Il Blog delle Stelle
La reintroduzione della cassa integrazione straordinaria che salva i lavoratori, altro che Jobs Act!

La reintroduzione della cassa integrazione straordinaria che salva i lavoratori, altro che Jobs Act!

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 199

di Luca Telese per Tiscali

Nessun giornale ha messo questa notizia in prima pagina, ma il vicepremier Luigi Di Maio ha annunciato venerdì scorso - forse - uno dei provvedimenti più importanti da quando è in carica: la reintroduzione (abolita da Matteo Renzi) della Cassa integrazione straordinaria in caso di licenziamento. A cosa serve questa mossa, si chiederà qualcuno? A molto.

Promemoria per i poveretti che in buona (o in cattiva fede) a sinistra, ancora difendono il Jobs act: per effetto della cancellazione della cassa integrazione straordinaria, infatti, gli operai della Bekaert licenziati dalla multinazionale (belga che ha delocalizzato in Romania) oggi avrebbero solo 20 giorni di speranza. Dopo questa scadenza il loro sapere andrebbe disperso per sempre. E così accade per qualsiasi azienda: scaduti il termine dei 75 giorni dalla comunicazione del licenziamento, infatti, cessa la sua attività e i lavoratori si ritrovano con il sussidio della Naspi, soli, senza tutele, sradicati dalla loro storia professionale, in casi come questi in cui una azienda fugge e delocalizzazione la produzione. Con la reintroduzione annunciata da Di Maio, invece, i lavoratori finiscono (come prima) in cassa integrazione e c’è tempo per trovare una soluzione. Il costo non grava sulle casse pubbliche, ma su un fondi partecipato coperto dai contributi di imprese e dipendenti.

Nel caso della Bekaert, per esempio, ci sono offerte di acquisizione da valutare. Nel caso più clamoroso del passato, quello della ex Bertone, una azienda è rimasta per quattro anni in cassa, considerata “bollita” da tutti. Eppure è solo questa tutela a permettere che adesso la fabbrica rinascesse e diventasse il cuore di eccellenza dove si producono le auto d’avanguardia della Fiat, le Alda Romeo e le Maserati. Ecco perché on c’è nulla di meglio della incedibile vicenda della Bekaert - dunque - per spiegare i motivi della rottura fra il centrosinistra e la sua base elettorale. Nulla che possa spiegare meglio di qualunque altro esempio, perché è folle l’atteggiamento dei dirigenti del PD che provando a spiegare la loro sconfitta ancora oggi dicono: abbiamo governato bene, ma siamo stati capiti male. Niente, meglio della storia di questa azienda alle porte di Firenze, è utile per spiegare, uno dei motivi per cui il Jobs act è stato percepito dei lavoratori come una legge scritta contro di loro.

Ed ecco cos’è successo alla Bekaert. L’azienda è tuttora leader quasi monopolista nella produzione delle filature d’acciaio che servono per costruire l’intramatura dei pneumatici, il telaio su cui viene vulcanizzata la gomma. Per portare cavi d’acciaio e dallo spessore di un micron - più sottile di un capello - servono grande tecnologia, cure artigiana e saperi industriali. L’azienda belga, una multinazionale che ha rilevato l’impianto di eccellenza dalla Pirelli l’impianto fiorentino, questo lo sapeva bene. Ed infatti ha usato gli operai della Bekaert italiana in tutto il mondo, come istruttori per quello degli altri paesi. Lo ha fatto anche, nell’ultimo anno, per addestrare delle maestranze romene. Gli operai toscani hanno accolto e istruito i loro colleghi senza intuire nulla. Tutto procedeva bene, senza una sola nuvola all’orizzonte, fino all’inizio di questa estate, quando i lavoratori dell’impianto, hanno ricevuto (un fulmine a ciel sereno), la comunicazione del licenziamento. Per quanto possa sembrare incredibile, la dirigenza belga, ha usato questa doppia modalità: un semplice SMS ad un rappresentante sindacale e, la stessa mattina, una lettera recapitata a casa alle famiglie. Lo stesso giorno i dirigenti si presentano in fabbrica, accompagnati dalla polizia ed una squadra di bodyguard privati.

Dal giorno dopo sono scomparsi. Da quel momento in poi, dunque, hanno abbandonato la fabbrica, scegliendo di presentarsi solo nei tavoli istituzionali, e solo per ripetere il loro desiderio che l’impianto sia chiuso, per evitare che faccia concorrenza alla nuova fabbrica romena in cui - si scopre - la produzione che fino a ieri era allocata a Figline. Gli operai hanno capito solo a questo punto che, le ultime maestranze che avevano addestrato, erano quelle destinate a prendere il loro posto. Probabilmente la Bekaert era convinta che gli operai, esasperati, avrebbero occupato la fabbrica per protesta e aggredito i dirigenti. E che probabilmente questo gesto avrebbe legittimato l’abbandono - già programmato - della produzione italiana. Gli operai, invece, hanno fatto esattamente il contrario. I rappresentanti sindacali, minacciano i dirigenti di denunciarli per “serrata” (i magazzini, infatti, al momento del licenziamento, erano privi di materie prime). E questi (visto che non si può interrompere la produzione prima dei 75 giorni), pur senza tornare nell’impianto, hanno provveduto a riempire i magazzini con materie prime per due milioni di euro di valore. A questo punto, gli operai hanno organizzato il loro lavoro e loro turni, compreso quello notturno, per continuare la produzione ed esaurire tutti gli ordini (esclusi quelli per lo stabilimento in Romania).

Poi ad agosto hanno inaugurato un presidio, dove la visita a sorpresa di Gordon Summers in arte Sting, ha portato questa storia alla ribalta sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo. Sting, dedicando agli operai una versione acustica di una sua bellissima canzone, Message in a Bottle, ha raccontato: “Non mi intrometto nella politica italiana, ma mi sono ricordato di mio zio è di mio padre, licenziati ai tempi della Thathcer, e ho pensato di portare loro la mia solidarietà. Le persone non possono essere cancellate dalle scelte economiche”. Vero. L’effetto mediatico del concerto dell’ex leader dei Police è stato potentissimo, e di portata planetaria.

La fabbrica oggi sta funzionando, ed anche in modo efficiente, al punto che i vertici istituzionali della regione Toscana e il ministero dello sviluppo economico, hanno ricevuto diverse manifestazioni di interesse per l’acquisto. Qui però si pongono due problemi: la Bekaert non vuole che lo stabilimento continua a produrre filati da acciaio perché non vuole avere un concorrente in Europa al suo nuovo stabilimento costruito in Romania. E non vuole nemmeno che siano vagliate altre offerte, perché qualsiasi progetto di acquisizione e riconversione (su altre produzioni) richiederebbe tempi più lunghi rispetto ai 20 giorni che sono rimasti. È proprio in casi come questo che decine di aziende chiudono. Adesso, grazie alla cassa integrazione il ricatto viene disinnescato. Alla Bekaert, come in qualsiasi altra crisi industriale, la cassa integrazione impedisce che il patrimonio di una azienda sia disperso, e che i lavoratori siano messi alla porta e costretti ad andarsene con la pistola puntata alla tempia dalle aziende che mettono in atto delocalizzazioni selvagge e comportamenti pirateschi. Scusate se è poco.



bannerdoni5s2018.jpg

17 Set 2018, 09:00 | Scrivi | Commenti (199) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 199


Tags: cassa integrazione, di maio, jobs act, lavoro, luca telese, m5s

Commenti

 

Ciao Luigi sono Paolo (iscritto) amico di Adriano Varrica e Giancarlo Cancelleri volevo chiederti come raggiungere il Ministro Bussetti per chiedergli quando preparerà il D.M per gli esami di abilitazione all'insegnamento, purtroppo mia figlia (anche lei iscritta al movimento) non riesce ad inserirsi nel mondo del lavoro "INSEGNAMENTO" in quanto non ha questo documento....ti prego fammi sapere qualcosa l'ho detto sia a Varrica che Cancelleri, grazie Arch Paolo Rizzo

PAOLO RIZZO 21.09.18 11:05| 
 |
Rispondi al commento

La reintroduzione della Cassa Integrazione Straordinaria abrogata dallo Jobs Act è una riconquista di civiltà. Il grande Pertini e Berlinguer avrebbero acclamato il compagno Di Maio.

Felice 21.09.18 10:47| 
 |
Rispondi al commento

a l avevo gia' scritto e i " fatti" lo dimostrano ..2 righe in un angolo su un paio di giornali ...della serie non si deve sapere

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.09.18 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Il PD di Bersani e Renzi, dalla legge Fornero al giobatte fiorentino, hanno talmente abbattuto il costo del lavoro e della spesa sociale che le aziende italiane scaricano i loro costi sulle retribuzioni, sulla sicurezza e sulla salute dei lavoratori.
Ne consegue che le piccole e medie aziende italiane da parecchi lustri non effettuano più ricerca e sviluppo.
Ne consegue che per colpa del PD i posti di lavoro in Italia sono precari, malpagati, malsani e poco attrattivi dal punto della qualifica e della professionalità.
Pertanto per i giovani qualificati italiani sarà meglio ancora per molti anni espatriare in massa.

mario genovesi 20.09.18 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il movimento 5 stelle dà fastidio al pd perché gli elettori 5 stelle non sono certamente di destra e se continua cosi il Pd perderà tutti i suoi voti. Severgnini e Lilli Gruber (giornalisti, ma soprattutto, portavoce del Pd) sulla 7 hanno trattato Giorgetti della lega con i guanti bianchi, come gli stessi trattavano Mario Monti. Se invece ci fosse stato un rappresentante 5 stelle lo avrebbero trattato da incapace. I veri camerieri del PD non si smentiscono mai. Perché lo fanno? Tutto molto chiaro: fanno propaganda in favore della lega (ordini dall'alto) perchè Salvini non li spaventa, i 5 stelle si. Tutta questione di soldi, avete mai sentito Salvini dire che vuole levare i privilegi ai parlamentari come vuole fare il movimento 5 stelle? Quindi se voi faceste parte di una casta che ha derubato i propri cittadini per 30 anni di chi avreste più paura: dei leghisti che hanno rubato 49 milioni di euro o dei cinque stelle che hanno ridato indietro la stessa cifra, 49 milioni, rinunciando al rimborso previsto dal sovvenzionamento ai partiti, senza contare tutti i soldi restituiti della maggior parte del loro stipendio da parlamentari?

luciano l., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.09.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Egregio ministro Di Maio,
Non dimentichi che prima del governo del cambiamento sono fallite molte aziende e i dipendenti di queste oggi sono senza lavoro e senza sostegno al reddito e senza pensione grazie a Monti & Company. Intervenga per favore. Grazie.

Carlo Riccio 20.09.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bene il reintegro dell'art.18. Non dimenticare di reintrodurre la "scala mobile", strumento efficace per adeguare gli stipendi al costo della vita...

mario longo 19.09.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Non so voi
ma Salvini già non l'ho mai patito! Poi mi è toccato ingoiare come un rospo i suoi schifosi punti nel programma di governo. ...ora però BASTA. Fermatelo perché non ne posso più. Avete già fatto in questi 100 giorni tante belle cose per gli italiani che si ricorderanno di voi anche se ora mandate a farsi un bel giro lui....tria lo psico nano e tutti i buffoni del partito accanto

Sabrina piacentini 18.09.18 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Brambilla della lega ha detto e chiarito che 780euro di pnsioni minime sono troppo per gli italiani, perchè secondo lui ci sono giovani che guadagnano la stessa cifra e non è giusto. Il problema di Brambilla non sono i giovani che vengono sottopagati ma le pensioni minime che devono essere sempre misere.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.09.18 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Si ma anche il condono che si apprestano a fare questi camuffato da pace fiscale è una vera presa per il c...!
Che poi chi beneficia di questi sconti o condoni come si voglia chiamarli è sempre la stessa platea di contribuenti che sa che prima o poi arriva un condono.
Ma il M5s ha detto "NON FIRMEREMO CONDONI" infatti la chiamano pace fiscale fa più "chic".

BRUNO 18.09.18 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande decisione

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.09.18 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Penso che il partito di renzi non supererà il 10% alle prossime elezioni. Tale risultato è frutto dell'arroganza e della miopia politica del fiorentino presuntuoso. Oggi la speranza di un Paese migliore è affidata al M5S. Personalmente ci credo!

Umberto Sivieri (santommaso), Castrovillari Commentatore certificato 18.09.18 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Condivido l ' idea basilare per una democrazia civilè e matura caspita sembra politichese vabbè condivido l ' idea di base di non rubare i soldi pubblici ,rubare risorse pubbliche o sprecarle va bene per quacccaraquà ominicchi politici bambini ladri di cartine colorate voi tenete la barrà dritta sul non rubare i soldi pubblici ma una cosa vi dico chi tocca i risparmiatori muore è sempre cosi quindi non strafate e chissà che qualche cartina colorate resti in tasca un pò a tutti eppoi cari tesori occhio all ' ambiente , ma lasciate perdere lo sciccallo dalla gualdrappa pensate all aria se no muore pure lui da polveri sottili aria ,aria, aria, pulita basta masse legnose sono peggio di glifosato e ddt per sempre movimento civile 5 stelle.

Mario ., Padova Commentatore certificato 17.09.18 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille Luigi......il Jobs act a fatto moltissime vittime tra le tante anche la mia categoria una delle più dure direi ....sono 30 anni che lavoro come dipendente agricolo a tempo indeterminato in un allevamento di vacche da latte e ora che la mia azienda chiuderà e non avrò nessun ammortizzatore sociale mi ritroverò disoccupato a 53 anni con 35 anni di contributi essendo stata tolta ingiustamente la NASPI x i dipendenti agricoli anche a tempo indeterminato..... spero sempre che cambi qualche cosa confidando nel 5 stelle ....buon lavoro a lei ministro....

Roberto Zanetti 17.09.18 21:22| 
 |
Rispondi al commento

W il M5S siete unici, avanti tutta.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 17.09.18 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Luigi, molto triste sapere che nessun giornale abbia pubblicato una notizia così importante, sicuramente sono più interessati alla cena di Gentiloni, Renzi, Calenda, Minniti tipo eravamo quattro amici al bar, oppure alla cena tra Salvini, berlusconi e Tajani, che tristezza, che delusione.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 17.09.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Vi chiedo scusa, ma ho commesso un errore. Martina Dry non è invitato alla Cena Dei Cret...Dei Piddini.
Praticamente conta meno di Renziloni! Non è possibile!
Non l'hanno invitato non per cattiveria, è che sono convinti sia uno di LEU, o che stia con la Bonino, o che sia del giro di Giovanardi, o al massimo che faccia l'usciere alla Camera...
Ci sarà invece Charlie Brown, Tutto Impettito...

Alberto O. 17.09.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento

A BePpe con simpatia:
Sembra che abbiano deciso di sciogliere il PD speriamo cosa aspettano ma hanno anche deciso di rifondare cambiando nome ma cosa credono,ci hanno preso tutti per cirtrulli ma veramente pensano che cambiando nome di riacquistare la credibilità di un verginella,non hanno ancora capito che se ne devono andare tutti quanti a casa non li vogliamo più all'interno delle istituzioni pubbliche hanno già fatto abbastanza danni alla popplazione.
Con simpatia
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 17.09.18 17:06| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON SIMPATIA:
SÌ ALLA REINTRODUZIONE DELLA CASSA INTEGRAZIONE SÌ ALLA REINTRORAZIONE DELL'ARTICOLO 18 SÌ ALLA ABOLIZIONE DEL JIOBAT ACTIVISION SÌ ALLA REINTRODUZIONE DELLA CONTINGENZA SÌ ALA ABOLIZIONE DI TUTTI I CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO SÌ AL BLOCCO DEL TRASFERIMENTO DI AZIENDE E IMPRESE ALL'ESTERO SOPRATTUTTO PER QUELLE CHE HANNO AVUTO I FINANZIAMENTI DELLO STATO.
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 17.09.18 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era un bel film francese, La Cena Dei Cretini...mi sa che come al solito il PD ha copiato l'idea...

Alberto O. 17.09.18 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Vi confesso che sono depresso. Le cose non stanno andando come speravo, ma d'altro canto le carte che avevamo in mano il 4 Marzo erano quelle e miracoli non se ne potevano fare. Il contratto con Salvini, sebbene io abbia votato contro, era l'unico compromesso possibile. Diventa però sempre più difficile mantenere la barra dritta; addirittura il Caimano chiama a rapporto Pagnottella, per ricevere garanzie sulle televisioni.
E quello ci va, naturalmente.
In tutto questo, fortunatamente, c'è l'infinita telenovela: "Psicodramma Piddino", che ci rallegra un po' lo spirito.
Il M5S deve fare di tutto per salvare il PD, perché le risate che io mi sono fatto con 'sta gente non me le farò mai più.
Sono uno spasso.
Adesso è in programma la cena a quattro, Cazzaro Ferroviere, Martina Dry, Renziloni e Candelora ("Noi del PD semo fora").
Ma ve lo immaginate 'sto quartetto di disperati, seduti alla medesima mensa?
Il Cazzaro non tocca niente, per paura che gli abbiano avvelenato il cibo (cosa probabilissima!); Martina Dry mangia un'oliva e poi si fa portare un Alka-Seltzer per digerire.
Candelora si scofana tutto quello che c'è sulla tavola, i primi, i secondi, i terzi, anche la roba nei piatti degli altri, si mette in tasca i grissini e si frega tutti i tovaglioli; poi ferma un cameriere e sbotta: "Insomma, è un'ora che aspettiamo e non ci hanno ancora servito! E porti almeno i tovaglioli!".
A Renziloni non fanno toccare nemmeno un cappero e gli tocca andare a lavare i piatti in cucina, mentre gli altri continuano a parlargli conviti che sia ancora lì seduto.
Poi verso fine serata, dopo non aver concluso assolutamente niente, il Cazzaro, Martina Dry e Candelora tirano fuori i coltelli e si saltano addosso, mentre la cuoca chiude Renziloni nello sgabuzzino insieme alle scope.


Alberto O. 17.09.18 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Paolo Z Crocetta
Mi spieghi perché allora una multinazionale belga ha avuto bisogno degli operai italiani per insegnare ai rumeni? Poteva chiedere agli americani, russi , giapponesi oppure ai vari Paoli Z sparsi per il mondo! Sai in 60 anni quanto sapere e capacità italiana è stata esportata, svenduta e rubata? La tecnologia è uno strumento, va saputa usare, come quando vai dal dottore e ti fai un elettrocardiogramma, la macchina con una sofisticata tecnologia fa ma poi il medico deve saper leggere e interpretare il tracciato, la tecnologia è così avanti che la macchina legge pure il tracciato e fa la diagnosi, ma può sbagliare perché non è capace di ragionamento clinico, quello è solo umano in quanto risultato di conoscenza, esperienza, intuito e pure istinto, maestranza! E il sapere deve essere a disposizione di tutti quando finalizzato al miglioramento della vita dell' intera umanità ma se utilizzato per la ricchezza di pochi e la schiavitù di molti o peggio ancora per il predominio di un popolo su altri è un danno, e gli americani per questo sono sul podio oltre che per la tecnologia! Rileggiti la storia di questo paese per capire che volutamente ci hanno privato dello sviluppo tecnologico ed economico, volutamente ignoranti e asserviti , a suon di bombe, tentativi di golpe, stragi e misteri di stato!

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.09.18 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito la Meloni a Sky24
Il piano è chiaro e per precisarlo si vedranno lei, Salvini e Berlusconi ad Arcore.
Il centrodestra è già unito alle amministrative. Stanno precisando l'alleanze per le regionali. Andranno insieme alle europee.
Il patto con il M5S è servito a Salvini per dargli visibilità e consenso. Ma non c'è il M5S nel futuro della Lega.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sarebbe da vomitare ....solo l'imbarazzo della scelta se addosso a questa azienda o sul PD ! VERGOGNATEVI dirigenti e politicanti del PD !!

Alesca 17.09.18 15:30| 
 |
Rispondi al commento

ot

quindi si passa "da tutti da fulvia il sabato sera" a "tutti da carlo il...*"?

*"La data è stata spostata, dice l'ex ministro dello Sviluppo economico e per evitare l'ennesimo tormentone sul PD rimane riservata". Ma Calenda si è detto "molto contento" del sì arrivato da Renzi, Gentiloni e Minniti"

immagino le discussioni profonde...

povero piddì...

ps

per chi non sapesse nulla di fulvia...

https://telegra.ph/chi-%C3%A8-fulvia-09-17

:)

pabblo 17.09.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve, bisogna comunque ripristinare l'art. 18 per tanti motivi, io ad esempio sono stato assunto ad agosto 17 dopo il cambio di appalto con il job act. Licenziato per una sciocchezza e se mi va bene riconoscono l'illeggittimita' e no il reintegro dopo 23 anni di onorato servizio. Ho 50 anni e sto cercando comunque lavoro invano. Cosa devo fare? Fate qualcosa subito voi che potete a risolvere questo scempio. Grazie se mi rispondete


W il governo del cambiamento

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 17.09.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi vedere che Luigi Di Maio si è finalmente reso conto che se il M5S non fa il M5S, Salvini continuerà a crescere nei sondaggi?
Forse sì, forse ci siamo, infatti il nostro capo politico ha così dichiarato: “Se stiamo parlando di pace fiscale, di saldo e stralcio siamo d’accordo...ma il M5S non è disponibile a votare condoni!".
Oddìo mio, o Dio del cielo! Ma questo è Renzi con la maschera di lattice come nel film Mission Impossible! Ma che dico Renzi, Gava! Il mitico Gava della DC dei tempi d'oro!
La pace fiscale va bene, anche il "Saldo e stralcio", che sembra il nome di un surgelato, si può prendere in considerazione ma...attenti eh voi leghisti, attenti che è arrivato il capo politico e ve le suona!
Il condono no!
Ho detto il condono no!
MA SE SONO LA STESSA COSA SANTO DIO!!!!!!
Antonio Gava redivivo.
In che razza di mani abbiamo messo il Movimento Cinque Stelle!

Alberto O. 17.09.18 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Crimi dirà ancora " Finita la pacchia di Berlusconi"?

Se dovesse modificare la legge dopo l'incontro di Salvini
con lui, temo che tanti elettori M5S sarebbero persi.
Tenete duro. Siete al governo. Fatevi rispettare.

Salvini è sempre stato ambiguo ed opportunista!

Bernardo Franci 17.09.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Salvini riprende le fila, peraltro mai interrotte, con Berlusconi.

Alla traccia del tema ufologico proposto da una Gelmini palesemente ubriaca – «Siamo soli?» – mi auguro di cuore che qualcuno abbia risposto: «No, ma in questo momento vorremmo tanto esserlo».

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Di nuovo Salvini con Berlusconi?
La peggior storia d'Italia si ripete

NON E'PIOGGIA CHE PIOVE
MA PIOVE

Taci. Su le soglie
di Pontida non odo
i raschi dei gridi
caprini, ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le Padanie
verdastre
piove sui Galli
scagliosi ed irti,
piove sui Boi
suini,
su le casacche fulgenti
di miseri stolti,
sui bovari folti
di puzzole aulenti,
piove sui vostri volti
verdini
piove sulle vostre mani
ladrone
sui vostri vestimenti
da stupidone,
su i sciocchi pensieri
che il ventre dischiude
su la favola bella
che ieri
ti illuse, che oggi ti illude,
o bel somarone.

Viviana

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Salve, bisogna comunque ripristinare l'art. 18 per tanti motivi, io ad esempio sono stato assunto ad agosto 17 con il job act. Licenziato per una sciocchezza e se mi va bene riconoscono l'illeggittimita' e no il reintegro dopo 23 anni di onorato servizio. Ho 50 anni e sto cercando comunque lavoro invano. Cosa devo fare? Fate qualcosa subito voi che potete a risolvere questo scempio. Grazie

Francesco Mazzotta 17.09.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Tato
Bersani ha detto che “la Rete in effetti puo’ essere utile allo sviluppo delle piccole imprese.”
Eh giá, la rete puó essere molto utile, si pensi alle piccole imprese di pescatori, le piccole fabbriche di calze, piccoli fornitori per le porte nei campi di calcio, ai piccoli proprietari di televisioni, i piccoli distributori, i piccoli ferrovieri, i piccoli proprietari di autostrade, e quant’altro a che fare con la rete.
Grande Bersani!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco perchè è necessaria la nazionalizzazione, urgentissima ed indifferibile. Perchè le multinazionali si sono rubati la nostra economia, i nostri brevetti, le nostre eccellenze mentre noi siamo rimasti con un pugno di mosche in mano, tanta disoccupazione e tanta povertà.

Pancrazio Di Bennardo, Trappitello di Taormina Commentatore certificato 17.09.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

TRAVAGLIO ANNO 2010 ma non cambia nulla in questo dannato Paese
"Quando cadrà Berlusconi cadrà anche questa sinistra che è la sinistra più comoda che Berlusconi si potesse immaginare, tanto che se questa sinistra non ci fosse, Berlusconi se ne farebbe una uguale, si sostengono a vicenda come due carte, tanto che quando sembrava che Fini fosse contro a sinistra erano molto preoccupati, perché se gli cadeva Berlusconi andavano nel pallone non sapevano più che fare, non sapevano più come esistere. (Pure Salvini..., che pena! Come un pupo che cerca sempre la mano della balia). Eppure bisogna cominciare a immaginarsela la vita senza Berlusconi. Bisogna pur pensare a un tempo in cui non ci sarà. Rendiamocene conto bene: c'è vita oltre Berlusconi? Sì, c'è vita."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maro
"SAI QUANDO UN POLITICO MENTE?
APPENA APRE BOCCA"
un detto americano

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bonafede ti dai una mossa ?

vincenzo di giorgio 17.09.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

“Anche se a una mucca dai da bere cacao, non ne mungerai cioccolata”
Anche se un leghista lo fai Guardiasigilli, non ne ricaverai giustizia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEC
"Al momento del confronto il cadavere non ha saputo riconoscere il proprio assassino."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Leggerti è ritrovare la strada,
sentire profumo di casa.
Sapere che un'amica
ci attende, mentre con dovizia
prepara, aggiornamenti per noi.
Per non subire gli eventi,
è bene prestare attenzione
che non venga cambiata
"La Costituzione" Non è
una" carta" d'alta ristorazione,
dove il menù viene cambiato
a piacere, secondo
le stagioni o per i convitati
dello stesso banchetto.
Qualcuno a qualcuno,
lo deve per bene spiegare.
Per le intercettazioni, avrei
anche qui, qualcosa da dire.
L'art. 114 di procedura penale,
spiega chiaro come si devono
usare. Chi sbaglia paga,
Perché lo si vuol cambiare?
Questo, mi fa molto, ma molto,
pensare.

Gigliola Mazzali

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace Thoreau.
La sua frase che mi attagliava fino al 2001 fu:
"La maggioranza dell'umanità vive un'esistenza di tranquilla disperazione."
Ma da quando scrivo su questo blog e ho un mio blog, la rassegnazione si è trasformata in lotta viva. Non so se mi sento meglio, ma certo sono uscita dalla rassegnazione anche se non riesco ancora ad aprirmi alla speranza.
Come dice sempre Thoreau:
"Bisogna essere in due perché la verità nasca: uno per dirla e l'altro per ascoltarla."
Così bisogna essere in molti per realizzare una catarsi sociale. Tanti per capire la sua necessità, ma molti di più per passare dalla necessità all'azione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:02| 
 |
Rispondi al commento

GLI UOMINI DI LEGNO.
« La massa degli uomini serve lo Stato in questo modo, non come uomini soprattutto, bensì come macchine, con i propri corpi. Essi formano l'esercito permanente, e la milizia, i secondini, i poliziotti…. Nella maggior parte dei casi non v'è alcun libero esercizio della facoltà di giudizio o del senso morale; invece si mettono allo stesso livello del legno e della terra e delle pietre, e forse si possono fabbricare uomini di legno che serviranno altrettanto bene allo scopo. Uomini del genere non incutono maggior rispetto che se fossero di paglia o di sterco. Hanno lo stesso tipo di valore dei cavalli e dei cani. Tuttavia persino esseri simili sono comunemente stimati dei buoni cittadini. Altri, come la maggior parte dei legislatori, dei politici, degli avvocati, dei ministri del culto, e dei funzionari statali, servono lo Stato principalmente con le proprie teste; e, dato che raramente fanno delle distinzioni morali, sono pronti a servire nello stesso tempo il diavolo, pur senza volerlo, e Dio. »
(Henry David Thoreau, Disobbedienza civile)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Saramago

“Non trovo altro nome con cui chiamarlo. Una cosa pericolosamente simile a un essere umano, una cosa che dà feste, organizza orge e comanda in un paese chiamato Italia. Questa cosa, questa malattia, questo virus minaccia di essere la causa della morte morale del paese di Verdi se un profondo rigurgito non dovesse strapparlo dalla coscienza degli italiani prima che il veleno finisca per corrodergli le vene distruggendo il cuore di una delle più ricche culture europee. I valori fondanti dell’umana convivenza vengono calpestati ogni giorno dalle viscide zampe della cosa Berlusconi che, tra i suoi vari talenti, possiede anche la funambolica abilità di abusare delle parole, stravolgendone l’intenzione e il significato, come nel caso del Polo della Libertà, nome del partito attraverso cui ha raggiunto il potere. L’ho chiamato delinquente e di questo non mi pento. Per ragioni di carattere semantico e sociale che altri potranno spiegare meglio di me, il termine delinquente in Italia possiede una carica più negativa che in qualsiasi altra lingua parlata in Europa. È stato per rendere in modo chiaro ed efficace quello che penso della cosa Berlusconi che ho utilizzato il termine nell’accezione che la lingua di Dante gli ha attribuito nel corso del tempo, nonostante mi sembri molto improbabile che Dante l’abbia mai utilizzato. Delinquenza, nel mio portoghese, significa, in accordo con i dizionari e la pratica quotidiana della comunicazione, “atto di commettere delitti, disobbedire alle leggi o a dettami morali”. La definizione calza senza fare una piega alla cosa Belusconi, a tal punto che sembra essere più la sua seconda pelle che qualcosa che si indossa per l’occasione. È da tanti anni che la cosa Belusconi commette crimini di variabile ma sempre dimostrata gravità. Al di là di questo, non solo ha disobbedito alle leggi ma, peggio ancora, se ne è costruite altre su misura per salvaguardare i suoi interessi pubblici e privati, di politico, imprenditore

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TELADOIOLANIUS
Taiani: "Il matrimonio Lega-M5S è contro natura"
Mentre quello con un condannato a 4 anni
per frode fiscale è del tutto naturale

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione in Italia ha condizionato 60 di storia politica, sociale e culturale del paese, impedito sviluppo e crescita piegando cittadini e lavoratori alla subcultura del consumismo e della mercificazione dei diritti e delle vite sacrificate sull' altare del profitto delle multinazionali. L' informazione non è un problema, è il Problema! La competenza, la capacità e professionalità dei lavoratori italiani, le maestranze, dovrebbero essere riconosciute come patrimonio nazionale su cui applicare un brevetto : puoi delocalizzare la fabbrica ovviamente dopo aver restituito contributi e defiscalizzazioni, ma il sapere no, appartiene ai lavoratori, ai cittadini, alla Nazione! Questa importante iniziativa di Di Maio la conosciamo noi, gli altri non sanno nulla perché ovviamente la notizia non passa in TV o sui giornali, per Calenda si crea il mito sul nulla, per Di Maio il discredito sul nulla! Un silenzio assordante coniugato ad una cacofonia di notizie inutili o false è l' operazione attraverso cui si elabora l'opinione comune, invertire la rotta è l' impresa storica a cui il movimento è chiamato perché solo restituendo ai cittadini capacità di giudizio e memoria storica potremo realmente costruire un futuro migliore. Va cambiata la cultura e la mentalità di questo paese, le buone leggi ne saranno una inevitabile conseguenza, ma dobbiamo aprire come una scatoletta di tonno i media e l' informazione!

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' UNA CONSAPEVOLE RIFORMA DELLA SCUOLA CHE SALVERA' ANCHE IL REDDITO O LA SOPRA-VIVENZA DI DOMANI.

E non solo una scuola tecnica PRE-INDIRIZZATA da governi striscianti che,asserviti a multinazionali e lobbies,DECIDONO LORO PER NOI quale indirizzo consigliare o prendere,MA INDIVIDUI CAPACI,GRAZIE AD ESSA,DI AUTODETRMINARE LE PROPRIE SCELTE E CAPACI QUINDI DI VALUTARE UNA IPOTESI DI FUTURO,INDIVIDUALE,POLITICO E COLLETTIVO-SOCIALE.

Capisco che il ministero NON E' PENTASTELLATO,ma ANDIAMO A FAR 2 CHIACCHIERE COL MINISTRO?

A proposito,..c'e' o non c'e'?

E' LA PRIORITA' DELLE PRIORITA' ASSIEME AL CLIMA.
O NO?

Luca Fini 17.09.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha scritto questo post si è alzato con mal di testa...
“le Alda Romeo e le Maserati” forse Alfa Romeo e...
“dei pneumatici” forse degli pneumatici
“Per portare cavi d’acciaio e dallo spessore di un micron - più sottile di un capello” Lo spessore del capello varia in base alle diverse appartenenze etniche, e va da un minimo di 0,06 mm a un massimo di 0,1 mm. ( ovvero 60...100 micron ) https://it.wikipedia.org/wiki/Capelli
ecc.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 17.09.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Nessun giornale ha messo questa notizia in prima pagina".....ecc...
Capito a che mulino tirano l'acqua i giorlali?
Ecco, tenerlo sempre a mente.

giorgio peruffo Commentatore certificato 17.09.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/09/17/le-perle-della-settimana-5/

Marco Travaglio

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/09/17/il-vittimismo-ipocrita-dei-giornalai/

Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Cecità- SARAMAGO
” Il mondo è pieno di ciechi vivI....Siamo ciechi, perché vogliamo esserlo, perché non vedere e soprattutto non guardare rende il nostro cammino di uomini meno complesso e accidentato: siamo figli dell’indifferenza.”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fine

Il vicepresidente del Consiglio di D’Alema era Sergio Mattarella.
Quell’evento bellico deve essere stato dimenticato. Come molti altri.
70 ANNI DI GUERRE
Oggi si ripete che da 70 anni i paesi europei non conoscono più la guerra. Sottinteso: prima che arrivassero i sovranisti come Salvini si viveva in un paradiso terrestre e ora si rischiano conflitti.
Ma è una fake news. Oltre alle citate guerre che, con molte migliaia di morti, hanno smembrato la ex Jugoslavia, negli anni Novanta (e l’Europa non ha certo giocato un ruolo pacificatore), c’è la recentissima guerra alla Libia del 2011, fortemente voluta da Inghilterra e Francia. Una guerra sciagurata che ha trasformato quel Paese in una polveriera e ha spalancato la strada all’emigrazione di massa.
E’ curioso che Emmanuel Macron, in un tweet del 30 agosto, abbia scritto: “Viviamo da 70 anni in un miracolo: non c’è più la guerra in Europa”.
Ha dimenticato soltanto dieci anni di guerra in Jugoslavia e l’Ucraina. Ma anche le guerre che i paesi europei hanno fatto fuori dall’Europa, come la Libia appunto, e soprattutto la guerra della Francia in Algeria (1954-1962).
C’è poi il conflitto dell’Olanda in Indonesia, che coinvolse pure la Gran Bretagna (1945-1949), la guerra delle Falkland fra Gran Bretagna e Argentina (1982), le due guerre “mondiali” all’Iraq (1991 e 2003) e quella all’Afghanistan (2001).
E ci sarebbe da riflettere sui paesi europei e tutte le sanguinose guerre africane, dal Congo al Ruanda, fino alla recentissima guerra in Siria.
Settant’anni di pace?

Antonio Socci

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3^ Parte

E’ giusto e comprensibile che Mattarella si richiami all’ideale europeista, ma dopo Maastricht c’è la UE. E’ altra cosa rispetto alla Cee e i “benefici dell’integrazione” europea per l’Italia in realtà sono dure cifre di disastri.
Il presidente ha messo in guardia dal clima di contrapposizione e dal “nazionalismo” che porta alle “guerre”. Sarebbe giusto se si fosse riferito all’arroganza dei paesi egemoni nella UE. Ma il quirinalista del Corriere spiega: “il presidente della Repubblica ha in mente l’attivismo degli eurocritici più o meno radicali”.
Ma perché Mattarella dovrebbe ingaggiare battaglia con gli eurocritici? E’ del tutto legittimo essere eurocritici (lo è ormai una parte rilevante del Paese) e il Quirinale dovrebbe rappresentare anche loro, come simbolo dell’unità nazionale.
Il popolo italiano vuole tornare ad essere sovrano in casa propria. Qualche mese fa Mattarella affermò: “il sovranismo è inattuabile”. Ma il “sovranismo” è semplicemente la nostra Costituzione.
Lo ha ricordato nei giorni scorsi uno storico delle dottrine politiche come Carlo Galli che è stato addirittura parlamentare PD: “La sovranità è un concetto talmente democratico che è richiamato nel primo articolo della nostra Costituzione. Oggi, invece, chiunque contesti la mondializzazione viene considerato un fascista”.
ALLARMISMO E GUERRE
La Presidenza della Repubblica dovrebbe star fuori da questo dibattito politico e tranquillizzare il mondo sulla saldezza della nostra democrazia e sull’affidabilità dell’Italia, esigendo rispetto per il nostro Paese. Non lanciare l’allarme sul presunto nazionalismo degli eurocritici che porta alle guerre e ai bombardamenti.
Quali guerre e quali bombardamenti? Non risulta che Salvini abbia mai dichiarato guerre o mandato bombardieri. Invece fu il governo D’Alema che nel 1999 coinvolse l’Italia nell’intervento militare contro la Serbia partecipando al bombardamento di Belgrado (la prima capitale europea bombardata dopo la seconda guerra mondiale).

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2^ Parte

E’ utile che il presidente della Repubblica italiana delegittimi così – in tempo reale, in un vertice internazionale – l’azione del governo italiano che in Europa sta cercando di difendere gli interessi economici e politici del nostro Paese?
E poi – quanto al merito – perché il nostro governo non dovrebbe “mercanteggiare”? Perché non dovrebbe agire “sul piano del dare e avere”? Cosa vanno a fare i ministri alle riunioni con gli altri paesi? A suonare l’Inno alla gioia con l’allegro Juncker? A giocare a briscola?
Gli altri paesi europei sono lì e – come ben sappiamo – difendono ferocemente i loro interessi nazionali. I nostri ministri invece dovrebbero infischiarsene degli interessi degli italiani?
FINITA L’ERA PD
In effetti i governi degli ultimi anni sono apparsi agli occhi degli italiani come succubi delle altre potenze europee e l’Italia è sempre stata pesantemente penalizzata dalle politiche della UE. Proprio per questo gli elettori hanno mandato a casa il PD con una sonora batosta e ora chiedono di essere meglio rappresentati e difesi dal nuovo governo.
Del resto i ministri hanno giurato proprio nelle mani di Mattarella con questa formula: “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione”.
Agire “nell’interesse esclusivo della Nazione” è il dovere dei ministri. Soprattutto oggi che dobbiamo recuperare anni di sudditanza e subalternità agli interessi altrui: si pensi al tema dell’emigrazione…
Gli italiani si aspettano dal governo che difenda i nostri interessi nazionali e dovere dei media è dare voce al disagio e alla rabbia dei cittadini per permettere alle istituzioni (Quirinale compreso) di ascoltare meglio il Paese.
ALLARME SOVRANISMO?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Non bastava
Viviana Vivarelli

Non bastava alla Chiesa lo scandalo del Banco Ambrosiano con 8 morti e le congiunzioni contro natura con la P2 di Licio Gelli. Non le bastava il lungo connubio durato mezzo secolo con Andreotti, il più malefico dei politici italiani. Non le bastavano i complotti di Voitila per far fuori le democrazie democraticamente elette nel Sudamerica o brigare con Solidarnosc. Non le bastavano gli Ordini a chiaro fine di accumulo finanziario come i Legionari di Cristo, per di più pedofili, e le manovre subdole col Governatore di Bankitalia Fazio in scalate illecite. Nemmeno le sono bastati gli sporchi affari finanziari con la banda della Magliana e il rapimento e l’uccisione della ragazzina Emanuela Orlandi e la turpe ammissione della salma del bandito De Pedis in Basilica. Abbiamo constatato la sua indifferente perfidia quando le antenne di Radio Maria hanno ucciso bambini romani di leucemia e come poco le importasse di questi bambini, quanto invece le importava la forza della sua propaganda. Con sconcerto abbiamo visto le processioni di scelte e atti che col Cristo non avevano nulla a che fare: il rifiuto del sacerdozio alle donne, l’insistenza su un celibato che ha fatto più danni di qualsiasi matrimonio, e poi la condanna della teologia della Liberazione e della difesa dei poveri, sempre spacciata per comunismo, con l’affratellamento coi peggiori regimi fascisti e persino la felice carriera di quel Pio Laghi che partecipava pure alla torture dei prigionieri. E inolte tutta quell’ipocrisia di chi predica una cosa e pratica il contrario, non solo sul sesso ma anche contro quei preservativi quando poi la Pax Bank ci investiva sopra. E la condanna con diffamazione di Padre Pio ma l’esaltazione di un personaggio così rapace come Ruini e poi così maldestro come Bagnasco. Non ci bastava la pedofilia che è uno scandalo orrendo che non finisce mai. Né che venisse confermato il vescovo usuraio di Napoli, sempre a Napoli dovevamo vedere,

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1^ Parte

CARO PRESIDENTE, GLI ITALIANI SI ASPETTANO CHE LEI DIFENDA L’ITALIA NON CHE ATTACCHI IL GOVERNO. QUANTO ALLA GUERRA NON FU SALVINI CHE BOMBARDO’ BELGRADO (NELLA FOTO), MA…

Sergio Mattarella è una persona mite e garbata, con uno spiccato senso delle istituzioni. Sono pregi importanti e dovrebbero aiutare in particolare chi si trova a fare il presidente della Repubblica, quindi a rappresentare l’Italia (non la Germania o la Francia e nemmeno l’Europa, ma l’Italia) e tutti gli italiani (la nazione intera e non questa o quella fazione).
Ci permettiamo dunque di dirci sorpresi per certi suoi silenzi: ci saremmo aspettati, per esempio, che di fronte alle dichiarazioni (anche volgari) contro l’Italia di una serie di esponenti europei o di governi stranieri, il Presidente difendesse il nostro Paese e le sue istituzioni.
Non mi pare che lo abbia fatto e, anzi, ha esternato, pure lui in polemica col nostro governo, su materie che sono squisitamente politiche, quindi opinabili.
Ma è utile che il presidente della Repubblica entri – per esempio – nella contesa sulla questione europea che è al centro del dibattito fra i partiti ed è proprio il tema della campagna elettorale nelle prossime consultazioni europee di maggio? Non si rischia così di trascinare il Quirinale nell’agone elettorale?
IL BILANCIO EUROPEO
Il Presidente, intervenendo venerdì all’incontro dei Capi di Stato a Riga, ha dichiarato addirittura che “non bisogna mercanteggiare sui bilanci UE”, aggiungendo “non è attraverso il calcolo contabile che si definisce il vantaggio” portato dalla UE.
I giornali vi hanno colto un’aperta polemica con il governo italiano. Infatti il quirinalista del Corriere della sera, Marzio Breda, ha scritto: “è trasparente il riferimento al braccio di ferro sulle quote da versare inaugurato dai nostri due vicepremier con Bruxelles per ottenere più flessibilità”.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

"Piccolissima" differenza del comportamento tra lo...sprezzante presidente francese e...Di Maio, quando incontrano i disoccupati!

Con una disoccupazione che è cresciuta dall'inizio dell'anno ed è arrivata al 9,2% in Francia, il..." reuccio sole...al tramonto, Macron, ha fatto un'altra figuraccia dicendo ad un disoccupato:

"Se è pronto e motivato, nel settore alberghiero, nei bar e nella ristorazione, non c'è un posto in cui vada e non mi dicano che cercano gente. Neanche uno! Hotel, bar, ristoranti. Se attraversassi la strada adesso, glielo troverei io".

Le reazioni sui social francesi vanno da :

" completamente disconnesso dalla realtà " a

" come può qualcuno dimostrare un tale disprezzo, mancanza di empatia e ignoranza in soli 30 secondi?".

Roberto ., Roma Commentatore certificato 17.09.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’inevitabilità del bene

Constatiamo il male come presenza inevitabile. Molto più raro è riconoscere il bene,come perla rara.
Abele fu ucciso e Caino dette origine agli umani.
La Bibbia è una metafora poetica che indica che fu la malvagità ad avere la meglio sulla razza umana. Perciò desta ancora più meraviglia che vi siano uomini che intendano opporsi,offrendo e sacrificando anche se stessi.
L'esistenza del bene,pur in tutte le sue limitazioni,errori,debolezze e fallimenti,è e resta un miracolo.Anche perché,ogni volta che il male stravince,il bene non muore mai e persiste con una costanza che è di per sé straordinaria.
La malattia morale umana è grave.E i malvagi sono poi così accaniti nel fare il male che raggiungono quasi sempre i loro sprofondi,perché desiderano sopra ogni altra cosa abusare di potere contro gli altri o trasformarli a loro immagine,e la stessa violenza del male suggestiona anche i deboli come una forza magnetica.E' una dolorosa constatazione ma è ciò che accade.La stessa gestione del potere nello Stato è nel 99% dei casi frutto di egoismo, avidità,superbia e disprezzo degli altri.Ma non è che nei tempi passati questa estensione nociva fosse minore.Solo che l'umanità era composta da un numero inferiore di persone e il danno dei malvagi era più circoscritto.Oggi,ogni causa è globale.
Speriamo di essere noi gli anticorpi della malattia umana e di essere tanti.
Ognuno di noi ha la viva e fondamentale importanza di fautore di mondi.
Quando saremo intimamente persuasi di questo, della nostra responsabilità totale nel declino o nella rinascita anche parziale di questo mondo,il primo passo sarà fatto.
Io non credo nella possibilità di una rivoluzione esterna,con armi e movimenti violenti,come alcuni, che pure non muovono un passo,vanno ripetendo.Ma credo fortemente nella possibilità di una catarsi morale,nell'acquisizione di un senso di responsabilità universale.
Vedo molti segni di questo e e molto al di là e al di sopra di quanto il potere non voglia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Luigi Di Maio, dato che i licenziati, che siano di una ditta sopra i 15 dipendenti o sotto, hanno gli stessi problemi; innanzi tutto entrambi mangiano e bevono...
Allora, per cortesia, espandi la cassa integrazione straordinaria non solo alle ditte ciccione, ma pure alle ditte piccine picciò. Se si resta a casa 10, 15 anni, bisogna che ci sia una fonte di reddito, anche se sei dipendente di una ditta piccola.
Mi sono sempre chiesto come fanno i dipendenti delle ditte piccole, e che sono la maggioranza in Italia....
Grazie

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 17.09.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appena il male ha fatto
un'altra mostruosa oscenità
aspetto sempre uno scossone sul mondo
mi alzo atterrita
da una reazione che mi immagino
spietata, fortissima,
come un terremoto
Non può la pazienza umana
sopportare tanto
ma apro la finestra
e tutto tace
volano sempre meno rondini
i passanti passano
i giornali ciarlano
gli indifferenti non escono
dalla loro lugubre indifferenza
i morti dormono
gli zombi avanzano
i malvagi continuano a fare
le loro smorfie
ributtanti
e a mandar fuori i loro conati
di odio
è come se il mondo non cambiasse mai
Chi sa se a Mathausen
a Sabra e Chatila
a Korogocho
a Gerusalemme
ad Haiti
a Washington
volano sempre meno rondini
i passanti passano
i giornali ciarlano
gli indifferenti non escono
dalla loro lugubre indifferenza
i morti dormono
gli zombi avanzano
i malvagi continuano a fare
le loro smorfie
ributtanti
e a mandar fuori i loro conati
di odio
come se il mondo non cambiasse mai

Viviana Vivarelli

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi !!!

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 17.09.18 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bruno p., napoli
dal post https://www.ilblogdellestelle.it/2018/09/dalla_francia_a.html
commento 16.09.18 12:28
“Paludi o posti in ufficio,un futuro distopico partorito da una mente geniale di un certo Paolo Z.
Se l'umanità intera la pensasse come te ci dovremmo suicidare in massa.”
Beh, so che le aziende agricole hanno difficoltà a trovare personale, forse x il freddo di mattina, e che gli avvocati / notai abbondano di personale che fa stage gratis; e che cavolo, rispetto a dire “lavoro dal contadino” è molto più figo dire “ lavoro nello studio notarile in centro”. Ma a €0, anzi non ti pagano neanche le spese...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 17.09.18 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... e dove è finita la riduzione dei parlamentari, la riduzione del loro stipendio (quello di tutti non del movimento soltanto)? Queste cose fanno arrabbiare, encabronar dicono in America latina. E comunque... un pò di credito rimane... ma si riduce... e se questo movimento crolla, gli unici ad averne goduto sono lì, nella scatola del tonno.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.09.18 13:19| 
 |
Rispondi al commento

NO CONDONO FISCALE
“Il M5s non è disponibile a votare alcun condono“. A due giorni dall’annuncio del sottosegretario al Tesoro Massimo Bitonci che l’intervento di pace fiscale voluto dalla Lega avrà “un tetto di 1 milione a contribuente”, il ministro dello sviluppo economico e del lavoro Luigi Di Maio chiarisce la posizione del Movimento. “Se stiamo parlando di pace fiscale, di saldo e stralcio siamo d’accordo”, ha spiegato arrivando alla Fiera di Rho per il Micam. “Se invece parliamo di condoni non siamo assolutamente d’accordo. Perché abbiamo già visto per anni i governi Renzi e altri fare scudi fiscali e hanno creato solamente un deterrente a comportarsi bene e hanno fatto sempre pensare che in questo paese una via di uscita all’evasione ci potesse essere”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Bruno Fusco
Conte sotto attacco, Di Maio attacca Salvini, Salvini attacca Fico, sulla fascia scende Giorgietti, problemi a centrocampo, questo dice il telecronista, ma la squadra gioca bene, il pubblico è in delirio, grande stop di petto di Tria, che tira la palla in tribuna, la tensione è alta, l'opposizione si chiude a catenaccio, splendido dribbling di Bonafede, i gialloverdi sono incontenibili, tirooooo…., palo! Per il gol bisogna ancora attendere, intanto Toninelli avanza..., ma arrivano le notizie dagli altri campi, attenzione c'è un calcio di rigore ad Arcore: la cosa potrebbe compromettere la partita di Roma, c'è silenzio sugli spalti, si aspetta la Var…, un gol che potrebbe riportare l'Italia in seria B, Salvini si aggiusta la sfera al centro dell'area di rigore, segnerà o tirerà fuori? La partita è aperta, e il campionato è lungo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma i nostri (ho votato il movimento... e sono iscritto, quindoi NON infiltrato alieno...)parlamentari non si tagliano più lo stipendio? A me piacerebbe che si dicesse, come lo si diceva in campagna elettorale. Saluti da Berlino.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.09.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

NO CONDONO FISCALE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E indescrivibile la rabbia che si prova a sentire questa storia .
Grazie per chi si e speso .
GRAZIE A TUTTO IL MOVIMENTO 5★

Za. PA. 17.09.18 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Chissà che palle a quella cena: Calenda che parla solo di Ilva, Minniti che dà i numeri sugli sbarchi, Gentiloni che racconta le barzellette sugli ebrei che gli racconta Soros e Renzi che dopo ogni portata dà le dimissioni e poi ritorna alla portata successiva.

[@sempreciro]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Elio Lannutti
Renzi: “Basta fuoco amico, è ora che il Pd faccia opposizione dura al governo”. Continuando l’abbraccio coi banchieri, predatori, multinazionali ?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Marione.
Lo dirò chiaramente come è sempre stato.
Matteo Salvinimi DEVE abbandonare per sempre il pregiudicato di Arcore.
Non accetto compromessi di alcun tipo con chi pagava la mafia.
E se i leghisti sono persone oneste dovranno essere con me

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OTTIMO!
Non lasciamo la gente per strada!

Questo,che e' un atto DOVUTO,in una societa'civile,ora pero' deve essere accompagnato da una visione lungimirante,perche' tra cassa e reddito di cittadinanza,chiaramente in incremento costante,si va' in defoult.

Ribadisco la necessita' URGENTE di rivedere COSA E' E COSA SARA' LAVORO IN RAPPORTO AL REDDITO,OPPURE ,DISOCCUPAZIONE E REDDITO.

NON BASTANO PIU' MISURE TAMPONE!

Bisogna curare il cancro!

Luca Fini 17.09.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo si interessa dei problemi di tutti, forza 5 stelle.

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 17.09.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE DI MAIO CASSA INTEGRAZIONE PRIMA E RILEVAMENTO DELLA FABBRICA DAGLI OPERAI DOPO.
Via gli IMBROGLIONI VENDUTI DALL'ITALIA !!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.09.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento

ODIO I TROLL PERCHE' SONO STUPIDI- Viviana Vivarelli
I troll non ridono, sghignazzano, insultano, ripetono gli insulti a manetta, non sanno ne anche variarli perché anche per variare gli insulti ci vuole capacità
Ovviamente per ridere ci vuole intelligenza.
Un troll sghignazza su se stesso, anche dandosi nomi diversi. Per fare l'effetto onda. In realtà fa l'effetto schizzo. Si schizza sui piedi. Capita da piccoli quando non si è ancora imparato a mingere. Per questo il troll cammina coi piedi aperti come una papera (vd Berlusconi) o col buzzo avanti (vd Renzi) e ha sempre le scarpe bagnate (Berlusconi si è inventato che cammina sull'acqua, ma è inesatto, cammina sul piscio). Renzi cammina con la panza in fuori, come un buzzurro. E pretende di pisciare in testa a noi, ma si pentirà del suo errore. Salvini schizzetta qua e a là. Per vedere l'effetto che fa. E ne fa parecchio perché trova parecchi come lui.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.09.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ONORE AL MERITO del GOVERNO DI CAMBIAMENTO

peppino russo, mola di bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.09.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere su questi immobili/aree che vengono abbandonati/e dai "prenditori" si dovrebbero applicare delle tasse immobiliari due o tre volte superiori a quelle normali (che spero non siano uguali a zero) in modo da obbligare detti predatori a rivenderle o consentire quanto prima di riconvertirli/e.
Tali maggiori tasse dovrebbero essere poi girate alla manovalanza ingiustamente licenziata.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 17.09.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Di Maio, barra dritta. Flattax solo per partite IVA.
Poichè ritengo che la corte costituzionale boccerà qulunque tentativo di rudurre le pensioni d'oro, per i redditi e pensioni l'unica soluzione è applicare una tassazione IRPEF fortemente progressiva:
Azzerare il primo scaglione, fino a 12mila, poi riduzione allo scaglione successivo fino ai 60-100mila euro e poi salire al 60-70-80% per tagliare le pensioni d'oro in modo non attaccabile dalla Corte Cos.
Vi ricordo che nell'inghilterra degli anni 60-70 l'ultimo scaglione arrivava al 95%. Senza esagerare bisogna andare in questa direzione alla faccia di Salvini e di Siri che è evidentemente prezzolato da non si sa chi.

Poi attenzione al comune di Guidonia.
Non è possibile lasciare che un sindaco 5stelle esaltato e criptopiddino ci rovini e rovini 50 famiglie delle cave di travertino.
Basta estremismi, il lavoro è importante, molto importante, è la prima cosa. Bravo di Maio con l'ILVA, avanti così.

walter m., milano Commentatore certificato 17.09.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Grande di maio pensi proprio a tutto!!!grazie!!! Tu si che conosci dal profondo i veri problemi degli italiani altro che chiacchiere!!!avanti tutta col cambiamento!!!!wil nostro di maio!!!wm5s!!!🌟🌟🌟🌟🌟

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 17.09.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Di Maio in diretta su Facebook

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/1025738420941062/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 17.09.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Neppure a me va giù che si vada dal caimano per accordi sul presidente Rai, sulle sue pubblicità da contrattare ecc..

Ma lasciate che il leghista si agiti, che faccia le sue fughe in avanti e le sue sparate.

Il m5s ha solo l'obiettivo di realizzare al meglio il programma ed è quello che dovete assolutamente perseguire. I paletti sono quelli e anche la Lega li deve rispettare.

Forza, siete arrivati al governo e dovete spendervi il più possibile, per mantenere le promesse fatte.

newmail ***** Commentatore certificato 17.09.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Se farete quota 100 per le pensioni lasciate perdere la ventilata ipotesi che nel calcolo non verranno conteggiati piu' di due anni di contributi figurativi. Verrebbero penalizzati coloro che nella loro vita lavorativa hanno subito, loro malgrado, cassa integrazione e mobilita'. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza sarebbe preferibile che, dopo un accordo con gli imprenditori, venisse erogato dietro assunzione presso un'azienda. Parte dello stipendio sarebbe pagato dal reddito di cittadinanza nel primo anno e si avrebbe una vera formazione lavorativa. Se ogni impresa avesse la buona volonta' di assumere un lavoratore penso che si darebbe un grosso colpo alla disoccupazione. Alla lunga, con l'aumento certo dei consumi, anche le imprese ne avrebbero un beneficio in fatto di entrate. Per far questo ci vorrebbe un Patto tra Stato e imprenditori.

Luciano C. 17.09.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

se si fanno delle cose buone, senza cioe' andare a balordeggiare in giro per l'europa o anche solo per l'italia, i meida, dai e dai, non possono rendersene conto e cominicando dai giornalisti piu' intellettualmente onesti ne renderanno atto.

importante per il m5s, non seguire i deliri destroidi (neocon, flat tax, di estrema destra, con nazionalismi esasperati, e berlusconiani, sulla giustizia e televisioni) di salvini. adesso vuole fare una legge per la legittima difesa? ci puo' stare, lo si aiuti in questo, per il resto seguire il contratto senza divagare in deliri vari.

carlo 17.09.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene così , ormai si sta capendo che il consenso di Salvini dai sondaggi è dovuto alle azioni che il governo ha prodotto , solo che alla stampa di regime fa più comodo dare risalto alle sparate del cazzaro verde e non alle sue figuracce o al niente prodotto come ministro. Ora continuiamo così e non permettiamo alla Lega di spingere sul condono fiscale (sarebbe la nostra tomba elettorale) o su provvedimenti al di fuori del contratto e ricordiamo loro , anche a muso duro, che ognuno si deve occupare del proprio dicastero e delle proprie deleghe senza uscire dal seminato con dichiarazioni farlocche . E avanti con i nostri baluardi dall'editoria (bravo Crimi) ai vitalizi al senato , all'acqua pubblica , agli incentivi per le fonti energetiche alternative ,al reddito di cittadinanza . Buon lavoro e a rivedere le stelle

mimmo f., policoro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.09.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Luca Telese,
Un giornalaio che forse ha capito e recepito il valore e la capacità del GOVERNO DI CAMBIAMENTO, diventando e DIMOSTRANDOSI ORA un GIORNALISTA!

lina d. Commentatore certificato 17.09.18 11:26| 
 |
Rispondi al commento

...ma ai giornali non interessa per niente ne quello che
sta facendo questo governo e la sua maggioranza
ANZI...
E STA FACENDO COSE GRANDIOSE DALL'ABOLIZIONE DEI VITALIZI, ALLE PENSIONI D'ORO AL DECRETO DIGNITA
ALL'ILVA ECC (pompa la storia migranti ...ma solo per mettere in difficoltà il m5s e promuovere salvini ...che infatti è andato a farsi ""ricattare"" dal BERLU, e rappresenta la loro unica speranza per cacciare conti e il governo del cambiamento -o di sfondamento-.
MA SALVINI E TROPPO INTELLIGENTE PER NON CAPIRE CHE QUEL CONSENSO NON E SUO, MA DI QUESTO GOVERNO
e il suo teorico 30% si squaglia in minor tempo di
quanto ci ha messo a conquistarlo.
ED INFATTI SI TRATTA DI UNA PARTITA MOLTO PIU GRANDE;
salvini è al di la di queste miserie, ha messo nel mirino l'europa e la rai gli serve per mettere la mordacchia a mattarella.
quindi qualche miliardo di pubblicità a berlu si puo regalare, TANTO CHI VEDE QUELLA MERDA, non merita nessuna tutela.
se poi teniamo conto che il discorso che fa crimi
(intervista al fatto quotidiano) l'obiettivo del m5s dovrebbe essere --NIENTEMENO-- il riequilibrio
delle risorse carta-tv vecchissimo pallino dei piddioti superato largamente dalla nuova configurazione mediatica, capite bene che lo spazio di manovra per salvini diventa immenso.
AVRA BUON GIOCO A DIRE CHE SI REGALA QUALCHE CARAMELLA AL BERLU IN NOME DI UN INTERESSE GRANDEMENTE SUPERIORE, ....SE POI AGGIUNGIAMO ANCHE QUALCHE DEFICIENTE (piddiota)EUROPEO
che non ha nemmeno lontanamente capito quel che gira in italia.....

franco rosso 17.09.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

siete troppo forti! MA LA GENTE NON LO SA i telegiornali non danno queste notizie e neanche l'imbroglio dell'Air force di pinocchio. dovete mandare delle ansa ai telegiornali tv pubbliche e private , cosi come scritte sul blog e devono riferirle come comunicati del governo, cosi si che il pd sparirebbe dalla faccia della politica e anche le persone che ne hanno fatto parte e anche quelle che si sono già cambiate nome politico. ME LA SONO SENTITA TUTTA LA DIRETTA DALLA CAMERA x l'approvazione del decreto dignità, anche se mi veniva il vomito a sentire le oscenità che gli uscivano dalla bocca ai partiti di opposizione, accusavano l'attuale governo delle mancanze che loro non hanno fatto in 5 anni di governo,che schifo. E ci credono pure a quello che dicono e con che faccia seria, ma se lo riguardano il filmato dei loro interventi. che schifo il governo NON eletto dal popolo e la coscienza di chi ce lo ha propinato e lo ha mandato avanti fino alla fine, il primo e il solo governo che è arrivato a termine naturale, il solo che nel semestre bianco ancora legiferava e metteva nei posti chiave i propri scagnozzi. il tutto passato nell'inosservanza del capo dello stato e al resto del 40% dei cittadini che non hanno votato voi. possibile che il 40% dei cittadini mangino grazie a quei partiti che non riusciamo a far morire? se no non mi spiego come il 40% votino ancora le opposizioni a che scopo se non ne hanno profitto? SE FOSSE CHE CI CREDONO SUL SERIO sarebbe molto peggio.😅

lucy 17.09.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

p.s. metto i chiaro perche' puo' essere una testimonianza interessante e delucidante:

"Continuate così, ogni tanto pensate alla reintroduzione della scala mobile.
In un paese civile dovrebbe essere una norma contro l'aumento indiscriminato dei prezzi."

--------------------------------------------------------------------


ricordo quel referendum.
craxi accuso' la scala mobile per la grande svalutazione della lira di quei tempi. invece era perche' stampava moneta a raglio.

siccome non si poteva aumentare gli stipendi in linea con la svalutazione (voluta) perche' il progetto era proprio di calare il valore della lira mantenendo gli stessi stipendi, si inventarono di dare la colpa alla scala mobile e fecero il referendum per abolirla.

le motivazioni con cui craxi fece breccia nella gente e vinse furono che appunto la scala mobile faceva aumentare la svalutazione, che era ormai un meccanismo obsoleto che non risolveva il problema (dal momento che la svalutazione, ripeto, voluta, non si fermava), e che l'avrebbe sostituita con un altro sistema piu' moderno e efficace.

cosa che naturalmente poi non fece.

carlo 17.09.18 10:40| 
 |
Rispondi al commento

il tutto ovviamente non interessa " all informazione "...meglio virare su toninelli ..è piu' facile

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.09.18 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Ministro Luigi Di Maio,
se possibile, cerchi di inserire nella finanziaria 2019 la quota 41, o 42, perché ci sono moltissimi elettori che hanno versato tantissimi contributi e che da troppo tempo stanno aspettando...!
Un cordiale saluto e grazie.

Matteo Segafreddo 17.09.18 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio, se andate avanti con il condono da un milione e con la salvaguardia delle aziende del caimano, siete MORTI!!!

Giovanni 17.09.18 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi sono fatti. ottimo.

facciamoci una domanda, per chi continua a dire che dovremmo seguire salvini nelle sue farneticazioni:

quali fatti ha fatto salvini finora? ha fermato un paio di navi per qualche giorno e fatto del cagnaio in giro per l'europa.
nessuno vede la differenza di qualita'?

invitiamo salvini a fare i fatti anche lui. ha detto che avrebbe sgominato la tratta degli schiavi e rimandato a casa (a casa, non smollarli agli altri paesi europei e/o iniziare una lite con loro perche' non li vogliono) i clandestini. quelli sono i fatti che dovrebbe portare avanti. il resto e' quacquaracqua'-

carlo 17.09.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuate così, ogni tanto pensate alla reintroduzione della scala mobile.

In un paese civile dovrebbe essere una norma contro l'aumento indiscriminato dei prezzi.

Un atto vile e sconsiderato fatto appoggiare dai sindacati negli anni 80 con un referendum nascondendo ai lavoratori il disastro che avrebbe creato ai loro stipendi e alla loro vita di consumatori eliminandola.

angelo dam 17.09.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

CARO TELESE
affermi una cosa sacrosanta. I giornali si sa che preferiscono la lega perchè è ricattabile e quindi danno sempre massimo spazio al leghista. Tu sei intellettualmente onesto, Parenzo un pò meno.
Bravo!

giovanni ., Roma Commentatore certificato 17.09.18 10:13| 
 |
Rispondi al commento

ot

""A non cogliere lasfida della nuova epoca digitale sono stati proprio i 40enni: mentre nel mondo si acuivano le differenze tra ricchi e poveri, noi che rappresentavano la sinistra europea non abbiamo colto il senso della più grande rivoluzione capitalista della storia: abbiamo preferito i selfie con Jobs, Cook, Bezos e Zuckemberg. I nuovisti del mio partito, tra cui Renzi, erano allora come Toni Blair, dieci anni dopo però.""

!!noi che rappresentavano la sinistra europea non abbiamo colto il senso della più grande rivoluzione capitalista della storia!!


può essere che sia come dice il marito della de girolamo...

ma potrebbe, potrebbe, anche essere che, avendo colto il senso, si siano schierati dalla parte che "dava" di più...

in termini di visibilità eh,
così poi "da fulvia il sabato sera" tutti a vantarsi :)

ps

molti "eletti" sono passati dal " pochi maledetti e subito " a " tanti benedetti subito e all'estero" :)

pabblo 17.09.18 10:12| 
 |
Rispondi al commento

mi pare un passo verso l'accantonamento del reddito di cittadinanza, poi ciascuno la pensa come vuole
sulla cassa integrazione straordinaria o in deroga devi velocizzare l'erogazione da parte dell'inps. arriva in tempi biblici e a zero ore l'azienda non può anticipare.

sappi poi che la flat tax intesa come regime forfettario al 15% esteso verso l'alto secondo me non va bene, devi riorganizzare scaglioni e aliquote irpef e se Salvini non ci sta peggio per lui...

Alex Scantalmassi 17.09.18 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamo che abbiamo prosciugato le casse dell'INPS con la cassa integrazione e strumenti vari. Pur essendo un sostenitore del movimento non sono d'accordo. Saluti.

DANIELE I., Milano Commentatore certificato 17.09.18 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Resta il fatto che alla Bekaert non si può che augurare ogni male.

Carlo Marchiori 17.09.18 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio è stato criticato dal pd, proprio per aver riammesso la cassa integrazione. Per loro la sua soppressione era stata una conquista.
Altro esempio che fa capire come sono rintronati questi sinistri parlamentari.

newmail ***** Commentatore certificato 17.09.18 09:29| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno articolo favorevole di Affari Italiani, oggi di Luca Telese.

Vuoi vedere che piano, piano, i giornalisti più intelligenti sono ricondotti di nuovo, alla ragione?

newmail ***** Commentatore certificato 17.09.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei Invitare Di Maio a tenere buoni i sindaci 5stelle. Non si chiudono le cave di travertino per presunte riqualificazioni ambientali mettendo per strada 50 lavoratori con famiglie.
Le cave di tufo sono un patrimonio storico, ricostruiamo il colosseo e diamo lavoro.

walter m., milano Commentatore certificato 17.09.18 09:21| 
 |
Rispondi al commento

★¸.•°*”˜˜”*°•.¤☆★¸.•°*”˜˜”*°•.¤☆
★¸.•°*”˜˜”*°•.¤☆★¸.•°*”˜˜”*°•¤
... questa è musica sinfonica per il M5s.... avanti tutta...siamo sulla strada buona a favore dei lavoratori e della PMI... altro che interessi di bottega!
Grande Gigi...

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.09.18 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come il Governo non ha ancora effettuato la comparizione di pani e pesci? (E, visto che ci siamo, di un mln di euri per ogni cittadino italico?)

Che Governo di incompetenti ...

Aridatece i competenti ... Chiesero a gran voce i NOSTRI personali "competenti" (ovvero i troll di sx e dx).

Buongiorno BLOG ... ^_^ ...

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 17.09.18 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori