Il Blog delle Stelle
#UnFuturoEsiste per l'agricoltura del Molise

#UnFuturoEsiste per l'agricoltura del Molise

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 9

di Andrea Greco, candidato presidente del Molise per il MoVimento 5 Stelle

Il settore agricolo riveste un ruolo centrale nell’economia di una Regione con forti caratteri di ruralità come il Molise. Oggi più che mai, la crisi finanziaria in corso deve rappresentare uno stimolo alla riscoperta del settore agricolo, nel segno di una programmazione attenta e di tipo olistico, in grado di valorizzare la multifunzionalità e le diverse opportunità di sviluppo che la stessa offre.

Nonostante la crisi, il settore primario è l’unico che non ha visto diminuire la percentuale di nuovi giovani imprenditori, tecnicamente qualificati e intraprendenti. È altresì importante semplificare gli adempimenti amministrativi per agevolare i rapporti con la pubblica amministrazione. Bisogna eliminare gli sprechi e ripristinare la viabilità secondaria di rilevanza locale, oltre che le opere pubbliche di bonifica.

La scommessa di un’offerta produttiva di piccole dimensioni, ma al tempo stesso vincente, deve essere quella di produrre, migliorando la qualità e puntando sull’innovazione dei processi e sulla creazione di strategie di marketing territoriale che mettano in rete e valorizzino i prodotti, il paesaggio, i beni archeologici, le tradizioni e la cultura di un territorio che molti sono in attesa di scoprire. Questa è la nostra idea per una nuova via di sviluppo, tutto molisano.

Vogliamo favorire le piccole e medie aziende locali del settore agro-alimentare, incentivando punti di vendita diretta, e la nascita di mercatini agricoli "Km Zero" nei comuni. Dovranno essere promossi i prodotti molisani e l'agricoltura locale soprattutto da produzioni eco-compatibili, incrementando la “filiera corta”, con tutti i benefici che ne conseguono (minori costi, minor inquinamento, maggior salute e ricostruzione dell’economia locale), favorendo la nascita di GAS e GAL (gruppi di acquisto solidale e locale) e puntando su un marchio di qualità per i prodotti agroalimentari con filiera interamente molisana. In tal senso, per le imprese che producono “commodities”, si promuoveranno contratti di filiera verticali.

Lo scopo del marchio di qualità regionale è garantire la tracciabilità dei processi produttivi, realizzando un filo conduttore per le imprese che vogliano convergere verso la creazione di una filiera corta dei prodotti agroalimentari. Dobbiamo revisionare la legge regionale di riordino dei Consorzi di Bonifica per tutelare i consorziati e attuare la manutenzione dei canali di drenaggio principali, in cui confluiscono le acque provenienti dalle sistemazioni idriche di regimazione aziendali. È importante stilare un accordo di programma tra gli enti interessati e le organizzazioni agricole per il corretto smaltimento dei rifiuti dell'attività agricola, creando dei centri di raccolta autorizzati. La creazione di un efficiente sistema di smaltimento dei rifiuti derivanti da attività agricole comporta un alleggerimento in termini di tempo e costi alle aziende.

Tra i nostri obiettivi c’è quello di avviare un progetto regionale in collaborazione con i Comuni, affinché le mense delle scuole primarie e secondarie nelle città e nei paesi si riforniscano dai produttori locali. L'utilizzo di prodotti agroalimentari locali nelle mense scolastiche consentirebbe un rilancio dell'economia agricola e garantirebbe una maggior qualità dei cibi.

Vogliamo promuovere e incentivare corsi di formazione per l'aggiornamento professionale in agricoltura, in collaborazione con istituti agrari, università ed enti sub-regionali (ARSARP e CO.RE.DI.MO. Consorzio Regionale di Difesa Molisano). Abbiamo l’obiettivo di creare un piano di sviluppo, di incentivi e di recupero dei terreni persi, e di promuovere la formazione di cooperative operanti nel settore primario. Ciò consentirebbe ai giovani di avvicinarsi all'attività agricola.

Il Molise avrà una strategia rurale precisa e puntuale con l’unico scopo di riconsegnare la dignità alla figura dell’agricoltore e la fiducia nel consumatore. La concertazione continua e pubblica coinvolgerà, dal basso, tutta la collettività. Grazie all’innovazione e alla ricerca, il nostro intento è quello di interconnettere e coordinare tutte le risorse umane e strumentali già disponibili dell’Agenzia Regionale per lo Sviluppo Agricolo, Rurale e della Pesca, l’Azienda Sanitaria, i Consorzi di Bonifica, la Regione Molise, le Scuole e l’Università.

L’agricoltura tornerà finalmente al centro dell’economia della regione, creando lavoro, sviluppo e benessere. #UnFuturoEsiste



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

15 Apr 2018, 11:48 | Scrivi | Commenti (9) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 9


Tags: agricoltura, Andrea Greco, molise, MoVimento 5 Stelle

Commenti

 

Aumenta il numero di coloro che sui social citano la sentenza della cassazione contro Berlusconi dicendo che è un delinquente abituale.
Berlusconi, cosa vuoi fare? Querelarci tutti?
Lo sai che se potessimo fare una class action contro di te ti schiacceremmo come uno scarafaggio??

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 15.04.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento

ot elettorale-cONTINUA-
Berlusconi: “Serve governo autorevole per
mediazione Usa-Russia sulla crisi siriana”
Gentiloni: “Basi Italia solo ad uso logistico”
^^^^^^^
pOVERINO IMPOTENTE E DELINQUENTE!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 15.04.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

L’uomo è sacro, diceva Ginsberg
Il mondo è sacro
La vita è sacra
Ora tutto si scheggia
Si frantuma
Si avvilisce in una merda
indistinta
Quelli che avevano scelto
la sacralità del denaro
l’intangibilità della tirannia
l’omertà della combutta mafiosa
la falsità dell’ideologia salvica
la disumanità dell’uomo che si disunisce
dall’uomo
la regola
infernale
che non conosce la pietas
il culto dell’io
come unico dio
ideologico e immortale
quelli del pasto infinito
della crescita senza fine
sulla pelle dell’altro
sulla pelle delicata del pianeta
sul sangue dissanguato del vinto
I mostri del vitello d’oro
del dominio, del piacere, della prevaricazione
della menzogna, del mercato, della guerra
della discriminazione
della bruttura fatta regno
l’orgia dei potenti religiosi e mercantili
delle ideologie malate ed elitarie
il culto dell’egoismo finanziario come idolo del mondo
l’arraffamento
il credo delle chiese, delle banche, delle borse, dei mercati,
dei giornali disinformanti
come unico volto del male
la religione del nostro tempo idiota e malsano
inverso, disumano
suicida
Si involgono nel loro delitto mondiale
nella pania dei loro delitti planetari
nella melma delle loro storpie ideologie
squassati dal vigore
mortifero
della tempesta bancaria
Su di loro i forzieri
sbattono con forza
le loro ferraglie virtuali
sferrando colpi reali
che sanguinano
atroci ferite
nel delicato tessuto del denaro
nel ganglio cariato delle relazioni
universali
nell’ernia discale del capitale
tracimando
col povero, il negletto, l’infelice, il tapino
il nero, il giallo, l’inutile bianco
che sono trascinati alla morte
come l’oceano violento trascina
la schiuma biancastra dei detriti
nell’ultima tempesta….

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 15.04.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento

"L'ipocrisia maggiore mi sembra quella di coloro che finora hanno dormito mentre per sette anni la Siria veniva bombardata e distrutta e ora che sventolano dei bambini morto di gas nervino, ecco che tutti si svegliano da torpore e urlano che ci vuole altra guerra per far fuori la guerra".

“Due cose la natura umana rifiuta di vedere fino in fondo: il complotto del Male e la pazzia, così che alla fine sono proprio le belle menti quelle che si fanno fregare per prime“

“La realtà in cui viviamo è talmente pregna di finzione che ci pare quasi che una Grande Matrix ci abbia immersi in una menzogna totale“

“Non c’è maggiore inganno di quello dell’illusionista che mette sotto i nostri occhi una realtà semplice e indubitabile, eppure quella realtà non è altro che il modo con cui egli vuole che vediamo le cose“

“La guerra del Golfo fu una guerra talmente filmata e trasmessa da pensare che avvenisse quasi sotto gli occhi degli spettatori americani. Eppure persino lo sbarco dei marines fu ripetuto tre volte per avere una perfetta ripresa e ogni atto di guerra fu costruito, recitato e girato con in un film. Ciò che vedi con i tuoi occhi e soprattutto in tv ti sembra perfettamente reale, eppure non c’è finzione peggiore di ciò che attraversa il tuo sguardo. Per cui chi controlla il mezzo televisivo controlla la realtà e può convincerti di ciò che non esiste”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 15.04.18 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Non per volergli così male, anche se ce ne fa patire tante, ma neppure a lui vanno tutte bene.
Berlusconi cade sul palco.

https://www.youtube.com/watch?v=WegqTPc5m8k

Paola 15.04.18 11:55| 
 |
Rispondi al commento

REGIONALI. Viviana Vivarelli.
Domenica 22 aprile 2018 i cittadini residenti in Molise sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della Regione e il nuovo consiglio regionale.
Alle politiche i risultati hanno premiato i 5stelle e Berlusconi ha preso il doppio della Lega.
Ora sembra che la posta sia ancora più alta e Berlusconi ci tiene a straripare su Salvini e ha il terrore che per le regionali in Molise il M5S si allei con la Lega.
Si voterà con una nuova legge elettorale: si tratterebbe di un sistema di voto proporzionale senza la possibilità del voto disgiunto. La cosa più importante è il premio di maggioranza (12 consiglieri su 20) per il candidato che arriva primo.
Chi prenderà un voto più degli altri avrà quindi garantita la governabilità.
Il Molise (334.00 elettori) è diviso in 3 tronconi. Ma, considerando che alle politiche i 5 Stelle in hanno avuto il 44,79% dei voti, sembra logico pensarli vincenti.

Invece in Friuli-Venezia Giulia si vota alla regionali domenica 29 aprile 2018 (anche qui hanno voluto dividere le politiche dalle regionali con esborso inutile di denaro pubblico). La Serracchiani ha rinunciato a correre per un secondo mandato.
Salvini ha ottenuto, in cambio della Casellati al Senato,che i voti di Forza Italia andassero alla Lega,ma ora deve controllare se il patto sarà rispettato
Il sistema elettorale in vigore in Friuli Venezia Giulia non prevede ballottaggi. Il candidato che otterrà più voti che sarà eletto nuovo governatore potendo contare su un premio di maggioranza che assegna alla sua coalizione il 60% dei seggi, nel caso di abbia ottenuto più del 45% delle preferenze,oppure il 55% se invece il risultato dovesse essere pari o inferiore al 45%
Salvini voleva presentare l'ex vincitore Renzo Tondo ma è stato forzato a presentare Massimiliano Fedriga.Nel 2013 Debora Serracchiani riuscì a imporsi su Renzo Tondo con uno scarto di circa 2.000 voti.Una vittoria quindi al fotofinish ma in queste elezioni regionali

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 15.04.18 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ PROPRIO TU ????

"Imbarazzo nel M5s: il candidato in Molise Andrea Greco nipote di un camorrista.
Il 33enne candidato alle Regionali del Molise per il Movimento 5 Stelle ha una parentela assai problematica"

Toto A., Milano Commentatore certificato 15.04.18 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori