Il Blog delle Stelle
L'omicidio Pasolini

L'omicidio Pasolini

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 14:34
Dona
  • 1087

La morte di Pasolini

"E' spuntata una macchina scura... e una moto. Sono arrivate in tutto cinque persone... Ho visto che trascinavano Pasolini fuori dalla macchina, e lo riempivano di pugni e calci, picchiavano forte. Gridavano: "Sporco comunista, frocio, carogna". Ho avuto paura. Sono tornato quando tutto è finito... Se tu uccidi qualcuno in questo modo, o sei pazzo o hai una motivazione forte: siccome questi assassini sono riusciti a sfuggire alla giustizia per trent'anni, pazzi non sono certamente. E quindi avevano una ragione importante per fare quello che hanno fatto. E nessuno li ha mai toccati. Alla fine di questa brutta storia ho pagato solo io, che avevo solo 17 anni. Sono stato usato..." Giuseppe Pelosi, accusato della morte di Pasolini in un'intervista del 12 settembre 2008
"No, non fu una lite. Pier Paolo fu giustiziato. Qualcuno aveva deciso che doveva morire." Sergio Citti, regista.
"Il mio cognome si scrive cò due T. Salvitti Ennio... Lo scriva che è tutto 'no schifo, che erano in tanti. Lo hanno massacrato quel poveraccio. Pè mezz'ora ha gridato "mamma, mamma, mamma". Erano quattro, cinque." Ma lei questo l'ha detto alla polizia? "Ma che, sò scemo?" Da un'intervista a un baraccato di Furio Colombo, cronista della Stampa, poche ore dopo la morte di Pasolini.
Alberto Moravia, Laura Betti e Oriana Fallaci denunciarono un piano criminale per mettere a tacere Pasolini. Oriana Fallaci scrisse sull'Europeo di un gruppo di persone autrici del delitto. Per questo fu convocata in questura e in seguito condannata in primo e secondo grado per reticenza sulle fonti.
Pier Paolo Pasolini è stato ammazzato nel 1975, ma i suoi assassini e i mandanti sono ancora in libertà. Nessun processo pubblico sulle cause della sua morte. E' stato ucciso dal Potere. Da quell'oscena rappresentazione della realtà che va in scena in Italia dalla sua nascita. Pasolini scriveva allora sul Corriere della Sera, non ancora piduizzato: "Io so i nomi dei responsabili delle stragi... io so il nome del vertice che ha manovrato...". Pasolini stava scrivendo un libro: "Petrolio" sulle connessioni tra l'ENI, la P2 e lo Stato. Sull'assassinio di Mattei e sui servizi segreti deviati.
Gli uffici di Genchi perquisiti, De Magistris indagato, un piduista a capo del Governo, condannati in primo grado per mafia in Parlamento, la procura di Salerno trasferita. La verità di Pasolini non ha più bisogno di una voce. Non dà più scandalo. Pier Paolo, forse sei morto per niente. Gli italiani sanno, sapevano tutto. Non amano chi grida la verità.
Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note.

Ps: Testimonianze tratte dal libro "Profondo Nero" di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza.

.......................................................................................................................

FREE BLOGGER

freebloggers_go.jpg

Inviate le vostre foto con la scritta: "FREE BLOGGER":
Invia una mail a freeblogger@beppegrillo.it con:
- Oggetto: il tuo nome
- Testo: indirizzo del tuo blog
- Allegato: la tua foto con un cartello "Free Blogger"
Le foto appariranno nella barra superiore del blog.

Diffondi l'iniziativa

21 Mar 2009, 14:34 | Scrivi | Commenti (1087) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1087


Tags: ENI, Fallaci, Pasolini

Commenti

 

Salemi: il sindaco Vittorio Sgarbi

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

********************BUONA SERA*******************
Al blog......e a tutte le belle signore.

OT

Da antifascista convinto fin dalla nascita perchè nato da genitori antifascisti, ho sempre però ammirato e rispettato le persone intelligenti e perbene che pure c'erano nella destra (non poche) e soprattutto quegli operai di destra animati da una fede sincera nella loro ideologia. Correndo il rischio di non essere creduto dico adesso che provo tanta pena per loro, perchè li immagino divorati dai dubbi, le perplessità, loro il partito dell'ordine, della giustizia, della legge uguale per tutti che per decenni hanno fatto bandiera orgogliosa di questi slogan, fagocitati dal partito della mafia , del malaffare, dei corrotti e corruttori in parlamento che si autodefinisce degli italiani. E c'hanno pure il coraggio di scomodare la figura di almirante un uomo da me tanto odiato quanto rispettato, permettendo a tutta quella marmaglia di usarlo come esempio infangandone così la memoria.
Come se non bastasse si ritrovano poi ad essere alleati di quella lega che sputa e calpesta tutti quei valori che la destra per decenni ha coltivato custodito e tramandato alle generazioni future, la patria, l'orgoglio italiano, l'unita indiscussa dell'italia ecc. ecc.E' toccata prima a noi con la democristianizzazione della sinistra, ma è andata molto peggio a loro con l'appropriazione mafiocratica della destra.

pasquale r., napoli Commentatore certificato 21.03.09 22:22| 
 |
Rispondi al commento

nottete.........

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P2, il golpe bianco è quasi compiuto

Segue...
Adesso, concludono gli autori di Profondo Nero, "ci sono voluti trent'anni, ma il golpe bianco è quasi compiuto. Con Berlusconi (tessera P2 n. 625), tre volte premier, con record di longevità governativa, che aspira al Quirinale ed è indicato proprio da Gelli come erede prediletto. Il golpe è stato realizzato senza eserciti e senza divise... Dopo la morte di Falcone e Borsellino e dopo gli attentati mafiosi del 1993 si è compiuta la svolta politica che ha cancellato la Dc, il Psi e i partiti laici minori, e ha aperto la strada alla Seconda Repubblica, con la discesa in campo di Berlusconi, in un'Italia letteralmente ipnotizzata dall'imperio mediatico televisivo...". Esiste, possiamo aggiungere, un blocco di potere economico ormai abbastanza omogeneo e molto potente, con Geronzi a Mediobanca al posto di Cuccia. E queste non sono ipotesi. Sono certezze."

di Piero Ottone da La Repubblica del 14.

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Napoli | 21 marzo 2009
In 150mila in piazza a Napoli per commemorare le vittime della mafia

A Napoli oggi imponente manifestazione per la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie, promossa dalle associazioni Libera e Avviso pubblico. A sfilare una folla di oltre 150mila persone.

"Alla mafia, alla camorra, al crimine dico: fermatevi, ma che vita e' la vostra? Ne vale la pena?" è stato l'appello gridato dal palco da Don Luigi Ciotti. In un telegramma a don Ciotti, il Capo dello stato, Giorgio Napolitano, ha sottolineato l'importanza delle iniziative di solidarieta' e di educazione alla legalita' rivolte in particolare alle generazioni piu' giovani. Applausi dalla piazza allo scrittore Roberto Saviano che dal palco ha letto i nomi delle vittime della criminalità organizzata.


A sfilare oggi sul lungomare Caracciolo giovani, istituzioni e i parenti delle vittime della criminalita' organizzata.

Nel corso della marcia sono letti ininterrottamente i nomi di oltre 900 tra semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell'ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali uccisi da mafia e camorra nel corso degli anni. In corteo anche rappresentanti sindacali e una
delegazione dello stabilimento Fiat Auto di Pomigliano d'Arco.

Ad aprire il corteo, che don Luigi Ciotti, leader di 'Libera' ha definito un 'camminare insieme', oltre 500 familiari delle vittime delle mafie in rappresentanza di un coordinamento di circa 3mila familiari. A Napoli anche gruppi, arrivati a bordo di pullman, di numerose delegazioni di regioni italiane. Ma a sfilare anche rappresentanti di 30 paesi che sono venuti a Napoli in segno di solidarieta'.

http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=111486

manuela bellandi Commentatore certificato 21.03.09 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico x l'ultima volta:

colui che tira il sasso e nasconde la mano è armato da chi prende ordini ...da chi a sua volta prende ordini ....dai politici....che a loro volta prendono ordini ....da gente che prende ordini ....da gente che prende ordini ....dal vaticano.


é tutto quì il segreto dei segreti.

andreottiiiiiiiiiiii!!!!!!!

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P2, il golpe bianco è quasi compiuto

"Enrico Mattei non era soltanto il presidente di un ente pubblico, l'Eni, fornitore di energia: disponeva di fondi segreti, così ingenti da consentirgli di fondare più o meno segretamente un giornale, Il Giorno, in concorrenza col Corriere della Sera. Finanziava i partiti, e nell'unico nostro incontro [...] parlò come se fosse stato il ministro degli Esteri del nostro paese, in accesa polemica con la politica del governo. E perché Eugenio Cefis, pirma successore di Mattei all'Eni, poi presidente della Montedison, faceva incetta di giornali? Ne fondò uno a Torino, un altro a Milano, comperò il Messaggero a Roma e cercò di mettere le mani sul Corriere, alla fine riuscendoci, perché diede garanzie finanziarie a Andrea Rizzoli, che lo acquistò. Per noi in via Solferino, Cefis era diventato un incubo. Perché la brama del nostro quotidiano era diventata, per lui, un'ossessione? Diceva in giro, disse anche a me, che i giornali gli servivano per fare favori agli uomini politici, nell'interesse di Montedison, ma non mi pare che lo sviluppo della chimica in Italia fosse la sua prima aspirazione. E che cos'era la P2, questa associazione segreta alla quale aderirono personaggi delle Forze Armate, diplomatici, alti funzionari dello Stato, uomini politici, giornalisti (tra i quali il mio successore alla direzione del Corriere), e di cui lo stesso Cefis faceva parte? In uno Stato che funzionava male, governato da una classe politica inefficiente, uomini di potere agivano in segreto. Per migliorarne il funzionamento? Aspiravano soltanto a una riforma per rafforzare l'esecutivo, secondo il modello gollista? O volevano instaurare un dittatura, anche disposti a uccidere per conseguire i loro obiettivi? La partenza improvvisa di Cefis dall'Italia, quando abbandonò tutto, fu misteriosa anch'essa.
continua....

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Annozero PUNTATA CULT del 01-05-08 7di15

Ma? mom c'è la neuro deliri ?????

ah ah ah

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 22:09| 
 |
Rispondi al commento

la verita su Pasolini .Farebbe chiarezza su tanti altri misteri d itlia.Cominciare da Pasolini,sarebbe un bel passo avanti

DOMENICA LEDDA Commentatore certificato 21.03.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento

UN MODELLO ?

Pasolini
Sarà stato un intellettuale...
Un poeta...
Uno scrittore...
Ma per me non è mai stato niente...
Per lui solo indifferenza.
Nè sorpresa,
nè rammarico,
nè dolore.

nonno arzillo Commentatore certificato 21.03.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""Auto blu per ritirare i biglietti omaggio della partita di Champions
League
Roma-Arsenal.
Italia 1, nella puntata de "Le Iene Show", ha mostrato come oltre 40 auto
blu in servizio siano state utilizzate per ritirare presso la sede del Coni
i biglietti della partita. Le Iene si sono appostate con fotografo e camera
nascosta davanti alla sede del Coni, a due passi dallo Stadio Olimpico, il
giorno della partita. Una collaboratrice si è finta una giornalista di
un'emittente romana intenta a capire quali personalità avrebbero riempito
in serata la tribuna d'onore.

"Il ministro Renato Brunetta - si legge in nota delle 'Iene Show' - sta
cercando di combattere gli sprechi nella Pubblica Amministrazione; uno dei
più emblematici è l'abuso delle auto blu, ovvero macchine pagate con soldi
pubblici e che dovrebbero servire a soddisfare interessi statali. Le Iene
si sono dette: sicuramente i politici manderanno parenti, amici o al
massimo un pony express a ritirarli. Mica utilizzeranno la auto blu, quelle
pagate dai cittadini".

AIUTIAMO BRUNETTA NELLA APPLICAZIONE DELLA SUA RIFORMA MA PER TUTTI I
DIPENDENTI PUBBLICI COMPRESI DEPUTATI E SENATORI SOPRATUTTO PERCHE LA LEGGE
E' E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI
QUINDI FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE PER ESTENDERE LA
RIFORMA BRUNETTA A TUTTI I DEPUTATI E SENATORI SU:
http://fi..rmiamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori
(TOGLI I PUNTINI DA FIRMIAMO)

MIMMO DDR 21.03.09 22:01| 
 |
Rispondi al commento

TETRIS - La lite tra Placido e Lombardo su LA7.it

http://www.youtube.com/watch?v=IOVVUcpm2GE&feature=related

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:58| 
 |
Rispondi al commento

http://mail.google.com/mail/?account_id=trmpla%40gmail.com#inbox/1202ace6514e1929

Uno dei tanti 21.03.09 21:54| 
 |
Rispondi al commento

NASCE IL BLOG DI PAOLO PAPILLO

INFORMAZIONE DAL BASSO

http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo

-------------------------------------------

quest'uomo è un mito!!!!

se fossimo tutti come lui avremmo già vinto la ns battaglia.

Vai Paoloooo!!!!

Joe Hope Commentatore certificato 21.03.09 21:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Serata Romana - Pier Paolo Pasolini

Dove vai per le strade di Roma,
sui filobus o tram in cui la gente,
ritorna? In fretta, ossesso, come,
ti aspettasse il lavoro paziente,
da cui a quest'ora gli altri rincasano?
E' il primo dopocena, quando il vento,
sa di calde miserie familiari,
perse nelle mille cucine, nelle,
lunghe strade illuminate,
su cui più chiare spiano le stelle.
Nel quartiere borghese, c'è la pace,
di cui ognuno dentro si contenta,
anche vilmente, e di cui vorrebbe,
piena ogni sera della sua esistenza.
Ah , essere diverso - in un mondo che pure,
è in colpa - significa non essere innocente...
Va, scendi, lungo le svolte oscure,
del viale che porta a Trastevere:
ecco, ferma e sconvolta, come,
dissepolta da un fango di altri evi,
a farsi godere da chi può strappare,
un giorno ancora alla morte e al dolore,
ha ai tuoi piedi Roma...
Scendo, attraverso Ponte Garibaldi,
seguo la spalletta con le nocche,
contro l'orlo rosicchiato della pietra,
dura nel tepore che la notte,
teneramente fiata, sulla volta,
dei caldi platani. Lastre d'una smorta,
sequenza, sull'altra sponda, empiono,
il cielo di lavato, plumbei, piatti,
gli attici dei caseggiati giallastri.
E io guardo, camminando per i lastrici,
slabbrati, d'osso, o meglio odoro,
prosaico ed ebreo - punteggiato d'astri,
invecchiati e di finestre sonore
il grande rione familiare:
la buia estate lo indora,
umida, tra le sporche zaffate,
che il vento piovendo dai laziali,
prati spande su rotaie e facciate.
E come odora, nel caldo, così pieno,
da esser esso stesso spazio,
il muraglione, qui sotto:
da ponte Sublicio fino sul Gianicolo,
il fetore si mescola all'ebbrezza,
della vita che non è vita.
Impuri segni che di qui sono passati,
vecchi ubriachi di Ponte, antiche,
prostitute, frotte di sbandata,
ragazzaglia: impure traccie,
umane che,umanamente infette,
son lì a dire, violente e quiete,
questi uomini, i loro bassi diletti
innocenti, le loro misere mete.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:52| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che lascia sommessi, impauriti, tristi e, come coseguenza, senza parole è l'irriverenza dell'ignoranza di fronte al superiore intento di chi gode della vita per sapere e gioire... ma, soprattutto, soffrire.

L'ignoranza uccide Pasolini, Moro, Falcone, Borsellino, fa strage d'innocenti, manganella chi ha ragione.
Non sono persone superiori quelle che decidono di interrompere vite eccellenti come quelle del drappello preso sopra ad esempio. Chi decide tali morti è colui che dal gruppo di ignoranze è emerso a caso e crede di poter pareggiare e competere col Vero Grande.

Coloro che, invece, tanti e sognanti, sono taciturni e distratti a queste morti, sono la moltitudine d'ignoranti che, sotto sotto, o come si suol dire, inconsciamente, parteggiano per il loro pari che si è guadagnato le prime pagine a botte di fortuna, poi di soldi, poi corruzione, poi potere, poi paura.

Ma quel che so è che certi individui, come i nostri meravigliosi monumenti o opere d'arte, sono BENE NAZIONALE.
Dovremmo coccolarceli in vita e rimpiangerli senza consolazione dopo la loro morte.
Dovrebbero essere studiati a scuola e le piazze principali dovrebbero risuonare dei loro Nomi.

Non dimentico, però, che la moltitudine tifa per l'ignoranza.
Uccide paolini.
Uccide Borsellino.
Licenzia De Magistris.
Costruisce la sua casa nella Valle dei Templi in Sicilia.

Ragazzi, le linee di minor resistenza, l'ignoranza, la pigrizia... e tutto quello che ne cosegue, sono i veri nemici da combattere....
Tutto il resto è noia.

Buonasera commentatori del blog di Beppe Grillo.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CI SONO COMMENTI INTERESSANTI, SENZA 1 VOTO...

ermanno m, roma Commentatore certificato 21.03.09 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Contro la crisi?

Aborto obbligatorio per tutti coloro che non possono dimostrare di poter mantenere un figlio; preservativo gratuito ed obbligatorio per i poveri o, in alternativa, castrazione chimica o chirurgica; morte dolce per tutti quelli che soffrono e si lamentano.:)

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla mia nazione

Non popolo arabo, non popolo balcanico, non popolo antico
ma nazione vivente, ma nazione europea:
e cosa sei? Terra di infanti, affamati, corrotti,
governanti impiegati di agrari, prefetti codini,
avvocatucci unti di brillantina e i piedi sporchi,
funzionari liberali carogne come gli zii bigotti,
una caserma, un seminario, una spiaggia libera, un casino!
Milioni di piccoli borghesi come milioni di porci
pascolano sospingendosi sotto gli illesi palazzotti,
tra case coloniali scrostate ormai come chiese.
Proprio perché tu sei esistita, ora non esisti,
proprio perché fosti cosciente, sei incosciente.
E solo perché sei cattolica, non puoi pensare
che il tuo male è tutto male: colpa di ogni male.
Sprofonda in questo tuo bel mare, libera il mondo.

Pier Paolo Pasolini

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Può non sembrare in tema rispetto all'articolo iniziale, ma può essere un piccolo primo passo verso l'avvicinamento al pluralismola e alla libertà di infomazione in TV e quindi all'Informazione. Giungiamo sempre al nodo cruciale di verità e menzogna, verità e censura. Allora: CANCELLATE RETE4 DAI VOSTRI TELECOMANDI. FATE QUELLO CHE GOVERNI IMBELLI DI CENTRO SINISTRA E COMPLICI DI CENTRO DESTRA NON HANNO VOLUTO FARE, CIOE' APPLICARE I PRONUNCIAMENTI CHE LA CORTE COSTITUZIONALE E LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA HANNO EMESSO. FACCIAMO SI CHE LA PUBBLICITA' SU RETE 4 NON VALGA PIU UNA LIRA PERCHE' NESSUNO PIU' LA GUARDA. RETE4 E' ILLEGALE. NEUTRALIZZIAMOLA NOI, VISTO CHE CHI STA AL GOVERNO NON LO FA. AL SUO POSTO POTREBBE ESSERCI UN'ALTRA EMITTENTE CHE POSSA ALMENO INCRINARE IL SISTEMA DI INFORMAZIONE DI REGIME CHE SI STA SEMPRE PIU' PERFEZIONADO. SI PERCHE' QUESTO E' UN REGIME. NESSUN PRIMO MINISTRO EUROPEO CONTROLLA LA TELEVISIOE PRIVATE E PUBBLICA E QUINDI L'INFORMAZIONE, NEL SUO PAESE. (PURTROPPO LA GRAN PARTE, LA MASSIMA PARTE DEGLI ITALIANI E' INFORMTA DALLA TV).

claudio Paolini, Rome Commentatore certificato 21.03.09 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco di cinisi oggi è....?

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Salvo Vitale parla di Peppino Impastato

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:38| 
 |
Rispondi al commento

HO APPRESO oggi di non essere italiano!!!!

ho letto lo slogan del congresso di an e visto che non sono un sostenitore e nemmeno un simpatizzante, non mi devo ritenere italiano

ho letto: il partito DEGLI ITALIANI

Maurizio f. Commentatore certificato 21.03.09 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perché molti di voi se la prendono con i massoni, con la p2.
Ci stanno loro dietro la propaganda per l'eutanasia, l'aborto fino a divenire mezzo di controllo delle nascite, l'eugenetica, l'anticlericalismo organizzato.
Dovreste venerarli, invece, visto che portate avanti le loro idee!

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i Cento passi

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Porci fascisti, la fine é vicina !

Bernardino Visconti, Somasca Commentatore certificato 21.03.09 21:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Estraggo, dal Post di Beppe, un punto essenziale nella vita dell'Uomo..ed in particolare il lavoro che stava mandando avanti..ed interessi che toccava

Il Paese, dopo gli orrori della Guerra persa, dalle macerie stava rinascendo ed alla grande..si sa' che chi ci libero', aveva progetti per restare e l'occupazione la si puo' mandare avanti se, nel Paese liberato, ci sono elementi che potrebbero essere **affittati**..a questi..si possono aggiungere tutti i fuggitivi all'estero, impazienti di fare OGNI cosa pur di ritornare

E l'idea di smantellare strutture allora STRATEGICHE e di enorme immagine nel mondo (gruppo I.R.I. nel suo formato originale) mando' un segnale che l'apparato dirigente accetto', con Andreottiana filosofia (ambiguita' da Giano Bifronte..Machiavellico)..

Le ingerenze contro il desiderio legittimo di un Paese di rendersi indipendente, furono GOLPISTE in natura...e per NEMICO IMMAGINARIO...si scelse **il comunismo** forza peraltro costruttiva per il Paese..allora...ma appunto, la liberazione e l'occupazione mai si separarono dal Piano, con la seconda diventata un totale cammuffamento.. finzione aiutata da sceneggiatori e comunicatori di FROTTOLE..situazione verificabile anche oggi

********
Pier Paolo Pasolini è stato ammazzato nel 1975, ma i suoi assassini e i mandanti sono ancora in libertà.

Nessun processo pubblico sulle cause della sua morte. E' stato ucciso dal Potere.

Da quell'oscena rappresentazione della realtà che va in scena in Italia dalla sua nascita.

Pasolini scriveva allora sul Corriere della Sera, non ancora piduizzato:

"Io so i nomi dei responsabili delle stragi... io so il nome del vertice che ha manovrato...".

Pasolini stava scrivendo un libro: "Petrolio" sulle connessioni tra l'ENI, la P2 e lo Stato.

Sull'assassinio di Mattei e sui servizi segreti deviati.

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La bellezza - I Cento Passi

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini.
Nerina Fabris - Padova

Nerina Fabris, Padova Commentatore certificato 21.03.09 21:29| 
 |
Rispondi al commento

@Ed

non è un pò presto per la rassegna stampa?

sante pollastri Commentatore certificato 21.03.09 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno schifo senza fine. Siamo circondati da un mare di assassini osannati e inalzati sugli altari dei "benpensanti". Che schifo.

eugenio bondua' 21.03.09 21:26| 
 |
Rispondi al commento

21 marzo 2009
Il Fini giustifica i mezzi?

di Marco Travaglio

Di Gianfranco Fini si può dire quel che si diceva di Umberto Bossi negli anni 90: dipendesse da lui, il Cavaliere sarebbe politicamente defunto da un pezzo.

Quando Bossi rovesciò il Berlusconi I nel 1994, nessuno scommetteva una lira sulla resurrezione. Poi provvide D’Alema a resuscitarlo con la Bicamerale e la caduta del Prodi I.

Anche nel novembre 2007 tutto pareva compiuto, con la fuga di Lega, An e Udc dalla Casa delle Libertà, mentre Fini firmava l’epitaffio: “Berlusconi è alla comica finale”.

A salvarlo, stavolta, provvide quella volpe di Veltroni.
E Fini dovette rientrare all’ovile.
Ma ora, dal caso Englaro alla difesa della laicità e della democrazia parlamentare, il presidente della Camera ha ripreso a smarcarsi.
E potrebbe riservare qualche sorpresa al congresso Pdl di fine marzo, ma soprattutto dopo.

Forse però il leader di una destra finalmente credibile dovrebbe dare un’occhiata severa alle candidature per le europee e le amministrative.

In Sicilia l’unico eurocapolista del Pdl targato An sarà Nino Strano: lo stesso che un anno fa salutava la caduta di Prodi ingozzandosi di mortadella e champagne in pieno Senato e urlava “checca squallida” e “mafioso” a Stefano Cusumano dell’Udeur; lo stesso che due mesi dopo fu condannato dal tribunale di Catania a 2 anni e 2 mesi per abuso d'ufficio e violazione della legge elettorale: nel 2005, assessore della giunta Scapagnini, collaborò a svuotare vieppiù le casse municipali distribuendo, a tre giorni dalle elezioni comunali, denaro a pioggia ai dipendenti per risarcirli dei presunti danni da “cenere nera” dell'Etna subìti nel 2002.

Fini stigmatizzò le sue indecenti esultanze, che avevano fatto il giro del mondo, e promise di non candidarlo più: possibile che ora non abbia nulla da dire sulla sua esportazione al Parlamento europeo?

segue nei sottocommenti


Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ Giovanni Porta e tutti gli altri che oggi hanno sparato a zero sull'orrendo fotogramma

********************************

"Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note."

Ma che senso ha tutto questo? che senso ha quel fotogramma? E' orrendo!

Delle volte bisognerebbe fermarsi e riflettere.

Dico solo questo.

*******************

è troppo divertente vedervi appigliare a futili pretesti per criticare sempre e comunque tutto...

^_^

sarete mica i nuovi comunisti?

come si dice?
Impara l'arte e mettila da parte!

http://www.cristianolovatelliravarinonews.com/markevich/morte%20Pasolini1.jpg


AN è finita.

Vaffanculo AN.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:22| 
 |
Rispondi al commento

« Se i fatti invece dicono il contrario, allora bisogna alterare i fatti. Così la storia si riscrive di continuo. Questa quotidiana falsificazione del passato, intrapresa e condotta dal Ministero della Verità, è necessaria alla stabilità del regime. [...] La mutabilità del passato è il dogma centrale. »
(George Orwell, 1984, 1948)

Laura La 21.03.09 21:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE...per noi il blog è importante, ma ogni tanto esci e fatti un bagno di folla....noi abbiamo bisogno anche di questo...il popolo ti deve vedere, sentire, sai non tutti seguono il blog....
ripeto, i pensionati stanno morendo di fame, perchè non parli di loro????grazie.

ermanno m, roma Commentatore certificato 21.03.09 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro ed, ti hanno fatto il lavaggio del cervello
(scusa volevo dire il lavaggio del cranio vuoto)!

E tu pensi di farlo ai tuoi amici del blog?
Perchè posti tutte le scemenze che abbiamo già letto?

Sei sicuro che stai bene?
a ripijate!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 21.03.09 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Carlo Carli


Certo che dai parchi milanesi strafatto di coca e nudo perché rapinato da travestiti che lo intrattenevano con giochi erotici, a ministro... non c'è che dire, grandissima carriera.

?????????????....CHI QUESTO.?????????????

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:14| 
 |
Rispondi al commento

La casa non è un lusso, ma un bene per tutti

In Italia la casa costa tre volte il valore reale, una casa acquistata nel 2000 a 100 milioni oggi costa 340 mila euro, un prezzo ingiustificato.

La casa è un diritto e non un lusso, nel ns. programma è precisato che ogni individuo può acquistare la casa al compimento del 21° anno con mutuo erogato dallo stato senza interessi, con possibilità di sospendere il pagamento senza perdere la casa, in caso di impossibilità.

Il costo della casa odierna fa si che gli affitti costano tre volte il proprio valore.

Esiste un solo modo per far ritornare le case al giusto prezzo.

Nessuno dico nessuno deve acquistare casa fino a quando le case non scendono del 60% .

La casa che era già cara in lire, è stato triplicato il prezzo in euro nel giro di solo otto anni, ( gli stipendi e pensioni sono sempre quelli )

NOTA BENE
Per quanto concerne la rimanenza, nulla deve cambiare per creare lavoro e ricchezza bisogna spendere, in particolare chi ha un lavoro e stipendio sicuro, naturalmente acquistando prodotti italiani.

Dobbiamo combattere la casa solo perché è troppo costosa.

Facciamoci valere, uniti si vince. Chi non è con noi è contro se stesso.

Gianni Zurlo Movimento dei Lavoratori www.patriaepopolo.org

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 21.03.09 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Enzo Biagi intervista Pier Paolo Pasolini

Pasolini - I Medium di Massa

http://www.youtube.com/watch?v=A3ACSmZTejQ&feature=related

Alfano...caccia le mani..molla l'osso

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 21:11| 
 |
Rispondi al commento

é ora della rivoluzione e di fottere questi magnacci che governano questo paese solamente per riepirsi le loro tasche e affamare il popolo che crede alle balle del nano maffioso

brufani marco 21.03.09 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Vasco Rossi - Dillo Alla Luna Live

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO DELL'ITALIA DI PASOLINI.

Wandel Thoreau Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=dNu7bbZgaq4&feature=related
INTERESSANTISSIMO VIDEO.
SPIEGA LA CRISI, IN MODO ESPLICATIVO.
GUARDATELLLLLOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ettore Fieramosca 21.03.09 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Desani posta alle 14.43
************************************

caro Beppe ti voglio bene sempre di più.....

hai messo il dito su una vecchia piaga....mai rimarginata...

....non riuscimmo ad evitare questo scempio !!!!

eppure...era così facile...

la colpa fu del poeta...troppo "estemporaneo"

...sei un grande signor Giuseppe Grillo...
di quelli come te se ne sono persi lo "stampo" !

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 20:57| 
 |
Rispondi al commento

intrattenevano con giochi erotici, a ministro... non c'è che dire, grandissima carriera.

Carlo Carli @@@


chi questo????

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:54| 
 |
Rispondi al commento

P.P.Pasolini.......Nessuno ha il diritto di erigersi a giustiziere,se pasolini sbagliava forse ora avrebbe pagato per i suoi errori.Ergo,giustissimo riaprire le indagini per trovare i veri colpevoli(chiunque essi siano)ed assicurarli alla giustizia e pagare per chi ha pagato per le loro colpe! ciao a tutti.

Luca D., Anzio Commentatore certificato 21.03.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manuela Bellandi posta alle 16.42
************************************

Un ottimo intervento, da **leggere**

**
Ci sono tante persone che nell'arco degli ultimi 50 anni hanno tentato di dirci e raccontarci come stanno le cose nel nostro paese...

Chi ha tentato ed è morto per questo NON ha mai avuto GIUSTIZIA...la gente si è dimenticata, non si è ribellata all'ingiustizia di quella morte...non ha PRETESO di sapere.

Oggi gli uomini e le donne "che parlano troppo" non si ammazzana nemmeno più...

...tanto non c'è più un popolo ad ascoltare quello che dicono.

Anche Salvatore Borsellino si era stufato di parlare e di pretendere giustizia, amareggiato e disilluso dal popolo italiano...e della sua INDIFFERENZA, ma adesso ha ripreso a gridare!

Adesso ha ripreso a DENUNCIARE, perchè di nuovo ci sono orecchie disposte ad ascoltare le sue denunce.

NESSUNO PARLERà FINO A CHE IL POPOLO TUTTO NON LO PRETENDERà A GRAN VOCE.

**********

Carissima,

un grande intervento..sul popolo tutto, io sento che bastera' molto meno..il tutto comprende anche chi MAI ha preteso per tutta una serie diragioni, mantenimento dello status quo in primis..e le profonde ferite di circa 20 anni di aggressione dal tubo catodico radiante..

Il **TUCARA** (tm)..pericoloso non solo per la disinformazione, ma perche' sopratutto crea assuefazione al consumare..e quella assuefazione lede parti vitali delle funzioni umane

In altre societa' che sono state sottoposte alla **Terapia** sopracitata per un arco di tempo maggiore, si sono viste tutta una serie di NUOVI terapisti, gurus e santoni apparire all'orizzonte..un boom che ha danneggiato, in modi spesso irreversibili, l'individuo..totalmente manipolabile in quella fase...

Ed il Piano mediatico del NANO-SYSTEM (tm), venduto come INTRATTENIMENTO, venne sviluppato, dagli inizi, con caratteristiche molto simili a quelle citate sopra, e per gli stessi obiettivi

La Rete ostacola il tutto

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 20:50| 
 |
Rispondi al commento

"In tutta la mia vita non ho mai esercitato un atto di violenza nè fisica nè morale. Non perchè io sia fanaticamente per la non violenza. La quale, se è una forma di auto-costrizione ideologica, è anch'essa violenza. Non ho mai esercitato nella mia vita alcuna violenza nè fisica nè morale semplicemente perchè mi sono affidato alla mia natura cioè alla mia cultura."

Pier Paolo Pasolini


Queste frasi racchiudono la vera essenza dello scrittore.

Proprio per questo, forse, è morto ammazzato.

Per contrastare il potere occulto bisogna mettersi al suo stesso livello e, a testa bassa, colpire tenacemente.

Non riusciremo a vincerlo, altrimenti.

Almeno così è stato per lui...

Buonanotte.

max m. (m.m.), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

B-52's Love Shack live

Mentre leggete un sottofondo ECCEZZIONALE

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Ariecccchime!!!!!!!!!


Silvanetta :)
Cettina ..hai visto giusto a noi porta sfiga. :)
Paolo blu.....Bici e vaiiiii sto con te. :)
Enrico.....:)
Ciao a tutti blogers

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Franco F posta alle 15.51
******************************

“L’Italia – e non solo l’Italia del Palazzo e del potere – è un Paese ridicolo e sinistro: i suoi potenti sono delle maschere comiche, vagamente imbrattate di sangue: «contaminazioni» tra Molière e il Grand Guignol.

Ma i cittadini italiani non sono da meno.

Li ho visti, li ho visti in folla a Ferragosto.

Erano l’immagine della frenesia più insolente.

Ponevano un tale impegno nel divertirsi a tutti i costi, che parevano in uno stato di «raptus»:

era difficile non considerarli spregevoli o comunque colpevolmente incoscienti.”

(Pier Paolo Pasolini 1976)

=============
Se non avessi letto la data avrei avuto qualche dubbio sulla sua reale morte.

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono spapillato le meningi e sono
uscite solo tre gocce insignificanti: beati
Voi che la rivoluzione l'avete nel sangue.
Mi congedo con rispetto.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:34| 
 |
Rispondi al commento

DEVO DIRE IL VERO FRANCESCHINI NON STA SBAGLIANDO UN COLPO...BRAVO.
SEMBRA OBAMA ANCHE LUI NON HA SBAGLIATO UN COLPO FIN ORA.
DI PIETRO INVECE FA SEMPRE IL SAPROFITA..CERCA DI FOTTERE CONSENSI A SINISTRA PER RAFFOZZARE LA DESTRA.
CASINI INVECE SI è VESTITO DA POLITICO CHE AIUTA LA POVERA GENTE...AIUTATO DAL VATICANO INVECE SI CAPISCE CHE SE NE FOTTE DELLA POVERA GENTE CASINI IL SOCIALE NON SA DOVE è.
LENIN COME AL SOLITO FA IL PIRLA NEL BLOG.
SPERANDO NEI COMUNISTI E NELLE LISTE CIVICHE ...PREGHIAMO

franco neaples 21.03.09 20:32| 
 |
Rispondi al commento

In conclusione, il Psi e il Pci dovrebbero per prima cosa (se vale questa ipotesi) giungere ad un processo degli esponenti democristiani che hanno governato in questi trent'anni (specialmente gli ultimi dieci) l‘Italia. Parlo proprio di un processo penale, dentro un tribunale. Andreotti, Fanfani, Rumor, e almeno una dozzina di altri potenti democristiani (compreso forse per correttezza qualche presidente della Repubblica) dovrebbero essere trascinati, come Nixon, sul banco degli imputati. Anzi, no, non come Nixon, restiamo alle giuste proporzioni: come Papadopulos. Visto fra l'altro che Nixon è stato salvato da Ford dal processo vero e proprio. Nel banco degli imputati come Papadopulos. E quivi accusati di una quantità sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente (sperando nell'eventualità che, almeno, venga prima o poi celebrato un «processo Russell» finalmente impegnato e non conformistico e trionfalistico com'è di solito): indegnità, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con gli industriali, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di enti come il Sid, responsabilità nelle stragi di Milano, Brescia e Bologna (almeno in quanto colpevole incapacità di punirne gli esecutori), distruzione paesaggistica e urbanistica dell’Italia, responsabilità della degradazione antropologica degli italiani (responsabilità, questa, aggravata dalla sua totale inconsapevolezza), responsabilità della condizione, come suol dirsi, paurosa, delle scuole, degli ospedali e di ogni opera pubblica primaria, responsabilità dell'abbandono «selvaggio» delle campagne, responsabilità dell'esplosione «selvaggia» della cultura di massa e dei mass media, responsabilità della stupidità delittuosa della televisione, responsabilità del decadimento della Chiesa, e infine, oltre a tutto il resto, magari, distribuzione borbonica di cariche pubbliche.


chissà quando finirà questo tam tam
l'omertà e nell'animo degli italiani
fanno buon viso e cattivo gioco
incomincio ad avere le fragole gonfie
chi sà, e tempo di parlare oppure puo' sempre fare come i castrati di AN si chiude un capitolo politico per servire il serpente.

scegliere , schiavi lecchini o uomini liberi.

Maverick. Ita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:24| 
 |
Rispondi al commento

QUELLO CHE MI FA PAURA E' IL FATTO CHE PASOLINI E' STATO CRESCIUTO E FORMATO CON UNA CULTURA E PER QUESTA STESSA CULTURA E STATO UCCISO . E' COME COLTIVARE UN BELLISSIMO ALBERO E POI ABBATTERLO PERCHE LA SUA BELLEZZA NON E' COSA COMUNE E PORTA IL CAMBIAMENTO SUI CANONI COMUNI DELLA BELLEZZA STESSA. IN QUESTO CASO A QUANTO HO CAPITO E LA NORMALE ATROCE RISPOSTA DEL POTERE AL SENTORE DI CAMBIAMENTI PERICOLOSI AL MANTENIMENTO DELLO STESSO.ED ANCHE ORA NON CAPISCO QUALE PRIVILEGIO E' COSI MERAVIGLIOSO ED IRRESISTIBILE DA GIUSTIFICARE L'ATROCE GESTO DELL'OMICIDIO PUBBLICO? CHE LA PANCIA PIENA LE VACANZE IL LUSSO IL CREDERSI ONNIPOTENTI SUL PROSSIMO E COSA TANTO AMBITA? IL POTERE FA COSI GOLA DA TRASFORMARE UOMINI IN MANDANTI ED ESECUTORI ? LA RISPOSTA E' SI SI E SI ED E' PER QUESTO CHE SPERO CHE IL GENERE UMANO SI ESTINGUA PERCHE SIAMO PIU' SIMILI ALLA MERDA PIUTTOSTO CHE A DIO ED ANCHE SE DALLA MERDA NASCONO I FIORI CHI LA DETTO CHE SIANO COSA BUONA? ED ANCHE IN QUESTO CONTINUARE CHI HA OCCHI PER LEGGERE NE CARPISCE LA DEVIAZIONE GIUSTIFICANTE E DISTRATTORIA DAL CONTESTO PERCHE LA PRIMA REGOLA DELLA FECCIA E' NON ARRIVARE MAI AL CONFRONTO SUL PUNTO SUL PERNO DELLA CONTESA PARLANO DI ALTRO SEMPRE DI ALTRO FINO A CHE IL TEMA NON SI PERDE NON SI DIMENTICA "SIETE LA MISERIA DELLO SPIRITO" PERCHE NON CAPITE CHE TUTTO L'IMPEGNO CHE METTETE NEL MALE SE ORIENTATO IN POSITIVO VERSO IL BENE DA MOLTO MA MOLTO DI PIU' SI OTTIENE DI PIU' SE INSEGUITE IL BENE MA COSA CI VUOLE UNA GABBIA E LE NOCCIOLINE PER FARVI CAPIRE CHE CERCANDO IL BENESSERE COLLETTIVO TROVIAMO IL NOSTRO BENESSERE!SE PENSI AD ARRICCHIRTI COSA AVRAI INTORNO ? OGGETTI SOLO OGGETTI E LA VITA ? I RAPPORTI UMANI SARANNO MISERI E FALSI DEI CONTRATTI DI AMICIZIA TEMPORANEA O AMORE PER GRAZIA RICEVUTA CHE SI SPEGNE E VI MANDA AFFANCULO,VALE LA PENA DI INSEGUIRE IL POTERE SAPENDO DI DIVENTARE MISERI? VI BASTA IL SURROGATO DI VITA CHE VI CONCEDONO PERCHE LECCATE IL CULO AL POTERE O NON CAPITE NEANCHE CHE SIETE DEI TIRA PIE

gabriele de simone Commentatore certificato 21.03.09 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Riunione aziende di "marche"...

solo il 5 x cento è andato meno 10 x cento del fatturato...

il 95 x cento..sotto di BRUTTO!!!!!!!


bufali in arrivoooooooooo

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 20:15| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Oggi a Napoli oltre 150mila persone hanno marciato per la quattordicesima giornata della Memoria delle vittime della mafie: è questo il bilancio di Libera, l'associazione promotrice di una tre giorni dedicata all'impegno antimafia.

Oltre due chilometri e mezzo di percorso, sul lungomare di Napoli, fra Piazza della Repubblica e Piazza del Plebiscito: il corteo si è poi radunato davanti al palco. I manifestanti, provenienti da trenta Paesi del mondo e da tutte le regioni italiane, hanno camminato insieme in silenzio, mentre si leggevano a ripetizione al megafono i nomi di oltre 900 vittime delle mafie. Un elenco che è stato riproposto alla fine, ben due volte, dal palco sul quale sono saliti i parenti delle vittime delle mafie.

PERCHE' CAVOLO HA PARLATO PURE LA JERVOLINO ????

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 21.03.09 20:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

.

Maurizio A., Hoofddorp (Olanda) Commentatore certificato 21.03.09 20:10| 
 |
Rispondi al commento

L'omicidio Pasolini sarà stato commissionato da andreottI, gli esecutori saranno stati servizi segreti deviati o non. Causa apparente: guerra fredda. Come il kgb ed i loro attivisti invasati hanno fatto fuori Aldo Moro... così c'era chi eliminava pericoli identificabili con la rivoluzione proletaria.

Causa reale...

...tuttavia io credo che Pasolini sia stato ucciso perchè rivelava le contraddizioni di una democrazia incompiuta..., ossia rivelava che la democrazia non era altro che la dittatura di pochi privilegiati.

In conclusione Aldo Moro e Pasolini sono morti per la stessa ragione, il dominio di pochi sui molti, che si fonda sul monopolio del potere. Quando questo monopoliio è minacciato, che sia comunista, iberista, o fascista, (teocratico, o nel recente passato nazional socialista), la minaccia viene eliminata.

L'uomo nero esiste ma per sua stessa natura è multiforme, in modo tale che i molti nella confusione delle ideologie si osteggino inutilmente permettendogli in base al prevalere delle situazioni di prender conveniente forma...

Le persone audaci e dotate di elevato spirito critico hanno la facoltà di riconoscere l'uomo nero qualunque forma esso assurga per dominare le moltitudini.

ps: il libro di Tolkien nella sua metaforica incantevolezza non ha mai rivelato la verità: il signore nero domina e sarà sempre vittorioso.

Mauro Bellaspica Commentatore certificato 21.03.09 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Persone che muoino misteriosamente,Pasolini, ma non solo lui, in internet si trovano interessanti ipotesi:
http://www.leonardodavincics1.it/Massoneria%20-%20Rosa%20Rossa%20-%20Delitti%20Seriali.htm

Fabio C. Commentatore certificato 21.03.09 20:05| 
 |
Rispondi al commento

ascolta si fa sera.

peppino espo (p.d.p.) Commentatore certificato 21.03.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Mariano Rumor

Mario Scelba

Giovanni Gronchi

Giovanni Leone


Bisognerebbe processare i gerarchi Dc

Caro Ghirelli, credo che mi resterà a lungo impressa nella memoria la prima pagina del «Giorno» del 21 luglio 1975. Era una pagina anche tipograficamente particolare: simmetrica e squadrata come il blocco di scrittura di un manifesto, e al centro, un'unica immagine anch'essa perfettamente regolare, formata dai riquadri uniti di quattro fotografie di quattro potenti democristiani.
Quattro: il numero di De Sade. Parevano infatti le fotografie di quattro giustiziati, scelte dai familiari tra le loro migliori, per essere messe sulla lapide. Ma, al contrario, non si trattava di un avvenimento funebre, bensì di un rilancio, di una resurrezione. Quelle fotografie al centro della monolitica pagina del «Giorno» parevano infatti voler dire allo sbalordito lettore, che quella lì era la vera realtà fisica e umana dei quattro potenti democristiani. Che gli scherzi erano finiti. Che le raggianti risate di chi detiene il potere non sfiguravano più le loro facce. Né le sfigurava più l'ammiccante furbizia. Il brutto sogno si era dissolto nella chiara luce del mattino. Ed eccoli lì, veri. Seri, dignitosi, senza smorfie, senza ghigno, senza demagogia, senza la bruttura della colpevolezza, senza la vergogna della servilità, senza l'ignoranza provinciale. Si erano rinfilati il doppiopetto e li baciava in fronte il futuro delle persone serie.
Sarei però ingiusto se non aggiungessi che il «Giorno» non è stato il solo ad assumersi il ruolo di rassicurare la nazione, e di dare il crisma della pacificazione generale alla soluzione del quadrumvirato (e poi a quella del «rispettabile» Zaccagnini). Anche il Corriere della Sera ha manifestato, per esempio, lo stesso sentimento di sollievo. E del resto tutta la stampa italiana: anche quella borghese più sprezzantemente all'opposizione.

segue :

http://www.cinetecadibologna.it/sitopasolini/madrid-saggi13.htm

manuela bellandi Commentatore certificato 21.03.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè tanta platealità per uccidere una persona " scomoda " ??

Non bastavano due pallottole ??

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 21.03.09 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un giorno avrò il piacere di andare a pisciare sulla tomba di molti personaggi che ostacolanò ogni giorno la mia libertà.

W internet senza censura!!

t. z. (duke fleed), vialattea Commentatore certificato 21.03.09 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN ITALIA SONO MOLTE ORMAI LE STRAGI CHE SONO RIMASTE IMPUNITE E SENZA NESSUNA VERITA'.IL POTERE E LA LOGGIA MASSONICA HANNO FATTO DI TUTTO PER NASCONDERE LA VERITA'.
CHIEDIAMO LA VERITA' A DE ANDREOTTI PER ESEMPIO,CHISSA' QUANTA VERITA' CONOSCE,PRIMA CHE LA MORTE LO FACCIA TACERE PER SEMPRE.

angelo f., Milano Commentatore certificato 21.03.09 19:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

straordinario successo dello ZDAy, il movimento cresce ogni giorno in tutto il mondo

http://www.nytimes.com/2009/03/17/nyregion/17zeitgeist.html

franco arcuri Commentatore certificato 21.03.09 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Le macine del Mulino bianco, lame rotanti al titanio.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Elegantissimo il post con la faccia maciullata in primo piano!

Qual'è il problema, calano gli ascolti?

Obi Wan Per Hobby (consigli per gli acquisti) 21.03.09 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le fragole sono li ... li ... per spuntare ...

A Macondo sono mature tutto l'anno.

Paolo out of the blue (into the black) 21.03.09 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro è entrato in politica dopo l’essersi dimesso e risulta che De Magistris si dimetterà a breve. Perché nessuno si pone invece il problema dei tanti avvocati che continuano a praticare la professione pur essendo parlamentari? Alcuni di loro difendono altri parlamentari e, addirittura, il presidente del Consiglio.
Perchè?

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:36| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 37)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANDATE AD ASCOLTARE UNO DI VOI,UN LAVORATORE CHE HA DETTO BASTA E HA DECISO DI FARE INFORMAZIONE.SENZA INFORMAZIONE NON C'E' DEMOCRAZIA!

qui troverete parte dei miei 100 interventi in trasmissioni radio-televisive.

http://www.youtube.com/watch?v=9kvMy4MGPMQ

http://www.youtube.com/watch?v=AA9827FEFhI

NASCE IL BLOG DI PAOLO PAPILLO

INFORMAZIONE DAL BASSO

http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:34| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento

Intanto il venerabile è a piede libero..toscani..su..

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 19:31| 
 |
Rispondi al commento

E questo?

Critical warning, System32 Commentatore certificato 21.03.09 19:28| 
 |
Rispondi al commento

SE IL POMODORO NON HA PIU' POLPA.

INDOVINATE DI CHI E' LA COLPA!!!

Buona serata a tutti belli,bravi,cattivi e brutti!

Nando Meliconi (in arte "l'americano")

====================================================================================================


CIARDI !!!!!!!!!!

E' sua la colpa !!!!!!!!

e anche della CHEN !!!!! :-/

GREASE ., ulan bator Commentatore certificato 21.03.09 19:26| 
 |
Rispondi al commento

BEEEEEEEEEEEEEEEEPPEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!

le fragole sono sparite ....
ripeto
le fragole sono sparite ......

Ecsidor Ics Commentatore certificato 21.03.09 19:25| 
 |
Rispondi al commento

La grande forza del Sistema, consiste nel FINGERE

E' un gioco..inizialmente, a cui segue un Piano gestionale..nel Contemporaneo, i Piani Industriali hanno adottato una terminologia molto simile ai Piani Militari: l'enfasi, sopratutto recentemente, cade molto sulle strategie di uscita

Il Piano (ed i GLOBALISTI sono molto dettagliati) prevede l'annessione di un certo numero di mercati o Paesi..a diversi livelli e con diverse dinamiche, sopratutto di tempo

Il Piano che riguarda il nostro Paese, uno dei tanti, essendo stati visitati nel bene e nel male per molti secoli e da ogni provenienza, si deve confrontare con un numero grande di gruppi etnici molto differenti, dal Nord al Sud..e per tante ragioni..realta' economiche e tradizioni diverse..al Sud, il Piano vede aperture nelle comunita' di emigranti all'estero..molte persone che vogliono tornare (alle loro condizioni)

Chi va all'estero lo fa' per tante ragioni..e c'e'chi anche, fugge..

Il valore intrinseco del Paese e' ben noto all'estero..ed e' sempre stato un piatto prelibato sopratutto al Ristorante dei detrattori

Il Piano procede sul come appropriarsi di un Paese..lo si rende dipendente in molti modi..sottraendoli il ricercatore (Enrico Fermi...Segre'...Rubbia...etc etc)..ostacolando il Buon Pubblico Ufficiale mentre si propone, favorisce e si aiuta di nascosto quello Utile ed **affittabile a progetto**..ed altri campi ed aspetti strategici di un Paese (telecomunicazioni energia, risorse alimentari e primarie, e comunicazione via Radio e TV)

Arriviamo a Pasolini e la storia di Enrico Mattei, che segna il COLPO FINALE nell'aspirazione di un Paese a camminare colle proprie gambe..legittimamente e come diritto Sovrano

Segue al sottocommento

La Memoria rende giustizia al passato, verità al presente e coscienza al futuro.

“Chi non si ribella al dolore umano, non è innocente”

Pippo Fava, giornalista, intellettuale e romanziere ucciso dalla mafia a Catania il 5 gennaio 1984

Ed . Commentatore certificato 21.03.09 19:25| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La presente per segnalare che la RIPRODUZIONE DI UN VIDEO COMMERCIALE è illegale, l'opera è protetta da copyright, vengono concessi 3 minuti COMPLESSIVI per il diritto di cronaca. L'opera in oggetto è' intitolata "Promemoria" dall'omonimo spettacolo di e con Marco Travaglio, Pubblicata nella collana Promo Music Books da Corvino Meda Editore e distribuito in tutti i negozi e librerie d'Italia dal 23 gennaio 2009. Attualmente in tutte le classifiche Top 10. La pubblicazione/messa in rete non autorizzata su you tube dell'opera in più spezzoni che compongono l'opera completa è una violazione di copyright e un danno notevole per l'editore / l'autore e il distrubutore dell'opera nonchè il produttore dello spettacolo che è attualmente in tourneè in tutti i teatri d'Italia.

Siamo a vs. disposizione per qualsiasi chiarimento
Cordiali saluti
Greta Meda
Promo Music
tel 051 313530
www.promomusic.it
info@promomusic.it

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caso De Magistris: Genchi diffidato, Manganelli intervenga.

di Giorgio Bongiovanni – 21 marzo 2009
Lettera aperta del direttore di ANTIMAFIADuemila al Capo della Polizia Manganelli dopo i nuovi risvolti del “caso Genchi”.

“Egregio Dott. Antonio Manganelli,
mi rivolgo in nome della sua amicizia con Giovanni Falcone e per la sua grande professionalità dimostrata tra l’altro con la cattura del boss Nitto Santapaola. “Un regalo per Giovanni” come lei stesso ebbe a dire.

Apprendiamo che con una lettera di diffida e una serie di addebiti contestati dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno si vuole impedire al Dott. Gioacchino Genchi, in qualità di consulente e di perito dell’Autorità Giudiziaria e, ora, di indagato della procura di Roma, di difendersi legittimamente dalle violente, infondate ed illecite accuse perpetrate ai suoi danni. Con una vera e propria persecuzione mediatico -politico-giudiziaria basata sul nulla giuridico, così come hanno dimostrato le indagini condotte dalla procura di Salerno e riportate in un documento (il decreto di sequestro probatorio sfociato nelle perquisizioni dello scorso 2 dicembre) ritenuto perfettamente legittimo dal Tribunale del Riesame di Salerno...

(continua su: http://www.opidalladaga.com)

opid alla daga Commentatore certificato 21.03.09 19:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

Grazie veramente, riaprire le indagini è un dovere. Bisogna che tutti conoscano chi sono i mandanti. A volte mi chiedo che cosa avrebbe pensato Pasolini dei vari G8, della mondializzazione, della lega, del berlusconismo. Avrebbe dato sicuramente, come ha sempre fatto, un giudizio lungimirante vedendo quello che è di fronte agli occhi di tutti ma che nessuno vede.

Antonio C., Falconara Commentatore certificato 21.03.09 19:21| 
 |
Rispondi al commento

@ Marcello Antonicelli

L'organizzazione Statale a cui miriamo è il modello Helverico e nella riunione di Firenze ci sarà anche Leonello Zaquini, consigliere comunale nel suo paese, che ci raggiungerà dalla Svizzera paese in cui la democrazia diretta esiste già da 150 anni, per l'occasione. Lui vive già in quella realtà e quindi saprà bene come aiutarci :)
guardati intanto questo documento di Leonello molto eloquente.

http://files.meetup.com/1274856/Firenze_ListeCiviche_Officina_lzq.pps

Katya SovranitaPopolare Commentatore certificato 21.03.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento

P.P.Pasolini,con la sua intelligenza,la sua passione civile e la sua sofferta sensibilità, purtroppo,è stato,come l'ultimo profeta disarmato.
La sua stessa peculiare,capacità profetica,l'ha inesorabilmente condannato a morte.
L'angoscia ed il dolore cocente mio e di tanti cittadini più responsabili ed onesti,nutriti di passione civile,è che tanti o quasi tutti questi delitti impuniti,comprese le stragi di inermi concittadini,coperte da un offensivo "segreto di Stato", siano potute accadere in una democrazia costituzionale,in un cosiddetto "Stato di diritto",nel Paese,ove risiede il cosiddetto Vicario di Gesù Cristo.RILEGGIAMOCI TUTTI,PER FAVORE:"LETTERE LUTERANE"di P.P.Pasolini,Edizioni Einaudi.

Giuseppe M. 21.03.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento

@@@ CIARDI @@@@@ :-/

GREASE ., ulan bator Commentatore certificato 21.03.09 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un video del grande Konserva che consiglio a tutti.

Trentacinque anni fa un lucidissimo Pasolini spiegava come il potere mercifica i corpi. Ancora oggi certi meccanismi risultano ignoti alla quasi totalità della massa, eppure il risultato di questa manipolazione è sempre più evidente...

http://www.youtube.com/watch?v=H6wRslJmUJ4&feature

Haran Banjo_74, RE/B Commentatore certificato 21.03.09 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Contateli abitate a cento passi da loro

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasci perdere Bellandi.

Le voglio bene ma non "cosi" bene.

Questo post e' vergognoso!

Nella grafica e nei contenuti. So che lei non lo capira' mai. E questo e' un dolore ancora piu' grande per me.

"Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note."

Ma che senso ha tutto questo? che senso ha quel fotogramma? E' orrendo!

Delle volte bisognerebbe fermarsi e riflettere.

Dico solo questo.

La saluto.

Giovanni Porta 21.03.09 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Torna il maltempo, ancora freddo nel weekend. E' stato un inverno tra i più piovosi dal 1800.

°°°°°°°°°

Io l'ho sempre sostenuto..........porta male!!!!!!

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:16| 
 |
Rispondi al commento

SE IL POMODORO NON HA PIU' POLPA.

INDOVINATE DI CHI E' LA COLPA!!!

Buona serata a tutti belli,bravi,cattivi e brutti!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vabbé dai ....due risate e buona notte!

http://www.youtube.com/watch?v=hC37duW4ZzQ&feature=related

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO DEI CRIMINALI!
In nostri attuali governanti sono dei CRIMINALI in tema di diritti sociali stanno riportando questo paese all’800

Non si possono definire in altro modo che CRIMINALI
A fronte di centinaia di migliaia di persone che perdono i posti di lavoro e dall’oggi al domani si ritrovano senza un euro,il governo risponde dando altri soldi alla Marcegaglia.
A fronte di chi perde la casa perché non regge più i costi del mutuo o perché mancando un reddito non può pagare più l’affitto il governo risponde dando la possibilità a chi sta meglio di costruire senza permesso il 30% in più del proprio appartamento…
Al dramma dei morti sul lavoro questo governo risponde; attenuando le sanzioni per quelle imprese che non rispettando le normative sulla sicurezza provocano i morti sul lavoro.
E SMETTIAMOLE DI CHIAMARLE MORTI BIANCHE,MORIRE BRUCIATI ,STRITOLATI DA UN MACCHINARIO,PRECIPITARE DA UN PONTEGGIO NON E’ UNA MORTE BIANCA E’ SANGUE E CARNE E OSSA SPIACCICATE ,TANTO CHE SPESSO QUESTI MORTI NON VENGONO NEANCHE FATTI VEDERE PER L’ULTIMA VOLTA AI PROPRI CARI.Gli imprenditori che determinano tutto questo perché vogliono risparmiare ,rispettare le leggi sulla sicurezza ovviamente è un costo per le imprese,SONO DEI CRIMINALI ASSASSINI senza se e senza ma.A chi fa obiezioni a questa considerazione auguro dal più profondo del cuore che il prossimo morto sul lavoro sia la persona più cara che ha…
SONO DEI CRIMINALI E CRIMINALE E’ CHI LI VOTA CHI L’APPOGGIA.
NESSUN DIALOGO E’ POSSIBILE CON QUESTA GENTE!
SENZA SE SENZA MA!

OGNUNO PER QUELLO CHE PUO' ED IN BASE ALLE SUE CAPACITA' HA IL DOVERE MORALE DI RIBELLARSI A QUESTI BANDITI,CHI NON LO FA NE E' COMPLICE O E' UN VIGLIACCO

NASCE IL BLOG DI PAOLO PAPILLO

INFORMAZIONE DAL BASSO

http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:12| 
 |
Rispondi al commento


sono stato in cura 4 anni presso un SIM...il problema psichico mi è rimasto...è ormai cronico..percepisco la pensione da invalido...

grazie a questa mia "peculiarità"..sono stato contattato dal comune di mantova..per far parte delle ronde cittadine....

hanno detto che ho i requisiti per quel tipo di attività...

ergo...mi chiedo...perchè allora io vengo definito infermo mentale...e loro LEGHISTI ??

c'amma fà pé campà ...bah !!

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 21.03.09 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dietro a tutti i delitti di persone contro il sistema,ad ogni strage, ci sono sempre loro.Banche,mafia,chiesa,politica.Ovvio che Pasolini,Falcone,Borsellino sono stati uccisi da chi non vuole che si sveli il grande complotto.Per questo Genchi sta rischiando.Per questo quel mezzo uomo le sta provando tutte a delegittimare.Per questo chi non vuol vedere tutto ciò è complice.

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 19:08| 
 |
Rispondi al commento

MI SCUSO PER L''OT


PER TUTTI QUELLI CHE... TELECOM


ATTENZIONE ALLA OFFERTA DI "ALICE CASA" IN TUTTE LE SUE FORME!


ALICE CASA è SOLO VOIP, QUINDI CHI HA UNA LINEA TRADIZIONALE PERDERA' L'USO DEGLI APPARECCHI TRADIZIONALI E DELLA LINEA.

NESSUNO V'INFORMARà DI QUESTA COSA E SUL 187 NON TROVERETE NESSUNA SPIEGAZIONE DI QUESTO INGHIPPO.

SE AVETE GIA' UNA LINEA TRADIZIONALE, PERSATECI ATTENTAMENTE PRIMA DI TRASFERIRVI AD ALICE CASA.

passate parola!

Max Stirner

Max Stirner, http://StirnerMax.splinder.com Commentatore certificato 21.03.09 19:03| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alì dagli Occhi Azzurri
uno dei tanti figli di figli,
scenderà da Algeri, su navi
a vela e a remi. Saranno
con lui migliaia di uomini
coi corpicini e gli occhi
di poveri cani dei padri
sulle barche varate nei Regni della Fame. Porteranno con sè i bambini,
e il pane e il formaggio, nelle carte gialle del Lunedì di Pasqua.
Porteranno le nonne e gli asini, sulle triremi rubate ai porti coloniali.
Sbarcheranno a Crotone o a Palmi,
a milioni, vestiti di stracci
asiatici, e di camice americane.
Subito i Calabresi diranno,
come malandrini a malandrini:
«Ecco i vecchi fratelli,
coi figli e il pane e formaggio!»
Da Crotone o Palmi saliranno
a Napoli, e da lì a Barcellona,
a Salonicco e a Marsiglia,
nelle Città della Malavita.
Anime e angeli, topi e pidocchi,
col germe della Storia Antica,
voleranno davanti alle willaye.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente - se il potere americano lo consentirà - magari decidendo "diplomaticamente" di concedere a un'altra democrazia ciò che la democrazia americana si è concessa a proposito di Nixon - questi nomi prima o poi saranno detti. Ma a dirli saranno uomini che hanno condiviso con essi il potere: come minori responsabili contro maggiori responsabili (e non è detto, come nel caso americano, che siano migliori). Questo sarebbe in definitiva il vero Colpo di Stato.

Probabilmente i giornalisti e i politici hanno anche delle prove o, almeno, degli indizi.
Ora il problema è questo: i giornalisti e i politici, pur avendo forse delle prove e certamente degli indizi, non fanno i nomi.
A chi dunque compete fare questi nomi? Evidentemente a chi non solo ha il necessario coraggio, ma, insieme, non è compromesso nella pratica col potere, e, inoltre, non ha, per definizione, niente da perdere: cioè un intellettuale.

Pasolini
---------------------------------------------
Perché travaglio, Di Pietro e grillo non fanno i nomi?

Genchi ha una marea di prove…e come lui…tanti altri

Potevano dare i nomi prima che le intercettazioni fossero vietate?

Ma…..

collusi?

MANI PULITE?

I NOMI NON SONO VENUTI FUORI!

E ADESSO CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE LE PROVE CI SONO?

Ma avete fatto un giro per l'italia, c'è un intero popolo colluso con la mafia.

In ogni aspetto e atteggiamento


ITALIA FREE, VERONA Commentatore certificato 21.03.09 19:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Certo che dai parchi milanesi strafatto di coca e nudo perché rapinato da travestiti che lo intrattenevano con giochi erotici, a ministro... non c'è che dire, grandissima carriera.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Papa: «La Chiesa combatta
stregonerie e spiritismi»
«Non fare compromessi con superstizioni locali che talvolta comportano persino sacrifici umani

http://www.corriere.it/esteri/09_marzo_21/papa_angola_spiritismo_c892c504-1608-11de-aefc-00144f486ba6.shtml
------------------------------------------------
Esiste il reato di aggiotaggio per la stregoneria ?

Boh ! C’è però quello di concorrenza sleale che in Italia ha provocato la clamorosa sentenza contro madre wanna marchi, figliola e spirito santo do nascimiento.
Infatti l’esoterico trio faceva concorrenza (evidentemente sleale) al colosso mondiale della supersitizione chiesacattolica s.p.a.,che in italia gode dell’esclusiva pressochè assoluta di pratiche esoteriche, magie, esorcismi, miracoli, liberazione dal male e così sia. Il tutto condito con acqua benedetta e rametti di ulivo che a quanto pare sono meno truffaldini dell’accqua e sale e dei ciuffetti d’edera che distribuiva la povera Wanna. Invece in Africa le leggi locali non offrono i medesimi privilegi e immunità. E nemmeno l’8x1000. Così, non potendo beneficiare della polizia giudiziaria, della magistratura e di striscia la notizia, i sedicenti ministri di una delle tanto immaginarie entità soprannaturali che infestano il pianeta, sono costretti a scendere in campo in prima persona e sparano bordate contro la concorrenza stregonesca locale. "I nostri sortilegi sono migliori!", dicono gli imbonitori ai poveri indigeni. E con le spettacolari cerimonie e scenografie collaudate in duemila anni di attività si assicurano l’espansione dei loro specifici prodotti apotropaici nel ricchissmo mercato continentale della credulità.

Toni Alamo 21.03.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 40 anni,
e il contesto storico di cui parla Beppe non mi appartiene,
questa vecchia classe di 50enni,60enni,
che poi è la maggioranza in questo blog chiede la riapertura delle indagini,
mentre loro stavano chiusi negli atenei a farsi le seghe mentali,o nei loro circoli a ingurgitare vino con le canzoni di Guccini oggi vogliono e pretendono chiarezza,
Pasolini nel 75 denunciava che "stranamente" durante le amministrative si moltiplicavano i casi di Madonne piangenti,e di magistrati sequestrati,
DC-PCI,
e loro niente,
continuavano a ingurgitare vino,
ma andate a prenderveli da soli i colpevoli,così che possiate in qualche modo rimediare al mondo lercio che avete lasciato ai vostri figli.

Peppone Deiana Commentatore certificato 21.03.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=NdFBzmuzckM

Profezie.........

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

OT

20 marzo 2009

The Independent : Italia , come scompare il liberalismo
di Giulia Alliani

Alleanza Nazionale sta per confluire nel partito di Berlusconi. Si tratta dunque di mettere la parola fine al fascismo, in Italia?
Se lo chiede Peter Popham, oggi, su "The Independent", e risponde di no, che, anzi, si tratterebbe del contrario.

La fiamma fascista può spegnersi, ma ciò non significa che le idee fasciste siano scomparse dalla scena politica nazionale.

Quindici anni dopo lo scongelamento dei neo-fascisti ad opera di Berlusconi, il loro impatto sulla politica non é ma i stato così evidente, mai così preoccupante.

Secondo Christopher Duggan, professore di storia italiana moderna all'università di Reading, autore di "The Force of Destiny: A History of Italy Since 1796", la fusione dei due partiti non segna la scomparsa delle idee e delle pratiche fasc iste, ma il trionfo di una lenta strategia di penetrazione:
"Una situazione allarmante sotto moltissimi aspetti".

"La fusione dei partiti significa l'assorbimento delle idee dei post-fascisti ne l partito di Berlusconi (...) della tendenza a non vedere alcuna distinzione mor ale, e infine politica, tra i sostenitori del regime fascista e quelli della Resistenza.

Così si dimentica il fatto che il Fascismo era favorevole alla guerra, che era razzista e illiberale e, nella pubblica opinione, passa tranquillamente l'idea che il Fascismo non era poi così male".

continua al link
http://www.osservatoriosullalegalita.org/09/acom/03mar2/2012giugbitaly.htm

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 18:55| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

E' vero !!
sotto sotto c'è sempre la Bellandi !!

^_^

ri_aprire le indagini...? su cosà? Portella della Ginestra ?

quando parlavo io di Pasolini e Mattei...
tutti a prendermi per il culo...!

... anche l'acqua minerale della Bellandi... non è mica un gran che ...! se vai a vedere bene!

^_^

Paolo out of the blue (into the black) 21.03.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silvio regalaci un altro figurone di merda internazionale..all'estero aspettano trepidanti le tue cagate

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hello.

Una serie di fatti strani ha intralciato il normale svolgimento delle indagini.

La polizia, giunta all’Idroscalo di Ostia domenica mattina, trova una piccola folla intorno al corpo di Pasolini: e non pensano minimamente di allontanare.

La polizia non si cura di recintare il luogo del delitto e impedire così la cancellazione di tracce importanti.

Nessuno ha pensato di tracciare i punti esatti dei vari ritrovamenti.

Fino a giovedì mattina l’Alfa GT è rimasta aperta e senza sorveglianza. Chiunque avrebbe potuto mettere o togliere indizi, lasciare o cancellare impronte.

La polizia torna sul luogo del delitto solo nella tarda mattinata di lunedì senza nessuna misura precisa, e con le tracce ormai inesistenti.
Solo da giovedì gli investigatori iniziano a interrogare gli abitanti delle baracche e i frequentatori della Stazione Termini.

Infine e questo ha davvero dell’incredibile sul luogo del delitto non è mai stato convocato il medico legale.

Il cadavere venne lavato prima di completare gli esami della scientifica.

È chiaro che le forze dell'ordine volevano archiviare il caso come omicidio omosessuale.

È possibile che la polizia abbia commesso così tanti e clamorosi errori tutti insieme? È possibile che vengano trascurate le più elementari procedure investigative per un omicidio di tale portata?

Dopo questa pessima conduzione delle indagini, ci si aspetterebbe che il massimo responsabile venisse sospeso dall’incarico.

Invece il dott. Ferdinando Masone, capo della squadra mobile di Roma durante le indagini, ha fatto carriera: è diventato questore di Palermo e Roma, e in seguito addirittura Capo della Polizia. Ruolo che ha ricoperto fino al 2000, quando è stato promosso, diventando segretario generale del CESIS: il Comitato Esecutivo per i Servizi di Informazione e Sicurezza, cioè l’ente che coordina l’attività dei servizi segreti SISMI e SISDE in nome del presidente del consiglio. ecodiroma

Tartarughe surrogate.

Bye.

Robert Allen Zimmerman Commentatore certificato 21.03.09 18:50| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 39)
 |
Rispondi al commento

Ma insomma, almeno glieli vogliamo dare i preservativi gratis ai disoccupati?:)


Buona serata a tutti, nessuno escluso

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono veramente impressionato da questo blog!

Solo qualche giorno fa' si parlava del nazi-papa.

Ieri, va be' ieri era campagna elettorale.

Oggi adirittura di Pasolini!!!E' meraviglioso!
Finalmente un po' di cultura, di approfondimento socio-culturale, in cui impegnare le gia' tanto impegnate meningi dei nostri bloggers.

Ma un momento.....Qui non si parla dell'Opera del poeta, dello scrittore, del saggista, del regista....Oh! No, siamo alle solite si parla di sbirri, complotti,mafia e tutto il corollario.

Va beh! capisco che tutto fa' brodo, ma qui un tantino si esagera.

Prendere quel povero corpo, sbatterlo come dal macellaio in vetrina. Lo trovo orribile di per se. Farlo in maniera demagogica e sfruttarlo in maniera politica e' vergognoso.

Quello non e' Pasolini, quello e' un povero cristo martoriato. E come tale dovrebbe essere rispettato. Un po' di pudicizia, un po' di umanita'.

Quello non e' P.P.P. Pasolini sta nelle sue Opere, che un pubblico cosi colto e attento come questo, sicuramente conosce.

Giovanni Porta 21.03.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’ITALIA DEL “BISCIONE D’ARCORE”
“COME FARE I FROCI CON IL CULO DEGLI ALTRI”

Battute, frizzi, lazzi, sorrisi, presa in giro degli oppositori, conflitto d'interessi, la realtà rosea delle tv, Emilio Fede, i giornali di parte, i Bondi, i Cicchitto, i Gasparri, i Bonaiuti, i Capezzone, un decreto legge dopo l'altro, sempre a tutela dei soliti noti, il parlamento esautorato, l'elemosina dei 40 euro, le centrali nucleari, il “PONTE DEL MESSIA”, il referendum disgiunto, per farlo fallire, con 400 milioni buttati, tagli in tutti i settori e gli hanno pure conferito anche “IL PREMIO PER IL POLITICO DELL'ANNO”.

Vi rende conto che mette in dubbio la parola del “BISCIONE D’ARCORE”, si diventa subito un pericoloso “CATTO-COMUNISTA”, che sparge pessimismo e non conosce le mirabolanti risorse del premier. Lui e solo lui è il depositario della verità. Gli italiani sono con lui e gli basta, dire: “ITALIANI”, “VINCERE” e gli risponderanno “VINCEREMO”. Avete capito che i soldi veri sono solo i suoi e devono aumentare, “QUELLI VIRTUALI SONO QUELLI DEGLI ITALIANI.”

Naturalmente chi mette in dubbio la sua parola si’attirerà le ironie, dagli immancabili portavoce e le feroci critiche non dal Presidente del Consiglio, egli al massimo ci/vi riserverà una "CARINERIA", ma dalle sue truppe d'assalto. Con editoriali densi di bile, taglienti interventi, servizi in studio aperto, che occupandosi di gossip, si’ soffermerà sulle attività mondane di questo o quello, "Mentre chiede aiuti al governo per …………………………… fa questo o quello", e così via.

Per capirlo basterebbe aver letto quello “SCRIBACCHIANO LEGHISTA” chiamato “MANZONI”: "ALL'INIZIO NON VENIVA CHIAMATA PESTE, MA ESALAZIONI, INFLUSSI MALSANI, POI NON VERA PESTILENZA, INFINE FU' PESTE PER DAVVERO, E NEL FRATTEMPO IL CONTAGIO SI’ ERA DIFFUSO"

“È MENO INFIDO E SUBDOLO, CHI SI’ PRESENTA CON LA SPADA IN PUGNO, CHE CHI TI SORRIDE, MA INTANTO PROGETTA DI TAGLIARTI LA TESTA CON UN FILO SETA, NASCOSTO NELLE TASCHE.”

Paolo R. Commentatore certificato 21.03.09 18:39| 
 |
Rispondi al commento

@ Emanuele A., UDINE

Fotografare le strade è un discorso, rendere tali foto di libero accesso è un altro, soprattutto se lo si fa attraverso uno strumento che permette di zummare sul territorio e tutto ciò che lo sovrasta, targhe delle auto ed individui inclusi.
Io lo trovo aberrante, e mi sento defraudata di qualcosa. Sarò strana.

Annamaria Farina ♪ ♫ 21.03.09 18:38| 
 |
Rispondi al commento

DEL RESTO GLI UNICI MERIDIONALI ONESTI CHE RICORDO SONO FALCONE E BORSELLINO!
DE MAGISTRIS NON E' ANCORA SALTATO PER ARIA SE NON MI SBAGLIO!!!!
LO RITERRO' ONESTO DA QUEL GIORNO IN POI!

" BERLUSCA " BACIA IL CULO DI UN MANTOVANO 210309 18:20


ANCH'IO LA PENSO COME TE NEI RIGUARDI DEL BERLUSCA E BOSSOLI ....

LI RITERRO' ONESTI QUANDO SALTERRANNO IN ARIA
COME FALCONE E BORSELLINO !!!!!!!!!!!

FINO A QUEL GIORNO ...
TUTTI CANI ROGNOSI COME TE DOVRANNO ESSERE ABBATTUTI COME MERDE INFESTANTI !!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 21.03.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

"Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note"

Pasolini, la procura dice no
alla riapertura dell'inchiesta.

http://www.repubblica.it/2005/e/sezioni/cronaca/pelosi/procurno/procurno.html

Toni Alamo 21.03.09 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note.
.....................................

Chi sa parli...le prove?
E per fare che...Grillo!
L'hai scritto il rigo sopra cosa succede!
Genchi, De Magistris...cosa vuoi che succeda...
Chi sa', o viene ammazzato, o calunniato e dimenticato, oppure diventa europarlamentare
...che vuoi che succeda in questo paese!?

Anthony C. Commentatore certificato 21.03.09 18:28| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante belle ragazze in questo blog,
ma che prezzi!

Peppone Deiana Commentatore certificato 21.03.09 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo tutti in pericolo / intervista di Furio Colombo a Pier Paolo Pasolini

"Siamo tutti in pericolo". Intervista a Pier Paolo Pasolini, L’Unità 1 novembre 1975

Questa intervista ha avuto luogo sabato 1° novembre, fra le 4 e le 6 del pomeriggio, poche ore prima che Pasolini venisse assassinato. Voglio precisare che il titolo dell’incontro che appare in questa pagina è suo, non mio.

Infatti alla fine della conversazione che spesso, come in passato, ci ha trovati con persuasioni e punti di vista diversi, gli ho chiesto se voleva dare un titolo alla sua intervista.
Ci ha pensato un po’, ha detto che non aveva importanza, ha cambiato discorso, poi qualcosa ci ha riportati sull’argomento di fondo che appare continuamente nelle risposte che seguono.
"Ecco il seme, il senso di tutto - ha detto - Tu non sai neanche chi adesso sta pensando di ucciderti.
Metti questo titolo, se vuoi:
"Perché siamo tutti in pericolo"".

Il testo dell’intervista
http://www.girodivite.it/Siamo-tutti-in-pericolo-intervista.html

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Penso che anche a distanza di molti anni sia indispensabile e giusto che in Italia si sappia la veritá su come finí la vita di Pier Paolo Pasolini. Anche se oviamente i responsabili del delitto l´anno fatta franca é opportuno ricostruire i fatti e fare luce completa sui tanti punti che oscurano la realtá di quell´orribile avenimento.

Salvatore Z., Essen Commentatore certificato 21.03.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento

MI AVANZA UNA BELLANDI BACI BACI VIEN DAL MARE.

INTERESSA A QUALCUNO???

C'HA IL VINO CHE E' UNO SPETTACOLO!!!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto con piacere che gli ignobili commenti dei soliti trolls SPARISCONO nel giro di pochi minuti... ;-)

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi nasce il PDL in esso tutti i ladroni di Italia.
PARTITO DEI LADRONI!
MA ANDATEVENE AFFANCULO .
IO SO CHE IL COMUNISMO RUSSO È CADUTO.
DA MOLTO TEMPO SAPEVO CHE IL CAPITALISMO SAREBBE CROLLATO..NE SIAMO NOI TESTIMONI DI QUESTI TEMPI!
IO SO CHE PRESTO CI SARA' LA FINE DI QUESTI LADRONI CHE DA MOLTI, TROPPI ANNI DETURPANO E DERUBANO L'ITALIA E IL SUO POPOLO!.
IO SO CHE LA GIUSTIZIA TRIONFERÀ!
IO SO CHE IL MALAFFARE MORIRÀ!
IO SO CHE LA LIBERTÀ TORNERÀ.
IO SO CHE IL POTERE DEL VATICANO È IL PROSSIMO OBBIETTIVO DEL DESTINO.LA SUA FINE È VICINA.LA LIBERA INFORMAZIONE PORTA A GALLA LA VERA IDENTITÀ' DEL POTERE ECCLESIASTICO CHE NULLA HA CHE FARE CON CIÒ CHE GESÙ HA INSEGNATO!

fulgy f., torino Commentatore certificato 21.03.09 18:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Qui da noi non vanno in galera manco gli stupratori, stupratori nostrani, ed invece


"Mano morta" punita con 15 mesi carcere.
La Cassazione ha confermato la condanna ad un 44enne di Pisa: il reato è "violenza sessuale", non "molestie".


E i preti pedofili continuano a rimanere in circolazione ...

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO - SONDAGGIO - SONDAGGIO - VIENI A VOTARE
Igor Iezzi, giornalista della Padania organo ufficiale della Lega Nord, ha dichiarato che Gioachino Genchi e Luigi De Magistris sono "DUE Criminali", il sidaco di Varese ha dichirato che: "Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Luigi De Magistris e Gioachino Genchi sono suoi nemici"
Condividi questa posizione espressa da esponenti della Lega Nord?
Esprimi la tua opinione con il SONDAGGIO che trovi sul sito: http//www.johnskid.altervista.org
http://www.johnskid.altervista.org
by John Skid

Francesco dragotta, Milano Commentatore certificato 21.03.09 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Chissa' cosa potrebbe raccontarci con la sua incredibile lucidita',PierPaolo se fosse ancora vivo ,sull'attuale situazione italiana...
potrebbe raccontarci dello psiconano,
della nuova P2,P3,..(o P4?),
di Natzinger papa RE d'Italia,
e dei comunisti spariti...lui che era un vero comunista,
chissa' cosa ci direbbe delle persecuzioni dei gay di oggi, PEGGIO di quelle dei suoi tempi,( tanti gay vengono massacrati ancora oggi, e non per questioni politiche come è successo a lui, ma perche' sono semplicemente gay),
cosa ci direbbe della caccia ai rom e agli extracomunitari disperati che raggiungono le nostre coste per sfamarsi e invece vengono sfruttati e picchiati....

oh quanto ci mancano le sue opinioni.

chissa' cosa penserebbe della carfagna...

PerPaolo ci manchi tanto...

Toni Alamo 21.03.09 18:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

DALL'INVASIONE DEI SAVOIA MASSONI E LIBERALI DEL REGNO DELLE DUE SICILIE(1000000 DI MERIDIONALI TRUCIDATI!), ALLA DESTRA DEMOCRISTIANA DEL DOPOGUERRA, FINO AL PIDUISTA MASSONE LIBERALE BERLUSCONI 200 ANNI SEMPRE LA STESSA STORIA (MAFIA E POLITICA)!!!!!!!

MASSIMO CRISCUOLO 21.03.09 18:11| 
 |
Rispondi al commento

E' TUTTA COLPA DELLA BELLANDI!!!

ANCHE DELLE POLVERI SOTTILI.

PIGLIATEVELA CON LEI!!!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ero all'Università quando morì Pasolini. Tutti hanno sempre saputo da chi è stato ucciso; lo sapevamo dal primo momento che fu ucciso perchè dava fastidio, ma non perchè omosessuale, solo perchè vero antifascista con un gran cervello e una grande onestà intellettuale.
Ho pianto tanto quel giorno mentre sentivo la notizia alla radio...e se pesno a come è stata gestita la sua morte per tanti anni mi viene ancora da piangere. Bisogna riaprire le indagini, se possibile, voglio che oltre a piangere ci incazziamo di nuovo davvero!

Andrea Di Giovanni 21.03.09 18:10| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

AIUTO!! HELP !!!

Aiutatemi a bombardare di richieste la pagina Facebook del TG5 !! (http://www.facebook.com/home.php#/pages/Il-Tg5-Siamo-Noi/55605997157?ref=nf)

Io personalmente gli ho chiesto:
"Io avrei volentieri dato la notizia della condanna in primo grado dell' avvocato David Mills. E avrei chiarito che la posizione del nostro premier è stata rimandata in seguito al cosidetto "Lodo Alfano" di cui si sta giudicando la costituzionalità.
Avere un premier "quasi" condannato per corruzione non è una notizia da prima pagina? Non è un argomento da affrontare almeno per un paio di giorni, quanto il matrimonio Gregoracci-Briatore?"

federico fortunato 21.03.09 18:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
I NOSTRI PIU' GRANDI IMPUTATI DELL'OMICIDIO PASOLINI: SILVIO BERLUSCONI ( LO PSICONANO), DELL'UTRI,CESARE PREVITI, CHICCITTO, BONDI, FINI, CASINI,PRODI,VELTRONI, BOCCHINO, VELTRONI.........RIEMIPREMMO UN CARCERE SICURAMENTE!!!!!
Alvise

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 21.03.09 18:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

1975

Primavera
Licio Gelli fonda l'Organizzazione Mondiale del Pensiero e dell'Assistenza Massonica (OMPAM), una superloggia internazionale con sede a Montecarlo

16 Aprile
A Milano un fascista assassina, nel corso di scontri di piazza, lo studente Claudio Varalli

17 Aprile
Durante una manifestazione contro l'assassinio di Varalli, muore Giannino Zibecchi, stritolato da un camion dei carabinieri durante una carica

19 Aprile
A Firenze durante una manifestazione antifascista alcuni poliziotti in borghese aprono il fuoco uccidendo uno dei manifestanti, Rodolfo Boschi

22 Maggio
Il Parlamento approva la "legge Reale", un complesso di norme per l'ordine pubblico che reintroduce il fermo di polizia, allunga i termini di carcerazione preventiva e da alla polizia la possibilità di sparare quando "...ciò sia necessario per impedire la consumazione di attentati o altri eventi nefasti. Il PCI attua una debolissima opposizione

18 Dicembre
William Colby, direttore uscente della CIA, depone davanti alla Commissione d'inchiesta del Congresso USA sui servizi segreti. Ammette che nel 1972 la CIA ha organizzato un'operazione segreta volta a influenzare il corso degli avvenimenti politici in Italia in senso anticomunista. Alla deposizione è presente anche il nuovo capo della CIA, George Bush, che aggiunge "... Non sono esclusi altri avvenimenti del genere qualora ciò fosse richiesto dalle esigenze di sicurezza degli Stati Uniti...". Durante questi anni si sviluppa in Italia la strategia della tensione e una serie di tentativi di colpo di stato

31 Dicembre
Attentato esplosivo ai binari della linea Firenze-Roma, all'imbocco di una galleria vicino ad Arezzo. Una bomba fa saltare 40 centimetri di binario a Incisa Valdarno, poco prima del passaggio della Freccia del Sud, in un punto in cui il treno deragliando, avrebbe potuto precipitare in una scarpata. Solo per casualità ciò non avviene. Non ci sono vittime.


LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 21.03.09 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi, 21 marzo, primo giorno di primavera, invece di andare a mare a prendere il sole o fare, i più temerari, il primo bagno, abbiamo la neve.........

Neve in Sicilia.

Incredibile!!! Temperatura - 1°.

Il clima sta già subendo metamorfosi?

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo in tanti a conoscere i misfatti, i mandanti e gli esecutori della storia moderna della fantorepubblica postfascista, testimoni oculari, denuncianti e perseguitati dalla longa manus del potere, la corporazione delle corporazioni.
Siamo al redde rationem, nonostante il popolaccio infame.
In pochi daremo il segnale e, allora, ti alzerai popolaccio codardo?

Alberto Gramaccini 21.03.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

@STRAGE DI BOLOGNA DEL 1974

Pasolini si riferisce alla strage del treno Italicus,di San Benedetto Val di Sambro, provincia di Bologna...

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA RUSSA

(...)
Oggi possiamo dire che andiamo a creare insieme a Fi un soggetto politico, che per noi è il partito degli italiani a lungo atteso, che avrà un destino elettorale ampio, oltre il 40% e che perciò non può essere monoidentitario. Il Pdl sarà un partito di regole all’interno di una forte cornice valoriale, un partito in cui ci saranno prima dibattito e confronto, quindi un momento decisionale, che guai se non ci fosse". Ma l'identità del partito non si perderà: "All'interno del Pdl i militanti di An resteranno sempre la destra. Perché il nuovo partito dovrà avere più destra possibile. Da qui a qualche anno non ci sarà bisogno in Italia di dire di essere di centrodestra, ma, con termine europeo, di dire che il Pdl è la destra italiana, forte della nostra storia e della nostra militanza".
(...)

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 18:00| 
 |
Rispondi al commento

un piduista a capo del Governo, condannati in primo grado per mafia in Parlamento .....

......

Ma di cosa stiamo parlando, di qualche Stato del centro America ?

:-c

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 18:00| 
 |
Rispondi al commento

@ Annamaria e Monica


http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080131015909AAdMPgQ


Lottare e NON resistere!

E per favore...non dite più che le fragole sono mature..
andiamole a cogliere...prima che vengan mangiate dalle volpi!!!

p.s.: Evviva gli autotrasportatori che hanno capito come è facile vedere riconosciuti i propri diritti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Viola del pensiero Commentatore certificato 21.03.09 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Pasolini ha denunciato il decadimento della cultura e della moralità tanti anni fa.
Lo ha fatto nel modo più approfondito e, insieme, poetico che si sia mai visto nella storia della cultura.
I criminali sono vivi, i politici corrotti comandano, i distruttori della cultura sono in tv.
Purtroppo è colpa degli italiani, anch'essi ancora tecnicamente vivi.
Lui è morto.
L'unica speranza è agire personalmente se qualcuno se la sente, ognuno nella propria vita.
Rischiando di soccombere.
Ma tanto ormai che importa?

Alessandro L 21.03.09 17:55| 
 |
Rispondi al commento

***ATTENZIONE***

è ora di proporre a Beppe Grillo di inserire tra le battaglie del blog, una nuova battaglia che prenderà piede sicuro anche grazie al passaparola di ognuno di voi!
Si tratta di SBATTEZZARSI!!! Nel sito www.uaar.it è possibile avere spiegazioni sul semplice procedimento che consiste semplicemente nell’inviare una lettera (che trovate nel sito) alla parrocchia in cui siete stati battezzati!!!

Cominciamo a farci sentire e a far capire al beneamato clero che NON siamo dalla loro parte!

Fidatevi, quando inizieremo a essere in tanti a sbattezzarci si instaurerà un meccanismo a valanga che coinvolgerà molte persone (a fare il grande passo di sbattezzarsi) e che farà tremare e franare il Vaticano e la Chiesa intera!!!

SBATTEZZARSI E’ SEMPLICE: WWW.UAAR.IT

**** VOTATE QUESTO POST!!! ****

andrea a., perugia Commentatore certificato 21.03.09 17:53| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tinazzi ., Albano Laziale

=============================================

A Tina'...ma campa ancora quer paraculo de Libanori? Magna te che magno io....

Io so' io e voi nun sete 'n cazzo xx Commentatore certificato 21.03.09 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Moravia.
C'è un mostro, un mostro senza volto in questo paese.
Che è incistato nelle menti e nelle carni e rende suddiditi i cittadini, tessuti cancerosi le istituzioni.
Un mostro che non si riproduce per partenogenesi ma si riperpetua con un rito di iniziazione.
Nelle cripte trova umido rifugio ed al sole ha la faccia sorridente delle autorità.
Nessuno può dirsi immune dal suo tocco.
Soltanto, come la testa di medusa, appare talora alle sue vittime in tutta la ferocia di cui è capace, in tutta la sua essenza.
Non ha un nome soltanto, ma ha tutti i nomi ed i cognomi dell'anagrafe generale del popolo italiano.
Non ha una fede politica, ma abbraccia tutte le geratchie della politica, obbedisce soltanto alla riproduzione del suo potere, alla religione della morte.
Nessuno può dirsi escluso.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La morte di giornalisti e scritori hanno una particolare importanza sociale per condizionare la cultura, civiltà, valori, politica e giustizia. Dovevano essere particolamente puniti. Ma l'assassino di un ladro era condannato a 14 anni di galera e l'assassino del giornalista Tobagi, (anche lui del Corriere), a meno di 3 anni.

Neo-Machiavelli 21.03.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

La morte di Pasolini ha degli scenari ben definiti,
un'incontro occasionale omosessuale,
rabbia e disagio di ragazzi ai margini della società,quegli stessi ragazzi raccontati magistralmente dal punto di vista del suo cinema neorealista,basta rivedere "accattone" ed agli occhi delle persone che lo hanno amato sembrerà un rewind della sua morte.

Peppone Deiana Commentatore certificato 21.03.09 17:51| 
 |
Rispondi al commento

DEDICATO AL POPOLO DI INETTI 2parte

aprile 2008 votanti 37.954.253
Totale Coalizione Silvio c'e' 17.064.314 46,812
Totale Coalizione WALTER se po fa' 13.686.501 37,546
ricordo che casini 2milioni
idvdi pietro 1milioneemezzo


Stato italiano,Chiesa. 2009
Ogni stato “democratico” del mondo quando ci sono le elezioni spinge i propri argomenti su delle prospettive , in italia su la paura, l’ignoranza il terrore .
Dove piu'l'ignoranza aumenta piu' la chiesa predomina sulle masse.
Andate a vedere cosa succede nelle feste dei comuni italiani, processioni , feste e sagre si vedono scene di fanatismo religioso, che vediamo e critichiamo nei mussulmani, ma c’e’l’abbiamo noi l’estremismo religioso, parliamo del nijab “velo che copre la testa delle donne islamiche” e non parliamo che in tutto il sud italia una buona parte di nonnine e qualche giovane ragazza ancora lo indossano, “in forte uso fino ai primissimi anni 80”
Abbiamo la piu’alta percentuale di maghi ,maghette e cartomanti. Vedere Vanna Marchi
Le donne 2009 vengono trattate esattamente come 50anni fa, magari hanno raggiunto una pseudo parita’ lavorativa, ma non dei diritti civili primari come il libero arbitrio, basta vedere l’aborto, uso della pillola , contraccezione, fecondazione assistita etc.. ,altro che stolking..

Se continuate a contrastare il regime destrosinistroide , senza tener conto che 80% e un popolo di sotto sviluppati, dove il degrado morale etico e civico prevarica in quasi tutte le regioni d’italia , sara’ molto difficile contrastare questa cultura .

Ma se incominciamo ad usare la stessa arma “la paura”, per un fine nobile si potra’capovolgere il sistema,
piu' il terrore e la superstizione si diffonderanno piu'il popolo vi seguira nella battaglia….

Vi allego questo spunto di un film che voi di certo conoscete.
http://www.youtube.com/watch?v=FLOe2tk2QgI

anonimo italiano 21.03.09 17:50| 
 |
Rispondi al commento

www.libero.it - ultim'ora:"MERDASET LICENZIA MIKE BONGIORNO"

mauro peschechera 21.03.09 17:49| 
 |
Rispondi al commento

DOBBIAMO LOTTARE
DOBBIAMO LOTTARE
DOBBIAMO LOTTARE

L'INFERNO ASPETTA QUESTI GOVERNANTI MALEDETTI...

Enrico P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento

ultima cigliegina....

Franceschini non fa il capolista alle europee
Così il segretario lascia il suo Pd nella melma

Ah, no. Franceschini non farà il capolista alle Europee contro Berlusconi. Ha declinato l'invito sostenendo che mettere il proprio nome su una scheda solo per ottenere voti è un imbroglio bello e buono. Non fa certi giochetti, lui. Dove mette la sua faccia, è per un posto e un risultato. E diteci voi se non sembra la volpe che non arriva all'uva e dice: tanto è acerba.
Franceschini è il secondo politico di peso del Pd che rinuncia a fare il capolista. Non meno di una settimana fa era arrivato infatti il no di Prodi. Ora il suo, con questa spiegazione che va contro ogni criterio politico: essere il capolista "per finta" è una pratica che non è mai stata considerata immorale, né da destra né da sinistra. Ora tutto d'un tratto al Pd non piace più. "Il parlamento europeo non è un residence per pensionati di lusso", ha detto il segretario del Pd, "ma un luogo dove si decide il nostro futuro". Le bugie di Berlusconi lui le vuole smascherare: "Le nostre liste -ha detto all'assemblea dei Circoli- saranno fatte e composte solo di persone che vogliono lavorare in Europa e non per raccogliere preferenze sulla base di una truffa", come farà il centrodestra con "Berlusconi capolista e i ministri candidati. Berlusconi lo ha già annunciato omettendo però di dire che dovranno tutti dimettersi il giorno dopo che saranno stati eletti e che a Strasburgo non ci metteranno mai piede". Ovviamente. Insomma, vien da pensare che Franceschini stia perdendo la brocca: fa il maestrino perché ha fifa. Scontrarsi direttamente con il Cav lo mette in agitazione, la singolar tenzone non fa per lui, e nemmeno per Prodi, a dispetto del suo cognome. Meglio mettere in capo alla lista un bel capro espiatorio a cui dare la colpa nel caso in cui. Chi, dunque, affronterà la magagna-Europee a sinistra? Chi si prenderà la responsabilità del fallimento, stavolta?

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa dovrebbe essere la canzone per i meeting delle liste civiche a cinque punte

http://www.youtube.com/watch?v=RpJJnD40D9c

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 17:46| 
 |
Rispondi al commento

AN si scioglie, non si squaglia

È arrivato il momento più temuto che atteso: l’ultimo congresso di Alleanza nazionale prima di chiudere bottega e di riaprirla con la nuova insegna, Popolo della Libertà. Nell’animo degli iscritti convivono e confliggono due sentimenti: il desiderio di affrontare l’avventura del matrimonio con Forza Italia e la paura di rimpiangere il celibato. Oggi, al via dell’assise, prevale forse il sentimento numero due, soprattutto in chi ha la sensazione di partecipare non a una festa ma a un funerale. I partiti sono tutti conservatori, anche quelli progressisti, figuriamoci An che ha avuto inizi difficili, direi catacombali cui si deve il marcato spirito di appartenenza dei camerati pronti a combattere per difendere il diritto a esistere. Non è una esagerazione retorica, questa. Siamo abbastanza vecchi per ricordare l’ostracismo di cui fu vittima, anni e anni, il Movimento sociale italiano fondato, almeno idealmente, sulle ceneri della Repubblica sociale. Pur di emarginarlo nel disprezzo, gli avversari (meglio, i nemici) si inventarono una stravagante formula verbale: arco costituzionale. E la utilizzarono come etichetta (...) (...) con cui fregiarsi e distinguersi dai missini, considerati abusivi del Parlamen (continua)...

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Il Vaticano: boicottate il film 'Angeli e demoni'

Quel film non s'ha da fare. O meglio: s'ha da boicottare. È questa la posizione assunta dalla Chiesa a proposito del film Angeli e Demoni, il thriller diretto da Ron Howard e prodotto da Dan Brown, autore-cult anche del bestseller Il codice da Vinci.

Il prossimo 15 maggio, riferisce la Stampa, Tom Hanks torna nelle sale nei panni di Robert Langdon, lo studioso di Harvard chiamato a far luce sui significati simbolici di un giallo vaticano: l’omicidio di uno scienziato della setta segreta degli Illuminati.

Fin dall’inizio la Santa Sede ha fatto 'muro', negando ai produttori l’autorizzazione a girare alcune scene all’interno delle chiese di Santa Maria del Popolo e Santa Maria della Vittoria. ", si sono giustificati dal Vaticano attraverso il portavoce don Marco Fibb, "si colloca in una linea di fantasia che va a ledere il comune sentimento religioso".

Ora che il film è in uscita la parola d’ordine della Chiesa è appunto "fare muro"

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E brava AN, con tutti i loro PRINCìPI (falsi), con tutte le loro certezze (false), con tutti i loro IDEALI (falsi), adesso entrano felici nel partito dei grandi corruttori (veri), dei referenti della mnafia e mafiosi loro stessi. Avete ufficializzato la vostra falsità, finalmente.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 21.03.09 17:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cos alto vi serve da quelle vite...


http://www.youtube.com/watch?v=RrygLfwD8jo

Enore dal Taj, Udine Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Anni affollati degli ultimi dieci anni non riesco più a smaltirvi c'è troppo poco oblio anni affollati di gente che ha pensato a tutto senza mai pensare a un Dio anni di gente informata e noiosa vi sbiadiranno gli anni che sbiadiscono ogni cosa

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 17:32| 
 |
Rispondi al commento

E dopo la notizia di AN
BREVE SPOT PUBBLICITARIO:

"Evviva la poltrona!
La poltrona dei VERI POLTRONI!
Comprate la poltrona parlamentare,
non ve ne pentirete!
UNA POLTRONA E' PER SEMPRE!!"

Viola del pensiero Commentatore certificato 21.03.09 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Per Monica e Annamaria: ebbero la stessa reazione quando inventarono la macchina fotografica. In Arabia Saudita è vietato fotografare le donne. Voi vorreste che fosse vietato fotografare le strade.

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 21.03.09 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO RAGIONAMENTO - NO POLITICA
peccato che non c'è ragionamento nei postati dei talebani.
Solo offese e dichiarazione di guerra.
gli appestati dipietristi non pensano non vedono non ascoltano.
di pietro con la sua politica succhia consensi solo a sinistra....casini e berlusconi sono arrivati al 47%.....di pietro ora sogna di fare alleanza con bossi.
BENE.
LENIN ed ED saranno contenti potranno frequentare i circoli dei padani e bere birra e vino padano.
chi andra' a fare il giudice in sicilia?....de magistrs è scappato...la forleo è ormai impazzita...di pietro fa il buffone a brescia...chi andra' a difenderci dalla mafia?
lenin non capisce una mazza.....chi potra' salvarci?...il vaticano?

franco neaples 21.03.09 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silvio ha comperato una azienda in amministrazione controllata(AN)

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domando a cosa serve, in Italia, la Guardia di Finanza, se, praticamente, tutti i reati fiscali sono stati aboliti e l'evasione viene invogliata.

Capisco la Polizia ed i Carabinieri necessari per bastonare operai e studenti, per fargli passare la voglia di lamentarsi, ma la Guardia di Finanza?

Brunetta, datti da fare!

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che lascia sommessi, impauriti, tristi e, come coseguenza, senza parole è l'irriverenza dell'ignoranza di fronte al superiore intento di chi gode della vita per sapere e gioire... ma, soprattutto, soffrire.

L'ignoranza uccide Pasolini, Moro, Falcone, Borsellino, fa strage d'innocenti, manganella chi ha ragione.
Non sono persone superiori quelle che decidono di interrompere vite eccellenti come quelle del drappello preso sopra ad esempio. Chi decide tali morti è colui che dal gruppo di ignoranze è emerso a caso e crede di poter pareggiare e competere col Vero Grande.

Coloro che, invece, tanti e sognanti, sono taciturni e distratti a queste morti, sono la moltitudine d'ignoranti che, sotto sotto, o come si suol dire, inconsciamente, parteggiano per il loro pari che si è guadagnato le prime pagine a botte di fortuna, poi di soldi, poi corruzione, poi potere, poi paura.

Ma quel che so è che certi individui, come i nostri meravigliosi monumenti o opere d'arte, sono BENE NAZIONALE.
Dovremmo coccolarceli in vita e rimpiangerli senza consolazione dopo la loro morte.
Dovrebbero essere studiati a scuola e le piazze principali dovrebbero risuonare dei loro Nomi.

Non dimentico, però, che la moltitudine tifa per l'ignoranza.
Uccide paolini.
Uccide Borsellino.
Licenzia De Magistris.
Costruisce la sua casa nella Valle dei Templi in Sicilia.

Ragazzi, le linee di minor resistenza, l'ignoranza, la pigrizia... e tutto quello che ne cosegue, sono i veri nemici da combattere....
Tutto il resto è noia.

Buonasera commentatori del blog di Beppe Grillo, oggi ho ripreso a suonare dopo lungo tempo di inattività........... Non è mai troppo tardi.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brunetta e Maroni diranno che gli italiani sono tutti guerriglieri e terroristi quando passeranno da

www.ammazzatecitutti.org

a

www.ammazziamolitutti.org

* * *

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 21.03.09 17:12| 
 |
Rispondi al commento

L'omicidio di Pier Paolo Pasolini e il cuore di tenebra dell'Italia

4° Parte

Lì la carneficina.

Il "concorso di terzi" era risultato così evidente dalla perizia del professor Durante e da altre incongruenze da essere subito riconosciuto nel primo grado di giudizio - e poi inspiegabilmente respinto in seguito. E comunque nel maggio 2005 Pino Pelosi, ritrattando, lo ammise.

Dunque i tasselli pian piano stanno tornando; ne mancava uno, il più delicato, incerto e pericoloso: il motivo.

D'Elia raccoglie una serie di elementi estremamente probanti, che se non sono il suggello - questo spetterà alla giustizia: a questo punto parrebbe doverosa la riapertura del caso e l'acquisizione del libro di D'Elia agli atti - sono comunque un passo in avanti decisivo per uno dei casi più scandalosi di depistaggio nella storia d'Italia.

Questo il quadro d'insieme, poi ci sono tanti singoli punti che non tornano, e non fanno che rafforzare i sospetti: che dire, ad esempio, del paragrafo, a quanto pare risolutivo,
"Lampi sull'Eni", dato da Pasolini per già scritto in un passaggio del romanzo, e invece mancante?

Venne trafugato?

Secondo la testimonianza di Guido Mazzon, cugino del poeta, sì e fu Graziella Chiarcossi, nipote ed erede di Pasolini, a dirglielo («sono venuti i ladri, hanno rubato della roba, gioielli e carte di Pier Paolo»).

Di recente la Chiarcossi si è affrettata a smentire il tutto e ribadire, con singolare insistenza, che di Petrolio non manca una virgola.

Perché tanta sollecitudine?

Dal libro di D'Elia esce il ritratto di un'Italia ignobile, che mente su se stessa, si autoassolve, corrompe e falsifica.
Il primo danneggiato è il cittadino, che a tutt'oggi non ha un quadro nitido degli anni di piombo e delle stragi di massa.

Così, per concludere, facciamo nostra la richiesta dell'autore: che il prossimo governo abolisca finalmente il segreto di Stato per i reati di strage e di terrorismo.

http://www.reti-invisibili.net/pasolini/articles/art_7077.html

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTROLLO GLOBALE...

GOOGLE view!!!


Ho appena fatto un escursione per le strade della mia citta'.
E' pazzesco, la privacy non esiste piu'.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pasolini è un esempio lampante che nessun uomo potrà mai da solo ( o con il suo partito) cambiare le regole.
Chiunque nella storia ci abbia provato è MORTO!
Ditemi, chi di voi se la sentirebbe di esporsi???????
Ecco perchè non credo a nessun politico e credo che solo il popolo unito possa cambiare qualcosa in questo paese ridotto a brandelli.

Katya SovranitaPopolare

no, non mi era sfuggito questo post....ma lo avevo "sorvolato" ...tante volte mi sembra di leggere pensieri di bambini delle elementari!!

Il Pasolini aveva anche lui le sue "coperture"
che però non lo salvarono dall'aggressione squadrista...ma questo non significa nulla...
oppure significa che lo scontro tra le ideologìe c'è sempre stato sia in Italia che nel resto del mondo ...

in conclusione...vince sempre il più forte ..!

il più forte è colui che dispone delle famose
" divisioni corazzate "....il resto rimangono seghe mentali in cervelli poco usati!!!

LENIN
STALIN
MAO

..........LORO LO CAPIRONO DA MOLTO TEMPO!

seguitate a ragliare al cielo ....cari !!!!
e fatevi due pippe col botto!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 21.03.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL POST ODIERNO:

Pasolini scriveva allora sul Corriere della Sera, non ancora piduizzato: "Io so i nomi dei responsabili delle stragi....
---------------------------------------------------------------
http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html

Corriere della Sera, 14 novembre 1974

Cos'è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

........ Io so i nomi dei responsabili delle stragi di Brescia e di Bologna dei primi mesi del 1974....

.......Io so i nomi che hanno gestito le due differenti, anzi, opposte, fasi della tensione: una prima fase anticomunista (Milano 1969) e una seconda fase antifascista (Brescia e Bologna 1974).......

QUALCOSA NON QUADRA VISTO CHE LA STRAGE DI BOLOGNA E' SUCCESSA NEL 1980 o___o

Katya SovranitaPopolare Commentatore certificato 21.03.09 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'omicidio di Pier Paolo Pasolini e il cuore di tenebra dell'Italia

3° Parte

e ciò implica la soppressione del suo predecessore (caso Mattei, cronologicamente spostato in avanti)».

Le fonti di Pasolini erano molteplici. Innanzi tutto un libro scottante, fatto subito sparire: Questo è Cefis.

L'altra faccia dell'onorato presidente di tale Giorgio Steimetz (presumibilmente pseudonimo di Corrado Ragozzino, titolare dell'Agenzia Milano informazioni, che stampò il volume, oggi introvabile).

Pasolini lo parafrasa costantemente; basti pensare alle società amministrate da Troya/Cefis: la reale "Iniziative Partecipazioni Immobiliari" è trasfigurata in "Immobiliari e Partecipazioni", "DA. MA" in "Am. Da", "System-Italia" in "Pattern italiana".

L'altra fonte fondamentale, questa volta orale, è il senatore democristiano Graziano Verzotto, presidente dell'Ente minerario siciliano, cui l'Eni di Cefis aveva impedito la costruzione di un metanodotto tra l'Africa e la Sicilia.

Legami pericolosi, di cui Pasolini era ben conscio, tanto da dire nell'ultima intervista a Furio Colombo, uscita postuma l'8 novembre 1975:

«Lo sanno tutti che io le mie esperienze le pago di persona (...) continuo a dire che siamo tutti in pericolo».
Verzotto riuscì a sfuggire a un attentato nel 1975 (tetra coincidenza), e così affermò all'epoca il suo legale Ludovico Corrao:
«Siamo convinti di trovarci al centro di una congiura spietata, con obiettivi di giustizia sommaria».

La stessa al cui centro si trovò Pasolini (si pensi, a riprova del tutto, che De Mauro venne eliminato per molto meno).

Delle dinamiche che avevano portato all'agguato in cui cadde Pasolini si sono già occupati con dovizia di particolari Gianni Borgna e Carlo Lucarelli nel numero di Micromega dedicato a Pasolini (n. 6, 2005), e D'Elia non manca di tornarci: il furto delle pizze del film Salò e la relativa promessa di restituzione furono la trappola che attirò il poeta fino a Ostia.

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno.
Mi scuso per questo O.T. abnorme, ma avrei bisogno di un'informazione.
Qualcuno sa dirmi se è possibile risalire alla data in cui sono state scattate le immagini fornite da google maps?
Grazie


Se la paura di guardare vi ha fatto guardare in terra se avete deciso in fretta che non era la vostra guerra voi non avete fermato il vento gli avete fatto perdere tempo.
(F.De Andrè)

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

L'omicidio di Pier Paolo Pasolini e il cuore di tenebra dell'Italia

2° Parte

del socio piduista Berlusconi, si chiamava Cefinvest... Semplici, per quanto inquietanti, casualità?

Questo è quanto emerge dal coraggioso libro di Gianni D'Elia, Il petrolio delle stragi (Effigie, pp. 80, euro 10,00): laddove la giustizia tace - ricordiamo la chiusura lo scorso settembre, repentina e immotivata, da parte della Procura di Roma del fascicolo sull'omicidio Pasolini, a pochissimi mesi dalla riapertura -, sono gli intellettuali, quei pochi rimasti vigili in questo Paese che li detesta e li disprezza fino a ucciderli, a farsi carico della giustizia.

Perché la porta della giustizia, come ricorda Walter Benjamin emblematicamente citato da D'Elia, è lo studio, la volontà di capire.

E se i tribunali chiudono porte e indagini, non può e non deve tacere l'intelligenza dell'intellettuale e la sua ricerca della verità.

Ma, come già sapevano gli antichi, la verità genera odio.
Odio omicida, nel caso di Pasolini - come scrive D'Elia:
«Pasolini con Petrolio ha scritto la critica dell'economia politica delle stragi in Italia, prefigurando il passaggio dal regime di Cefis (nell'ombra) al regime del Caf (Craxi-Andreotti-Forlani) e poi di Berlusconi».

Odio censorio e repressivo nel caso del libro di D'Elia, la cui recensione è stata "sconsigliata" nelle redazioni dei principali quotidiani nazionali (e sappiamo che ci sono mille modi, uno più subdolo dell'altro, per mettere a tacere una notizia). Come dire: Mattei, e quanto ne consegue, fa paura ancora oggi.

Il libro si avvale di una documentazione importante, innanzi tutto le carte giudiziarie di Vincenzo Calia sul caso Mattei, dove si legge:

«Anche Pier Paolo Pasolini aveva avanzato sospetti sulla morte di Mattei, alludendo a responsabilità di Cefis».

Ecco il passo di Petrolio in questione (di una lucidità impressionante): «Troya (il nome romanzato di Cefis) sta per essere fatto presidente dell'Eni:

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Dietro a chi arma la mano ...di chi scaglia la pietra e nasconde la mano...c'è il politico che a sua volta è armato da chi prende ordini dalla chiesa.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 17:05| 
 |
Rispondi al commento

L'omicidio di Pier Paolo Pasolini e il cuore di tenebra dell'Italia

Gianni D'Elia ricostruisce ne "Il petrolio delle stragi" i retroscena della morte del poeta, che considera legata a quella di Enrico Mattei.
Sullo sfondo gli intrecci tra mafia, neofascismo e imprenditori negli anni bui della Repubblica
Flavio Santi
Fonte: Liberazione, 10 maggio 2006
10 maggio 2006

1° Parte

La notte del 2 novembre 1975 all'Idroscalo di Ostia Pier Paolo Pasolini, attirato in un agguato, fu massacrato da una banda di sicari siciliani perché conosceva il nome del mandante dell'omicidio di Enrico Mattei.

Lo conoscevano anche il giornalista del quotidiano L'Ora Mauro De Mauro, sparito nel nulla il 16 settembre 1970, e il giudice Pietro Scaglione, che su De Mauro indagava.

Il mandante era il successore di Mattei all'Eni, Eugenio Cefis, temutissimo e vorace uomo di potere, futuro presidente dell'Eni e poi della Montedison, coetaneo di Pasolini e suo corregionale (era di Cividale del Friuli), morto nel 2004.

Chi tocca Mattei muore.
Perché scende nel cuore di tenebra dell'Italia, fatto di corruzioni, complicità politiche e industriali (da un appunto del Sismi, Cefis risulta il fondatore della Loggia P2), servizi segreti deviati, golpisti (Cefis fu indicato come finanziatore del fallito golpe Borghese del 1970), stragi di massa usate come strumento politico (in un discorso del 1986 a Salsomaggiore Amintore Fanfani, cui Cefis era legato profondamente, definì la morte di Mattei «il primo gesto terroristico nel nostro Paese»: ma da dove gli veniva tutta questa certezza, visto che solo dieci anni dopo, nel 1997, il pm Vincenzo Calia giunse alla conclusione dell'incidente doloso?).

Se poi aggiungiamo che negli ultimi anni di vita Cefis si era interessato a società televisive (già in passato aveva tentato di scalare il Corriere della Sera, proprio negli anni in cui vi scriveva Pasolini...), e che una delle società accomandanti della Edilnord Centri Residenziali, già Edilnord s. a. s.

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I disoccupati e la crisi

I disoccupati? I 50enni disoccupati?
Ci sta pensando il pd con la sua anima di "sinistra", che sembra aver ritrovato la sua identità perduta intorno alla battaglia per "cchiù motti ppe ttutti".
Basta con i suicidi fai da te, rozzi ed incivili!
Servizio di morte dolce di Stato per tutti i sofferenti! Ed i 50enni disoccupati sono malati terminali!
Finalmente anche il pd ha ritrovato l'anima e la battaglia giusta per poter vincere!

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


« Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei Mass Media »
e
« Con la P2 avevamo l'Italia in mano. Con noi c'era l'Esercito, la Guardia di Finanza, la Polizia, tutte nettamente comandate da appartenenti alla Loggia.
Lucio Gelli
.....
La morte di Pasolini segue un filo unico che passa attraverso la storia dì'italia che è attualità , che muove un filo connesso comune dove cambiano le figure di potere ma si mantiene intatta l'ossatura , le fondamenta , la stragegia della P2 E DEL PIANO DI RINASCITA DEMOCRATICA .
..
Chi si mette di traverso , chi tocca i fili ed entra nel mondo oscuro dei legami paralleli dell'anti stato DEVE ESSERE RIMOSSO OGGI , PRIMA VENIVA UCCISO.
Perchè veniva ucciso ? perchè ALLORA al tempo della P2 per assurdo non eravamo ancora entrati nella dittatura mediatica e nei pilastri del piano P2 che erano E SONO :
A) nascita di soli due poli / partiti = PDL -L
siamo addirittura ad uno ..il governo e il
governo ombra....
B) controllo dei media = obiettivo raggiunto ,
anzi ecceduto...
Ma addendum al piano : ANNIENTAMENTO INTERNET
e controllo youtube attraverso cause, leggi ,
ricatti.
C ) Progetto bicamerale per le riforme
costituzionali = obiettivo centrato ,
ecceduto ; si elude , si fotte la
costituzione e si và avanti con decreti e
leggi e circolari = REGIME
D) riforma della magistratura = in corso ,
ECCEDUTO ...nodo Alfano , leggi salva premier
fusione fra istituzioni , CSM , ANM ;
normalizzazione magistrati curiosi : De
Magistris , Forleo , procuratori come
Apicella e tutto il loro team e collaboratori
come Genchi.
e) riduzione numero parlamentari..ultima
proposta di Berlusconi
f) abolizione delle province
g) abolizione legalità titolo di studio = si fà prima a demolire la scuola e l'università
iL piano della P2 , è diventato P3 , con la fusione nel sistema del potere bancario .

Nel novembre 2008 Lucio Gelli afferma che Silvio Berlusconi è l'unico che puo' realizzare il loro piano..

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:59| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sovrantià del popolo è sempre riguardo il popolo per il popolo del popolo nel popolo col popolo sul popolo.
Mi popolizzo e divento popolare se parlo del popolo?
Sicuramente si.
Mi invento che il popolo sovrano DOVREBBE intervenire per se stesso, ammischio un po di signraggio, ci sommo un tantino di populismo (parlando di popolo pure questo non guasta), dico che i politici sono infami, mi ricreo con tre quattro slogan comprati dai Ciniiis' a buon mercato e uso il blog di qualcun'altro.
Del mio blog, o roganizzazione non ce n'è bisogno perchè il concetto popolare non richiede associazioni visto che il popolo è gia associato di per se (e sennò che ca22o di popolo è?) e pertanto non abbisogna di aggergazioni o combriccole popolari.

Sovranità popolare... ma vaffanculo va!!!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:59| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVA X FACTOR ..VIVA AMICI....A NOI GIOVANI PIACE SOLO QUESTO !!

ABBASSO LA GNOCCA E' TROPPO IMPEGNATIVA !!!

carlo raggi 21.03.09 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

April 25th-26th 2009
International Days of Action Against nuclear power

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼
http://www.youtube.com/watch?v=hB8baDysEB8

Manca un mese... e dall'Italia nessun segnale...

Giornate internazionali contro l'energia nucleare.

Registra il tuo gruppo. Segnala le iniziative nella tua regione.

Scegliete e diffondete i banner sul vostro blog o pagina web.

http://chernobyl-day.org/

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:53| 
 |
Rispondi al commento

MA COSA C'ENTRA PASOLINI IN QUESTO MOMENTO.....
Senti Beppe credo che ci siano altre questioni aventi maggior priorità come dall'implosione in atto economica,dalla chiusura di molte imprese,da licenziamneti in corso e futuri questo grazie a dei responsabili oltre oceano...Le cause credo che in parte le sappiamo tutti o quasi mentre la parte a noi ignota della implosione scatenante in quasi 6-8 mesi ultimi possiamo intuirla ma andrebbe ricercata la vera causa probabilmente negli ambienti che pur preoccupati dei cambiamenti climatici in corso non hanno nello stesso fatto nulla per imporre tutta una serie di riconversioni energetiche dalle rinnovabili ed altro ,le uniche in grado di essere in grado di permettere un sano sviluppo sostenibile di cui gli esseri umano hanno bisogno.E'proprio da un sano sviluppo sostenibile reso tale da nuove applicazioni energetiche che gli uomini potranno garantirsi la loro vita dignitosa attraverso i lavoro,l'unico in grado di rendere il sistema sociale in armonia ed equilibrio.Per far questo occorre ritrovare un punto di ripartenza che si intravede nelle nuove opportunità di riconversione tecnologica ed industriale.Inoltre ritengo fondamentale rivedere tutte le regole che riguardano la moneta dell'Euro,moneta oggi che ritengo responsabile per un buon 30-40 % di tutti i mali attuali.O la gente viene messa in condizione di lavorare in maniera intelligente cosi'da creare i presupposti di creazione di risorse oppure sarà l'inevitabile declino vero.A noi non resta che scegliere e credo che il presente invito vada rivolto a tutte le persone munite di grandi responsabilità politiche,finanziarie ed industriali.Ritengo prima di tutto rivedere la creazione e fabbisogno di energia che possa rendersi inifluente sul versante della formazione dei listini di ogni prodotto,sappiamo tutti che l'energia incide su tutto il vivere per una buona quota.Bisogna dirle queste cose oppure no? Ma che scherziamo...il popolo tutto e'in mutande..o quasi

fabio astolfi Commentatore certificato 21.03.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASOLINI 5

SALO', IL TESTAMENTO ARTISTICO DI PASOLINI

Il testamento di un artista ineguagliabile,come disse Moravia, al suo funerale:

Abbiamo perso prima di tutto un poeta, e di poeti non ce ne sono tanti nel mondo>> Moravia è furibondo, la sua è una rabbia incontrollata, urla: >

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=2b_Jr3z3LUI

Pasolini e l'omologazione

Questa è una lezione più che mai attuale!

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento

IL NOME DELL'ASSASSINO( CHE STAVOLTA NON E' IL MAGGIORDOMO) E' FIN TROPPO FACILE DA FARE: GIULIO ANDREOTTI,IL MANDANTE OCCULTO PER ANTONOMASIA,IL TEMUTO "GOBBO DI MONTECITORIO"!

3 ANNI OR SONO,AL TEATRO "F.STABILE" DI POTENZA,ASSISTETTI AD UNO SPETTACOLO TEATRALE DAVVERO INTERESSANTE (CON LA REGIA DI ROSI,SE NON ERRO),CHE LEGAVA IN MANIERA CONVINCENTE LA SCOMPARSA DEL GIORNALISTA MAURO DE MAURO ALLA SUCCESSIVA ESECUZIONE MAFIO-DEMOCRISTIANA DI PASOLINI! TUTTO INCASTONATO NELL'AMBITO DELLE INDAGINI INFORMALI SULL'INCIDENTE (???) AEREO DI MATTEI!

PASOLINI,DE MAURO,PECORELLI: TUTTE VITTIME DELLO STESSO GOBBO CARNEFICE!

"VOMITARE&SOVVERTRE"

SognoRosso ., Battipaglia Commentatore certificato 21.03.09 16:47| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

MAGNACCI E MADDALENE AFFOLLANO IL GHETTO DEI "MIRACOLI",TRA UN PO, QUARTIERE DEL PERDUTO PARADISO, DOPO PASOLINI,FALCONE E BORSELLINO, QUALE CRISTO CROCIFIGGERANNO DOMANI? GRILLO, DE MAGISTRIS,TRAVAGLIO, SANTORO, GENCHI, VULPIO,SONIA,ECC. E CHI DI LORO VESTIRA I PANNI DI GIUDA? DI SPOT E DI FALSE PROMESSE E SATURO IL POPOLO... L'ORCO DEI SOGNI, IL SIGNORE DEI TRANELLI SI CIBA DI TUTTO QUESTO.......... lallodisanmarciano

aniello r., milano Commentatore certificato 21.03.09 16:47| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

OT

Botta e risposta tra Gioacchino Genchi e Gianluigi Nuzzi su FACEBOOK (19 marzo 2009)
Il dott. Genchi ha postato in mattinata sulla sua bacheca di Facebook il seguente messaggio di auguri per la festa del papá:

"Auguri a tutti i papà, in una Patria che ormai sembra rimasta orfana ... L'affetto e l'abbraccio dei miei figli mi consola e mi aiuta a combattere"
A stretto giro di posta Gianluigi Nuzzi replicava agli auguri del dott. Genchi con il seguente commento:
"Ricambio gli auguri...seppur mal tollerando alcune tue bugie..."
La replica del dott. Genchi seguiva di pochi minuti:
"Le bugie sono solo quelle che scrivi tu e il tuo giornale, solo al servizio di chi vi paga."

Gianluigi Nuzzi rispondeva:
"Troppo facile Gioacchino, mi aspetto di più , che bugie avrei scritto? Invece ricordo perfettamente che a me e David negli studi di Telelombardia negavi di aver compiuto accessi patrimoniali, ora sei indagato anche per questo no?"
Ed ecco la replica conclusiva del dott. Genchi che fa piazza pulita di ogni fantomatica "bugia":

“Vedo che sei bene informato! Sicuramente sei più informato di me, visto che alla stampa la Procura della Repubblica di Roma ha fatto sapere più di quanto non ha detto a me. Non c'è una sola mia attività di consulenza o di perizia - dicasi una - in cui mi sono mai occupato di indagini patrimoniali o fiscali. Non ne capisco nulla di indagini patrimoniali e/o fiscali e non ho mai fatto mistero della mia ignoranza. Conosco solo il mio lavoro, che è noto a tutti. Per il resto non sono mai stato un tuttologo. Se fossi un esperto di diritto tributario e fiscale non pagherei, come pago, tre consulenti, per occuparsi della gestione delle mie attività. Ciò posto ti preciso di avere solo verificato la corrispondenza di alcuni codici fiscali....

Continua
http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1190:botta-e-risposta-tra-gioacchino-genchi-e-gianluigi-nuzzi-su-facebook&catid=20:altri-documenti&Itemid=43

Silvanetta P. Commentatore certificato 21.03.09 16:47| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giulio lo champagne è sempre in fresco ricordatelo

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento

PASOLINI 4

PASOLINI E IL CINEMA

Tra i suoi grandi films, due quelli a cui sono piu' legato:

Teorema ,del 1968 e" Salò, o le 120 giornate di sodoma " del 1975.

Teorema, presentato alla mostra di Venezia, nel 1968, fu accusato di essere film di destra.

La storia, che ruota attorno alla vicenda di un giovane Terence Stamp, che piomba, non si sa bene da dove in una famiglia borghese, sconvolgendo totalmente l'ordine costituito familiare: venne vista come "torbidamente indulgente , impregnata di misticismo anti-materialista, per cui fascista".

Di fatto, il senso profondo è la rappresentazione della vacuità borghese, che esplode all'improvviso, quando appare l'altro, cioè il giovane intruso, lettore di Rimbaud, di cui tutti i componenti familiari si innamorano e con cui tutti si accoppiano.

Quel capovolgimento della logica che, secondo Pasolini, costituisce l'unica ancora di salvezza dai dettami sociali borghesi.

Quell'altro tutt'altro che straordinario , che determina la perdita di identità dei componenti familiari.

Salò o le 120 giornate di Sodoma, uscito postumo è stato un trauma, per me.
Film che ho rivisto piu' volte, come altri di Pasolini del resto e che ho metabolizzato ed interpretato in un lungo arco di tempo.

Ispirato al romanzo di De Sade, le 120 giornate di Sodoma, sequestrato per oscenità, poi dissequestrato, come successe molte volte, per le opere di Pasolini, straordinariamente controverse.

Ambientato a Salo', durante il periodo della Repubblica Sociale :protagonista un sesso, totalmente stravolto,in maniera orripilante, come metafora di prevaricazione, violenza, disprezzo.

Non a caso, il fascismo come paradigma del cieco potere, dell'orrore .

Una delle piu' spaventose rappresentazioni del male, immagini raggelanti, musica, fotogrammi oppressivi, ma la densa poetica pasoliniana.

Quel continuo camminare sulla corda della profonda allegoria, evitando di cadere nell'autoindulgenza avvicinarli senza sfiorarli.

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono tante persone che nell'arco degli ultimi 50 anni hanno tentato di dirci e raccontarci come stanno le cose nel nostro paese...

Chi ha tentato ed è morto per questo NON ha mai avuto GIUSTIZIA...la gente si è dimenticata, non si è ribellata all'ingiustizia di quella morte...non ha PRETESO di sapere.

Oggi gli uomini e le donne "che parlano troppo" non si ammazzana nemmeno più...

...tanto non c'è più un popolo ad ascoltare quello che dicono.


Anche Salvatore Borsellino si era stufato di parlare e di pretendere giustizia, amareggiato e disilluso dal popolo italiano...e della sua INDIFFERENZA, ma adesso ha ripreso a gridare!

Adesso ha ripreso a DENUNCIARE, perchè di nuovo ci sono orecchie disposte ad ascoltare le sue denunce.

NESSUNO PARLERà FINO A CHE IL POPOLO TUTTO NON LO PRETENDERà A GRAN VOCE.


Spero di averti chiarito che qualsiasi partito, se vuole, può dare la sovranità al popolo

Katya SovranitaPopolare 21*03*09 16:13

**********************************************

L'UNICA FRASE CHE HA UN SENSO LOGICO E' QUESTA !!!

...AL PAESE MIO SI CHIAMA " DITTATURA PROLETARIA "

MA PER MENTI COME LE VOSTRE...FA' MOLTA PAURA!!!


....apposta c'è già ORA la vostra sovranità popolare di un popolo bue e lobotomizzato !!!

con a capo un NANO MAFIOSO MENEGHINO!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 21.03.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASOLINI 3
ANALISI LINGUISTICA DI UNO SLOGAN

C’è un solo caso di espressività -ma di espressivita aberrante- nel linguaggio puramente comunicativo dell’industria: è il caso dello slogan. Lo slogan infatti deve essere espressivo, per impressionare e convincere. Ma la sua espressività è mostruosa perché diviene immediatamente stereotipa, e si fissa in una rigidità che è proprio il contrario dell’espressività, che è eternamente cangiante, si offre a un’interpretazione infinita.
.
La finta espressività dello slogan è così la punta massima della nuova lingua tecnica che sostituisce la lingua umanistica. Essa è il simbolo della vita linguistica del futuro, cioè di un mondo inespressivo, senza particolarismi e diversità di culture, perfettamente omologato e acculturato. Di un mondo che a noi, ultimi depositari di una visione molteplice, magmatica, religiosa e razionale della vita, appare come un mondo di morte.
Ma è possibile prevedere un mondo così negativo? È possibile prevedere un futuro come “fine di tutto”? Qualcuno -come me- tende a farlo, per disperazione: l’amore per il mondo che è stato vissuto e sperimentato impedisce di poter pensarne un altro che sia altrettanto reale; che si possano creare altri valori analoghi a quelli che hanno resa preziosa una esistenza. Questa visione apocalittica del futuro è giustificable, ma probabilmente ingiusta.


Sulla società dei consumi e sul sistema di informazione:

Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi. Il fascismo proponeva un modello, reazionario e monumentale, che però restava lettera morta. Le varie culture particolari (contadine, sottoproletarie, operaie) continuavano imperturbabili a uniformarsi ai loro antichi modelli: la repressione si limitava ad ottenere la loro adesione a parole. Oggi, al contrario, l’adesione ai modelli imposti dal Centro, è totale e incondizionata. I modelli culturali reali sono rinnegati
CONTINUA

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Se finisce sempre a morti ammazzati, tarallucci e vino, perchè affannarsi tanto con la politica.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:40| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE IO NON HO ANCORA CAPITO SE GLI ZOCCOLI CHE SI SENTONO IN LONTANANZA SONO DI BUFALI O DI PECORE !!

CHE VERGOGNA AD ESSERE ITAGLIANI !!

ABBIAMO UN CULO DOVE CI INFILANO DI TUTTO !!

carlo raggi 21.03.09 16:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASOLINI 2

Poi il sessantotto, la sua presa di posizione, ancora una volta in controtendenza , a favore dei poliziotti, negli scontri di Valle Gulia:quel drammatico grido di dolore , quella sensazione prodromica,che gli faceva vedere conformismo e legalità in questi giovani figli di borghesi (A Valle Giulia c'era, tra i manifestanti Giuliano Ferrara), la sua ossessione per quella "modernizzazione senza sviluppo" :per parafrasi dei contenuti, come non pensare alla realta attuale?

Un suo passaggio:

"Se voi volete essere una nuova generazione di giovani infinitamente più matura dovete anche abituarvi all’atrocità del dubbio, anche a questa sottigliezza sgradevole del dubbio, dovete cominciare ad abituarvi a dibattere i problemi veramente, non formalmente. Si applaudono sempre dei luoghi comuni: bisogna ragionare, non applaudire o disapprovare”.

In assoluto, il Pasolini che amo di piu', il Pasolini dell'arte visiva, il regista e quello "corsaro" voce inascoltata e profetica.

Pasolini corsaro


Un Pasolino durissimo, spietato , nella sua critica alla società dei consumi, all'oligarchia imperante, un presagio fosco, quello, ad esempio dei suoi "Scritti Corsari", raccolta di editoriali degli anni settanta.

Pubblico un paio di stralci,che credo emblematici:

Analisi linguistica di uno slogan
Il linguaggio dell’azienda è un linguaggio per definizione puramente comunicativo: i “luoghi” dove si produce sono i luoghi dove la scienza viene “applicata”, sono cioè luoghi del pragmatismo puro. I tecnici parlano fra loro un gergo specialistico, sì, ma in funzione strettamente, rigidamente comunicativa. Il canone linguistico che vige dentro la fabbrica, poi, tende ad espandersi anche fuori: è chiaro che coloro che producono vogliono avere con coloro che consumamo un rapporto d’affari assolutamente chiaro.
CONTINUA

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento

PASOLINI 1

Ovvero il piu' grande intellettuale della storia contemporanea italiana.

E' stato il primo ed inimitabile artista multimediale di sempre : poeta, narratore, sociologo, giornalista, regista ed altro ancora.

Ha vissuto la trasformazione del nostro paese da paese rurale a paese pre-industriale, il suo passaggio successivoall'industrializzazione , la trasformazione in società di consumi.

Tutto è passato attraverso la sua affilata acutezza e la sua intelligenza spietata e critica , l'Italia oscurantista degli anni quaranta-cinquanta che lo identifico' come soggetto "moralmente riprovevole", il suo marxismo eterodosso,il difficile rapporto con il PCI, da cui venne espulso "per condotta sessuale amorale", a cui , tuttavia, rimase legato , fino alla sua morte.

Poi, l'illusione romantica del sottoproletariato delle borgate romane ,mitizzato, come disperata ancora di salvezza dalla nascita di una classe sociale, la media borghesia, che lasciava profilare un'omologazione , un appiattimento di maniera, un imbarbarimento degli usi , come è effettivamente è stato:come non ricordare, ad esempio romanzi come "una vita violenta" e "ragazzi di vita", letture lontane, per me (ho letto questi due libri intorno ai sedici-diciassette anni..) ma care..

Una lotta acerrima, preveggente, contro la televisione ,paradossalmente un distacco "di conservazione" considerando che, in quegli anni, la televisione ebbe anche meriti non indifferenti : non si puo'dimenticare che perseguì, infatti, una sorta di alfabetizzazione catodica .

Gli anni sessanta, la svolta moderna,quella terzomondista, cosi' lontana, in maniera quasi altera da quella canonica, dell'internazionalismo mutuato dal PCI e dettato dalla contrapposizione dei blocchi.
Quella, ad esempio dei poemi raccolti in "Poesia a forma di rosa".

CONTINUA

Mauro Maggiora, Genova- Centro Storico Commentatore certificato 21.03.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

AN in FI...!!!....
Che dire...nutrivo un pò di rispetto per AN solo per alcune lotte sociali che ha portato avanti...

ecco l'ultima LOTTA SOCIALE di Forza Italia Giovani di Firenze:
contro la mancata distribuzione della Coca-Cola alle mense Universitarie, i giovani di FI l'hanno ditribuita gratis!

http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Toscana.php?id=3.0.3126357367


Viola del pensiero Commentatore certificato 21.03.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fonte, santa pazienza, è il rapporto dell'US Joint Forces Command, precisamente alla pagina 37.

acer ld Commentatore certificato 21.03.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oriana Fallaci: la mia verità negata sulla morte di Pasolini

Dopo l’articolo sull’Europeo, fu condannata per reticenza sulle fonti
«La mia scarsa stima del sistema giudiziario non è incominciata quando
i magistrati si sono messi a fare politica. Ma per questa esperienza»

ORIANA Fallaci è a New York e non avrebbe voglia di parlare di Pier Paolo Pasolini, della sua morte, delle inchieste e delle speculazioni successive, delle rivelazioni recenti, tardive e incomplete di Pino Pelosi. Tantomeno vorrebbe farlo per telefono. Però poi acconsente, «perché Pasolini era amico mio e di Alekos Panagulis». La stessa ragione per la quale, trenta anni fa - lei che era già «la Fallaci», quella del Vietnam, delle interviste ai potenti, dello scontro con Yasser Arafat, lei che non si occupava di cronaca - decise di misurarsi su un omicidio. Per lo smisurato affetto di una donna straordinaria verso uno straordinario uomo. E acconsente per un motivo insospettabile: «Vede, la mia scarsa stima del cosiddetto sistema giudiziario non è incominciata quando i magistrati si sono messi a fare politica, ossia ad applicare gli interessi dei loro partiti, la loro ideologia politica, al Codice Penale. E’ incominciata proprio per l’esperienza che ho avuto dopo la morte di Pasolini».

L’edizione dell’Europeo del 14 novembre 1975 fu nobilitata da un breve e fulminante articolo di Oriana Fallaci. Cominciava così: «Esiste un’altra versione della morte di Pasolini: una versione di cui, probabilmente, la polizia è già a conoscenza ma di cui non parla per poter condurre più comodamente le indagini. Essa si basa sulle testimonianze che hanno da offrire alcuni abitanti o frequentatori delle baracche che sorgono intorno allo spiazzato dove Pier Paolo Pasolini venne ucciso... Pasolini non venne aggredito e ucciso soltanto da Giuseppe Pelosi, ma da lui e da altri due teppisti, che sembrano assai conosciuti nel mondo della droga...».

santa pazienza Commentatore certificato 21.03.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giusto un mese fa postai un video sul grande ppp
IO SO.......
http://www.youtube.com/watch?v=Ics_damys4s

piccolo fly, ca Commentatore certificato 21.03.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Pasolini è un esempio lampante che nessun uomo potrà mai da solo ( o con il suo partito) cambiare le regole.
Chiunque nella storia ci abbia provato è MORTO!

Ditemi, chi di voi se la sentirebbe di esporsi???????

Ecco perchè non credo a nessun politico e credo che solo il popolo unito possa cambiare qualcosa in questo paese ridotto a brandelli.

Katya SovranitaPopolare Commentatore certificato 21.03.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Già è tanto che non siamo un paese nord-africano!

Per geografia, cultura e civiltà....saremmo più di là che di quà del mediterraneo (con tutto il rispetto per il nord-africa)!

Spider Blade Commentatore certificato 21.03.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla fine di questa brutta storia ho pagato solo io, che avevo solo 17 anni. Sono stato usato..." Giuseppe Pelosi, accusato della morte di Pasolini in un'intervista del 12 settembre 2008

--------------------------------------

un pescatore che usa il classico verme per catturare i pesci , è il "colpevole" della cattura, ma il verme che usa , se potesse ribellarsi all'uso , sarebbe colpevole in misura uguale.


MA NON SPARASSE CAZZATE...OGGI!
IL PELOSI FU L'ESCA PER CATTURARE ED UCCIDERE IL MAESTRO, PER CUI LA SUA PENA E' DEL TUTTO MERITATA, AL MASSIMO AVREBBE POTUTO CONDIVIDERLA
CON I COMPLICI TUTT'ORA LIBERI !!!!

SENZA ...NOMINARE I SOLITI MANDANTI...
GLI STESSI CHE TRE ANNI DOPO ...MANOVRARONO LE BIERRE CONTRO IL TERZO BERSAGLIO....!!!!!!
TRALASCIANDO I PRIMI DUE !!!!

*
**

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 21.03.09 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO SO CHE PASOLINI NON E' MORTO PER CASO!

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti (attentati alle istituzioni e stragi) di cui si sono resi colpevoli.
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace;...........

Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell'istinto del mio mestiere.

Credo inoltre che molti altri intellettuali e romanzieri sappiano ciò che so io in quanto intellettuale e romanziere.

INELLETTUALI,ARTISTI,CANTORI E NOTI PERSONAGGI,NON PROVATE VERGOGNA???

PASOLINI PARLA A VOI DA DECENNI!!!

DOPO IL PORTAFOGLI RIUSCIRETE MAI A RIEMPIRE LA VOSTRA VITA DI ONESTA'???

RIMARRETE SERVI STRISCIANTI PUR DI APPARIRE?

UN VOSTRO FRATELLO E' MORTO CHIEDENDOVI AIUTO E VOI VI SIETE GIRATI DALL'ALTRA PARTE!!!

VERGOGNA,I VOSTI FIGLI SAPRANNO CHE LA STRADA DA SEGUIRE E' QUELLA DELLE MERDE LECCACULO.

Bell'insegnamento che gli avete dato!Merde!!!

"""Gli italiani sanno, sapevano tutto. Non amano chi grida la verità.
Chiedo la riapertura delle indagini sull'omicidio di Pasolini. Chi sa parli. Chi ha le prove le renda note."""

Grande Grillo,la riapertura delle indagini è il minimo che possiamo chiedere per ringraziare uno dei pochi "Intellettuali" degni di questo nome.

SINISTRA!!!

DOVE CAXXO SEI STATA IN TUTTI QUESTI ANNI???

E' STATO AMMAZZATO UN POETA,UN REGISTA,UN ATTORE,UN ROMANZIERE.

E' STATO AMMAZZATO CHI SI BATTEVA PER IL SOCIALE AL POSTO VOSTRO!!!UN COMUNISTA!!!

Grazie Pierpaolo,anche se non sono comunista come lo eri tu,ti ringrazio per avermi dato un po' della "Tua" cultura che sapeva che la politica è marcia tutta!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Se qualche merda si redime noi siamo qua!!!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:19| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 44)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi, sapere serve a ben poco! Questa la tragica verità!

Pasolini fu ucciso perché incarnava un po' troppo la Verità!
E' la Verità che, da sempre, ha fatto scandalo, in questo mondo.
Lo spirito del mondo non può ammettere che la verità si appalesi troppo.
Oggi, parte di essa si lascia uscir fuori solo perché quest'umanità corrotta è pronta a scegliere consapevolmente per la menzogna!

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Aprire le porte alla primavera
20 marzo 2009 - Tonio Dell’Olio


Per quanto ci si possa impegnare e si possa ricorrere a mille stratagemmi si arriverà persino a poter ritardare la primavera ma non a cancellarla.
Calendario o no, la primavera arriva per scaldare la terra che riemerge dal freddo.
Non è retorica.
È la verità delle zolle e delle gemme, della vita di ogni essere animato, di giornate finalmente aperte a un nuovo mattino.

Quando Libera scelse il primo giorno di primavera per ricordare (lett.: riportare al cuore) le vittime innocenti di mafia insieme ai loro familiari, era consapevole che proprio quell’abbondanza di vita sottratta dalla violenza spianava la strada alla primavera di un paese e di un popolo.
Lo ripetiamo spesso: nei confronti delle persone che hanno donato la vita per la giustizia e per la verità abbiamo contratto un debito che possiamo saldare soltanto con un impegno coraggioso, consapevole, trasparente, credibile, responsabile… per un mondo senza l’oppressione delle mafie di ogni tipo.
Tra coloro che accompagneranno il 21 marzo di quest’anno, Ilija Politkovskaja figlio di Anna, la coraggiosa giornalista russa martire per la verità. Anna Politkovskaja ha dato una spinta ad una primavera pigra come quella russa perché il sole potesse tornare a risplendere.

Che sia seme che cade nella terra delle nostre coscienze.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tantissimo e me ne scuso!!
Ma questa "sovranità popolare" dov'è???
Che "Leader" ha??? In quanti siete???
Si potrebbe un pò sapere a quale "Leader" vi ispirate??? Chiedo troppo se alle prossime amministrative/Europee vi asterrete o non ci volete proprio andare a votare???
Vorrei capire, "sovranità Popolare", che forza è nel paese!!!
Mi scuso di nuovo per averti "ROTTO LE PALLE"!!!
Ma per "pubblicizzare" sovranità popolare è molto semplice!!!
E' sufficiente aprire un BLOG!!

Tutto quì!!
GERONIMO

-----------------------------------------------------------------
Scuse accettate..... preferisco le critiche costruttive che fai di solito.
Cercherò di chiarire il concetto di sovranità popolare ... il concetto di sovranità popolare non può restare racchiuso in un blog a se stante, ognuno di noi DOVREBBE FARLO PROPRIO perchè OGNUNO DI NOI E' PARTE DEL POPOLO

OGGI il popolo propone e lo stato dispone (ovvero LA PAROLA DEL POPOLO VALE MENO DI NIENTE)
CON LA SOVRANITA' POPOLARE SI INVERTONO I RUOLI.

CON LA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA diamo potere assoluto ai politici di turno ( firmiamo un contratto in bianco)
se associamo alla DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA LA DEMOCRAZIA DIRETTA ( che si esprime tramite referendum deliberativi e senza quorum), si ha la prevalenza del popolo sul volere del partito rappresentante (qualunque esso sia) e non viceversa... in questo modo VERREBBE PRATICAMENTE CAPOVOLTA LA PIRAMIDE DEL POTERE.
Ora prova ad immaginare quante cose si potrebbero cambiare a colpi di referendum... ti aiuto:
1)MONETA SOVRANA ( AFFANCULO BANCHIERI, DEBITO PUBBLICO E RISERVA FRAZIONARIA AL 2% GRAZIE AI QUALE SI STANNO IMPADRONENDO DI TUTTO)
2)RIDURRE ALLO STRETTO NECESSARIO IL NUMERO DEI NOSTRI RAPPRESENTANTI ( AFFANCULO POLITICI DI TROPPO)
3) RIDURRE DRASTICAMENTE I LORO STIPENDI
4) TV DI STATO E NON DI CASTA
5-6-7-8...ecc ecc ecc.

Spero di averti chiarito che qualsiasi partito, se vuole, può dare la sovranità al popolo SEGUE SOTTO--->

Katya SovranitaPopolare Commentatore certificato 21.03.09 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASOLINI HA AVUTO IL DONO DI VEDERE LONTANO....E ANCHE PER QUESTO E' MORTO TROPPO PRESTO....OGGI GUARDANDO I VARI TG CHE DAVANO AMPIO SPAZIO AL CONGRESSO AN CHE CELEBRA LA SUA FUSIONE CON IL PDL..TUTTI QUEGLI ITALIANI CHE APPLAUDIVANO I VARI LA RUSSA, ALEMANNO...MI RICORDAVANO GLI ITALIANI DEGLI ANNI 30/40 CHE APPLAUDIVANO UN ALTRO REGIME...QUANDO VEDO QUESTE COSE MI SEMBRA CHE PER L'ITALIA NON CI SIA FUTURO...CHE NOI CHE GUARDIAMO LONTANO, COME FACEVA PASOLINI, SIAMO DESTINATI A MORIRE.....

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 21.03.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento


.


Massimo Gregario, bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 16:08| 
 |
Rispondi al commento

OT OT OT

AN si è sciolta,confluirà nel popppolo delle libbbertà!!

Tori..al TG5 ha detto che anche Almirante avrebbe fatto la stessa cosa..
ma chi caz.... lo fa parlare stò pirla?
Qualcuno vada a murare la lapide di quel pover'uomo.. perchè da quanto gli girano l'ha sradicata!!!

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 21.03.09 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Non arrivo a capire perchè nelle postazioni di comando c'è sempre gente che non capisce un cazzo

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=yNr9gP9-_Eo

Finalmente antonio desani alias lenin dipietro
ha un volto!

E' il primo a sinistra del video!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 21.03.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA SE LA P2 CONTROLLA L`ITALIA,PERCHE NON SI FA FUORI LICIO GELLI CHE NE E` IL CAPO?
>
>
BASTA FARLO SEMBRARE UN INCIDENTE E` CI SI TIGLIE DALLE PALLE QUESTO DELINQUENTE CHE STA UC CI DENDO
MILIONI DI FAMIGLIE ITALIANE

gina rubani 21.03.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La morte di Pasolini mi ricorda la morte di Alekos Panagulis vero Oriana?

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pier Paolo Pasolini: un dio del pensiero libero e
sicuramente il più lucido e lungimirante intellettuale contemporaneo.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Io ho fatto la tesi su Pasolini. Nel 2002. E anche un pivello come il sottoscritto capì che non morì per mano di Pellosi. Leggetelo, Pasolini. Parla di oggi.

luigi perissinotto 21.03.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Israel has neither confirmed nor denied the existence of its own nuclear arsenal, but page 37 of the US Joint Forces Command report recognizes the fact, putting it in the same group as Pakistan, India, China, North Korea, Russia, along with an "emerging Iran," Taiwan, and Japan having "the capability to develop nuclear weapons quickly."

According to "The Samson Option" report—an investigative article written by reporter Seymour Hersh—Israel may have 200 to 400 atomic warheads, ready to use as the last resort in case of a massive attack that may put in danger the existence of the country.

acer ld Commentatore certificato 21.03.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIORNATA NAZIONALE DELLA MEMORIA E DELL'IMPEGNO
IN RICORDO DI TUTTE LE VITTIME DELLE MAFIE.


“Sono arrivati da ogni parte d'Italia per marciare insieme a Napoli nella XIV Giornata nazionale della Memoria e dell'Impegno in ricordo di tutte le vittime delle mafie.
Dopo la giornata dedicata al quindicesimo anniversario dalla morte di Don Peppino Diana a Casal di Principe il ricordo e l’abbraccio di oggi si è aperto a tutti coloro che - come ha ricordato il presidente onorario di Libera – Nando Dalla Chiesa – “hanno avuto il coraggio di lottare e di non tacere”.


E come sentinelle di Memoria domani accenderanno il corteo che attraverserà Napoli sino ad arrivare in piazza Plebiscito dove prenderanno "la Parola" e non saranno soli.

Con loro la società responsabile che si e' messa in viaggio stanotte da tutta Italia.

Questa mattina al porto di Napoli sono arrivati cinquecento siciliani su una nave speciale partita qualche ora fa da Palermo.
Dal nord e dalle altre regioni, treni speciali e autobus.
Il corteo si muoverà dalla rotonda di Piazza Diaz sino a Piazza Plebiscito e durante tutta la marcia saranno letti i nomi del lungo elenco della memoria e dell’impegno.

"Quando Libera scelse il primo giorno di primavera - commenta Tonio dell'Olio di Libera- per ricordare le vittime innocenti di mafia insieme ai loro familiari, era consapevole che proprio quell’abbondanza di vita sottratta dalla violenza spianava la strada alla primavera di un paese e di un popolo".


da un articolo di Alessandra Del Giudice su "Liberainformazione"

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Sonia come fai ad avere un mafioso con lo stesso cognome?

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AN si è sciolta


(praticamente una diarrea)

nano Cesso 21.03.09 15:51| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 76)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“L’Italia – e non solo l’Italia del Palazzo e del potere – è un Paese ridicolo e sinistro: i suoi potenti sono delle maschere comiche, vagamente imbrattate di sangue: «contaminazioni» tra Molière e il Grand Guignol. Ma i cittadini italiani non sono da meno.
Li ho visti, li ho visti in folla a Ferragosto. Erano l’immagine della frenesia più insolente. Ponevano un tale impegno nel divertirsi a tutti i costi, che parevano in uno stato di «raptus»: era difficile non considerarli spregevoli o comunque colpevolmente incoscienti.”

(Pier Paolo Pasolini 1976)

=============
Se non avessi letto la data avrei avuto qualche dubbio sulla sua reale morte.

Franco F. Commentatore certificato 21.03.09 15:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Nazionalizziamo la Banca d'Italia, e allora possiamo parlare di potere dei politici, di politica, di sovranità dello stato italiano, di valore delle elezioni, di democrazia.


sancho . Commentatore certificato 21.03.09 15:48| 
 |
Rispondi al commento

C'E'UN ARIA MA UN ARIA...
http://www.youtube.com/watch?v=50SnH47mi08

mark kaps Commentatore certificato 21.03.09 15:46| 
 |
Rispondi al commento

I politici?

Ma non abbiamo detto che sono dei camerieri? Che sono degli esecutori?
Il potere non è dei politici! Essi sono solo l'interfaccia tra noi ed il potere!
Possono gestire, al massimo, solo le clientele di basso livello. E' l'unica politica che viene consentita loro!
Prendersela solo con i politici è fermarsi al primo gradino.

sancho . Commentatore certificato 21.03.09 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MONICA!!!!!!!!!!!!!
Li faccio io i nomi dei mandanti della casa delle ILLIBERTA'!!!!!

SONO:
MARCELLO DELL'UTRI!!!!
CESARE PREVITI!!!!!!
SILVIO BERLUSCONI!!!!!!

Questi sono gli assassini e i delinquenti di FALCONE E BORSELLINO!!!!

GERONIMO . Commentatore certificato 21.03.09 15:42| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 99)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia, paese di merda.... mi chiedo se mai riusciremo a uscire dal baratro dove siamo precipitati....

La crisi avanza e Alfano pensa a you tube.... ma andassero tutti a fanculo!

Se esiste una giustizia divina, la pagherete, e la pagherete molto cara!

C. Z. Commentatore certificato 21.03.09 15:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

LENIN!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 21.03.09 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo.

Pier Paolo Pasolini
Vie Nuove n. 36, 6 settembre 1962

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.09 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Pensieri liberi e libere opinioni..

Io Pasolini non lo conosco,non lo conosco come regista ne come scrittore.. tanto meno come attivista politico.

Per me la morte di pasolini è uguale alla morte di tanti altri che sono stati uccisi ingiustamente (perchè la morte di un'uomo per mano di un suo simile è giusta?) ed è per questo che i colpevoli ed i mandanti paghino per il delitto commesso.

Certamente io non condanno Pasolini ne lo elogio.. ne resto indifferente.. me ne dovete fare una colpa?

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 21.03.09 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione