Il Blog delle Stelle
La volontà popolare è sacra e va rispettata

La volontà popolare è sacra e va rispettata

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 225

di Luigi Di Maio

Il segnale dato dagli italiani il 4 marzo è stato forte. E va colto. Il 32,5% degli elettori ha votato un programma che non è mai stato estremista. Sfido chiunque a dire che il nostro programma sia estremista. È un programma incentrato su dialogo e sul non lasciare l'Italia nel caos: su questi temi abbiamo ottenuto 32,5% e intendo portare avanti questa linea anche a adesso. È una linea coerente che si fonda con una forza politica che vuole andare al governo.

I cittadini hanno votato dei punti di programma. La volontà popolare è sacra e dobbiamo rispettarla.

Non contempliamo alcuna ipotesi di "governo istituzionale". Nessuna ipotesi di "governo di tutti". Il 4 marzo i cittadini hanno votato un candidato premier, un governo e un programma con le sue coperture. Chi vuole mettersi al lavoro per l'Italia e per gli italiani si faccia avanti.

Le presidenze delle camere non riguardano la questione del governo, non devono essere legate a dinamiche di governo, ma sono figure di garanzia che riguardano il Parlamento.

Chiedo responsabilità a tutte le forze politiche: il debito, la disoccupazione, la tassazione delle imprese e la disoccupazione giovanile non aspettano le liti di partito. Dobbiamo liberare l'Italia. Le forze politiche stanno chiedendo di tornare a votare? Bene, se è così sappiate che a noi questa soluzione non spaventa.

Oggi la parola chiave deve essere responsabilità. Facciamo appello alla responsabilità a tutte le forze politiche. Purtroppo sento solo parlare di leader e segreterie: mettiamoci al lavoro per l'Italia. Non siamo disponibili a immaginare una squadra di governo diversa da quella espressa dalla volontà popolare: c'è stata una grande investitura. Non siamo disponibili a tradire la volontà popolare: i cittadini quando hanno votato MoVimento 5 Stelle hanno votato un candidato premier, una squadra e un programma. Chi vuole farsi avanti venga con proposte e non con posti nei ministeri, ministri, sottosegretari. Interlocuzione con tutti sui temi ma fino ad adesso non ho visto avanzare neanche una proposta.

Le nostre misure economiche saranno sempre ispirate alla stabilità del Paese: non vogliamo trascinare le dinamiche economiche nelle diatribe politiche. Credo che oggi Padoan sia stato molto irresponsabile a trascinare le questioni tra Italia e Bruxelles rispondendo "non so" a proposito del futuro dell'Italia. E' stata quasi una provocazione, come a dire che "ora che me vado all'opposizione avveleno i pozzi". Tutti siamo chiamati alle responsabilità



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Mar 2018, 15:03 | Scrivi | Commenti (225) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 225


Tags: conferenza stampa, di maio, elezioni, movimento 5 stelle, premier

Commenti

 

Chi vive con la pensione sociale avrà un assegno equiparato al reddito di cittadinanza? L'assegno sociale viene dato a chi NON ha nulla (casa, auto, soldi, etc.). Con 450€ al mese, come fa ad affittare una casa, a pagare le bollette e a mangiare?

Bruno Ippolito 20.03.18 08:17| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO CON TE, LUIGI. LA VOLONTÀ DEGLI ELETTORI VA RISPETTATA, COSÌ COME IL NOSTRO PROGRAMMA. QUINDI NESSUN INCIUCIO E, SOPRATTUTTO NESSUNA ALLEANZA CON LA LEGA XENOFOBA E LEPENISTA DI SALVINI. CE UNA DISTANZA SIDERALE TRA NOI E LORO. NOI SIAMO UNA FORZA LIBERA, RESPONSABILE E DEMOCRATICA. LORO UNA DESTRA ESTREMISTA.
FORZA LUIGI. CE LA POSSIAMO FARE. SEI UN GRANDE LEADER!

Mario Ambrogi 14.03.18 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo candidati da soli e non possiamo far finta che non sapessimo a cosa andavamo incontro dopo le elezioni. E' colpa di questa pessima legge elettorale? Noi non l'abbiamo voluta, ricordiamolo sempre all'opinione pubblica invece di lisciare il pelo a Mattarella sperando di ingraziarci il Capo dello Stato. Giacca&Cravatta, alias Di Maio, ricordi che non lo abbiamo mandato dove sta per replicare la solita politica equilibrista ma per fare esattamente il contrario: chiarezza e verità, costi quel che costi. Qualsiasi accordo con altre forze politiche sarebbe un tradimento degli elettori che hanno votato il Movimento per CAMBIARE DAVVERO. E' ora che il signor Di Maio la smetta di fare discorsi senza senso. Non sono gli altri partiti a dover fare proposte, siamo noi con il 32 e passa per cento a dover fare il primo passo, ma non inciuci. Dobbiamo dire a Mattarella: caro presidente, hai voluto questa legge di merda, bravo, ora sbrigatela tu. Se non sai che pesci prendere, perché all'epoca hai firmato questa schifezza? Ora, se vuoi che ti tiriamo fuori dal guado, spingi il Parlamento a modificare questa legge con una che assegni al primo partito un ampio premio di governabilità. Se si torna al voto con una legge del genere, allora sì che potremo fare le splendide cose che diciamo da quando siamo nati. Altrimenti vuol dire che ci stiamo prendendo in giro

paolo bocchino 14.03.18 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che ci lasceranno con il cerino in mano e le grandi manovre del CDX per tirare il MOV dentro alla loro coalizione sono iniziate. Mi preoccupa il fatto che Berlusconi abbia detto di non essere contrario a proposte del MOV. Quello che molti non hanno capito è che è partito da parte dei soliti GIORNALAI è TV l'assalto a distruggere la possibilità di dar vita al reddito di cittadinanza. In pratica si sostengono ancora le vecchie tesi della enorme spesa vista solo come reddito senza un reale inserimento nel mondo del lavoro . Si rimarca che prima che si ristrutturino e si potenzino i centri per l'impiego passeranno molte lune.Di Maio stia bene attento perchè sul Reddito di cittadinanza ci giochiamo il futuro del MOV e di una Italia diversa e più vicina ai bisogni dei cittadini.

Michele Rinella 14.03.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Tanto si è fatto per vincere le elezioni, ma purtroppo, non siamo riusciti ad avere la maggioranza assoluta contro questi schieramenti di partiti di destra e di sinistra che da soli non sarebbero mai stati considerati e che oggi si autoproclamano vincitori.

Giovanni Gambino 14.03.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Non so se sia vero oppure se sia una bufala, ma il blog informarexresistere afferma che Di Maio avrebbe detto alla stampa estera che “L’Italia con noi resterà nell’Ue e nella Nato”... Il 32,5% dei cittadini non ha votato per questo. Questa posizione, che spero venga smentita, è assolutamente inaccettabile; si è visto che, in prossimità delle elezioni ed anche da un pò di tempo prima, le posizioni euroscettiche del M5S si erano parecchio affievolite ma credevo che si trattasse di una strategia, pur discutibile, per avere qualche voto in più dai cosiddetti elettori "moderati". Ad ogni modo, a questa tornata, io - che ho sempre votato M5S da quando esiste - ho dato la mia preferenza al Movimento solo per le elezioni regionali, mentre a livello nazionale ho ripiegato su un partito più convincentemente sovranista (non la Lega). Sono estremamente deluso, mi spiace doverlo ammettere ma allora (sempre se è vero quello che ho letto) ha fatto bene l'eurodeputato Zanni ad uscire dal M5S europeo, scelta che inizialmente mi era sembrata discutibile; se verranno confermate le dichiarazioni di cui sopra, anche il mio futuro voto andrà altrove. Senza uscire da euro e UE non si può attuare il programma, e rimanendo nella NATO continuiamo a tenerci dipinto addoso un bersaglio, per sostenere interessi altrui.

luca l. 14.03.18 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

occorrerà eliminare enti inutili come fondazioni a associazioni politiche create dai politici per mangiare e far mangiare parenti ed amici e creare invece strutture di ricerca, di sviluppo, di cultura, di preparazione dei giovani al lavoro. Non c'è più posto per gli sprechi ed il lavoro di tutti per essere remunerato deve produrre, i parassiti devono scomparire come anche manager pubblici che guadagnano oltre 100 volte lo stipendio di un semplice dipendente. Occorrono anche sistemi anticorruzione, antiraccomandazione, antinepotismo.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 14.03.18 16:19| 
 |
Rispondi al commento

occorre poi conciliare il fatto che in Italia chi dà lavoro deve rispettare certe garanzie e certi stipendi, ma chi sposta le fabbriche all'estero, in paesi dove non esistono questi strumenti, può liberamente produrre a costi stracciati senza regole in quei paesi ed esportare poi i prodotti in Italia facendo concorrenza ai nostri prodotti i cui costi sono logicamente maggiori per il fatto che da noi non è ammessa la schiavitù. In sostanza la globalizzazione incontrollata fa allineare i guadagni dei grandi imprenditori ed i salari da schiavi dei paesi tipo Moldavia, Cina e peggio a danno delle classi più deboli ed a vantaggio dei grandi imprenditori.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 14.03.18 16:10| 
 |
Rispondi al commento

NON è importante solo togliere le tasse, ma anche eliminare la maggior parte degli adempimenti inutili e ripetitivi che le sinistre ultraburocratiche slegate dalla realtà hanno inserito. 4 invii di elenchi clienti e fornitori, moduli F24 da inviare tramite le piattaforme dell'agenzia entrate quando c'è anche una sola lire di compensazione, limiti alle compensazioni di imposte, fatture elettroniche per tutti dal 2019 anche per il salumiere ed il fruttivendolo. Praticamente un piccolo artigiano ha gli stessi gravami di una SPA. Ma anche gli amministratori di condominio non stanno meglio. Per non parlare poi di quanto necessita per una autorizzazione commerciale di somministrazione alimenti e bevande o una licenza per costruire o cambiare destinazione ad un immobile i cui condoni del 2004 ancora non sono stati lavorati fra il fallimento di una ditta appaltatrice e quello di un'altra. Tutta la burocrazia e le relative norme nonché gli appalti di servizi pubblici a ditte poco serie e affidabili vanno rivisti o non se ne esce !

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 14.03.18 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Cristo, c'è la reale possibilità di formare un Governo per / dei cittadini!
questo è possibile solo ed esclusivamente con la Lega,
quindi mettetevi al lavoro, è arrivato il tempo dei compromessi!
basta corteggiare questo pd, sono gli artefici di questa schifezza di legge elettorale!

Nunzio Rizzo 14.03.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIUSTO!
Noi abbiamo sempre avuto Responsabilità tanto che LA LEGGE ELETTORALE partorita la volevamo bocciare subito ma TUTTI i partiti e presidenti vari l 'hanno VOLUTA!
Qual'era lo scopo? di mandare tutto all'aria sapendo che noi non avremmo dialogato e invece NO hanno sbagliato i conti NOI QUESTA VOLTA DIALOGHIAMO perchè non vogliamo lasciare il Paese FERMO....
NON CAPISCONO CHE SI STA SUICIDANDO LA GENTE PER LA PERDITA DEL LAVORO?
Qualche giorno fa si è buttato dall'ospedale FATEBENEFRATELLI di Roma un uomo di 40 anni per la PERDITA DEL LAVORO; la moglie aveva appena partorito un bambino e lui si è UCCISO!
E tutte queste famiglie omicide suicide con l'uccisione dei figli e mogli MA DA COSA CREDONO CHE DIPENDA!!!!C'E' LA DISPERAZIONE e stanno ancora a confabulare! DEVONO FARE IN FRETTA !!!!
IL PAESE STA MORENDO......NON C'E' PIU' TEMPO DA PERDERE o si CONCLUDE O SI RIVOTA non ci vuole tanto a capirlo!!!! già non si fanno figli in più vengono anche uccisi!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna allenaza con nessuno.
O si mettono a tua disposizione DiMaio o si torna a votare.
Nessun governo coi pdioti.
Nessun governo con testa d'asfalto o Salveenee.
Solo e soltanto un Governo a Cinque Stelle.
Un Governo deciso, che non esiti mai, che sappia decidere con la velocità del fulmine e colpire con la precisione del cecchino
L'emergenza lavoro portato via dai migranti va risolta con nerbo, la sicurezza delle strade in cui giocano i nostri figlia va garantita con le forze armate.
La scuola va riallineata ai nuovi libri di Storia.
La obiettività di giudizio della Stampa va controllata se necessario chiudendo le sedi di giornale che diffondono le fakes-news tese solamente a screditare il Movimento.
Vanno eliminati alla radice i finanziamenti ai giornali bugiardi, licenziati i giornalisti faziosi, allontanati i resporters facinorosi.
Una SOLA GUIDA PER LA PATRIA: il Movimento Cinquestelle.
Cambiamo la legge elettorale, per una volta facciamo come loro, cambiamola come conviene a noi, poi listone e vittoria alle elezioni.
Mors loro vita nostra.
Ora o mai più DiMaio, ora o mai più.

Fierobraccio

Benito Fierobraccio 14.03.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento

bravo LUIGI continua cosi che si devono ginocchiare davanti a noi devono darci i numeri per ottenere la FIDUCIA e poi cambiamo tutto a colpi della FIDUCIA come anno fatto loro per ottantanni è ora di cambiare l'italia dobbiamo comandare e loro UBBIDIRE senza se senza ma per la rinascita italiana FORZA MOVMENTO UNICA SPERANZA PER ITALIA!!

Giov.Noli 14.03.18 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 Stelle e Lega hanno un punto in comune, di cui hanno parlato durante la campagna elettorale: l'abolizione della legge fornero ed entrambi hanno parlato di quota 100 e di quota 41.
Questo punto è indissolubilmente legato all'aumento dell'occupazione giovanile grazie allo sblocco del turn-over.
Sono semplici ed elementari misure iniziali per cominciare a cambiare qualcosa in Italia.
In seguito, se è vero che la Lega è anti-casta, non può rifiutarsi di abolire gli sprechi e i privilegi di politici e non, che i 5 Stelle desiderano azzerare.
Attenzione, Luigi, però: non cominciare a rimangiarti, in parte, la parola, cominciando a parlare, come abbiamo sentito di recente, di abolire la fornero PER I LAVORI USURANTI !!!
Che facciamo, torniamo alla politica PD ???
Anche loro hanno affermato di aver GRANDEMENTE modificato la fornero!
Attento, Luigi: gli elettori non sono stupidi.

spremuta d'arancia 14.03.18 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che i partiti hanno votato per otto volte sotto la bandiera della fiducia questo obbrobrio di legge elettorale, al cui confronto il "porcellum" era geniale, la RESPONSABILITA' del presidente Mattarella pronto a firmare simile immondezza e non a rimandarla alle camere per un confronto democratico libero dai vincoli della fiducia, appare sempre piu' grave e piu' colpevole nel suo silenzio istituzionale. Ora visti i nefandi risultati elettorali,in un paese allo sbando, dove si cerca a tutti i costi di delegittimare il partito vincente ossia il M5S, il presidente Mattarella chiede alle forze politiche di abbassare i toni e un atto di responsabilità probabilmente per assistere all'ennesimo inciucio istituzionale sotto le mentite spoglie di un governo di unità nazionale o se volete di salute pubblica. Meditate gente,meditate! Paolo (PALERMO)

PAOLO CARUSO 14.03.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento

chiunque venga qui a parlare di alleanze con quello o con quell'altro pur di andare al governo è un troll o un ingenuo che non ha capito il fine del movimento ed i motivi del consenso di una gran parte degli italiani.
si può fare un accordo con il solo scopo di fare una nuova legge elettorale e poi subito al voto, senza tergiversare.

daniele p., cortona Commentatore certificato 14.03.18 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5S è l’unica alternativa possibile fuor dagli inciuci di palazzo !

Giovanna Pellegrini 14.03.18 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho ascoltato la conferenza stampa del nostro candidato presidente e l'ho sentita un po dorotea non solo per il tono ma anche per la genericità delle risposte. Comportamento opportuno ché non c'è ancora un governo unito alla complessità dei temi attorno al nostro modo di essere europei, mediterranei e mondialisti con i corollari di sfide economico-sociali e culturali. Tutto bene, quindi? Un appunto lo vorrei fare sulle mancate risposte al giornalista egiziano sulla secolare questione Palestinese e sui rapporti con l'Egitto, e in quest'ambito avrei gradito una precisa richiesta di fare luce rapidamente sull'assassino di Giulio Regeni.
Buon lavoro

Libero Rossi 14.03.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Anche di questi temi dobbiamo finalmente riprendere sovranità, basta con l'Italia sempre al traino della politica estera degli altri. Anche per questo abbiamo votato 5S!

https://www.controinformazione.info/maria-zajarova-alla-theresa-may-gli-ultimatum-di-24-ore-puoi-farli-a-tua-sorella-non-certo-alla-russia/

fabio 14.03.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento

il mattarella doveva pretendere responsabilità quando vedeva che in parlamento si stava mandando avanti a voti di fiducia una legge che era palesemente studiata per tenere il movimento fuori dai giochi, una legge astrusa che ha richiesto un paio di giorni per darci i risultati.
lui stesso si è dimostrato un irresponsabile quando l'ha firmata ed ora ha anche il coraggio di appellarsi al senso di responsabilità di tutte le forze politiche in maniera generica.
che si rivolga solo a quelle forze che questa legge l'hanno architettata e votata e non metta in mezzo il nostro movimento che ha dovuto subirla!

daniele p., cortona Commentatore certificato 14.03.18 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARRIVIAMO AL DUNQUE: Non c'è alcuna incompatibilità fra Lega e M5S !E' inutile che i Poteri Forti ( e opachi )alimentino questa favola. Sono i Gruppi di Potere che beneficiano di osceni privilegi ( in un'Italia devastata ) a opporsi ad una saldatura fra i vincitori delle elezioni.
Suggerisco il seguente schema: Cantone P.te del Consiglio, Di Maio e Salvini Vice P.ti del Consiglio e Ministri, rispettivamente, della Istruzione e Ricerca, e dell'Interno. CORAGGIO !

Italo 14.03.18 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA BALLATA DELLE RESPONSABILITA’

Diciamo la verità quante volte abbiamo sentito sibilare la parola responsabilità da parte delle forze politiche in questo ultimo decennio?E a chi ha la memoria corta voglio ricordare la nascita di responsabili e “padri” costituenti senza alcun curriculum solo per stuprare la nostra costituzione in materia di riforme o per varare leggi elettorali denominate dallo stesso gruppo di illuminati “Porcellum” .
La responsabilità,almeno nel mio lavoro e in quello di tanti altri imprenditori,implica sempre una perdita o economica o di potere perché noi piccole e medie imprese la responsabilità la paghiamo col nostro sangue.
Ora io non ho visto alcuna presa di responsabilità di questo tipo da parte delle forze politiche che hanno giocato con la democrazia dei cittadini come se la cosa pubblica non gli appartenesse ma sempre e solo per equilibrare poteri e poltrone,scaricando la propria responsabilità con l’alibi dell’avanzata del populismo e con le trombe mediatiche di una informazione collusa e consenziente ad ogni strappo democratico pur di continuare a vivacchiare.
Oggi parlare di responsabilità da parte di questa politica che ci ha portato nel limbo del nulla fa venire davvero il voltastomaco e sembra che la colpa alla fine sia degli elettori i quali hanno tutto il diritto di avere una loro rappresentanza in Parlamento ma sembra proprio che questo luogo sia ad uso esclusivo dei partiti e delle loro manovre.
E’ stato chiesto un cambiamento ed i cittadini ormai di questa responsabilità ne hanno piene le palle.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 14.03.18 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio presidente va bene la moderazione e la ricerca di consenso a chi ancora oggi ci osteggia , ma non dimentichiamo che tutti quei voti significano una sola cosa : la certezza che le nostre idee non vengano stravolte. Non dimentichiamo mai la base no TAV , no TAP , no F35 , no jobs-act , lotta alla corruzione ed all'evasione fiscale , no a condoni edilizi , oltre chiaramente al reddito di cittadinanza , abolizione vitalizi , vincolo di mandato ed inutile continuare l'elenco . Noi andremo al governo per cambiare l'Italia nel modo di essere e di pensare . Buon lavoro , a riveder le stelle

mimmo f., policoro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.18 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro voto non voleva dare la vittoria ad una gara, ma voleva essere governato da onesti cittadini che facessero gli interessi delľ Italia. Ora io mi aspetto un atto di intelligenza e maturità, chiedendo al parlamento chi si rende disponibile ad aiutarvi a risollevare il paese che si è rivelato diviso a metà e che invece ha bisogno di essere unito se si vuole andare avanti.

Maristella Sansanelli 14.03.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Lancio un allarme: "il sistema" dei partiti csx-cdx sta tergiversando e non ha intenzione di fare alcun governo ORA perché sta già pregustando lo scenario dell’aumento dell’Iva, che loro addebiteranno (vergognosamente, a tg unificati) all’esito elettorale, e quindi ai 5 stelle!
Infatti si comincia a rimarcare che ad aprile, col DEF, bisogna individuare le coperture finanziarie previste dalla clausola di salvaguardia… Ma nessuno ricorda che è stata siglata con l’UE nel 2011 dal governo Berlusconi e poi per anni rinviata/rimandata a fatica dai successivi governi Monti Letta Renzi Gentiloni!
( ved.: https://www.money.it/clausole-di-salvaguardia-iva-cosa-sono ).
Del resto il Rosatellum, grazie al quale ci troviamo in questa situazione di stallo, chi l’ha votato?
Il "sistema", che si coalizzò per fare una legge elettorale che non premiasse i futuri vincitori, sondaggi alla mano! Così il primo partito (M5S) non ha la maggioranza, la prima coalizione nemmeno, il secondo arrivato (PD) non vedeva l’ora di vendicare lo streaming di 5 anni fa e dice di voler restare all’opposizione (ma non erano loro quelli competenti e responsabili?)…
Vedrete che DOPO l’aumento dell’Iva si coalizzeranno Forza Italia, PD, maroniani della Lega (non più Nord), Fratelli d’Italia e faranno l’inciucio: il governo dei responsabili.
Occhio! E… passate parola.

Fulvio Ge 14.03.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento

fabio S.,Roma
Volevo risponderti, alla tua di ieri “non comprendo il tuo concetto di precariato...
per me un lavoratore precario e qualcuno che non ha certezza e sicurezza del proprio lavoro...è chi ha un lavoro, mal pagato, che rischia ogni giorno di perderlo.....
una persona cerca un lavoro per creare la sua famiglia, e se questo lavoro è precario, non ha certezze, è sfiduciato e vive male.....
la concorrenza tra i singoli lavori ci deve essere,
tutti devono lavorare, poi chi mette più qualità nel suo lavoro, nel servizio che produce, guadagnerà di più, ma la concorrenza ci deve essere......”

Praticamente mi stai facendo l'immagine degli inizi, e alla fin fine sempre, delle Partite IVA, degli artigiani, negozianti ( escluso farmacie). Queste persone devono sempre stare attente ai clienti, ma le banche ci vivono con le partite IVA, e anche lo stato; all'inverso lo stato non dà quasi niente alle partite IVA.
Ripeto: il mondo è sempre + precario, perchè i clienti (noi) ci facciamo fare tanti preventivi, scegliamo l'oggetto che ci piace, non quello che abbiamo comprato ieri, non siamo fedeli a un marchio, a un negozio.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.03.18 10:05| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno
purtroppo la legge elettore (pessima ma studiata dai poteri forti per arrivare ad un ben determinato scopo per fortuna non riuscito in toto) non ha permesso al m5s di stravincere ed avere la maggioranza assoluta;si è vinta una durissima battaglia ma non la guerra; pero' avete la possibilità di governare a certe condizioni; sono dell'avviso che le opportunità vanno colte e non è scritto da nessuna parte che se si torna a votare(anche modificando la legge elettorale) si stravinca;basta un niente perché il contesto cambi;per cui mi auguro che usciate da questo arroccamento(io ho vinto io governo ma... purtroppo non ci sono i numeri) che non serve al popolo italiano e provate a collaborare con la lega; altrimenti si corre il rischio concreto che il pd vada a supporto del centro destra(le poltrone fanno sempre gola a tali personaggi)e vi rispediscono in un angolo per altri 5 anni, a danno soprattutto del popolo italiano;lo ripeto consiglio di sedervi con la lega(con qualche terzo/terzi a supporto) e trovare i primi punti sui quali stabilire qualche accordo;e credo che ne siano tanti a a partire dagli sperperi,dalla lotta alla casta,dalla sicurezza,dalle pensioni e dalla tasse;ed infine a proposito di pensione non esiste al mondo nessuna azienda che investa su un sessantenne per cui lo si costringi a vegetare in azienda per quasi 10 anni, senza poi dimenticare che l'efficienza fisica non è quella di un quarantenne; questo aspetto vale tanto per i dipendenti privati;per i pubblici, che sono tra l'altro la maggioranza la situazione è molto più morbida e fluida per cui anche in considerazione di cio' andrebbe fatta un distinguo pensionistico;
saluti

oreste palmieri 14.03.18 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Alla conferenza, ieri, alla stampa estera, Di Maio ha detto che sarà fedele alla NATO.
AHIA,Trump ha bacchettato pochi gg fa la Merkel che spende $48.022.000.000, e l'Italia spende $44.427.000.000 , ma è compresa anche la spesa dei carabinieri, che sarà un quarto della spesa totale.
Giggino, sei disposto a prendere bacchettate dagli USA? (gli USA spendono $663.255.000.000) Fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Stati_per_spesa_militare
Dovrai VELOCEMENTE acquistare gli F35... Ahia...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.03.18 09:46| 
 |
Rispondi al commento

3
Se vogliono capire perché prendono scoppole da 3 anni,non hanno che da leggere l’ultimo rapporto della Banca d’Italia:siamo un Paese sempre più ingiusto e diseguale,col 5% di benestanti che controlla 1/3 della ricchezza nazionale,mentre rischiano la povertà 1/4 delle famiglie,che salgono a 4 su 10 nel Sud,ma raddoppiano anche al Nord rispetto a 10 anni fa Che ha fatto il Pd negli ultimi 4 governi?Nulla per migliorare le cose,molto per peggiorarle.Così gli esclusi,che un tempo guardavano speranzosi a sx,ora votano orgogliosi 5Stelle e persino Lega.Si dirà:tutti i partiti socialdemocratici d’Europa sono in crisi.Vero:hanno contribuito a creare un’Ue che somiglia più a un bancomat per ricchi che a una comunità di cittadini e,quando servono soldi per aiutare i più deboli,c’è sempre qualche parametro o qualche trattato che respinge la richiesta.Ma il Pd è socialdemocratico?Mai stato.Né con Veltroni & C.,né con Renzi,che ha copiato paro paro il programma di B(infatti è ancora lì che tratta per un “governo di tutti”).Potrebbe diventarlo ora,tanto per cambiare e vedere l’effetto che fa.Come il Labour britannico che,passata la sbornia blairiana,s’è dato a Corbyn e gode discreta salute.O come i socialisti francesi,spariti dalla scena proprio mentre Mélenchon arrivava a un passo dal ballottaggio.Ma,alla Direzione senza direzione,nessuno ne ha parlato.Eppure è una legge della fisica politica:se la sx non fa la sx,ci pensa qualcun altro.L’aveva capito il Bersani ultimo,anche se poi i suoi Liberi e Uguali, complice l’inadeguatezza di Grasso e l’eccessiva zavorra della vecchia ditta,sono apparsi poco Liberi e troppo Uguali al passato e sono stati puniti.Ora,per completare la disfatta,manca solo un Pd che tratta Di Maio e Salvini come fossero la stessa cosa e riprende a inciuciare con B.Magari con Calenda,figlio di Confindustria, Montezemolo,Monti e Renzi,cioè i 4 naufragi più catastrofici dopo il Titanic.Se è vero che Dio acceca coloro che vuol perdere,qui sono tutti guerci

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Non c'e' nessun problema se dobbiamo tornare a votare, stiamo combattendo per liberare l'italia dalla mafiopolitica e non sara' facile! Ma sarebbe ancora meglio per tutti se un 10% di politici dimostrassero di avere la dignita' di sostenere il programma del MoVimento5S, cosi' si parte con un'Italia a 5 Stelle e tutti incominciamo a costruire un futuro migliore. Tanto ormai i tentativi ridicoli di mettere il movimento al nord o al sud, a destra o a sinistra non hanno convinto neanche i polli. DiMaio sei un grande stratega, Beppe hai fatto centro ancora una volta.

No Problem 14.03.18 09:40| 
 |
Rispondi al commento

2 Travaglio
Uno che dice “opposizione” e tutti applaudono, fanno sì sì col capino, poi si precipitano davanti alle telecamere a dire: “Se Mattarella chiama, io ci sono”. Per un governo di scopo o del presidente, di larghe intese o di minoranza, di destra o del M5S, di tregua o di balneazione: purché non si rivada a votare, sennò addio poltrona. Renzi invece, parlandone da vivo, annuncia: “Mi dimetto, ma non mollo”. Potrebbe aggiungere “Mangio, ma digiuno”, “Parto, ma resto”, “Ti abbraccio, ma ti prendo a calci”. Tipico di un pugile suonato che si crede ancora il padrone del Pd perché i neoeletti li ha nominati tutti lui e dunque sono suoi per sempre (come se l’altra volta i bersaniani, i lettiani e i prodiani non fossero diventati tutti renziani): vediamo fra un mese quanti gliene restano, dopo il controesodo.

Cioè dopo la cura Mattarella: un misto fra due tecniche dell’arte culinaria a lentissima cottura – la frollatura e la mantecatura – che produce spezzatini talmente inodori e insapori da renderne irriconoscibili gli ingredienti. Intanto, per dirne una, il Corriere informa che ora Marianna Madia è “gentiloniana”: e la Madia, così giovane e così “botticelliana” (così la chiamavano i giornaloni quand’era ministra di Letta e di Renzi), è quello che sino a qualche anno fa era Mastella: un barometro ambulante che segnala dove tira il vento, essendo riuscita nel breve volgere di due legislature a essere veltroniana, franceschiniana, dalemiana, lettiana, bersaniana e renziana. Quando sia saltata sulla scialuppa dell’Ong Gentiloni e chi siano gli altri migranti salvati dal naufragio, non è dato sapere. Ma, almeno mentre scriviamo (le ore 19.39 del 13 marzo), sta lì. Poi si vedrà.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 09:36| 
 |
Rispondi al commento

a travaglio
“L’autoreggente”
Marco Travaglio- 14-3-2018
Nessuno poteva ragionevolmente sperare che il Pd in Direzione trovasse una direzione, impresa improba tentata invano dai suoi 5 segretari in 10 anni (Veltroni, Franceschini, Bersani, Epifani, Renzi). Ma c’era almeno da aspettarsi che il politburo pidino individuasse le ragioni dell’ennesima disfatta elettorale, dopo quelle – mai analizzate – delle Amministrative 2016, del referendum 2016 e delle Amministrative 2017. Invece nessuno s’è nemmeno posto la domanda, per paura di trovare una risposta e di doverne poi trarre le conseguenze: e cioè il ritiro a vita privata di tutto il gruppo dirigente, renziano e non. Meglio continuare a oscillare fra due tentazioni: quella demenziale di farla pagare agli italiani, così imparano a diventare improvvisamente “populisti”, a non capire le grandi riforme dell’ultimo quinquennio e a non apprezzare il boom economico che ne è seguito; e quella infantile di interrompere la partita appena iniziata e portar via il pallone, così se non giocano loro non gioca nessuno. Più illuminante del cosiddetto dibattito c’è solo la foto di gruppo con tutti i presunti e aspiranti leader che guardano nei rispettivi smartphone mentre parla l’inutile Martina, il Signor Nessuno scelto come segretario reggente da un non-partito pieno di non-idee e di non-prospettive (tutti, tranne Nicola Latorre, caduto comprensibilmente in letargo). Del resto, perché mai qualcuno dovrebbe ascoltarlo?
Stiamo parlando dell’ex ministro dell’Agricoltura, già “giovane turco” e sempre giovane vecchio, che dalla sinistra Pd si convertì al renzismo il 4 dicembre 2016, con lo stesso tempismo di quegl’italiani che il 25 aprile 1945 uscirono di casa in camicia nera. Più che un reggente, un autoreggente. Uno che i giornaloni si sentono in dovere di definire “persona normale”, a scanso di equivoci.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Ieri alla conferenza alla stampa estera, Di Maio ha dichiarato che si atterrà ai 2 mandati.
Non un tempo prestabilito ( 6, 8, 10...anni ).
Se si voterà presto, saranno esclusi i parlamentari che sanno dov'è il parlamento a Roma; Di Maio, Toninelli, Taverna ecc.
Ci troveremo in mano a degli sconosciuti.
Intanto, per me, i 5 anni che si passa in un comune come sindaco / assessore non devono essere conteggiati; specie nei piccoli centri, no soldi e esperienza.
Pensiamoci.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.03.18 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto che io sono favorevolissimo ad un asse con la lega per una nuova legge elettorale scritta nell'interesse del paese. Per me l'interesse del paese consiste nell'emarginare all'irrilevanza assoluta il peggio del peggio, cioè il PD. Depidinizzare l'Italia è opera prioritaria di risanamento politico-istituzionale. Come loro hanno scritto il Rosatellum per far fuori il M5S, il nuovo che avanza, ora mi piacerebbe tantissimo che il M5S e la Lega facessero una legge elettorale che cancelli il PD dal panorama politico italiano. Questa si che sarebbe una legge fondamentale per il bene del paese.

Paolo De Sanctis

De_Sanctis 14.03.18 09:24| 
 |
Rispondi al commento

IL MOTTO ANTICO RECITA....
SE VUOI "VOLARE" LIBERATI DELLA ZAVORRA...
TUTTI A CASA.. ANZI QUALCUNO IN GALERA....

aniello r., milano Commentatore certificato 14.03.18 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Spero si costruisca un asse con la lega per una nuova legge elettorale scritta nell'interesse del paese. Per me l'interesse del paese consiste nell'emarginare all'irrilevanza assoluta il peggio del peggio, cioè il PD. Depidinizzare l'Italia è opera prioritaria di risanamento politico-istituzionale. Come loro hanno scritto il Rosatellum per far fuori il M5S, il nuovo che avanza, ora mi piacerebbe tantissimo che il M5S e la Lega faccessero una legge elettorale che cancelli il PD dal panorama politico italiano. Questa si che sarebbe una legge fondamentale per il bene del paese.

De_Sanctis 14.03.18 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Luigi, io onestamente mi aspettavo un 51 per cento, comunque sono lo stesso contento che gli Italiani stanno finalmente cambiando. Da parte mia in passato ho sempre votato per cambiare e sono sempre stato deluso, prima con Craxi, poi Berlusconi e poi con Renzi. Ora spero che anche te non mi deluderai. Meglio non governare che allearsi con qualcuno, chiunque esso sia. Un Italiano che vive a Londra da più' di 50 anni e spera di scrivere ancora Italia con la I maiuscola.

Francesco Pomaro 14.03.18 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Il facente funzioni del Cazzaro Ferroviere ieri a Porta a Porta ha mandato il seguente messaggio al M5S: “Siamo pronti a partire da un lavoro serio di controproposta, ma prima il M5s dica cosa vuole fare”.
Ragazzi, questi se la stanno facendo sotto. Leggere l'articolo di Claudio Tito di quest'oggi su Repubblica. Anzi no, lasciate perdere, vi faccio un sunto io: si stanno cag...sotto!
Non vogliono tornare alle urne, perché sanno che vengono catapultati nell'iperurano con una pedata nel culo!
Rispondere al facente funzioni del Cazzaro che nessuna "Controporoposta" è in arrivo. Hanno votato 'sta porcheria di legge elettorale con OTTO voti di fiducia? Avranno pan per focaccia.
Alternativa? Sostegno pieno ed incondizionato al programma del Movimento Cinque Stelle. Pieno ed incondizionato, senza nulla in cambio!

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 14.03.18 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sinceramente mi aspettavo di uscire da queste elezioni con il 40% di vedere un governo 5 stelle, invece, non è andata così il risultato è stato importante ma non è definitivo, c'è una forza politica, quella di centro destra che ha in ogni caso preso più voti. io personalmente non credo molto nella possibile alleanza con la lega e compani, mi sento disonrientata anche perchè un votare un altra volta sarebbe un nuovo spreco di soldi, tanti soldi e io non credo darebbe risultati diversi degli attuali anzi forse peggiori è vero che ci sono quelli che dicono visto la fiducia che è stata riconosciuta voglio votarli anch'io ma ci sono anche tanti sopratutto sul reddito di cittadinanza che dicono non lo potranno attuare mai ci stanno prendendo in giro. non vorrei essere in Mattarella in questo momento non saprei che pesci prendere

Carmelina Di Pietro 14.03.18 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio ,
questi partitucoli il cui unico pensiero è conservare la sedia e il potere, non capiranno mai la tua frase:

"Chiedo responsabilità a tutte le forze politiche"

Personalmente sono propenso a tornare a votare, questa volta si supera il 50%, moltissimi mi hanno confessato che non si aspettavano un successo così importante del Movimento, hanno acquisito coraggio ed ora sono più convinti di votare Movimento 5 S.
Purtroppo gli Italiani sono un popolo di pecoroni che va sempre dove si dirige la massa, va bene anche così, l'importante e sistemare l'Italia.

W M 5 * * * * *

Enz 14.03.18 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Noi non viviamo nella realtà,viviamo in una narrazione della realtà
Questa narrazione ci viene coartata da un insieme di poteri esterni,famiglia,amici,ambiente,media, che costruiscono,ognuno per la sua parte,una certa immagine della realtà.Quello che si forma nella nostra mente è un puzzle che può essere anche dominato da un solo colore,una sola frequenza Nessuno possiede la ricchezza multiforme e dettagliata della realtà.Noi vediamo solo qualcosa,parzialmente.E in base a quel qualcosa valutiamo,crediamo,votiamo.
A seconda degli in put che ci arrivano,si forma la nostra percezione dell'esistente,per di più deformata o informata dai nostri gusti,tendenze anche irrazionali,fantasie,illusioni,esperienze, memorie,associazioni consce o inconsce, relazioni
Più questo quadro è ricco,più abbiamo speranza di avvicinarci a quella cosa infinitamente lontana che si chiama verità.Più questo quadro è povero di informazioni e nozioni,monocromo,unilaterale e a senso unico,più vivremo come in un sogno.Vivremo una non vita in una non realtà.
I media attuali tendono a darci una visione di questo tipo:unilaterale,povera di fatti, ripetitiva e plagiante,deformata,che è la visione della realtà che fa comodo al potere dominante, per cui l'elettore non vede le cose con i propri occhi,non verifica quello che sente coi fatti,ma vede quello che altri vogliono che veda,crede quello che altri vogliono che creda.
Più il potere domina i media ed è e ripetitivo sulle cose che vuole siano credute,su ciò che deve insediarsi nella testa e nelle viscere,e deve essere creduto vero senza confronto e senza verifica,più un popolo sarà immaturo,schiavo,non autonomo,dipendente,non in grado di valutare e scegliere.
La democrazia si gioca tutta sulla conoscenza .Conoscere vuol dire valutare.Valutare vuol dire scegliere.Senza conoscenza non c'è democrazia Senza conoscenza non c'è verità.E si vive come sonnambuli che non smettono mai di sognare senza mai diventare persone vere consapevoli di quello che fanno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglia chi baratta il proprio onore, abbagliato da una possibile vittoria e per quella è disposto a buttare a mare i principi su cui si regge il M5S, e pensa di allearsi a destra o a manca. Se perdiano questo principio fondamentale del nostro statuto, possiamo dichiararci falliti anche su tutto il resto e perdere quei valori e quella purezza per cui siamo stati votati da quasi 12 milioni di elettori e diventeremmo come tutti gli altri partiti, soggetti di quello stesso mercato di scambi che la prodotto la corruzione e la degenerazione partitica. La democrazia non è un mercato, e non è nemmeno una gara dove qualunque colpo basso è valido pur di vincere.
Chi non ha capito questo, non ha capito nulla del Movimento.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 07:38| 
 |
Rispondi al commento

La cosa migliore, o la meno peggio, sarebbe un governo con la lega e con quanti vorranno responsabilmente accordarsi. Un grande in bocca al lupo a Di Maio


Penso fermamente che nessuno dei nostri principi fondamentali debba essere abbandonati e che abbiamo un'unica possibilità: ritornare alle urne
E' vero che c'è chi dice,non so con quanta verità, che le leggi votate dal M5S come dal Pd sono state un 25% mentre con la Lega c'è stata sintonia per un 50%, ma allearsi con la Lega vuol dire perdere metà dell'elettorato.
Ma, pensando alla perversione con cui sono stati fatti ben 3 sistemi elettorali, dubito che su un sistema elettorale più democratico e finalmente non incostituzionale possa trovarsi un consenso rapido
Intanto bisognerebbe eliminare l'abominio delle candidature di condannati,
poi di quelle plurime lontane dal territorio di appartenenza,
della soglia bassissima che porta al proliferare dei partiti,
del ripescaggio di coloro che sono stati bocciati dal voto popolare ma ritornano in base al sistema impiantato dai partiti poltronari.
Il candidato deve essere rappresentante del proprio territorio. E questo non può essere che uno solo. Punto. E deve essere responsabile verso i propri elettori di base. Sennò che rappresentante è?
Condizione imprescrittibule: deve avere una fedina penale pulita.
Le coalizioni, ove ci siano, devono essere messe bene in chiaro 'PRIMA' del voto e non dopo, per garantire all'elettore un minimo di chiarezza e trasparenza.
Ci deve essere o il ballottaggio o il premio di maggioranza.
Deve essere ben chiaro chi è il capo del partito o della coalizione e questo sempre 'PRIMA' del voto e non dopo.
Deve essere riammesso il voto disgiunto.
Possibilmente deve sparire il voto degli italiani all'estero o esso deve essere sottoposto a controlli severi.
Solo il 32 % del milione di elettori ha votato e i risultati sono tanto strani da giustificare l'ipotesi di brogli:
in cima il Pd col 30% dei consensi, contro le medie nazionali.
Dei 18 seggi, 7 sono andati proprio al Pd, uno solo al M5S,uno a Maie e Usei
Già il fatto che tanti abbiano votato Monti lascia senza parole. Monti???
No, così non va.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.18 07:32| 
 |
Rispondi al commento

DIALOGARE CON LA LEGA E FRATELLI D'ITALIA.

PATTO DI GOVERNO (5 ANNI + 5 ) CHIARO E PUBBLICO SU' UN PROGRAMMA EPOCALE COMUNE PER RILANCIARE E MODERNIZZARE L'ITALIA...ABBIAMO SEMPRE DETTO L'ITALIA È IN MACERIE, OCCORRE PERTANTO UNA RICOSTRUZIONE MATERIALE E UNA RIEDUCAZIONE DEL PAESE PER FAR RITORNARE LA FIDUCIA.
OCCORRE UN GOVERNO MORALMENTE FORTE, CAPACE E ONESTO CON LA COLLABORAZIONE DI TUTTI I CITTADINI.
SOLO COSÌ L'ITALIA POTRÀ CAMBIARE.

L'ALTERNATIVA : TORNARE AL VOTO !!!!

Gianni S. 14.03.18 07:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio parere tornare subito al voto sarebbe meglio!
Carissimo/a T.B., sempre sperando che lei non sia TBC......
io credo che ci sia un chiarimento da fare: il Movimento ha prodotto una legge proporzionale e non è un caso, perché è la forma più democratica in quanto la più rappresentativa della totalità del popolo. Naturalmente, è la legge ideale in un contesto ''pulito'', cioé senza partiti eterodiretti dai poteri finanziari; insomma in una democrazia diretta dal basso e con partiti rappresentativi davvero della gente che li vota.
Ma per rispondere alla sua domanda le dico che ha ragione nell'asserire che una legge proporzionale non può garantire la nascita di un governo. Però si possono limitare le porcate premeditate, come favorire le coalizioni, la truffaldina spartizione dei voti delle liste piccole e magari prevedere un secondo turno al quale non accedono quelle che non hanno superato il 5% al primo. Quest'ultima ipotesi, del doppio turno che non equivale a un ballottaggio, eliminerebbe la fregatura, a mio parere creata ad arte, delle liste che servono come specchietti per le allodole (LEU, PaP ecc)di cui ancora una volta siamo stati vittime. Ecco, un secondo turno, un po' come se tornassimo a votare di nuovo domenica prossima! non sarebbe male, vero? e lei per chi voterebbe?
Di Maio vuole fare un governo a maggioranze variabili, ''doppio forno''.
Facciamolo questo gioco:
cosa abbiamo in comune con la Lega?
1- frenare Brouxelles
2- via Fornero
3- immigrazione
4- ripristinare commerci con Russia
5- meno tasse
6- meno burocrazia
.......?.?.?.?.?
Con il PD (Propaganda 2) ?
1- ?
2- ?
3- ?
aiutatemi voi perché a me non viene in mente niente!


saluti
Zazà

p.s.
Graziano Vignali si chiede ancora perché al referendum Grillo era per il 'NO'......non diteglielo....è un segreto....

Il Barone Zazà 14.03.18 06:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commento del 14.3.2018.
Ieri ho avuto il piacere di ascoltare la registrazione completa della conferenza stampa,fatta da Di Maio con la stampa estera.Devo dire senza alcun dubbio che ha dato delle risposte, belle, concrete e di buon senso ed ha fatto capire ampiamente il pensiero del Movimento, su tutti i temi importanti del momento storico in cui viviamo. Se vorrà,o meno, continuare negli anni il suo impegno politico,sarà una sua scelta, però ,per come l'ho sentito parlare ,penso che abbia tutte le capacità per diventare un grande uomo politico . Ha sicuramente una visione del futuro, cosa che purtroppo non molti politici hanno.
Subito dopo c'è stata quella di Salvini.La differenza di livello, è stata evidente.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.18 05:47| 
 |
Rispondi al commento

Facendo una botta di conti, alleandoci o solo col pd o solo con la lega, la maggioranza si supera per appena qualche voto.

Basta qualche malpancista, qualche defezione o qualche esclusione, che il risultato delle votazioni sarebbe a repentaglio.

Per formare una coalizione di governo "tranquilla" occorre l'ingresso di qualche altro gruppo.

A questo punto le cose si complicano, anche perché, al fine di comporre un'alleanza governativa, il primo ministro deve essere una persona diversa da Di Maio o Salvini, dal momento che nessuno dei due accetterebbe l'altro come premier.

Questo sarà un bel rompicapo e, temo, una cosa impossibile da risolvere.

Inoltre, in questo periodo, ci sono scadenze importanti (vedi DEF), che è meglio affrontare con una certa sicurezza e forse è meglio lasciare che se la sbrighi il governo uscente.

Propongo di individuare una figura "super partes" fra Movimento e lega, i vincitori, al fine di formare un governo che proponga:

1) Nuova legge elettorale,

2) Nuovo CdA Rai

e, una volta rassegnate le dimissioni, andare alle elezioni subito dopo l'estate.

(Fermo restando la deroga all'articolo dello statuto del Movimento che prevede 2 mandati al massimo).

Purtroppo la trappola elettorale di rosato (scritto rigorosamente in minuscolo) è puntualmente scattata.

PS: Approfitto per porgere conforto all'illustrissimo onorevole professor dottor sgarbi (scritto doverosamente in minuscolo) e la mia personale vicinanza alla tragedia della sua vita per avere compreso la evidente impossibilità di essere il moderno Duchamp.
"Provaci ancora vittorio (scritto scrupolosamente in minuscolo), tanto fai schifo comunque!".


Loro le proveranno tutte
Ma non passeranno!
EVVIVA

Maurizio

maurizo fontana, cervia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.03.18 03:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio, occorre al più presto un programma compromesso coalizione destra e movimento 5 stelle con elenco punti irrinunciabili per il movimento. Il primo punto che gli italiani chiedono è simbolico ma importante: via i privilegi della casta cioè taglio agli sprechi e ai privilegi statali e regionali; via finanziamento pubblico giornali e rimborsi partiti; sburocratizzazione e riforma fiscale per cittadini e imprese: eliminare studi di settori ed eliminazione irap; introdurre quoziente familiare; due scaglioni rivisti: 15% fino a 100.000 euri; 23 sopra i 100.000 fino a 500.000; il 25% sopra i 500.000 euro l'anno. Esentati redditi fino a 10.000 euri l'anno. Per le microimprese e i commercianti: via studi di settore; tassazione azzerata per avvio nuova attività con spese documentate di investimento o contrazione di mutui per dette spese; in caso di caso di imprese giovani cioè sotto i 32 anni detassazione per cinque anni; previdenza sociale: accesso alla pensione ad età variabile, con eliminazione legge fornero: età massima 67 anni per tutti con almeno 25 anni di contributi, salva pensione sociale. Le parti sociali possono stabilire età inferiore fino a 60 anni quale età massima per particolari tipologie di lavori, escluse mansioni impiegatizie. Introduzione per le nuove pensioni di un tetto non superiore a 5.000 e un minimo non inferiore al valore soglia di povertà calcolato dall'istat. Introduzione di un contributo di solidarietà per cinque anni pari al 5% per le pensioni superiori a 5.000 euri netti al mese; riforma delle tasse sui rifiuti con superamento della tariffa e calcolo in base alla quantità di rifiuti prodotti; tassa sulle terze case sfitte proporzionali ai metri quadri; eliminazione dell'imposta di bollo a mezzo valori bollati; l'imposta è assolta con F24 allegato al documento assoggettato ad imposta; sanatoria dichiarazione fondi neri aziendali; introduzione del reato di delocalizzazione illecita senza proposta di vendita azienda;

Cesare Augusto 14.03.18 02:00| 
 |
Rispondi al commento

e perche' no ad un governo Lega-5 Stelle con Salvini premier, Di Maio vice e ministri 5 Stelle (tranne il ministro degli Interni leghista)???
Funzionerebbe alla perfezione:
PENSATECI!!!

Ciao

trisac 14.03.18 01:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’aquila porta in alto la propria nidiata
Dimora sulle rupi e vi passa le notti
Spesso insonni
Sulla vetta delle rocce e sui picchi più elevati
Di là spia la sua preda ed i suoi occhi guardano lontano
La sua Visione è grande ed è il nostro futuro presente

L’Elevato è staccata da tutti e innalzato su tutto, tanto umilmente e soltanto per avere una giusta Visione del basso, della Terra amata

Dall’alto vede l’Occidente
e alla destra dell’Occidente l’Oriente;
e ad oriente dell’Oriente rivede l’Occidente, cioè l’estremo oriente, cioè la California

La sua visione è alta come il cielo, rotonda come la Terra
Comprende tutto, tanto è ciclica.
Dalla Terra al Cielo. Dal Cielo alla Terra

Da un Padre ad un Padre, sparito e nascosto in un Figlio

Da un prodotto materiale della Terra all’energia del cielo, all’aria, nostro respiro di vita e mai alla miope ingratitudine di un rifiuto

Da un robot al tempo finalmente libero dell’uomo, mai alla sostituzione dell’Uomo

Dalla formazione di una forza Politica rediviva e biodegradabile alla sua agognata sparizione, quale fine ultimo della forza consapevole di un Popolo

L’Elevato non è un eroe, è un Uomo come tutti a cui è stato dato un dono come a tutti noi, dono che però non ha sciupato né "rifiutato", ma che ha fatto fruttificare per sé e per gli altri e ci invita in silenzio a fare altrettanto.
Per questo non è mai stato solo e non lo sarà mai

E la nostra gratitudine sarà infinita, come infinita è la capienza del vostro cuore.
Grazie Beppe
Grazie Gianroberto

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 14.03.18 01:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unitevi con Salvini, forse non sarà un pentastellato ma meglio di tanti altri e più affine ai vostri programmi.


È in atto un attacco mediatico a livello nazionale contro la volontà popolare che si è espressa chiaramente nelle urne. Siamo stufi di televisioni, giornali e trasmissioni che fomentano odio tra nord e sud e quindi tra M5S è Lega. Se lo stato vuole la rivoluzione ditelo e i cittadini vi risponderanno faccia a faccia. Noi resteremo nei binari della democrazia, finché sarà possibile. l'Italia è una sola e questi mercenari dei media sono irresponsabili. La politica vive nel Parlamento e non nelle televisioni. Gli organi di controllo ci sono ? Altrimenti interveniamo noi cittadini.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.18 01:20| 
 |
Rispondi al commento

se si voleva fare una legge elettorale sana mantenendo il maggioritario bastava poco, si faceva il doppio turno.

quando ci sono 3 forze (sinistra, destra, m5s) che si dividono i voti fare una legge maggioritaria a un turno e' uno scandalo, chiaro che non puo' funzionare. e lo sanno anche loro, non sono scemi. l'hanno fatto apposta, per poi riproporre, dopo avere sfiancato il paese col solito teatrino che sanno fare benissimo, la coalizione che ha governato gli anni passati.

carlo 14.03.18 01:15| 
 |
Rispondi al commento

bruno vespa a porta a porta continua a dire che la gente é andata a richiedere il reddito di cittadinanza, vergogna, quando la smetteranno di offendere il popolo?

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 14.03.18 00:33| 
 |
Rispondi al commento

L' Italia da Nord a Sud vuole un governo 5 stelle/Lega, hanno vinto Di Maio e Salvini, governate insieme e mandate a fanculo il Pd.

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 14.03.18 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante la scandalosa legge elettorale voluta da decine e decine di partiti che alle elezioni sono arrivati secondi al M5S, viceversa la maggior parte degli elettori tra loro compatti hanno votato per un Governo a guida Di Maio con i suoi Ministri.

PER DARE UN GOVERNO CERTO AL PAESE NON SERVONO TANTI RAGIONAMENTI O LE PRESSIONI DI CERTO GIRNALAME: L'ELETTORATO HA GIA' DECISO.

AVANTI TUTTA CON UN GOVERNO DI MAIO E I SUOI MINISTRI.

Roberto F. Padova 14.03.18 00:25| 
 |
Rispondi al commento

non vorrei dirvelo, ma hanno dimostrato che nessuna legge elettorale darebbe risultati diversi a meno di non assegnare la maggioranza a chi abbia che so il 30%, solo che sarebbe una cosa schifosamente antidemocratica (ma anche gli sbarramenti lo sono). Il ballottaggio va solo in un sistema presidenziale, in mancanza ha avuto ragione la corte costituzionale. il problema è il compromesso fatto bene, che non sia un inciucio, cosa impossibile nelle attuali condizioni di confusione, in cui nessuno si fida neppure di sè stesso (dopodomani ricorrono le idi di marzo, anzi di maio). c'è una precarietà assoluta: nessuno può star sicuro che alla elezione successiva prenderà la stessa percentuale, si cercano identità dove non ce ne sono..i leghisti l'hanno trovata nel razzismo salviniano e nel loro Nord riuscendo pure a trovare allocchi che li hanno votati al Sud. la confusione però sta in premesse sbajateeeeeeeee!!!
una delle peggiori è quella che non esistano più differenze di c...., che non esista lo sfr........ e che basti mettere tizio e caio -presunti (how long) onesti- al posto dei mafiosi. un gran fijo de na mignottazza come De Mita diceva della Lega: nel momento che dovranno fare "politica" si squaglieranno. ecco, credo sia estendibile a 360 gradi e che inevitabilmente ci saranno dei micidiali crack ovunque non si scelga dove trovare la propria identità vera: una è la Patria. l'altra ora non va di moda, ci si sputa sopra con la facilità di quelli che lapidavano l'adultera: pensavano *quest'anno 'si usa'*! la velocità della luce con la quale le plebi (sottratte loro le briciole: prima votavano Silvio) si fanno incantare dalle sirene lepeniste e consimili è allucinante, però fratelli miei lasciatemelo dire: aver elogiato come eccellenze De Gasperi e Vaticano e lisciato la City son cose che danno da pensare. il pensiero è il solito: uniti, ma PER COSA? guardate che fine ha fatto L'Unità - che fa a rima con 'ben le sta'.

ubi minor 14.03.18 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, leggo che molti danno la colpa della situazione alla legge elettorale e da questa al PD. Vorrei ricordare a tutti che il PD aveva proposto l’Italicum assieme alla riforma . Se il 4 dicembre votavate si adesso potevate fare il governo da soli e tutti avremmo potuto vedere se quanto propone M5S è la soluzione o se peggiora la soluzione. Ancora mi chiedo perché Grillo spinse per il no.
Un saluto
Graziano


sto guardando un po' di martedì e un po' di cartabianca e sto osservando che in ambedue le trasmissioni si affannano a sostenere che il reddito anti povertà è impossibile da realizzare; è un martellamento che sta andando avanti ormai da un pezzo in tutti i media e così sperano di screditare il movimento e di dirottare l'opinione pubblica verso quei partiti che hanno portato l'italia allo sfascio.

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardando giusto quei tre minuti tre di Floris, mi sono reso conto che questa gente ha molta molta paura. Hanno terrore che il M5S si accordi con la Lega per modificare la legge elettorale e tornare al voto.

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 13.03.18 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo sostenere RENZI. Se in cosi poco tempo è riuscito a portare il PD dove è, rottamandolo, lasciandolo lavorare altri cinque anni riuscirà nell’impresa d’azzerarlo.
Infatti queste votazioni mostrano alcune evidenze:
1)PD = 18,72% nostalgici residuali o puri ma duri, veramente duri, a capire l’evidenza..
2)FI = 14,01% nostalgici resistenti o duri ma duri.
3)FD = 4,35% una destre all’estrema sinistra del PD coerente ma marginale.
4)Lega = 17,37% il novo che avanza che odora di stantio ma necessario.
5)M5S = 32,68% la ragione che travolge senza se e senza ma.
Niente di fa se il M5S non ci sta.
L’appoggi esterno non ci sarà, le alleanze nemmeno. Come faremo? Se non ci saranno convergenze sui programmi tra M5S e Lega la quale romperà col nano infido perché sta già rompendo i patti a favore del PD, le uniche soluzioni saranno NUOVE ELEZIONI. Si sbanca.

Eticomorale 13.03.18 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma sorge una domanda spontanea: responsabilità da parte di chi? Lega? Fi? PD? Quando sono stati responsabili di qualcosa? A meno che i singoli, non decidano singolarmente... Ma il vincolo do mandato?

Elle pi 13.03.18 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è alcuna possibilità di formare un governo stabile perché in modo evidente nessuno ha i numeri per garantirlo, anzi si espone a essere impallinato anche dopo pochi mesi dal suo insediamento. Infatti è esattamente l'ingovernabilità che il cosiddetto "Sistema" aveva preventivato creando questa legge elettorale mostruosa affinchè non vincesse nessuno piuttosto che il M5S. E bisogna constatare il successo alle urne, innegabile ed evidente, però nei numeri non è sufficiente. Allora con che coraggio il M5S vuole per forza fare un governo che siede su una pèoltrona traballante addirittura per 5 lunghi anni? La risposta ovvia è: Impossibile. pertanto la cosa più sana sarebbe quella di fare una vera legge elettorale non solo proporzionale ma anche magari a doppio turno e vinca il migliore che assicurerà, quello sì, al paese un governo solido e stabile.

rinaldo lagomarsino 13.03.18 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Immaginiamo di scattare una fotografia dell'Italia, prendere in mano questa foto e osservare cosa vi è rappresentato. Vedremmo due porzioni di paese, un Nord e un Sud con due logiche e mentalità molto distanti, quasi fossero due treni che viaggiano in direzioni opposte senza quasi mai incontrarsi, se non per contrapporsi ed ostacolarsi. Poi un Centro che un pò sta con l'una e un pò con l'altra parte in un equilibrio teso a non scontentare nessuna delle due.
Andando sopra il Po si odono voci che rivendicano la prerogativa di essere grandi lavoratori e di mantenere con le sudate tasse un Sud che non ha voglia di far nulla; andando verso il tacco, si alzano al cielo lamentele quasi petulanti di un vittimismo che non lascia speranza.
Tutti hanno ragione e tutti hanno torto, ma chi sarà la vera vittima?
Forse uno che lascia la propria casa e la propria terra per fare un viaggio di 1000 km e più alla ricerca di un lavoro che lì dove è nato e cresciuto non può avere?
Saluti a tutti.

Gianluca S. Commentatore certificato 13.03.18 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Hanno fatto di tutto tv e giornali per farli vincere, con quella legge elettorale piu' che elezioni sembravano paraolimpiadi per far vincere ad ogni costo

un diversamente abile. Qui qualcosa non torna, secondo me tutto quello che gli interessa e' salvarsi un po' tutti dai processi, il nano per le stragi

di falcone e borsellino, idem napolitano per le stragi, renzi padre e figlio dalle tangenti dell'affare consip, papa' boschi e figlia dal crac della banca etruria,

il pd dal crac del monte paschi e l'omicidio di david rossi, le prime quattro cinque che mi vengono in mente... E' ovvio che complice Mattarella

stanno fingendo di fare melina perdendo tempo con aria greve, ma e' tutta una messinscena, quello che gli interessa e' quello. Come hanno

gestito la campagna ellettorale e come stanno gestendo il dopo elezioni, complici stampa e televisione e' semplicemente criminale, ricordiamoci che

abbiamo a che fare con dei complici e dei veri criminali che tentano disperatamente di salvarsi. Se il M5S vara la seconda repubblica finiscono

tutti dritti sparati in galera. Se la magistratura non si muove al piu' presto per chiarire la situazione di questa associazione a delinquere che si e' incistata

nelle istituzioni la situazione e' destinata a replicarsi all'infinito come un tumore e l'unica soluzione sara' l'eutanasia.

giloramo savolarona 13.03.18 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Quel che rimane del pd continua a dire che chi lo ha votato vuole che ora stia all'opposizione!...
e questo perché hanno perso le elezioni!...
Aggiungono che... se accettassero di appoggiare un governo di minoranza... alle prossime elezioni sparirebbero!... e poi accusano chi ha vinto di fare calcoli politici qualora non volessero correre da soli alla formazione di un governo!...
MA QUESTI SIGNORI CI SONO O CI FANNO?!...
NON SI RENDONO ANCORA MINIMAMENTE CONTO CHE COMUNQUE VADA... LA PROSSIMA VOLTA SPARIRANNO SOTTO IL 3%... QUANDO ANCHE LE PIETRE AVRANNO CAPITO QUALE GRAVE DANNO HANNO PROVOCATO AL PAESE?! .-(((

Chip En Sai 13.03.18 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Il segnale che va colto dalle votazioni del 4 marzo
È che
Il 67,5%
Non è d'accordo con il m5s

Psichiatria. 1 13.03.18 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come se non bastasse, per dare addosso al movimento, ecco che arrivano mortimer, giannini, cazzullo e giordano;
ecco, ora siamo a posto!

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nuova legge elettorale e subito al voto, senza perdere mesi in chiacchiere, non vedo altre soluzioni che possano essere d'aiuto al paese.
sto guardando floris, augias e damilano e mi viene da vomitare.

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovvio che al menomato morale mai e poi mai gli passerebbe per la testa di voler vincere le elezioni per il bene del partito e della gente, avrebbe potuto, con tutte le televisioni e le testate al suo servizio, invece tutto quello che gli interessa e' salvarsi dai processi, salvare suo padre Tiziano Renzi dai processi, salvare la Boschi dai processi, il papa' della Boschi dai processi, ... tiene il pd in ostaggio con il ricatto dell'omicidio di david rossi del monte dei paschi e il crac. Strano che una persona che reputo intelligente, sergio cofferati, non ci sia ancora arrivato, o e' coinvolto anche lui o proprio non ci arriva. Assomiglia in tutto e per tutto al nano e i suoi ventennali processi. Speriamo di non dilapidare altri venti anni con nuove leggi a personam, appelli, cassazione, prescrizione ecc. A questo punto mi auguro che la magistratura si rimetta in moto al piu' presto e chiarisca la situazione di questa associazione a delinquere per il bene del paese e dell'europa.

giloramo savolarona 13.03.18 22:03| 
 |
Rispondi al commento

il M5S ha già vinto.....
il PD non c'e' piu' , non governa più, e questo è già un grande risultato, l'Italia è stata liberata
, ma stavolta dagli italiani e non dagli americani.....
ora viene il difficile, realizzare i nostri 20 punti del programma, che tutti hanno votato e tutti concordano nel dire che sono le cose necessarie per ridare vita al Paese......
in giro c'e' tanta depressione...tanta povertà anche fra quelli che lavorano....il Paese ha bisogno di riavere fiducia, di ricominciare un cammino comune, il Paese ha bisogno di una classe dirigente che non giri le spalle, quando si parla dei ceti sociali deboli....
se per cominciare questo cammino, si deve far salire sul carro qualcuno che ha veramente a cuore gli italiani, ben venga, sediamoci a quel tavolo, troviamo la soluzione giusta, dimostrando equità nelle scelte, in base ai voti presi, e cercare con "responsabilità" di parlare con queste nuove persone, e convergere sui nostri temi, magari rimodellandoli anche con loro,e facendoli poi rivotare al popolo in Rousseau.....
ci vuole questo secondo me....

fabio S., roma Commentatore certificato 13.03.18 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Qui si fa il Governo o si muore!

Patty Ghera 13.03.18 21:49| 
 |
Rispondi al commento

la cosa di cui hanno più paura è un governo 5stelle -lega. tutte le tv, i giornalisti e i leccaculo di regime vanno a sfrucugliare per mandarci in braccio al pd o fare un governo pd col berlusca.
Pochi scherzi, non voglio più vedere la picierno o la morani che pontificano e dicono a noi cosa bisogna fare. il paese ha fame. 5 stelle e lega hanno vinto, facciamocene una ragione, teniamo i nostri programmi e i nostri ministri, sentiamo cosa vuole salvini e poi avanti con lo spoiling sistem, fuori tutti i piddini dal potere.

walter m., milano Commentatore certificato 13.03.18 21:49| 
 |
Rispondi al commento

" Grande è la confusione sotto il cielo, perciò la situazione è favorevole".


Speramo bbene....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.18 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero fare alcune cose con la lega prima di una legge elettorale, su dei punti di condivisi penso da entrambi:
1)conflitto d'interessi,
2) anticorruzione,
3) rdc per il momento solo per le pensioni minime a 780€,
4) ristrutturazione degli uffici di collocamento per stare già pronti per il rdc
5)e a questo punto una discussione seria in ambito europeo sul problema migranti
Luigi che né pensi...

Bruno s 13.03.18 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma non si parla più di mettere tutti i contatti con le altre forze politiche in streaming? Io ci terrei. Mi pare irrinunciabile.

Tizio Gaio 13.03.18 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Su rai2 hanno fatto vedere il noto locale bunga bunga ad Arcore con 2 punto dei carabinieri di guardia ma il tipo non è un semplice cittadino per di più non proprio indigente per quale motivo lo Stato gli assicura ancora protezione?

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 13.03.18 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Delle pensioni, della cancellazione Legge Fornero non se ne parla più?
Perché? Anche in questo post Di Maio cita: >!
Salvini continua a ribadire che vuole cancellare la L. Fornero, ma Di Maio
non ne parla più.

roberto flipper 13.03.18 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo sul post
“Chiedo responsabilità a tutte le forze politiche: il debito, la disoccupazione, la tassazione delle imprese e la disoccupazione giovanile non aspettano le liti di partito”
Tranquillo Di Maio.
Ci sono altri stati d'Europa ( Senza governo: Spagna 1 anno, Belgio 1 anno e mezzo, Germania da 6 mesi, Olanda 8 mesi ) che avendo un legge proporzionale circa e pressapoco, come il nostro paese, che l'economia va meglio, di quando NON c'è un governo.
Allora convinci gli ex mafiosi, ex legaioli, ex pidioti, ex... a fare il bene degli italiani, e se ci vorrà tempo, c'è il tempo!

NB c'è una clausola, che dice che o si trovano €12 MLD entro il 2018, e €20MLD entro il 2019 https://www.money.it/aumento-aliquote-iva-2019-2020 scatta l'aumento dell'IVA. Ovvero + € per i beni; dal latte, alla corrente, ai goldoni, alla benzina ecc.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.03.18 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...dopo lunga riflessione, me pare nun ce stia n' cazzo da fa': c'è solo n'esilissima possibilità de accordo programmatico co' 'a Lega su quarche punto, ma nun so quanto potrebbe regge 'a cosa: forse, è mejo rida' 'a palla a l'elettorato, ma sempre cor rischio che nun se cavi n' ragno dar buco, e cor Nano sempre in agguato co' 'e televisioni sue...(praticamente tutte...): è n' bordello propizziato e voluto dar nano de Rignano, che, come 'no stronzo galleggiante, spera de riemerge in quarche modo, prima o poi......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.18 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vedo alternativa...
l'unica è sedersi ad un tavolo con Salvini, solo con lui, e realizzare un governo, con ministri proporzionati in base ai voti presi tra Lega e M5S.....

fabio S., roma Commentatore certificato 13.03.18 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarò breve: spero tanto che si arrivi a un governo a 5 stelle che sarà la salvezza per l'Italia. Di Maio ha fatto bene a restare coerente con quello che aveva detto in campagna elettorale. Coerente e fermo...questa è la nostra forza e adesso devono riconoscerci il diritto di governare. Se non lo dovessero fare si prenderebbero una responsabilità enorme sulle loro spalle,sopratutto mattarella, di fronte agli italiani, all'Europa e al mondo intero.E le conseguenze potrebbero essere anche gravi e disastrose.

Lucia Mariani 13.03.18 20:46| 
 |
Rispondi al commento

non vedo alternative.....
l'unica è sedersi ad un tavolo con Salvini, solo lui, per discutere di un governo, proporzionato come ministri , ai voti presi tra Lega e M5S......

fabio S., roma Commentatore certificato 13.03.18 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi credevi veramente che ai partiti importasse qualcosa degli italiani e dei loro problemi?. La loro autoreferenzialità è indiscutibile... e lo dimostra il fatto che nelle loro intenzioni è proporre un governo di tutti e di niente. L'oligarchia dei partiti non vuole essere giudicata e neanche messa da parte, al massimo potrebbero forse riuscire a fare un altra legge elettorale incostituzionale. Alle prossime elezioni saranno spazzati via dagli italiani...non hanno capito nulla che presto verranno mandati a casa....

Vincent C 13.03.18 20:25| 
 |
Rispondi al commento

DI MAIO ALLA STAMPA A ROMA

https://www.youtube.com/watch?v=81lNtHJSCAI

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.03.18 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo,il ganghero primo innanzitutto stà nella ELIMINAZIONE di qvasiasi privilegio,presente pregresso e futuro,dei delegati dal Popolo Sovrano di cvi all'art.1C. e 49C.
Si facciano avanti e sottoscrivano,Coloro in accordo su tale essenziale punto,da estendere poi ad ogn'altra pubblica amministrazione minore.
Saluti e cordialità dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 13.03.18 20:09| 
 |
Rispondi al commento

non vedo l'ora che arrivi il reddito di cittadinanza, la prima cosa che farò sarà rimettermi un dente che mi sono dovuto strappare con le pinze perche non avevo i soldi per curarlo..alla sanita ci vuole un'anno per una visita dentistica e a me faceva troppo male..e poi ho tanto bisogno di scarpe nuove, le mie suole sono piene di buchi..mi piacerebbe anche una giacca calda, quella che ho lho presa alla caritas ma è leggera e per quanto la lavi continua a puzzare di africano, forse il precedente proprietario..ah e poi vorrei andare a mangiare una pizza o al mcdonald che è una vita che non mangio qualcosa di cui ho voglia e che so costretto a mangiare quello che capita. e poi mi piacerebbe anche comprarmi della nuova biancheria e andare a farmi i capelli da un barbiere invece di farmeli da solo

Ernesto Amatucci 13.03.18 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ce l'ho con il menomato morale, ma con tutta

la corte di cortigiani e lecchini a cominciare da televisione e

giornali che l'hanno

ipernutrito, superdrogato, gli hanno

montato la testa e procurato un danno. Andrebbero denunciati alla corte per

circonvenzione d'incapace. L'hanno stuprato e abbandonato come una minorenne adesso che non gli serve piu'.

Marco R. 13.03.18 19:49| 
 |
Rispondi al commento

necessita fare capire agli italiani che la colpa di tutto questo caos è causato dalla legge elettorale ( porcata ) approvata anche dalla lega . Nell'eventualità si arrivi al voto,sono da imputare oltretutto milioni di spese che i " compari" hanno voluto .

COLIX 13.03.18 19:44| 
 |
Rispondi al commento

La volontà popolare, in condizioni di democrazia reale, dovrebbe essere sacra e rispettata. Negli ultimi anni pare la cosa non sia proprio cosi. Mi spiego meglio: se la volontà popolare coincide, casualmente, con la volontà di chi ha il mazzo e da le carte tutto bene, in caso contrario la volontà popolare potrebbe contare poco, molto poco, quasi nulla. Ricordate il referendum del 5/7/2015 in Grecia? Il popolo doveva approvare o rigettare le proposte avanzate alla Grecia da UE, FMI e BCE (la famigerata TROIKA).
I NO prevalsero per il 61,39% sui SI.
La volontà popolare era netta e chiara.
La volontà espressa non contò nulla, la Grecia è stata spogliata e ridotta come tutti sappiamo. Questo non è pessimismo ma solo realismo.
Quindi c’è da stare molto attenti con questa gentaglia.

Eticomorale 13.03.18 19:31| 
 |
Rispondi al commento

L'attesa degli sconfitti è grande ma soprattutto godere per il fallimento.Illudersi che altri possano condividere alcuni punti e realizzarli col M5S è fuori dalla logica partitica.Suicidarsi alleandosi con la Lega ? Meglio ritornare al voto,sperando di rafforzarsi.

emanuele meli 13.03.18 19:30| 
 |
Rispondi al commento

ottima strategia ragazzi....li avete spinti alle corde....o rinunciano ai privilegi o ri-voto.....una tragedia, la fine.....l'unico che puo permetterselo è salvini....vabbè, normale....complimenti presidente.....splendida conferenza....bella comunicazione....piglio da giovane statista che guarda oltre....leggo che fai battaglie sociali da quando avevi 15 anni....un talento innato quindi...bene....si devono rassegnare....quando in squadra cè un Messi che ci vuoi fare....

silvana 13.03.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO LA LEZIONE DEL VOTO DEGLI ITALIANI DEL 4 MARZO IL PD FA FINTA CHE NON SIA SUCCESSO NIENTE LA VERITA' E'CHE LORO FARANNO FINTA DI STARE ALL'OPPOSIZIONE MA SONO GIA' D'ACCORDO CON NAPOLITANO PUPARO DI MATTARELLA CHE SICURAMENTE DARA' L'INCARICO DI FORMARE IL GOVERNO AL CENTRO DESTRA CON IL LORO APPOGGIO NON DICHIARATO IL SOLITO PATTO DEL NAZARENO NASCOSTO QUESTI SE NE SBATTONO DEGLI ITALIANI

giuliano m., Coccaglio Commentatore certificato 13.03.18 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pd e fi vedono nuove elezioni come il diavolo alla porta....
si rendono conto che queste sancirebbero la loro totale disfatta.
nuova legge elettorale ed elezioni al più presto, leviamoci di torno un bel po' di marmaglia!
sfruttiamo il momento favorevole e non lasciamoci abbindolare da accordi che invece sancirebbero la nostra fine!

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il Movimento 5 Stelle
DOVETE DOVETE DOVETE
fare un appello ai cittadini italiani, dichiarando che non c'è nessun partito che con voi, voglia fare le leggi che mancano in questo benedetto paese da 40 anni.
- legge anticorruzione
- legge sul conflitto d'interesse
- riforma della giustizia CON i magistrati
- legge sulla divisione delle banche, fra banche che investono nelle imprese e banche commerciali
- soldi SOLO alla scuola pubblica
- acqua pubblica
- reddito di cittadinanza.
E non appoggiare nessun governo, ASSOLUTISSIMAMENTE, se non per cambiare la legge elettorale.
E TORNARE AL VOTO, il piú presto possibile.

Stefano Pucci 13.03.18 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Non abbiamo speso centinaia di milioni di euro, mobilitato migliaia di cittadini oltre a forze dell'ordine e tutti i volontari per nulla. Chi ha fatto questa pessima legge elettorale deve dare spiegazioni agli Italiani. Il Presidente della Repubblica non può tenere conto di queste persone irresponsabili. Coloro che si nascondono nell'opposizione, dopo aver creato una miriade di problemi al Paese non possono neanche parlare. Gli elettori sono più responsabili dei partiti ma no fessi. I partiti confermano la loro incapacità a cambiare a scapito di milioni di cittadini. Occhio partiti che gli elettori vi controllano e oltre le televisioni c'è la piazza.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.18 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi Matteo, uno che in cinque anni con tutte le testate e tutte le televisioni al suo servizio incredibile, e' riuscito lo stesso a perdere le paraolimpiadi. Dovrebbero arrestarlo altro che senatore.

Marco R. 13.03.18 19:07| 
 |
Rispondi al commento

stiamo ricostruendo l'orgoglio di essere italiani

dario 13.03.18 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Avete capito cosa hanno detto su Rai news in questo momento? ????il movimento 5 stelle deve firmare il programma del pd se vuole governare?????ma non sono normali quelli !!ma assurdo il dopo che ho ascoltato. ..conferarati e l'altra sono fuoridal mondo ...ma andate in fabbrica a lavorare

Alex 13.03.18 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.03.18 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Riconosciamo nelle parole del Presidente la coerente e coscienziosa responsabilità dell'impegno preso con gli elettori e tutti gli italiani.
L'offerta di lavoro ai fannulloni e distruttori della Repubblica non è stata per ora accolta.
Vergognose, immature e sempre confacenti ai soliti schemi ed etichette, le critiche dei vecchi partiti, che dopo le sconfitte hanno sempre usato in loro difesa le parole e le mosse dei vincenti rigirandole al mittente, in modo che anche i loro sforzi intellettivi si riducessero al massimo.
LUIGI DI MAIO UN GRANDE STATISTA, giovane, carismatico, convincente e affidabile. Con lui la nostra Italia nel mondo avrà finalmente la giusta e rispettosa considerazione.
Ora più che mai prepariamoci a tutto sostenendo Rousseau per stravincere dovessimo andare di nuovo al voto.
#IoSostengoRousseau
Paolo Croce

Paolo Croce 13.03.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra che a qualcuno sfugga il fatto che la lega è legata a filo doppio con il delinquente e con la meloni anche perché un certo numero di parlamentari leghisti sono stati eletti nell'uninominale grazie ai voti degli alleati.
se proprio quel qualcuno si augura una alleanza con la lega per la sola ambizione di andare al governo rifletta bene......

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti.... Io dico questa è un'occasione che non si ripresenterà più specialmente se si pensa di ritornare alle urne anche perché l'Italia potrebbe arrivarci veramente disastrata ...non abbiamo più tempo di far nulla quello che bisogna fare è un Governo Solido le Basi ci sono vi dovete alleare e questo che gli Italiani vogliono se la Lega non si fosse alleata con nessuno i 5 Stelle sarebbero il 1 Partito Quindi al di là di tutte le promesse fatte in Campagna Elettorale dovete trovare dei punti per unirvi voi della Maggioranza trovate dei punti di Accordo quali sono le cose prioritarie da fare e cioè mettetele per iscritto come potrebbe essere l'abbattimento della Burocrazia per i 5 Stelle giusto... poi l'abbattimento della Legge Fornero Per La Lega ..ma qui credo che concordiate perché in fondo volete le stesse cose La giustizia ecc..ecc.poi quando ci sarà una stabilizzazione avendo affrontato dove fare i tagli e dove trovare eventualmente un gettito per far fronte in parte alle promesse fatte non mi sembra inarrivabile la pecca potrebbe essere chi nella qualizione ci sia voluto entrare un po' come il cavallo di Troia perché chi a tanti dipendenti si farà comodo la tassa al 23 per cento fissa non ricordo il nome pienamente d'accordo anche Io ma col la Legge Fornero non credo lo sia quindi potrebbe mettervi il Carro davanti ai Buoi ...ecco perché chi Governa a parer Mio non deve avere Interessi di nessun tipo Io spero e dico a voi avete in mano lo scettro non gettatelo via siete Persone equilibrate lasciate da parte la testardaggine e arrivate presto ad un'intesa perché questo Treno non si ripresenterà più così come adesso in Bocca al Lupo.

Giuseppe Zizzi 13.03.18 18:19| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente.
evviva la coerenza.
evviva la trasparenza.

marcello cassanelli 13.03.18 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre L.D.M. GRANDISSIMO personaggio, ...appezzo la semplicità la modestia la sua non arroganza ad affrontare le domande, ma.... soprattutto l'uso della parola ITALIA e ITALIANI. La mia esperienza Cinquantennale nelle urne, non ha mai avuto questa soddisfazione. GRAZIE... siamo un grande Paese convinto che tutto il Mondo lo debba ricordare!! faccio solo un piccolo esempio di un nostro connazionale: tal LEONARDO DA VINCI ecc. ecc. Quindi il mio più grande augurio assieme ad altri milioni di ITALIANI orgogliosi di esserlo, sarà certamente quello di formare al più presto un buon governo. (Uovo di Pasqua con bella sorpresa?????). Ns. AUGURIO.

Gennaro Ruggiero 13.03.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con l'analisi di Claudio Ruffini. Idea gia da me in parte indicata in un mio commento all'articolo di Luigi "il governo della gente" di qualche giorno fa.
Mi pare quindi che questo articolo va nella giusta direzione. Forse aggiungerei un pizzico di umiltà/disponibilità in piu. Che si traduce poi in un venire incontro alle posizione del secondo vincitore di queste elezioni. Dobbiamo salvaguardare la sostanza dei nostri principi non i dettagli. Quindi: Luigi non aver paura di qualche compromesso, guarda lontano come hanno sempre fatto i grandi statisti e vai avanti insieme a Salvini.


MASADA n° 1911 13-3-2018 IL GIORNO INCERTO
Blog di Viviana Vivarelli

L’Italia è un Paese che oscilla tra la farsa e la tragedia.
.
In un Paese civile:
Primo: le leggi incostituzionali non verrebbero fatte
Secondo: Se qualcuno le facesse ci sarebbe una Consulta o un Presidente della Repubblica che le boccia immediatamente,
Terzo: Gli elettori punirebbe chi si attenta a farle così da fargli perdere la voglia per sempre.
.
Rocco Gazzaneo
La direzione del Pd?
In fondo a destra.
.
Nel 2013 Bersani vinse col 23%.
Oggi il partito più votato prende il 33,64 % e non può governare. Non ci sono parole.
.
Grillo: "Mi spiace che Renzi se ne vada. Se restava, il Pd scendeva al 10%."
.
Renzi va a sciare dopo aver distrutto il PD. Prima il dovere, poi il piacere.
Fabio Cavallari
.
Nel PD si consuma l'ultima drammatica divisione possibile: verrà scisso in P e D.
Santas Official
.
Quando il saggio indica il cetriolo, lo stolto guarda lo spread.
LVIX1
.
Ho votato.
Sul muro della scuola la mano di un bambino aveva scritto:
"Nel buio c'è sempre una luce".
…………………...
Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai su

masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.03.18 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato per il Movimento, ma se esiste ancora il rispetto delle leggi, nessuna coalizione, nè il movimento hanno vinto, in base a ciò che la nuova legge elettorale sancisce.

CRISTINA CESTARI 13.03.18 17:45| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE
Bisogna dire alla base del pd che il no al dialogo sul governo significa la fine di quel partito. Dopodiché chi rimane si sbranera' i capitali del movimento operaio. Sedi Circoli e soprattutto terreni. Che in emilia sono terreni anche agricoli.
Un patrimonio probabilmente cospicuo che potrebbe divenire la fortuna privata di qualche dirigente senza futuro.

Marco Fiorentini, Medicina Commentatore certificato 13.03.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....Non dovevamo far passare ....quella sciagurata e ridicola legge elettorale.......ci siamo fatti schernire da tutti i vecchi delinquenti abbracciati al potere....personale ....!


1) sicuramente gli eletti in Parlamento faranno di tutto per non tornare a votare
2) M5S e LEGA sono gli unici vincitori, gli altri (soprattutto PD e Forza Italia sono gli sconfitti)
3) unica soluzione governo paritetico tra LEGA e M5S, arrivare a questo è l'unica strada per non farci dire: ecco italiani col voto ai populisti avete reso il paese ingovernabile.
Del resto sono molti i punti in comune tra DI MAIO e SALVINI.
Lavoriamo per questo accordo cominciando dai presidenti delle camere.
No a inciuci con PD o parti di esso.

claudio ruffini 13.03.18 17:29| 
 |
Rispondi al commento


I cittadini hanno aperto gli occhi!
FINALMENTE!

pasquale rotunno 13.03.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Togliamo subito questo avvelenamento dei pozzi nel circo del mercato libero e maggiore tutela per le bollette. A chi dobbiamo dire grazie per i super-rincari in bolletta?

Marco 13.03.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento

siamo in parlamento da soli 5 anni, anche se dovessimo aspettarne altri 5 per avere un mandato pieno dagli italiani non vedo il problema.
ricordo che quelli che hanno governato hanno avvelenato i pozzi e chiunque andrà al governo dovrà fare una manovra da svariate decine di miliardi per risanare il bilancio e per evitare l'aumento dell'iva negli gli anni prossimi; questa manovra risulterebbe fatale per il movimento se non gli fosse concesso di espletare appieno il suo programma.

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Le parole di Di Maio rappresentano quello che la base e i voti al MOVIMENTO 5* hanno espresso molto chiaramente:

-"Non siamo disponibili a immaginare una squadra di governo diversa da quella espressa dalla volontà popolare: c'è stata una grande investitura. Non siamo disponibili a tradire la volontà popolare: i cittadini quando hanno votato MoVimento 5 Stelle hanno votato un candidato premier, una squadra e un programma. Chi vuole farsi avanti venga con proposte e non con posti nei ministeri, ministri, sottosegretari."-

Più di questo il M5* NON PUO' PROPORRE per dare un governo al paese!
I rottamatori del PD/DC, che stanno facendo piangere milioni di italiani, sono stati "ROTTAMATI" e sono pronti per finire nei crogioli degli altiforni insieme ai loro compari del patto del nazareno FI e parassiti!
Il pdr Mattarella,co-responsabile del disastro istituzionale creatosi col rosatellum, dovrebbe dimettersi avendo approvato, consapevole delle conseguenze nefaste, quella porcata di legge elettorale!
Non si devono fare inciuci e ammucchiate come anche i leghisti hanno giurato!
Quindi senza possibilità di formare governi, si deve TORNARE SUBITO ALLE URNE, anche con lo stesso rosatellum, che darebbe LA MAGGIORANZA ASSOLUTA ed il governo salvaitalia del M5*****!
AMEN!

mauro caputo 13.03.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna solo scegliere se fare un Governo con gli altri, oppure un Governo da soli.
Facendo un Governo con gli altri, il M5S non riuscirà MAI a mettere in atto il proprio programma: ci saranno veti, emendamenti, distinguo ed aggiustamenti ai vari provvedimenti con un risultato che sarà "annacquato" da chi potrebbe appoggiare il Governo: alla fine gli altri partiti daranno tutte le colpe al Movimento e per noi sarebbe un vero problema.
L'altra soluzione sarebbe un Governo di scopo che ha come unica funzione la legge elettorale e la normale amministrazione, con nuove votazioni in concomitanza con le Europee.
Molto probabilmente, con la seconda opzione, e facendo una legge elettorale "SERIA", potremmo avere la maggioranza ed andare al Governo da soli e mettere in atto il cambiamento.
Se non si fa in questa maniera, e se la memoria non mi tradisce, la vedo dura.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.03.18 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stanno facendo la melina su chi ha vinto
o perso perchè ancora non hanno deciso
come sbrogliare la compravendita oltre che
del PD in offerta speciale anche sul mercato
del poltronificio.
Siccome non hanno il minimo pudore
ad ammettere che sono legati mani e piedi
al loro personale tornaconto degli stipendi e vitalizi, (che ieri di nascosto cercavano di salvarsi con leggine dell'ultima ora,) mal digeriscono le notizie di oggi,
che il maggior pluricondannato della loro ammucchiata dovrà pagare i danni di immagine al Paese.
Non possono mantene gli impegni presi con i loro elettori perchè non sanno come dividersi la torta e rispondere ai fatti concreti,
all'esempio, alla capacità, all'imparzialità della compagine ministeriale del Movimento. Vedremo nelle dirette video con che faccia tosta chiederanno poltrone invece che partecipazione a temi urgenti per il Paese.
La compagine di Governo del Movimento non è nel cesto delle trattative.
Le consultazioni sono aperte solo per la soluzione condivisa di problemi
dell'Italia.

franco s., SAN BENEDETTO DEL TRONTO Commentatore certificato 13.03.18 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto....

Giuseppe C. Budetta 13.03.18 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole Sante!
Ma dietro queste parole c'è la perdita dei privilegi e delle poltrone!
Ci staranno?
Se non ci staranno la prossima sarà non una bagnata, ma una tempesta!
I cittadini hanno aperto gli occhi!
FINALMENTE!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.18 16:40| 
 |
Rispondi al commento

ottimo luigi, quello che dici è quello che si aspettano tutti (o quasi) quelli che hanno votato il movimento.
non lasciarti influenzare minimamente da chi vorrebbe una alleanza con il pd e tanto meno con la lega, dovresti rinunciare ai punti fondanti del nostro programma e questo porterebbe alla fine del nostro sogno, cosa che sarebbe avvenuta se nel 2013 avessimo accettato la proposta di bersani.
altra cosa è un accordo per una nuova legge elettorale, una legge contro il conflitto di interessi, una legge anticorruzione seria e una lotta senza quartieri all'evasione fiscale, poi elezioni prima possibile.
quanto ai due mandati basta una correzione allo statuto che preveda il limite di dieci anni per ogni eletto indipendentemente dal numero dei mandati, naturalmente se la scadenza avviene durante una legislatura il mandato viene derogato fino alla fine della stessa.
un caro saluto e un abbraccio.

daniele p., cortona Commentatore certificato 13.03.18 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei nove candidati votati alle Quirinarie del 2015 era Elio Lannutti. Oggi è l'unico eletto in Parlamento. Doverosa la sua candidatura alla Presidenza del Senato.

Remigio Del Grosso 13.03.18 16:37| 
 |
Rispondi al commento

**Luigi Di Maio e Conferenza Stampa Estera**
Chiarezza, coerenza ed onestà intellettuale,nessun rimpianto per i blatera menti edi teatrini dei sedicenti mostri sacri, partoriti in segrete stanze. *Nell’UE non condividiamo né la visione Macron, né quella Merkel, bensì auspichiamo una rispettosa parità tra gli Stati membri. L’Italia ha ben chiara la propria visione, nell’interesse degli Italiani, come ad esempio il made in Italy,le cui regole non vengono rispettate. Nel settore agroalimentare, a chi loda l’operato di Martina, Luigi suggerisce di andare a studiarsi le normative AGEA e non parlare senza sapere. *Ricorda inoltre che l’Italia è un contribuente netto al bilancio UE, ovvero conferisce molto più di quanto ricavi: senza l’Italia l’UE crollerebbe come un castello di carte. *Richiesto sul tema sanzioni alla Russia, Luigi dice fuori dai denti che rappresentano un danno al sistema economico Italiano, pertanto da ridiscutere. *Ribadisce come sia un’anomalia europea che ogni Paese aderente abbia un sistema fiscale diverso ed auspica unificazione degli stessi. *Per quanto attiene al Reddito di Cittadinanza,malamente scopiazzato dai partiti, risponde che la domanda andrebbe posta ai partiti. *I temi affrontati in Conferenza Estera non sono stati elusi, bensì le risposte hanno rivelato fermezza sugli stessi, onestà d’intenti e richiamo al lavoro di squadra. Luigi Di Maio, nostro Portavoce, impersona lo spirito migliore di una gran parte del Popolo Italiano, persone normali che vorrebbero condurre una vita normale. Intanto nel Paese le persone discutono di politica ed il qualunquismo perde colpi. Mi piace pensare che sia in larga parte merito del M5S.
Cincinnatus da Genova

Pietro Marini 13.03.18 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Quindi per rispettare il voto popolare bisogna permettere che si formi un governo di centro destra, visto che chi ha vinto è quella coalizione, giusto?

Roberto 13.03.18 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono assolutamente convinto che faranno di tutto per non mandarci al governo, perchè sanno che scoperchieremmo gli intrallazzi e la corruzione delle quali si nutrono e dalle quali traggono il consenso. Prepariamoci a nuove elezioni, ma questa volta dovrà essere un plebiscito.

stefanodd 13.03.18 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Questo significa parlare Luigi! Gli italiani hanno votato per un RADICALE CAMBIAMENTO, che può essere garantito soltanto dal programma del M5S.
Non va bene la riforma della prescrizione, l'abolizione dei vitalizi, dei rimborsi elettorali, il dimezzamento dei parlamentari, il vincolo di mandato, la legge sul conflitto di interesse, ecc.? Salvini, Renzi e Berlusconi non ci stanno? Benissimo, non chiediamo altro che modificare la legge elettorale a colpi di fiducia, come hanno fatto lorsignori tre mesi fa, e tornare al voto.
Proponiamo a Salvini la modifica della legge elettorale ed il ritorno al voto. Abbiamo i voti per farlo e Salvini capirà che conviene anche a lui.
Con la legge elettorale trasformata in un doppio turno come quello in vigore per le elezioni comunali, il PD scompare dalla galassia!
E con il PD il trenino del Cazzaro Ferroviere verrà teletrasportato nell'iperspazio.

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 13.03.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Bene, va tutto bene, ora cerchiamo di governare questo paese mettendo in pratica il nostro programma.

Dimostriamo alla fornero che è possibile abolire la sua legge, che è possibile applicare il reddito di cittadinanza, che è possibile fare politica spendendo il minimo ecc.

Patty Ghera 13.03.18 16:04| 
 |
Rispondi al commento


bene...

pabblo 13.03.18 16:02| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori