Il Blog delle Stelle
Perchè serve un ministero per le disabilità

Perchè serve un ministero per le disabilità

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 31

di Vincenzo Zoccano, Sottosegretario di stato alla presidenza del consiglio per la famiglia e le disabilità

Credo sia giunto il momento di chiarire un po' questa faccenda della disabilità e credo sia giunto il momento di chiarirlo da chi non fa disabilità, ma di chi è disabilità. Le persone con disabilità, oggi, hanno bisogno, più che mai, di avere non una politica ghettizzante, come è stato più volte detto in quest'Aula, ma - e su questo, sì, sono d'accordo anche con chi mi ha preceduto - di essere inclusi in questa società e lo dice una persona che, lo ripeto, è disabilità e la vive ogni giorno. Io mi alzo al buio e vado a dormire al buio, ogni giorno.

Allora è da questo mio buio che vorrei fare un po' di luce su quest'Aula, chiedendovi, davvero, un atto di comprensione. Questo Ministero è stato istituito perché, in passato, fondamentalmente, i ministeri singolarmente si sono occupati della disabilità, ora perché lavoro, ora perché salute, ora perché istruzione, ma non si sono mai occupati di fare un ragionamento unico sulle persone con disabilità e le loro famiglie.

Ecco perché vi è stata questa necessità, per una politica che, in passato, sempre, ha perseguito il divide et impera. E non è vero - lo sottolineo, non è vero - che le associazioni non sono d'accordo su questo, ve lo dice uno che viene da quel mondo. Io ero già un esponente del mondo dell'associazionismo e vi assicuro che l'associazionismo vede di buon grado questo Ministero, purché - questo sì - sia inclusivo e abbia un canale assolutamente aperto con quel mondo.

In passato, abbiamo sempre notato un canale assolutamente, forse, un po' troppo chiuso o aperto con dei lumicini che a tratti si facevano vivi, ora per quella, ora per quell'altra associazione. Noi vogliamo essere unitari, la disabilità è unica, è vero, non ha bisogno di essere inquadrata in una categoria, ma occorre fare un ragionamento politico, non strumentale, perché le persone con disabilità devono essere cittadini fra i cittadini ed avere un Ministero dedicato non significa avere un Ministero ghettizzante, è l'esatto opposto.

Ci vuole un po' di intelligenza, onorevoli parlamentari, vi prego di usare l'intelligenza che credo tutti voi, in quest'Aula, abbiate in abbondanza.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Ago 2018, 09:45 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: disabilità, vincenzo zoccano

Commenti

 

Dovrebbe essere il Ministero delle Diverse Abilità, perchè anche il disabile va valorizzato e dentro può avere un talento. Attenzione disabile e invalido sono due cose diverse. Chi è bloccato a letto, ha malattie degenerative ed è inabile al lavoro è un invalido non un disabile. Il disabile o diverse abile è invece una persona che può avere una sua dignità sociale e che va supportata dallo stato nella sua vita quotidiana. Purtroppo il fatto che le famiglie sono abbandonate a se stesse comporta che solo pochi disabili possano avere occasioni di crescita dal momento della disabilità conclamata.

Enrico Botta 13.08.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ben venga il ministero per le disabilità speriamo che aiuterà finalmente tutte le persone con disabilità grave,media o bassa. Bene continuate cosi, un saluto

Christian bacelle 13.08.18 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Per me il ministro della disabilità è un'ottima cosa,per tutti e tutte le persone con disabilità, il punto è che non si sa ancora come contattare il ministero per le disabilità

Christian bacelle 13.08.18 10:41| 
 |
Rispondi al commento

L'intelligenza ce l'hanno,
è l'umanità che non gli è propria.
Non abbandonare chi è in difficoltà, aiutare chi questa vita a voluto svantaggiare È DOVERE.
Ci sono famiglie che tirano avanti con dignità, combattendo tutti i giorni contro malattie e soldi che mancano, come eroi... e balordi che evadono il fisco 'per sopravvivere' (in vacanza alle Mauritius).
Un po' di GIUSTIZIA per favore!

Anna M. 09.08.18 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Ci deve essere innanzitutto la volontà di aiutare e che quindi questo Ministero possa avere a disposizione i fondi sufficienti per aiutare i disabili e le loro famiglie. Deve essere una delle priorità di questo governo.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 09.08.18 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo,anche i disabili VOTANO,e Vi hanno votato....in molti,e sono stati i primi a votarVi.

cosimo bulzis, ostuni Commentatore certificato 09.08.18 18:12| 
 |
Rispondi al commento

disabilità e inabilità vera,questa è disperazione,sino ad oggi nessuno ,mai,ha risolto i problemi,solo MUSSOLINI lo faceva,il disabile ha in sè la legittima difesa(per il codice Rocco)era intoccabile,andava aiutato in tutti i bisogni.Oggi,il disabile è trattato peggio di un insetto;nella sanità,nella scuola con atti di bullismo,nella vita lavorativa e procreativa,nello sviluppo psicofisico,ecc.,centinaia di migliaia di genitori lasciati a se stessi e magari (se ne hanno diritto)con un aiuto mensile di euro 280.00;anche il disabile, se messo nelle condizioni giuste può fruttare alla società,il disabile ha una intelligenza superiore alla media perchè riesce nel tempo a sviluppare il sesto senso.Non una categoria a parte,ma,parte della società civile,se questa lo è ed esiste.Chi Vi scrive lo è da 65 anni con la polio all'arto destro inferiore e sia a scuola ,che nel lavoro e nella vita quotidiana è diventato il "numero uno"nel proprio piccolo....ma....ho dovuto fare tutto da solo!!!!!Col solo sesto senso........grazie

cosimo bulzis, ostuni Commentatore certificato 09.08.18 18:04| 
 |
Rispondi al commento

dal 1984 vivo affianco di una donna con un figlio disabile già di 8 anni che al momento del parto dopo averla sottoposta all'uso del forcipe è stata sottoposta a parto cesareo con conseguente paresi su tutta la parte destra del corpo. Oggi il ragazzo ha 42 anni durante i quali sono stati fatti tutti i tentativi per un eventuale miglioramento, ma invano, specialmente negli ultimi 6 anni a causa della
enorme statura raggiunta e per la perdita della lieve attività deambulante che aveva finendo in carrozzina. Avendo piena fiducia nel Ministero realizzato per la disabilità si spera in una forte attenzione sulla realizzazione di "case famiglia" accessibili anche a famiglie meno abbienti che a causa degli alti prezzi applicati da quelle esistenti, quasi tutte private, delle quali possono usufruire solo i benestanti, creando anche in quel mondo una differenza di stato civile. FORZA MINISTRO HAI TUTTA LA NOSTRA FIDUCIA:,

Franco Vitale , Ariccia Commentatore certificato 09.08.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Sarebbe bello poter ridare anche un'opportunità lavorativa, a tutti i diversamente dotati. Grazie proprio al nuovo ministero delle disabilita. Mi sembra molto importante, e gli interessati e le loro famiglie non sanno a chi rivolgersi. Grazie

andrea melletti, medicina Commentatore certificato 09.08.18 00:42| 
 |
Rispondi al commento

uno fra tanti di motivi, potrebbe essere che questo Ministero per i Disabili serve, visto cosa votavano per tanti anni gli italiani.....
ma per fortuna non tutti.......

fabio S., roma Commentatore certificato 08.08.18 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Poichè spesso ci si trova di fronte a becere quanto inutili disposizioni dei SECOLI PASSATI, che impediscono a portatori di Handicap di non potersi gestire autonomamente, è probabile che con un ministero ad acta si riuscirà, una volta per tutte, a far si che tutti i disabili possano esternare le NECESSARIE desiderata.

Cesare DE PROSPERIS, Terracina Commentatore certificato 08.08.18 22:04| 
 |
Rispondi al commento

sei sicuro che tutti in quell aula siano intelligenti?a sentirli parlare a me sembra di no . forse molti ma non tutti. comunque l' evoluzione e la cultura di un popolo si vede anche da come sono riusciti ad inserire nel contesto urbano cittadino e lavorativo i cosiddetti "diversamente abili". Serve un ministero?a questo punto si! perche fino ad ora non è che siano stati inseriti nel mondo ma direi piuttosto ghettizzati e quindi forza ministro ci sono tantissimi diversamente abili che aspettano un aiuto, i governi precedenti li hanno proprio abbandonati come figli di un dio minore.

lucy 08.08.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Vincenzo

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 08.08.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Avanti così. anche se non c'entra con questo post colgo l'occasione per fare gli auguri di cuore al Premier Conte.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 08.08.18 17:25| 
 |
Rispondi al commento

ho curato una persona disabile per innumerevoli anni ero ragazzo avevo 23 anni ed era il 1983 a mia madre era stato diagnosticato un tumore aspettative di vita , 6 mesi a sentire i medici , ebbene mia madre io l' ho curata fino al 16 febbraio 2016 , all' inizio potevo anche lavorare , ma dal 2002 dato che le condizioni sono diventate drammatiche ho dovuto dedicarmi giorno e notte a mia madre , non una domenica non un natale non una festa con gli amici , la sofferenza che vivi vedendo soffrire un genitore , come un figlio ti logora , e aiuto da nessuno , uno stato vergognoso e inesistente , ebbene , adesso a 60 anni ho dovuto ricominciare da capo a rimettermi in gioco , dato che per tutti gli anni che ho assistito un disabile ero invisibile ,scrivo questo per le persone che ad oggi vivono con sofferenza le disabilità di un figlio , di un genitore oppure di una persona cara sperando che loro siano più fortunati di me e un giorno possano trovare un piccolo aiuto da parte dello stato sotto forma anche solo di contributi per potere andare in pensione perché chi non prova a vivere almeno un giorno intero vicino ad una persona con disabilità grave , non può capire realmente il logorio fisico e psicologico che si prova , scusate per lo sfogo ma i vecchi governi di pseudo sinistra ci hanno sempre ghettizzati, mi auguro che da oggi si cominci a ragionare da persone civili , un saluto a tutti Pier

Pier Luigi Rognoni ferrazzano cb 08.08.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido l'istituzione di questo Ministero e quanto farà per tutte le persone diversamente abili.
Vorrei altresì che avesse diretta competenza sulle Direzioni Centrali INPS che si occupano di non autosufficienza e invalidità civile.

Graziano V., grazianovespa@libero.it Commentatore certificato 08.08.18 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Date la possibilità agli handicappati di , finalmente, se vogliono, finire di vivere.
Tanti persone hanno la pensioncina perchè hanno avuto un incidente, infarto ecc; sono con problemi di mobilità, e non gli interessa il domani, che sarà solo un altro giorno per aspettare, finalmente, la morte.
Però queste persone sanno che sono una rottura enorme per i congiunti e anche un reddito. Questa situazione è il tipico cane che si mangia la coda; se l'handicappato schiatta, finalmente il congiunto può vivere, trovarsi un buon lavoro.
ELIMINATE GLI HANDICAPPATI che non vogliono vivere; si farà un bene alla società, e a loro stessi. QUANDO SI E' AVANTI CON GLI ANNI, ( + di 50 anni ) NON SI E' IN GRADO DI DARSI LA PACE...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 08.08.18 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi!!!avanti cosi'!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 08.08.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono parole sacrosante ma se non partiamo dagli ultimi dagli estromessi se non partiamo dai disabili da chi partiamo? Loro sono i primi da aiutare bisogna aver cura di loro . si creare un ministero per loro mi sembra più che giusto . Si ne sono convinto partire dagli ultimi

Massimiliano conti 08.08.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi aspetto, da questo ministero,un aiuto concreto anche alle famiglie, io e mia moglie,genitori di Claudio, dal 2017 stiamo combattendo contro il"sarcoma di Edwings"che ha attaccato nostro figlio alle ossa del bacino. Dopo 9 mesi di chemio è stato operato ed ora è obbligato a stare su una sedia a rotelle,la degenza è ancora lunghissima e abbiamo quasi terminato i giorni di congedo straordinario per la legge 104. Possibile che per casi del genere non c'è modo di avere ulteriori giorni per stare vicino a nostro figlio, senza perdere il lavoro? Nelle vostre mani.....grazie!!!

marco tessitore 08.08.18 14:05| 
 |
Rispondi al commento

La cosa peggiore per un disabile è quella di subire le difficoltà della cattiva organizzazione creata da chi si definisce "abile".
Dalla parte dei deboli, sempre!
Bravo Vincenzo.

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 08.08.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un fortunato normodotato ma penso che l'espressione del parlamentare Matteo Dall'Osso anche se forte è giustificata da anni di mancato rispetto verso tutto l'handicap !

pericle seneca () Commentatore certificato 08.08.18 13:05| 
 |
Rispondi al commento

I DISABILI HANNO AVUTO I PEGGIORI ABUSI CHE UNA PERSONA NORMALE NON PUO' NEMMENO IMMAGINARE

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 08.08.18 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Forza Vincenzo! Quella forza che da sempre hai e che finalmente sarà a disposizione di tutti noi, altro che ghettizzazione...

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico, ti ringrazio per l'impegno anch'io conosco la disabilità molto da vicino avendo una figlia con disabilità intellettiva. In 45 anni ne ho viste di tutti i colori con sprechi di risorse ed energie senza che si sia mai concluso un bel niente. Vi sono in Italia una miriade infinita di associazione grandi e piccole che succhiano risorse di ogni genere per risolvere i propri problemi quando ci riescono. Nella mia città vi è un consorzio socioassistenziale tra vari comuni che si occupa della gestione dei disabili. Ogni disabile costa 100 € al giorno. Vi sono varie strutture denominate centri diurni che altro non sono che piccoli manicomi. Mia figlia da quando frequenta un centro del genere è regredita moltissimo, ma siamo costretti a mandarla in quanto io è mia moglie abbiamo grosse difficoltà a gestirla per una intera giornata. Sarebbe bellissimo poterci incontrare e mettere assieme le nostre esperienze, perchè solo così si potrà risolvere veramente il problema.

annunziato l. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.18 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Sì, ma per poter " aiutare " i Disabili, ci vogliono i Servizi in favore di queste Persone con Problemi, sia Fisici che Mentali, ma in Italia, si è SEMPRE investito molto poco in questo, purtroppo

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.08.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace il ragionamento avanti così

Giovanni DEL BEATO, Sulmona Commentatore certificato 08.08.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori