Il Blog delle Stelle
No alla Riforma dell’ordinamento penitenziario approvata dal governo, sì alla certezza della pena!

No alla Riforma dell’ordinamento penitenziario approvata dal governo, sì alla certezza della pena!

Author di Alfonso Bonafede
Dona
  • 149

di Alfonso Bonafede

Oggi il governo, fuori da ogni possibile controllo parlamentare, ha approvato il principale decreto della Riforma dell’ordinamento penitenziario. E' un provvedimento pericoloso che mina alla base, dopo gli innumerevoli "svuotacarceri" di questi anni, il principio della certezza della pena.

In sintesi, il governo insiste sull’estensione dei benefici penitenziari (permessi premio, lavoro all'esterno, misure alternative alla detenzione) a favore dei condannati, anche per reati gravi. Il sovraffollamento carcerario è un problema serio, ma non può essere affrontato in questo modo: elargire irragionevolmente benefici penitenziari ad un numero sempre maggiore di detenuti - ergastolani inclusi - è molto grave, soprattutto considerando tutti gli svuotacarceri di questi anni.

Inoltre, è fondamentale attuare con urgenza un piano-carceri serio che porti alla realizzazione di nuovi istituti penitenziari e al miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti, investendo risorse sul controllo e la qualità delle misure alternative e sulla rieducazione della pena.
Con questo decreto, la detenzione diventa definitivamente l’extrema ratio e la certezza della pena un miraggio, con buona pace dei cittadini onesti che, anche su questo tema, si sono espressi chiaramente lo scorso 4 marzo.

Il governo è consapevole che i cittadini non vogliono una norma di questo tipo e, proprio per questo, lo ha approvato con una strategia sconcertante per il modo in cui calpesta le prerogative parlamentari. Il decreto è stato ritirato prima delle elezioni dando l’illusione di un passo indietro; adesso, nella distrazione generale, viene ripreso e approvato dal Consiglio dei Ministri nella fase di passaggio tra una legislatura e l’altra. Teoricamente, entro 10 giorni, la commissione competente dovrebbe esprimere un parere sul decreto ma, visto che la nuova legislatura deve ancora iniziare, è quasi certo che il termine scadrà invano.

E’ un affronto che non può essere accettato: nella diciottesima legislatura, il Parlamento dovrà intervenire in materia di giustizia rassicurando i cittadini sull’importanza della legalità e della certezza della pena.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Mar 2018, 18:05 | Scrivi | Commenti (149) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 149


Tags: alfonso bonafede, carceri, governo, m5s, Riforma dell'ordinamento penitenziario, svuotacarceri

Commenti

 

Certezza della pena in un carcere fuori dall'Italia. Quanto costano i detenuti da noi? 200€ al giorno scommetto che nel Belize o in un posto sperduto del mondo ci costerebbero un decimo. Facciamo accordi per mandarli a scontare la pena lo a redimersi e ripagare la detenzione e i danni inflitti. Dopo è solo dopo, possono ritornare... Troppo difficile da attuare? Così facciamo un po' di ordine in casa nostra.

undefined 20.03.18 05:03| 
 |
Rispondi al commento

voglio vedere cosa siete capaci di fare in tema di giustizia. La mancanza di giustizia é la base della morte della nostra Italia. Tutte le crisi, economica compresa, discendono da questa mancanza. Sono 15 anni che chiedo giustizia, ma invano, non frega nulla a nessuno. Staremo a vedere.

Pasquale Simone 19.03.18 19:10| 
 |
Rispondi al commento

la materia è importante; spero il Movimento non arretri di un millimetro, riconducendo il problema qui sopra ricordato nell'ambito della revisione delle norme di procedura civile e penale: l'obbiettivo deve restare l'eliminazione della prescrizione durante le fasi processuali, l'eliminazione della terza fase giudiziaria, ovvero della decisione della Corte di Cassazione, per essere in presenza della decisione definitiva. E ancora l'accettazione del domicilio dell'avvocato difensore per la notifica degli atti giudiziari. Ecc. ecc...!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.03.18 18:05| 
 |
Rispondi al commento

E' necessario oramai ristabilire l'ordine e fare in modo che chiunque commetta un reato la pena deve essere proporzionata, certa e senza sconti.
Sembra che chi voglia sia autorizzato a fare del male al prossimo senza nessuna paura di dover pagare per ciò che ha fatto incominciando anche dai minori in quanto anche loro sembra che siano senza timori pronti ad uccidere. E' ora di dire basta e far si che la giustizia faccia il suo lavoro senza che puntualmente venga vanificato.E sappiamo da chi!

perseo alberto 19.03.18 07:27| 
 |
Rispondi al commento

E? necessario oramai ristabilire l'ordine e fare in modo che chiunque commetta un reato la pena deve essere proporzionata, certa e senza sconti.
Sembra che chi voglia sia autorizzato a fare del male al prossimo senza nessuna paura di dover pagare per ciò che ha fatto incominciando anche dai minori in quanto anche loro sembra che siano senza timori pronti ad uccidere. E' ora di dire basta e far si che la giustizia faccia il suo lavoro senza che puntualmente venga vanificato.E sappiamo da chi!

perseo alberto 19.03.18 07:27| 
 |
Rispondi al commento

E' necessario che ci sia la certezza di una pena congrua al reato. E mi raccomando fermate il decreto Orlando sulle intercettazioni telefoniche.

FC 18.03.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Pena certa e proporzionata al reato. E mi raccomando va fermato il decreto Orlando sulle intercettazioni telefoniche.

FC 18.03.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

La pena deve essere certa! Mancano carceri ! L immigrazione e' incontrollabile. Le espulsioni devono essere fatte.

Raffaele A. 17.03.18 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamola così: a parte che mi fa ridere vedere tanti qui sul blog prendersela col Rosatellum, dimenticando che le proposte di legge elettorale del Movimento erano sempre state di tipo PROPORZIONALE, e quindi peggio ancora del Rosatellum dal punto di vista della possibilità che il Movimento possa governare, a parte quello dicevo, ragioniamo su cosa si potrebbe fare in pratica.

Si potrebbe pensare a una legge con un premio di maggioranza per chi raggiunga un certo quorum (ad esempio il 40%, su cui la Consulta si era già espressa favorevolmente), ma è impensabile che qualsiasi altra forsa politica, in questo momento, possa accettare che il quorum sia calcolato sui voti della lista. Al limite il CDX accetterebbe il quorum per coalizione, ma quello non starebbe bene a noi.

Qualsiasi legge proporzionale con doppio turno, d'altro canto, non sarebbe giudicata costituzionale per via del giudizio espresso dalla Consulta sull'Italicum (che proprio per questa ragione è stato bocciato).

L'unica possibilità CONCRETA di legge elettorale che porti il Mov. al governo è una legge MAGGIORITARIA: collegio per collegio, il seggio va a chi prende più voti.
Vedo tanti qui che suggeriscono di fare una legge elettorale accordandosi con la Lega. Il problema è che la Lega accetterebbe una opzione di questo tipo solo se si contassero i voti nel collegio PER COALIZIONE, nel qual caso vincerebbe il CDX a mani basse. Se si contassero per lista, la Lega non accetterebbe mai, perchè a dispetto di quel che si blatera in giro la Lega - da sola - di voti ne ha proprio pochini (meno del PD, tanto per dire).

E dunque, cari miei, a tutti quelli che dicono "facciamo un accordo con la Lega per la legge elettorale e poi torniamo al voto" dico:
POVERI ILLUSI !

T.B. 17.03.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certezza della pena è indispensabile...fate presto questo governo perché il Pd già così è mosso in questi giorni x approvare di fretta il decreto CV di riforma penitenziaria...anche quelli è un bacino di voti!!! Si stanno preparando!

CLELIA TOSCANO 17.03.18 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi Alfonso e gli altri stimabilissimi portavoce ho alcuni quesiti per voi:
Il Presidente (fortemente voluto da Renzi) ha sciolto le camere ma NON il governo:
1 Per dare stabilità al Paese?...
2 Per favorire un continuum temporale di chissà quanto tempo a un governo illegittimo che continua a sostenere i Mafiosi votanti (e paganti-appaltanti) invece che il popolo "sovrano" ?...

Io penso che l'inciucione c'è già ma è "sotterraneo" per così dire, in classica chiave P2, che dai tempi del povero Moro controlla "de facto" il Paese!...

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 17.03.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio voleva battere un colpo, il governo uscente avrebbe potuto dare un segnale importante sulla riforma della giustizia abolendo la prescrizione. Ma sappiamo bene che la concezione della giustizia del fu governo Renzi-Gentiloni va da tutt'altra parte.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.03.18 15:20| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato di diritto la certezza della pena è fondamentale! Se davvero ce ne è bisogno che si costruiscano pure nuove carceri, secondo me per far posto in quelle giá esistenti si potrebbe recludere i condannati per reati meno gravi nelle caserme. Non me ne vogliano i tanti militari dall'aria annoiata che vedo girare intorno ai ministeri delle forze armate di Roma, ma considerando che avremmo già le strutture dotate di muri di cinta e vigilanza armata e sbarre alle finestre, sarebbe sufficiente dare una ripulita alle camerate che ospitavano i militari di leva e il problema sarebbe risolto. Con i mezzi di cui si dispone oggigiorno,(braccialetti elettronici ecc.) Si potrebbero ospitare in quelle strutture i reclusi meno pericolosi, coinvilgendoli anche nei lavori necessari per la gestione pratica delle caserme stesse, mensa, lavanderia,manutenzioni varie. Facendo dei corsi ai militari di carriera che ringraziando il fatto di vivere un periodo di pace, non producono niente, diventerebbero guardie carcerarie. In questo modo penso che si risolverebbe il problema dell'affollamento delle carceri, i militari verrebbero impiegati in modo più proficuo che spedirli in missioni all'estero volute dagli americani e chi delinque avrebbe la certezza di rimanere dentro fino alla fine della pena.

D'Alessio David 17.03.18 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Lo vogliamo capire che sono provvedimenti per incamerare voti alla De Luca maniera? Dove li prenderebbe i voti il PD se non si rivolgesse alla MALAVITA?

Gabriele Longo 17.03.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Giustizia,certezza della pena da chi leggifera?Quando si hannozioni in casa politica dei problemi si attenuano le pene con decreti lex modifiche estensioni o riduzzioni.Certamente a Camere chiuse e ad elezioni avvenute..fare decreti fare pareri internazionali senza capire nulla di Geopolitica servizi segreti che si fanno manipolare da quello che urla di piu' tipo la May GreatBritain contro il temibile che avvanza nel mediterraneo #Putin

Antonio Interdonato 17.03.18 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bonafede, la tua proposta targata 5Stelle è sicuramente da realizzare in tempi certi e brevi soprattutto per l'importante effetto deterrente che avrebbe nei confronti dei potenziali deviati sociali. Senza una giusta punizione non ci sarà mai una giusta società! Già di per sè la punizione aiuta a migliorare la persona stessa riconducendola a ricercare il premio e il perdono per le offese fatte agli altri. L'educazione nasce da questa radice. Luciano Mario.

luciano m., sassari Commentatore certificato 17.03.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in una palude....

URGE modifica immediata della legge elettorale e alle urne...immediatamente

così PD e FI quasi spariscono e finalmente si potrà governare.

Prevedo oggi un procedere a colpi di fiducia, è massacrante e indecoroso.

Al voto quanto prima, unica certezza per governare.

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 17.03.18 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono argomenti in cui la Lega sguazza, serviti su di un piatto d'argento dal morente governo Renziloni. La Lega è un partito neofascista, e per questi movimenti di estrema destra la parola magica è: ordine! Non è il caso di lasciare a loro l'argomento, così importante e urgente nel nostro paese, della certezza della pena. Giacché detto argomento è valido sia per gli extracomunitari che delinquono, portando acqua al mulino di Pagnottella, che per gli evasori fiscali autoctoni. Chiedete un po' a Pagnottella, che da quegli evasori riceve tanto del suo consenso elettorale, se è d'accordo anche su questo aspetto della certezza della pena.
In Italia nessuno va in carcere per evasione fiscale.
Ecco una delle tante ragioni per cui è impossibile governare con Pagnottella. Gli obbiettivi sono opposti tra noi e la Lega.
Un'altra ragione è che governando con la Lega, si perdono immediatamente i voti del Sud, e mi pare anche giusto. La Lega è un partito di razzisti e il Sud Italia lo ha imparato a proprie spese.
D'altronde non possiamo governare neppure con la cricca piddina, per le ragioni che ben sappiamo: PD=PDL, per farla breve (ma ce ne sarebbe da dire! Cinque anni di violente politiche della destra più razionaria, a favore delle elite oligarchiche!).
Il Cazzaro Ferroviere (non crederete mica che si sia ritirato per davvero?) è pronto a papparsi i voti del Criminale di Arcore (di cui ha realizzato il programma elettorale), il quale è anziano e pieno di acciacchi. Quanto potrà durare ancora il Criminale? Il problema è che anche Pagnottella punta a quei voti e ciò è normale, essendo entrambi di destra. Quindi nessuno dei due sarà disposto a cedere la scena all'altro.
Una empasse vera e propria da cui si esce soltanto tornando a votare, con una nuova legge elettorale.
A meno che, a meno che il Caimano non sappia qualcosa che può ricondurre Pagnottella a più miti consigli. Qualche scheletro nell'armadio da tirare fuori al momento opportuno...

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 17.03.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Permettetemi una riflessione attinente:

Ho ascoltato in tv una intervista alla vedova dell’ispettore Raciti, che ricorderete, venne ucciso in uno scontro tra tifosi e le forze dell’ordine. La signora Raciti raccontava che l’assassino del marito è tornato in libertà e sta seguendo un percorso di rinserimento come prevede la legge. Ora lei, pur comprendendo le ragioni della riabilitazione dei condannati, esprimeva la preoccupazione che suo figlio, ora diciannovenne, possa incontrare l’uomo che gli ha ucciso il padre, dato che vivono nella stessa città. La signora, con estremo garbo, chiedeva al legislatore se non fosse il caso di modificare la legge, per far sì che i percorsi di riabilitazione avvengano lontano dal luogo del crimine o di residenza della familia della vittima.
Naturalmente, dopo l’intervista, i soliti politicanti e giornalisti in studio, hanno fatto quello che sanno fare meglio, cioé hanno spostato la discussione su di un piano generale, astratto e inconcludente.
Ho pensato che discutendo in astratto, restando nel generico, finiscono per avere tutti ragione: hanno ragione quelli che dicono che la giustizia deve essere rieducativa e hanno ragione anche quelli che dicono che la pena deve essere severa, altrimenti viene meno l’effetto deterrente……..
Ma la vedova Raciti ha avanzato una richiesta ‘CONCRETA’, non si è detta contraria alla rieducazione, ha solo chiesto di trovare una modalità diversa per attuarla.

Io sinceramente, non ho un parere preciso, non mi ritengo in grado di dire cosa sia giusto, ci sono mille implicazioni e preferisco astenermi dall’esprimere un giudizio; tuttavia, credo che l’istanza avanzata dalla signora, meriti almeno un approfondimento, una seria riflessione da parte dei nostri portavoce e degli esperti in materia.


Zazà

Il Barone Zazà 17.03.18 11:31| 
 |
Rispondi al commento

una riforma voluta per favorire la microcriminalità il trattamento è rieducazione vengono quotidianamente applicati da noi operatori con la dovuta professionalità garantendo sicurezza e legalità sia all'interno degli istituti di pena che all'esterno, incrementiamo gli istituti di pena, garantendo la certezza della pena una volta irrorata va eseguita.

Antonio Bono 17.03.18 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Contro i serpenti e gli avvelenatori di pozzi, basta andare in piazza in compagnia di UN MILIONE DI NOI, semplice!
Per cominciare disporre una immediata consultazione su Rousseau...sfruttiamo i ns. mezzi!

paolo sandri 17.03.18 10:08| 
 |
Rispondi al commento

DITELO SU TUTTI I MEDIA!
Mattarella non parla?
i leghisti nemmeno?
metteteli spalle al muro!

Il Barone Zazà 17.03.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povero Orlando vittima inconsapevole del Sistema!
Dispiace che sia mio concittadino,spero di incontrarlo ,prima o dopo, per farci due "chiacchiere"!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.03.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È dal dopo-elezioni che dico:"vedrete che Mattarella darà l'incarico a Gentiloni di proseguire con le riforme in attesa di una nuova legge elettorale (fra 5 anni)"!
...e il quasi 70% degli italiani pronti a farsi incu.are di nuovo!

Gilles 17.03.18 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non c'è molta scelta. Per governare ci vogliono alla Camera 316 voti e noi ne abbiamo 225. Non saremmo in grado di fare nessuna legge o un governo a 5stelle cadrebbe subito. O abbiamo i voti della Lega almeno per fare una nuova legge elettorale, o Mattarella dà il governo al centrodestra più il Pd, o Mattarella finge di fare un governo di ordinaria amministrazione in attesa di fare una nuova legge elettorale e intanto sta lui al potere a tempo infinito coi ministro di renzi che portano avanti il programma di renzi e magari fanno la quarta legge elettorale incostituzionale contro di noi

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 09:17| 
 |
Rispondi al commento

La mossa del serpente.
L'ultimo colpo di coda di un ex ministro che crede che la terra sia piatta.
Il mondo è cambiato ex ministro Orlando, o meglio ministro per pochi giorni ancora.
Oggi in Italia per andare in carcere devi essere recidivo. A volte se vicino a te c'è un minorenne basta che lui si assuma la colpa e te la sfanghi.
Gli stolker, i rapinatori, gli scippatori, i truffatori di pensioni ad anziani che con artifizi si fanno aprire la porta di casa togliendo a chi non ha più niente anche quel poco che rimane:
ECCO CHI E' IL FOTOTIPO DEI REATI MINORI di cui blatera Orlando.
Un giudice potrà scarcerarli così solo perché in carcere si sono ben comportati o solo perché furbescamente abbiano fatto credere questo.
Con un po' di dignità Orlando avrebbe potuto risparmiare quest'ultima onta.
Mentre in Italia c'è bisogno:
1) abbassare il limite della MINORE ETA' PUNIBILE a 15 anni
2) inasprire le pene per reati come stolker, violenza sulle donne e sui minori
3) certezza della pena.
Lui in compenso "CERTIFICA" il fallimento del PD con questa "svuota carceri"
Sono opinioni diverse?
Mi pare che gli elettori il 4 marzo lo abbiano fatto capire, o non gli basta il voto popolare?
Ah, già, nei salotti che frequenta, con la scorta sotto casa oggi non rischia di essere rapinato, lui.

claudio ruffini 17.03.18 09:14| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo m.Roma 22:7
Ottimo commento che condivido in pieno.
Questo decreto è come tutti gli altri u7n buon Titolo e in sostanza non c'è nulla di riformante neppure nella sostanza.
La solita patina da mettere sotto gli occhi degli italiani.
Sbagliato pure il tempo dell'emissione :a camere sciolte.
Sto pensando in questo momento ad un certo "Bilancia" -ligure che uccise sei o sette persone...ebbene questo signore non so con quale strumento si possa educare,facendolo uscire dal carcere,dandogli dei permessi?
Non so forse offrendogli un thè,un caffè e briosce... si a casa di Gentiloni e Orlando!
Ma possibile che l'Italiano si beva di tutto solo perchè si fa una legge con scritto"riforma" e poi dentro nulla.
Mahhh... non capisco dovremo andare con i magistrati a urlare lo schifo sotto il ministero di Grazia e Giustizia!
Ciao Massimo,buona giornata e avanti tutta!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.03.18 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa tristissima è che, se si unissero centrodestra e Pd, Mattarella potrebbe dare il governo a loro. 267 + 107.
Al momento quello che mi conforta è che una accozzaglia centrodestra+Pd, è molto divisa su chi dovrebbe essere il Capo del Governo. Berlusconi non molla la sua pretesa di essere lui il capo del centrodestra, cosa che a Salvini non va, Maroni ipotizza un governo di centrodestra appoggiato dal Pd ma esclude che in tal caso Salvini possa essere premier. Tajani non lo caca nessuno. Berlusconi non vede l'ora di arrivare al 2019 quando finirà la sua sospensione dal Parlamento ma ormai Forza Italia è in caduta libera come lui e nemmeno la mafia lo considera più mentre vanno avanti i suoi processi. Renzi, anche se è arrivato terzo, è talmente presuntuoso da non cedere a nessuno. Tutta l'alleanza sarebbe massimamente precaria. Ognuno cercherebbe di fare le scarpe agli altri. E sicuramente schiferebbe talmente gli elettori che se mai dovessero esserci altre elezioni, questi non li voterebbe più nessuno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Su Arezzo Notizie si dice che Maria ETRURIA Boschi ha dichiarato "un reddito imponibile di 95mila 971 euro (l’anno prima era 96mila 571)".

PER FAVORE, AIUTATECI A FARE UNA COLLETTA, QUESTA DONNA DEV'ESSERE AIUTATA, NON PUO' VIVERE CON UNA CIFRA SIMILE...

Zampano . Commentatore certificato 17.03.18 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO SO' PERCHE' HANNO APPROVATO IL DECRETO RELATIVO ALLA RIFORMA DELL'ORDINAMENTO PENITENZIARIO. MOLTI DI LORO, SAPENDO CHE ANDRANNO IN GALERA, SI SONO CAUTELATI, E, DATO QUANTO PIU' BENEFIT E PRIVILEGI POSSIBILI. CHI, E SE HA RUBATO , DEVE ANDARE IN CARCERE, ED ESPIARE TUTTA LA PENA!!! QUINDI TUTTI DENTRO !!! ERO BUONISTA MA, QUESTI DELINQUENTI MI HANNO FATTO DIVENTARE LUCIFERO SPIETATO!

SALVATORE CONTE 17.03.18 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Quando tutti esultavano e dicevano che avremmo preso il 51 %, io sono rimasta fredda e ho predetto che col Rosatellum saremmo arrivati primi ma non avremmo governato. Quando tutti esultavano perché siamo arrivati primi, io sono rimasta fredda e sono stata anche insultata ma vedevo chiaramente che con 225 seggi alla Camera non sarebbe stato possibile presentare nessuna legge perché per farla passare occorreva la maggioranza che è di 316 voti, per cui ce ne mancano 61 e il governo a 5 stelle non potrebbe proporre nessuna legge o cadrebbe subito.
Inutile farci le pippe, NON ABBIAMO ABBASTANZA VOTI PER GOVERNARE.
Inutile poi sperare di trovare qualche partito che sia d'accordo con noi sul programma. L'invito di Di Maio era un atto dovuto, ma sapeva anche lui che non sarebbe servito a niente.
Prima che ci sbattano fuori e facciano un governo provvisorio a vita che intanto continua a portare avanti il piano ultraliberista di Renzi, possiamo solo trovare qualcuno in Parlamento che voglia unire i suoi voti ai nostri per far fuori il Rosatellum e permetta a chi vince di governare e poi tornare alla urne
Io credo che quel qualcuno potrebbe essere la Lega

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Salvini ha già detto a Di Maio che è d'accordo ad abolire i vitalizi. Non ripetete sempre le stesse cose! E non state a fissarvi sugli stipendi dimezzati! Questi sono particolari che vedremo quando saremo al potere, ma ora non ci siamo e per arrivarci dobbiamo cambiare sistema elettorale e, siccome da soli non possiamo farlo, dobbiamo trovare qualcuno che come noi abbia un interesse e Salvini è l'unico. Non ci dobbiamo fare una alleanza insieme, dobbiamo solo unire i voti per una legge che fa comodo a entrambi: un sistema elettorale che permetta la governabilità o perché alza la soglia di sbarramento limitando le coalizioni o perché permette il ballottaggio o perché dà un premio di maggioranza a chi prende più voti.
Solo dopo, quando e se arriveremo al potere, potremo pensare a realizzare il nostro programma. Fino a quel momento ricordatevi che non abbiamo la maggioranza in Parlamento e qualunque legge proponessimo ci voterebbero contro facendo cadere subito il governo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto il Rosatellum è stato pensato per le coalizioni, per aumentare il numero dei partiti e permettere a una coalizione, fosse pure di Renzi e Berlusconi, di far fuori il M5S. Ma i numeri che sono usciti hanno mandato all'aria il progetto, perché non esiste nemmeno una coalizione vincente, dunque il Rosatellum va cambiato perché non porta a nessun governo.
Ora, visto che non sono riusciti nel loro intento, tenteranno di rimandare le elezioni il più possibile, portando avanti il governo Gentiloni, fatto dai ministri di Renzi col programma ultraliberista di Renzi, il che, vista la sconfitta del Pd, equivarrà a un colpo di stato, visto poi che hanno già ripreso il decreto renziano penitenziario e riproposto la riforma della Costituzione, per cui, se non cambiamo alla svelta il sistema elettorale, il Pd che è stato sconfitto continuerà a regnare come fosse stato il vincitore,

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 08:20| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il momento non più rimandabile per approntare un governo per il paese e trovare il giusto equilibrio sui punti programmatici con la Lega di Salvini.L'Italia ha dato fiducia a M5S e Salvini e insieme dovete trovare la quadra per governare! l'hanno chiesto gli Italiani!

Pietro D'Andrea 17.03.18 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Non ho ancora sentito nessuno fra i fautori di questa orrenda legge elettorale, chiamata rosatellum, creata ad hoc per danneggiare la maggioranza relativa degli Italiani e la prima forza politica del Paese, fare uno straccio di autocritica per la situazione venutasi a creare. Pensavano di far fuori il M5S e si sono trovati fatti fuori soprattutto loro. Fanno pena...

http://orizzonte48.blogspot.it/

Centro destra e centro sinistra, destra e sinistra, categorie ideologiche superate.
Il Movimento 5 Stelle è OLTRE, cioè postideologico, cioè di buon senso. E' fatto di cittadini prestati alla politica.....
Adotta senza preconcetti e senza pregiudizi ciò che è necessario al bene comune, alla comunità, agli Italiani, al Paese, all'Europa, al mondo.
Deve poter attrarre tutte le persone oneste, anche intellettualmente, che credono nella nostra rinascita, dopo troppi anni di politiche serve di lobbies, poteri esterni, finanza, europa, ma mai orientate al buon senso e al bene comune.
Ciò va ricordato forte a tutti, soprattutto in questa fase di stallo.....altro che coalizioni....altro che dx o sx.....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.03.18 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Martina : “Al Pd servono strumenti di democrazia diretta... Penso alla Spd che ha costruito alcuni passaggi chiave con la partecipazione diretta degli iscritti” . Gli iscritti decidano l’alleanza .
Questi sono proprio allo sbando , dopo aver massacrato per 5 anni i 5S sulla democrazia diretta , ridicolizzato con i loro lacchè televisivi ( crozza , gnocchi . etc. ) le votazioni on line ed i candidati , insultato e sputato con i loro zerbini dei giornali su Grillo e Casaleggio descrivendoli come dei pazzi pericolosi fuori di testa perché proponevano la democrazia diretta , adesso scoprono che sarebbe cosa saggia consultare la base con una votazione on line . Sempre più convinto di quello che ho scritto 5 anni fa :" al M5S basterà mantenere la barra dritta , andare per la sua strada , e li vedrà cadere uno dopo l’altro , solo questione di tempo, la conoscenza di internet li seppellirà ! ".

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.03.18 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Inutile stare a pensare ora ai vitalizi o agli stipendi dimezzati, ci penseremo quando e se avremo la possibilità di governare, ma ora non c'è e punto.
Purtroppo in un momento così delicato e col rischio di essere spazzati via per sempre, dobbiamo ringoiare i nostri risentimenti personali e sperare nell'abilità di Di Maio e della sua équipe di trarre dalla difficile situazione attuale il meglio possibile. Visto che questi delinquenti marciano in totale disonestà e non pensano ad altro che a cacciarci e diffamarci, portando avanti lo sciagurato piano ultraliberista di Renzi (altro che ordinaria amministrazione!) e non cambieranno certo l'infame Rosatellum per far piacere a noi, non ci resta che cercare voti ovunque essi siano e non c'è molta scelta. Ma gli esiti elettorali hanno cambiato il panorama politico e le sorti di chi si sentiva potente e ora è quasi azzerato e dobbiamo prendere i nuovi rampanti come possibili contraenti non di una alleanza, visto che questa non è possibile, ma di una battaglia in cui ognuno tenderà al proprio interesse.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi sono totalmente falsi e disonesti. Non è stato ancora formato il nuovo governo e, se ciò non fosse possibile, avremmo un governo provvisorio sempre Gentiloni, sempre con i ministri di Renzi che dovrebbe occuparsi solo di ordinaria amministrazione in attesa di nuove elezioni, e invece abbiamo già due atti gravissimi che strasbordando dalla normale amministrazione: Franceschini propone di nuovo l'abolizione del Senato e la stessa riforma costituzionale che è stata bocciata dal referendum e Gentiloni fa ripartire la riforma renziana delle carceri, che era stata sospesa prima delle elezioni, chiamata salva-ladri, che estende la possibilità di accedere alla misure alternative al carcere per i detenuti. Entrambi gli atti sforano da qualunque ordinaria amministrazione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Salvini recita e aspetta. Tutti i media sono a scrivere che il Pd è l'asse attorno a cui ruota tutto, ma è falso, il Pd è morto e sepolto e così Berlusconi. Gentiloni farà di tutto per non andare a nuove elezioni perpetuando i ministri di Renzi e il piano massonico ultraliberista di Renzi più che può. Invece noi, visto che non abbiamo i voti per governare, dobbiamo trovare qualcuno che voti con noi una nuova legge elettorale o saremo finiti con un pessimo effetto sugli elettori ai quali si dirà che non siamo stati capaci di governare. E' falso che un proseguimento del Governo Gentiloni farà solo ordinaria amministrazione, è già scattato il decreto della riforma penitenziaria o salva ladri con benefici ai condannati, e si è già tentato di rilanciare le stesse modifiche costituzionali bocciate nel referendum. Questa gente è falsa e disonesta e dobbiamo sbarazzarcene prima possibile, e da soli non lo possiamo fare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Continuare a governare senza aver preso un voto e legiferare tanto x, senza aver interpellato i veri vincitori del 4 marzo è puerile e veramente inaccettabile. Qusi offensivo!!!

Un ennesimo colpo di coda del rettile di polvere contro l'evidenza dei fatti!!!!!!!

E.... l' EUROPA si preoccupa perchè, stupidamente, dice tramite una giornalista "spensierata" di non conoscere il M5S!!!!

Ma di che parliamo?

Meglio tacere e lasciare la libertà di pensiero ad ogni paese.

I paladini dell'Europa, venissero a vivere nel Sud ITALIA! Allora avrebbero veramente paura delle continue misfatte dei soliti noti!!!!

L'Europa dovrebbe andare a scopare il mare così sarebbe più tranquilla!!!!!

AD MAIORA
Paola

Paola Zito 17.03.18 06:27| 
 |
Rispondi al commento

Salvini si è messo con B sperando nella vittoria del cdx,i voti hanno provato che B è un morto che cammina e non si sta attaccati a un morto,si guarda altrove e Salvini ha sempre avuto interesse a prevalere su B come unico leader del cdx
Di Maio intanto gli ha dato la Presid.del Senato,cioè la 3a carica dello Stato,onorando il fatto che sia arrivato 2°.Oggi gli conviene di più andare avanti con noi.Non ci sono solo i ministri,ci sono i sottosegretari e le leggi che M5S e Lega possono fare in comune,in primis una nuova legge elettorale con premio di maggioranza che consenta la governabilità
B rappresenta i più ricchi,la mafia e la massoneria,M5S e Lega invece rappresentano le classi media e bassa di questo Paese,una al Sud, l'altra al Nord;unire queste due Italie non sarebbe male.La Lega ha sempre avuto degli elementi ripugnanti che appartengono a Bossi, Borghezio e Calderoli,ma ha anche fattori che si possono istituzionalizzare in forma moderata come la diminuzione delle tasse e della burocrazia,una diversa regolazione degli immigrati,la lotta alla mafia,rapporti svincolanti con l'Ue.Rispetto al Pd,a parte Bossi e famiglia,non presenta la moltitudine di condannati,corrotti,mafiosi e massoni di Pd e Fi.Nei nostri confronti non è mai stata aggressiva né insultante come Pd e Fi,semmai siamo noi che non sopportiamo certi estremi,ma Salvini li sta correggendo perché è furbo,intanto ha rinnegato l'antimeridionalismo e al Sud ha preso un milione di voti,questo vuol dire avere idee più avanzate di Bossi e compagni Ha messo anche un nero nella Lega per smorzare il razzismo.Io credo che sia il M5S che la Lega possono portare avanti battaglie comuni e far sparire sia il Pd che Fi.Certo il gioco è difficile e comporta un forte equilibrismo.
Ma l'alternativa per noi è essere spazzati via perché non per noi è essere spazzati via perché non abbiamo abbiamo i voti per governare e avere un Governo Mattarella che sarebbe poi un Renzi-ter all'infinito non è una bellissima previsione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.03.18 05:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema GIUSTIZA, condanne , pene è molto complesso e parte da lontano. La prima cosa da considerare riguarda i detenuti in attesa di giudizio che sono 10.000 in attesa di primo giudizio e altrettanti in attesa di condanna definitiva. Quindi 20.000 su un totale medio di 60. 000 , il 33%. I detenuti stranieri sono circa 15.000 tra comunitari e extra comunitari, circa il 25% . Solo con questi due numeri si arriva al 58%. Considerando che la capienza del nostro sistema carcerario arriva a 50.000 unità, basterebbe risolvere, anche in parte, questi problemi per far scendere la popolazione carceraria dagli attuali 57.000 detenuti un numero ampiamente al di sotto del massimo sostenibile. Le radici del problema sono nel sistema legislativo il quale prevede per ogni azione giudiziaria, civile o penale, i tre gradi di giudizio, che fanno della nostra giustizia la tartaruga del mondo. Il ricordo obbligatorio all’arbitrato per tutte quelle cause civili, definibili di litigiosità, ridurrebbe pesantemente il carico di lavoro della magistratura senza togliere diritti a nessuno. Questo, come tanto altro attiene all’azione politico legislativa, non alla magistratura. La magistratura, in totale autonomia, deve applicare la legge, non interpretarle, come sempre più spesso accade con le note storture. Le leggi per essere applicate, e non interpretate, debbono essere chiare e puntuali. Anche questi aspetti attengono all’azione politico legislativa. I vuoti creati dalla combinazione di questi elementi fa si che ci si trovi, con cadenze regolari, a dare condoni svuota carceri, permessi e agevolazioni varie facendo venire meno la sacrosanta certezza della pena. La certezza della pena è dovuta ai danneggiati a alla società nel suo complesso. Ma se non si metterà pesantemente mano sia all’aspetto normativo che a quello organizzativo, ci troveremo periodicamente a ridiscutere di queste cose senza avere cambiato niente. Il sistema oggi è un cane che si morde la coda.

Eticomorale 17.03.18 02:43| 
 |
Rispondi al commento

Marielle Franco, femminista e militante del Psol e consigliera comunale a Rio uccisa col suo autista: aveva appena denunciato la violenza della polizia nelle baraccopoli.
Migliaia di persone hanno partecipato ai funerali. In molte città del Brasile e al WSF, il social forum mondiale in corso a Salvador, si stanno raduni «per chiedere che venga fatta tutta la luce su questa sommaria esecuzione di un attivista che non ha mai smesso di combattere la militarizzazione della città imposta dal governo golpista di Michel Temer».


Tanto per cominciare la prescrizione per i reati a danno della cosa pubblica deve essete abolita!

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.03.18 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Insomma il PD dimostra di non aver ancora capito nulla, e così è votato all'estinzione. Ma che senso ha restare dalla parte di qualche centinaia di migliaia di delinquenti (in gran parte senza diritto di voto) CONTINUANDO A SFIDARE LA VOLONTA' DEL 99% DEL POPOLO ONESTO? Come si può non capire che i più colpiti e indifesi nei confronti dei reati quotidiani sono i più deboli?
PENA CERTA e PIU' DURA.
LAVORI SOCIALI DENTRO E FUORI DALLE CARCERI per indennizzare le vittime e lo STATO.
Quello che va concesso ai detenuti è una separazione maggiore in base al tipo di reati con conseguenti luoghi di detenzione più leggeri e meno costosi x rei non violenti.

A me sembra tutto così semplice. Mahhhh


Sacrosanta la certezza della pena, ma non sono assolutamente d'accordo sulla costruzione di nuove carceri. Auspico un'espiazione applicata a lavori socialmente utili , almeno nei detenuti non recidivi e con pene più leggere anche in regime di semilibertà controllata indirizzata al reinserimento in società.

adolfo palazzini 16.03.18 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volete rieducare anche gli assassini? quelli che con trucchi vari sconti e ricorsi un morto innocente vale dieci anni?.......

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.03.18 23:02| 
 |
Rispondi al commento

,......i ladri si sono venduti l'Italia alla franciosa...da fucilare alla schiena per alto tradimento..Gentiloni per primo...

http://bit.ly/2HC3umz


https://www.riviera24.it/2018/03/280639-280639/


Tony 16.03.18 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Molti cittadini sentono la solitudine dell’onestà” (Alfonso Bonafede, il grande).

Le urgenti proposte del MoVimento:
“Daspo” ai corrotti
Agente sotto copertura
Agente provocatore, inserito nell’ambito di regole istituzionali
Riforma della prescrizione che sospenda la prescrizione al momento del rinvio a giudizio...
quella prescrizione che volatilizza mesi e anni di indagini delle forze dell’ordine, buttando soldi nostri e spingendo la persona offesa dal reato, con tutti i cittadini, a perdere totalmente quella imprescindibile fiducia nella certezza della giustizia e ad arrendersi.

La certezza della pena è un principio di civiltà. Senza Giustizia né regole inamovibili non c’è né Comunità né Stato. Se i cittadini perdono fiducia in uno Stato che garantisca certezza della pena non denunciano più, succubi del più forte a delinquere, quel più “forte” che spazia dal furto…alla politica scippata da corrotti sempre ingiudicati, che avranno quindi ancora la faccia tosta di presentarsi alle elezioni. E ciò, da noi, avviene quasi di regola. Negli Usa, ad esempio, solo per sospetto di frode fiscale prima ti ammanettano e poi si vede.

La rieducazione, le misure alternative sono importanti, ma non devono essere la scusa di chi oggi si batte a tal proposito solo per emanare leggi fuori tempo massimo…cioè i delinquenti seriali della nostra politica agli sgoccioli, che temono l’esito delle loro inchieste sulle Banche, sulla Consip, sulle mafie… Come si fa a rieducare un condannato per frode, se non solo sta fuori dal carcere, ma è il più gettonato dai tanti “scarabeo stercorario” di tutte le Tv del potere e si può presentare ancora alle elezioni con la scritta Presidente? Non è questa forse un’istigazione a delinquere per tutti coloro che volessero commettere un reato contro la comunità?

La rieducazione è un fine auspicato, ma sarà tale solo se sarà chiaro il principio base di ogni rieducazione: La certezza della pena è la base.
Chi sbaglia paga. Punto.

Forza Alfonso!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.03.18 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo finiti nelle mani di nessuno .Noi in basso e uomini e donne in vestiti firmati e giacca e cravatta a dimenticarsi di chi loro erano in passato . Come posso far crescere mio figlio in italia sperando che esista ed aspettando una giustizia divina e intanto piangere per la sorte di altri figli grazie ad una legge che tutela i delinquenti ? Ditemelo voi perché io dal basso non so cosa rispondermi . Grazie

Andry 16.03.18 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Attenti, achtung, ché state camminando sulle schiene dei coccodrilli!! Non è affatto detto che alle prossime elezioni vada allo stesso modo o addirittura meglio: dipenderà dalle mosse che effettivamente faremo, poiché nello zoccolo duro dell'elettorato 5stelle ci sono 4/5 milioncini di elettori di sx. Forse anche qualcosina in più. E' una minaccia? No è un avvertimento: se non è bastato al Movimento un quasi 33% .... ahiahiahiahi, se tutto starà a contendere elettori a Slavini/Melona..potrebbe esserci qualche sorpresa non proprio positiva. Giggi avvisato mezzo salvato!

plaisir d'amour ne dure qu'un moment, chagrin d'amour dure toute la vie 16.03.18 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Se avranno il coraggio, è dobbligo un grande applauso per il coraggio e la volontà di approvare un decreto giusto, ma indubbiamente impopolare!I politici di razza hanno il coraggio di fare scelte che per il cittadino sono incomprensibili, ma per chi ha una visione, hanno benefici idiscutibili!
Federico

Franco Ricci 16.03.18 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il partito delinquenti ha colpito ancora, alla faccia della normale amministrazione.

max 16.03.18 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Continuano a proporre porcate. Alla prossima tornata elettorale saranno estinti.

Patty Ghera 16.03.18 21:22| 
 |
Rispondi al commento

A la 7 a otto e mezzo in questo momento insistono a dire chi è il movimento 5 stelle e quale pericolo. Il movimento 5 stelle a differenza dei partiti politici sono milioni di persone amanti della vera democrazia e la passione della buona politica, e una classe dirigente trasparente che informa i suoi elettori cosa fanno e cosa vogliono fare, questo è il movimento 5 stelle.

gennaro a., carrara Commentatore certificato 16.03.18 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Bonafede, ma dire che "i cittadini non vogliono una norma di questo tipo" è leggermente generalizzante. Io sono un cittadino e un elettore del M5S e 'sta legge non mi dispiace. Per un motivo semplicissimo e in linea tra l'altro con la Costituzione. Cioè, la pena non deve essere una vendetta, al mafioso o al rapinatore o all'assassino (etc etc) togli la libertà, ma questa solo è l'espiazione, non le palle al piede o le CARCERI..che sono una delle istituzioni più vomitevoli, orrende e barbare mai inventate dagli uomini. Al mafioso impedisci di inviare pizzini, sia cartacei che elettronici, a chi merita insegni un mestiere..e via discorrendo.
Ma niente orrende torture medievali!!!! A NESSUNO! Questa è una tipica menata di destra, ma la Meloni e/o Salvini posso capirli. Da noi è leggermente più difficile comprendere il perchè di questa posizione: il Governo fa schifo da tutte le parti, che bisogno c'è di tampinarlo su una cosa che non è poi tanto male? Oltretutto ad elezioni passate? O siamo vicino alle altre elezioni e bisogna inseguire canee di destra per vincere in modo più consistente? Dimmelo tu caro Portavoce.

bruno leonardi 16.03.18 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'imbroglio, l'inciucio e il tradimento è nel loro sangue.

giorgio peruffo Commentatore certificato 16.03.18 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Questa non è ordinaria amministrazione, che è ciò a cui deve attenersi il governo uscente.

OT

PS: denunciate l'illegittimità e fate sentire forte la nostra voce alla Francia sull'ignobile trattato di Caen (cessione gratuita di porzioni di mar Ligure, cioè Italia) , firmato da Gentiloni, e mai avallato dal Parlamento, trattato che la Francia applicherà unilateralmente nei prossimi giorni.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.03.18 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Sono senza parole: ma sulla base di cosa a questo governo scaduto viene concessa la possibilità di promulgare decreti di qualsivoglia natura!?! What the hell!!

Mauri S., Bologna Commentatore certificato 16.03.18 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se qualcuno aveva ancora dubbi sull'incapacità di questa classe politica, questo decreto "buttato lì alla chetichella"o con "nonchalance", per dirla in francese, dimostra quanto il governo e chi lo compone siano distanti dalla realtà.

AngeloA Alessandri 16.03.18 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Pensa te il TG1 fa un articolo che parla dei guadagni di Grillo, nessun accenno a questa legge .

W M 5 * * * *

Enz 16.03.18 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La certezza della pena??? In questi giorni nelle varie rievocazioni dell'uccisione di Moro e dei 5 agenti della scorta, si vedono interviste ai responsabili di quel massacro come se fossero dei divi!!!!

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.03.18 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È un atto di un arroganza pazzesca , ma il problema è serissimo poiché questa riforma si basa su dati e numeri , non tiene conto che dietro a questo c’è il sacrificio di tutto il personale , gia massacrato dalla precedente indegna riorganizzazione ldel Ministero, attuata senza soldi, senza personale , umiliando coloro che da anni prestano la loro opera . La demagogia ed il dilettantismo di chi governa ha raggiunto con questo l'apice. È improponibile questa riforma così concepita per molti motivi
ridicola senza investimenti in termini di personale. Le assunzioni che avverranno tra un anno se tutto andrà bene serviranno a mala pena a coprire i pensionamenti
Il problema dell'esecuzione penale esterna sono gli investimenti da fare sul sistema. Il piano carcere POTREBBE NON ESSERE NECESSARIO , ma certo invece si impone una progettualità partecipata con chi VIVE quotidianamente le problematiche create da una riorganizzazione fallimentare fatta solo per garantire i posti di Dirigenza e non certo per migliorare la Giustizia.

Fabiola 16.03.18 20:01| 
 |
Rispondi al commento

I maiali e i ladri sanno amministrare anche senza parlamento.
Quindi dimostrano di avere la "democrazia" sotto i piedi e che rasenta la dittatura.
Se andremo a nuove elezioni altri voti in meno al PD!
Bastardi!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.03.18 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Invece di costruire nuove carceri sarebbe meglio progettare nuove scuole, nuovi ospedali.
Alle persone che delinquono e non sono soddisfatte dei nostri penitenziari propongo:
1) non commettere reati così non vengono reclusi;
2) andare a delinquere all'estero (se pensano di
essere trattati meglio.

Buona serata.

SanFed 16.03.18 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Riforma dell'ordinamento penitenziario, TUTTI A CASA.
Il nodo di tutto a parere mio stà nel fatto che questo governo, come il precedene di Renzi, sono in lotta con la volontà popolare. Ma cosa importa se sarà il Giudice a decidere, considerando che la pena rientra nei 4 anni e con la buona condotta si può mandare a casa il detenuto, ma cosa importa ? quello che il PDRenzi non capisce e che i cittadini vogliono sentire acclarare la "CERTEZZA DELLA PENA". Ma va bene così, altro errore, altri miglia di voti per il M5S.
Ma quando và via questo governo ?
Oggi sentivo il Presidene Gentiloni, che accortosi che i poveri sono aumentati drasticamente, ha promesso di pensare anche a loro, e in questi anni dove è stato ? Il suo ministro del tesoro ha ridotto il paese in MACERIE.


Non c'è manco bisogno di costruire nuovi carceri,nei vari servizi di striscia la notizia si è visto che gia' sono stati costruiti e non utilizzatiI soliti soldi buttati al vento)!Si deve solo assumere altri poliziotti penitenziari,il chè non fa' male alla disoccupazione.Pene certe e basta sconti!


Adesso stanno all'opposizione,fra poco invece finiranno in galera, con una pena certa,da scontare sino all'ultimo giorno.Nessuna pietà per gli appartenenti a questa casta,che ha ridotto, l'Italia cosi in questi 25 anni.Questi ceffi,ci hanno portato ad essere i più corrotti, i maggiori evasori,comandati da burocrati e lobby del malaffare.Con questo ennesimo colpo di mano, fatto "di notte",credono(o sperano) di avere in mano, un salvacondotto che gli eviti "l'ergastolo".

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.03.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno ancora e la Sicilia si libererà di Vittorio Sgarbi. Forse per sempre. Il critico d'arte è stato eletto alla Camera con Forza Italia e la settimana prossima, il 23 Marzo, quando ci sarà l'insediamento, si dimetterà da assessore, togliendo dall'imbarazzo Nello Musumeci, sul quale erano fortissime le pressioni per allontanare dalla Giunta Sgarbi, dopo le sue ultime uscite volgari in televisione.
Voglio credere che in queste dimissioni forzate ci sia anche la repulsione che tutta l'opinione pubblica ha manifestato in misura crescente verso costui. TI cacciamo perché non ti vogliamo e speriamo anche che chiunque lo ospiti nelle sue trasmissioni abbia a pentirsene a vita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io capisco i sogni e i desideri e anche io sono una sognatrice, ma col 32,36 % non si governa, non si comincia nemmeno a governare. Certo potremmo andare a nuove elezioni e aumentare i voti ma bisognerebbe prima cambiare sistema elettorale, buttare via questo porcaio impossibile del Rosatellum e arrivare a un sistema che garantisca rappresentanza e governabilità.
I membri della Camera sono 630, la maggioranza è 316.
Il M5S ha 225 deputati, non bastano a fare niente.
Ma la Lega ha 122 deputati,
Insieme fanno 347 e con quelli possiamo sbaragliare qualunque partito.
Certo i nostri programmi sono diversi ma ci sono anche delle cose uguali, tanto che nella passata legislatura M5S e Lega hanno votato le stesse cose nel 50% dei casi.
Possiamo cominciare da quelle, e in particolare concordare insieme un nuovo sistema elettorale.
Salvini è l'unico è volerlo, gli altri di tornare alle urne non ne vogliono proprio sentir parlare perché temono una sconfitta ancora più grande, ma Salvini non è così legato a Berlusconi come dicono, in particolare ora che Berlusconi è sulla via dell'azzeramento totale.
Dunque si può fare....

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' tragicomico! Dopo aver fatto una legge elettorale che privilegiasse solo le coalizioni e mettesse nell'angolo il M5S, e dopo aver visto la medesima legge rivoltarsi contro i suoi autori e punirli con una sonora sconfitta dagli elettori, ora che Di Maio ha dato la Presidenza del Senato alla Lega a cui spetta come secondo partito, ora danno tutti di matto perché capiscono di colpo che se il M5S e la Lega si accordano per far passare qualche legge importante, tipo un nuovo sistema elettorale, hanno la maggioranza, ben 347 voti, e possono fare di tutto e loro sono fregati. E allora sono tutti lì a dire che questa combine non si può fare, che non esiste, che non è cosa, che non si può fare una alleanza di questo tipo, che i due partiti sono l'uno l'opposto dell'altro, e altre scuregge.... come se l'unione che volevano fare loro di Renzi con Berlusconi fosse una robetta, una cosina passabile e carina, e come se questa truffa delle coalizioni fosse validissima finché valeva tra di loro, ma il M5S per carità, il M5S non la deve usare, ci mancherebbe altro...!
Ora per carità, io non so cosa farà Di Maio e ho grande fiducia in lui ma vedere come i grandi truffatori siano rimasti fregati proprio da quel marchingegno che avevano messo in atto con tanta cura per distruggerci, sarò cattiva, ma mi dà una gioia tremenda.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentite quello che.dice giustamente Padellaro.
I membri del Senato sono 315, 112 del m5s più 58 della Lega fanno 170 che è maggioranza.
Alla Camera 227 grillini più 124 leghisti fa 351, altra maggioranza.
Anche in assenza di un governo operativo, le Camere appena insediate possono mettere ai voti qualunque cosa, persino una legge elettorale con premio di maggioranza che la vuole Di Maio come Salvini.
Entrambi possono approvare qualunque legge vogliono. Sono già d'accordo sul no alla legge Fornero, sul ridurre le burocrazie, fermare l'immigrazione, abolire i vitalizi, tagliare gli sprechi...
I partiti si sono suicidati, il potere è tornato al Parlamento, Pd e Fi sono morenti.
Dal 23 marzo può succedere di tutto anche con un governo Gentiloni che fa da supplente.
Pd e Fi odiano l'idea di tornare al voto ma Di Maio e Salvini hanno solo da guadagnarci.
Non importa che si alleino, basta che si mettano d'accordo sulla stessa legge e la votino.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo l'ennesima profezia di Fassino : Chi ha vinto le elezioni dimostri di saper fare un governo. Quindi è sicuro : i 5 stelle faranno un governo. (IFQ)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Parlare di alleanze per il M5S è un controsenso perché non esiste nessun partito simile a noi e perché il non fare alleanze con altri partiti è uno dei principi fondamentali del nostro statuto. Tuttavia nelle condizioni in cui siamo non abbiamo i numeri sufficienti per governare da soli e non possiamo sprecare l'occasione che gli elettori ci hanno dato e tornarcene a casa. Per cui l'unica cosa che possiamo fare è votare assieme alla Lega un nuovo sistema elettorale senza il pasticcio dei due sistemi, senza le coalizioni fatte dopo il voto e con un premio di maggioranza che permetta la governabilità. Per ridurre le coalizioni basta mettere una soglia di accettazione alta.
Salvini ci guadagnerà perché si libererà di Berlusconi e aumenterà i suoi voti diventando il leader ufficiale del centrodestra, con maggior soddisfazione perché nel 2019 scade la sospensione di Berlusconi che tornerà in politica e il M5S potrà vincere sul Pd definitivamente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 16.03.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento

CON LA CRIMINALITA' CHE C'E' IN GIRO E LA GENTE CHE ORMAI HA PERSO FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA E NON DENUNCIA PIU', ANCHE PER PAURA, QUESTO SOPRATTUTTO GRAZIE A GOVERNI COLLUSI CON MAFIE E DELINQUENTI VARI, L'UNICA RISPOSTA CHE SI PUO' DARE A QUESTA SITUAZIONE E' COSTRUIRE PIU' CARCERI E RENDERE CERTA LA PENA. MANCANZA DI SCONTI E PRIVILEGI AI CRIMINALI, MODIFICHE AL DIRITTO PENALE CHE SERVANO A TUTELARE MAGGIORMENTE LE VITTIME E A PUNIRE IN MODO SERIO CHI COMMETTE GLI ILLECITI DI OGNI GENERE (PENE DETENTIVE ANCHE PER TENTATA TRUFFA, STALKING, MINACCE ETC).

Zampano . Commentatore certificato 16.03.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia assurdo risolvere in questo modo..

Carlo 16.03.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma si, facciamoli uscire tutti, anche quelli che massacrano di botte le compagne, così gliela "faranno pagare". Le cronache riportano tutti i giorni queste storie.
Questo buonismo fa schifo !!!

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.03.18 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Olre ad aprirne altri, se necessario, bisognebbe utilizzare anche quelli già disponibili ma chiusi per mancanza di personale penitenziario ! Ci sono anche quelli nelle isole, come Pianosa, che con poche ristrutturazioni potrebbero ricevere migliaia di detenuti come era prima !

pericle seneca () Commentatore certificato 16.03.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Dottor Bonafede, buona sera.
Ho gia piu volte messo in evidenza una mia opinione fatta con il mio sudore, il mio sangue, il mio patrimonio e la mia speranza di vita. Con molta umilta.
Vado al punto. La giustizia "deve" usare la tecnologia per avere prove e non puo arbitrariamente ignorarle! Cosi come fa la criminalita organizzata, nel senso piu ampio del termine, da molti anni. La giustizia da "potere giudiziario" deve trasformarsi in "servizio giudiziario", ovvero zero arbitrio. Pulota automatico. E questa trasformazione valga anche per i poteri esecutivo e legislativo.
Un esempio semplice e a ottima portata di mano e' la trasformazione che "Voi" state facendo : DAL POTERE POLITICO AL SERVIZIO POLITICO.

Buona sera

A B

Antonio Bandelli 16.03.18 18:30| 
 |
Rispondi al commento

La banda Gentiloni deve finire in galera a vita.

Zampano . Commentatore certificato 16.03.18 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Alfonso,

realizzazione di nuovi istituti penitenziari? Questo sarebbe il pensiero comune, occorrerebbe invece ragionare diversamente. Più posti a disposizione nelle carceri attirerebbero soltanto più carcerati. Qual è l'obiettivo che ci si propone? Diminuire il numero di coloro che delinquono, giusto? Proviamo a usare la logica diversamente.

Buona serata


GRANDE M5S!

Zampano . Commentatore certificato 16.03.18 18:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori