 2018

Quando vai alla guerra, prima studi il nemico, poi ti guardi intorno in cerca di alleati, infine prepari le armi più efficaci per vincere. Oppure ti vedi L’Armata Brancaleone e poi fai il contrario.
Ora, non c’è dubbio che il governo giallo-verde abbia deciso di andare alla guerra contro tutti i poteri, nazionali e internazionali, palesi e occulti, che governano per davvero l’Italia e l’Europa: Commissione Ue, Bce, Fmi e i famosi “mercati”, cioè la grande finanza e i grandi speculatori che scommettono immense fortune su o contro questo o quel Paese. E giù giù a cascata fino ai nostri poterucoli da riporto: Quirinale, Bankitalia, ragionerie e burocrazie ministeriali, Confindustria, lobby varie, partiti sconfitti nelle urne e vincenti nei media.
Il primo atto di guerra è stato vincere le elezioni, sbaragliando i due partiti-architrave del sistema che sognavano l’ennesima ammucchiata, Pd e FI, e lasciando in gramaglie un bel po’ di prenditori, lobbisti e giornalisti vedovi inconsolabili.
Il secondo è stato profanare alcuni santuari da sempre intoccabili: il precariato del Jobs Act, la corruzione impunita, i prenditori privati delle concessionarie pubbliche (vedi Autostrade Spa dopo il crollo del ponte), la lobby del gioco d’azzardo, i vitalizi, il business della cosiddetta accoglienza ai migranti.
Il terzo, il più imperdonabile, è la prima manovra finanziaria non concordata con l’Ue, dunque non recessiva e non tagliata su misura dei ricchi.
Quando, in quattro mesi, si lanciano tutte queste bombe contro chi ha sempre comandato sarebbe folle non prevedere una reazione uguale e contraria. E non comportarsi di conseguenza.La reazione è sotto gli occhi di tutti: scomuniche europee, moniti quirinaleschi, toni apocalittici su tutti i media che gridano pure alla censura di regime (domenica, in prima serata, Rai1 mandava in onda gli anatemi di Cottarelli e Burioni, noti portabandiera della tirannide giallo-verde),

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.10.18 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Tutti hanno detto la loro contro il DEF, non manca più nessuno. Anzi no, manca solo il Papa, forse a presto si esprimerà anche lui, sperando in modo opposto a quello di alcuni prelati invitati nelle varie trasmissioni TV. per parlare ,udite,udite contro il reddito di cittadinanza . Incredibile- Come pure incredibile è sentire il sindacalista CISL , mi sembra che si chiami Bentivoglio, sparare a zero contro il reddito di cittadinanza. - Questo a dimostrazione che questo sindacato più degli altri è sempre stato contiguo al potere. Altro che difesa dei lavoratori.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 10.10.18 06:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio presente il grave problema del clima che sta impazzendo per colpa dei gas che inquinano l'atmosfera che hanno causato un grosso buco nell'ozono e che stanno sconvolgendo le stagioni.
Bisogna fare subito qualcosa, bloccare la emissione dei gas soprattutto delle automobili!!!
Mi raccomando bisogna agire subito prima che sia troppo tardi!!!
Grazie e cordiali saluti.
Viva Palestina libera viva!!!
Franco venezia

franco rina Commentatore certificato 10.10.18 06:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna fare subito qualcosa per difendere l'ambiente e il clima che sta impazzendo per colpa delle numerosissime emissioni di gas e dell'inquinamento atmosferico.
Bisogna fare subito perché il clima è oramai fuori controllo ed abbiamo il ribaltamento delle stagioni!!! Ciò causa anche molte morti specialmente fi vecchi e malati.

franco rina Commentatore certificato 10.10.18 06:04| 
 |
Rispondi al commento

Tutti attaccano il governo ed il m5s ed ora Paola Taverna ed allora dico a tutti bravi tenete duro chi la dura la vince!!!
Teniamo duro voglio bene a tutti voi m5s non facciamoci intimorire da questi infami che meritano solo la galera a vita!!!
Mi raccomando siamo tutti con voi bacioni viva m5s viva!!!
Rinaldin franco venezia

franco rina Commentatore certificato 10.10.18 05:53| 
 |
Rispondi al commento

Quello che non capisco perche il M5* non passa al contrattacco cominciando con il querelare questo giornale e il suo direttore? e perche non entra in campo l'associazione giornalistica? quando sono ospiti di quelle trasmissioni linciaggio anziche rispondere a quelle domande trabocchetto, non dicono niente del continuo linciaggio che sono sottoposti giornalmente da parte di tutti i giornalisti, con le bestie feroci non bisogna essere agnelli ma leoni

benedetto g., roma Commentatore certificato 10.10.18 04:36| 
 |
Rispondi al commento

Questi PEZZI DI MERDA di repubblica per passare le bufale che gli servono per fare politica, come questa sulla mamma di Paola omettono qualsiasi informazione che non gli piace esattamente come fa
Un partito politico
Infatti su LA BUFALA non si ha notizia che la
Class action e passata alla camera a strgrande maggioranza, che Fassina LEU DICE CHE LA MANOVRA DEL POPOLO E QUELLO CHE CI VOLEVA E
quello che più li terrorizza e che è una bomba nel loro campo e che LANDINI STA PER DIVENTARE SEGRETARIO DELLA CGIL, .....
MA LORO ZITTI E MOSCA .....MERDE.
MA che falliscano e vadano a zappare.
franco rosso
P.s, ...poi arriva il conduttore della rassegna stampa RAI, E DICE CHE REPUBBLICA DICE CHE LA MAMMA DI PAOLA TAVERNA E UNA PERICOLOSA SPECULATRICE...URBI ET ORBI
...E AVETE PAURA A DIRE CHE DEVONO FALLIRE!!!!!!!

franco rosso 10.10.18 00:38| 
 |
Rispondi al commento

---il sogno vero resta comunque quello che ancora non stiamo vivendo, ma un paese in equilibrio tra storia e modernità, nel rispetto di entrambe, dove queste convivono, si fondono e creano un paese proiettato nel futuro, dove la nostra storia non sia macerie su cui costruire il nostro futuro ma presente, utile, fusa con quello che siamo oggi


Stai tranquilla Paolé, è solo la misura di quanto sono disperati.
E' che sono andati avanti per troppo tempo a cercare di sopravvivere passando da un'infamia all'altra ed ormai si stanno accorgendo che non sono pepite d'oro quei quattro coglioni che gli sono rimasti nel piatto.


TE (ve) VO(g)LIAMO BENE, SAPPILO!

P.S. su 3 punti:
1) vendete la Rai che non è praticabile depurarla da migliaia di lestofanti con il posto fisso (2 canali per le Camere e limite di una rete per tutti);
2) Legge anticorruzione e stop prescrizione;
3) Ricordatevi di NON PERMETTERE PREVARICAZIONI ED ALZATE LA VOCE, così noi non saremo costretti ad alzare le mani

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 23:50| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno crede che le agenzie di rating ce la faranno sporca e ci declasseranno pesantemente e ricorre al sostegno popolo in modo preventivo
ok, una visione prudentemente meno ottimistica può essere accettata ma non avrebbe senso portarci al limite della spazzatura finanziaria
i paesi extragermania che crescono più di noi fanno leva soprattutto sui consumi interni, vedi la Francia,
se esportare come stiamo facendo da sempre non è bastato perchè è stata bastonata la capacità di spendere degli italiani qualcosa andrà fatto in questo senso
si parte dal sud, più povero, vabbè forse questo non piace, del resto cosa provare di altro ?
il trucco sta nel non distruggere per questo la capacità produttiva che sta al nord, stare in equilibrio tra necessità e opportunità

Alex Scantalmassi 09.10.18 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Dibba che bello sentirti,però ci manchi tanto!

Adelaide C., Crema Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensierino con la buonanotte a tutti:

...alla republica-cca, per poter scrivere tutte le...cagate che pubblicano, hanno dovuto finire tutte le loro scorte di...Guttalax!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Alessandro Di Battista su Facebook:

" Ero preoccupatissimo, non ci dormivo la notte, mi chiedevo: «Possibile che Bankitalia non sia ancora intervenuta pubblicamente per criticare il DEF, quindi il reddito di cittadinanza, quindi la modifica della Fornero, quindi il Governo?». D'altronde erano già intervenuti tutti: Moscovici, Junker, Mario Monti, Cottarelli da Fazio, poi Cottarelli da Fazio, e poi Cottarelli da Fazio, e ancora Cottarelli da Fazio, e poi la Fornero, quel che resta del PD, quel che resta di Forza Italia, quel che resta di Renzi, quel che resta dei resti di Berlusconi, svariati burocrati senza volto, quegli strozzini legalizzati del Fondo Monetario Internazionale...mancavano solo il Trio Drombo, Skeletorn, gli Exogini e, per l'appunto, Bankitalia. Ora si che sto tranquillo.
La verità è che oggi, Bankitalia, è di fatto controllata dalle banche private che dovrebbe controllare e le banche private sono incazzate nere, non perché ci sarà deficit al 2,4%, ma perché, per la prima volta, si distribuiscono risorse alla povera gente e non a loro. Questo è un precedente pericoloso per tutto il capitalismo finanziario (nemico dell'economia reale!).
Dove stavano questi signori quando il debito pubblico italiano aumentava di 60 miliardi di euro sotto il governo Letta, di 122 sotto Renzi e di 53 nei 170 giorni a Palazzo Chigi di Gentiloni? Tutti zitti, d'altronde le banche d'affari erano soddisfatte, dettavano i decreti al governo, facevano pressione affinché la Boldrini zittisse i deputati del Movimento 5 Stelle che stavano combattendo come leoni contro il decreto Bankitalia - un ignobile regalo di denari pubblici alle banche private - contavano i soldi che Gentiloni riuscì a trovare per loro in un consiglio dei ministri durato 28 minuti! "


Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta fare star zitti salvini e savona e lo spread torna a posto, non ci vuole molto per capirlo.

che salvini si interessi delle mafie, che e' il suo lavoro. e a savona fate capire che non e' nessuno e non faccia la palla al piede.

carlo 09.10.18 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Paola Taverna !

TUTTO IL MOVIMENTO 5 STELLE TI VUOLE BENE !!!

FORZA E CORAGGIO !!

DEGLI INFAMI ANDIAM ALL'ARREMBAGGIO !!

VIVA IL CAMBIAMENTO !

VIVA LA LIBERTA' !

PIO Z., Trento Commentatore certificato 09.10.18 23:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

stiamo tranquilli che non saremo bocciati dalle agenzie di rating, attenderanno i risultati anche loro
declassarci oggi non avrebbe alcun senso, lo fanno da decenni, ci bocciano da anni ormai e abbiamo mantenuto nel frattempo a rendita politica gente innominabile
saremo stabili o poco meno... :)

Alex Scantalmassi 09.10.18 22:58| 
 |
Rispondi al commento

,...dallo spread, usato come un bazooka.. alla madre della taverna...tutto nel calderone,utile al minare il gov. giallo-verde...non mollare la presa, sempre avanti... l'italia non è una minuscola nazione come la Grecia.. se crolla l'italia crolla l'EU..sono come cani che abbaiano, ma senza zanne....
ricordare questa intimidazione... e fargliela,amaramente, pagare..

https://bit.ly/2N5jU9f

Tony 09.10.18 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravissima la nostra castelli!

daniele p., cortona Commentatore certificato 09.10.18 22:53| 
 |
Rispondi al commento

per spezzare una lancia a favore di Tria che mi è simpatico, in attesa delle prossime scadenze di ottobre con le agenzie di rating, sarà meglio ricordare che stiamo comunque peggiorando con questi rating di anno in anno nonostante i sacrifici degli italiani


Quando avevamo il rating “tripla A”

Il risultato è il grafico sopra. Nel 1986 Moody’s (linea blu) assegnava al debito pubblico italiano una valutazione pari a 21, cioè il massimo, la famosa e agognatissima “tripla A”. Nel corso del tempo il voto è sceso fino a 13, corrispondente ad un voto “Baa2”. All’interno di questo lasso di tempo Moody’s ha aumentato il voto all’Italia nel 1997 (18 pari a un voto “Aa3”) e nel 2002 (19 pari a “Aa2”).
Fitch è partita nel 1994 con un punteggio pari a 20 (corrispondente a un voto di “AA”) mentre ora assegna all’Italia un voto corrispondente a 15 (“BBB”) con una promozione sola, nel 2002. Infine Standard & Poor’s: il suo rating sull’Italia nel 1988 era “Aa+” pari ad un indicatore numerico di 24 mentre oggi il voto è pari a “BBB” cioè un valore numerico di 16. Peraltro Standard & Poor’s è l’unica agenzia di rating che non ha mai promosso l’Italia.


Ma perchè oltre ad averci danneggiato con la sua riforma la Fornero ci deve ancora tormentare in tutti i talk show?
La chiamano tutti (da Floris ospite fisso) e pendono dalle sue labbra.
Ma perchè dopo averci imposto la sua ricetta mortifera, ce la dobbiamo sorbire anche in video tutte le sere, e la pagano pure? Spero di no.
Facciamo una petizione per chiedere che non ce la mandino più in video tutte le sere!

Francescaaa G., Salerno Commentatore certificato 09.10.18 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speravo che LEI, signora Taverna, che ha firmato il RDC, mi rispondesse sulle richieste sul RDC che ho fatto oggi alle 09.10.18 16:41... Non ci sono tanti commenti oggi...

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.10.18 22:23| 
 |
Rispondi al commento

OT

MoVimento 5 Stelle su Facebook:

" Ricordiamo bene chi ha nominato Giuseppe Pisauro, Alberto Zanardi e Chiara Goretti, rispettivamente Presidente e consiglieri dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio, organismo teoricamente indipendente che valuta le previsioni macroeconomiche e di finanza pubblica del governo. Furono Pietro Grasso e Laura Boldrini nell’aprile 2014, durante il governo Renzi. Cosa potevamo aspettarci da un organismo che risponde ancora ad una ex maggioranza oggi ridotta a rabbiosa opposizione? L’Ufficio Parlamentare di Bilancio si è rifiutato di validare la nostra Nota al Def, che per la prima volta dopo tanti anni presenta stime di crescita prudenti. Veniamo da un recente passato in cui i governi gonfiavano sistematicamente le stime di crescita per promettere alla Ue un deficit più basso di quello poi realizzato a consuntivo. Ora il governo stima una crescita per il 2019 di soli 0,6 punti più alta di quella prevista a bocce ferme (+1,5 invece di +0,9) nonostante le tante misure espansive proposte (investimenti produttivi, reddito di cittadinanza, detassazione per le imprese). E l’Upb che fa? Ci boccia le stime! Si conferma un organismo tutt’altro che indipendente, che giudica i documenti finanziari in base ad obiettivi strettamente politici. Questi veri e propri atti di guerra non ci fermeranno. La Manovra del Popolo andrà avanti, perché ciò che abbiamo promesso, e per cui siamo stati votati insieme alla Lega da 17 milioni di italiani, va realizzato. Senza se e senza ma."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo La Stampa 24.06.17

il "salvataggio" delle banche ci è costato circa

31miliardi di € (62.000 miliardi delle vecchie £)

e lo "spred" ?

e gli "uffici di bilacio"

e la Banca d'Italia?

e CONSOB?

e l'UNIone Europea e i suoi servi euroinomani?

e tutti i profeti di sventura (militanti PD prestati al giornalismo cartaceo, radio-televisivo)?

dov'è che erano, e soprattutto, cosa facevano?

ora la strategia della delegittimazione è in atto

fanno e faranno tutto ciò che nella loro

disponibilità LEGALE per dividere, indebolire,

logorare un governo democraticamente eletto

Forse fin dallìinizio dovevamo attrezzarci perchè

io penso che indurranno molti in una condizione

di confusione...

infami!

http://www.lastampa.it/2017/06/24/economia/banche-un-salvataggio-da-miliardi-D6iAhX3mhamGfSZWqwHDmI/pagina.html

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.18 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porco boja.... Toninelli non sa neppure che nel Brennero è in costruzione un tunnel ferroviario che fa concorrenza col tunnel della val di Susa, e io l'ho scritto in questo blog tante volte che è in costruzione; es 25.07.18 21:21 https://www.ilblogdellestelle.it/2018/07/le_opere_si_fanno_se_servono_ai_cittadini_non_a_chi_le_costruisce.html…
Forse è meglio che faccia io il ministro dei trasporti, anche perchè avendo difficoltà a parlare, non ho la possibilità tecnica di sparare tante....

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.10.18 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono allibito. Siamo o non siamo il partito del cambiamento? Non siamo per il rispetto delle regole e delle leggi? E allora le regola cara Taverna valgono per gli altri e non per Tua madre?Allora siamo uguali a tutti gli altri? Gli altri rispettino le regole e noi no? Sono senza parole

ALESSANDRO S., QUARRATA Commentatore certificato 09.10.18 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vito Crimiiiiiiiii
A quando?

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 22:02| 
 |
Rispondi al commento

ops... adesso ,sempre sulla 7 ,subentrano i vecchi rincoglioniti...la vecchia guardia tanto per buttare nel cesso quanto detto dalla Lezzi!
Ecco perchè sostengo... di spegnere la TV; tanto poi i ladrocini vengono fuori...hahahha...hanno le gambe corte come le ...BUGIE!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altra combattente sulla 7... a muso duro...♫ ♪ ♫ ♪
♫ ♪ ♫ ♫....la verità mi fa male lo saiiiii....♫ ♪ ♫
che sportellate al Giannini e Floris...♫ ♪ ♫ ♪
♫ ♪ ♫ ♫..lasciatemi parlareee...♫ ♪ ♫ ♪
♫ ♪ ♫ ♫...detto chiaro e tondo dei tecnici ministeriali.... pulire...pulire..

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io li denuncerei quelli di Repubblica per continua diffamazione!!! È quello che si meritano quelle escrezioni vendute del pd e di merda!!!


A cosa più bella è essere onesti è rimanere se stessi è te lo sei Paola(grande battagliera)W5S.

rosaria marsano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... perché questo non è "far le pulci al Potere", ma solo squallido killeraggio mediatico; a che minchia pensavano, i "Repubblichini", quando i genitori di Babbeo facevano una strana bancarotta, quando il loro figlio comprava casa in centro a Firenze , quando lo stesso acquistava per cifre fuori da ogni logica un inutile e stracostoso quadrireattore obsoleto, quando membri del loro "partito di riferimento", esibivano un tenore di vita lontano anni luce da quello dei poveracci di cui si spacciavano portabandiera????...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.10.18 21:12| 
 |
Rispondi al commento

L'ufficio di bilancio ha bocciato la manovra!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 09.10.18 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

provengo da una famiglia povera e abito in un alloggio popolare nella mia vita ho fatto e faccio ancora tanta solidarieta' aiutando chi e' meno fortunato di me...forse lo faccio perche la mia famiglia ha ricevuto solidarieta da molte persone...e chi ha ricevuto aiuti sa cosa significa vivere questa situazione...io e mia mofglie abbiamo aiutato tante persone ..ragazze madri con compagni dediti all'alcool e brutali...abbiamo avuto in affidamento temporaneo un bambino con un papa' vittima dell'alcolismo potrei citare ancora molte di queste cose e oggi gestisco un gruppo di solidarieta' fb chiamato ti do una mano se ne hai bisogno...con oltre 23.000 iscritti...spesso sono stato vittima di coloro che ti guardano dall'alto in basso ....ma sinceramente non mi sento inferiore a nessuno di loro ...sto dando un senso alla mia vita malgrado posso fare poco ma per lo meno seguo i miei ideali e mi sento soddisfatto per una piccola meta raggiunta con notevoli sacrifici...se essere poveri e disagiati significa riuscire comunque a fare qualcosa di buono per una sola persona o l'intera comunita''' continuino pure nei loro viscidi comportamenti ..sono quelle le medaglie che metto al petto di certo non quelle per aver aiutato qualcuno,, cosa di cui non vado fiero perche in una societa' di uguaglianza e civile non ce ne sarebbe bisogno di questi tipi di aiuti... come d'altronde in una societa' civile non ci si adopera per creare difficolta' ad una persona scavando nel suo intimo ma contemplando il suo vero operato...ti stimo Paola il loro e' un modo come un'altro per continuare questo terrorismo mediatico ed economico per farvi saltare i nervi e farvi cedere ...io non sono all'altezza di comprendere se state operando bene o meno ....e non voglio nemmeno entrare nel merito ...malgrado abbia ovviamente delle mie personali idee in proposito idee che potrebbero essere a favore o meno ..ma questo comportamento vergognoso esula da ogni tipo di idea ...Marcello

marcello santoni 09.10.18 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sai Paola come funziona? Si lo sai. Ne hai già viste troppe. Due pesi e due misure. L'ascensore sociale, quello che dovrebbe elevare tutti vale solo per loro. E per loro intendo coloro i quali appartengono ad una certa casta.
I soliti figli di......che infatti oggi sono in Rai, nelle radio, nelle università ecc.
Vai avanti così.... E che si fottano, trasudi onesta'.Che vadano a farsi fottere.

Michele Sarno 09.10.18 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Non rompessero le scatole ad una povera vecchietta. Scrivessero di come è finita l'inchiesta affittopoli.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 09.10.18 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Paola, sei stupenda! Queste MXRDX non sono nemmeno quello che calpesti sotto vle scarpe. ONORE E GLORIA a tutti coloro che come te fanno delle proprie virtù di solidarietà e di integrità regole di vita reale!

Questa gentaglia e la peggior FECCIA che una nazione possa produrre. Purtroppo ci sono e li dobbiamo combattere, e ti assicuro che li abbatteremo. ESATTAMENTE come scrissi molte volte su questo post agli inizi" sarete spazzati via dall' uragano a 5 STELLE" ecco ora lo stiamo facendo e siamo già a buon punto!

Ammirato tantissimo cara Paola tutto quello che state facendo, e vi dico di resistere, LORO, i traditori CRIMINALI sono spacciati, è scritto nel futuro da un pezzo!

Auguri a te e alla tua mamma, siamo tutti con te!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 20:39| 
 |
Rispondi al commento

sono veramente infimi!!

Luisa Avetta 09.10.18 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Scrivete tutti al direttore di repubblica:
1-Che fine ha fatto la casa del bischero?
Perchè il suo giornale ha taciuto?
2-Il casolare di Giacchetti,perchè il suo giornale ha taciuto?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 20:34| 
 |
Rispondi al commento

La conferma di un giornale, La Repubblica, che fa vomitare...
Quando mia moglie mi chiede di comprarla per l'inserto sulle donne, o le dico "prendila tu" o "mi vergogno come un ladro".
Come siamo messi con l'abolizione dei contributi alla stampa?

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono mortificata per quanto sta accadendo.
Mi dispiace per la tua mamma, colpiscono lei per quello che stai facendo tu.
E' da una vita che sta in quella casa, ne ha diritto, perchè colpirla proprio adesso.
Anche se avesse porzioni di immobili condivise con altri parenti, non sono nel pieno possesso, quindi non ci può andare.
Mi dispiace, tutta la mia ammirazione, sei una guerriera !!!

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Voglio ringraziare questo giornale per questa notizia perché la gente che sa leggere tra le righe capisce che:
1) la mamma di una senatrice non è una privilegiata;
2) un comune 5 Stelle non guarda in faccia a nessuno
3) nonostante la sua famiglia non navighi nell'oro, la senatrice si dimezza anche lo stipendio
4) la mamma di una senatrice, invece di chiedere raccomandazioni alla figlia, adisce le vie legali come tutti i comuni cittadini.
Paola ne sei uscita alla grande ! Ti mando un abbraccio.

Giuseppe Satriano 09.10.18 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Splendida Leonessa!

Un Post così deve fare il giro del mondo: condividete.

Ringrazio anche una menzogna così infame di un giornale, Repubblica, che è ormai estinto perché vive di menzogne come queste, se è riuscita a suscitare e meritare una reazione di risposta così limpida e magistrale. Questa farà il giro del mondo grazie alla verità intrinseca che racchiude ed una Rete ancora libera e indipendente, mentre Repubblica farà la fine immonda che si merita la menzogna e i suoi padroni.
La fine degna di un giornale schiavo e dipendente di un partito-sistema in putrefazione.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...le iene di "Repubblica", hanno ricevuto l'ordine di frugare nelle vite di chi ha osato mostrare a tutti il marciume morale e l'ingiusto privilegio sperando di trovare qualcosa a cui aggrapparsi per continuare l'indefessa opera di diffamazione a mezzo stampa,portare a termine lo sporco lavoro loro assegnato; sono un' immonda spazzatura che finirà tra poco al macero, come tutto il circo mediatico che regge bordone al nano ed al buffone di Rignano, ne sono certo: accelerate la loro agonia togliendo loro prebende e concessioni statali: se il Paese è a questo punto, è soprattutto per colpa loro.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.10.18 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno sete di scrivere e scrivono strozate!!! Pensate alle cose serie piuttosto!!!e scrivete quello che davvero sta facendo questo governo!!!il primo governo che sta dalla parte dei cittadini.stupidi!!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 09.10.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Sull'oggetto non hanno argomenti e così infieriscono sul soggetto.
Confutare con argomentazioni le campagne politiche che portano avanti i nostri portavoce su nostro mandato per loro è impossibile. Invece tutte le persone sono attaccabili. Grillo ai tempi lo fu per l'incidente stradale. La Taverna per la madre, Di Maio lo sarà per la fidanzata, forse fra in po'.
Gli elettori riusciranno a vedere oltre questa cortina di fumo sollevata dai media e riconoscere l'ennesimo tentativo del sistema di difendere se stesso e di conseguenza, pensioni d'oro, vitalizi e privilegi vari di ogni tipo .
La democrazia é anche questo, anche se sappiamo tutti che i giornalisti sono tutto fuorché democratici.
Lo Spread é un alibi che la casta sta strumentalizzando col solo fine di difendere se stessa.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 09.10.18 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una guerra fra poveri. Purtroppo. Se hanno accertato che il reddito supera anche di poco la soglia prevista per mantenere il possesso di un alloggio popolare, lo sfratto si farà. In altri tempi, con altri partiti, in Comune vigeva la regola degli "intoccabili" nomi sui quali non si andava a verificare il diritto a rimanere nelle case popolari. Poi è arrivata la giunta Raggi che, vista la carenza di alloggi popolari, ha scoperchiato un pozzo nero senza fondo.
Anche se non ne avesse più diritto non è giusto sfrattare una persona molto avanti con gli anni, dovrebbe essere almeno lasciata morire in pace!

Maria D 09.10.18 19:25| 
 |
Rispondi al commento

ormai la stampa ha toccato il fondo. è uno schifo.
non devono piu essere finanziati. se non vendono devono fallire come una qualsiasi azienda.

lucio menna 09.10.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate per capire:
Un comune amministrato dal Movimento cinque stelle sfratta la madre di un Portavoce del Movimento 5 stelle la quale come suo diritto fa ricorso?
La notizia da mettere in prima pagina non dovrebbe essere che invece di dare case ai politici al centro di Roma a cifre irrisorie
o non applicando le regole come fatto da TUTTE le precedenti giunte ora la legge è VERAMENTE uguale per TUTTI?
Stefano

Stefano 09.10.18 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono dispiaciuto per quanto è successo... è di una volgarità immensa... a caldo mi viene da dire che bisogna essere ancora più incisivi... più cattivi... Paola non prendertela,chi è capace di queste cose non è degno di un posto fra fli umani. Un abbraccio. Sergio

sergio s., genova Commentatore certificato 09.10.18 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Certo che Roma nun è quella ‘ndo se viveva tant’anni fa... :))

https://bit.ly/2NvOtFq

paola bettoja 09.10.18 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica e le menzogne di guerra

https://youtu.be/irKLJgswx94

V
v

undefined 09.10.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Paola,mi prendo la libertà di darti del tu,e ti dico che sono d'accordo con te per il tuo comportamento limpido e schietto ma questi giornalisti fino a ieri avevano a che fare con politici che pensavano ai cazzi loro ed arraffare il più possibile (mi scuso per la parola volgare adoperata ma è quella che esprime il punto).
Spero che sia avvenuto un errore da parte del comune nel controllare la posizione di sua madre.
Non ti devo suggerire che se ci fosse un appiglio giuridico di fargli causa e chiedergli i danni devi farlo per il fango gettato.
Questi giornalisti non vogliono ammettere che siete delle persone oneste che in tutta la storia della Repubblica Italiana VOI siete gli unici Politici che avete ridato i soldi allo Stato dei vostri emolumenti.
Ancora Brava

FRANCO GIACOMUCCI, ANCONA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 19:07| 
 |
Rispondi al commento

La grottesca campagna di solidarietà

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-le_fake_news_di_repubblica_e_una_grottesca_campagna_di_solidariet/82_25658/

V
v

undefined 09.10.18 19:07| 
 |
Rispondi al commento

La mia solidarietà e apprezzamento.

Giancarlo G., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 19:01| 
 |
Rispondi al commento

essere nati poveri come molti di noi non è una vergogna ma un vanto, vanto per avercela fatta nella vita restando puliti e incensurati. significa che ce l'abbiamo fatta col nostro lavoro ed il nostro impegno senza cercare scorciatoie che nei quartieri dove siamo nati e cresciuti erano facili da imboccare più della retta via!! Continua così Paola, siamo orgogliosi di te.

frediano gelsomini 09.10.18 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Se ritornassero in vita i partigiani che sono morti per la nostra libertà, il PD e Repubblica dovrebbero spigargli molte cose.

luciano l., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa "Repubblica" non è più una repubblica "cosa pubblica", ma una DITTATURA di un bisbetico indomabile! Ma non la si può chiudere questa RES una volta per tutte? Non è "dare le notizie" è FARE LE NOTIZIE false e/o viziate e/o fake poco importa. Dovrebbe essere cacciato a pedate "dall'ordine dei giornalisti" - ordine che speriamo esista ancora per poco, perché così come è fatto non serve a niente ed E' SOLO DISORDINE.

Settimo C. Commentatore certificato 09.10.18 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paola taverna? Vera, onesta! Intelligente,semplice e si taglia pure lo stipendio!!! Ma su che cosa vi volete attaccare pezzi di merda!!!! Zitti🤫...muti🤐

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 09.10.18 18:44| 
 |
Rispondi al commento

E' da tempo che lo dico e lo ripeto. Sono disperati, sanno che la loro fine è vicina. Si stanno cacando addosso perchè le elezioni europee li vedrà, finalmente, fuori per sempre.Per questo motivo stanno facendo una politica sporca, diffamando, calunniando e servendosi di ogni tipo di menzogna pur di metterci sotto accusa. I lobbysti, in questi giorni, stanno pressando tutti i "media", giornali e telegiornali, per accelerare al massimo la macchina del fango. Un suggerimento a tutti, vorrei dare: in questi giorni parliamo poco e prima di parlare contiamo fino a tre. Gli sciacalli sono in agguato pronti a colpire. A questi pennivendoli e straccivendoli di regime di giornalisti faremo cambiare mestiere. E siccome siamo buoni, tanto per farli restare nel loro ambito, li manderemo a vendere giornali. Quelli seri!

Paolo Barone, Palermo Commentatore certificato 09.10.18 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti figli di poveri Paola! È proprio questo che non va giù e quindi si attaccano a tutto, anche ad una vedova di 80 anni che ha solo il "difetto" di essere madre di una donna diventata parlamentare del M5S.
Lasciali perdere, si staccheranno al tram e, infine, resteranno a piedi!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 09.10.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Fanno schifo, meriterebbero di finire loro in case popolari, altro che...

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.10.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lasciamo perdere sulla bufala o meno; ma vi sembra una notizia?
naturalmente repubblica l'ha pubblicata con lo scopo preciso di sputtanare il movimento.

daniele p., cortona Commentatore certificato 09.10.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La repubblica del banano carlo de benedetti, con il direttore carciofo calabresi dovrebbe pubblicare anche questi scandali!
Perchè mai una parola sul suo padrone e sul babbeo??????????????

https://www.youtube.com/watch?v=MUyiP3t2F2g&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=VMVaHDvWTi4&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=EXMfcDWfrqg&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=F5ZgfTkUBR0&feature=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=MHVW5gaTe2U&feature=youtu.be

http://www.giustiziami.it/gm/tag/carlo-de-benedetti/

https://www.ilpost.it/2016/07/19/condanna-carlo-de-benedetti-processo-olivetti/

giuseppe r. Commentatore certificato 09.10.18 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ad essere giusti la notizia è rimbalzata anche su altri quotidiani.
Il Fatto Quotidiano ricostruisce bene la vicenda, non la chiamerei proprio una bufala.

Purtroppo la casa popolare è un sostegno temporaneo in caso di bisogno, ben venga se il bisogno viene meno! Abituatevi agli attacchi personali, perchè è dai tempi di Kennedy che si fa così.

La gente vuole il gossip e gli insulti, chi va veramente a guardare i dati e le tabelle??

Alessandro Albanese, Trieste Commentatore certificato 09.10.18 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi giornalisti da strapazzo, anziché condannare le mele marce, si difendono l'un l'altro come se la loro categoria fosse intoccabile e pilastro della democrazia.....
sì, lo sarebbe se fossero giornalisti seri e non asserviti a padroni senza scrupoli.
naturalmente ci sono le eccezioni ma l'eccezione conferma la regola.

daniele p., cortona Commentatore certificato 09.10.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbero prendere esempio da voi tutti i parlamentari italiani che persone oneste e perbene come il movimento 5 stelle che si tagliano lo stipendio per aiutare le nuove attività, queste sono le notizie che devono dare i giornaloni venduti e asserviti come pure le TV, andate avanti così che impazziranno tutti. WM5S

Umbertoguarino15@gmail.com 09.10.18 18:21| 
 |
Rispondi al commento

brava Paola ma a repubblica non interessiamo noi, solo gli affari dei pescecani (demaledetti). auguri e un abbraccio a tua mamma.

paolo nuciari 09.10.18 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono cialtroni. Servi più che cialtroni. Brava Paola

Raimondo M., Corigliano Calabro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 18:19| 
 |
Rispondi al commento

questa sera la nostra Lezzi a dimartedi,su la7.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta parlarne. Smettiamola d'erigere ad organi d'informazione ogni foglio di carta sporca d'inchiostro. Come cittadini liberi paganti esigiamo che vengano tolti tutti i fondi a questi zozzoni e che vivano unicamente delle copie che vendono. Ma non ne facciamo più cenno, sono già abbastanza autocelebrativi ed è inutile contemplarli ripetutamente nei nostri discorsi. Riposino in pace

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Forza Paola, questa gente non conosce la parola dignità. Avanti tutti uniti insieme al popolo.

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 09.10.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento

DISASTRI ANNUNCIATI
Governo Renzi, la tragica conta: 471 suicidi
nei 1.000 giorni di Matteo Renzi, il numero di chi si è tolto la vita, tra imprenditori e lavoratori

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Onesti Parlamentari Pentastellati, Voi che ora siete stati da noi onesti cittadini contribuenti elettori al Governo li nei ministeri, ci fate sapere intanto, per favore, listando giornale per giornale, quanto hanno ricevuto di "contributi " tipo per tipo, compreso il rimborso della carta, dei resi ecc. ecc, anno per anno, dalla data d'approvazione di queste leggi e da quale composizione di Governo e'stata emanata ?
Quanto percepiscono e come, in quanto tempo e quanto hanno versato nel loro fondo pensione e cosa ha versato oppure incassato la INPS di noi tutti al loro fondo ?

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Quando la repubblica costerà meno di un rotolo di carta igienica, io comprerò repubblica!

paolob Ferrara Commentatore certificato 09.10.18 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Sarà compito del comune valutare, e ti ricordo che è un comune a 5 stelle, quindi si dimostra anche in questo caso assolutamente imparziale. Prima di parlare sarebbe bene vedere se è vero che la signora ha altre proprietà ed evitare di entrare nel merito di un contenzioso fra una privata cittadina e l' amministrazione comunale senza conoscere bene la situazione! Comunque il mio era un discorso più ampio seppur non perfettamente inerente all' argomento, ma c'è chi invece di guardare la luna, guarda il dito! E siccome hai dimostrato di essere una ragazza molto intelligente saprai anche sicuramente dove puoi mettertelo, insieme al piolo!

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

ormai tutti sanno cosa sia quel foglio che nessuno legge più...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

sono solo ignobili e infami .

Fabio Bagnoli 09.10.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Se voi NON avete il coraggio di dirlo
io -e penso tanti altri-lo diciamo alto e forte
e ad alta voce:
QUESTO LURIDO FOGLIACCIO CHE SI CHIAMA
repubblica MERITA DI FALLIRE
E LA CORTE DEI MIRACOLI DI TIRAPIEDI E LECCACULO
CHE BANCHETTA SULLA PELLE DEGLI ITALIANI
DI ANDARE A ZAPPARE LA TERRA.
SE sopravvivono è perche siete dei pavidi
e non avete il coraggio di fare quello che dovreste
TAGLIARGLI TUTTI I CONTRATTI PUBBLICITARI;
CACCIARE LORO E TUTTI GLI ALTRI DALLE
RASSEGNE STAMPA RAI, E CHIUDERE QUELLA MISERABILE
TRASMISSIONE.
Dopo di che, scrivessero tutte le schifezze
che vogliono, FINCHE CE LA FANNO, tanto non
se ne accorgerebbe più nessuno.
franco rosso
ps. non leggo questo fogliaccio da quando scalfari decise che il sol dell'avvenire era nientemeno che
la finanziarizzazzione dell'economia. fatevi il conto.

franco rosso 09.10.18 17:53| 
 |
Rispondi al commento

OT

Che lo spread è una cosa infame perchè legato alle dichiarazioni...prevenute di indegni commissari alla UE, è dimostrato dal fatto che se lo spread era al massimo raggiunto oggi alle 12.30 a 317 ma alle 12.40 ci sono state le dichiarazioni fatte dalla portavoce della commissione UE, sull'incontro tra Fico con...quell'avvinazzato di juncker che seguono quelle fatte in precedenza con l'altro "compare di...bisboccia"...moscovici :

" E' stata una discussione utile su questione di interesse comune, sia per l'Italia che per l'Ue. Entrambe hanno concordato che l'Italia è e continuerà ad essere al cuore del progetto europeo"

ebbene lo spread a chiuso alle 17.30 a 299.40 in calo del 1.84 rispetto a ieri.

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 17:42| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Di Maio in diretta da Accumoli

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/2282103208742917/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Cosa volete che sia una casa popolare benchè possieda altri immobili? Una quisquilia, una pinzellacchera. E poi non rubano ben di più quelli del PD? E allora cara Paola CHI SE NE FREGA? Avanti tutta e barra dritta.

W M5S!!!!

Pepe & Katy 09.10.18 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LIBERTA' DI STAMPA.
Nessuno degli apparteneti al Movimento 5 stelle si è mai sognato di negare il diritto alla libertà di stampa o di avere l'intenzione di imbavagliare i giornalisti italiani. Anzi,al contrario sono ,ben consapevoli che una stampa libera è il motore della democrazia. Le critiche giuste ed obiettive sono di stimolo per l'azione del governo. Tutt'altra cosa è la libertà di dire e diffondere notizie volutamente artate o addirittura notizie completamente false per denigrare l' operato di chi governa il paese o dei suoi componenti anche a livello personale. Questa non si chiama libertà di stampa, ma libertà di diffondere cazzate. I grandi giornaloni italiani forse non hanno ancora capito che la gente non è più disinformata come prima e sà giudicare quando le notiazie sono vere o false.Per fortuna cim sono altri mezzi di informazione- Non è più il tempo che possono gestire ed indirizzare a libero piacimento l'opinione pubblica. Una stampa libera per essere tale non deve sottostare a condizionamenti politici ed economici- Quando saranno loro pr primi ad essere liberi potranno reclamare LIBERTA' DI STAMPA:

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Onorato di aver dei rappresentanti come voi. Un fortissimo abbraccio.

Maurizio

Maurizio Bag, Varedo Commentatore certificato 09.10.18 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente La Repubblica fa cacare come coloro che la leggono!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Lo sciacallaggio di Repubblica non ha limiti. Ma continua a diminuire le vendite e fra non molto si troverà a chiedere l'elemosina davanti alle chiese. Perfino i suoi 'padrini' l'abbandoneranno perché la battaglia sarà persa.
NON SCHERZATE COL POPOLO SOVRANO

Giovanni Bernardi, Roma Commentatore certificato 09.10.18 17:23| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Carissima Paola , è incredibile come i giornali di "opposizione" più si agitano più procurano consensi e voti al movimento. La loro fortuna è che qualunque porcheria scrivano, non devono rendere conto ai lettori della loro veridicità. Siamo noi con le nostre tasse che garantiamo la loro sopravvivenza. A prestissimo speriamo l'abolizione del contributo all'editoria. Che si facciano mantenere dai loro " padrini". Buon lavoro Paola!!

Amalia Castiglia, San Pietro Vernotico Commentatore certificato 09.10.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica vuole trattare, vuole i soldi per l'editoria, e i favori per gli editori. Basta avete promesso che avreste tagliato i fondi all'editoria.

Annunziato MANFREDI 09.10.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Siccome non e' piu di moda essere onesti, rispettoso delle regole.si viene attaccati comunque, come fa "FAVOLETTE".

Roberto Maccione Commentatore certificato 09.10.18 17:22| 
 |
Rispondi al commento

ci sono piddioti e super troll in questo post...Paola vai avanti.L'onestà paga a lungo termine. Non tener conto di quel giornaletto e dei suoi editori, manco loro ci capiscono niente in quello che scrivono.

Antonio S., Bojano Commentatore certificato 09.10.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

la repubblica quel giornale non va bene nemmeno per pulirsi il c--o

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 09.10.18 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Lo SPRED
alle ore 17 ha chiuso a 299,30.

Va beh , almeno è sotto soglia 300.

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 09.10.18 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica deve ringraziare il M5S per tutta la pubblicità quotidiana ricevuta. In fin dei conti ormai nessuno legge più questo giornale, nemmeno on line. Si leggono di più testate locali (che comunque scrivono cose ridericole nel senso che fanno ridere) piuttosto che il giornale citato.

Alex 09.10.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Paola non ti curar di loro sono gente falsa meschina, bugiarda senza arte ne parte, dei poveri pappagalli ammaestrati . Questi presunti giornali hanno le ore contate sono pieni di debiti perché la gente a capito che fanno solo disinformazione e non copra più questi giornali che rimangono in vita solo col finanziamento pubblico all'editoria. Faranno la fine dell'UNITA l'Espresso si trova sulla buona strada altri seguiranno a ruota. MI chiedo solo cosa sta aspettando il governo a cancellare il finanziamento pubblico all'editoria visto che vi abbiamo votato anche per questo.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 09.10.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Giuseppe Flavio, è ininfluente sapere il nome della testata giornalistica, del giornalista o quant'altro; i media di stato sono la voce ed espressione di una classe economica e sociale dominante, che è diventata classe politica, di informazione, di cultura, di omologazione del pensiero, delle abitudini e dei consumi! Una classe di potere che siede e governa nei luoghi di potere, nazionali, europei e mondiali! Non è uno scontro di idee, è un conflitto di classe in assenza delle obsolete appartenenze ideologiche destra/sinistra, ma sempre di classe!

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande,anzi grandissima .
In alto i cuori ragazza che ce la facciamo )))

Stefano 09.10.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

La guerra di Repubblica al M5S è in corso da parecchi anni.
Repubblica è un giornale di partito, fermamente schierato; non con i cittadini, ma dalla parte delle elite finanziarie, euro-tecnocratiche e lobbistiche. Dell'imprenditoria predatoria, quella dell'Art.18, della Fornero e del Jobs Act. Dalla parte dei privilegi di casta.
Il destino di Repubblica è strettamente legato al destino della sua forza politica di riferimento, il PD. Dire PD equivale a dire PDL.
Si tratta di aspettare ancora qualche mese, poi la cosa si risolverà da sé.
Le elezioni europee saranno il colpo di grazia per questa gente.
Sentono la fine avvicinarsi, sentono mancarsi la terra da sotto i piedi, percepiscono che la resa dei conti è vicina. Cosa sono sei mesi?
Ai sondaggi non credono neppure loro.
Il PD al 17%? E chi se la beve?
Ora si tratta, da qui alla fine di Maggio, di inventarsi qualunque cosa pur di distruggere il M5S. Con la Lega si può ragionare, col M5S no.
Bisogna annientarlo.
Vi è in tutto ciò la disperazione patetica dell'impotente, di colui che non può in alcun modo sottrarsi al misero destino che lo attende; inesorabile.
Col PD, tramonterà anche l'epoca di Repubblica.
E' questione di pochi mesi oramai.

Alberto O. 09.10.18 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande stima Paola Taverna.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 09.10.18 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Albanese, Trieste
"A che interesse secondo voi sarebbe opportuno proporre questi titoli perchè li acquistino in massa i risparmiatori italiani?"
Se è un titolo a 1 anno 3,5%
Se è un titolo a 10 anni 8/10% ( dopo ci sono le imposte ...)

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.10.18 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... sono veramente dei vergognosi, cercano la rissa ignobile nel prendersela con una Signora di ottant’anni; se il Governo farà un appello agli Italiani affichè comprink il loro debito, investendo in titoli di Stato, personalmente risponderó favorevolmente. Ricompriamoci la nostra libertà

Enrica T. Commentatore certificato 09.10.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Grandissima Paola.... ci sono degli omincoli in italia che non sanno cosa voglia dire onestà.
Abituati a rubare a fregare il prossimo gente che genuflette al potente..pronto a mettersi pure a 90,gente senza dignità,disonesti capaci di fregare la propria madre.
Figli degeneri che non hanno un briciolo di umanità.
Il direttore di repubblica è stato messo dal Partito non dai suoi lettori.
I suoi clienti stanno sparendo ,ma i contributi no.... e allora via i contributi e vedrai che l'esimio direttore se vuole mantenersi lo stipendio dovrà veramente raccontare le verità non le balle.
Coraggio paola sappiamo che le stanno tentando tutte,per ogni singolo Ministro c'è un dossier Fake già pronto e preparato anzi tempo.
Ce nè per tutti i responsabili del governo.
Sperano che qualche pedina caschi.... ma si sbagliano.
Ciao guerriera...avanti tutta!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La notizia è che non ha diritto a quella casa popolare in quanto "possiede altri immobili", così afferma il comune di Roma. Ora, senza girarci tanto intorno: è VERO o NON E' VERO?? Ad eludere l'argomento non ci fai una bella figura, almeno credo...

paola piola 09.10.18 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non sapete proprio dove attaccarvi??? Siete ridicoli!!! La gente vi ha capito di che zozzeria siete fatti ma voi proprio non ci arrivate!!!!prendete esempio piuttosto delle persone semplici pulite come la nostra paola taverna !!! State solo rosicando!!! Ma quando schiattate ah.......?????

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 09.10.18 16:47| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Di Maio su Facebook:

" Vi ricordate la storia del liceo classico Sannazaro di Napoli? E' una delle tante scuole che non hanno abbastanza aule. Il caso finì sui giornali perchè la preside per "risolvere" il problema aveva mandato al mare gli studenti che non avevano un' aula per fare lezione. Una situazione assurda!

Ci siamo subito attivati, grazie al nostro sottosegretario all'istruzione Salvatore Giuliano, e abbiamo contattato immediatamente la direttrice dell'Ufficio scolastico della Campania: volevamo sapere di chi era la responsabilità e come si poteva agire. Ieri hanno concluso le verifiche che hanno portato a sospendere la preside. Questo ovviamente non risolve il problema delle tante aule che mancano. Abbiamo il dovere di garantire agli alunni e ai loro genitori il miglior servizio possibile.

Il MoVimento 5 Stelle si è sempre battuto per la scuola, e per tutte le persone che la vivono ogni giorno, perché è assieme a loro che costruiamo il futuro del nostro Paese. E infatti nella legge di Bilancio non ci sarà un solo centesimo tagliato al mondo della scuola né a quello dell'università, neanche un centesimo sara decurtato per gli stipendi dei docenti. Anzi, nel DEF abbiamo scongiurato il calo di retribuzione previsto dal vecchio governo individuando i fondi necessari affinché questa riduzione non ci fosse.

La qualità della scuola passa anche dalla qualità della vita degli insegnanti e non ci sogneremmo mai di fare cassa su di loro come hanno fatto in passato."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca Mussati.
FMI - che manda in pensione a 55 anni i suoi strapagati funzionari - chiede a noi di andare in pensione a 67 anni.

Medice cura te ipsum.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Signora Taverna, ho letto il DL con cui il M5S spingeva il RDC la scorsa legislatura www.senato.it/japp/bgt/showdoc/17/DDLPRES/0/814007/index.html?part=ddlpres_ddlpres1 .
In quel DL c'erano le coperture e tante belle cose ;es. l'Art. 14.(Misure integrative del reddito di cittadinanza)...
LEI è la quinta firmataria, di c.a. 54 senatori del M5S.
NON ho mai letto che il M5S sia contro le baby pensioni; persone che attualmente possono lavorare a nero dopo aver ricevuto €1.300 al mese; ovvero chi è andato nel 1973 sono €730.000 A TESTA....

Allora chiedo che mia moglie possa avere il RDC; ha già lavorato 34 anni, + 3 bebè; il licenziamento non sarà un problema, essendo una dipendente di un laboratorio artigiano, basta che non sia attiva dopo 0 minuti dalla campanella, per qualche giorno. E il posto di mia moglie ( ma anche dei suoi colleghi, che da quando sono stati eruditi sul RDC sono ELETTRIZZATI ) sarà a disposizione dei tanti che voglion lavorare; la paghetta netta è di c.a. Di €1050 al mese.

Lei capisce che essere sul sofà è economicamente è meglio che andare e tornare 2 volte al dì da un posto di lavoro.... E "lavorare" per il comune 1 giornata alla settimana, una che ha sgobbato nei laboratori, sarà un divertente diversivo fra gli impegni.

Chiedo che si deve attenere al testo del RDC che è stato consegnato al senato, vedi sopra, no cavolate che si leggono sui giornali, tipo 18 mesi di RDC, BANCOMAT...Le ricordo che si parlava SI' di bancomat quando si era all' opposizione, ma in cambio si dava il +5% dell' importo Art. 17. (Incentivi)

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.10.18 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Pensa un po' a come si è ridotta Repubblica! Fa notizia attaccare una vedova ottantenne con la pensione al minimo che abita da anni in una casa popolare! In realtà quello che proprio non digeriscono è che la figlia di una famiglia non ricca e non inserita nel circuito sociale a loro tanto caro, sia riuscita ad essere parlamentare, elemento importante di un contesto che da sempre è roba loro, solo loro! È la breccia pericolosa che si è aperta nel sistema, che può portare al contagio della consapevolezza che anche i comuni cittadini, e magari cittadini poveri, diseredati, invisibili, possono arrivare in parlamento e fare politica, con scelte e soluzioni più efficaci dei professionisti della politica sempre scelti all' interno del solito contenitore elitario esclusivo! Per questo ci odiano tanto, abbiamo abbattuto un tabù e finalmente rivelato che la pseudo sinistra con i loro media a servizio, in realtà ha un disprezzo viscerale contro la povera gente, utile finché vota senza però la pretesa di partecipare alle decisioni: vogliono il gregge dentro il recinto, inerme di fronte al sacrificio, che confida nel pastore anche quando lo porta al macello!

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quel "una maniera in più per far sapere quanto siamo rimasti noi stessi" somiglia da vicino alla classica 'excusatio non petita'. Forse perchè altre maniere proprio nn ce ne sono..

paola piola 09.10.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Non sono solo quegli infami della repubbli-cacca
pidiota che come la..." sputano in cielo, in faccia gli ricade " e, per quante cazzate scrivono, ne sono sommersi ma che ormai è una congiura di...figli di madre certa e padre da...estrarre a sorte, contro il governo Conte e il M5S, è dimostrato dalla Banca d'Italia che, come giustamente ha detto Di Maio, con un twitter:

" Se vogliono che non si tocchi la legge fornero, si presentino alle prossime elezioni politiche"!

E' inaccettabile che la Banca d'Italia detti la "politica" che deve seguire il governo Conte, dimenticando che in Italia c'è una "democrazia" che ha permesso al Popolo italiano di fare libere elezioni che hanno legittimato il governo Conte e non una indegna..."dittatura bancaria", voluta da questi inetti alla banca d'Italia, dalla infame casta politica italiana, dalle lobby e dalla "nuova" peggior specie schifosa di animali...scriventi, formata dalle penne-vendute della stampa italiana!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Republica sulla villa di 1,3 milione comprata da Renzi ci dica qualcosa , che schifo.

Fabrizio O., Palermo Commentatore certificato 09.10.18 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola, questi giornalai indegni, servi e lecchini, proni di fronte ai propri padroni, meritano l'attenzione di una cacca di piccione: un colpo di spugna e via. Tu, come i ragazzi del Movimento 5 stelle, siete il nostro orgoglio.

Luca Nicoletti 09.10.18 16:25| 
 |
Rispondi al commento

5
Per cominciare si può chiedere alle banche pubbliche che ho inserito nell'elenco degli specialisti che offrano un tasso ai loro clienti per tutelare i loro risparmi,ne abbiamo per 4200 miliardi e gli investitori tradizionali li possiamo salutare.Li paghiamo fino all'ultimo soldo e addio.E muore il pericolo spread
Invertire i meccanismi in atto
Sapendo che c'è una massa enorme di liquidità nostra,interna,io dico:"Caro cittadino italiano, io ti offro l'1,5 % sui Bot,sui Cct, porta tutto quello che vuoi.Con quello che arriva mi ci vado a ricomprare i Btp sul mercato,faccio crollare lo spread,inverto la situazione:il Tesoro fissa le condizioni,il mercato offre le quantità
Poi si può introdurre la pratica adottata in Germania:l'art.183 europeo dice che la banca centrale e le banche nazionali non possono prestare soldi agli Stati,non possono cioè comprare titoli nelle aste pubbliche dei Governi Cosa fa allora la Bundesbank?Prende la parte di titoli invenduti,li mette da parte e li rivende al momento opportuno.Dovremmo ordinare a Bankitalia di fare lo stesso e usare la Cassa depositi e prestiti come già fanno Francia e Germania con le loro banche pubbliche che quando c'è tensione sui mercati si comprano i titoli di Stato dei loro Paesi.E' normale.Lo fanno tutti.Noi non lo facciamo.Possiamo farlo.Il Tesoro ha la mia liquidità,tutela il mio risparmio
Chi ha una partita IVA sa che deve aprire un conto fiscale.Cosa ci vuole ad ordinare a tutti i cittadini di aprire un conto fiscale?Visto che ti obbligo,te lo faccio fare su una banca pubblica, Bancoposte ha un ufficio in ogni Comune ed è anche facile da raggiungere
Così creo un sistema di pagamenti interno.Perché è importante?Perché in Grecia da un giorno all'altro la Bce ha chiuso i pagamenti e i Greci non hanno potuto prelevare i propri soldi depositati presso le proprie banche, perché la liquidità gli arrivava dall'esterno.Se creo un sistema dove tutti i conti degli italiani dialogano tra loro nessuno può strozzarmi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4
Al sistema finanziario questa idea non piace. Si potrebbe fare inflazione ma nemmeno questo piace al sistema finanziario. La soluzione è: si prende risparmio privato e con quello si coprono i buchi delle banche. Questi progetti sono studiati e attuati. le politiche dei bail in non nascono per caso.
In Costituzione c'è scritto che la repubblica ha il dovere di tutelare il risparmio. Nella legge del bail in c'è scritto che il sistema finanziario può venire a mettere le mani su questo risparmio per coprire i buchi del sistema bancario.
perché lasciare tutto nelle mani di questi speculatori stranieri? Mettiamoci dentro almeno Cassa depositi e prestiti, soggetti italiani e istruiamoli!
Se vado a Bancoposta, non mi offre Btp, mi offre un prodotto per l'investimento. Prodotti per il risparmio e prodotti per l'investimento sono due cose diverse, la gente non lo sa ma sono tanto diversi che la competenza del risparmio è di Bankitalia, la competenza sugli investimenti è di Consob. Se vado in una qualunque banca, la banca farà di tutto per trattarmi da investitore, mi fa firmare fogli che non posso capire, in cui c'è scritto che io accetto di correre dei rischi, ma noi non vogliamo correre dei rischi. Una banca pubblica non deve fare profitti,deve tutelate il risparmio. Se sono uno speculatore, allora mi sta bene, ma sono uno su centomila.
Come si fa a portare i Bot da un rendimento negativo a uno positivo? Nel sistema attuale che comunque risente delle regole della Bce che intende mantenere tassi bassissimi, dicono per favorire l'afflusso dei soldi agli Stati e alle famiglie però io questo non lo vedo.Io vedo soldi che finiscono sui derivati, vedo bolle speculative che fanno soffrire troppi mentre la gente sta male, stanno male gli Stati e stanno male le famiglie.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:19| 
 |
Rispondi al commento

3
E arriva il default. A quel punto arriva il meccanismo europeo 'salvastati' . Basta vedere come è stata 'salvata' la Grecia. Vengono, tolgono di mezzo la politica nazionale, ci prestano questi soldi di cui non possiamo fare a meno, ci ordinano di aumentare le tasse, di licenziare tanti dipendenti pubblici, di svendere il patrimonio pubblico, e di liberalizzare tot servizi, ti piaccia o non ti piaccia!
Per ovviare a questo non dobbiamo far altro che mettere un po' d'ordine nell'enorme ricchezza di cui questo Paese gode, andando a rimettere le mano in quei meccanismi.
Ecco un po' di proposte pratiche:
se continuiamo ad offrire Btp agli investitori a tassi elevati, nessun governo sarà libero di difendere gli interessi del Paese.
Smettiamo di offrire Btp! Mi dovete spiegare perché uno Stato deve favorire uno speculatore! Il Btp serve a chi vuole fare soldi con i soldi. Bot e Ctp servono a garantire il nostro risparmio. Lo Stato deve usarli per fare spesa pubblica. E potremmo darli a un sistema bancario diverso da quello di oggi per rimetterli in circolo nell'economia reale. Ovviamente non un Bot che mi rende meno di quello che ho speso perché nessuno lo comprerà mai. Ma il Tesoro mi offrisse anche un interesse minimo, sarei strafelice di toglierli dai conti correnti bancari, sapendo che c'è chi sta studiando il modo per venirseli a prendere perché in giro per il mondo ci sono voragini infinite che pensano di riempirsi col risparmio delle famiglie, e siccome il risparmio italiano è ingente e non protetto corriamo forti rischi.
Nel 2011 Bot Contract Group che è una multinazionale della consulenza finanziaria, che fa consulenze alle grandi banche e ai governi di tutto il mondo, ha preparato un documento in cui si dice: "Nel mondo c'è troppo debito 'privato' , non sarà mai ripagato, è materialmente impossibile. In Mesopotamia 3.000 anni fa lo capivano: quando moriva un re, azzeravano il debito. Nei Giubilei si faceva la stessa cosa.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento

3
Abbiamo regalato al sistema finanziario un potere enorme. Le aste in cui oggi il Ministero del Tesoro colloca i titoli sui mercati internazionali sono di 2 tipi: c'è un'asta competitiva, si fanno delle offerte, parto da chi per comprare offre tassi inferiori e salgo. Col Btp non funziona così. Solo in Italia prendo il tasso più alto, cioè vendo a persone che si sarebbero contentate di tassi più bassi. In Germania non fanno così. Altri Paesi non fanno una cosa del genere. Non ha senso. I cittadini dovrebbero saperlo e indignarsi. Altra cosa importante: per vendere questi titoli di stato ci sono degli operatori specialistici tipo Goldman Sachs, Morgan Stanley ecc, Su 15 operatori ce ne sono pochissimi italiani. Unicredit, Banca S Paolo...che a loro volta non sono più interamente italiane e questi operatori chiedono allo Stato di pagare cifre inutilmente alte. E' vero che gli investitori esteri possiedono solo 700 miliardi, ma il sistema è questo. E come veniamo ricambiati? Con lo spread che è quanto di più odioso si possa immaginare. Noi abbiamo sottoscritto le norme europee ma il condizionamento che viene dai mercati non le lo ha imposto nessuna norma, è stata una scelta tecnica, amministrativa, che non ci è stata mai raccontata. Do questa scelta noi ci dobbiamo liberare al più presto perché,se io ho messo i rendimenti dei miei titoli pubblici nelle mani degli investitori stranieri, mi sono privato della possibilità di stampare moneta per cui quando scade un titolo devo farmi prestare i soldi da qualcun altro per poter pagare gli investitori e ho rinunciato al potere di lasciare questi soldi ai miei figli, mi sono messo un cappio al collo di cui i sistemi finanziari e chi li manovra è perfettamente consapevole. Tu Italia vuoi fare il reddito di cittadinanza? Ti attacchi! le agenzie di rating abbassano la qualifica dei nostri titoli e appena arriviamo al livello spazzatura, e gli investitori istituzionali sono obbligato a vendere, poi a svendere.
segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

2
Non voglio vivere di rendita ma voglio garantire il potere di acquisto di questo mio risparmio. Voglio una certa disponibilità se mi succede un imprevisto. E mi va bene un titolo a breve termine o a tasso variabile. Se compro Bot e CCT,mentre lo Stato utilizza il mio risparmio, io sono sicuro che quando mi serviranno i miei soldi li ritrovo. Non ho la pretesa di avere un grande rendimento. Fino agli anni 80 l'80% dei titoli italiani erano Bot e CCt (60% e 25%). I risparmiatori italiani erano ben contenti di comprare questi titoli . Oggi è l'inverso: quasi tutto il debito italiano è in Bpt di varia natura e di Bot e Cct ne sono rimasti quasi il 10% e se volessi comprare un Bot oggi ha un rendimento negativo, se compro a 100 mi restituiscono 99, dunque non ne compro. Non rispondono più ai miei bisogni.
Invece a quali bisogni rispondono i Btp? I Buoni del Tesoro Pluriennali hanno una scadenza lunga, tre anni, 5 anni...fino a 30 anni. Quelli a 30 anni hanno un rendimento del 3,55%. Io che sono un investitore istituzionale e che non ho l'obiettivo di proteggere il mio risparmio ma di far fruttare il capitale, e io risparmiatore se voglio più interessi devo accettare l'idea di correre dei rischi. se il tasso che oggi è al 3,55 andasse al 5 io ci rimetto, mi daranno meno di quello che ho dato. Gli speculatori vanno a nozze con titoli di questo genere, e comprano e rivendono continuamente e ottengono rendimenti più alti, Dobbiamo tener presente la differenza tra tasso reale e nominale. Al tempo dei Bot, i Bot rendevano un 10% ma l'inflazione era più alta. Mentre quando il Tesoro offriva Bot e Cct era il Tesoro a stabilire il tasso, per internazionalizzare il debito, per attrarre capitali esteri io gli devo offrire qualche cosa, si è lasciato che fossero i mercati a stabilire il prezzo a cui erano disposti a comprare i titoli.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

1
GUIDO GROSSI, giurista ed ex manager BNL, vi spiega cosa è il debito pubblico

In Italia abbiamo delle situazioni assurde.
Abbiamo un Governo che fa un'enorme fatica a trovare risorse finanziarie, lo stesso le famiglie...come le imprese..ed quando le trovano sono costrette a pagare condizioni esagerate.
Nello stesso momento nel sistema finanziario mondiale c'è una massa enorme di liquidità come non mai nella storia, talmente grande che migliaia di miliardi giacciono inoperosi nelle banche centrali remunerati a tassi negativi. Le banche sono costrette a comprare bot o simili che hanno rendimenti negativi. Pagano 100 per vedersi restituiti 99. Ma questa liquidità non arriva nei posti giusti.
Se in Italia ci rendessimo conto di quanto denaro abbiamo, ci renderemmo subito conto che non abbiano nessun bisogno di chiedere finanziamenti all'estero. Quante volte avete sentito dire: "Bisogna attrarre finanziamenti esteri"! Monti appena eletto fece il giro New York, Londra ecc. per chiedere di aiutarci come se noi non avessimo capitali nostri.
L'Italia è uno dei Paesi più ricchi al mondo. Lo dice la Banca d'Italia, gli uffici di statistica,..ma tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 cosa è successo? Erano gli anni della globalizzazione e della liberalizzazione, era cosa buona e giusta far circolare i capitali. In questo clima i Ministri del Tesoro hanno applicato l'internalizzazione del debito pubblico: oltre l'80 o il 90% dei titoli italiani erano utilizzati dal sistema di cambio, dalle famiglie italiane (bot people), l'altra parte la compravano le banche per obbligo. In quel tempo non avevamo nessun bisogno di chiedere finanziamenti all'estero. nella politica di internazionalizzazione sono state fatte delle scelte tecniche importanti per capire come mai oggi siamo dipendenti dai capricci dei mercati.
Io che sono risparmiatore metto soldi da parte per cautelarmi per il futuro.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 09.10.18 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Europa ,

vuoi sapere dove te lo puoi mettere lo SPRED,
lo puoi mettere per ben 315 volte.

W M 5 * * * * *

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 09.10.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento

orgoglioso del M5S

luca Tegoni, Parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Paola, sei sempre stata il ns orgoglio e il tuo esempio arricchisce lo spirito di tutti gli italiani onesti. W il M5S. W l' Italia

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 09.10.18 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Paola Taverna,

Lei è una grande,

se fosse toccato ad un esponente della precedente legislatura, la mamma avrebbe avuto un attico con vista Colosseo, Lei ha mantenuto fede ai principi che la hanno condotta nel Movimento, è un esempio per tutti.

W M 5 * * * * *


ps:

Dei ricorsi che fanno che usufruisce delle pensioni d'oro, Repubblica non ne fa un'inchiesta giornalistica.

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 09.10.18 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi !!!

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.10.18 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori